Benvenuto, Ospite!

Registrati, sarai in grado di discutere, condividere e inviare messaggi privati con gli altri membri della nostra community.
Avvisiamo l'utenza che per poter accedere al forum, in seguito agli aggiornamenti effettuati, bisognerà inserire tra i dati di accesso il proprio nickname e non più il nome scelto durante la registrazione.

ragazzo non sono stato io

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    259
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

10 Good

Su ragazzo non sono stato io

  • Livello
    Juventino Soldatino
  1. Direi di no. Ma non per partito preso. Può fare quel ruolo, ma nella nostra rosa attuale, scenderebbe lui di rendimento e soprattutto farebbe scendere di livello i nostri due giocatori più creativi che verrebbero messi in difficoltà da quel tipo di assetto, ovvero Dybala e Pjanic.
  2. Su Dybala... Dice cose interessantissime. Impressioni cristalline di uno che conosce il ragazzo personalmente. La domanda ch farei a Gattuso, per confermare o smentire una mia impressione è: può darsi che Dybala stia semplicemente soffrendo (da cui lo "sguardo incazzato") una fase di studio di un ruolo, quello del regista d'attacco, che non ha mai ricoperto a questi livelli? Oppure sono altri i problemi. Chiudo con una mia opinione su questa "fase" di Dybala, che fa il paio con quanto ho scritto sopra: non è facile rientrare da un infortunio e trovarsi a dover imparare movimenti nuovi e a dover accettare di non essere più terminale offensivo principale (com'era lo scorso anno), ma giocatore di raccordo di creazione/inventiva tra le linee. Vedo molti passi avanti da parte di Dybala in tal senso ultimamente. E, come si può dedurre da quanto dice su Allegri giocatore di poker Gattuso stesso, li vede anche li vede anche Allegri, che infatti contro ip Milan lo ha tenuto dentro fino alla fine della partita, dandogli anche l'opportunità di mettete la firma sulla vittoria.
  3. Concordo. La psicologia del "tifoso" (rigorosamente con la t minuscola) è qualcosa di incredibile. Pur di giustificare sconfitte difficili da digerire (per il minuto a cui è avvenuta in questo caso) ci si appiglia allo stereotipo della Juventus favorita dagli arbitri. I fatti, ovvero il rigore nettissimo dato al 94 (nel recupero del recupero a causa dell'espulsione come da regolamento) + uno altrettanto netto non dato nel primo tempo, non li guarda nessuno. Il fatto che il Milan ha strameritato di perdere sportivamente parlando ieri sera perché ha subito un'enormità di tiri in porta dalla Juventus, senza mai riuscire a controbattere tranne in occasione del goal del pareggio, non lo guarda nessuno. Per la serie: "siamo liberi di tapparci occhi e orecchie, siamo tifosi di una squadra che ha perso". Io questo odio visceralmente. L'essere tifosi in quel senso. Odio puro senza distinzione di colori per chi ogni volta che vede la propria squadra in campo fa più o meno volontariamente questo ragionamento. E mi fermo qui che divento poco "da forum".
  4. Quoto. Partita assurda. Chapeau al Barca. Ma il PSG ha dimostrato di non essere una squadra da quarti di Champions League. Troppi errori. Adesso vediamo chi becca il Barca nell'urna del sorteggio. E ricordiamoci sempre che noi l'ottavo di ritorno lo dobbiamo ancora giocare... Sgraaaaaat. Cosa più importante di tutte: spirito Barca da "copiare". Mai domi, si gioca all'attacco e si tiene alta la tensione per vincere in Europa. Sempre. Noi possiamo fare questo? Non so. So che abbiamo difensori forse più forti dei loro (quante cappelle hp visto fare anche a quello del Barca stasera)...
  5. Quoto. Partita assurda. Chapeau al Barca. Ma il PSG ha dimostrato di non essere una squadra da quarti di Champions League. Troppi errori. Adesso vediamo chi becca il Barca nell'urna del sorteggio. E ricordiamoci sempre che noi l'ottavo di ritorno lo dobbiamo ancora giocare... Sgraaaaaat.
