Jump to content
Morpheus ©

Juventus U23: calciomercato stagione 2018/19

Recommended Posts

Joined: 24-May-2007
4,866 posts
48 minuti fa, anr83ra ha scritto:

Speriamo ma già una C è ben più probante del campionato Primavera

Sicuramente, ma da quando hanno unito le due serie (c1 e c2), il livello è sceso clamorosamente

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Apr-2009
6,016 posts

Ma come fa a giocare nella squadra B se una delle regole è almeno 7 anni di tesseramento in club affiliati FIGC? 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 16-Aug-2008
6,565 posts
17 ore fa, pavel87 ha scritto:

Sicuramente, ma da quando hanno unito le due serie (c1 e c2), il livello è sceso clamorosamente

Il vero problema è che il livello è sceso da quando son finiti i soldi anche in C.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 16-Aug-2008
6,565 posts
14 ore fa, Zino ha scritto:

Ma come fa a giocare nella squadra B se una delle regole è almeno 7 anni di tesseramento in club affiliati FIGC? 

 

Perché quattro dei ventitrè inseriti per la lista della partita, possono anche non aver militato per 7 anni nelle squadre affiliate alla figc

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Apr-2009
6,016 posts
4 ore fa, giangio87 ha scritto:

Perché quattro dei ventitrè inseriti per la lista della partita, possono anche non aver militato per 7 anni nelle squadre affiliate alla figc

 

 

Pensavo che quattro fossero i fuori quota per eta'

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Jul-2017
627 posts

Il vice commissario della Figc Alessandro Costacurta, è stato intervistato dal Corriere della Sera. Ecco un estratto:

 

<<Si parla sempre dei giovani italiani e poi si comprano gli stranieri: perché? Alcuni stranieri sono più pronti, all’estero ci si punta di più. E qui torno alle seconde squadre: sono necessarie. Ma alla fine ci sarà solo la Juve? La Juventus vince da 7anni: è un club illuminato.>>

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Jul-2017
627 posts

La meglio gioventù e il flop delle squadre B: il masochismo del calcio italiano

31 luglio 2018
 

Roma, 31 lug – Un solo club, la Juventus parteciperà al prossimo campionato di Lega Pro con la squadra B; gli altri, tutti in fuga, chissenefrega del futuro dei giovani calciatori, specie se poi per iscriverti devi versare un milione e mezzo. Una cifra che poi i grossi club bruciano con una sola operazione, magari per uno straniero mediocre, ma con lauta commissione riconosciuta al suo agente o all’intermediario. E pensare che, a mancata qualificazione al Mondiale ancora calda, con tutti quelli che si stavano disperando e spingendo per le dimissioni di Tavecchio, l’Istituto delle squadre B sembrava la panacea di tutti i mali per ripartire con un Progetto Nuovo. Sono passati invece pochi mesi e tutto è finito in soffitta. La Federcalcio continua ad essere commissariata e paralizzata; Fabbricini, il commissario e Costacurta, il vice, quelli che avevano spinto in particolare per le seconde squadre, sembrano anestetizzati nella loro spinta propositiva, adesso travestiti da burocrati attaccati alla poltrona.

 

Perché lì, anche a fare nulla, li tengono i poteri forti, la parte più rappresentativa dei club di serie A che non vuole far passare nuove elezioni federali con la candidatura, invero grottesca e jurassica di Giancarlo Abete, spinto dai Dilettanti e dalla Lega Pro; Abete, l’ex presidente federale che si era dimesso con il cittì Prandelli dopo la figuraccia in Brasile. Ma se si era tolto dai piedi allora, perché ripresentarsi adesso? Perché, calcisticamente e non solo, siamo il Paese delle marionette e dei teatrini. Intanto continuiamo a trovarci tra le mani e per caso la Meglio Gioventù calcistica: all’Europeo, l’Under 19 ha appena fatto finale e perso di un soffio ai supplementari con il Portogallo dopo aver fatto fuori la Francia in semifinale. Il cammino vincente dei ragazzi di Nicolato, eccezion fatta per l’Under 21, segue e ripete le ottime performance degli ultimi anni con l’Under 17 e l’Under 20. Peccato e fa una rabbia da morire che il Sistema Italia si trovi tra le mani questi giovani valorosi, capaci, tra i primi al mondo, ma solo per il frutto di una germinazione spontanea e non di un progetto serio che dovrebbe far capo ad una Federazione nemmeno capace di portarci ai Mondiali.

