Jump to content
Morpheus ©

[ Serie A TIM "7°G. And." ] Juventus F.C. - S.S.C. Napoli 3-1

Recommended Posts

11 minuti fa, ● Marco ● ha scritto:

La Juve è l'anti Napoli? Potrebbe diventarlo. Bravino quel CR7, anche se Insigne....

La gara di ieri sera regala importanti indicazioni: la Juve può essere l'anti Napoli e Cristiano Ronaldo potrà raggiungere i livelli di Insigne, se si impegnerà a fondo.
30.09.2018 22:30 di Enrico Danna articolo letto 39788 volte
 
La Juve è l'anti Napoli? Potrebbe diventarlo. Bravino quel CR7, anche se Insigne....

E' stata una bella sfida, quelli di ieri sera, all'Allianz Stadium. Dopo anni di partite noiose e bloccate (in quel di Torino) tra bianconeri e napoletani, finalmente abbiamo assistito ad una gara vivace, con occasioni per l'una e per l'altra squadra. Alla fine, ha vinto meritatamente la Vecchia Signora; al Napoli va concesso l'onore delle armi (anche se dalla parte opposta, difficilmente qualcuno vi verrà a dire, o scriverà, che il successo dei bianconeri è stato meritato). Dalla sfida di ieri sera, traiamo anche indicazioni utili per rispondere ai quesiti che la carta stampata nostrana (sempre più simile al bar sport dei poveri) ci aveva propinato durante tutta la settimana.

Ebbene sì: la Juventus può essere l'anti-Napoli, o almeno così sembrerebbe. Del resto, dopo anni di dominio partenopeo, con titoli vinti a destra e a manca, bacheche che traboccano di trofei e calcio mondiale tutto in piedi ad applaudire i maestri del “bel gioco”, pare che, per la stagione in corso, gli uomini di Ancelotti abbiano trovato nella Vecchia Signora un'avversaria credibile, in grado di dare loro filo da torcere fino alla fine. Alla Continassa dovranno più che altro fare molta attenzione alle prenotazioni alberghiere, perché il rischio è quello di trovarsi derubati all'ultimo istante (vedi la scorsa stagione a Firenze). Però, con “trivago”, dovremmo essere al sicuro, o almeno così ci hanno anche raccontato Mertens e Insigne in uno slogan pubblicitario andato in onda qualche mese fa. (chi meglio di loro, del resto, può saperlo?). La seconda riflessione che la partita di ieri ci lascia è quella che, con impegno, umiltà e sacrificio, Cristiano Ronaldopotrà raggiungere i livelli di Insigne. Del resto, questa era stata indicata come la sfida tra il numero “10” del Napoli e il numero “7” della Juve e non viceversa. Mentre di Insigne si occuperà in settimana la redazione del programma “Chi l'ha visto?”, di CR7 possiamo dire che è stato l'uomo del match, essendo entrato in tutte e tre le reti bianconere.

Chissà che impressione per il portoghese trovarsi davanti alla Società che lo aveva rifiutato nell'estate scorsa, nonostante avesse sempre indicato la piazza napoletana quale sua prima scelta: non osiamo immaginare l'emozione e il desiderio di rivalsa. Ecco, probabilmente è per quello che è stato così determinante. In effetti, anche ai calciatori bolliti (definizione di qualche giornalista di fede napoletana) può capitare di vivere una serata sugli scudi, ogni tanto. Certo, il buon Cristiano di strada dovrà farne ancora tanta, prima di pensare di avvicinare il fuoriclasse partenopeo (anche in fatto di titoli e trofei vinti, sia a livello collettivo che personale). Però, è un inizio. Può migliorare. Coraggio.

Ultima annotazione sul piagnisteo post gara di allenatore e pulcinelli di Fuorigrotta: avete sicuramente ragione. La direzione di gara dell'arbitro Banti è stata superficiale ed imbarazzante, per certi versi, altrimenti non si spiegherebbe come Allan, autore di almeno 3 o 4 falli da cartellino giallo nel solo primo tempo (senza contare la sceneggiata all'atto dell'espulsione di Mario Rui) abbia potuto terminare la gara senza nemmeno una ammonizione. Ma si sa, chiagnere e f***e deve essere proprio un marchio di fabbrica.

 

 

—————————————

 

 

Genio!!     :261:

 

 

.asd

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
E quando la situazione si fece critica...venne fuori Ronaldo

Già, sembrava la partita dell'anno scorso, ci stavano ingabbiando. Poi però i nostri tre davanti hanno svoltato e alla squadra sono girati i koglione

È un'altra Juve, decisamente

Però potevano ancora impattarcela un paio di volte, anche in 10 contro 11

Loro molto forti, anche più dell'anno scorso

Noi fortissimi ma abbiamo una difesa che non mi convince, che secondo me è l'anello debole. Vedremo se la pagheremo contro una superbig in europa
Loro nettamente meno forti della scorsa stagione,sono letteralmente Allan dipendenti...se si infortuna il brasiliano per me van dietro i cartonati
Noi decisamente più forti...la squadra non è al massimo e si vede ma già così mette le palle in testa a tutti easy

inviato da Yuggoth

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lippi estasiato dalla Juventus: «Corsa scudetto? Credo sia già finita»

Il ct campione del mondo 2006 non ha dubbi sulla potenza della squadra bianconera: «Sembra il prosieguo della stagione passata. Cristiano Ronaldo? Nessuna sorpresa, è un professionista intelligente e umile»

 

Fonte: https://bit.ly/2xOyeOz

 

 

