Vai al contenuto

Alfa Centauri

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    18195
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    11

Alfa Centauri last won the day on September 3

Alfa Centauri had the most liked content!

Reputazione Forum

1881 Excellent

Su Alfa Centauri

  • Livello
    Juventino Le Roi

Profile Information

  • Sesso:
    Male

Visite recenti

3708 visite nel profilo
  1. Lo so troppo bene, rido per non piangere
  2. La differenza cosi sembra minima. In realtà non lo è manco per niente. Per completezza riporto anche i gol fatti dalle due squadre nell'arco di tutta la stagione. In questo modo capiremo di cosa stiamo parlando. Barca 175 gol fatti - 38 subiti. Differenza reti +137 Juve 104 gol fatti - 40 subiti. Differenza reti +64 Parliamo di una differenza reti più che doppia. Quel gap in questi ultimi anni non è stato mai colmato. Per pensare di diventare i più forti va colmato almeno in parte quel gap. Non tutto, ma in parte si. Avvicinarsi a certe cifre significa stravolgere la nostra filosofia di gioco. Spero che un giorno lo capiremo...tutti.
  3. PS: Anche il pressing attivo e passivo rientra nel modo di giocare di una squadra. E' fondamentale. Parte tutto da come occupi il campo in fase passiva e attiva. ABC!
  4. Infatti è un pressing estemporaneo, fatto esclusivamente da foga agonistica, non organizzato. Se fai un pressing simile, dopo un tempo crolli. Pressing organizzato, significa anche correre meno, e' una questione di spazi da occupare, non di foga agonistica. Le continue batoste prese nei secondi tempi, dovrebbero insegnarci qualcosa. Invece si vedono sempre le solite cose. I soliti commenti e gli stessi quesiti: con a turno lo scaricabarile sul singolo giocatore da prendere di mira dopo una gara. Abbiamo talento a iosa non sfruttato a dovere. Il nostro problema resta il nostro gioco. Quando lo capiremo sarà sempre troppo tardi.
  5. Il punto è che ti devi allenare a farlo. Non siamo allenati a dovere, perchè lo facciamo da sempre in modo sporadico e non come costante di gioco. Questo può deciderlo solo Allegri, ne io ne tu, ne i giocatori. Dipende dall'allenatore. Allegri deve capire che non si può giocare costantemente sotto-ritmo. Non bastano 20 minuti del primo tempo. La Juve deve cambiare Filosofia di Gioco, e per farlo deve allenarsi costantemente su quei concetti. Il giro palla tra i due difensori, e i continui passaggi a ritroso sono completamente inutili. Siamo diventati sterili.
  6. Camoranesi a JTV:"Questa Juve non ha ritmo"