 

Ovviamente gli ottimi risultati dell’Under 19 e dei loro fratelli, dimostra come,  chi sostiene da anni che in Italia non ci sono bravi calciatori giovani, non capisca nulla o sia in malafede. Adesso, purtroppo, ancora una volta la quasi totale assenza delle squadre B e di un progetto federale,  produrrà la tragica sparizione della maggior parte dei ragazzi dell’Under 19 che non saranno più in età da Primavera o giù di lì ma che non verrano nemmeno impiegati in prima squadra tra serie A e serie B nella prossima stagione perché, dirigenti e allenatori pavidi, preferiscono nascondere i loro limiti dietro al nome e alla popolarità di un giocatore esperto o di uno straniero esotico. Così, si continua a buttare a mare l’indubbio buon lavoro dei settori giovanili italiani, anche se alcuni ancora troppo esterofili, e la programmazione sulle nazionali giovanili affidata a mister Viscidi, ex vice di Sacchi. Un lavoro faticoso perché praticamente sganciato da un progetto globale che, per esempio, non parla lo stesso linguaggio tecnico-tattico dell’Under 21 e della Nazionale maggiore.

Eccetto il Milan, che in un primo momento aveva manifestato l’intenzione di iscriversi alla Lega Pro con la squadra B prima che saltasse la proprietà cinese, per il resto, un menefreghismo generale da parte degli altri club. La scusa: quella di aver avuto poco tempo a disposizione per organizzarsi. Così, CR7 a parte, la Juve dimostra ancora una volta di essere la società che guarda più lontano e programma meglio il suo futuro. Anche se la seconda squadra che sta facendo sembra un mezzo ibrido, affidata al tecnico Zironelli, tra ex Primavera ripescati, fuori quota e prestiti da altre squadre. E purtroppo, non per colpa della Juventus ma di tutti i club che spingono il movimento, continua ad esistere il campionato Primavera, una vetrina finta, virtuale, che non fa crescere veramente i giovani ma solo l’ego di chi li  allena e dirige.

In Francia, Portogallo, Belgio, Olanda e via discorrendo, state pur sicuri che i giovani che abbiamo appena visto sfidare l’Italia o impiegati in altre competizioni internazionali di pari età, li ritroveremo impiegati tra serie A o serie B nelle prime squadre da subito, per raccogliere il meglio del materiale di maturazione e crescita. Con buona pace dei nostri poveri ragazzi, vittime di un Sistema Cannibale che, tranne qualche rara eccezione, li costringerà a tornare nell’anonimato.

Paolo Bargiggia

 

https://www.ilprimatonazionale.it/sport/la-meglio-gioventu-e-il-flop-delle-squadre-b-il-masochismo-del-calcio-italiano-90505/

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Jan-2006
254 posts
9 ore fa, Zino ha scritto:

 

 

Pensavo che quattro fossero i fuori quota per eta'

I son ben di più di 4 quelli per i quali non necessitano i 7 anni.....dovrebbero essere 16 quelli che devono averli

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 16-Aug-2008
6,565 posts
17 ore fa, GhigoTrieste ha scritto:

La meglio gioventù e il flop delle squadre B: il masochismo del calcio italiano

31 luglio 2018
 

Roma, 31 lug – Un solo club, la Juventus parteciperà al prossimo campionato di Lega Pro con la squadra B; gli altri, tutti in fuga, chissenefrega del futuro dei giovani calciatori, specie se poi per iscriverti devi versare un milione e mezzo. Una cifra che poi i grossi club bruciano con una sola operazione, magari per uno straniero mediocre, ma con lauta commissione riconosciuta al suo agente o all’intermediario. E pensare che, a mancata qualificazione al Mondiale ancora calda, con tutti quelli che si stavano disperando e spingendo per le dimissioni di Tavecchio, l’Istituto delle squadre B sembrava la panacea di tutti i mali per ripartire con un Progetto Nuovo. Sono passati invece pochi mesi e tutto è finito in soffitta. La Federcalcio continua ad essere commissariata e paralizzata; Fabbricini, il commissario e Costacurta, il vice, quelli che avevano spinto in particolare per le seconde squadre, sembrano anestetizzati nella loro spinta propositiva, adesso travestiti da burocrati attaccati alla poltrona.

