Jump to content
Tiger Jack

Corte Di Cassazione: prescrizione per Moggi e Giraudo, condanna per De Santis. Assolti gli altri arbitri

Recommended Posts

Joined: 25-Jul-2011
1,120 posts

Fra le tante cose curiose anche quella dei documenti dei rimborsi scomparsi...

 

Veramente assurda.

 

E soprattutto inquietante.

 

L'han studiata bene........

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-Jun-2008
2,843 posts

Più leggo di questi episodi, più mi fa schifo la nostra dirigenza (anche quella attuale sinceramente).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Jul-2006
12,962 posts

E quindi? Fai capire anche a noi, illusi ignoranti, le cose come stanno, a tuo parere... senza tanto girarci intorno.

Non è polemica, neh? Vorrei capirlo davvero... ma in modo chiaro e meno... "ermetico". ;)

chi comandava nel 2004/06 ora non conta un c****

se la farsa è continuata è perchè........ esiste la spectre , le multinazionali, la massoneria, il vaticano , i poteri forti, pannella , il psi , il kkk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
61,177 posts

chi comandava nel 2004/06 ora non conta un c****

se la farsa è continuata è perchè........ esiste la spectre , le multinazionali, la massoneria, il vaticano , i poteri forti, pannella , il psi , il kkk

 

... chi aveva/ha il potere di intervenire non lo ha fatto... prima, ora e, probabilmente, non lo farà domani... 

 

:sventola:  :sventola:  :sventola:  :sventola:

Edited by gianky99

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 20-Apr-2009
40,693 posts

chi comandava nel 2004/06 ora non conta un c****

se la farsa è continuata è perchè........ esiste la spectre , le multinazionali, la massoneria, il vaticano , i poteri forti, pannella , il psi , il kkk

ma fra tutti questi poteri noi ci siamo oppure facciamo totalmente schifo?...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
61,177 posts

ma fra tutti questi poteri noi ci siamo oppure facciamo totalmente schifo?...

 

Noi ci limitiamo ad operazioni minori tipo comprare chrysler parlando con obama, mica possiamo affrontare la potenza della figc e suoi amichetti... per quello ci vuole l'atomica...  sefz  sefz  sefz  sefz

 

:sventola:  :sventola:  :sventola:  :sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 20-Apr-2009
40,693 posts

Noi ci limitiamo ad operazioni minori tipo comprare chrysler parlando con obama, mica possiamo affrontare la potenza della figc e suoi amichetti... per quello ci vuole l'atomica...  sefz  sefz  sefz  sefz

 

:sventola:  :sventola:  :sventola:  :sventola:

:haha:  :haha:  :haha:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Jul-2006
12,962 posts

... chi aveva/ha il potere di intervenire non lo ha fatto... prima, ora e, probabilmente, non lo farà domani... 

 

:sventola:  :sventola:  :sventola:  :sventola:

 

la juve è stata assolta se non erro

questo per il legale

lo sportivo ....vediamo

 

 

 

ma fra tutti questi poteri noi ci siamo oppure facciamo totalmente schifo?...

noi , se ho capito bene chi intendi per noi , facevamo schifo

ora non credo

vediamo cosa esce

AA la faccia l'ha messa ................

 

ma questa è la juve

moggi è un altra cosa

da un punto di vista legale

lo sapete bene

si sono scissi già dal 1 grado

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 20-Apr-2009
40,693 posts

la juve è stata assolta se non erro

questo per il legale

lo sportivo ....vediamo

 

Si la Juve e' stata assolta dal punto di vista legale. Dal punto di vista sportivo mi sembra che si possa vedere solo se si riapra il processo con la richiesta dell'articolo 39...

 

noi , se ho capito bene chi intendi per noi , facevamo schifo Si hai capito bene

ora non credo Anche io penso che ora non facciamo piu' schifo

vediamo cosa esce

AA la faccia l'ha messa ................

