Vai al contenuto

Giuliano1963

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    1188
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

76 Excellent

Su Giuliano1963

  • Livello
    Juventino Pinturicchio
  • Compleanno 21/10/1963

Profile Information

  • Sesso:
    Not Telling

Visite recenti

4264 visite nel profilo
  1. F1 - Offseason 2019

    Ecco perché la nuova Ferrari SF90 è di un colore rosso opaco I fattori sono vari: maggiore aerodinamica della vernice opaca (parliamo di millesimi ovviamente), minor peso, minore aderenza alla vettura della gomma rilasciata in pista di Marco Letizia In attesa di un’alisi tecnica approfondita il semplice appassionato ha notato subito la novità più appariscente della nuova Ferrari di F1 la SF90: il colore. Addio al tradizionale rosso squillante metallizzato, si passa ad un rosso opaco in gergo matte. Un colore che sotto i riflettori per qualche minuto aveva fatto immaginare una Ferrari tendente all’arancione, cosa che non era. Le ragioni Quali sono le ragioni di una scelta che finora era stata fatta propria tra i team più importanti solo dalla Red Bull? Le stesse che avevano motivato la scuderia di Verstappen. Ovvero maggiore aerodinamica della vernice opaca (parliamo di millesimi ovviamente), minor peso, ma soprattutto una caratteristica peculiare che aiuta la vettura durante la gara. Sulla vernice opaca la gomma che gli pneumatici delle auto rilasciano sul circuito tende a non attaccarsi, fenomeno che avviene in misura molto maggiore su quella metallizzata. Poi naturalmente c’è il fattore estetico. Ma quello, ovviamente, è discutibile.
  2. Sassuolo, messaggio alla Juve per Rogerio

    "Trattare con Marotta è impossibile. Paratici è più comprensivo". L'amministratore delegato del Sassuolo Giovanni Carnevali in un'intervista alla giornalaccio rosa dello Sport ha parlaro delle varie assi di mercato che ha stabilito, non solo in Italia, il club neroverde: "Un asse con la Juve o con l’Inter? Il Sassuolo semmai è il giardino d’Europa. Dopo gli affari con il Chelsea (Boga) ora abbiamo stretto un patto con il Barcellona (Marlon) e il nostro vanto sarà quello di pescare i migliori talenti del Continente". "Il Sassuolo ha dimostrato forza e coerenza: non vende a gennaio. Magari in estate acquistiamo Rogerio, in prestito da noi dalla Juve. È già successo con Lirola". "Marotta è uno dei dirigenti più capaci, abbiamo lavorato insieme 6 anni tra Monza, Ravenna e Como: è stato il mio maestro, siamo amici. Ma trattare con lui è impossibile. Paratici è più comprensivo. E non vedo nubi tra noi. Ho un buon rapporto anche con Allegri: a Pavia nel ‘90 lui giocava e io ero d.g.: da lì facemmo il salto". Sportal.it
  3. Stando a quanto riferisce il quotidiano sportivo francese ‘L’Equipe’ il ceco è stato condannato in primo grado da un Tribunale di Praga a 15 mesi di carcere. Ancora guai con la giustizia per Tomas Repka, ex difensore della Fiorentina oggi 45enne. Stando a quanto riferisce il quotidiano sportivo francese ‘L’Equipe’ il ceco è stato condannato in primo grado da un Tribunale di Praga a 15 mesi di carcere. I fatti risalgono al dicembre del 2016 quando secondo l’accusa l’ex calciatore avrebbe venduto una Mercedes che non gli apparteneva ma che utilizzava in virtù di un contratto di locazione. L'avvocato di Repka ha già annunciato che presenterà appello contro la sentenza, considerata troppo pesante. I legali dell’azienda proprietaria della vettura hanno a loro volta reso noto che si appelleranno perché reputano la condanna troppo mite. Sportal.it
  4. Napoli Calcio: la squadra che perde scudetti in albergo

    De Laurentiis attacca il Frosinone sul NY Times "Club che non cercano di competere e tornano indietro...". Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis in una intervista sul New York Times ha parlato del calcio italiano attaccando il sistema attuale: "Club come il Frosinone non attirano fan, né interessi, né emittenti nel campionato. Arrivano, non cercano di competere e tornano indietro. Se non possono competere, se finiscono per ultimi, dovrebbero pagare una multa. Non dovrebbero ricevere denaro per il fallimento". "La promozione e la retrocessione sono la più grande idiozia nel calcio. Soprattutto quando anche la Uefa ha cercato di costringere i club a rispettare le regole del fair play finanziario. Le società dovrebbero essere strutturate geograficamente, in modo che possano essere autosufficienti. Se non possono sopravvivere finanziariamente, se non possono essere autosufficienti, dovrebbero essere espulse". Sportal.it -
  5. Cristiano Ronaldo: la stagione di CR7 alla Juventus

