Jump to content
Sign in to follow this  
Shaka

Juventus Campione D'Italia 2011/2012 [E Sono 30]

Recommended Posts

Joined: 12-Jul-2011
6,941 posts

Dopo una nottata praticamente insonne, è bello risvegliarsi di nuovo da campione, come tante volte era capitato in passato, ma stavolta è diverso, e gli juventini, tutti, sanno che questo scudetto è veramente speciale.

Sono mille i motivi per dire che lo sentiamo in modo speciale, per come è arrivato e per cosa significa.

E' speciale perchè ci porta la terza stella, perchè sono 30, perchè lo abbiamo vinto con Conte alla guida, perchè non abbiamo mai perso, perchè lo abbiamo vinto al primo anno del nuovo stadio, la nostra nuova casa, perchè ce lo ha consegnato l'inter vincendo contro il milan, perchè lo hanno vinto Buffon e Del Piero che sono andati anche in serie B con questa maglia, perchè abbiamo giocato dalla prima giornata il più bel calcio del mondo, perchè abbiamo battuto tutte le rivali negli scontri diretti, perchè ci sono giocatori come Marchisio e De Ceglie che vengono dalle giovanili, perchè non abbiamo avuto neanche un infortunio, e soprattutto perchè finalmente finisce l'incubo di anni passati a soffrire per questa maglia e finalmente la Vecchia Signora, grazie a uomini di grande cuore e grinta, è stata aiutata a rialzarsi dal fango in cui degli indegni l'avevano buttata.

Se può far piacere a qualcuno, sono il primo a meravigliarmi di questa vittoria, perchè ad inizio stagione, pur avendo capito che c'era una congiunzione favorevole, non credevo che questa squadra sarebbe stata "superstraordinaria" (cit. Conte).

Potevo pensare che avremmo fatto bene, che avremmo lottato per conquistare un posto in CL, ma mai avrei pensato di assistere ad un cammino del genere.

Oggi i giocatori che io ho sempre addidato come mediocri, da Bonucci, a Chiellini, passando per Pepe, sono diventati CAMPIONI, con la maglia che tutti adoriamo e entrano di diritto nella storia del calcio italiano. Da oggi non sono più mediocri, anzi, proprio perchè non sono dei fuoriclasse assoluti, come Pirlo, Buffon e Del Piero, la soddisfazione ed il merito a loro vale doppio, per questo li ringrazio infinitamente.

Tutti si meritano un 10 in pagella, da Agnelli, passando per Marotta, Paratici e Nedved, si meritano un 10 Buffon e Del Piero, grandissimi campioni da sempre e per sempre, soprattutto per non aver abbandonato questa squadra nel momento più difficile della sua storia, a differenza di tanti mercenari schifosi. Si meritano un 10 Marchisio e De Ceglie, cresciuti con questa maglia come seconda pelle, se lo meritano Bonucci, Chiellini e Barzagli per aver dimostrato sul campo di essere la miglior difesa del mondo, se lo meritano Pirlo e Vidal valori assoluti che sono stati fondamentali sempre, se lo meritano Caceres e Lichsteiner instancabili faticatori sulla fascia insieme ad Estigarribia, se lo meritano gli attaccanti da Vucinic passando per Matri, Quaglia e non ultimo Borriello, fondamentale nelle ultime giornate.

Un altro 10 se lo meritano lo Juventus Stadium ed i suoi tifosi.

Ma quello che si merita tutti i nostri applausi, la nostra riconoscenza, è il mister Antonio Conte, capitano e condottiero di questa Juve. Lo scudetto è tutto suo e vale mille volte altre vittorie della nostra storia. E' lui l'artefice del nostro sogno, l'uomo che ha ridato dignità a questa Vecchia Signora in difficoltà. E' stato perfetto in tutto, dal gioco, alla grinta, alle motivazioni, alla gestione del mercato e della rosa. Per lui il voto 10 è anche poco.