 

Esatto ed e' vero che finora AA almeno in privato lo ha ribadito piu' volte a Tavecchio (come prova ci sono le parole dello stesso Tavecchio una decina di giorni fa)

 

ma questa è la juve

moggi è un altra cosa

da un punto di vista legale

lo sapete bene

si sono scissi già dal 1 grado

 

Si, purtroppo la Juve non ha voluto avere niente a che fare con Moggi. Le uniche cose che mi fanno ben sperare sono le parole di AA quando disse che la famiglia lo perdonava a Moggi

Edited by ClaudioGentile

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Jul-2006
12,962 posts

noi ci facciamo il sangue amaro per luciano

ma lui mi sembra che non sia del solito avviso

in galera non c'è andato

fedina pulita

chi doveva capire ha capito

e del popolino se ne sbatte

vai luciano

noi toscanacci gente pronta alla battuta sembriamo superficiali ma abbiamo la scorza dura e riusciamo a vedere il noccioio delle coser

:sventola:  :sventola:  :sventola:  :sventola:  :sventola: 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Apr-2010
6,283 posts

la juve è stata assolta se non erro

questo per il legale

lo sportivo ....vediamo

 

 

 

noi , se ho capito bene chi intendi per noi , facevamo schifo

ora non credo

vediamo cosa esce

AA la faccia l'ha messa ................

 

ma questa è la juve

moggi è un altra cosa

da un punto di vista legale

lo sapete bene

si sono scissi già dal 1 grado

 

Questo è un grave errore, almeno per noi tifosi che vogliamo indietro la dignità di sportivi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 17-Apr-2007
18,316 posts

chi comandava nel 2004/06 ora non conta un c****

se la farsa è continuata è perchè........ esiste la spectre , le multinazionali, la massoneria, il vaticano , i poteri forti, pannella , il psi , il kkk

 

quello che dovevano fare nel 2006 l'han fatto col processo sportivo, nel processo ordinario la società l'han fatta subito uscire di scena, non hanno tentennato un attimo a farlo, chissà perché...  e poi cos' è rimasta di sta fantomatica cupola, al netto degli assolti e dei prescritti ?

perché mai qualcuno avrebbe dovuto buttare al vento, tra indagini e processo, ben 11 anni di "processo al calcio italiano" come l'hanno chiamato alias il più grande scandalo del calcio italiano ?

 

se avessero assolto tutti allora si che sarebbero stati azzi amari per il calcio italiano, ma c'è qualcuno che lo vuole il terremoto  ? per chi poi ? ..  per un ex ferroviere e per un ex arbitro che quel giorno invece di millantare e dire ho fatto 3 a 3 era meglio se si risparmiava 10 centesimi di telefonata e forse ne sarebbe uscito indenne pure lui ?

 

l'ex arbitro Bertini ha detto una cosa magari all'apparenza semplicistica e anche un po' demagogica, ma mi sa che ci ha azzeccato in pieno, per di più detto da uno che ne uscito pulito

 

 Perché io non sono mica tanto d’accordo che la prescrizione “salvi” gli imputati. In certi casi serve anche alla parte accusatoria per non vedere crollare un impianto con tante pecche. E forse questo è uno di quei casi

Edited by ampeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Apr-2010
6,283 posts

quello che dovevano fare nel 2006 l'han fatto col processo sportivo, nel processo ordinario la società l'han fatta subito uscire di scena, non hanno tentennato un attimo a farlo, chissà perché...  e poi cos' è rimasta di sta fantomatica cupola, al netto degli assolti e dei prescritti ?

perché mai qualcuno avrebbe dovuto buttare al vento, tra indagini e processo, ben 11 anni di "processo al calcio italiano" come l'hanno chiamato alias il più grande scandalo del calcio italiano ?

 

se avessero assolto tutti allora si che sarebbero stati azzi amari per il calcio italiano, ma c'è qualcuno che lo vuole il terremoto  ? per chi poi ? ..  per un ex ferroviere e per un ex arbitro che quel giorno invece di millantare e dire ho fatto 3 a 3 era meglio se si risparmiava 10 centesimi di telefonata e forse ne sarebbe uscito indenne pure lui ?

 

l'ex arbitro Bertini ha detto una cosa magari all'apparenza semplicistica e anche un po' demagogica, ma mi sa che ci ha azzeccato in pieno, per di più detto da uno che ne uscito pulito

 

 Perché io non sono mica tanto d’accordo che la prescrizione “salvi” gli imputati. In certi casi serve anche alla parte accusatoria per non vedere crollare un impianto con tante pecche. E forse questo è uno di quei casi

 

Non ci trono niente di demagogico, onestamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
61,177 posts

la juve è stata assolta se non erro

questo per il legale

lo sportivo ....vediamo

 

 

 

noi , se ho capito bene chi intendi per noi , facevamo schifo

ora non credo

vediamo cosa esce

AA la faccia l'ha messa ................

