Jump to content
Morpheus ©

MOTOMONDIALE - Campionati Del Mondo 2018

Recommended Posts

Pier93    589
Vincitore Games
Joined: 28-May-2014
5,807 posts
14 minuti fa, Paganese26 ha scritto:

Comunque Marquez così veloce in Qatar... io sarei preoccupato

Quel sorpasso in staccata su zarco per non far fuggire dovi è qualcosa di boh.. 

 

Purtroppo nonostante ha una moto un po' inferiore come pilota continuo a credere sia un paio di spanne sopra dovizioso seppur quest'ultimo sta riuscendo benissimo a far rendere la ducati 

 

Rossi terzo in una pista in cui mi pare negli ultimi 3 anni ha sempre vinto Yamaha.. bene ma non benissimo. Probabilmente quel poco tempo perso per passare zarco ha fatto sì che non potesse recuperare il gap dai primi 2.

 

Peccato petrucci..avrei preferito se la giocasse con la media come gli altri per giocarsela fino alla fine 

 

Vinales alla fine fa un risultato dignitoso in una gara che nella prima metà è stata un vero disastro. 

 

Morbidelli bene sia arrivato alla fine della gara..tutta esperienza che gli servirà 

 

Lorenzo solito disastro..sta facendo 0 per meritarsi quella moto 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paganese26    10,753
Tifoso Juventus
Joined: 23-Mar-2011
156,039 posts
1 minuto fa, Amo i pelati ha scritto:

bella gara rossi ma oggettivamente ha fatto il minimo indispensabile, passato zarco era a 10 metri dai primi due e non ne aveva proprio per attaccare, non so se colpa di gomme o quel che è. l'unico sempre costante in gara è marquez.

Beh ha dato comunque paga a Vinales ed è rimasto vicino ai primi due che in questo momento ne hanno un pò di più rispetto alla concorrenza,comunque Yamaha negli ultimi 3 anni qui ha vinto quindi per ulteriori giudizi bisogna aspettare altre piste,qui in Qatar è una gara un pò particolare

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paganese26    10,753
Tifoso Juventus
Joined: 23-Mar-2011
156,039 posts
1 minuto fa, Pier93 ha scritto:

Quel sorpasso in staccata su zarco per non far fuggire dovi è qualcosa di boh.. 

 

Purtroppo nonostante ha una moto un po' inferiore come pilota continuo a credere sia un paio di spanne sopra dovizioso seppur quest'ultimo sta riuscendo benissimo a far rendere la ducati 

 

Rossi terzo in una pista in cui mi pare negli ultimi 3 anni ha sempre vinto Yamaha.. bene ma non benissimo. Probabilmente quel poco tempo perso per passare zarco ha fatto sì che non potesse recuperare il gap dai primi 2.

 

Peccato petrucci..avrei preferito se la giocasse con la media come gli altri per giocarsela fino alla fine 

 

Vinales alla fine fa un risultato dignitoso in una gara che nella prima metà è stata un vero disastro. 

 

Morbidelli bene sia arrivato alla fine della gara..tutta esperienza che gli servirà 

 

Lorenzo solito disastro..sta facendo 0 per meritarsi quella moto 

La Honda è migliorata guarda Caracciolo finito 4 Pedrosa ahimè qua non fa testo in Qatar ha sempre fatto schifo,mentre su Yamaha come ho scritt sopra per capire se è migliorata bisogna aspettare altre piste come dici te qua sono sempre andati forte 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paganese26    10,753
Tifoso Juventus
Joined: 23-Mar-2011
156,039 posts

Brutti i fischi a Marquez parere personale

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paganese26    10,753
Tifoso Juventus
Joined: 23-Mar-2011
156,039 posts

Rossi amicone del Dovi mi è nuova

Share this post


Link to post
Share on other sites
johnny bianconero    17
Tifoso Juventus
Joined: 01-Sep-2013
302 posts
42 minuti fa, Paganese26 ha scritto:

Brutti i fischi a Marquez parere personale

Marquez ha commesso la scorrettezza più grande della storia del motomondiale e ora deve conviverci.