Questo è lo scudetto più bello da quando sono Juventino.

Forza Grande Juve, Campioni per la trentesima volta! Grazie a tutti!

JUVENTUS CAMPIONE D'ITALIA 2011/2012!

Edited by fc1976

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-Mar-2011
156,835 posts

solo ora posso scrivere e condividere con voi questa gioia che per me è immensa,un vittoria bellissima perchè arriva dopo anni di delusioni cocenti ma i ragazzi sono stati incredibili conte ha fatto un lavoro super straordinario così come la società stupendo

SONO 30!!!!!!!! :sventola: :sventola: :sventola: :sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Feb-2009
3,227 posts

Sconcerti: "Il capolavoro di Conte"

Mario Sconcerti sul Corriere della Sera analizza lo scudetto bianconero: "La Juve è campione d’Italia in fondo a un viaggio che non c’è mai stato. 37 partite senza perdere, mai una sconfitta. C’era riuscito Capello in un campionato di 34 giornate, prima ancora Castagner in un campionato di 30. Conte ha fatto qualcosa di diverso. Ha preso una squadra dal settimo posto e le ha dato un gioco, un’idea fissa, un obbligo: vincere. Il calcio ha spesso momenti eccessivi, quasi tribali, rivolti a chi appartiene a quel clan, ma credo che stavolta qualcosa di diverso sia esistito. Conte ha compiuto un’impresa che adesso prende il nome della Juve, ma la vittoria è sua. Non ci sono tanti esempi paragonabili. Per piccolo paradosso l’ultimo esempio di scudetto rubato al destino che mi viene in mente è quello di Liedholm e Rivera nel ’78-’79, l’anno della stella. Una squadra senza campioni, anche Rivera, come Pirlo, profumava di antico. Vinse allora la diversità di gioco, un carisma opposto, lento e laico, soltanto logico. Ha vinto oggi una diversità passionale, un ritorno quasi a un’unità nazionale perduta, quella juventina, quella delle grandi emigrazioni interne degli anni Cinquanta, una vecchia Italia dove il Pil era sempre una sorpresa benevola e si volava anche solo per non avere più alle spalle la miseria e la fame. Inutile giocare con la retorica, questo non è uno scudetto qualsiasi. Primo perché la Juventus non era favorita, era anzi sconosciuta a questi livelli. Secondo perché la Juve non vince adesso, ma si riappropria di un posto che è sempre stato suo negli ultimi 90 anni. Ci sono stati incidenti nelle ultime stagioni che hanno comportato danni enormi, ma sono stati superati. Calciopoli ha causato un danno vicino al mezzo miliardo di euro, qualcosa che avrebbe ucciso quasi tutte le squadre europee. La Juve ha sentito il dovere di resistere, la Fiat lo ha confermato ragionando in modo più sportivo che aziendale. Ora ritornano tutte e due le cose, la società e la squadra, con dirigenti che hanno un terzo dell’età che avrebbero i padri. È questa la vera forza della Juve nel Paese, il filo rosso di generazioni di grandi imprenditori che tengono unita una passione. Forse è il divertimento dei re, forse un romanzo popolare, di sicuro qualcosa che non c’è mai stato in Italia. La fedeltà lunga un secolo a un’idea, a dei colori. Va preso questo successo come un successo dell’intero calcio italiano. La mancanza della Juve ha indebolito tutti. Al sesto anno fuori da Calciopoli, il nostro calcio è arrivato esausto, non competitivo. La Juve era il riferimento. La sua assenza ha deciso una vacanza da tutti i doveri, compresi quelli di bilancio e dell’investimento. Senza la Juve tutti hanno potuto far finta di essere grandi. Ora finalmente si torna a giocare. Non esiste mediazione. Questa è l’arte del calcio, inutile confonderla con il commercio. La Juve adesso annuncia che il calcio italiano si ricompone, torna automaticamente vero. Da domani chi vuole vincere dovrà tornare a investire senza camuffamenti. Anche per questo è giusto ringraziare Conte".

