Jump to content

PsychoJuve

Tifoso Juventus
  • Content count

    922
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

532 Excellent

3 Followers

About PsychoJuve

  • Rank
    Juventino El Cabezon

Recent Profile Visitors

4,066 profile views
  1. Il topic degli Insiders • Spring edition

    Ciao Ilpa. No. Ieri ho scritto solo un commento in questione in questo topic. Comunque era una semplice considerazione generale, niente di specifico su giocatori.
  2. Il topic degli Insiders • Spring edition

    Ma la parola ''innovazione'' sapete cosa significa? Mourinho e' centomilla volte piu innovativo rispetto al Sarri di turno. Lo sai che il portoghese e' stato tra i primi ad importare la periodizzazione nel mondo calcistico? Questa e' innovazione pura, di campo, non a parole. Ma sui giornalai e i social media leggi di Sarri-ball e di ''park the bus''. E vai di misconcezioni e pregiudizi...
  3. Il topic degli Insiders • Spring edition

    La stima e' reciproca. Il post l'ho scritto in questo topic, perche volevo aggiungere un punto di vista diverso, nel valutare un nostro possibile mercato in caso di arrivo di Guardiola.
  4. Il topic degli Insiders • Spring edition

    Ciao Goran. Dipende, ma non voglio entrare nei dettagli per non andare off topic. In ogni caso la cosa primaria e' giudicare sempre se il modo di stare in campo di un giocatore e' adatto alla filosofia di un allenatore. La decisione secondaria su posizione e ruolo la lascio all' allenatore.
  5. Il topic degli Insiders • Spring edition