 

ma questa è la juve

moggi è un altra cosa

da un punto di vista legale

lo sapete bene

si sono scissi già dal 1 grado

 

Se intendi la società è un discorso ma quello che conta è la proprietà... per il resto è sempre stata solo e soltanto una questione "politica", sia per moggi & co. che per la Juve, solo j.e. può risolverla... per il momento ha dimostrato che, nella migliore delle ipotesi, non gliene frega nulla, vedremo se in futuro cambierà idea... di una cosa siamo sicuri se mai lo farà non è certo per amore della juve ma per qualche altro interesse indiretto... 

 

:sventola:  :sventola:  :sventola:  :sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 20-Apr-2009
40,693 posts

Caro Nicchi …

 

Nel bel mezzo del ritorno al clima forcaiolo del 2006, cerchiamo di mantenere l’attenzione sui fatti. Riprendiamo le parole dell’Avv. Prioreschi subito dopo la sentenza della Cassazione: «… questo processo è partito con 41 tra arbitri e assistenti di linea prima indagati e poi imputati e praticamente è rimasta un'associazione con soli due arbitri, Racalbuto e De Santis, e solo tre frodi sportive sulle 21 contestate all'inizio nelle quali sono state condannate due arbitri: Racalbuto per Cagliari-Juve e Roma-Juve e De Santis per Fiorentina-Bologna. Mi sembra veramente poca cosa rispetto a quello che era stato ipotizzato dai pubblici ministeri all'inizio».

La classe arbitrale italiana, oggi rappresentata da Nicchi, è stata massacrata e coinvolta in uno scandalo infamante nel tentativo di voler ad ogni costo provare l’esistenza di una fantomatica cupola che oggi è ridotta ad un unico sodale.

L’AIA non ha mai pensato di difendere l’immagine delle giacchette nere, messe alla porta dopo il primo sospetto e lasciate nell’imbarazzo di doversi difendere da sole. Carriere spezzate e vita macchiata da accuse che alla fine si sono dimostrate infondate.

Ci chiediamo perché, anche oggi, all’indomani delle assoluzioni, l’AIA non chieda conto a chi ha rovinato 40 su 41 loro tesserati (tra arbitri e assistenti).

Non una parola pubblica da parte di Nicchi è stata riservata a questo aspetto, però, ogni giorno lamenta la mancanza di fondi contestando i tagli della Figc all’AIA. Un aspetto sicuramente più nobile da tutelare piuttosto che l’immagine dei tesserati che rappresenta.

 

http://www.giulemanidallajuve.com/newsite/articoli_dettaglio.asp?id=4167

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Dec-2009
1,416 posts

Caro Nicchi …

 

Nel bel mezzo del ritorno al clima forcaiolo del 2006, cerchiamo di mantenere l’attenzione sui fatti. Riprendiamo le parole dell’Avv. Prioreschi subito dopo la sentenza della Cassazione: «… questo processo è partito con 41 tra arbitri e assistenti di linea prima indagati e poi imputati e praticamente è rimasta un'associazione con soli due arbitri, Racalbuto e De Santis, e solo tre frodi sportive sulle 21 contestate all'inizio nelle quali sono state condannate due arbitri: Racalbuto per Cagliari-Juve e Roma-Juve e De Santis per Fiorentina-Bologna. Mi sembra veramente poca cosa rispetto a quello che era stato ipotizzato dai pubblici ministeri all'inizio».

La classe arbitrale italiana, oggi rappresentata da Nicchi, è stata massacrata e coinvolta in uno scandalo infamante nel tentativo di voler ad ogni costo provare l’esistenza di una fantomatica cupola che oggi è ridotta ad un unico sodale.

L’AIA non ha mai pensato di difendere l’immagine delle giacchette nere, messe alla porta dopo il primo sospetto e lasciate nell’imbarazzo di doversi difendere da sole. Carriere spezzate e vita macchiata da accuse che alla fine si sono dimostrate infondate.

Ci chiediamo perché, anche oggi, all’indomani delle assoluzioni, l’AIA non chieda conto a chi ha rovinato 40 su 41 loro tesserati (tra arbitri e assistenti).

