Vai al contenuto

- Domenico -

Moderatori
  • Numero contenuti

    21267
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

764 Excellent

1 Seguace

Su - Domenico -

  • Livello
    Dave...
  • Compleanno 25/03/1993

Profile Information

  • Sesso:
    Male
  • Scrive da:
    Napoli
  • Interessi:
    la Juventus

Visite recenti

9056 visite nel profilo
  1. "A g'ho miss Gomis!"

    Il grande PUMA ex Avellino:
  2. Siamo di una superiorità imbarazzante, con o senza i titolari. Il Chievo ha giocato una partita dignitosa, ma è bastato alzare un po' i ritmi per chiudere i conti (e inserire Dybala). Asamoah in particolare ha disputato un'ottima gara, il ruolo di terzino gli è congeniale e fisicamente è una roccia, non lo sposti neanche col carroattrezzi. Pjanic disegna calcio alla sua maniera e l'intesa con Dybala è superba, vederli duettare è un piacere per gli occhi. Andiamo a Barcellona con fiducia, consapevoli dei nostri mezzi e della nostra forza.
  3. Asamoah in grande spolvero, il migliore in campo finora. Non ha perso un solo contrasto ed è sempre nel vivo dell'azione.
  4. God Save The Premier League! - 2017/18

    Fisicamente è ben piazzato, il modo in cui sradica il pallone a Klavan nel primo tempo, vincendo il corpo a corpo, dice tutto.
  5. Avrei dato una chance a Bentacur dal primo minuto. Sarebbe stata la partita ideale per lui.
  6. La Canzone Del Giorno

  7. Ok, perché mi pare strano, non ho ricevuto nemmeno una mail dal giorno del rinnovo. Vedo di inoltrarla, mi sono stufato di aspettare.
  8. Ho rinnovato la Stadium due mesi fa senza inviare i documenti e la sto ancora aspettando. E' normale secondo te questa attesa, o dovrei inviare una mail di sollecito alla società?
  9. [ Attaccante ] Jean-Kévin Augustin

    Jean-Kévin Augustin Nome: Jean-Kévin Augustin Nato a: Parigi, il 16 giugno 1997 Nazionalità: Francese Passaporto: comunitario Altezza: 1,77 cm Peso: 69 kg Piede: destro Ruolo: attaccante Club: PSG Scadenza contratto: 30 giugno 2018 Profilo by chrim10: Per capire di chi stiamo parlando, portiamoci al minuto 5, della finalissima degli Europei Under 19, tra Francia e Italia, di un mesetto fa: ricezione palla dalla trequarti, portata avanti di prima con controllo in veronica, ad eludere i due centrali italiani, scatto in progressione che mortifica entrambi i difensori, ed a tu per tu con Meret, lo salta di netto depositando in rete. Azione di 3/4 secondi che ha devastato di netto la retroguardia italiana e – consentitemelo – ha dimostrato la netta, nettissima differenza di livello anche agonistico (non solo tecnico) tra questo pervertito del gol ed i bambolotti italiani. In questa kermesse continentale, Augustin ha vinto il titolo di capocannoniere con 6 reti in 5 presenze. Ma celebrarlo per questo motivo non è mica un dovere, poiché di sto ragazzo se ne parla da un po’. Ora, che la Francia sia di un’altra categoria, pare superfluo affermarlo. E difatti, abbiamo già segnalato diversi giocatori incredibili di questa selezione (alcuni anche schedati). Ma il punto sul tavolo della faccenda è un altro: possiamo anche discutere che la politica giovanile in Francia funzioni (ed è comunque vero), ma la cosa viene agevolata dal fatto che maneggi gente davvero forte, pur in giovanissima età. La materia prima deve esserci, ed in Francia, cari cittadini, è di altissimo livello. E noi della Sezione che seguiamo queste competizioni giovanili, ce ne stiamo accorgendo (anche con passaggi a vuoto, invero, ma senza che ciò pregiudichi una generazione che sta letteralmente spuntando fuori, con prepotenza bisturica). Tornando ad Augustin, dobbiamo confermare che è un attaccante con potenzialità veramente devastanti. E tra l’altro, queste potenzialità le mette comunque al servizio della squadra. Guardandolo giocare con la rappresentativa dei baguettari, infatti, si è notato una certa predisposizione ad aiutare la manovra offensiva, non solo – banalmente – giocando di sponda o dialogando, ma anche con una capacità interessante di togliere riferimenti alla difesa avversaria. Questo aspetto aumenta le capacità offensive: con Augustin in campo, la Francia alternava fasi di pressing alto e ritmi altissimi, a fasi di mero controllo, con il pervertito sempre carico alla minaccia di strappanza equatoriale per vie centrali. Va classificato, quindi, come punta centrale di movimento. La sua caratteristica principale è evidentemente la velocità, la rapidità nello scatto breve, ma anche in progressione palla al piede. Fisicamente non è un marcantonio, ma ha la giusta potenza e meccanica fisica, che gli consente di resistere alle pressioni del marcatore e di filare via senza alcun ritegno. Lo trovo particolarmente adatto ad un modulo che preveda una sola punta centrale, e quindi in un 4-3-3, oppure in un 4-2-3-1. Tuttavia, anche nel corso di una singola partita, essendo come detto un attaccante di movimento (quindi mai statico), ed avendo questa semplicità di corsa, sovente lo si trova in ampiezza a dialogare, oppure a favorire gli scarichi e gli spazi per il rimorchio. Diversi suoi gol, infatti, li determina partendo largo. Quanto alla facilità di gol, viene in rilievo una considerazione che potrebbe apparire, a prima vista, ridondante, ma che poi nella realtà non lo è affatto: segna in ogni modo. Inutile anche descrivere le varie tipologie di signature, guardatevi i video e fatemi sapere. Concludo: via etere si trovano tutte le informazioni storiche ed anagrafiche del soggetto, e pertanto non ritengo utile riportarvele, ma sappiate che sto ragazzo ha iniziato ad essere convocato in prima squadra, nel P.S.G., da tal signor Blanc, sin dalla stagione 2014-2015, quando il pervertito del gol ha iniziato a sgolleggiare nella Champions Youth League. Il gol contro l'Italia, in apertura di video: https://youtu.be/1boLl8qfukw by chrim10
  10. [ Attaccante ] Tammy Abraham