  6. Khedira è la dimostrazione che i giocatori fatti giocare nel proprio ruolo possono cambiare rendimento da un momento all'altro. Mediano di caratura internazionale completo e tatticamente intelligente se gioca in zona centrale (molto peggio da mezzala). Vorrei allargare la considerazione all'attuale assortimento del nostro centrocampo, che dopo il cambio di modulo, può anche andar bene così fino a fine anno (e menomale). Anche Marchisio è un giocatore di caratura internazionale.:duole dire, per me che ho sempre visto in Marchisio "il più bravo" del nostro centrocampo, che adesso Khedira gli è un passo avanti, come forma soprattutto, così come Pjanic. (troppo "speciale" come giocatore,.se impara bene il ruolo come fece Pirlo, diventa inarrivabile). A favore di Marchisio gioca il fatto che lui è l'unico che può fare entrambi i ruoli, ovvero regista e mediano, del nostro centrocampo. Direi che Khedira e Pjanic sono "gli specialisti" dei rispettivi ruoli, mentre Marchisio è più "generico" per cui, se gli altri due sono in forma parte svantaggiato. Sturaro è un ottimo rincalzo invece, fa il suo e lo fa bene, da mediano di rottura puro. Potranno alternarsi con Khedira e Pjainic per rifiatare un po' tutti,
  7. Va bene. Ma è il concetto di "più forte" che è indefinito. Per cui... Ognuno è ipoteticamente in grado di farsi un'idea sua, sulla base dei criteri che vuole (tecnica, palleggio, capacità di incidere sui risultati, carisma capacità di trascianare, etc.). Semplificando e non volendo certo pintificare: se parliamo di come lo vedono i compagni di squadra, è un conto (Zidane ha più punti, non solo perché ha più "simaptie calcistiche" a suo favore, ma anche perché è arrivato più in là come trionfi personali, anche se non di un'enormità, solo un pallone d'oro ed un europeo in più). Se parliamo di come cambia il risultato con in campo l'uno o l'altro è un altro: Del Piero con o senza la Juve è stata ed è due cose distinte e separate. Zidane non ha mai inciso così tanto, neanche al Real.
  8. Attaccante completo e moderno. Tecnicamente, non mi ricorda nessuno se non il primo Vialli (quello della Samp), a cui paga dazio in acrobazia, ma da qualche punto dal punto di vista balistico e del senso del goal. Attualmente, Cavani e Suarez (che però è più falso nueve alias attaccante di manovra) hanno più numeri soprattutto a livello internazionale. Ma la sfortuna del Pipa è stato il Real secondo me. Anni buttati per lui. Altrimenti starebbe dove stanno loro. E noi no lo avremmo in bianconero. Per cui bene così. Si convinca di essere il più forte nel suo ruolo e la squadra lo aiuti (ottimo il fatto che inizi ad intendersi bene con Dybala). Il resto verrà.
  9. Eh... E' il caso di lasciar perdere. Del Piero è stato "smontato" continuamente. Solo perché simboleggiava la Juventinità tifosa in campo. Bersaglio preferito di tutti coloro a cui il bianconero era indigesto. Chi sapeva di calcio lo temeva invece, anche da mezzo zoppo. E' una retorica che "non mi appassiona". Il fattore religioso (quando passi all'atto di fede) secondo me, nel caso di Del Piero gli si è rivoltato contro. Del Piero è divenuto un simbolo dell'intolleranza anti-juve. Se guardiamo al lato tecnico, l'avvocato disse di Zidane "è più bello che utile". Frase un po' forte e provocatoria, ma che fa capire che il franco-algerino non era affatto il giocatore il più rappresentativo della squadra. Per tornare sul pezzo: la Juventus del dopoguerra, si può grossolanamente suddividere in più o meno 3 ere, di cui questi tre sono i massimi rappresentanti: - Sivori - Platini - Del Piero Gli altri, per quanto giocatori "fantastici" ed amati dal pubblico in genere più di Del Piero perché sono andati via dalla Juve, vengono un gradino sotto. Perché la loro incisività sul rendimento della squadra è stato minore, punto.
