Vai al contenuto

LadyJay

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    1791
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    3

LadyJay last won the day on November 4 2016

LadyJay had the most liked content!

Reputazione Forum

286 Excellent

Su LadyJay

Profile Information

  • Sesso:
    Female
  1. Direttanews, che io sappia, è un sito di bufale. Non è che lo sia anche Dailymail? Perché googlando sembrerebbe di sì...
  2. Non potevo certo sapere che tu non avevi avuto tempo per leggerlo. Il problema è che io dò per scontato che per commentare un topic bisognerebbe almeno leggere il primo post. Errore mio che dimentico che in realtà molti si fermano solo al titolo... Detto ciò, tu hai fatto la domanda sul perché si parlava di vantaggio (e quindi da qualche parte però avrai avuto il tempo di leggere del vantaggio, se lo hai chiesto..... nei commenti? quelli li hai letti allora... ) e io ti ho risposto su quello. La dinamica dell'azione è un altro discorso (per cui sono sostanzialmente d'accordo anche io).
  3. Si parla di vantaggio non solo perché l'arbitro chiaramente indica con il braccio il vantaggio (e infatti te lo sei perso) ma, soprattutto, perché è scritto CHIARAMENTE nel dispositivo del giudice sportivo pubblicato nel primo post di questo topic. Scusa eh, ma non è né lungo né difficile da leggere...
  4. Nel caso vengano pubblicate senza il consenso dell'altro genitore o del figlio stesso. E non è certo il caso di Marchisio (visto che sono anni che pubblica foto anche dei figli). Quindi hai tirato fuori una cosa che non c'entra assolutamente nulla.
  5. Non è proprio una situazione simile, quella. Nel dispositivo si legge che l'arbitro ha visto l'episodio ma non ha concesso né sanzioni tecniche né disciplinari (e non si parla quindi della concessione di alcun vantaggio). Ora, io non ho visto la partita quindi non so come si è svolto l'episodio e se l'arbitro ha fatto qualche segnale. Se non ha fatto alcun gesto ci sta che venga interpellato l'arbitro. Nel nostro caso, invece, dalle immagini è chiarissimo che l'arbitro avesse concesso il vantaggio. Quindi assurdo anche solo pensare di richiedere la prova tv (inapplicabile appunto in quanto contrasto visto dal direttore di gara).
  6. Io non so perché vi state ad accapigliare sull'eventuale querela o meno da parte della Juve. Tanto se la gente vuole fare queste cose continuerà a farle. Ziliani, per dire, si è vantato più volte in passato di querele avute dalla Juve (e di una si sa che l'ha persa), eppure le sue s********e continua a dirle. Ad ogni modo, su Tuttosport di oggi c'era scritto che la Juve sta valutando la querela contro il Roma. Ma che non è detto che si sappia dal momento che quando la Juventus si muove per tutelare legalmente il proprio nome lo fa in silenzio. Una scelta motivata anche dalla volontà di non dare visibilità a chi magari cerca proprio quella.
  7. Il Gol Di Muntari... Moviola stagione agonistica 2017/18

    Innanzitutto, tu avevi scritto: Fallo di Benatia su Pavoletti netto, andava sanzionato il fallo. Scrivendolo così, sembrava che per te l'arbitro non avesse proprio visto il fallo. Mentre l'ha visto e ha concesso il vantaggio. E il vantaggio si concede indipendentemente dall'entità del contatto (a meno che uno non venga colpito violentemente in testa, ma non era questo il caso, o in maniera pericolosa in altre parti del corpo). Dopodiché è un po' più di un secondo, visto che hanno avuto tutto il tempo di fare un paio di passaggi e poi provare il tiro. Una volta che provi il tiro, il vantaggio è stato concretizzato. Poteva essere discorso diverso se chi ha ricevuto la palla dopo il contatto l'avesse immediatamente persa, allora l'arbitro poteva tornare indietro (come a volte accade). Ma per come si è sviluppato il tutto, l'arbitro non ha commesso alcun errore e il gol è regolarissimo (così come tutto ciò che avviene tra contatto e gol). Ripeto, al limite si può discutere sul giallo o meno. Ma qui la vediamo in due maniere opposte. Benatia ha saltato in anticipo e con braccio largo, ma non piegato, a protezione. Ed è Pavoletti ad essere andato verso il braccio (e non viceversa). Io non ci vedo niente di pericoloso nella condotta di Benatia.
  8. Il Gol Di Muntari... Moviola stagione agonistica 2017/18

