Vai al contenuto

5may

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    62
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

4 Neutral

Su 5may

  • Livello
    Francone
  • Compleanno 13/05/1981
  1. Esatto. A parte la mia versione idilliaca di una politica seria e responsabile, sono conscio che esistono dei giochetti politici per cui due politici si confrontano o evitano (in modi + furbi comunque) di farlo per convenienza. Ma uscire così dal confronto è talmente patetico, ridicolo e meschino che dovrebbe essre chiaro e limpido che se ne sta sbattendo altamente di quel giusto (nei confronti dell'elettore) modus operandi che ogni politico dovrebbe cercare (o almeno far finta di) perseguire. E la cosa più triste è che l'italiano è talmente rincoglionito (politicamente parlando) che non si offende per questa scelta e per il modo con cui è stata fatta ma addirittura plaude ad essa, la cosa va bene, che problema c'è? Ma d'altronde da un popolo che si ostina a dar fiducia politica a chi, dopo vent'anni di presenza politica, è stato pure condannato tra le varie cose per FRODE FISCALE non mi aspetto ormai + niente di niente, solo cagate senza senso
  2. Di Maio abbandona con una motivazione ridicola un confronto tv con Renzi che lui stesso, poco tempo fa, aveva proposto. Il concetto è semplice che non occorrerebbe ricamarci su tanto, ma visto che noi italiani siamo quello che siamo mi piglia la curiosità e vado sul sito del fatto quotidiano per vedere quali fossero le reazioni. Il trend mi pare ovvio: da una parte chi dice che sta scappando (e giustamente, qualunque sia il motivo di fondo questa è una fuga e per di più ridicola come il mestierante assurto a candidato premier concorrendo con nessuno), dall'altra si sostiene che: - che serve confrontarsi con renzi? - di maio è stato furbo a delegittimare renzi Per me questi concetti non solo sono ridicoli (pure se fatti da sostenitori che qui sarebbero fan da stadio della peggior specie), ma pur e pericolosi. La politica dovrebbe essere discussione, confronto con le altrui idee, rispetto dell'avversario quantomeno nella legittimazione dell'investitura popolare interna che l'avversario ha avuto. In questa vicenda Di Maio e l'insieme di pupari che tira i suoi fili hanno dimostrato ancora una volta di essere dei cani della democrazia..
×