    Anche da casa mia
  6. Si, ma un Simoni molto strano ESCLUSIVA TJ - Gigi Simoni: "Mi auguro nessun veleno in Juve-Inter, questa squadra è come il 'Grande' Torino, Faccio il tifo per loro in Champions. E su CR7..." In vista di Juventus-Inter, il derby d'Italia, la nostra redazione ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex calciatore bianconero ed allenatore nerazzurro, Gigi Simoni: Che partita sarà Juventus-Inter? "Vedo difficile che possa maturare un risultato diverso da una vittoria dei bianconeri. L'Inter è una squadra molto tosta, ha temperamento e in rosa ha molti campioni; ma se dovessi attenermi a ciò che ho visto quest'anno, il pensiero è che la Juventus vince sempre. Bisogna prenderne atto. C'è poco da fare contro di loro, la si può battere soltanto con un po' di fortuna (sorride ndr): il Genoa ad esempio è riuscito a fare un punto a Torino, il Manchester ha trionfato ma la sorte li ha ben assistiti". Quale è il suo augurio per questa sfida che è sempre carica di rivalità accese e forti veleni? "Il mio augurio è che questa sfida tra Juventus ed Inter possa esser ricordata a lungo per le giocate dei grandi campioni e non per i veleni fuori dal campo". Quale è la sua impressione su questa Juventus? "La Juventus è uno schiacciasassi, ha vinto tutte le partite a parte un pareggio e l'impressione non può che esser positiva. E' una squadra che con Ronaldo è diventata impossibile da affrontare, ha costruito nel corso del tempo una formazione ineguagliabile. Gli altri anni erano bravi mentre ora sono bravissimi. I suoi successi sono tutti meritati, la squadra è composta tutta da grandi campioni". C'è Ronaldo, ci sono i grandi campioni: ora manca solo la Champions. E' un po' questo il suo leitmotiv, no? "Sì è vero, poi questa è un'annata in cui la Juventus può dire la sua in Europa. E' la più forte di tutte. In genere, i top team sono formati, quantitativamente, più da buoni che da grandi giocatori ma qui è il contrario. La rosa bianconera è composta da più di venti grandi campioni, l'allenatore si diverte tanto a cambiare proprio per questo motivo. I panchinari sarebbero titolari in ogni squadra d'Italia. Io faccio il tifo per loro, spero davvero che questa volta la sorte li possa assistere. E' da anni che non vinciamo questa coppa benedetta". Le statistiche dicono che Ronaldo, Cristiano, ha fatto più gol del suo omonimo brasiliano. Sono due campioni di epoche diverse, ma può esserci un termine di paragone? "E' difficile dar dei giudizi su giocatori di epoche diverse. Cristiano Ronaldo è un giocatore determinante e può far gol in qualsiasi momento esattamente come faceva il 'mio' Ronaldo. Con lui, ora, la Juve è una squadra completa. E non ne ricordo tante così in più di sessanta anni di calcio. C'era il Milan di Nereo Rocco, il 'Grande' Torino e poi c'è la 'Grande' Juventus che è sicuramente più forte di quella che ho affrontato io ed era composta da Zidane, Del Piero, Inzaghi". Si ringrazia Gigi Simoni per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.
  7. Pauroso incidente al Gp di Macao: frattura vertebrale per la tedesca Floersch Pauroso incidente in una gara di F3 a Macao, dove la 17enne tedesca Sophia Floersch del team Van Amersfroot Racing è stata protagonista di un terribile schianto. Gara sospesa a 11 giri dal termine e pilota immediatamente trasportata in ospedale. Alla corsa, validaper il campionato mondiale, partecipava anche Mick Schumacher, figlio di Michael. Drammatica la dinamica dell’incidente, con l’auto della giovane tedesca volata in una curva e schiantatasi contro le barriere di protezione dopo essersi sollevata dal suolo per alcuni metri. Secondo una prima comunicazione della federazione internazionale di automobilismo, la pilota «è cosciente» ma è sottoposta in ospedale a accertamenti. Nell’incidente della 17enne pilota tedesca Floersch sul circuito di Macao durante una gara di F3 sono rimasti ferite altre quattro persone: un altro pilota, il giapponese Tsuboi sul quale è letteralmente piombata la monoposto della giovane tedesca, e inoltre due commissari di gara e un fotografo. Dopo il volo all’uscita della curva la vettura della Floersch si è schiantata sulla torretta che ospitava fotografi e operatori tv Tutti i feriti sono in ospedale. La gara, che in un primo momento era stata fermata, poi è ripresa ed è stata vinta dal pilota britannico Dan Ticktum. La Floersch gareggia in F3 dal marzo di quest’anno. E’ cosciente, ha riportato una 'frattura spinale' ed ha 'funzioni vitali stabilì la 17enne pilota automobilistica tedesca Sophia Floersch protagonista di un pauroso incidente oggi sul circuito di Macao durante il gp valido per il mondiale di F3. E’ quanto si legge nel bollettino medico diffuso dopo il ricovero in ospedale della giovane pilota insieme con gli altri quattro coinvolti nello spettacolare e drammatico incidente: il pilota giapponese Sho Tsuboi, due fotografi e un commissario di gara.
  8. Juve a San Siro senza la curva sud

    ho solo riportato l'articolo, compreso il titolo. http://www.sportal.it/calcio/juve-a-san-siro-senza-tifosi.html
×