    L'arbitro ha visto il fallo e concesso il vantaggio, visto anche che la palla era in pieno possesso dei cagliaritani. Quindi, da questo punto di vista, l'arbitro non ha commesso alcun errore. Si può discutere sull'eventuale mancato giallo (che al limite poteva essere comminato dopo il gol), ma secondo me l'arbitro ha reputato il contrasto non volontario da parte di Benatia (che salta con braccio largo ma dritto, quindi non piegato a gomito, a protezione) e che è Pavoletti ad arrivare da dietro andando a finire contro il suo braccio).
  9. Il Gol Di Muntari... Moviola stagione agonistica 2017/18

    L'arbitro invece lo ritiene fallo perché concede il vantaggio. Quindi, vantaggio concesso al Cagliari che mantiene la palla e poi, solo successivamente, la perde. Per cui gol regolarissimo. Per quanto riguarda il rigore, io ho sempre qualche dubbio che sia molto al limite tra dentro e fuori (ma è questione di mm). Ma sicuramente Bernardeschi fa di tutto per ritrarre il braccio. E secondo me è questo che hanno valutato sia Calvarese che l'addetto a Var. Insomma, si poteva dare come no. Ma non è un errore grave non averlo dato. E comunque delle 3 valutazioni per concedere il rigore, solo una risponde. il movimento della mano verso il pallone (non del pallone verso la mano) la distanza tra l’avversario e il pallone (pallone inaspettato) la posizione della mano non significa necessariamente che ci sia un’infrazione Nel primo caso, è il pallone che va verso il braccio e non viceversa. Anzi, B. fa di tutto per ritrarsi. Nel secondo caso, è l'unica descriminante che avviene. Nel terzo caso, delle due l'una: o la prende di mano, che è larga e staccata dal corpo, ma a quel punto il tocco avviene fuori area, o la prende con la parte superiore del braccio quasi di spalla (dentro l'area) ma la stessa è attacata al corpo e quindi, anche in questo caso, non risponde al criterio.
  10. Per tutti quelli che "ah ma la società dorme", a me sembra di ricordare che in occasione dell'uscita di un numero di Leggo (avvenuta un paio di anni fa) con in prima pagina "pezzone sulla rubentus", in quel caso la società si fece sentire.
  11. [ Basket ] Sasha Danilovic

    La rissa me la ricordo bene!! Infatti ricordo meglio la stagione 97-98 di quella 98-99. Chissà perché...
  12. [ Basket ] Sasha Danilovic

    Jaric è arrivato alla Virtus nel 2000 (quando Sasha si è ritirato). Forse volevi dire Nesterovic? Io ho un dubbio su una cosa scritta nell'articolo de "La giornata tipo". Ma il fumogeno è stato nel derby? Pensavo fosse stato in una partita contro una squadra slava... Però non ricordo bene e non riesco a trovare altri riferimenti per ora... Edit: ricordavo male io. In questa foto si vede chiaramente, nel tabellone, la scritta "TEAM" (ovvero Teamsystem).
  13. [ Basket ] Sasha Danilovic