Non una parola pubblica da parte di Nicchi è stata riservata a questo aspetto, però, ogni giorno lamenta la mancanza di fondi contestando i tagli della Figc all’AIA. Un aspetto sicuramente più nobile da tutelare piuttosto che l’immagine dei tesserati che rappresenta.

 

http://www.giulemanidallajuve.com/newsite/articoli_dettaglio.asp?id=4167

 

 

Penso che l'atteggiamento dei vertici dell'AIA sia perfettamente significativo di cosa sia davvero importante per i nostri organi di (mal)governo del calcio: ovvero i soldi. Chi se ne importa se quasi tutti gli arbitri coinvolti, e poi alla fine anche assolti, sono stati messi alla costante gogna mediatica e al discredito pubblico sia dal punto di vista professionale sia da quello personale? Chi se ne importa se e' stato fatto urlare del "ladro" per 9 anni a chi non lo era assolutamente e senza comunque un minimo straccio di prova concreta contro di lui? Tanto conta soltanto difendere il proprio orticello, anche se le persone danneggiate fanno parte di un tuo stesso organo e anche se, nonostante non se ne rendano nemmeno conto, anche il vertice del tuo stesso organo, insieme a quegli ex arbitri non colpevoli di alcun illecito, si ritrova ancora adesso danneggiato e screditato agli occhi di tutti quanti. L'importante e' che Santa FIGC apra i rubinetti quando serve per tenervi tutti buoni e zitti.

Edited by Dott. Juve

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Dec-2009
1,416 posts

Caro Nicchi …

 

Nel bel mezzo del ritorno al clima forcaiolo del 2006, cerchiamo di mantenere l’attenzione sui fatti. Riprendiamo le parole dell’Avv. Prioreschi subito dopo la sentenza della Cassazione: «… questo processo è partito con 41 tra arbitri e assistenti di linea prima indagati e poi imputati e praticamente è rimasta un'associazione con soli due arbitri, Racalbuto e De Santis, e solo tre frodi sportive sulle 21 contestate all'inizio nelle quali sono state condannate due arbitri: Racalbuto per Cagliari-Juve e Roma-Juve e De Santis per Fiorentina-Bologna. Mi sembra veramente poca cosa rispetto a quello che era stato ipotizzato dai pubblici ministeri all'inizio».

La classe arbitrale italiana, oggi rappresentata da Nicchi, è stata massacrata e coinvolta in uno scandalo infamante nel tentativo di voler ad ogni costo provare l’esistenza di una fantomatica cupola che oggi è ridotta ad un unico sodale.

L’AIA non ha mai pensato di difendere l’immagine delle giacchette nere, messe alla porta dopo il primo sospetto e lasciate nell’imbarazzo di doversi difendere da sole. Carriere spezzate e vita macchiata da accuse che alla fine si sono dimostrate infondate.

Ci chiediamo perché, anche oggi, all’indomani delle assoluzioni, l’AIA non chieda conto a chi ha rovinato 40 su 41 loro tesserati (tra arbitri e assistenti).

Non una parola pubblica da parte di Nicchi è stata riservata a questo aspetto, però, ogni giorno lamenta la mancanza di fondi contestando i tagli della Figc all’AIA. Un aspetto sicuramente più nobile da tutelare piuttosto che l’immagine dei tesserati che rappresenta.

 

http://www.giulemanidallajuve.com/newsite/articoli_dettaglio.asp?id=4167

 

E tanto per cronaca, nemmeno queste 3 partite in cui si sarebbero consumati i tentativi di frode, hanno visto realizzarsi alcuna minima frode e non hanno in nessun modo alterato quel campionato, proprio perche' non sono state alterate le partite stesse: alla fine della fiera avevamo un'associazione(fantomatica) che sarebbe partita per favorire la Juve senza mai riuscirci nemmeno una volta e l'unica cosa che sarebbe riuscita a fare sarebbe aver tentato di salvare la Fiorentina non si sa bene ne' in che modo ne' a che pro per chiccessia ne' per quale strano motivo. Proprio una "cupola" di veri incapaci.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 20-Apr-2009
40,693 posts

Penso che l'atteggiamento dei vertici dell'AIA sia perfettamente significativo di cosa sia davvero importante per i nostri organi di (mal)governo del calcio: ovvero i soldi. Chi se ne importa se quasi tutti gli arbitri coinvolti, e poi alla fine anche assolti, sono stati messi alla costante gogna mediatica e al discredito pubblico sia dal punto di vista professionale sia da quello personale? Chi se ne importa se e' stato fatto urlare del "ladro" per 9 anni a chi non lo era assolutamente e senza comunque un minimo straccio di prova concreta contro di lui?

