Vai al contenuto

scazzo infinito

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    392
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

21 Excellent

Su scazzo infinito

  • Livello
    ***contro tutto e contro tutti,come sempre***

Contact Methods

  • AIM
    i

Profile Information

  • Sesso:
    Not Telling
  1. L'angolo del calciomercato: news degli insider e commenti

    credo abbiano deciso di fare decidere sempre il giocatore,credo peer evitare malumori che contagino lo spogliatoio. visto in quest'ottica semmai sarebbe stato irrispettoso non domandarglielo,visto che chiediamo sempre a tutti il loro parere. anche se è ovvio che claudio voglia restare.
  2. L'angolo del calciomercato: news degli insider e commenti

    mamma che brutti quei due,mirabelli è proprio un personaggio repellente!
  3. Le nostre vittorie ... le nostre sconfitte

    tante volte entro nei topic e cerco il tuo post perchè so che nel 99% dei casi scriverai ciò che anch'io penso,ti ringrazio e volevo sapessi quanto ti apprezzo. aggiungerei questo:io sono un tifoso che non ha mai speso molto denaro per il calcio,forse questo mi fa vivere le cose in modo più distaccato da chi magari fa anche dei sacrifici per vedere la propria squadra o comprare la maglia del proprio idolo,quando si vince sono di migliore umore,questo sicuramente,così come sono scazzato quando si perde,ma per il resto la mia vita non è influenzata dalla juventus.in realtà l'avvicinamento al mondo del calcio per me è stata un esigenza nata da un freddo calcolo,in quanto avevo al tempo bisogno di qualcosa che assorbisse una parte dei miei pensieri.l'unica squadra per cui avevo sempre provato simpatia e ,in un certo senso,affinità,era la juventus,e quindi la scelta fu facile. sono una persona che prima di criticare l'operato altrui ci pensa cento volte,probabilmente per indole ed esperienze vissute,e mi rendo bene conto che essere qui ora dove siamo,dopo quello che abbiamo passato,ha quasi del miracoloso.dieci anni fa eravamo in serie b. la filosofia societaria è sempre stata quella di adesso:i dirigenti hanno sempre avuto la libertà di operare come meglio credessero,purchè fossero indipendenti economicamente dalla proprietà,salvo eventi rarissimi. per questo mi fanno uno strano effetto coloro che invocano i denari per acquistare i fuoriclasse,che tra l'altro,in italia non vogliono venire. gli obbiettivi sono,e sono sempre stati,quelli di essere nell'elite del calcio in modo sostenibile,il che non significa vincere una coppa,ma poterla vincere ogni anno,senza aver bisogno di continue iniezioni di liquidi.filosofia che dimostra di essere solida e alla lunga vincente,anche alla luce dei trascorsi di altre squadre. è risaputo che sia così,cosi è sempre stato,così sempre sarà e a me va bene. per quanto riguarda allegri,come ho scritto altrove,palesemente non è il fuoriclasse degli allenatori,lui vive il calcio in modo meno totalizzante di altri,per lui il calcio è solo uno dei piaceri della vita,ma non ci pensa tutto il giorno.è uno a cui piace godersi la vita e in un certo senso questo è il suo grosso limite. ma non è l'ultimo degli sciocchi,io credo che sia adeguato al compito che gli è stato dato,quello cioè di vincere ogni anno lo scudetto,e superare la fase a gironi della champions provando a vincerla.questo è il suo fine,questo il fine della società:provare a vincerla ogni anno,a questo fine strategico gli sono stati forniti gli strumenti adeguati,che sono i giocatori necessari per lo scopo.non vincerla,giocarsela. se si vuole ottenere di più,cioè vincerla veramente,tutti ci devono mettere del proprio;i giocatori in primis devono entrare in campo sapendo di dover dare più che mai per sopperire a quel piccolo gradino che manca loro per raggiungere i più forti del mondo,l'allenatore deve magari farsi qualche trombata in meno e passare qualche nottata a studiare meglio l'avversario per capirne i punti più deboli,la proprietà dovrebbe potersi permettere qualche sforzo in più. devo dire che a me anche viene voglia di dare contro al mr per l'atteggiamento troppo difensivista della squadra,ma ho notato che spesso lui esorta i giocatori a farsi sotto,a spingere,e quelli non gli danno retta,mi sbaglio?inoltre la totale mancanza di schemi mi disturba tanto quanto mi disturbava la pretesa di conte di telecomandare i giocatori per farli aderire ai propri. sicuramente è giunta l'ora di cambiare filosofia di gioco,se il mr è intelligente come penso che sia,imparerà dai propri errori e farà tesoro anche di questa eperienza,in caso contrario...andrà via,ma...chi pensate che prendano per sostituirlo?guardate che gente come simeone o zidane non verranno mai e poi mai. ho scritto più di quanto volevo e la cosa più buffa è che ieri,che mi ero organizzato tutto a puntino per vedere la partita,alle sei sono uscito col cane per bere un aperitivo e farlo sgranchire in modo da non rompere fino a fine match,invece mi sono stonato talmente tanto da dimenticare tutto ed arrivare a casa a tarda notte,ricordando solo in quel momento che mi ero perso tutto...e meno male...
  4. Le nostre vittorie ... le nostre sconfitte

