Vai al contenuto

ragazzo non sono stato io

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    522
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

61 Excellent

Su ragazzo non sono stato io

  • Livello
    Juventino El Cabezon
  1. #giochiamoallattacco

    Sicuro è una parola grossa. Sono sicuro che A.Sandro gioca con la testa altrove ormai. Questo è più grave di non riuscire a sfondare, secondo me. Inviato da una Juventus senza paura utilizzando Tapatalk
  2. #giochiamoallattacco

    Si. E Asamoah al posto dj Alex Sandro dietro. Inviato da una Juventus senza paura utilizzando Tapatalk
  3. #giochiamoallattacco

    Sarebbe fattibile se avessimo due centrali di centrocampo da 4-4-2, se D.Costa fosse un tornante e se Cuadrado fosse un terzino. Nella realtà e compatibilmente con le caratteristiche dei giocatori che abbiamo, bisogna giocare col 4-3-3. Peccato che Dybala, Higuain, D.Costa e Pjanic insieme in campo ci tolgono tanta intensità di gioco, soffriamo gli avversari quando hanno loro la palla e finiamo per giocare in difesa (non è "programmato", succede perché non siamo in grado di riconquistare il pallone. Io sceglierei uno tra Dybala ed Higuain in campo (propenderei per Dybala "falso nueve"), giocherei col 4-3-3 e metterei Mandzukic e Matuidi in campo. Con quell'11 siamo in grado di tenere testa a chiunque anche sul piano del gioco, Madrid insegna. Inviato da una Juventus senza paura utilizzando Tapatalk
  4. La Juventus è matura per vincere la Champions League?

    Statisticamente parlando, io dico che saremmo in grado di fare due finali consecutive e di vincerne almeno una, se giocassimo come fino al goal di Matuidi dello 0-3. Due cose bisogna sistemare secondo me: 1. comprare due centrocampisti di grande livello; Senza intensità e qualità superiore all'attuale non possiamo riproporre a lungo quanto fatto a Madrid, Matuidi e Kedhira non possono essere sempre in serata di grazia e sono anche abbastanza "stagionati" per dei giocatori che giocano in ruoli che richiedono grandissimi polmoni. 2. metabolizzare ed espellere dal nostro modo di affrontare le partite alcuni "vizi", legati purtroppo a doppio filo ai "pregi" del nostro allenatore. La tattica della gestione e della razionalizzazione del tempo, che fa di Allegri un fenomeno in campionato e nelle sfide su 180 minuti (anche in Europa), è evidentemente totalmente fallimentare quando ogni minuto è quello decisivo... Mi spiego meglio paralndo di risultati: con Allegri la Juve ha fatto dei risultati straordinari in campionato ed è anche riuscito alle volte a prevalere contro quasi tutti (anche contro gente più forte sulla carta della Juve) fino a che i confronti si sono svolti su 180' (praticamente sempre quando il risultato non è stato compromesso dalle disattenzioni della squadre nei primi '90 min), di converso... Ha perso 5 finali (3 di Supercoppa Italiana e 2 di Champions League) su 9 giocate (3 di Coppa Italia, 4 di Supercoppa Italiana e 2 di Champions League). Le statistiche di questo tipo di partite suggeriscono che spesso Allegri prepara le partite "tutto o niente", ad alta densità di decisività per minuto, in modo azzardoso ("dosando" nel tempo il ritmo ai giocatori e imponendogli improponibili calcoli sulla gestione del risultato)... E' evidente che questa strategia è risultata inadeguata all'obiettivo anche contro squadre di livello inferiore (le finali di Supercoppa parlano chiaro). In quei momenti ti devi giocare tutto, non puoi dosare (vedi la sciagurata scelta di puntare ai supplementari fin dalla metà della partita se non da prima a Madrid). Non serve a nulla ed è dannoso. Vedremo se lo ha capito. Confido che sia una persona saggia quanto preparata... Ma questo resta finora il suo più grande limite a mio giudizio.
  5. Possiamo fare a meno di manzo?

    stop al volo di ieri su lancio da 50 metri... Se è scarso lui... Guardatele bene le partite... Mandzukic è unico. Ma va integrato con uno con caratteristiche simili, non può giocarle tutte da attaccante esterno, "scoppia" atleticamente. Riportare a Torino uno tra Morata e Pjaca (se matura) sarebbe l'ottimo per farlo rifiatare e per sostituirlo in prospettiva.
  6. Douglas Costa da che pianeta viene?

    Io invece penso che dobbiamo sistemare il centrocampo. Proprio perché in attacco siamo già ai livelli delle migliori. Inviato da una Juventus senza paura utilizzando Tapatalk
  7. Qualsiasi siano i tuoi obiettivi, in Europa devi giocare così. Altrimenti lotti solo su 2 fronti, non su 3. Uno lo giochi senza speranza di vincere, ma col solo obiettivo di andare più in la possibile (che poi temo sia la convinzione di fondo, inaccettabile per noi tifosi e perdente in partenza, che sta dietro l'approccio europeo della Juventus di questi anni). La partita di Madrid ci dovrebbe aver insegnato che abbiamo i mezzi per vincere imponendoci, su tutti i campi d'Europa, ergo abbiamo i mezzi per vincere la Champions League. Il prossimo anno capiremo se siamo rimasti sulla solita posizione del "facciamoci bastare fin dove arriviamo" o se abbiamo finalmente imparato la lezione e preso coscenza dei nostri mezzi.
  8. Come programmare per la Champions prossima

