Benvenuto, Ospite!

Registrati, sarai in grado di discutere, condividere e inviare messaggi privati con gli altri membri della nostra community.
Avvisiamo l'utenza che per poter accedere al forum, in seguito agli aggiornamenti effettuati, bisognerà inserire tra i dati di accesso il proprio nickname e non più il nome scelto durante la registrazione.

ClaudioGentile

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    25239
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

1196 Excellent

Su ClaudioGentile

  • Livello
    Juventino Le Roi

Profile Information

  • Sesso:
    Male

Visite recenti

3587 visite nel profilo
  1. Andrea Agnelli e gli altri 3 dirigenti della Juve (Calvo, Merulla, e D'Angelo) non sono mai stati indagati dalla Procura ordinaria di Torino, ma sentiti solamente in qualita' di testimoni, proprio perche' la stessa procura di Torino ha escluso qualsiasi collegamento mafioso. Tuttavia agli altri questa cosa qua non sta bene ed ognuno a modo suo ci vuole mettere lo zampino, come se si sentisse intitolato a fare cio'. In realta' 3 enti separati stanno trattando questa cosa qua: 1) La Procura antimafia di Torino (che e' quella deputata a fare cio'); 2) la Procura Federale (che si dovrebbe occupare solamente del lato sportivo); 3) la Commissione Antimafia.
  2. PS Solo a titolo di curiosita' anche perche' faccio anche io i complimenti a Sarri, sicuramente l'avra' meritata la panchina d'oro: Ma Mr Tuta e' stato premiato per essersi fatto recuperare una decina di punti e poi dato altri 9 punti di distacco da Mr Halma?
  3. E qua ci sta la complicita' di Di Lello allora. Ci dobbiamo solo stare attenti che il MamozioTeam di Napoli (Auricchio e De Magistris) non ne stiano "fabbrcando" una la' e che poi arrivera' alla commissione antimafia tramite Di Lello, il quale ha detto che e' lui che ha tutta la pratica di Pecoraro secretata nella commissione Mafia e Manifestazioni Sportive dell'antimafia di cui e'presidente
  4. Grazie. Questa e' la sintesi dell'avvocato Chiappero a JTV da Zuliani. Come sta andando la puntata con Gracini?
  5. Sintetizza se puoi.
  6. E' opportuno per noi tutti, tifosi e non, tenere bene in mente il seguente passaggio, proprio per non cadere nel tranello di Pecoraro, Di Lello, della Commissione Antimafia, e di altri tifosi. Gli ultras che sono andati agli incontri con la Juventus, come detto da AA all'epoca dei fatti "erano persone libere e non soggette ad alcuna restrizione a frequentare lo stado e le partite di calcio" e di conseguenza AA, proprio perche' rispetta le leggi dello stato, le ha incontrate in quanto secondo lui, e' un compito che rientra nelle responsabilita' di un presidente di calcio.
  7. Lo avevo capito fin dal primo interrogatorio di Chiappero che la Bindi e Di Lello si erano messi d'accordo a tavolino, facendo finta di caricare sulla "zona grigia" intorno alle distribuzioni di biglietti agli ultras e dicendo poi che la Juve era connivente con loro. Questi andrebbero inquisiti seriamente, e non scherzo. Stanno cercando attivamente di creare una sponda sia per favorire la porcata di Pecoraro sia per tenere artificialmente alti l'attenzione su questo caso ed il sentimento popolare.
  8. Ti sembra che Grancini stia dicendo la verita', nel senso, sa il fatto suo, quando spiega come avvengono le distribuzioni dei biglietti agli ultras da parte della Juventus, cioe' tramite la questura di Torino?
  9. Esatto. Lo avevo capito fin dalla prima udienza di Chiappero alla commissione antimafia, che Di Lello si stava nascondendo dietro Rosy Bindi e Claudio Fava e che stava preparando una trappola per Andrea Agnelli. Quindi, Di Lello e' l'anello di congiunzione tra la procura federale di Pecoraro e la commissione antimafia di Rosy Bindi.
  10. La regola e' cio' che hai scritto tu, grazie ancora di aver risposto. L'unico mio appunto, alla situazione in particolare, non certo a te, e' che avendo osservato come in questi ultimi anni ci siano state delle promozioni nei posti chiave di napoletani, in particolare, magistratura, forze di polizia, politica, e giornalismo (tra parentesi io sono della provincia di Napoli, quindo contro i napoletani ed i Campani in generale, che fanno carriera in settori legali, figurati se avrei qualcosa in contrario. Io mi riferisco soprattutto al calcio) che poi sono quelle categorie che fuori dal campo di calcio, di farsopoliana memoria, possono fare la differenza. Ecco io sorveglierei particolarmente quel fenomeno di contrazione di potere napoletano che ho appena elencato. Buona serata ed a presto.
  11. Tutto esatto cio' che dici. Per quanto riguarda Di Lello in particolare ci sono due ipotesi che vanno insieme: 1) che lo faccia per fini elettorale; 2) intorno al napoli, a Napoli si sta creando un vero e proprio partito trasversale composto da Club, tessuto sociale, politica, magistratura, forze di polizia, imprenditoria, in ultimo la probabile nomina di Abodi ad Amministratore Delegato del napoli (potrebbe sfruttare notizie interne alla figc a vantaggio del napoli e contro la Juve per esempio), etc. etc. per vincere lo scudetto "per forza" e per infangare la Juve e Di Lello credo proprio ne faccia parte. Secondo me, la societa' ne dovrebbe tenere conto.