    Ragazzi, mi potete spiegare perche si vuole vendere i vari Pjanic, Dybala e Douglas Costa, cioe giocatori ultra-guardioliani? Pjanic si e' costruito per essere un giocatore di possesso, e i ritmi del campionato italiano sono molto piu vicini a quelli della Liga rispetto a quelli della Premier o della Bundes. Dybala per caratteristiche e' un giocatore di possesso, se non esplode con Guardiola, non esplode con nessuno. E per quanto riguarda Douglas, Pep con la sua fissazione della ampiezza ha sempre apprezzato i giocatori di duello sugli esterni. In ogni caso, il vero discorso su Pep e' un altro. Pep e' un allenatore di filosofia, non di strategia. Essere un allenatore di filosofia non e' una cosa negativa ne positiva di per se, ma bisogna valutare se il tuo contesto di squadra puo esprimere questa filosofia ai massimi livelli. E quando Pep e' riuscito a esprimere la sua filosofia calcistica ai massimi livelli? Ma ovviamente a Barcelona. Ma qual' e' il principio piu importante della filosofia di Guardiola? Non sono ne i moduli, ne i schemi e cavolate varie, ma il suo modo di intendere il calcio attraverso il ''space/time concept''. E per poter applicare questo concetto sul campo, serve un quartetto per vie centrali con determinate caratteristiche. Perche per vie centrali? Perche questo quartetto e' il nodo principale per poi manipolare a piacimento le dinamiche dello spazio/tempo. Ed infatti, a Barcelona questo quartetto era composto da Busquets, Xavi, Iniesta, Messi, quattro giocatori che sono stati cresciuti e lavorati nel comprendere il calcio attraverso il ''time/space concept''. Ripeto, cresciuti e lavorati, dettaglio importantissimo. E cosi Guardiola ha potuto esprimere la sua filosofia calcistica ai massimi livelli. Adesso un nostro probabile quartetto, Bentancur/Ramsey/Pjanic/Dybala, puo esprimere questa filosofia calcistica attraverso il ''time/space concept'' ai massimi livelli? Questa e' la vera domanda. Personalmente non sono mai stato un estimatore del gioco di Guardiola, ma ho sempre rispettato il suo modo di intendere il calcio attraverso lo ''spazio/tempo''. E' una percezione del gioco del calcio avanzata, interessante ed affascinante. Anche nella sua didattica, Pep utilizza questo concetto. Sempre spiega il perche (nello spazio/tempo) un giocatore deve fare una cosa precisa, non gli dice semplicemente di eseguire le sue indicazioni. Cosi non solo il giocatore si migliora tecnicamente, ma si migliora anche nella comprensione del gioco vera e propria. Il problema e' che la Champions, e' piu una competizione da strategia che filosofia. Il Real degli ultimi anni e Tottenham/Ajax ci insegnano qualcosa. Comunque, mal che vada, prendiamo Sarri, il ''Majin Buu'' calcistico, gonfio di schemi.
  6. @pressing Volevo precisare che non bisogna confondere il modo di giocare di un calciatore per caratteristiche con quello per richieste dell' allenatore. Ed in base a questo ragionamento, continuo il mio discorso sul gioco spalle alla porta. Prendiamo per esempio Mandzukic. Quando Mandzukic riceve palla per vie centrali, che cosa puo fare (per caratteristiche)? Puoi girarsi palla al piede? No. Puo liberarsi dalla marcatura per creare spazio/tempo per qualche passaggio/filtrante? No. Puo attaccare la difesa palla al piede? No. Quindi e' abbastanza ovvio che un Mandzukic avra un gioco spalle alla porta di frequenza elevata, a causa pero delle sue caratteristiche. Lo stesso discorso vale per esempio anche per un Trezeguet, e per certi versi anche per C. Ronaldo. Prendiamo adesso l' esempio di Mertens. Mertens e' rapido ed ha la capacita di girarsi nello stretto, ma ha una frequenza elevata di gioco spalle alla porta, perche li viene richiesta dallo stesso allenatore, cosi che lui possa applicare in modo efficace i suoi meccanismi di risalita, verticale sul medio-corto. Non esiste mica solo questa tipologia di possesso. Prendiamo per esempio i possessi del Barcelona guardioliano. I suoi possessi eranon molto piu manovrati e focalizzati piu sul ''side-to-side'' (cosa opposta al verticale) nell' ultimo terzo di campo. Per questo le sponde delle punte del Barcelona, avvenivano piu vicino all' area avversaria. Sono meccanismi con dettagli diversi, che richiedono cose diverse ai giocatori per essere applicati. Ripeto, una cosa e' avere una frequenza elevata di gioco spalle alla porta per caratteristiche (Mandzukic, Trezeguet etc.), un altra per richieste dello stesso allenatore (Mertens).