    tante volte entro nei topic e cerco il tuo post perchè so che nel 99% dei casi scriverai ciò che anch'io penso,ti ringrazio e volevo sapessi quanto ti apprezzo. aggiungerei questo:io sono un tifoso che non ha mai speso molto denaro per il calcio,forse questo mi fa vivere le cose in modo più distaccato da chi magari fa anche dei sacrifici per vedere la propria squadra o comprare la maglia del proprio idolo,quando si vince sono di migliore umore,questo sicuramente,così come sono scazzato quando si perde,ma per il resto la mia vita non è influenzata dalla juventus.in realtà l'avvicinamento al mondo del calcio per me è stata un esigenza nata da un freddo calcolo,in quanto avevo al tempo bisogno di qualcosa che assorbisse una parte dei miei pensieri.l'unica squadra per cui avevo sempre provato simpatia e ,in un certo senso,affinità,era la juventus,e quindi la scelta fu facile. sono una persona che prima di criticare l'operato altrui ci pensa cento volte,probabilmente per indole ed esperienze vissute,e mi rendo bene conto che essere qui ora dove siamo,dopo quello che abbiamo passato,ha quasi del miracoloso.dieci anni fa eravamo in serie b. la filosofia societaria è sempre stata quella di adesso:i dirigenti hanno sempre avuto la libertà di operare come meglio credessero,purchè fossero indipendenti economicamente dalla proprietà,salvo eventi rarissimi. per questo mi fanno uno strano effetto coloro che invocano i denari per acquistare i fuoriclasse,che tra l'altro,in italia non vogliono venire. gli obbiettivi sono,e sono sempre stati,quelli di essere nell'elite del calcio in modo sostenibile,il che non significa vincere una coppa,ma poterla vincere ogni anno,senza aver bisogno di continue iniezioni di liquidi.filosofia che dimostra di essere solida e alla lunga vincente,anche alla luce dei trascorsi di altre squadre. è risaputo che sia così,cosi è sempre stato,così sempre sarà e a me va bene. per quanto riguarda allegri,come ho scritto altrove,palesemente non è il fuoriclasse degli allenatori,lui vive il calcio in modo meno totalizzante di altri,per lui il calcio è solo uno dei piaceri della vita,ma non ci pensa tutto il giorno.è uno a cui piace godersi la vita e in un certo senso questo è il suo grosso limite. ma non è l'ultimo degli sciocchi,io credo che sia adeguato al compito che gli è stato dato,quello cioè di vincere ogni anno lo scudetto,e superare la fase a gironi della champions provando a vincerla.questo è il suo fine,questo il fine della società:provare a vincerla ogni anno,a questo fine strategico gli sono stati forniti gli strumenti adeguati,che sono i giocatori necessari per lo scopo.non vincerla,giocarsela. se si vuole ottenere di più,cioè vincerla veramente,tutti ci devono mettere del proprio;i giocatori in primis devono entrare in campo sapendo di dover dare più che mai per sopperire a quel piccolo gradino che manca loro per raggiungere i più forti del mondo,l'allenatore deve magari farsi qualche trombata in meno e passare qualche nottata a studiare meglio l'avversario per capirne i punti più deboli,la proprietà dovrebbe potersi permettere qualche sforzo in più. devo dire che a me anche viene voglia di dare contro al mr per l'atteggiamento troppo difensivista della squadra,ma ho notato che spesso lui esorta i giocatori a farsi sotto,a spingere,e quelli non gli danno retta,mi sbaglio?inoltre la totale mancanza di schemi mi disturba tanto quanto mi disturbava la pretesa di conte di telecomandare i giocatori per farli aderire ai propri. sicuramente è giunta l'ora di cambiare filosofia di gioco,se il mr è intelligente come penso che sia,imparerà dai propri errori e farà tesoro anche di questa eperienza,in caso contrario...andrà via,ma...chi pensate che prendano per sostituirlo?guardate che gente come simeone o zidane non verranno mai e poi mai. ho scritto più di quanto volevo e la cosa più buffa è che ieri,che mi ero organizzato tutto a puntino per vedere la partita,alle sei sono uscito col cane per bere un aperitivo e farlo sgranchire in modo da non rompere fino a fine match,invece mi sono stonato talmente tanto da dimenticare tutto ed arrivare a casa a tarda notte,ricordando solo in quel momento che mi ero perso tutto...e meno male...
  5. Andrea Agnelli è il nuovo presidente dell'Eca

    io andrea agnelli non lo cambierei con nessuno al mondo. spero gli venga tributato questo grande onore,sarebbe un bel riconoscimento.
×