Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 10/13/2019 in all areas

  1. 5 points
    Democrazia vuol dire accettare che da qualche parte c'è anche una maggioranza che supporta Erdogan, una che elegge Trump, una che vota Brexit etc etc, e tacciamo l'Italia Non è che abbiano diritto di parola e voto solo quelli che dicono cose che stanno bene a noi (peccato, aggiungo io ) Alla fine non vedo il problema. Di quello che dichiara se ne assume la responsabilità lui, ma ne ha diritto.
  2. 4 points
    Che a tutti gli utenti con montero nel nick stia sui co*****i sarri in maniera cosi intensa e perentoria è una cosa curiosa E contemporaneamente è strano anche che ci ricordino ostinatamente senza sosta che un Picasso sarà anche bello ma è con le colate di M***A e cemento che si mangia e si costruiscono case
  3. 3 points
    Dal popolo curdo se ne fregano tutti, vuoi che certe idee passino i confini? Ooooohh, attenzione, sono anarchici, pericolosi e cattivi. Quelli che mangiano i bambini, ma che dico, peggio, moooolto più peggio, forse danno qualche morsetto pure ai cadaveri. D'altronde è stato accusato di terrorismo pure Ocalan, così come sono sotto sorveglianza coloro che, italiani, hanno appoggiato concretamente l'esercito curdo contro l'isis. Però ci si indigna se qualcuno lo dice apertamente. Demiral non è altro che un Mario Rossi di 20 anni che pubblica le bufale di Salvini. E di 20enni che fanno ste cose ne trovi a mazzi. Io mi indigno per le istituzioni europee immobili, per l'ONU che con le sue risoluzioni fa ridere i polli (non ho ancora capito a che servono in maniera concreta), con i politici che hanno i piedi in due scarpe. Dai calciatori, che è tanto se riescono a scrivere in maniera capibile un pensiero, non mi posso aspettare chissà cosa. Mi fa schifo il pensiero di Demiral, mi fa ancor più schifo il resto. In realtà dei diritti umani se ne fregano tutti se non portano profitto. I curdi hanno messo in conto di arrangiarsi da soli, che, nei migliore dei casi, avranno indifferenza dagli altri stati.
  4. 3 points
    In realtà non siamo soltanto noi ad essere ridicoli, bensì tutto il mondo occidentale. Erdoca.zz è un personaggio di M***A e la turchia un paese a dir poco ridicolo e grottesco per le condizioni in cui versa, ma....... sta nel posto giusto. E quindi in virtù di questo fatto sa di potersi permettere delle cose che a tutti gli altri che siedono ai tavoli internazionali non sarebbero concesse. L'unico motivo per cui potrebbero essere piallati dall'oggi al domani sarebbe se erdoca.zz si svegliasse domattina e dicesse che da domani in poi si scopa con la russia piuttosto che con la NATO. Tranquillo che in tempo zero la cancellano dalla carta geografica. Il fatto è che la turchia è la porta di passaggio per il medio oriente e in medio oriente la situazione è piuttoto irrequieta. Se in medio oriente ci fosse una situazione normale e ci fossero stati come francia, spagna, olanda etc... la turchia non se la defecherebbe NESSUNO. Invece si da il caso che il medio oriente sia strapieno di petrolio ed occupato da nazioni quantomeno instabili o discutibili come iran, iraq, arabia saudita, emirati arabi, kuwait e così via... Lo so, si tratta di ipocrisia pura, ma alla fin fine questo è...