 

Tanto conta soltanto difendere il proprio orticello, anche se le persone danneggiate fanno parte di un tuo stesso organo e anche se, nonostante non se ne rendano nemmeno conto, anche il vertice del tuo stesso organo, insieme a quegli ex arbitri non colpevoli di alcun illecito, si ritrova ancora adesso danneggiato e screditato agli occhi di tutti quanti.

 

L'importante e' che Santa FIGC apra i rubinetti quando serve per tenervi tutti buoni e zitti.

Esatto. Cio' che hai scritto tu significa che il problema come gia' si sapeva sono: l'Aia che non difende se stessa e gli arbitri, i massmedia che non danno la giusta attenzione agli eventi quando meritano oppure danno troppa attenzione agli eventi a seconda della parte coinvolta; e per finire la FIGC che c'entra sempre in tutto lo schifo del calcio, come c'entra il cacio sui maccheroni (cit.)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 20-Apr-2009
40,693 posts

E tanto per cronaca, nemmeno queste 3 partite in cui si sarebbero consumati i tentativi di frode, hanno visto realizzarsi alcuna minima frode e non hanno in nessun modo alterato quel campionato, proprio perche' non sono state alterate le partite stesse: alla fine della fiera avevamo un'associazione(fantomatica) che sarebbe partita per favorire la Juve senza mai riuscirci nemmeno una volta e l'unica cosa che sarebbe riuscita a fare sarebbe aver tentato di salvare la Fiorentina non si sa bene ne' in che modo ne' a che pro per chiccessia ne' per quale strano motivo. Proprio una "cupola" di veri incapaci.

Le tre partite di cui giustamente parli tu (Racalbuto per Cagliari-Juve e Roma-Juve e De Santis per Fiorentina-Bologna) ecco appartengono a quella vergogna dei massmedia di cui scrivevo sopra. I quali massmedia quando devono colpire ed affondare la solita parte, cioe' la Juve, usano qualsiasi mezzo ed espediente pur di dimostrare la propria tesi bastarda. Non fa niente che della famosa cupola, parola di cui si stanno gia' "riempiendo" la bocca, in primis Vernazza della kazzetta, da 41 persone coinvolte (tra arbitri e collaboratori), alla fine siano stati assolti 39, 1 prescritto, Racalbuto, in quanto non ha rinunciato alla prescrizione nel processo di appello, ed 1 solo condannato, cioe' De Santis. E loro continuano a riempirsi la bocca: Cupola, cupola, cupola. Ma andatevene a fare in kulo, una cupola messa in piedi per salvare la Fiorentina? E vi permettete anche di farvi chiamare giornalisti? Ma vergognatevi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 19-Aug-2008
16,076 posts

L'associazione per delinquere che operava per alterare i campionati a favore della Juventus era qualcosa di troppo avanzato per essere compreso. E già la giustizia sportiva ne ebbe sentore quando si accorse di come fosse in grado di alterare le classifiche senza influire sui risultati delle singole partite!

E il tutto attraverso le prestazioni di un solo arbitro... che quando dirigeva le partite della Juventus combinava ad essa quasi sempre danni!

Un'organizzazione assolutamente famigerata, che non dava indizi o punti di riferimento! Avessero almeno una volta dato qualche direttiva a un arbitro... Almeno cercando di convincerlo ad iscriversi alla cricca con una registrazione online.... Nulla! Le rare volte che chiamavano un arbitro, l'unica cosa che riuscivano a fare era raccomandarsi di arbitrare bene... per l'Inter! Geniali!

Distribuivano schede svizzere manco fossero alla fiera dell'Emmenthal... Però poi non le usavano. Anzi, le usavano soltanto quando potevano adoperarsi in dimostrazioni di quel potere di ubiquità che permetteva loro di rispondere al telefono da casa, comodamente seduti sul divano mentre, contemporaneamente, erano a 200-300 km di distanza in una stanza di Hotel in compagnia dell'amante, magari a Sarroch! E poi te credo che la moglie non sospetta nulla! Porca miseria! Potessi io...

