Vai al contenuto

Anth_Hardy

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    47390
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    22

Anth_Hardy last won the day on July 28

Anth_Hardy had the most liked content!

Reputazione Forum

2673 Excellent

Su Anth_Hardy

  • Livello
    Juventino Le Roi
  • Compleanno 16/01/1989

Profile Information

  • Sesso:
    Male
  • Scrive da:
    Bari

Visite recenti

5970 visite nel profilo
  1. Quando si tratta di smontare siete i migliori
  2. In nazionale per giunta
  3. Io metterei nel titolo: La scarsezza di Gonzalo Higuain Magari porta fortuna
  4. Goleador 5° Giornata

    BOLOGNA-INTER Icardi BENEVENTO-ROMA Dzeko ATALANTA-CROTONE Gomez CAGLIARI-SASSUOLO Pavoletti GENOA-CHIEVO 0-0 VERONA-SAMPDORIA Duvan Zapata JUVENTUS-FIORENTINA Higuain LAZIO-NAPOLI Immobile MILAN-SPAL Kalinic UDINESE-TORINO Ljaic Jolly Higuain Primo Marcatore Andre Silva
  5. Se stai coperto mettilo, per me dybala si rischia senza e senza ma sta giornata
  6. Certamente il giudizio non lo si può dare da una partita. Anche Douglas ha enormi qualità, ma fin'ora ha dimostrato poco o nulla. Ci vuole tempo e tanta pazienza.
  7. E' partito, presso il Tribunale federale nazionale, il processo sportivo legato all'ormai famoso 'caso biglietti' che vede coinvolto in prima persona il presidente della Juventus, Andrea Agnelli. Due anni e mezzo di inibizione, questa la richiesta del capo della procura Figc, Giuseppe Pecoraro. A fare il punto della situazione, intervistato da Goal Italia, l'avvocato Mattia Grassani: esperto in diritto sportivo e civile. Dopo la richiesta di pena del capo della Procura Federale della Figc, cosa potrebbe accadere? “Premetto che il quantum sanzionatorio richiesto dalla Procura Federale sia nei confronti del presidente Agnelli sia nei confronti del Club mi sembra eccessivamente afflittivo e gravoso. Detto ciò, il Tribunale Federale Nazionale, Sezione Disciplinare, valutate le risultanze dell'indagine, nonché le difese della Juventus e dei propri dirigenti, qualora dovesse accertare le responsabilità dei deferiti, potrà accogliere la richiesta, in maniera integrale, oppure irrogare sanzioni anche sensibilmente più miti. Teoricamente potrebbe anche inasprire le pene richieste dall'organo requirente, ma si tratta di un caso estremamente raro, che reputo possa escludersi nella fattispecie in esame, in ragione della severità delle sanzioni invocate dall'organo requirente. Infine, qualora il Tribunale Federale ritenesse insussistenti le responsabilità disciplinari dei deferiti, disporrà il proscioglimento degli stessi. La parte (Procura Federale o deferiti) insoddisfatta dell'esito del giudizio di primo grado potrà ricorrere alla Corte Federale d'Appello FIGC e, in ultima istanza, al Collegio di Garanzia del CONI, in quest'ultimo grado solo per ragioni di legittimità, e non di merito”. Cosa rischia Andrea Agnelli? “Questa rappresenta, senz'altro, una richiesta pesantissima. Probabilmente senza precedenti per questioni diverse dagli illeciti sportivi, che impedirebbe al presidente Agnelli l'esercizio di tutte le attività rilevanti per l'ordinamento sportivo (titolarità di cariche rappresentative, svolgimento di trattative per il trasferimento dei calciatori, sottoscrizione di documenti rilevanti in ambito FIGC, accesso sul terreno di gioco e nell'area degli spogliatoi), ma non di quelle proprie di un Presidente del C.d.A di una qualsiasi società per azioni quotata in borsa in ambito non sportivo. Conseguentemente, le eventuali dimissioni rappresentano un atto ma non dovuto né obbligatorio”. Andrebbe concretamente riformata la Giustizia Sportiva? “Si tratta di un discorso troppo ampio da poter essere affrontato in poche battute. Certamente, la crescita esponenziale degli interessi, la complessità delle normative e l'enorme differenza tra settore professionistico e dilettantistico imporrebbero significative riflessioni sull'adeguatezza dell'attuale regolamentazione e dell'organizzazione della giustizia federale, che dovrebbe essere rivista e probabilmente allineata ai due diversi ambiti (pro e dilettanti)”. GOAL.COM
