Benvenuto, Ospite!

Registrati, sarai in grado di discutere, condividere e inviare messaggi privati con gli altri membri della nostra community.
Avvisiamo l'utenza che per poter accedere al forum, in seguito agli aggiornamenti effettuati, bisognerà inserire tra i dati di accesso il proprio nickname e non più il nome scelto durante la registrazione.

SuperPeppo

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    836
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

35 Excellent

Su SuperPeppo

  • Livello
    Bello a meta'

Profile Information

  • Sesso:
    Male
  1. Mi piacerebbe un comunicato con uno stile particolare, in cui si ricorda ai "giornalisti" che dare dei ladri a una squadra equivale a dare dei venduti agli arbitri, invitandoli a fornire le prove di quanto asserito all'ufficio inchieste (con numero di telefono e orari di apertura) portando un quotidiano sportivo come testimonianza.
  2. Riesce a nominare la Juve in quasi tutto quello che dice, l'ansia che vive quest'uomo è da ricovero.
  3. E dopo che sanno chi ha deciso cosa ci fanno con sta notiziona? Dicono "ah, ok!" ?
  4. Questa è la morte della cultura sportiva, che gli addetti ai lavori hanno deciso di sacrificare ormai da tempo in favore dell'avere argomenti che servano a vendere. E con la VAR andrà pure peggio, perché ci sarà sempre qualcuno che vedrà un centimetro di troppo... Giornalisti, allenatori, dirigenti devono mettersi d'accordo una volta per tutte, e dire se considerano gli "s/favori" arbitrali intenzionali o meno, altrimenti dicano chiaramente che gli arbitri sono venduti e ne paghino le conseguenze. Non è possibile che venga fatta una caccia alle streghe per quelle che sono valutazioni personali e per loro natura soggette a errore; il mostrare il replay delle decisioni arbitrali durante la partita non ha nessuna utilità se non quella di delegittimare il direttore di gara usando linee, lenti di ingrandimento, fermi immagine e tutti quegli strumenti che l'arbitro non può avere. Può andare bene come strumento didattico in seno all'AIA, ma non come banco di accusa in tempo reale. Mi piacerebbe che la prossima volta che Bacca, ad esempio, sbagliasse un gol e il Milan non vincesse, tutti ( commentatori, allenatori, giornalisti) provassero ad immaginare di usare la stessa enfasi per parlare di campionato falsato, di errore intenzionale, di favore alle altre squadre; forse così capirebbero l'assurdità di quello che sta succedendo.
  5. "Concesso al 97", un articolo che non ha alcuna intenzione di fare giornalismo serio.
  6. Su Premium De Marco dice che è rigore il braccio di D'Ambrosio su cross di Spinazzola, azione praticamente identica a quella di ieri. E vedere Pioli fare la verginella rifiutandosi sdegnoso di commentare la dice lunga sul significato di onestà intellettuale.
  7. sondaggio

    A me non piace, ma visto che non ci capisco un c**** sarà un successo.
  8. Il precampionato è sempre stato così, una volta finite queste amichevoli in giro per l'Italia vedrete che saranno in condizione.
  9. Stiamo pareggiando contro il nulla.
  10. L'ho segnato, spero venga annullato.
  11. Più che la macchina in questo caso credo sia il pilota che deve darsi una regolata.
  12. A voler esere critici è uno stile che forse ha fatto il suo tempo, nella forma ovale, nella finta tridimensionalità, direi anche nei contenuti. Un cambiamento potrebbe non essere così male.
  13. "Non è come si parte ma come si arriva" ( cit. di qualcuno credo )