oddio bellissima la frase in rosso. Capito napolecani? Riommanisti, capito *****e? capito bilanisti? senza la Juve avete fatto la passerella, ora che siamo tornati tornerete nella vostra costante inferiorità

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Mar-2006
11,008 posts

non era un sogno.... siamo campioni davvero @@

ancora non me ne rendo conto sefz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-May-2010
10,010 posts

CAMPIONI D'ITALIA!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jul-2007
18,899 posts

Sconcerti: "Il capolavoro di Conte"

Mario Sconcerti sul Corriere della Sera analizza lo scudetto bianconero: "La Juve è campione d’Italia in fondo a un viaggio che non c’è mai stato. 37 partite senza perdere, mai una sconfitta. C’era riuscito Capello in un campionato di 34 giornate, prima ancora Castagner in un campionato di 30. Conte ha fatto qualcosa di diverso. Ha preso una squadra dal settimo posto e le ha dato un gioco, un’idea fissa, un obbligo: vincere. Il calcio ha spesso momenti eccessivi, quasi tribali, rivolti a chi appartiene a quel clan, ma credo che stavolta qualcosa di diverso sia esistito. Conte ha compiuto un’impresa che adesso prende il nome della Juve, ma la vittoria è sua. Non ci sono tanti esempi paragonabili. Per piccolo paradosso l’ultimo esempio di scudetto rubato al destino che mi viene in mente è quello di Liedholm e Rivera nel ’78-’79, l’anno della stella. Una squadra senza campioni, anche Rivera, come Pirlo, profumava di antico. Vinse allora la diversità di gioco, un carisma opposto, lento e laico, soltanto logico. Ha vinto oggi una diversità passionale, un ritorno quasi a un’unità nazionale perduta, quella juventina, quella delle grandi emigrazioni interne degli anni Cinquanta, una vecchia Italia dove il Pil era sempre una sorpresa benevola e si volava anche solo per non avere più alle spalle la miseria e la fame. Inutile giocare con la retorica, questo non è uno scudetto qualsiasi. Primo perché la Juventus non era favorita, era anzi sconosciuta a questi livelli. Secondo perché la Juve non vince adesso, ma si riappropria di un posto che è sempre stato suo negli ultimi 90 anni. Ci sono stati incidenti nelle ultime stagioni che hanno comportato danni enormi, ma sono stati superati. Calciopoli ha causato un danno vicino al mezzo miliardo di euro, qualcosa che avrebbe ucciso quasi tutte le squadre europee. La Juve ha sentito il dovere di resistere, la Fiat lo ha confermato ragionando in modo più sportivo che aziendale. Ora ritornano tutte e due le cose, la società e la squadra, con dirigenti che hanno un terzo dell’età che avrebbero i padri. È questa la vera forza della Juve nel Paese, il filo rosso di generazioni di grandi imprenditori che tengono unita una passione. Forse è il divertimento dei re, forse un romanzo popolare, di sicuro qualcosa che non c’è mai stato in Italia. La fedeltà lunga un secolo a un’idea, a dei colori. Va preso questo successo come un successo dell’intero calcio italiano. La mancanza della Juve ha indebolito tutti. Al sesto anno fuori da Calciopoli, il nostro calcio è arrivato esausto, non competitivo. La Juve era il riferimento. La sua assenza ha deciso una vacanza da tutti i doveri, compresi quelli di bilancio e dell’investimento. Senza la Juve tutti hanno potuto far finta di essere grandi. Ora finalmente si torna a giocare. Non esiste mediazione. Questa è l’arte del calcio, inutile confonderla con il commercio. La Juve adesso annuncia che il calcio italiano si ricompone, torna automaticamente vero. Da domani chi vuole vincere dovrà tornare a investire senza camuffamenti. Anche per questo è giusto ringraziare Conte".