Io come moltissima gente non gliela perdoneremo mai.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
johnny bianconero    17
Tifoso Juventus
Joined: 01-Sep-2013
302 posts

Oggi ho rivisto Rossi che guida come sa fare, non lo vedevo così bene dalla prima metà della stagione 2016.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Puma83    202
Tifoso Juventus
Joined: 02-Jun-2005
2,934 posts

E' una goduria vedere Lorenzo in queste condizioni. Per fortuna che era superiore a Rossi. Con la Ducati attuale mi sembra il peggiore dei suoi piloti. Secondo me smette prima di Valentino

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
nino71    199
Tifoso Juventus
Joined: 05-Aug-2006
3,719 posts

è una goduria vedere il Dovi stracciare Marquez nel duello finale... volevo vedere la gara su tv8 ma alle 23 hanno dato un bellissimo documentario sulla storia del motociclismo dal 1950 ad oggi

Share this post


Link to post
Share on other sites
nino71    199
Tifoso Juventus
Joined: 05-Aug-2006
3,719 posts
21 ore fa, Paganese26 ha scritto:

Rossi amicone del Dovi mi è nuova

..... aspetta la prima sportellata :sisi:

Intanto

MotoGP, Lorenzo: ero senza freni, per fortuna era una curva lenta

Jorge spiega: "La moto è giunta al box con una sola pastiglia. Ho scelto la caduta per non finire contro il muro, ancora non sappiamo la causa"

 

 

 

Non è stato il debutto in stagione che Jorge Lorenzo sognava, e le recriminazioni derivano da una pluralità di ragioni. Esternamente infatti la gara del maiorchino poteva sembrare una semplice giornata storta, ma la realtà è ben diversa, e lo si era in parte capito già al momento della sua caduta. “Al secondo giro – apre Jorge - arrivato in fondo al rettilineo, ho avuto un problema al freno anteriore nella seconda parte della frenata. Ho cercato quindi di frenare maggiormente con il freno posteriore; nel giro in cui sono caduto avevo già avvertito alla prima frenata qualcosa che non andava, ma alla curva quattro mi sono trovato senza freni. Stavo andando ad alta velocità contro il muro,  così dopo aver provato a pinzare ho dovuto optare per la caduta”.

Ovviamente si è subito cercato di capire il perché, ma per ora tutto ciò resta un mistero infittito da un importante particolare.

“Quando la moto è tornata al box, hanno notato che vi era solo una pastiglia e non due. Sono andati a vedere alla curva quattro se c’era l’altra ma non l’hanno trovata. In questo momento quindi non possiamo dire di chi sia la colpa o perché è successo, confido in Ducati per capire”.

Non resta quindi che analizzare tutto il resto, ed Jorge non può che essere deluso al termine di un weekend fatto di alti e bassi

“E’ stato un fine settimana strano non solo per questa disavventura, dato che abbiamo sofferto per parecchi problemi come ad esempio l’elettronica. Sono fortunato a non essermi fatto nulla, se fosse successo alla prima curva a 300 km/h la cosa sarebbe stata diversa”.

gpone.com

 

 

 

 

facile buttare melma senza sapre i fatti

Edited by nino71

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alf_ryche    1
Tifoso Juventus
Joined: 15-Jan-2008
200 posts

Sarà stata la paura di finire le gomme? Non saprei, ma certamente fa piacere vedere un simil "mucchio selvaggio" a giocarsi le prime posizioni...

Poi, ovviamente, chi ne ha di più (cioé i soliti 2) se la sono giocata come ci avevano abituati sul finale della scorsa stagione.

Grande Ducati, però condivido l'analisi di coloro che vedono Marquez fortissimo già su pista non propriamente adatta (storicamente) alla Honda!

Tra 3 settimane ne capiremo di più sui reali potenziali di Honda e Ducati. Sono curioso di capire cosa accadrà in casa Yamaha: lo scorso anno partenza a razzo...poi, sviluppo in un vicolo cieco...vedremo...

