Benvenuto, Ospite!

Registrati, sarai in grado di discutere, condividere e inviare messaggi privati con gli altri membri della nostra community.
Avvisiamo l'utenza che per poter accedere al forum, in seguito agli aggiornamenti effettuati, bisognerà inserire tra i dati di accesso il proprio nickname e non più il nome scelto durante la registrazione.

diamond

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    716
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

49 Excellent

Su diamond

  • Livello
    Juventino El Cabezon
  1. L'hai detto."Basterebbe iniziare" .Solo che proprio qui sta il difficile perchè iniziare, significa automaticamente prendere di petto la situazione, assumendosi con ciò, responsabilità pesantissime per tutto quello che potrebbe accadere.E fin qui, siamo pur sempre nel semplice campo dei doveri dei Funzionari,, preposti all'ordine pubblico.. Dei quali, in ogni Paese che si definisca "civile" si direbbe che nello specifico, hanno fatto il loro preciso dovere. Ma da noi?Da noi no, e, come sempre,ci finirebbero in mezzo loro ( e non i delinquenti ).Per non parlare poi di quello che succederebbe a tutti i livelli nel malaugurato caso il loro intervento dovesse provocare conseguenze per qualcuno. (loro esclusi, ovviamente).
  2. Ottima soluzione...... In teoria....Perchè, in pratica, dimmi tu, se una risposta ce l'hai, chi mai si assumerebbe la responsabilità di una cosa del genere, col rischio di scatenare l'inferno.!!! Il Prefetto? il Questore, il Comandante dei CC...o chi altro??.Lo so, lo so bene che alla fine a pagare le conseguenze sono quelli ( di ambo le parti) che non hanno colpa, ma hai presente, ripeto, cosa accadrebbe se le Autorità prendesse un simile provvedimento??? E per di più da applicare due volte in pochi giorni.Meglio neanche pensarci e sperare che non ci scappino cose drammatiche.Anche perchè poi, gira e rigira, potrebbe anche accadere che , alla fine almeno parte della colpa pur di tirarci dentro, la buttino addosso anche anoi.Che il Cielo ci aiuti.Felice notte.
  3. In questo caso ci sarebbe solo una cosa da fare.E subito.Se si tratta come ci dice .il Direttore di un semplice affiliato, togliergli immediatamente l'affiliazione ed imporgli di non usare mai più il,marchio della Catena ( che da cose così non ricava certo una positiva ricaduta d'immagine) su qualsiasi articolo.Fosse pure una scatola di stuzzicadenti.E questo, ad ancora maggior ragione se il titolare del negozio agendo così ha creduto di fare una furbata per vendere più uova. Poi magari, ci starebbe anche una bella denuncia per offese ma qui..........ci siamo capiti!!!
  4. Provaci!!!E se ci riesci, poi mi racconti come hai fatto!!!!
  5. Era un provvedimento scontato e, mi sia concesso, anche giusto, perchè, al di la di tutte le pur rispettabili considerazioni fin qui espresse dagli Amici forumisti, l'incolumità delle persone è sacra e non vale davvero la pena , metterla a rischio per una partita di calcio.Valga, a tal proposito, come , diciamo così, piccolo ma eloquente "antipasto" quanto accaduto domenica scorsa al pullmino dei nostri in Toscana. Il solo pensare, partendo da ciò, a cosa potrebbe accadere se i nostri anzichè 20 o 30 come nel ben noto episodio, fossero anche "solo" 4-5 mila, mette brividi di terrore.Quindi bene si fa da ambo le parti ad evtare,per ,quanto possibile, contatti che potrebbero, viceversa, risultare autenticamente disastrosi.
  6. Vai sulla home page di oggi di "Tuttosport" poi guardati le foto pubblicate del pulmann e dei danni che ha subito.Ebbene, trattandosi tra l'altro di un mezzo non certo dei più grossi-anzi-se osservi bene potrebbe venirti ( e sia detto senza alcuna intenzione polemica, per carità) il dubbio che autista e passeggeri, in quei momenti, ben altro avessero da pensare che non ai numeri di targa degli assalitori.