Non ci credo...

Un articolo PERFETTO da parte di Sconcerti.

Sogno o son desto? :|

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-May-2010
10,010 posts

CAMPIONI D'ITALIA

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Mar-2008
46,941 posts

Vi rendete conto che io ho portato paste e spumante per festeggiare in ufficio.....a FIRENZEEEE!! ahahaahhah GODOOOOOOOOOOO :sventola: :sventola: :sventola: :sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 12-Jan-2008
6,779 posts

mi sono addormentato alle 4 sentendo le interviste, mi son svegliato e mi son rimesso a sentirle....

DAJEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-Mar-2011
156,835 posts

per chi dice che torino è una città fredda(riferimento alle altre tifoserie...)

C_27_photogallery_6437_listphoto_itemPhoto_10_immagine.jpg

GRANDI RAGAZZI!!!! @@ @@ @@

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 25-Feb-2011
65,795 posts

CAMPIONI D'ITALIA

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-Apr-2006
18,382 posts

Sconcerti: "Il capolavoro di Conte"

Mario Sconcerti sul Corriere della Sera analizza lo scudetto bianconero: "La Juve è campione d’Italia in fondo a un viaggio che non c’è mai stato. 37 partite senza perdere, mai una sconfitta. C’era riuscito Capello in un campionato di 34 giornate, prima ancora Castagner in un campionato di 30. Conte ha fatto qualcosa di diverso. Ha preso una squadra dal settimo posto e le ha dato un gioco, un’idea fissa, un obbligo: vincere. Il calcio ha spesso momenti eccessivi, quasi tribali, rivolti a chi appartiene a quel clan, ma credo che stavolta qualcosa di diverso sia esistito. Conte ha compiuto un’impresa che adesso prende il nome della Juve, ma la vittoria è sua. Non ci sono tanti esempi paragonabili. Per piccolo paradosso l’ultimo esempio di scudetto rubato al destino che mi viene in mente è quello di Liedholm e Rivera nel ’78-’79, l’anno della stella. Una squadra senza campioni, anche Rivera, come Pirlo, profumava di antico. Vinse allora la diversità di gioco, un carisma opposto, lento e laico, soltanto logico. Ha vinto oggi una diversità passionale, un ritorno quasi a un’unità nazionale perduta, quella juventina, quella delle grandi emigrazioni interne degli anni Cinquanta, una vecchia Italia dove il Pil era sempre una sorpresa benevola e si volava anche solo per non avere più alle spalle la miseria e la fame. Inutile giocare con la retorica, questo non è uno scudetto qualsiasi. Primo perché la Juventus non era favorita, era anzi sconosciuta a questi livelli. Secondo perché la Juve non vince adesso, ma si riappropria di un posto che è sempre stato suo negli ultimi 90 anni. Ci sono stati incidenti nelle ultime stagioni che hanno comportato danni enormi, ma sono stati superati. Calciopoli ha causato un danno vicino al mezzo miliardo di euro, qualcosa che avrebbe ucciso quasi tutte le squadre europee. La Juve ha sentito il dovere di resistere, la Fiat lo ha confermato ragionando in modo più sportivo che aziendale. Ora ritornano tutte e due le cose, la società e la squadra, con dirigenti che hanno un terzo dell’età che avrebbero i padri. È questa la vera forza della Juve nel Paese, il filo rosso di generazioni di grandi imprenditori che tengono unita una passione. Forse è il divertimento dei re, forse un romanzo popolare, di sicuro qualcosa che non c’è mai stato in Italia. La fedeltà lunga un secolo a un’idea, a dei colori. Va preso questo successo come un successo dell’intero calcio italiano. La mancanza della Juve ha indebolito tutti. Al sesto anno fuori da Calciopoli, il nostro calcio è arrivato esausto, non competitivo. La Juve era il riferimento. La sua assenza ha deciso una vacanza da tutti i doveri, compresi quelli di bilancio e dell’investimento. Senza la Juve tutti hanno potuto far finta di essere grandi. Ora finalmente si torna a giocare. Non esiste mediazione. Questa è l’arte del calcio, inutile confonderla con il commercio. La Juve adesso annuncia che il calcio italiano si ricompone, torna automaticamente vero. Da domani chi vuole vincere dovrà tornare a investire senza camuffamenti. Anche per questo è giusto ringraziare Conte".