 

Bye!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Morpheus ©    10,703
Amministratore - CDA Founder
Joined: 13-Oct-2005
212,917 posts

Sono Jeffrey Herlings ed Antonio Cairoli i protagonisti indiscussi di gara-1 del GP d’Europa, seconda prova del Mondiale 2018 di MxGP. I due centauri della KTM hanno monopolizzato la scena sul circuito di Valkenswaard (Olanda) con il padrone di casa che ha ottenuto una vittoria in rimonta davanti al campione del mondo in carica. Cairoli protagonista anche di una caduta quando era in testa nelle prime battute. Sul terzo gradino del podio il vincitore della Qualifying Race di ieri, il belga della Yamaha Jeremy Van Horebeek, con 29″712 di ritardo.

L’holeshot parla decisamente italiano con un Cairoli lestissimo ad affrontare le asperità del tracciato orangecon grande coraggio. Vola via subito in solitaria il n.222 facendo la differenza rispetto a Van Horebeek che, dopo poche curve, si libera dell’altro pilota della KTM Glen Coldenhoff. Eccezionale l’avvio di Herlings che, dopo pochissime tornate, è già quinto (ricordiamo che aveva chiuso in 19esima posizione la Qualifying Race) davanti al campione del mondo 2016 Tim Gajser (Honda) e dietro a Coldenhoff ed al francese Romain Febvre (Yamaha).

E’ scatenato il tulipano e in men che non si dica sorpassa all’esterno nell’ultimo settore i due rivali. Non ci mette molto, poi, Herlings  a braccare da vicino Van Horebeek e, complice anche un errore del belga, la seconda posizione è sua. Ci sono 6″ tra l’olandese e Cairoli. In tre giri il n.84 dimezza il vantaggio e Tony è costretto a spingere più del dovuto.

Un atteggiamento garibaldino quello del siciliano che costa una caduta: perdita di anteriore per lui e regalo per il compagno di marca. La corsa, per la vittoria, finisce qui mentre è molto bello il confronto per il terzo posto nel quale è bravissimo Van Horebeek a spuntarla, prevalendo su un Max Anstie (Husqvarna) autore di una manche molto convincente ed in rimonta. In quinta piazza conclude Coldenhoff mentre Febvre precede il connazionale Gautier Paulin (Husqvarna), Clement Desalle (Kawasaki) e Gajser (Honda). Per quanto concerne gli altri italiani 22esima posizione per Ivo Monticelli, 24esima per Alessandro Lupino e 28esima per Simone Zecchina.

 

https://www.oasport.it/2018/03/motocross-gp-europa-mxgp-2018-jeffrey-herlings-trionfa-in-gara-1-antonio-cairoli-secondo-con-caduta2/

 

----------------------------------

 

 

Jeffrey Herlings chiude con una doppietta il GP d’Europa della MXGP. L’olandese si è confermato anche in gara-2 battendo ancora una volta Antonio Cairoli. Anche in questo caso non mancano i rimpianti per il siciliano, che ha provato nuovamente a fare gara di testa, arrendendosi però alla rimonta furiosa del compagno di marca in KTM.

Herlings è partito infatti in maniera tutt’altro che positiva. L’holeshot è andato ancora a Cairoli, che ha quindi cominciato ad imprimere il suo ritmo ed è volato via, mentre l’olandese si è trovato al settimo posto. Da qui, però, è cominciata la sua rimonta: al termine del primo giro era già quarto, a 9″ da Cairoli, e gli sono bastate altre due tornate per portarsi in seconda posizione. Il distacco era superiore ai 10″: Herlings ha cominciato a martellare, giro dopo giro, riducendo progressivamente il gap, complice il ritmo di Cairoli che si è alzato.

La lotta si è quindi decisa a pochi secondi dalla fine, quando Herlings ha sverniciato il pilota italiano. Tony ha tentato la reazione, ma nel primo dei due giri supplementari è caduto male dopo un salto, con la moto che si è piantata, vedendo svanire le sue chance di vittoria. Altro secondo posto, quindi, dopo quello di gara-1: Herlings vince così il GP d’Europa ed allunga in classifica, dove ha sei punti di vantaggio su Cairoli.