  10. Pienamente d'accordo. C'è una grande distorsione su quello che fu il periodo d'oro di Del Piero. Mi viene da pensare che l'italia anti-juve ha lavorato talmente bene in tal senso, che è riuscita a distorcere anche la visione di chi era neutrale (pochi a dire il vero) e quel che è peggio, di chi era/è juventino. Del Piero è il giocatore con più "qualità efficace" della Juventus di Moggi. Questo mi sa è il vero problema. Tutti lo hanno associato a qualcosa che per ciò che è stato, porta delle sensazioni negative con se (comunque si voglia leggere la storia della farsa targata 2006). Mi spiego meglio sull'aspetto tecnico: Del Piero nel periodo in cui Zidane era alla Juve, era nettamente più incisivo e importante in squadra del francese. Prova ne sono le flessioni in rendimento della Juve in assenza e poi convalescenza di Del Piero (vedi periodo infortunio e post-infortunio). Che poi in termini di palleggio e qualità palla al piede Zidane sia stato più forte (forse anche di tutti quelli della lista tranne forse Sivori, non solo di Del Piero) è una valutazione condivisibile, ma che da sola non basta a dire che Zidane sia stato nettamente "più forte" di Del Piero. Bisogna capire cosa si intende con "più forte" innanzitutto. Balisticamente, tatticamente e come senso del goal, Del Piero si è sempre rivelato superiore a Zidane. Questi fattori non si contano nel "più forte"? Chiudo con una considerazione magari un po' superficiale (è nello spirito), ma innegabile: sostituire Zidane è stato difficile, ma si è fatto quasi subito (da Nedved in poi). Un sostituto di Del Piero ancora lo cerchiamo.
  11. Platini, Del Piero e Sivori overall. Platini, Del Piero e Vialli come uomini-squadra. Platini, Sivori, Baggio, Zidane e Del Piero come cifra tecnica.
  12. Giusto. Deve far giocare Pjaca più spesso dall'inizio per far rifiatare a turno uno dei 4 davanti. Certo. Ci vuole maturità per ricoprire bene quel ruolo. Ma è la sua evoluzione naturale. Pirlo stesso è arrivato ai suoi livelli fantastici nella parte "matura" della sua carriera. Da che mondo e mondo, difensori (vedi anche evoluzione di Bonucci) e centrocampisti centrali con ruoli di regia arrivano al top solo dopo anni di affinamento in quei ruoli. È normalissimo che sia così. È difficile imparare i movimenti e richiede tempo e pratica, al di là delle doti di base del giocatore.
  13. Gran bel post. La notizia vera è che Allegri ha un idea su come mettere in campo la nostra rosa in maniera fruttuosa. Qualche osservazione in merito: 1. Khedira in questo modulo mi sembra completamente rivalutato. È il suo ruolo naturale. Ed ha anche un ricambio da turnover da grande europea che si chiama Marchisio. 2. Cedere adesso Hernanes potrebbe essere affrettato. Sarebbe in grado di dare il cambio a Pjanic oppure a Dybala più avanti. 3. In questo schema, Orsolini il prossimo anno si integrerebbe perfettamente, come sostituto di Quadrado o anche Dybala. 4. Serve a questo punto uno che all'occorrenza possa sostituire Mandzukic (c'è Pjaca ma potrebbe dover imparare molto in fase di non possesso al momento) o Quadrado nel resto della stagione. Più ancora di altri centrocampisti, ruoli in cui invece avremmo abbastanza sostituti per finire la stagione tranquillamente... In conclusione, servirebbe un attaccante fisico che sa giocare da esterno e sa fare le due fasi... Un vice Mandzukic insomma. Nomi? Li chiedo a voi a questo punto. Non sono abbastanza "aggiornato"
  14. Io anche. Per decenza, per manifesta incapacità di trovare una quadra ad una squadra si dalla rosa forse male assortita a centrocampo, ma con un tasso tecnico da fare spavento a tutti in italia ed alla quasi totalità delle squadre della Champions League (solo Bayern, Barça e Real sulla carta tengono testa), per aver fatto giocare Higuain e Dybala lontano dalla porta, per avere insistito su un centrocampista da due anni pressoché inutile al nostro modulo come Khedira e soprattutto, per non avere la più pallida idea di come venire fuori da 'sto schifo di gioco "di sussistenza" in cui vive da anni. Che è la cosa più grave, cosa che fa capire che Allegri è un allenatore che al massimo può allenare squadre di media classifica.