  7. Sai, se non capissi l'ironia, mi vrrebbe da pensare ad uin'improvvisa crisi di follia dell'autista del torpedone, il quale volontariamente, pur sapendo di rischiare, con la sua manovra sia l'integrità del mezzo , sia di quella dei passeggeri, di entrambe le quali, per Legge è personalmente reponsabile si sarebbe reso colpevole di una manovra demenziale..Per fortuna è solo ironia.Ed è andata tutto sommato anche bene perchè , a parte gli scherzi,, potevano scapparci anche dei feriti.Peccato solo che, almeno per quel che ho potuto vedere, almeno fino a poco fa, solo "Tuttosport" dava il giusto spazio al fattaccio, mentre sugli altri fronti...silenzio perfetto..Speriamo che domani qualcuno se ne accorga .Anche se, in fondo erano solo juventini.Quanto poi a "mazze e cinghie " ( cito testualmente), niente di chè. Le stavano solo portando in gita turistica in Toscana.
  8. Scusa ma, su questo "binario" non riesco proprio a seguirti. Quindi, spiegami, per cortesia, cosa mai avrebbe dovuto fare la Società per evitare che, una scatenata mandria di criminalipericolosi speronasse il nostro pullmann e lo danneggiasse mettendo anche a repentaglio l'incolumita di chi stava viaggiando? Doveva forse AA , mettersi in mezzo per fermare i dementi? O cos'altro? Certo, volendo,potresti anche replicarmi che questo è solo il primo frutto della campagna d'odio che da settimane ci sta martellando da ogni parte, sapientemente orchestrata da quasi tutti media e da diversi giornalisti che avrebbero dovuto venir querelati molto prima, E su questo sarei anche d'accordo se fossi sicuro che, provvedimenti del genere, sarebbero poi valsi ad impedire porcate simili. Solo che anche tu sai benissimo che non è così.E che le due prossime partite da giocarsi a Napoli nel breve giro di 4 giorni, potrebbero diventare un vero inferno. Non tanto per il risultato- che a questo punto rischia perfino di essere il meno ma, come anche i fatti di oggi dimostrano, per la stessa incolumità fisica dei giocatori e di quanti, non tifosi del Napoli, osassero anche solo avvicinarsi al S.Paolo.Al punto che,diciamolo chiaramente, ( e non immagini quanto mi dispiaccia doverlo scrivere) potrebbe anche scapparci il morto.Masturbazioni mentali le mie??'Può anche essere e davvero me lo auguro.
  9. Personalmente, a me, interessa anche, e forse di più, il già quanto mai malandato sistema- Italia.in ogni caso, anche se JE si limitasse solo ad una minaccia verbale, poi destinata magari a restare tale, credimi, il caos scoppierebe ugualmente terrificante.Già me li vedo, media (tutti) , Sindacati, politici, ed avversari di ogni tipo, stracciarsi le vesti e urlare al Cielo il prorio sdegno. No, con tutto il rispetto, lasciamo perdere.
  10. Spiegami per favore, cosa c'entrano gli operai e gli impiegati degli stabilimenti, già fin troppo preocccupati di far quadrare il bilancio di casa, con le vicende della Juve?? Non ti sfiora l'idea che, semmai JE dovess anche solo accennare alla possibilità di una simile minaccia, salterebbe l'Italia e, l'odio nei nostri confronti, già insopportabile adesso che è sostanzialmente immotivato, in un caso simile, e con una motivazione di tale gravità,( stavolta si, assolutamente , giustamente fondata) salirebbe a livelli letteralmente "stellari"??.Pensaci su. P.S E pensa anche, magari, ai tanti dipendenti ( perchè di sicuro ce ne sono) che, magari, tifano Juve.