  5. 3 points
    Fino a questa estate lo si sarebbe scambiato alla pari con Mudingay per motivi random, ora è Lebron James e Kevid Durant messo insieme. Ed alcuni utenti sono gli stessi di questa estate, quando lo si spernacchiava ad ogni respiro. Il mito delle verticalizzazioni sta raggiungendo dimensioni atroci per l'anima, siamo quasi ai livelli di "e i Marò?", Grosso con "e i cross?" è stato abbondantemente superato. Se hai più calciatori davanti la linea della palla in verticale per forza di cose verticalizzi di più, se ne hai di meno con gente che allarga maggiormente il campo palleggi più nel breve e verticalizzi di meno. E' roba abbastanza basilare. Se poi volete uno che per essere bravo deve verticalizzare a muzzo perchè i "registi fanno così" per motivi random, beh, state sbagliando candeggio, i registi fanno quello che serve a quel contesto di squadra in un dato momento, e fanno quello che l'allenatore gli chiede. Direi che le fazioni pro e contro potrebbero finirla qui, che sembra un po' l'asilo, ecco
  6. 2 points
    Ennesimo OTTIMO articolo di questo sito. I tifosi di calcio dovrebbero cominciare a leggere più pezzi loro invece dei soliti articoli di mer*a dei classici siti/giornali.
  7. 2 points
    Sono carne da macello di tutti i dittatori dell'area. Il territorio ricade tra Turchia, Iraq, Siria e in parte Iran. Tutti questi stati hanno interesse a che i curdi siano schiacciati. Erdogan ha anche un interesse ulteriore, che è quello del doppio gioco con l'Isil per favorire i rinati desideri di Grande Turchia.
  8. 2 points
    Stiamo parlando della società che ha cacciato l'allenatore che dopo Allegri in 123 anni di storia ha avuto la striscia vincente più lunga per sospetta omosessualità? Nella nazione che ha festeggiato due mondiali a braccio teso nel saluto romano? O della nazione che ha avallato e partecipato a centinaia di bombardamenti Nato sui civili in nome della lotta al terrorismo che infatti è stato DEBELLATISSIMO grazie a queste azioni di infinitive justice? Dove si condanna il calciatore per una sua (per quanto aberrante) opinione, mentre una Fallaci ha potuto scrivere più o meno che "gli islamici puzzano" per decenni in quanto letterata? Siamo già campioni galattici di ipocrisia, non c'è bisogno di strafare.. Ah, se la Juve è "correa" per le opinioni di un suo calciatore ventenne, cosa deve fare con un allenatore 60enne che usa "fro.cio" come insulto? Peraltro, i giocatori italiani del Milan per un ventennio, avrebbero dovuto, nel dubbio, rifiutare di giocarci, in quanto il presidente del club era titolare ad esempio della tessera della P2 n.1816? Ad abundantiam...facciamo tutti il tifo per un allenatore di serie A colpito da un brutto male che ha sempre rivendicato amicizia e ammirazione per "Tigre" Arkan, dichiarato criminale di guerra. Per quanto mi consta (e per quanto lo disprezzi personalmente) non mi risulta che la comunità internazionale, l'ONU etc. ,abbiano mai dicharato Erdogan criminale di guerra... E ripeto. Sono di opinione diametralmente opposta a quella espressa da Demiral. Viviamo in un mondo in cui si son fatte le petizioni per Bobby Fischer , grande scacchista e virulento antisemita, in cui si difende la lbertà di espressione davvero di CHIUNQUE, ma un calciatore ventenne deve essere deplorato per aver espresso (e poi rimosso) un'opinione conforme all'opinione pubblica del suo Paese? La teoria del "buon selvaggio": "poverino, è turco, non è capace di pensare". Paternalismo da 4 soldi. E ribadisco che avrei preferito che non rilasciasse dichiarazioni.Deplorare il nazionalismo strisciantemente razzista in un paese governato da Salvini.."L'inferno sono gli altri", aveva ragione Sartre..
  9. 2 points
    Scusa ma tu conosci il modus operandi di Erdogan? Sai cosa potrebbe fare tra 2-3 anni a qualche familiare di qualche giocatore turco? In turchia c'è un regime dittatoriale vero e proprio e come tutti i regimi vuole consenso, se non lo riceve, reagisce di conseguenza per mantenere il suo status quo, è semplice. Ora non so Demiral cosa pensi realmente, come ho già scritto, forse nella maturità o dentro si sè dovrà fare i conti con la sua coscienza per aver appoggiato il regime di un folle. Detto questo, lo ripeto ancora, QUELLI CON LE MANI INSANGUINATE NON SONO QUESTE 4 MARIONETTE CHE FANNO IL SALUTO MILITARE O SCRIVONO 4 VACCATE SUI SOCIAL, MA CHI POTREBBE PORRE UN FRENO AD ERDOGAN E NON LO FA, COME L'EUROPA E GLI USA, probabilmente non hanno interesse a salvare i curdi che da sempre combattono per la loro sopravvivenza e voglio ricordare che sono i pochi che hanno combattuto ferocemente contro l'ISIS (anche le donne in prima linea per chi non lo sapesse)... se cadono i curdi, migliaia di prigionieri isis, che marcivano nelle celle curde, saranno di nuovo liberi... forse anche questo fa comodo pure a qualcuno...