    L'altro giorno, googlando Danilovic, ho trovato questo articolo scritto da un sito che si chiama "La giornata tipo" la vigilia del ritiro della n. 5. Direi che sintetizza abbastanza quello che è stato Danilovic (anche se mi sembra ci siano un paio di imprecisioni): “Ho 18 anni e non l’ho mai visto giocare. Chi era Danilovic?” “Ho 18 anni, non l’ho mai visto giocare. Chi era Danilovic?” “Una risposta sola non esiste. Te lo faccio dire dai virtussini, dai fortitudini, dagli altri tifosi, dai giornalisti che hanno avuto la fortuna di raccontarne le gesta e da lui stesso” “Se ti dico Sasha Danilovic, dimmi la prima cosa che ti viene in mente” – il tiro da 4 – il fumogeno nel derby di Monaco in semifinale di Eurolega davanti a 8/9 mila tra virtussini e fortitudini – la rissa con Myers – “Io può” – l’inchino al pubblico – 6 mila bolognesi a Barcellona – Gianni Ippoliti a Roma che lo insulta in parterre, lui che risponde per le rime. Ah poi ne ha fatti 47 su 84 della squadra. 47… – un grandissimo figlio di p*****a – ha smesso a 30 anni perché mia nonna a 89 anni aveva le caviglie messe meglio – catalizzatore – lo hanno fischiato, insultato, augurato la morte, sputato, cercato di aggredire, nel palazzetti di tutto il mondo. Ho visto la gente piangere di rabbia dopo ogni suo canestro – soffriva la pressione come Galeazzi i carboidrati, più lo fischiavano e più faceva canestro, più la partita era importante e più lui dominava – a 22 anni e un po’ aveva già vinto lo scudetto da protagonista in Italia. Adesso a 22 anni è tanto se metti piede in campo sul -20 – Harley, Bmw, e quella faccia che faceva bagnare il 90% delle fighe bolognesi. Una metà di esse se l’è pure chiavate – a 17 anni era in prima squadra col Partizan e in Nazionale – Odiato al limite della violenza fisica in ogni campo ( ho visto gente al vecchio hangar sputargli , tiragli la canotta e cercare di prenderlo per il collo)…, ma in fondo ammirato e rispettato per la sua classe. Che classe signori, che giocatore. Da quanto era forte , l’ho odiato alla morte, ma un odio quasi venerativo, chi ama il basket capisce – aveva adottato Chicco Ravaglia – gran campione, ma per tutto il resto mi fa schifo – 23 anni. Partita importante a Pesaro. Persa di un punto con errore di Sasha all’ultimo. Ritorno in pullman di sera. Tutti vanno a casa, Sasha costringe un assistente a tornare in palestra e dargli la palla per fare 1500 tiri dalla posizione da cui ha sbagliato il tiro. Fino alle tre di notte – Mai visto nessuno così devastante in Italia. Sotto pressione giocava pure meglio. Un killer. Noi della Benetton abbiamo subito delusioni amarissime per colpa sua…tra lui e Myers poi c’era una guerra aperta…quando il basket a Bologna contava ancora qualcosina. Nostalgia per gli anni Novanta del basket…palazzi pieni, squadre al top in Europa, finali scudetto fantastiche (trasmesse a spizzichi e bocconi dalla Rai, ma ci si accontentava) – i derby nei suoi anni. Si parlava tutto l’anno di derby, si viveva per il derby, si scavalcava per entrare, si stampavano biglietti falsi, si facevano ore e ore di fila per comprare i biglietti, ci si fingeva ciechi pur di entrare a palazzo, il derby era tutto – “Un mese prima che scoppiasse tutto, e si capiva che arrivava il finimondo, portai i genitori con me, a Belgrado. Ma mia madre aveva lasciato un fratello a Sarajevo, serbo di Bosnia nel quartiere musulmano, la casa a pezzi. Volle tornarci, ospitarlo a casa mia, stargli vicino. Sono stati 7 mesi terribili, ora il peggio è passato: li sento quasi ogni giorno, mando loro soldi. Ma quella guerra è davvero assurda. Lo so, tutto il mondo odia i serbi, ma per fare una guerra si deve essere in due. O in tre, come in Bosnia” – la nazionale e la scissione tra Serbia e Croazia “Peccato non aver più una nazionale, ho invidiato la Croazia quando ha fatto i Giochi di Barcellona, solo perché ha avuto più diplomazia di noi. Mi sarebbe piaciuto giocarci contro. Non per odio, ma per misurarci, sul campo, come sempre. Io, Divac, Paspalj, Djordjevic, Savic contro Petrovic, Kukoc, Radja, Komazec, Tabak. Bello, no? – “Com’era bello il nostro campionato. Soldi pochi, tanta rabbia. Perdevo e stavo nero 4-5 giorni. Ma la pressione è più alta qui. Non per i tifosi o la stampa. La vera pressione sono i soldi. Perdi una partita, e tutti perdono soldi, lo sponsor, il club, l’Euroclub che non si fa, gli incassi mancati. Quello si sente. Ma io vinco, per fortuna” – Alberto Bucci “Sasha in campo non voleva semplicemente esistere, ma sterminare” – il giorno in cui annunciò il suo ritiro, Lucio Dalla gli dedicò “Ciao” – 12,8 punti di media in Nba, il 7/7 da tre punti al Madison Square Garden – non serve elencare cos’ha vinto, si farebbe prima a dire cosa non ha vinto. Ha vinto tutto – “Io non sarei stato Sasha se non ci fosse stato Carlton. Myers non sarebbe stato lo stesso se non avesse sfidato Danilovic” – “E’ stato giusto smettere a 30 anni, non ho rimpianti. Ma giocare con Ginobili sarebbe stato divertente” Da domani nessuno potrà più indossare la sua maglia. Perché che tu lo odi o che tu lo ami, Sasha è per sempre.
  14. [ Basket ] Sasha Danilovic