  7. Tu stai facendo un discorso generale, il mio invece si soffermava su una tua affermazione. Il possesso palla di Sarri richiede una frequenza elevata di gioco di spalle alla porta (rispetto ad altre tipologie di possesso), per la sua modalita di risalita, verticale sul medio-corto. Basta osservare come si muoveva Mertens. Quindi l' affermazione ''Non ha la fissa di far giocare le punte spalle alla porta'' secondo me e' errata, perche lo stesso Sarri, richiede una frequenza elevata di questo tipo di giocate per applicare certi suoi meccanismi precisi. Poi e' ovvio che il gioco di un allenatore non si puo descrivere con tre righe in un commento in un forum, ed e' altrettanto ovvio che Sarri abbia anche altri meccanismi di gioco (overloads etc.).
  8. Se vogliamo parlare di allenatori ''vincenti'', Sarri non c' entra nulla. Se invece vogliamo parlare di allenatori di ''idee'' e di ''gioco'', mi dovete spiegare che cosa ha di piu il gioco di Sarri rispetto a quello di un Bielsa, un Quiquie Setien, un Lucien Favre. Tra Favre e Sarri, scelgo sempre il primo.
  9. A dire la verita e' l'esatto contrario. Sarri vuole che le sue punte giochino spalle alla porta, ed esiste un motivo preciso per questo. Sarri vuole un possesso piu verticale, e di solito questo lo ottiene attraverso passaggi (di solito di prima) del tipo ''avanti-dietro''. Molte situazioni di questo tipo di avanzamento verticale, richiedono le sponde delle punte, le quali mettono in zone luce i ''runners'' tra mezzali ed esterni. Per questo vuole un ''regista'' stile Jorginho davanti alla difesa, perche di solito il suo passaggio e' quello ''avanti'' in questa modalita di risalita. Da non scordare i meccanismi di ''third man runs''.
  10. Non capisco la correlazione che fai tra la ''propaganda'' di sudore, sacrificio etc. con il fatto di non apprezzare i giocatori di talento. Secondo me, la tifoseria juventina si ricorda sempre con grande affetto i suoi numeri ''10''. Ma ormai va di ''moda'' di schiffare la nostra filosofia, grazie alla quale abbiamo creato la nostra ultra-vincente storia e fa ''tendenza'' di non essere piu orgogliosi di questa, anzi bisogna ritenerla (in questa era del calcio moderno) disastrosa e cambiarla assolutamente. Ripeto, personalmente ho sempre apprezzato i giocatori di talento. Due cose mi hanno fatto innamorare di calcio. La prima, e' proprio un giocatore di talento, un certo numero ''7'', un ''extreme'' destro (termine vecchia scuola), ''fantasista'' della botta tremenda, che spaccava ciuli e reti. Chiedere informazioni in questione ad un certo Antonio Cabrini. La seconda, sono i ''tackling'' sulla carotide del vero e unico ''Ninja'' (altro che Nainggolan e pippe varie). Il ''laicismo'' e la ''propaganda'' calcistica esistono da entrambe le parti, sia quella del sudore/sacrificio che quella del ''bel giuoco''. Basta evitare questa tipologia di commenti. O credi per esempio che il termine ''Sarri-ball'', non sia propaganda pura? Sarri ha per caso inventato qualcosa di nuovo nel calcio che mi e' sfuggito? Sarri improvvisamente e' diventato Rinus Michels? No, ma bisogna inventarsi il termine (''Sarri-ball''), per fare in modo che attraverso la forza della parola, il suo calcio diventi una cosa unica e speciale...Ripeto, propaganda pura. In ogni caso, stai parlando con un difensivista vecchia scuola. Anzi, ti diro di piu, sono un difensivista peggiore di Allegri. Allegri almeno cerca l' equilibrio. Io se prendo gol sto veramente male. I risultati 5-4 o 6-3, per quanto mi riguarda, saranno sempre un insulto al calcio. Ma mi dicono che siamo nell' era del calcio proattivo, del possesso attivo, del pressing ultra-offensivo etc. Siamo nell' era dove il calcio da sport si e' trasformato in ''prodotto'' ed ''entertainment''. E mi dicono che questa trasformazione significa evoluzione. Big mistake. Siamo nell' era dove l' idea ''Juve'' si e' trasformata in ''brand'' da espandere. E di nuovo mi dicono che anche questa trasformazione signifiva evoluzione. Big mistake twice. Mi dispiace ma non ho la loro percezione avanzata, questi termini a me non dicono nulla. Saro limitato io, ma per me sono solo belle parole...
  11. Massimiliano Allegri: Topic Unico