Al terzo posto si è piazzato il francese Gautier Paulin (Husqvarna), che è riuscito ad approfittare di un errore a pochi giri dalla fine dell’olandese Glenn Coldenhoff (KTM), entrambi a oltre 1′ dai due di testa. Quinto il francese Romain Febvre (Yamaha), precedendo di poco il britannico Shaun Simpson (Yamaha). Al settimo posto il belga Clement Desalle (Kawasaki). Chiudono la top ten lo svizzero Jeremy Seewer (Yamaha), il britannico Max Ainstie (Husqvarna) e il belga Kevin Strijbos (KTM). Tim Gajser (Honda) ha terminato gara-2 al 13° posto. Indietro gli altri italiani: Alessandro Lupino (Kawasaki) 19°, Ivo Monticelli (Yamaha) 20° e Simone Zecchina (Yamaha) 25°.

 

https://www.oasport.it/2018/03/motocross-gp-europa-mxgp-2018-jeffrey-herlings-fa-doppietta-rimonta-e-batte-antonio-cairoli-in-gara-2/

Share this post


Link to post
Share on other sites
Puma83    202
Tifoso Juventus
Joined: 02-Jun-2005
2,934 posts
18 ore fa, Alf_ryche ha scritto:

Sarà stata la paura di finire le gomme? Non saprei, ma certamente fa piacere vedere un simil "mucchio selvaggio" a giocarsi le prime posizioni...

Poi, ovviamente, chi ne ha di più (cioé i soliti 2) se la sono giocata come ci avevano abituati sul finale della scorsa stagione.

Grande Ducati, però condivido l'analisi di coloro che vedono Marquez fortissimo già su pista non propriamente adatta (storicamente) alla Honda!

Tra 3 settimane ne capiremo di più sui reali potenziali di Honda e Ducati. Sono curioso di capire cosa accadrà in casa Yamaha: lo scorso anno partenza a razzo...poi, sviluppo in un vicolo cieco...vedremo...

 

Bye!

Temo che rivincerà Marquez che è il pilota più forte. Però Dovizioso sta crescendo insieme alla moto. Non è mai stato così deciso e combattivo da giovane.Sperèm

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alf_ryche    1
Tifoso Juventus
Joined: 15-Jan-2008
200 posts
Il 20/3/2018 alle 15:51 , Puma83 ha scritto:

Temo che rivincerà Marquez che è il pilota più forte. Però Dovizioso sta crescendo insieme alla moto. Non è mai stato così deciso e combattivo da giovane.Sperèm

Si concordo...Marquez favorito, ma spero davvero che la maturazione di Dovizioso porti, finalmente, la rossa a vincere un mondiale che manca da troppo tempo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Morpheus ©    10,703
Amministratore - CDA Founder
Joined: 13-Oct-2005
212,917 posts

SBK : GP THAILANDIA BURIRAM

 

Stage 1 = J. Rea (GBR) - Kawasaki Racing Team WORLDSBK

 

Il conto di Jonathan Rea e della Kawasaki in Thailandia continua a crescere. Con la vittoria del britannico in gara-1 il totale sale a 7 su 7 per la casa giapponese a Buriram, 6 delle quali ottenute dal campione del mondo in carica. Nella prima delle due manche del weekend il Cannibale è tornato a dettare legge, prendendosi la prima vittoria stagionale alla sua maniera, dominando dall’inizio alla fine. Sul podio con lui Xavi Forés e Chaz Davies, con Marco Melandri più indietro, ottavo.

La corsa per la vittoria è infatti durata pochi giri. Tom Sykes ha provato a battagliare con il compagno di squadra, ma poi si è bloccato alle spalle di Leon Camier, arrendendosi alla superiorità di Rea, che ci ha messo poco a scappare via. Sykes è crollato, scivolando fino alla sesta posizione, mentre è salito lo spagnolo Forés, che si è sbarazzato di Camier e si è preso lui il secondo posto, prima delle Ducati in pista oggi. Le moto di Borgo Panigale sul podio sono due, perché terzo si è piazzato il britannico Davies, risalito in maniera prepotente dalla nona posizione in griglia fino a superare a pochi giri dalla fine un Camier combattivo ma calato alla distanza con la sua Honda dopo una prima parte da protagonista.

