Vai al contenuto

Jesper Olsen

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    1277
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    1

Jesper Olsen last won the day on February 20 2015

Jesper Olsen had the most liked content!

Reputazione Forum

312 Excellent

Su Jesper Olsen

  • Livello
    Juventino globetrotter
  • Compleanno 08/06/1971

Profile Information

  • Sesso:
    Not Telling
  • Scrive da:
    Oslo
  1. Venerdì 15 riprende il processo sportivo ad Andrea Agnelli

    il giorno dopo che sarà anticipato dalla giornalaccio rosa
  2. giochiamo contro una squadra che quest'anno ha due obiettivi stagionali: la partita contro la Juve a Torino e la partita contro la Juve a Firenze. Per quanto disastrati, dovendo puntare tutto su solo queste due partite per dare un senso alla loro stagione (che in caso di bottino pieno sarebbe valutata come trionfale dalla piazza) possono crearci molti problemi. Come motivazioni, non c'è paragone. Da una parte noi che andiamo in campo per un turno di campionato dove bisogna dosare le forze contro un'avversaria qualunque di mezza classifica, dall'altra parte loro che giocano per entrare nella Storia e garantirsi l'immortalità di una tazza celebrativa
  3. Che riviste leggete?

    Uncut e Mojo
  4. I Nostri Dischi Preferiti

    Oggi un bel tuffo nei '90 con questo capolavoro. Slanted & Enchanted e Crooked Rain, Crooked Rain sono forse i classici, ma questo secondo me alla distanza è il disco definitivo dei Pavement:
  5. Grant Hart R.I.P.

    Grant Hart, leggendario batterista songwriter degli Husker Du, ci ha lasciati. Né la scena "alternativa" né la giovinezza di molti di noi sarebbero stati gli stessi senza di lui. RIP.
  6. Immigrazione e integrazione sociale in Europa - Topic unico

    In Italia non lo so. Da quello che mi risulta qui arrivano come primi arrivi in stragrande maggioranza uomini, poi ricongiungimento familiare et voilà l'offertona discount prendi 1 porta a casa 5 è servita
  7. I Nostri Dischi Preferiti

    qui è arrivato l'autunno, fuori diluvia, ci sono 8 gradi e in tv c'è la Ligue1 e la versione locale di Ballando con le stelle. Tempo per chiudersi in casa con un paio di gran bei disconi:
  8. La scena britannica attuale

    non direi bandcamp in sé che anzi ha anche molti meriti, penso non sia colpa di nessuno, è il contesto di suonare in una band e quello che è una band oggi che è diverso molto è un fattore economico sostanzialmente se suoni in una band oggi, non hai molte prospettive realistiche, o sei headliner in un festival, o suoni qualche serata qua e là, c'è poco nel mezzo. in studio, nessuno ormai ti finanzia sessioni di registrazione epiche alla Loveless, ti registri quello che sai come sai Diciamo che il tour europeo di trenta date in locali da 1000 posti ormai non lo fa più nessuno, finisce che suoni più o meno quello che sai fare senza andare né avanti né indietro Tutto questo messo insieme porta una indieband oggi a avere meno orizzonti sia creativi che pratici e quindi a svilupparsi meno anche artisticamente
  9. La scena britannica attuale

    cercando di mettere un po' in prospettiva lo stato della scena indie, io che sono vecchiotto quello che noto nelle band che vedo dal vivo negli ultimi anni rispetto ai '90 credo che sia la differenza di impatto credo questo sia molto dovuto all'evoluzione del mercato musicale e del modo di far parte di una band negli anni 90 la tipica indieband soprattutto americana ma anche inglese viveva on the road. Tour, disco, tour. Oggi per vari motivi una band suona meno, i tour sono poco estesi, di conseguenza la band stessa si sviluppa meno cioè, anche senza toccare i grandi nomi, io mi ricordo di avere visto anche band di seconda o terza fascia nei 90 che salivano sul palco anche davanti a quattro gatti e come si dice "non lasciavano prigionieri". Mi vengono in mente i Curve, i Cast, i Lush, i Charlatans. Tutte band che non hanno scritto la storia ma a suo tempo ho visto salire sul palco e dare concerti impeccabili, tirati, coesi, rumorosi (eccheccazzo) Negli ultimi anni...mah, regolarmente mi trovo davanti gente che sembra a fare le prove...scolastici, ecco. Prima degli XX sono stato a vedere i Real Estate (che pure su disco mi piacciono), c**** a metà mi sono chiesto se non stessero per addormentarsi. ok, sono un vecchio, me lo dico da solo
  10. La scena britannica attuale

    non vorrei fare la figura di quello che distrugge l'entusiasmo, ma sono reduce da poche settimane dal concerto degli XX e sono andato via prima della fine per la noia solita roba sentita e risentita reimpacchettata praticamente il catalogo della 4AD suonato dalla band della scuola ma d'altronde questo è ciò che offre il convento, capisco anche che nonostante tutto l'indie oggi è questo...
  11. Topic esistenziale sull'universo femminile: volume IV