 

Perché lì, anche a fare nulla, li tengono i poteri forti, la parte più rappresentativa dei club di serie A che non vuole far passare nuove elezioni federali con la candidatura, invero grottesca e jurassica di Giancarlo Abete, spinto dai Dilettanti e dalla Lega Pro; Abete, l’ex presidente federale che si era dimesso con il cittì Prandelli dopo la figuraccia in Brasile. Ma se si era tolto dai piedi allora, perché ripresentarsi adesso? Perché, calcisticamente e non solo, siamo il Paese delle marionette e dei teatrini. Intanto continuiamo a trovarci tra le mani e per caso la Meglio Gioventù calcistica: all’Europeo, l’Under 19 ha appena fatto finale e perso di un soffio ai supplementari con il Portogallo dopo aver fatto fuori la Francia in semifinale. Il cammino vincente dei ragazzi di Nicolato, eccezion fatta per l’Under 21, segue e ripete le ottime performance degli ultimi anni con l’Under 17 e l’Under 20. Peccato e fa una rabbia da morire che il Sistema Italia si trovi tra le mani questi giovani valorosi, capaci, tra i primi al mondo, ma solo per il frutto di una germinazione spontanea e non di un progetto serio che dovrebbe far capo ad una Federazione nemmeno capace di portarci ai Mondiali.

 

Ovviamente gli ottimi risultati dell’Under 19 e dei loro fratelli, dimostra come,  chi sostiene da anni che in Italia non ci sono bravi calciatori giovani, non capisca nulla o sia in malafede. Adesso, purtroppo, ancora una volta la quasi totale assenza delle squadre B e di un progetto federale,  produrrà la tragica sparizione della maggior parte dei ragazzi dell’Under 19 che non saranno più in età da Primavera o giù di lì ma che non verrano nemmeno impiegati in prima squadra tra serie A e serie B nella prossima stagione perché, dirigenti e allenatori pavidi, preferiscono nascondere i loro limiti dietro al nome e alla popolarità di un giocatore esperto o di uno straniero esotico. Così, si continua a buttare a mare l’indubbio buon lavoro dei settori giovanili italiani, anche se alcuni ancora troppo esterofili, e la programmazione sulle nazionali giovanili affidata a mister Viscidi, ex vice di Sacchi. Un lavoro faticoso perché praticamente sganciato da un progetto globale che, per esempio, non parla lo stesso linguaggio tecnico-tattico dell’Under 21 e della Nazionale maggiore.

Eccetto il Milan, che in un primo momento aveva manifestato l’intenzione di iscriversi alla Lega Pro con la squadra B prima che saltasse la proprietà cinese, per il resto, un menefreghismo generale da parte degli altri club. La scusa: quella di aver avuto poco tempo a disposizione per organizzarsi. Così, CR7 a parte, la Juve dimostra ancora una volta di essere la società che guarda più lontano e programma meglio il suo futuro. Anche se la seconda squadra che sta facendo sembra un mezzo ibrido, affidata al tecnico Zironelli, tra ex Primavera ripescati, fuori quota e prestiti da altre squadre. E purtroppo, non per colpa della Juventus ma di tutti i club che spingono il movimento, continua ad esistere il campionato Primavera, una vetrina finta, virtuale, che non fa crescere veramente i giovani ma solo l’ego di chi li  allena e dirige.

In Francia, Portogallo, Belgio, Olanda e via discorrendo, state pur sicuri che i giovani che abbiamo appena visto sfidare l’Italia o impiegati in altre competizioni internazionali di pari età, li ritroveremo impiegati tra serie A o serie B nelle prime squadre da subito, per raccogliere il meglio del materiale di maturazione e crescita. Con buona pace dei nostri poveri ragazzi, vittime di un Sistema Cannibale che, tranne qualche rara eccezione, li costringerà a tornare nell’anonimato.

Paolo Bargiggia

 

https://www.ilprimatonazionale.it/sport/la-meglio-gioventu-e-il-flop-delle-squadre-b-il-masochismo-del-calcio-italiano-90505/

Citare Bargiggia...

  • Confused 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 22-Aug-2006
2,566 posts

Lo stesso Khedira ha giocato in serie C a 18 / 19 anni, come tanti altri poi esplosi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-May-2007
4,866 posts

Articolo fatto benissimo, che spiega tante cose e dell'immobilismo lamentoso tutto italiano che non porterà da nessuna parte.