    Non c' e' mica bisogno in ogni commento di fare la ''security'' di Dybala. Quando si discute di un giocatore, si fa riferimento anche ai suoi difetti. Questo non significa denigrare il giocatore. Ripeto, personalmente sono un estimatore di Dybala, ci sono i miei commenti che lo evidenziano. Mi interessa solo di analizzare il giocatore a 360 gradi. Adesso invece di scrivere una frase ''polemica'' come ''mi tocca leggere'', mi puoi semplicemente quotare e ci confrontiamo in modo educato. Confrontrarsi non significa imporre la propria opinione, ognuno dopo il confronto puo mantenere le sue convinzioni. Si parla di calcio, E quindi resto sul calcistico. Primo, voglio di nuovo precisare che ''non sa far niente'', lo hai scritto tu, non io. Secondo, ho scritto che Dybala ha ''patterns'' di finalizzazione limitati (e anche modalita). Ed ho anche parlato di intensita di movimento. Dybala la sua fisicita non la esprime ne in termini di velocita, ne di intensita, ma di mobilita. E' un giocatore di possesso. Per questo se arriva Guardiola deve assolutamente restare, e lo puo anche migliorare sui suoi difetti tecnici, siccome questi coincidono con le ''fisse'' (quelle positive) di Pep. Allora sui movimenti: Mi puoi dire un gol di Dybala con movimento fuori linea? Vardy un professore di questi movimenti nell' anno dello scudetto del Leicester. Mi puoi dire un gol di Dybala di anticipo sul difensore sul primo palo? Vedere gol di Aguero in Liverpool-City di questa stagione. Mi puoi dire un gol di Dybala con movimento a zig-zag per manipolare la postura del difensore? Basta vedere il gol di Higuain contro il Genoa. Uno stesso identico, (identico, non simile), Higuain lo ha segnato anche quando giocava al Real. Mi puoi dire un gol di Dybala con movimento sul blind-side del difensore? Almeno una centinaia dei gol di Ronaldo. Mi puoi dire un gol di Dybala con movimento per crearsi lo spazio da solo (mezzaluna, U-run etc.)? Dybala fa la punta in un TOP club, non a Palermo. Basta vedere qualsiasi videoanalisi dei movimenti di Aguero, Griezmann, Messi etc. e poi guardi Dybala. E poi vediamo se ci sono piu somiglianze o differenze nel loro repertorio di movimenti senza palla.
  12. Mandzukic da esterno come li faceva i gol? Di tacco? Ti ripeto, non ragiono per ruoli, Ronaldo ''seconda punta classica'' lo hai scritto tu, non io. Mi interessa come si muove un giocatore in campo in base al contesto. Neymar ha fatto anche il trequartista, come nellla partita che ti ho fatto notare. Comunque l' ho visto poche volte quest' anno, quindi il mio giudizio puo essere errato. Comunque il senso di un post bisogna avere la minima voglia di capirlo, siccome la parola liberta usata nella frase ''Sta mitica fase offensiva tutta libertà, fantasia e movimenti sensazionali l'han vista in pochi.'' c' entra poco con il mio discorso.
  13. ''Fai quello che vuoi'' e' l' indicazione tattica che da qualsiasi allenatore al suo giocatore di maggior talento. Ma la liberta e' un peso che bisogna saper supportare, perche senno si corre il rischio di diventare schiavi delle proprie attitudini e caratteristiche. La liberta la sanno sfruttare solo i grandi giocatori. ''Fai quello che vuoi'' ha grandissima importanza, perche alla fine e' un indicazione che offre al giocatore la liberta di muoversi, di trovarsi la posizione, di agire, di inventare, quindi il contesto e' una giustificazione fino ad un certo punto. Ed infatti nella sua liberta, Dybala e' diventato schiavo della sue attitudini, siccome si e' ingabbiato nella sua mattonella (guarda le percentuale di tocchi nelle sue zone/touch maps nelle ultime due stagioni), e da li si e' limitato al semplice cambio gioco e a dribbling diagonali all' indietro. Poi se hai problemi di risalita, chi vuoi che scende ad aiutare dal trio offensivo? Mandzukic che e' la soluzione lunga o Ronaldo? In ogni caso, qui si crede che solo Dybala scende. Secondo te Neymar non scende? Non gioca con due attaccanti davanti a se? Hai visto Liverpool-PSG di quest' anno dove Neymar ha anche segnato? Sai quante volte e' venuto a prendere la palla a centrocampo? Lo sai quante volte Messi prende palla a centrocampo e poi finalizza lui stesso, anche in un Barcelona pragmatico come quello di Valverde? Lo stesso Xavi, chiedeva a Messi di scendere a centrocampo contro avversari dove non avevano superiorita numerica per vie centrali. Hai portatori a centrocampo che possono portare palla per permettere a Dybala di aumentare le situazioni di gioco dove puo restare piu in alto? Nel calcio giochi con un avversario, non da solo, questo si scorda facilmente, i contesti di partita, non sono sempre come li hai programmati. A Del Piero e' successo l' esatto contrario di quello che dici, con il passare degli anni, quando ha perso spunto atletico, ha agito sempre piu da ''centrocampista'', cioe utilizzava la sua visione di gioco ed intelligenza tattica per lo sviluppo della manovra invece che la finalizzazione. Inoltre, ''agire sugli esterni'', non c' entra nulla con il essere schierato esterno, trequartista etc. Quando Del Piero veniva schierato nel ruolo che chiami ''seconda punta'', sapeva agire e rifinire dagli esterni, cosa che Dybala non fa quasi mai. P.S. Comunque mi devi spiegare come sole due punte, di qui specialmente una di ultra-movimento come Ronaldo e non statica, possono intasare gli spazi. Perche le zone di finalizzazione in generale sono molto piu di due, primo, secondo palo, rimorchio, tra i due centrali etc. O forse tutti questi decenni le squadre che giocavano con due attaccanti ed un trequartista, il trequartista non segnava mai?
  14. Non ho scritto che Dybala ha piu liberta, ho scritto che e' un giocatore al quale, qualsiasi allenatore li da un unica indicazione ''Sei libero di fare quello che vuoi'', cosa totalmente diversa e che non dipende dal ruolo. Anche a Messi l' indicazione principale e' ''you 're free to do whatever you want'', che questo giochi con Guardiola, Enrique o Valverde che giochi falso nueve, esterno, trequartista etc. Sono giocatori di talento, qualsiasi allenatore li da liberta di fare quello che vogliono come i Baggio, i Del Piero etc., non vengono ingabbiati in dettami tattici.
  15. Ha ''patterns'' limitati, piu punizioni e rigori. Devi anche valutare la loro distribuzione, come triplette con squadre minori etc. In ogni caso, come finalizzatore (termine con non coincide neccessariamente con il termine ''punta'') Dybala e' fortissimo. La mia obiezione e' sul ragionamento per ruolo e sulle giustificazioni offerte nel suo caso. Per esempio la mezzala guardioliana puo essere molto piu offensiva rispetto alla seconda punta di Allegri. Se uno ragiona per ruoli, allora si ferma sui termini ''mezzala'', ''seconda punta'' e cosi facendo, crederebbe in modo errato, che la seconda punta allegriana sia una soluzione piu offensiva. Se invece uno vede il modo di stare in campo dei due giocatori, capirebbe quale interpretazione e' realmente piu offensiva (mezzala guardioliana). In fine, ripeto, parliamo di un giocatore atipico, il discorso e' difficile che abbia una conclusione precisa.
×