  10. 2 points
    Presenze azzurre, Bonucci supera Del Piero ed entra nella top ten FONTE Leonardo Bonucci ha collezionato il suo 92esimo gettone con la maglia della Nazionale. Superato quindi Alessandro Del Piero (91) al 10º posto della classifica all-time per presenze in Azzurro. Un altro grande traguardo tagliato dal difensore juventino.
  11. 2 points
    Ecco, appunto, e qualsiasi tuo intervento parte da questo presupposto. Tutto il resto sono giri di parole messi in rima e volti a celare minuziosamente (e maldestramente) attraverso un sottile sarcasmo il tuo disprezzo nei confronti del nostro allenatore. Che ti devo dire, evidentemente è più forte di te, ma va bene così, anzi, scusami tu se te lo faccio notare
  12. 2 points
    Io però davvero non capisco una cosa, ma se ti sta tanto sulle palle Sarri ma non stare su sto topic ce ne sono tanti, frequentane un altro qualunque Nulla da eccepire Grazie e buonanotte a te
  13. 2 points
    cambiate sto titolo che mi chiappa un colpo ogni volta
  14. 2 points
  15. 2 points
    Piccolo OT. Stamane ho visto una foto di Vialli insieme a Mancini e mi è venuto un groppo in gola. Quella maledetta malattia e le cure lo hanno reso irriconoscibile. Forza Gianluca ! Un grosso abbraccio e una preghiera per una pronta guarigione.
  16. 1 point
    Chi era costui? C'era un utente in particolare che riteneva Dzemaili ad un livello più alto di Pjanic.
  17. 1 point
    1. Ypg non è ASSOLUTAMENTE un'organizzazione terrorista. È un esercito, una milizia di un paese straniero rispetto alla Turchia che si batte per il proprio stato, che i curdi si vedono negare da sempre. È proprio il concetto che è errato, sebbene usato scientificamente per negare (attraverso l'equazione curdi=terroristi) ogni diritto al riconoscimento del territorio curdo. 2. Erdogan è una delle figure più oscure e negative del 21° secolo. Passerà alla storia come un criminale e un dittatore di primo livello. Chi lo difende è in qualche modo correo. 3. Il tifo calcistico è una cosa pazzesca. Toglie lucidità, annebbia la mente. Ti porta a dire e pensare quasi tutto pur di "difendere" la tua squadra o un tuo giocatore. Impedendoti di capire che, in realtà, in questo modo li danneggi.
  18. 1 point
    ma alla fine avete dormito o no?
  19. 1 point
    Ma scusa, è un dato di fatto che abbiano fatto saltare in aria dei civili in Turchia. Come fai a non chiamarli terroristi? Sono azioni che hanno rivendicato, non sono idee della propaganda turca. Poi sta storia di Demiral ignorante (vero, è ignorante. E ripeto, condanno con forza il suo gesto. Appoggiare un massacro è inaccettabile), lancia un messaggio sbagliato.. Sembra che i calciatori siano stati istruiti dalla propaganda del governo. Ma è falso. Tutti i turchi hanno paura del Pkk. Sto parlando con un'amica turca, che ha studiato in Italia, in Spagna e negli stati uniti. E pensa esattamente lo stesso La differenza è che è contraria al massacro dei civili e non farebbe il gesto di Demiral. E in generale Erdogan lo odia. Tutto qui. Secondo me in Europa sta passando un messaggio totalmente distorto della realtà. Poi che il massacro dei curdi sia vergognoso è altrettanto evidente.