  8. ESCLUSIVA TJ - Avv. D'Onofrio: "Pecoraro fedele alla sua linea. Agnelli e la Juve possono ottenere assoluzione o lievi sanzioni. Perchè processo solo ai bianconeri? Sull'intercettazione fantasma..." Come giudica le pesanti richieste della Procura Federale? "La sentenza non c'è ancora, ma solo la richiesta della Procura federale che è assolutamente congrua rispetto alla linea accusatoria tenuta da Pecoraro in tutto questo periodo". Ci sono i margini per far cadere tutte le accuse del procuratore Pecoraro? "Agnelli può dimostrare che la sua condotta permissiva con alcuni tifosi non ha alcuna attinenza con le ipotizzate infiltrazioni malavitose in curva e quindi potrebbe ottenere un'assoluzione o comunque una sanzione lieve. La Juventus come società di conseguenza subirebbe sanzioni minori, mai punti di penalizzazione comunque; se si attenua la responsabilità del suo presidente si attenua anche la sua". Lei ha difeso Luciano Moggi all'epoca di Calciopoli. Non le sembra di rivedere lo stesso accanimento? "Con Calciopoli ci sono molte attinenze, la più evidente è che questi eventuali comportamenti della dirigenza bianconera - mai accertati, visto che addirittura nel processo penale la stessa non è assolutamente coinvolta - sono propri di molte altre società, eppure solo la Juve viene processata, quando è noto che certe infiltrazioni occupano curve di altre società e che ci sono stati casi nei quali malavitosi hanno assistito alle partite da bordo campo. Se le società, a mio avviso ingiustamente, devono considerarsi colpevoli, allora ci vuole uniformità di giudizio. Con Calciopoli, dopo che la Juve fu condannata, si scoprì che anche Facchetti si comportava in quel modo, anzi forse anche peggio - proprio secondo la Procura federale che chiedeva la retrocessione in serie c per l'Inter -, ma tutto finì in prescrizione. In questo caso, se veramente si fosse voluto colpire il fenomeno e non una società, si sarebbe potuto fare un processo a carico di tutte le società coinvolte in queste dinamiche e che sono state già ascoltate dalla commissione parlamentare antimafia, visto che non essendoci in ballo penalizzazioni, i tempi più lunghi non avrebbero inciso sul campionato". Andrea Agnelli potrebbe essere costretto a lasciare la presidenza della Juventus in caso di pesante condanna? "Una condanna superiore ad un anno potrebbe compromettere la Presidenza Agnelli, ma bisognerebbe leggere le motivazioni, capire se sarà poi possibile rivolgersi al Collegio di Garanzia del Coni dopo il secondo grado federale". Ci sono gli estremi per un'iniziativa legale della Juve contro Pecoraro per la vicenda dell'ormai nota intercettazione fantasma? "Le dichiarazioni del procuratore federale alla commissione antimafia sono note e pubbliche e dunque la Juventus avrebbe potuto ritenere le stesse lesive e procedere, ma allo stato ha evidentemente deciso di non attivarsi in tale senso".
  9. Forse la strategia dell'Avvocato è quella di far passare l'idea del "così fan tutti" riguardo la vendita dei biglietti.
  10. Ci vorrà tempo, questa è la richiesta del PM. Ora la palla passa alla difesa, si passerà dal primo al secondo grado e poi quella definitiva.
  11. Il 7°, l'8°, il 9°, il 10°.... La Champions...
  12. Spero che abbia ragione, ma quando si tratta di queste cose non v'è modo di ragionare con raziocinio perchè da questi ti aspetti di tutto.
×