  11. Scusa se te lo dico ma non siamo davanti ad un fatto limitato alla Giustizia Sportiva, perchè, al di là della possibilità- che certo ci sta- che, anche i Giudici ( in fin dei conti esseri umani e come tali non infallibili) possano sbagliarte c'è il fatto che da noi, troppo spesso la Giustizia parta da una presunzione di colpevolezza ( salvo poi al caso, ricredersi ) lasciando invece all'acccusato l'onere di dimostrarsi innocente.Cosa possibile ove questi disponga di mezzi finanziari con cui pagarsi un appogggio legale all'altezza, quasi invece impossibile per chi non sia così fortunato.Purtroppo qui non siamo nei telefilms di C.S.I o . "Law and Order" dove chi sbaglia paga sempre e l'innocenza, sempre emerge. Mi spiace dover parlare così, ma con tutto il rispetto per la Legge, questa, purtroppo appare sempre di più la realtà nostrana
  12. Esatto.troppe, sono, anche in questi atteggiasmenti eccessivamente fiduciosi ( non me ne voglia nessuno) le analogie co farsopoli 1.0.Troppe per poter avere veramente fiducia nella cosiddetta "Giustizia Sportiva" che ha già dimostrato, come sappiamo, e come dimostrano anche questi ultimissimi fatti di dire una cosa davanti per poi pugnalarti alle spalle!!!
  13. Leggo che il Procuratore che cura l'inchiesta è Napoletano.Ebbene, sia detto senza la benchè minima connotazione razziale,m,a con assoluta sincerità la cosa così com'è, si presta a considerazioni che spero di non dovermi poi trovare a fare, avendo , mio malgrado, pur se nulla a quel punto servirebbe più, scoperto che a pensar male......!!!! Se poi qualcuno volesse accusarmi faccia pure!!!Accetterò quel che viene, non prima però di aver ricordato come in farsopoli 1.0, quell'Uficiale dei CC incaricato di "sbobinare" le famose telefonate.Cosa che fece con tanto impegno da divenire poi, a distanza di non molto tempo, diigente ( o consigliere...non ricordo bene) di quella Inter di cui si scoperse essere tifoso e, per favorire la quale in pratica aveva fin lì lavorato. Ribadisco la mia piena responsabilità di quanto scritto sopra.
  14. Qui, non si tratta tanto di un caso di semplice "location".La cosa ,invece secondo mè, è asai più complessa. Visto che, come riconoscono anche molti addetti ai lavori ( ne conosco alcuni) le Leggi italiane sono ingenere composte da 2-3 articoli ( o poco più) che ne disciplinano gli scopi e l'applicazione e da decine di paragrafi, commi sottocommi ( "Bis, ter, quater ecc) che ne dovrebbero, almeno in teoria facilitare la comprensione ma che poi, confusi e farraginosi come sono ,al contario, sapendoli interpretare, ne permettono l'elusione.Quindi.......
  15. Considerando i metodi usati in questa situazione dalla cosiddetta "giustizia Sportiva", in virtù dei quali, a detta delo stesso AA ( leggetevi se ancora non lo aveste fatto le sue parole in conferenza stampa)persone che per esempio, erano state sentite come semplici "informati"., si sono viste improvvisamente recapitare, anche in dispregio alla norma giurisprudenziale, il deferimento. divenendo per ciò stesso potenziali colpevoli, ciò ha risvegliato in me , brutti , pessimi ricordi.Troppe analogie, ci sono, anche qui, con farsopoli.E non vorrei che, una volta di più, anzichè la legge, si sia, di nuovo, scelto di applicare con spregevole cinismo il detto che recita ( pressappoco) " Non riesci a battere sul campo il tuo avversario? Bene, allora distruggilo fuori".E confesso, senza alcuna remora,di avere molta ma molta paura.:Perchè-e nemmeno questo vorrei dover pensare, ma i fatti mi ci costringono-questa aria da "farsopoli 2.0"- autorizza la tremenda impressione che la vicenda,, altro non sia che lo sfociare tanto inevitabile quanto abilmente costruito.di tutto l'odio che ormai da mesi ci viene riversato addosso da ogni parte: media e avversari "in primis".Si consideri, per esempio, a tal proposito, l'incredibile, curioso tempismo col quale essa è stata divulgata proprio nel momento in cui campionato e Cl entrano nelle fasi più delicate.Ecco, tutto questo, non mi sembra NIENTE AFFATTO CASUALE..NON E' CASUALE.NON PUO'ESSERLO!!! E per questo fa paura.Pensateci su.