  20. 1 point
    se demiral ti risponde "parli proprio tu che fai parte di uno stato che legittima la nostra politica perchè gli interessano le basi e ci vendete pure le armi? perchè non mostri il tuo dissenso ai tuoi governanti, allora?" ti ha letteralmente CANCELLATO in meno di 5 secondi.
  21. 1 point
    non lo giustifico in nessun modo, eh... però oggettivamente prendersela con lui non serve a niente, se non a rimarcare l'idiozia del gesto e delle parole. la cosa davvero vergognosa è che i potenti del mondo si siedano al tavolo con personaggi e nazioni come erdoca.zz, il nano finto-comunista, i sauditi e noi subiamo passivamente.
  22. 1 point
    Nulla veg, come non mi aspetto nulla da molti italiani. Incacchiarsi con Demiral è il solito gioco a cui io non voglio giocare, il mio dito punta sempre l'altro, non il fianco.
  23. 1 point
    Due gol e una traversa su calcio da fermo. Se Ronaldo decidesse di lasciargli le punizioni male non farebbe.
  24. 1 point
  25. 1 point
    Disprezzo è una parolona È un concetto troppo forte per il campo da noi affrontato Tu sopravvaluti Sarri e sottovaluti me Pensare che io alla mia età possa provare Disprezzo per una persona che manda 11 persone in mutande a tirare calcio ad un pallone lo ritengo offensivo Però giustamente capisco che ognuno ha il suo metro e chi arriva al punto di venerare certe persone pensa il metro sia quella Mi spiace non faccio parte del gruppo venerare / disprezzare Per me la juve è un diversivo dolce bello attraente a solo in diversivo quindi posso benissimo essere contrariato dal suo arrivo alla juve ma Disprezzo no....purtroppo no Dico purtroppo no perché se lo avessi starebbe a significare che nessun altro oroblema offusca la mia mente e ciò sarebbe bello Per il fatto che non mi sappia esprimere in un buon italiano ti posso dare ragione ma c'è di peggio in giro Buona domenica
  26. 1 point
    Nel topic sulla Filadelfia i soliti male informati dicono che i nostri a Milano con lo striscione non ci andavano ad inizio anni 80. Campionato 1983-84 Inter - Juve. Che strano... lo striscione Fighters e quello dello JCT al minuto 1.03 . Ovviamente di là ha ragione Orbassano (che probabilmente conosco di persona: un vero UG, non i tastieristi bimbominkia che di là impazzano). Da notare il rigore assolutamente ridicolo ai prescritti, ma vincemmo lo stesso. I club non andavano a Milano nella seconda metà degli anni 70, o meglio andavano, ma in incognito perchè era lo stadio più pericoloso d’Italia. Chi pensa che lo stadio sia pericoloso adesso perchè un paio di persone ti intima di spostarti dalla zona centrale forse non è mai venuto a San Siro negli anni 70 con il secondo anello aperto senza divisioni e senza polizia (gli steward non esistevano). Catzi amarissimi quando si spostavano in 5-600 (armati di tutto e di più) per farti la festa. Ma chiediamo al cupio cagata, che sa tutto: lui ha letto il libro sui Fighters
  27. 1 point
    non so, non credo che erdogan gli abbia chiesto di sfruttare la sua improvvisa fama, ora che gioca nella Juve e può farsi i selfie con CR7, per evangelizzare il mondo riguardo ai guasti ad esso arrecati dai curdi secondo me c'è molto di suo e, per carità, sono strakazzi suoi, ma farti due conti e considerare che giochi in una squadra che forse dei strakazzi tuoi in materia non solo se ne strakatafotte, ma forse, dico forse, potrebbe avere un punto di vista diverso, NO? non è che devi essere Einstein, no Einstein no che era ebreo - hai visto mai che Demiral s'offenda diciamo von Braun, così stiamo tranquilli, non è che devi essere von Braun per arrivarci se poi invece ti piace fare il parakulo e giocare al piccolo fiammiferaio che "non sapeva" o "non credeva" o "tiene famiglia" allora il discorso cambia e di molto
  28. 1 point
    Vabbè ci toccherà accontentarci dello scarto spagnolo...