    Tammy Abraham Nome: Tammy Abraham Nato a: Londra, il 2 ottobre 1997 Nazionalità: Inglese Passaporto: comunitario Altezza: 1,90 cm Peso: 75 kg Piede: destro Ruolo: attaccante Club: Chelsea Scadenza contratto: 30 giugno 2019 Profilo by GoldenGol: L'era-Abramovich ha portato al Chelsea grandissimi trofei, nazionali ed internazionali, che hanno arricchito la bacheca del club e fatto gioire i suoi tifosi sparsi in tutto il mondo. Premier League, coppe nazionali, e Champions League: zio Roman nei suoi 12 anni ha vinto tutto, in lungo e in largo. Eppure, resta ancora un cruccio al russo: sotto la sua presidenza, nessun ragazzo è riuscito ancora a compiere il grande salto dal settore giovanile alla prima squadra, tanto che dobbiamo risalire addirittura a John Terry per trovare un calciatore "made in Chelsea" farsi largo tra i grandi. Eppure, le grandi spese compiute dallo Zar per il settore giovanile dei Blues sta iniziando a dare i suoi frutti: la squadra primavera si è appena laureata per la seconda volta consecutiva campione d'Europa, vincendo la Youth Champions League in finale contro il Paris SG. In questa forte squadra londinese, dotata di diversi bei talenti, spicca sicuramente Tammy Abraham, attaccante autore di ben 8 gol in 9 partite in questo torneo (e di 4 nella scorsa edizione) più altre 9 reti in 16 partite del campionato primavera inglese. Un giocatore che vi consigliamo certamente di seguire. Parliamo di un attaccante assolutamente moderno, dotato di un gran fisico (1,90 x 75 kg) ma anche di una grande agilità che, abbinata ad una buonissima tecnica di base, gli permettono sia di mettere paura a portieri e difensori avversari che di giocare per la squadra in fase difensiva. Tammy ama svariare su tutto il fronte offensivo, e in determinate circostanze può capitare si vederlo schierato anche al fianco di un'altra punta, più defilato, proprio per la sua capacità di rendersi utile non sono come finalizzatore. Abraham sta dunque arrivando pian piano alle soglie della prima squadra dopo aver fatto l'intero percorso giovanile nel club londinese, in cui entrò a far parte all'età di 8 anni. Alcuni rivedono in lui qualcosa di Drogba, certo non uno qualsiasi. Ovviamente andrà dato tempo a questo ragazzo, ma chissà che finalmente dopo tanto tempo lo Zar Abramovich non possa finalmente veder esaudito anche uno degli ultimi sogni calcistici non ancora realizzati. by GoldenGol
  11. Usiamo questo thread per discutere in maniera civile sull'argomento. Niente flame e/o insulti vari.
×