    Mi fa piacere che uno come Camoranesi lo dica. E' da qualche anno che scrivo che giochiamo costantemente sotto-ritmo, che non sappiamo pressare di squadra e quindi siamo (eravamo) bravi a difendere solo con tutta la squadra sotto-palla. Le nostre Grandi individualità hanno nascosto molto bene i tanti difetti del nostro modo di fare calcio. Il cambio modulo richiesto per qualche anno (arrivato solo negli ultimi mesi) da solo non può bastare, serve cambiare anche filosofia di gioco e allenarsi a fare anche altre cose. Aspetta e spera...
  7. Sei libero di credere quello che vuoi, ma guarda ci sono mille esempi di giocatori con caratteristiche opposte a Vidal, Davids ecc. che fanno il pressing benissimo. Guarda la Spagna, tutte interni di qualità. Guarda come pressano e si muovo di squadra. Ad esempio il Napoli lo fa benissimo, e in mediana gioca con Jorginho e Hamsik che sono due giocatori mediocri a livello fisico. Sicuramente non superiori ai nostri. Stesso discorso anche per Insigne, che fisicamente vale molto meno di Costa. Al 99% il pressing è una questione di organizzazione, tempi di gioco e misure tra i reparti. Il resto conta molto poco.
  8. Il pressing è una questione di organizzazione, non di caratteristiche fisiche: Iniesta, Xavi e il Barca ti dicono qualcosa? Tutti giocatori scarsi fisicamente. Ma l'organizzazione di squadra serve proprio a questo. Guarda Costa con Guardiola al Bayern cosa faceva in fase di pressing alto e noterai enormi differenze. L'allenatore sta li proprio per questo. Se dopo 3 anni non sappiamo ancora pressare una squadra come dio comanda, la colpa è sua e del suo staff tecnico. Stessa cosa per l'uscita pressing, dove nella maggior parte dei casi non siamo capaci di uscire in palleggio, e ci rifugiamo con la classica palla sulla testa di Manzo a scavalcare la mediana. In questo aspetto però siamo sicuramente migliorati rispetto a qualche anno fa. Questi attualmente, insieme a trame di gioco troppo basic e ritmi troppo blandi sono i più grossi limiti di questa squadra. Non dovremmo nemmeno stare qui a discutere di queste cose per quello che mi riguarda. Sono cose talmente evidenti che dopo 3 anni faccio anche fatica a parlarne. Le do veramente per scontato. Per la parte in grassetto: le rincorse all'indietro le fai se non sei capace ad organizzare un pressing come si deve, se non sei coordinato tra i reparti e non sai tenere le giuste distanze. Esempio del Napoli: Jorginho, Hamsik e Insigne fisicamente sono giocatori mediocri, ma guarda come stanno in campo e pressano gli avversari. Tutta questione di organizzazione, tempi e distanze. In più pressare alto gli avversari e farlo bene, significa fare meno km. Hai meno corse sul lungo da fare.
  9. Abbiamo gli stessi problemi a prescindere da chi gioca. Costa ha giocato pochissimo, quindi è inutile attribuire colpe al singolo, quando di squadra continuiamo a fare prestazioni mediocri, a prescindere dagli interpreti.
  10. Federico Bernardeschi

    L'unico problema è che in questa stagione non avremo tutto questo tempo da spendere. Gli avversari hanno alzato sicuramente il loro livello.
  11. Uno dei nostri peggiori limiti al momento è non saper pressare di squadra. Se sei posizionato male tutte le squadre vanno in difficoltà. Il nostro problema è che raramente riusciamo a recuperare palla con un pressing molto alto. Il più delle volte il nostro pressing (fatto malissimo) viene eluso facilmente dagli avversari. Mancando la coordinazione tra i reparti prendi le imbarcate in ogni partita, perchè si creano delle voragini in mezzo al campo. Guarda quante volte è capitato in questo inizio di stagione, contro tutti gli avversari. Quindi non è una questione di singoli, ma di squadra, e di come si muovono insieme. La differenza la fanno gli avversari e qualche episodio che ti può andare bene o male. Ma è una cosa che si ripete sempre. Quindi è lo staff tecnico e l'allenatore che deve lavorare su questo.
  12. La Juve ruota attorno a un giocatore: DYBALA

    Aggiungi anche Pjanic. Questo però fa anche capire quanto siamo lacunosi a livello di coralità e gioco di squadra.
  13. Federico Bernardeschi

    Allegri non è un allenatore che ha uno stile di gioco definito e definitivo. E' stato sempre "esaltato" da molti (non da me) per la sua duttilità. Quindi questo è un discorso che non regge minimamente. L'allenatore viene pagato proprio per questo. Spetta a lui trovare soluzioni e far rendere i giocatori al meglio. Solitamente Max ci mette 5-6 mesi per trovare la quadra. Speriamo che in questa stagione sia più veloce.
  14. Senza mai creare nulla. Il problema è che tiri pochissimo in porta. Stesso film già visto mille volte. Gestione della palla sempre sotto-ritmo, con continui passaggi all'indietro. Siamo sterili.
  15. La Juve ha fatto un inizio di stagione pessimo, per non dire peggio. La colpa in buona parte è di Allegri, che sta sbagliando parecchio, anche a gara in corso. Non ha senso fare un 433 con Manzo opposto. Resta un ibrido - un 442 con Matuidi che molte volte era costretto ad allargarsi da opposto, e Manzo che andava vicino a Higuain per fare densità in area. Costa è limitatissimo in questo tipo di gioco. Se poi ci metti Sami vicino che ha perso troppe volte la posizione e Licht che sbaglia un passaggio su due, il cerchio è perfetto. Queste sono tutte scelte molto discutibili, chi le fa? L'allenatore, mica io.
×