:| questa la dedico proprio agli amici napoletani :|

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Jul-2006
802 posts

Grazie ragazzi, che orgoglio tifare per voi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Aug-2010
63 posts

Che figata svegliarsi Campioni d'Italia!!!!!

Ho vissuto intensamente molti scudetti ma questo ha un sapore meraviglioso!!!!

Grazie Antonio grazie ragazzi per il sogno che ci avete regalato!!! @@

:sventola: :sventola: :sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Mar-2006
11,008 posts

taks75

Ha vinto la squadra migliore !!!!! E domenica presente allo stadio a festeggiare ....grande Agnelli Marotta conte ed i giocatori, sono 30...

Ore 7 mi suona il tel io ma chi caz.... E' ??? mia mamma: siamo noi siamo noi i campioni Dell Italia siamo noi.....fermate l ultras :261:

tacchinardi @@

Edited by Juventina_4ever

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 31-May-2005
40,606 posts

taks75

Ha vinto la squadra migliore !!!!! E domenica presente allo stadio a festeggiare ....grande Agnelli Marotta conte ed i giocatori, sono 30...

Ore 7 mi suona il tel io ma chi caz.... E' ??? mia mamma: siamo noi siamo noi i campioni Dell Italia siamo noi.....fermate l ultras :261:

tacchinardi @@

che idolo il tacchino @@

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Feb-2008
3,459 posts

taks75

Ha vinto la squadra migliore !!!!! E domenica presente allo stadio a festeggiare ....grande Agnelli Marotta conte ed i giocatori, sono 30...

Ore 7 mi suona il tel io ma chi caz.... E' ??? mia mamma: siamo noi siamo noi i campioni Dell Italia siamo noi.....fermate l ultras :261:

tacchinardi @@

:261:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Jul-2010
695 posts

Sto ancora piangendo, è lo Scudetto più bello della mia vita, anche più del 5 Maggio @@

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 12-Aug-2005
3,197 posts

Il giornalaccio rosa non mette il numero dello scudetto sulla prima pagina .asd gente impavida :sisi:

Mi sono addormentato alle 4 :| sono già sveglio :|

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Mar-2006
11,008 posts

io però una domanda me la sono fatta..... quanta gente avrà ferito ieri sera Storari durante i festeggiamenti? :|

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Jun-2011
169 posts

Godo tantissimo!!!!!!!!!!

La stagione perfetta!!!

Siamo i migliori in tutto e per tutto!!!!!

CAMPIONI D'ITALIA!!!!! PER LA 30ESIMA VOLTA!!

:sventola: :sventola: :sventola: :sventola: :sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 31-May-2005
40,606 posts

io però una domanda me la sono fatta..... quanta gente avrà ferito ieri sera Storari durante i festeggiamenti? :|

:261:

me lo immagino a dare pacche sul capo a lichsteiner .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-Mar-2011
156,835 posts

io però una domanda me la sono fatta..... quanta gente avrà ferito ieri sera Storari durante i festeggiamenti? :|

bonucci era ubriaco sefz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Nov-2010
1,721 posts

Ore 7 mi suona il tel io ma chi caz.... E' ??? mia mamma: siamo noi siamo noi i campioni Dell Italia siamo noi.....fermate l ultras :261:

hehehe le mamme che assecondano le passioni dei figli è meraviglioso

Siamo noi siamo noi i campioni dell'Italia siamo noiiiiiii

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...