Riuscivano addirittura a parlare per mezzo di sim non attivate!!! E non solo... Si telefonavano tra loro il giorno dopo le partite e attraverso misteriosi poteri telepatici ordinavano agli arbitri ignari di tornare indietro nel tempo e ammonire i giocatori più insospettabili (quelli che nessuno sapeva fossero, in realtà, i giocatori chiave! Nemmeno i loro allenatori...), magari chiudendo il loro "sè stesso temporale" nello spogliatoio... di cui poi Moggi si preoccupava di buttare la chiave! Diabolici!

COn paparesta il sistema non riuscì! Perché mentre Moggi era impegnato a chiuderlo dentro, il Paparesta del futuro stava mandando i curricula a Galliani!

Avevamo instaurato un sistema talmente sofisticato che riuscivano ad indurre gli arbitri (sempre ignari!) ad annullare gol che non erano mai stati realizzati! E noi stiamo qui a menarcela con la Goal Line Technology...

E cosa avrebbero potuto dimostrare mai questi avvocati di fronte a cotanto potere tecnologico e paranormale??? Non è mica colpa loro se questa famigerata Cupola non ha voluto rivelar loro i suoi potenti misteri... Hanno potuto limitarsi solo a dimostrare che quel poveraccio di Facchetti, non essendo altrettanto avanzato, cercava di combattere questo sistema con quel poco che aveva in mano: una banalissima e puzzolente scheda telefonica ricaricabile, italiana... per giunta! E con essa ordinava arbitri, conosceva i nomi degli assistenti, cercava di indirizzare i risultati e probabilmente ci riusciva pure... E non potendo contare sui misteriosi poteri della mente (e nemmeno di quelli più "ordinari") si presentava negli spogliatoi degli arbitri a pregar loro di fare terno al Bingo...  così! Candidamente e timidamente, con un tono sempre molto rispettoso.

Per fortuna ci hanno pensato gli eroi della nostra Giustizia a svelare la realtà. Perché se aspettavamo gli avvocati di Moggi... campa cavallo! .asd

90 minuti di applausi. .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Aug-2006
3,308 posts

E dire che in quel maledetto 2006 bastava dire che la Juventus non accettava nessuna retrocessione,se non dopo la conclusione del processo,e in caso contrario avrebbe agito per danni in tutte le vie legali.Bastava poco...bastava difendersi...ma in questo paese di m***a i processi si fanno prima in piazza e poi nelle apposite sedi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Jun-2008
11,011 posts
Lo stanzino dei segreti di Calciopoli

di SEBASTIANO VERNAZZA (SPORTWEEK 04-04-2015)

Calciopoli è finita. In Cassazione Luciano Moggi si è salvato dalla condanna per associazione a delinquere grazie alla prescrizione.

Verdetto che non equivale a un’assoluzione: oggi si può dire che per anni il calcio italiano è stato manipolato.

Gabriele Mazzotta, procuratore generale di Cassazione, si è soffermato sul famigerato episodio di Reggio Calabria, nel dopogara di Reggina-Juve del novembre 2004, passato alla storia per “i fatti dello stanzino”.

Ora sappiamo che l’arbitro Gianluca Paparesta non venne rinchiuso nel suo spogliatoio, quella fu una boutade di Moggi per farsi bello al telefono.

Nello stanzino però fecero irruzione Moggi e Giraudo, come si evince dal racconto dell’osservatore arbitrale Pietro Ingargiola in una chiamata con Tullio Lanese, all’epoca presidente dell’Aia: «Cumpà, non l’ho mai vista una cosa del genere… entrano Moggi e Giraudo…

Moggi lo minaccia col dito agli occhi». Nelle ore successive Moggi e Paparesta si parlarono al telefono e l’allora dirigente della Juventus maltrattò verbalmente l’attuale presidente del Bari, in pratica lo mandò a quel paese.

Il procuratore Mazzotta, in Cassazione, ha detto che Paparesta avrebbe potuto deferire (denunciare) Moggi agli organi competenti per quell’intrusione indebita, ma che non lo fece, e che questa omissione denota l’esistenza di un “sistema associativo”.