 

Sono 10 anni che ogni singolo presidente si lamenta delle differenze con l'estero, del fatto che i prestiti sono costi per la società che non ha la possibilità di far crescere i propri giovani internamente.l Poi, se c'è la possibilità, iniziano le lamentele sui costi, sulle infrastrutture.

 

Ciliegina sulla torta, i presidenti di c (tale Leonardi, presidente della famosa Sicula Leonzio) che già accusano la Juve di falsare il campionato.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Jul-2006
20,656 posts
5 ore fa, pavel87 ha scritto:

Articolo fatto benissimo, che spiega tante cose e dell'immobilismo lamentoso tutto italiano che non porterà da nessuna parte.

 

Sono 10 anni che ogni singolo presidente si lamenta delle differenze con l'estero, del fatto che i prestiti sono costi per la società che non ha la possibilità di far crescere i propri giovani internamente.l Poi, se c'è la possibilità, iniziano le lamentele sui costi, sulle infrastrutture.

 

Ciliegina sulla torta, i presidenti di c (tale Leonardi, presidente della famosa Sicula Leonzio) che già accusano la Juve di falsare il campionato.

A me fanno morire quelli che, come Lucarelli di recente, dicono che le squadre B non aiutano la serie C.

A nessuno frega una mazza della serie C, qua si parla di aiutare l'intero movimento calcistico nazionale, non la stupida serie C.

 

Bravo SS Bargiggia

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 16-Aug-2008
6,565 posts
16 ore fa, Peaky Blinders ha scritto:

Al momento secondo voi la formazione titolare come sarebbe? 

Del Favero titolare

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Jun-2005
13,510 posts
59 minuti fa, anr83ra ha scritto:

 

 

(3-4-3) Del Favero; Parodi, Zanandrea, Coccolo; Macek, Muratore, Fernandes, Beruatto; Del Sole, Olivieri, Lanini

Con l'organico del momento (è una mia ipotesi ;) )

Beltrame non farebbe il titolare nemmeno nella squadra B?
Sto ragazzo si faccia qualche domanda sefz  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Jan-2006
254 posts

Anche Nocchi (portiere) del 90 (giocava in primavera con Pinsoglio) sarà nella Juventus B

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Jan-2006
254 posts
1 ora fa, anr83ra ha scritto:

E' difficile stabilirlo in pieno mercato quando abbiamo richieste che piovono da A, B e C per i nostri giovani più interessanti... una volta definito l'organico definitivo potremo farcene un'idea... al momento la rosa (secondo transfermarkt) è questa:

 

Laurentiu BRANESCU (p, 1994, Romania) fp Dinamo Bucarest A

Filippo DANI (p, 1999) fp Arzignano D

Mattia DEL FAVERO (p, 1998) (in tournèe negli Usa con la prima squadra)

Filippo MARRICCHI (p, 1999) fp Novara B

Gianluca SARO (p, 2000) fp Cesena Primavera*

 

Mattias ANDERSSON (dc, 1998, Svezia) fp Den Bosch B

Pietro BERUATTO (ts, 1998) (in tournèe negli Usa con la prima squadra)

Andrea BRERO (dc, 2001)

Luca COCCOLO (dc, 1998) fp Prato C

Filippo DELLI CARRI (dc, 1999)

Vittorio GHIDONI (td, 1999) fp Varese D

Cendrim KAMERAJ (td, 1999, Svizzera/Kosovo)

Giulio PARODI (dc, 1997) fp Pordenone C

Francesco PEZZIARDI (dc, 2000) fp Pro Vercelli Primavera

Armando SYKAJ (dc, 1999, Albania) fp Pro Vercelli Primavera

Matteo VITALE (td, 1999) fp Pro Vercelli Primavera

Alessandro VOGLIACCO (dc, 1998)

Gianmaria ZANANDREA (dc, 1999)

Claudio ZAPPA (ts, 1997) fp Pistoiese C

 

Filippo BIANCO (cc, 1999) fp Caratese D

Alessandro DI PARDO (cc, 1999) (in tournèe negli Usa con la prima squadra)

Leandro FERNANDES (med, 1999, Olanda/Angola) (in tournèe negli Usa con la prima squadra)