Il quinto posto è andato al britannico Alex Lowes, che ha preceduto Sykes e l’altra Yamaha dell’olandese Michael van der Mark. Ad essere più in difficoltà oggi è stato però Melandri, ottavo dopo una giornata complicata cominciata con il settimo posto in Superpole. Il pilota italiano ci ha provato nei primi giri ma non è riuscito a tenere il ritmo di chi gli stava davanti, complice una Ducati particolarmente “nervosa”, che continuava a muoversi in maniera evidente in staccata. A completare la top ten l’Aprilia dell’irlandese Eugene Laverty e la MV Agusta dello spagnolo Jordi Torres. Lorenzo Savadori ha chiuso 12°.

 

https://www.oasport.it/2018/03/superbike-round-thailandia-2018-assolo-di-jonathan-rea-in-gara-1-marco-melandri-in-difficolta-ottavo/

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 2 = C. Davies (GBR) - Ducati Aruba Team

 

 

La Ducati di Chaz Davies centra il primo successo in Thailandia della Casa di Borgo Panigale. Gara-2 della seconda prova del Mondiale 2018 di Superbike sorride al gallese che ha preceduto il duo Yamaha composto da Michael Van der Mark ed Alex Lowes. In quarta piazza Johnny Rea che, approfittando del settimo posto di Marco Melandri (Ducati), conquista la vetta della classifica mondiale in sella alla Kawasaki. Ritiro per l’altra verdona di Tom Sykes.

Grande bagarre al via con le due Yamaha a condurre le danze: Van der Mark precede Lowes e la Ducati di Melandri (terzo) davanti a Rea ed alla Honda di Camier. Più indietro Davies (8°) e Sykes (9°). Duello ai ferri corti tra i due alfieri di Iwata, Lowes prende il comando delle operazioni e Rea, approfittando di una stoccata furibonda, scavalca la Rossa di “Macho“.

Fase molto concitata e Davies si fa largo, approfittando di un errore del campione del mondo in carica, stabilendo il giro più veloce nella terza tornata, portandosi in quarta piazza, mentre Melandri torna terzo e Johnny è quinto. Chaz mette in fila un altro primato nel giro successivo e Van der Mark ritrova la vetta. Assai instabile l’avantreno della Panigale di Melandri, costretto alla resa nei confronti della Kawasaki di Rea mentre Davies fa sua la seconda posizione, azzardando una frenata da straccio di licenza.

 

https://www.oasport.it/2018/03/superbike-round-thailandia-2018-trionfo-di-chaz-davies-in-gara-2-rea-quarto-e-melandri-settimo-perde-la-vetta-della-classifica-iridata/

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paganese26    10,753
Tifoso Juventus
Joined: 23-Mar-2011
156,039 posts

Torna in pista anche la Motogp sul circuito argentino di Termas De Rio Hondo meteo incerto,asfalto nuovo sarà ancora lotta tra 7/8 piloti? Questi gli orari diretta sia su Sky che TV8 (su TV8 a partire dalle FP4

 

Fp1 14:55

Fp2 19:05

Fp3 14:55

Fp4 18:30 

Qualifiche 19:10 

Warm up 15:40 

Gara 20:00

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paganese26    10,753
Tifoso Juventus
Joined: 23-Mar-2011
156,039 posts

Meteo che da pioggia tutto il fine settimana

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paganese26    10,753
Tifoso Juventus
Joined: 23-Mar-2011
156,039 posts

Marquez favorito in grande forma oggi in generale anche le Honda con Cruchtlow e Pedrosa,fanno fatica le Ducati mentre le Yamaha con Rossi e Vinales sono li vicini ai primi posti,vediamo perchè il meteo cambia velocemente incognita grossa sia per qualifica che gara

Share this post


Link to post
Share on other sites
Puma83    202
Tifoso Juventus
Joined: 02-Jun-2005
2,934 posts
Il 21/3/2018 alle 23:48 , Alf_ryche ha scritto:

Si concordo...Marquez favorito, ma spero davvero che la maturazione di Dovizioso porti, finalmente, la rossa a vincere un mondiale che manca da troppo tempo...