    Scusate se rispolvero questo topic di più di 8 anni fa. Ma proprio in questi giorni stavo ripensando ai miei miti sportivi di quando ero adolescente (e seguivo un casino tanti sport) e del momento in cui iniziai a seguire il basket vedendo per caso una partita della Virtus Bologna di cui mi innamorai all'istante. Così come fu amore istantaneo per lui, il n. 5. Lo zar. Stavo facendo una ricerca sul forum per vedere se ne aveste mai parlato e ho beccato questo topic. Una delle più belle emozioni di quei tempi: Un grandissimo! Aggiungo un altro video: Metto l'ultimo e poi basta... spero! (no, è che ho visto che questo ha una qualità un po' migliore)...
  15. Serie Tv

    Nomination Golden Globe: Miglior serie tv drammatica The Crown Game of Thrones The Handmaid’s Tale Stranger Things This is Us Miglior serie tv di genere comedy Black-ish The Marvelous Mrs. Maisel Master of None SMILF Will & Grace Miglior miniserie o film per la tv Big Little Lies Fargo Feud: Bette and Joan The Sinner Top of the Lake: China Girl Miglior attore in una serie tv drammatica Sterling K. Brown, This is Us Freddie Highmore, The Good Doctor Bob Odenkirk, Better Call Saul Liev Schreiber, Ray Donovan Jason Bateman, Ozark Miglior attrice in una serie tv drammatica Caitriona Balfe, Outlander Claire Foy, The Crown Maggie Gyllenhaal, The Deuce Katherine Langford, Tredici Elisabeth Moss, The Handmaid’s Tale Miglior attore in una serie tv comedy o musical Anthony Anderson, Black-ish Aziz Ansari Master of None Kevin Bacon, I Love Dick William H. Macy, Shameless Eric McCormack, Will & Grace Miglior attrice in una serie tv comedy o musical Pamela Adlon, Better Things Alison Brie, Glow Issa Rae, Insecure Rachel Brosnahan, The Marvelous Mrs. Maisel Frankie Shaw, SMILF Miglior attore in una miniserie o in un film per la tv Robert De Niro, The Wizard of Lies Jude Law, The Young Pope Kyle MacLachlan, Twin Peaks Ewan McGregor, Fargo Geoffrey Rush, Genius Miglior attrice in una miniserie o in un film per la tv Jessica Biel, The Sinner Nicole Kidman, Big Little Lies Jessica Lange, Feud: Bette and Joan Susan Sarandon, Feud: Bette and Joan Reese Witherspoon, Big Little Lies Miglior attore non protagonista in una serie o film per la tv Alfred Molina, Feud Alexander Skarsgard, Big Little Lies David Thewlis, Fargo David Harbour, Stranger Things Christian Slater, Mr. Robot Miglior attrice non protagonista per una serie o film per la tv Laura Dern, Big Little Lies Ann Dowd, The Handmaid’s Tale Chrissy Metz, This is Us Michelle Pfeiffer, The Wizard of Lies Shailene Woodley, Big Little Lies Spero che The Handmaid's Tale vinca (come miglior serie e per le attrici).
×