    Ma manco per idea la perfezione fisica non l'ho mai cercata e non me ne frega nulla deve essere educata, coerente e capace di esprimersi con proprietà e precisione senza segnali da interpretare, e consapevole del suo posto nel mondo (cioè che il mondo non ruota intorno a lei) sono queste le qualità che ho trovato più rare per il resto le faccende si fanno in due
  12. Attentato a Barcellona furgone sulla folla

    Tutto molto bello e direi che è quello che avrei scritto io qualche anno fa, prima di avere figli e prima di abitare tre anni nel quartiere musulmano. Tutto molto bello, ma manca realismo in quello che scrivi, non funziona così. Io mica ti dico sia giusto, ti dico solo quello che vedo ogni santo giorno. Vedo anche la multietnicità che funziona come no, solo che non include mai musulmani se non in percentuali infinitesimali, e ti dirò di più i rarissimi casi di genitori illuminati passano pure brutti momenti nella comunità musulmana stessa tipo il papà di una bambina della scuola che è stato picchiato sotto casa per l'educazione occidentale data alla figlia e perché manda la moglie in giro vestita all'occidntale, poi abbiamo una ragazzina di 11 anni che ha cambiato scuola per mobbing perché apostrofata continuamente come p*****a perché non portava il cencio di carnevale in testa e andava in piscina al corso misto come le coetanee locali.... questa è la realtà... Per il resto che Mohamed e Frederik possano essre amici e non bisogna estremizzare non dirlo a me, ripeto, io descrivo quello che vedo non sono teorie o desideri, è la realtà quotidiana e da quella non si scappa per questo vedo l'assimilazione come unica via percorribile, anche nel loro interesse, perché continuano a sfornare sradicati fuori posto, e la colpa è solo loro, Comunque siamo pure OT, mi scuso, pensavo di essere sul topic sull'integrazione.
  13. Attentato a Barcellona furgone sulla folla

    no, prima cosa (restando sull'esempio della festicciola) tu che organizzi un compleanno di bambini non devi mettere in piedi un catering internazionale, quello c'è e quello si mangia e come a me sembra aberrante il festeggiamento a hot dog che usa qui manco mi sogno di chiedere pizza e lasagne - sei ospite e ti adegui e questo vale nel piccolo e nel grande seconda cosa mi pare tutto si possa dire eccetto che non si facciano sforzi di integrare Mohamed, se ne fanno pure troppi proteggendone e giustificandone anche gli aspetti più deteriori, è il contrario che manca e manca quasi sempre solo e soltanto dalla comunità musulmana perché per dire a scuola di mia figlia ci sono decine di nazionalità diverse, norvegesi, europei, indiani, cingalesi, asiatici vari, sudamericani, you name it...ma gli unici che prima di mandare il bambino al compleanno pongono il problema dell'halal sono solo e sempre loro...e mi tengo sull'esempio innocuo perché c'è pure di molto peggio che poi aggiungo pure: se gli prepari il piatto halal non è che ti ringrazieranno eh, è dovuto ci mancherebbe altro: arrivano, portano anche fratelli e sorelle senza manco avvertirti, si strafogano, se gli gira vanno pure in cucina a spadellare come fossero a casa loro poi si alzano e se ne vanno, tutto dovuto vita vissuta vista e rivista eh, non teorie astratte
  14. Attentato a Barcellona furgone sulla folla

    ma su un piano astratto posso essere d'accordo, ma ti assicuro che non è così, Mohamed alla festicciola non ci va, o forse ci va in prima ma poi in terza sono già due pianeti lontani....la realtà di tutti i giorni che vedo avendo bambini tra asilo e scuola è quella, che alla fine o Mohamed non ci va, o i genitori di Frederik sfanculano (GIUSTAMENTE) quelli di Mohamed che pretendono di avere la portata halal. Il dato di fatto è che i bambini giocano insieme sì e no i primi due anni di asilo. Già il terzo cominciano a separarsi. A scuola sono separati. Convivono, ma non giocano insieme e non si frequentano. Arabi con arabi, somali con somali, europei con europei. Più grandicelli cominciano anche a darsele. Fanno eccezione i POCHISSIMI che veramente fanno il salto e si assimilano.
  15. Attentato a Barcellona furgone sulla folla

    Ma chiaro che ci sono persone oneste che non creano casini. Ma se non fanno lo sforzo di fare il salto e capire che il loro paese adesso è questo, i casini li creano pure loro indirettamente. Ma i paletti devi metterli lo stesso, sorry, mi dispiace. C'è tanta teoria e tanta retorica, ma la vita è fatta di cose semplici e se vogliamo crudeli. Io parlo di quello che vedo ogni giorno dove vivo. La realtà è che comunque la si giri, nel momento in cui in casa si mangia halal precludi al piccolo Mohamed di partecipare alla festicciola di compleanno del suo compagni di classe Frederik. E magari la piccola Ingrid una volta a giocare da Leila ci va, ma se come varca la soglia si ritrova in una specie di consolato del Libano la prossima volta non torna. E si comincia da piccole cose così, da piccoli. Qui non è questione di farsi la mangiata in onore alle domeniche italiane, ma se cresci dei figli a Oslo con i principi e le abitudini come se fossero in Italia fabbrichi dei disadattati. Ognuno deve trovare un equilibrio che funziona per sé, ma che tu sia arabo, cinese, italiano o inglese devi ficcarti in testa che quello che hai lasciato lo hai lasciato
×