Purtroppo il nostro Jorge Lorenzo superrosicante sta già impegnandosi per ripetere a parti invertite l'operazione di due anni fa. Forse deve pagare il debito con Marquez

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paganese26    10,753
Tifoso Juventus
Joined: 23-Mar-2011
156,039 posts

Le Ducati dovranno passare dal Q1 

Share this post


Link to post
Share on other sites
juventino93    829
Tifoso Juventus
Joined: 31-Jan-2008
32,387 posts

All'improvviso Miller. Solo Sanchini ci credeva perché la regia non ha seguito il giro della pole .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paganese26    10,753
Tifoso Juventus
Joined: 23-Mar-2011
156,039 posts

Clamoros Miller mi ha fatto rosicare perchè ha tolto la pole a Dani di 1 decimo .asd bravo però li in 1 fila 

 

Marquez pasticcione 

 

 

Strategia Yamaha senza senso

Share this post


Link to post
Share on other sites
nino71    199
Tifoso Juventus
Joined: 05-Aug-2006
3,719 posts

1. Miller

2. Pedrosa

3. Zarco

4. Rabat

5. Rins

6. Marquez

7. A. Espargaro

8. Dovizioso

9. Vinales

10. Crutchlow

11. Rossi

12. Iannone

13. Abraham

14. Lorenzo

15. Redding

16. P. Espargaro

17. Simeon

18. Petrucci

19. Bautista

20. Luthi

21. Smith

22. Morbidelli

23. Syharin

24. Nakagami

Share this post


Link to post
Share on other sites
Morpheus ©    10,703
Amministratore - CDA Founder
Joined: 13-Oct-2005
212,917 posts

MXGP

 

Fin qui si erano sempre classificati primo e secondo ma in gara-1 del GP del Trentino, invece, Jeffrey Herlings è stato il primo a piazzare il break, vincendo e approfittando di una giornata storta di Antonio Cairoli, giunto quarto al traguardo della prima manche sul circuito di Pietramurata.

L’olandese ha fatto la sua solita gara, scattando meglio di tutti dal cancelletto di partenza e conducendo in solitaria fino alla bandiera a scacchi, a differenza di Tony, che invece è stato costretto alla rimonta da uno scatto non perfetto: Cairoli ha scelto l’esterno, si è trovato nel traffico ed è scivolato fino alla decima posizione, diventata ottava dopo il primo giro, mentre il suo rivale era già scappato via. Ci ha messo un po’ a riprendersi, ma da gran campione il siciliano ha preso a macinare giri su giri (con un ritmo a tratti anche superiore a quello di Herlings), rimontando fino ad issarsi al quarto posto, ottenuto con una manovra fenomenale superando all’esterno Tim Gajser (Honda) proprio davanti allo spicchio dedicato ai tifosi dello sloveno.

Herlings ha controllato quindi la corsa, per quanto il belga Clement Desalle sia stato un osso duro da staccare. Il pilota della Kawasaki è riuscito a tenere il ritardo intorno ai 2″ (ha realizzato il giro più veloce), ma ogni volta che provava ad avvicinarsi l’olandese rispondeva scappando via. Il distacco tra i due al traguardo è stato di 5″, mentre poco più distante si è piazzato il francese Romain Febvre (Yamaha).

La top ten, poi, alle spalle di Cairoli e Gajser, è completata dal francese Gautier Paulin (Husqvarna), dall’olandese Glenn Coldenhoff (KTM), dallo svizzero Jeremy Seewer (Yamaha) e dai belgi Julien Lieber (Kawasaki) e Jeremy Van Horebeek (Yamaha). Il migliore degli altri italiani è stato Alessandro Lupino, 14° al traguardo con la sua Kawasaki.

 

https://www.oasport.it/2018/04/motocross-gp-trentino-mxgp-2018-jeffrey-herlings-vince-gara-1-antonio-cairoli-rimonta-e-chiude-quarto/

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×