Vai al contenuto

**Genesis**

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    1912
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

85 Excellent

Su **Genesis**

  • Livello
    Tifoso paranoico
  1. Stasera mi ha deluso. Molti errori individuali. Quasi si nascondeva. È vero che gli spazi erano strettissimi, però non veniva a giocare il pallone. Spesso distaccato dal gioco. Onestamente mi aspettavo molto di piu. Non voglio che diventi messi, ma che giochi a calcio in champions e in qualsiasi altra competizione. Non mi piace che si fa condizionare negativamente in questo modo. La personalità è un fattore. Prendiamo Mandzukic. Sempre risolutivo, pronto. Riesce ad imporsi quasi sempre. A prescindere dalla competizione, a prescindere dalla posizione, lui c'è sempre, senza farsi condizionare. Deve maturare da questo punto di vista, altrimenti non può essere un campione .
  2. [ Serie A TIM "6° G. And." ] Juventus F.C. - Torino F.C. 4-0

    La rinascita porta un solo nome ed è Mandzukic. Abbiamo parlato tanto di atteggiamento, di carattere, di piglio giusto. Erano questi i problemi. Bloccati nella mente e quindi nelle gambe. Mario ha sbloccato la nostra squadra. Con il suo carattere. Sempre primo a portare il pressing. Primo ad andare, primo ad accorciare. Pronto a far salire la squadra, gioco di sponda. Passaggi perfetti. Gioco semplice ma di qualità. Cattivo. Movimenti giusti per aprire gli spazi. Tanta leadership e tanta tanta voglia. Lui chiama gli altri a salire e i compagni lo seguono. Chiama il pressing e i compagni corrono. Quindi non erano stanchi, non c'entrava nulla la condizione. Higuain era grigio, apatico, passivo, senza voglia, senza cattiveria, privo di nerbo. dava una cattiva influenza deprimendo tutti gli altri. A me higuain piace, è un grande attaccante ma deve riprendersi e alla svelta. Così non puoi giocare alla juve. Tu sei l'attaccante, sei il primo. Spero che gli sia di lezione. Bravo Mario e bravo anche al mister per l'intuizione. La stagione inizia da oggi. La chiave è Mario Mandzukic.
  3. equilibrio nella disamina. ecco, lui parla sempre di difesa ad oltranza, atteggiamento tattico della difesa. bisogna fare bene la fase difensiva. questa e' la sua visione non c'e' niente da fare. anche i campionato subiamo il possesso avversario. io leggo spesso, ma non scrivo mai, perche' altrimenti subito mi tacciano come il tizo che vuole il male della juve.
  4. cerchiamo di essere equilibrati, senza fare i disfattisti e i catastrofisti, anche se e' difficile stasera. c'e' chi da la colpa ai singoli e chi parla di downgrade in alcuni ruoli, ed in parte e' vero, perche' l'anno scorso c'erano 2 giocatori che non sono stati degnamente sostituiti. pero' e' altresì vero che ne sono venuti degli altri, i quali hanno rinforzato ulteriormente la squadra. io stasera voglio andare oltre al singolo calciatore. il problema secondo me e' sempre lo stesso. l'atteggiamento e l'approccio alla partita. la juve e' una squadra con un atteggiamento attendista. si gioca in attesa, con una tattica che ha lo scopo di impedire e distruggere l'avversario e non di creare principalmente. ci si affida ai singoli, e si preferisce la prudenza a dispetto del gioco. ma cosa succede contro squadre come barcellona, bayern etc... ad esempio prendiamo benatia stasera. stava facendo un'ottima partita, poi l'errore che ci ha penalizzati. questo perche' la difesa e' sempre sotto pressione. lo stress ti porta a commettere l'errore e prima o poi contro queste squadre paghi dazio, anche perche' una squadra come il barcellona ha messi che non perdona. allegri si affida sempre al colpo dei singoli, si affida all'estro e alla giocata dei campioni(per sua stessa ammissione, piu' volte ha detto che lui e' lì per fare meno danni e possibile). e' un gestore. la squadra e' sempre piuttosto bassa e si fa fatica(soprattutto contro squadre di questo calibro)ad impensierire la difesa avversaria. i calciatori sono costretti ogni volta a coprire 50- 60 metri di campo. invece il barcellona, il real, etc. giocano per costruire e stanno sempre lì, nella meta' campo avversaria e il loro dispendio di energie paradossalmente e' minimo, e i calciatori sono meno stressati. qualche volta ti puo' andare bene(vedi la partita dell'anno scorso) e molte altre male(vedi le 2 finali perse). abbiamo vinto tutto, tranne quella coppa. e' l'ultimo step, bisogna cambiare questo tipo di atteggiamento, e portare la juve a quei ritmi. so che e' radicato negli anni, so che e' difficile cambiare questa mentalita' che ci portiamo dietro dai tempi di trapattoni. ma la societa', soprattutto andrea deve capire che e' giunto il momento di cambiare, perche' si finisce per tornare indietro e peggiorare. io credo che allegri a quasta juve non possa dare piu' niente. ha gia' vinto tutto, e con questo tipo di atteggiamento la coppa non verra' mai a torino.
  5. senti non ti agitare, che qui ci cagh.iamo sotto tutti. sono ragionamenti, discorsi che si fanno. lo snodo e' neymar. se lascera' il barca, avranno milioni di euro da spendere e ad oggi il calciatore piu' promettente e' dybala. e' inutile mettersi i tappi alle orecchie e le fette sugli occhi. keita andrebbe a completare il reparto d'attacco e berdardeschi prenderebbe il posto di dybala. se la juve vende dybala, marotta porta a torino un campione a centrocampo, altrimenti dybala rimane e prendono matuidi. il problema e' neymar. se va via lui al 99% perdiamo dybala
  6. non mi convince questa trattativa. troppi calciatori in quella zona di campo. qualcuno deve andare via, e non ho delle buone sensazioni. non vorrei che marotta stia pensando di vendere dybala per prendere un centrocampista tipo kross...
×