  29. 1 point
    Un regista che non viene mai nemmeno candidato nella categoria miglior film straniero. Vendere.
  30. 1 point
    Credo che tutti quelli che fanno la morale non si rendano conto, e per fortuna a nessuno di noi è capitato in prima persona, di cosa significhi vivere in un paese DITTATORIALE. Demiral ha in Turchia la famiglia, gli amici, i suoi cari... sapete cosa accade se dovesse manifestare in modo diverso magari contro il regime? Che quella gente sparisce senza che nessuno ne sappia più niente. E' capitato col fascismo, col nazismo, col comunismo migliaia di volte. E' facile fare gli eroi col c.u.lo degli altri.
  31. 1 point
    Viviamo proprio in Paese strano. Al di là del condividere o meno la posizione dei giocatori di calcio, leggo di assurde richieste a Roma e Juve per una presa di posizione contro Demiral e Under !!!! Non è compito di società di calcio prendere certe posizioni ma compito della politica e troverei più logico e corretto chiederlo a chi rappresenta l'Italia e l'Europa, i quali invece fanno ridere i polli!!! (E come farebbero a criticare Erdogan dopo che gli si dà vagonate di soldi?)
  32. 1 point
  33. 1 point
    Comunque siamo diventati non dipendenti dalle cavalcate di costa e questa è una cosa enorme. Renderà più decisivo il suo impiego.
  34. 1 point
    Dopo le nazionali son sempre partite insidiose e delicate. Io andrei cauto con il turnover spinto perché se facciamo una cacata vanifichiamo la vittoria contro le *****e
  35. 1 point
    Vialli parla del tumore, la foto commuove il web: i tifosi gli scrivono 'Non mollare' FONTE Gianluca Vialli è tornato nel mondo del calcio, dopo che gli è stato diagnosticato il cancro. L'ex centravanti della Juventus è stato infatti nominato capo Delegazione della Nazionale, entrando a tutti gli effetti nello staff azzurro. Commovente il rientro, anche per l'immagine che Vialli stesso ha dato di sé: segnato visibilmente dalla malattia, non ha perso l'occasione per ribadire i suoi intenti operativi, senza che ciò che lo ha colpito vada ad influenzarne il lavoro. Parole coraggiose, che hanno avuto eco sul web. LA MALATTIA - "Sto bene, sto continuando le cure ma i risultati sono positivi, quindi non ha senso che io non continui a fare una vita normale. Ringrazio Gravina per avermi aspettato, nei prossimi giorni ci sarà modo di approfondire con lui come allargare il mio contributo, oggi ci sono i presupposti per dire sì. Percentuali? No, io ogni tanto vedo percentuali di altre cose...quindi le percentuali è meglio lasciarle stare. Oggi l'idea è essere qui anche per il prossimo raduno (a novembre, ndr) e poterci partecipare con il nuovo ruolo". CONDIZIONAMENTO - "Da parte mia non c'è alcun problema, se possibile mi sento una persona migliore" spiega ancora Vialli. "Spero che neppure da altri ci sia alcun tipo di condizionamento: quando arriverà una sconfitta, sperando che non arrivi mai, la mia salute non deve minimamente incidere. Sono qui per vedere come funzionano le cose, per calarmi in questa situazione, per capire. Ho trovato tanti amici, a cominciare da Roberto (Mancini, ndr), con cui ho vissuto momenti fantastici. È bello rientrare in un certo tipo di routine, sono un po' arrugginito. E poi qui a Roma c'è anche una partita che può essere decisiva: quindi è il momento giusto, il che rende tutto molto speciale".
  36. 1 point
    intellualoide un kazzo tu hai idea di chi sia erdogan, di cosa stia facendo alla già fragile democrazia di quel paese e quali crimini stia (da tempo) commettendo contro la gente curda, che tra l'altro si è battuta anche per te, per me, per noi contro gli scannatori di Daesh?