Grigoris KASTANOS (trq, 1998, Cipro) (in tournèe negli Usa con la prima squadra)

Roman MACEK (cc, 1997, Cec) fp Cremonese B (in tournèe negli Usa con la prima squadra)

Nicola MOSTI (trq, 1998) fp Viterbese C

Simone MURATORE (cc, 1998) 

Matheus PEREIRA (trq, 1998, Brasile) fp Paranà A (in tournèe negli Usa con la prima squadra)

Roger TAMBA M'PINDA (med, 1998, Francia) fp Wattens B

Idrissa TOURE (cc, 1998, Germania/Guinea) dal Werder Brema

Oumar TOURE (med, 1998, Guinea) fp Wattens B

 

Stefano BELTRAME (trq, 1995) fp Go Ahead Eagles B (in tournèe negli Usa con la prima squadra)

Ferdinando DEL SOLE (ad, 1998)

Massimo N'Cede GOH (ac, 1999, Italia/Costa d'Avorio) fp Virtus Verona D 

Eric LANINI (ac, 1994) fp Padova C

Marco OLIVIERI (ac, 1999) 

Nicolò POZZEBON (ac, 1997) fp Mestre C 

Andrea RIVA (sp, 2000) fp Chieri Giovanile

Gianluca SBORDONE (ad, 2000) fp Perugia Primavera

King UDOH (ac, 1997, Italia/Nigeria) fp Fano C

 

Allenatore: Mauro ZIRONELLI (1970) dal Mestre C

 

PRONTI A SUBENTRARE

Hans NICOLUSSI CAVIGLIA (cc, 2000)

Manolo PORTANOVA (cc, 2000)

 

Con UDOH che dovrebbe finire in prestito in Lussemburgo, con KASTANOS che ha offerte dal Parma, VOGLIACCO dal Perugia e PEREIRA in uscita.

 

Mister ZIRONELLI a Mestre giocava con un offensivo 3-4-3 (e ha già avuto a disposizione, per modo di dire visto che è si è rotto ad inizio campionato non arrivando ad una decina di minuti complessivi, POZZEBON) con tra i quattro in mediana a destra un vero esterno (e in questa rosa manca, l'unico potrebbe essere Macek adattato, che con Mandorlini a Cremona ha giocato anche un paio di partite nel finale di stagione da ala destra, ma con compiti anche difensivi) e a sinistra un terzino

 

(3-4-3) Del Favero; Parodi, Zanandrea, Coccolo; Macek, Muratore, Fernandes, Beruatto; Del Sole, Olivieri, Lanini

Con l'organico del momento (è una mia ipotesi ;) )

Così  siretrocede per me

Abbiamo preso anche un tedesco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Jul-2017
627 posts

Nocchi è svincolato

Anche Nocchi (portiere) del 90 (giocava in primavera con Pinsoglio) sarà nella Juventus B


Inviato dal mio SM-T560 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-May-2007
4,866 posts

Mercato affidato al braccio destro di Paratici

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Jul-2017
627 posts

La seconda squadra bianconera è realtà!

Si chiama Juventus U23, e il prossimo anno giocherà nel campionato di Serie C

Un’altra grande novità nel mondo Juventus. Dal prossimo anno, infatti, il Club potrà contare su una seconda squadra, dal nome Juventus U23, che militerà nel campionato di Serie C, al via dal prossimo 25 agosto.

Il progetto si è concretizzato a seguito della procedura dei ripescaggi della Serie C, che ha visto la Juventus al primo posto nell’ordine di ammissione delle seconde squadre al campionato, secondo il ranking previsto dal regolamento federale.

I ragazzi della Juventus U23 hanno già iniziato il loro lavoro: si stanno allenando al JTC della Continassa.

 

http://www.juventus.com/it/news/news/2018/la-seconda-squadra-bianconera---realt--.php

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jan-2008
14,502 posts

Possibilità di seguirla in TV?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 12-Aug-2006
34,423 posts
2 ore fa, dfranco74 ha scritto:

Clemenza?

 

Sprecato per la C, è reduce da un buon campionato di B, speriamo abbia una possibilità in A

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 12-Aug-2006
34,423 posts
8 ore fa, pavel87 ha scritto:

Mercato affidato al braccio destro di Paratici

Strano non se ne occupi Braghin che ha passato una vita in Legapro/serie c anche in squadre di vertice

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...