Se lo mettano in testa gli scherani di Moggi sui social network e i negazionisti in genere: Calciopoli è esistita e lo dimostra proprio quanto accaduto in quello stanzino. Moggi condizionava, eccome se condizionava.

 

I soliti veleni di chi mi vuole male

di LUCIANO MOGGI (LIBERO 10-04-2015)

Caro Sebastiano ho l’impressione che dovrete inventarvi un’altra Calciopoli per fermare questa Juve che non smette più di vincere, al contrario della tua Inter che non smette più di perdere. Sembra quasi che una maledizione abbia colpito questa società per il male fatto a tante famiglie nel 2006: era quella l’epoca in cui la squadra bianconera dettava legge in Italia e nel mondo, contribuiva a far vincere il mondiale alla nostra nazione, quando, sul più bello, fu colpita da quel processo Calciopoli, finito nel nulla dopo circa 10 anni, che portò la Juve in B per esclusiva incuria del suo difensore, avvocato Zaccone che non seppe o non volle leggere le carte. Era l’epoca in cui l’Inter si lamentava dei torti arbitrali a suo danno e a favore della Juve, come se fosse stata in corsa per qualcosa: la classifica parlava di una squadra che finiva a 20/30 punti da noi. Nel post Calciopoli l’Inter cominciò a vincere con i giocatori juventini per poi tornare nella mediocrità.

Amici lettori vi domanderete che cosa c’entri questo signor Sebastiano con il calcio giocato, la risposta è niente o poco, il fatto è che in mancanza dei risultati della sua Beneamata, la sua sola soddisfazione rimane quella di parlar male della Juve e dei suoi ex dirigenti. Un esempio: per effetto di una querela fatta al sottoscritto da Gianfelice Facchetti, figlio del compianto Giacinto, si sta parlando in aula di suo padre. Chi vi scrive, per il rispetto cristiano dovuto a chi non c’è più, ne avrebbe fatto tranquillamente a meno, Gianfelice no, e allora ecco che sono venute fuori le intercettazioni che per Narducci non esistevano e invece esistono eccome, ecco che è venuta fuori la relazione del Procuratore Federale della Figc, Palazzi: «L’Inter è la società che rischia più di tutte per il comportamento illegale del suo presidente Giacinto Facchetti». Se il figlio non si fosse spinto a tanto, queste cose, nostro malgrado ma per esclusivo diritto di difesa, non sarebbero venute fuori, per noi il povero Giacinto può riposare in pace. Il buon Sebastiano scrive in tutt’altra maniera: «Parlare male di una persona che non c’è più basta a qualificare chi ne parla» e non si riferisce a Gianfelice, fingendo di ignorarne la causa. Ma c’è di più, nei giorni di Pasqua, di solito, i fidanzati portanto «in gita» le fidanzate; lui, Sebastiano, preferisce cinguettare su Twitter scrivendo frasi come: «Rigore quando arbitro tromba». Squallido se pensiamo che ormai i tweet li leggono pure i ragazzini, però Sebastiano è fatto così. Siccome chi vi scrive è sempre stato tifoso della Mens Sana Siena (basket), il tweet di Sebastiano mi ha riportato indietro nel tempo a una battuta quasi simile dell’allenatore di questa squadra che però non ho capito cosa significhi: «Canestro quando moglie tromba». Boh...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Dec-2009
1,416 posts

Esatto. Cio' che hai scritto tu significa che il problema come gia' si sapeva sono: l'Aia che non difende se stessa e gli arbitri, i massmedia che non danno la giusta attenzione agli eventi quando meritano oppure danno troppa attenzione agli eventi a seconda della parte coinvolta; e per finire la FIGC che c'entra sempre in tutto lo schifo del calcio, come c'entra il cacio sui maccheroni (cit.)

 

Il punto centrale e' quello che ho evidenziato: non sono stupidi, ma sapientemente in malafede. Perche' se Moggi fosse stato anche solo di striscio un personaggio comodo a qualcuno che piace a loro, per qualunque motivo, sarebbe tutto stato smontato anche da loro stessi gia' nel 2006. Sanno bene che il famoso "illecito strutturato" non centra nulla con l'illecito sportivo e che senza illecito sportivo non si altera nessun campionato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...