  37. 1 point
  38. 1 point
    In genere le birre locali, quelle fuori dai grandi circuiti sono sicuramente migliori, ottime un paio di birre cornovagliesi provate lo scorso anno. Ora lasciando perdere Mr.Guinness e Co. c'è la stessa Kilkenny che in realtà in Irlanda è prodotta sotto il marchio originale Smithwicks (pron. Smitics ) non ha nulla a che vedere con la rossa venduta da noi, poi per carità sono prodotti decenti se non trovi altro, ma per il mio punto di vista, Guinness, Smithwicks Murphy o compagnia canatnte preferisco berla li sul posto e optare per una Menabrea alla spina dove è disponibile.
  39. 1 point
    mi pare sia così anche a San Siro. Forse è così da "regolamento" per evitare agitazioni varie. Ad esempio se ci sono 4 minuti di recupero l'arbitro lo può allungare nel caso succeda qualcosa, ma non c'è una comunicazione ufficiale. Mi immagino cosa succederebbe allo stadio dove basta l'indicazione del recupero per scatenare fischi e insulti
  40. 1 point
    Appunto troppo fuori mercato per partite come col Frosinone,puoi avere tutti i servizi che vuoi,la migliore visibilità,ecc ma 160€ col Frosinone sono contronatura.
  41. 1 point
    Io ho sempre adorato Bonucci e, nell’anno in cui andò via, continuai a ripetere che lui mancava a noi come noi a lui. Quest’anno, almeno in questi due mesi, lo vedo migliorato anche sotto l’aspetto fisico: ha fatto recuperi in scivolata che non gli vedevo fate da tempo (tipo quello contro l’Inter, in cui recupera non so quanti metri di campo in velocità all’avversario sino a fare un intervento in scivolata sulla linea di fondo, togliendogli la palla). Sarri sta facendo bene anche in queste cose, ai ragazzi serviva una scossa anche dal punto di vista delle novità di gioco per riprendersi. Inoltre dal punto di vista calcistico è estremamente intelligente, sopperisce ad una mancanza di esplosività (a confronto di marcatori puri) con una eccezionale capacità di lettura delle situazioni.
  42. 1 point
  43. 1 point
    è come se si fosse preso sulle spalle il peso della difesa.. sa che ne rugani ne de ligt o demiral non possono dare certezze per ora. Complimenti a lui, gran lavoro psicologico su se stesso
  44. 1 point
    Le cacate le fanno tutti, discutere Bonucci (con tutto che è una gran testa di...) è da cazzari. Non sa difendere , il forum si è immortalato in quest'affermazione.
  45. 1 point
  46. 1 point
    Le manopole sono convinti di averle loro ma non è così quelli che hanno smesso di andare allo stadio durante anni di vittorie perché i prezzi erano folli, non ritornano (giustamente) per farti un piacere quando le cose andranno male
  47. 1 point
    Poi l’altro punto ai limiti del tragicomico (e che non mi spiegherò mai, considerando che pur non condividendo le politiche societarie non li ritengo dei pirla) è che sono convinti che per aumentare gli incassi da stadium si possa esclusivamente alzare i prezzi dismisura.. 9 anni nello stadium e i servizi al pagante (esclusa la tribuna) sono gli stessi identici che c’erano al comunale 15 anni fa.. 1 baretto osceno per ogni settore, con code chilometriche e cibo osceno, Juventus Store fuori dal settore, quindi durante la partita o l’intervallo non raggiungibile, tutta la ristorazione pre e post partita lasciata in mano ai paninari all’esterno e si potrebbe andare avanti per un bel po
  48. 1 point
    Per me è questione di prezzi. Si rendono conto di avere uno stadio troppo piccolo è allora per aumentare gli incassi aumentano il prezzo dei biglietti, ma così facendo hanno esagerato e iniziano a perdere spettatori. Bisognerebbe avere uno stadio di 60.000 posti di cui 40.000 a prezzi umani e 20.000 per vip e ospiti vari. Lo stadio è un nostro punto di debolezza.
  49. 1 point
    La società provando ad alzare i prezzi anche per partite con poco appeal sta fallendo. Quando gli spazi vuoti diventeranno sempre più ampi forse si decideranno ad abbassarli, perché gli spazi vuoti soprattutto in Champions sono un grosso danno d’immagine
×
×
  • Create New...