    Si programma solo provando a giocarle tutte come la partita di ieri fino al goal di Matuidi. Tutto il resto è d'aiuto ma non risolve niente. Possiamo pregare mistiche risoluzioni sul mercato e maestri di tattica... Non è risolutivo. Conta solo come si affrontano le partite in Europa. E ahimè... Se fino allo 0-3 ho sperato potessimo cambiare finalmente e tornare ai fasti dell'ultima Juventus vincente in Euripa... Alla fine, a vedere le azioni di Allegri (l'attesa per i cambi in vista dei supplementari) a sentire le parole dei giocatori (le "scalette della squadra" confessate dal capitano in attesa dei supplementari), della dirigenza (non si parla mai di arbitri come elemento decisivo nel calcio, siamo la Juve), ho l'impressione che ancora non abbiamo imparato la lezione. Non cambierà nulla. La fortuna non è con noi e noi non siamo abbastanza audaci.
  9. La mia umile opinione, dettata anche dalla memoria delle ultime Juventus vincenti in Europa (Uefa e Champions, di prima non ho memoria purtroppo)... Datate ormai tra i 20 ed i 30 anni: alla Juventus di questi anni (parlo di quella Capelliana e poi di questa di Allegri), manca proprio quello che hai scritto. Poi si può favoleggiare quanto si vuole su mercato, tattica, giocatori più o meno decisivi. Il modo di affrontare le partite dentro o fuori e le finali in Europa non è quello giusto, a meno di condizioni limite che impongono un atteggiamento diverso (vedi ieri sera fino allo 0-3). Mi fa male anche solo scriverlo ma: sono convinto che non vinceremo mai più una coppa europea con l'attuale mentalità.
  10. e non solo... Dopo il 3 a 0 siamo tornati uguali alla juve di questi anni. Facciamo calcoli che non esistono in europa. E' li che abbiamo perso la qualificazione. Altro che errore arbitrale. Juve da rifondare nella mentalità, prima ancora che nei giocatori. Ci serve tornare indietro di 22 anni per capire com'eravamo per vincere di nuovo in europa. Dobbiamo tornare a quel modo di giocare le partite e mantenerlo. Non serve a nulla spendere una vagonata di milioni se poi non corri e dai il massimo per 90min.
  11. Briatore: Cosa manca alla Juve? 1/2 miliardo di Euro

    Tutto vero... Solo mi sembra che alla fine... Guardando quella classifica di introiti e comparandola con i relativi risultati sportivi... Direi che la Juve di questi hanni va poco più che a pari per quello che ha fatto. Da tifoso dico... E' quasi meglio non guardare quella classifica, altrimenti ci sarebbe da dubitare che questo di questi 6/7 anni sia stato un grande ciclo dal punto di vista sportivo. Lo è stato senza dubbio dal punto di vista della crescita economica, dato che è andata sempre meglio da quel punto di vista... Ma se si sta a guardare la classifica... Per motivi diversi, nell'ordine, Man Utd, Man City, Arsenal e Paris Saint Germain sono sicuramente i grandi flop di questi ultimi anni e la Juve ha fatto meglio di loro. Il trionfatore vero della classifica è l'Atletico Madrid. Ha fatto due finali come la Juve, ma è una squadra relativamente "povera" rispetto ai competitors. La Juventus è poco sopra le aspettative ma temo, se non si corre ai ripari subito, purtroppo, ne uscirà con un pugno di mosche dal punto di vista dei successi e della crescita economica (che inizia a stagnare) e con una rosa che ha ad oggi l'età media più alta della Serie A (oltre che una delle più alte dei top team d'Europa). La mia impressione è che uno/due campioni nei ruoli chiave (a centrocampo e/o in difesa) bisognava comprarli nella scorsa campagna acquisti estiva, quando gli introiti sono cresciuti. Avrebbero aumentato il coefficiente sportivo della squadra oltre a far aumentare gli introiti tramite sponsor. Invece... Sono stati comprati 4-5 buoni giocatori in ruoli per lo più già affollati. E' la politica di mercato di questa dirigenza... Da sempre. Temo ci vorranno decenni e tanta fortuna per arrivare ad avere una squadra veramente da trionfi europei con questa politica.
  12. CQSBPQT

    non ce la siamo giocata abbastanza. Perdere era da mettere in conto. Prenderle e basta no. Giocare con Sandro come esterno alto e Barzagli a uomo su Benzema non ha aiutato. E' un impresa di proporzioni proibitivissime (rasenta l'impossibile), ma giocare senza fare tanti calcoli è l'unica cosa da fare ormai. Difficile anche fare una formazione valida senza Dybala e con Cuadrado ancora a mezzo servizio (i due uomini che furono "chiave" contro il Barca). Personalemente, giocherei con un 4-3-3 con D. Costa e Cuadrado ai fianchi di Higuain che così avrà molto spazio per le conclusioni, senza dover pensare troppo a rincorrere gli avversari, piazzando invece Pjanic insieme a Matuidi e Kedhira (purtroppo, io rischierei la carta Sturaro per darci più aggressività al suo posto) a centrocampo.
  13. CQSBPQT

    I difensori del Real non sono "svagati" come quelli del Man City.
  14. CQSBPQT

    possibilità di passare, realisticamente, 0,5% Possibilità di mettercela tutta e finalmente giocare senza occhio all'equilibrio come primo obiettivo 51%
  15. Dal Triplete all’Apocalisse in 30 secondi

    può essere. Può essere che ho sbagliato periodo per iniziare a seguirla tanti anni fa. Mi ero fatto un'idea sbagliata. Pensavo mi potessi anche divertire (come succedeva a vedere la prima juve vincente a cui ho assistito, ovvero quella di Lippi) a vedere una partita di pallone della mia squadra preferita. Che sciocco che sono stato. Mi piace lo sport, purtroppo non mi diverte gran che fare ipotesi di psicosi collettive, conseguenti un risultato, a prescindere da come verrà conseguito.
×