«La corsa scudetto? La sensazione è che sia già finita, che questa sia il prosieguo della stagione passata. Poi cresceranno Inter, Roma, Milan, Lazio, Fiorentina e le altre ma nonostante l'esperienza, saggezza e la bravura di Ancelotti, la Juventus è ancora troppo più forte delle altre». Ne è convinto Marcello Lippi, che ai microfoni di 'Radio Anch'io Sport', su Rai Radio1, ha parlato della strapotenza della squadra bianconera. «Se questa Juve è la più forte di sempre, anche della mia? Come si fa a sapere, bisognerebbe sognare una sfida con due toscani in panchina che si salutano e tanti campioni in campo. Sono tutte Juventus forti, prima di me c'era quella di Trapattoni». Una battuta su Cristiano Ronaldo: «Non mi sta sorprendendo, me l'aspettavo così, grande professionista e, da campione quale è, intelligente e umile. Si è messo a disposizione della sua nuova grande squadra, non mi aspettavo che lasciasse il Real Madrid ma la Juve è stata brava a cercarlo e convincerlo quando c'è stata l'opportunità. E poiché sembra abbiano influito gli applausi dello Stadium - ha detto l'ex mister bianconero - c'è stato anche cuore, oltre alla volontà di guadagnare tanti soldi».

 

«AGNELLI HA FATTO COME IL PADRE» - «La scelta non è da condividere o meno, dobbiamo solo prenderne atto, nessuno sa perché si prendono certe decisioni – ha continuato Lippi sull'addio annunciato di Beppe Marotta dai quadri dirigenziali della Juventus -. Quella bianconera è una società che non si può dire che non sappia programmare, questi grandi gruppi prendono queste decisioni quando le cose vanno bene, nel momento di massimo splendore. Ed è quello che hanno fatto loro. Andrea (Agnelli, ndr) si sarà forse ricordato di quanto fatto dal padre: nel 94-95, dopo 10 anni che non si occupava di Juve, ha cambiato tutto e rifatto un ciclo vincente, prendendo me. Il dottor Umberto è stata una persona spettacolare nella storia della Juventus, erano dieci anni che c'era la supremazia del Milan di Berlusconi. Adesso nella testa di tutta la Juventus c'è la Champions League». Sul club campione d'Italia, Lippi ha sottolineato che «c'è cuore e si creano bei rapporti, che però non sfuggono alla mentalità di programmazione di questi grandi gruppi. Ha una rosa di grande livello e i giocatori hanno capito che se vogliono far vedere quanto valgono al mondo devono stare in squadre con grandi campioni, magari giocando un po' di meno».

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chiariello: "Basta parlare di Banti, la vittoria della Juventus non è discutibile: basta dare alibi a Mario Rui"

01.10.2018 15:20 di Rosa Doro Twitter: @@RosaDoro2 articolo letto 7062 volte
 
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Chiariello: "Basta parlare di Banti, la vittoria della Juventus non è discutibile: basta dare alibi a Mario Rui"

Il conduttore napoletano, Umberto Chiariello ai microfoni di Radio CRC è tornato su Juventus-Napoli e sull'espulsione di Mario Rui: "Basta parlare di Banti, non diamo alibi a Mario Rui per farlo sentire un eroe ingiustamente colpito dal direttore di gara. Un giocatore deve essere forte nella mente. Avete sentito Adani in telecronaca? Cristiano Ronaldo è forte soprattutto nella mente, così guida la Juve al successo. I giocatori del Napoli, in questo devono crescere. Giustifico un solo giallo, quello di Kalidou Koulibaly, vistosi superare in tunnel dal portoghese e che, per questo, lo ha atterrato. Per il resto, l'atteggiamento del Napoli è stato suicida. La vittoria della Juve, ad essere corretti e onesti, non è discutibile".

 

 

 

 

 

Non ci posso credere: un lampo di intelligenza nella nebbia di Napoli!!!  :14_relaxed:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Noi l' anno scorso abbiamo riconosciuto i meriti del Napoli quando abbiamo perso a Torino e non abbiamo detto niente sul fallo da rigore di albiol su higuain. Loro, dopo essere stati presi a pallonate, si lamentano di un arbitro che ha fatto solo il suo mestiere e che si è permesso di espellere un calciatore che, già ammonito, entra col piede a martello sulla caviglia di un avversario. Già da queste piccole cose si vede la differenza tra noi e loro, tra chi è vincente e chi è perdente nella mentalità prima che sul campo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, iosonogobbo ha scritto:

Noi l' anno scorso abbiamo riconosciuto i meriti del Napoli quando abbiamo perso a Torino e non abbiamo detto niente sul fallo da rigore di albiol su higuain. Loro, dopo essere stati presi a pallonate, si lamentano di un arbitro che ha fatto solo il suo mestiere e che si è permesso di espellere un calciatore che, già ammonito, entra col piede a martello sulla caviglia di un avversario. Già da queste piccole cose si vede la differenza tra noi e loro, tra chi è vincente e chi è perdente nella mentalità prima che sul campo.

 

Non vedo francamente la novità... Stiamo parlando di coloro che non si presentarono ad una premiazione a causa di un rigore sacrosanto.
Per me, se rimangono tali, è solo tanto di guadagnato.

 

Edited by Jules

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, iosonogobbo said:

Noi l' anno scorso abbiamo riconosciuto i meriti del Napoli quando abbiamo perso a Torino e non abbiamo detto niente sul fallo da rigore di albiol Koulibaly su higuain. Loro, dopo essere stati presi a pallonate, si lamentano di un arbitro che ha fatto solo il suo mestiere e che si è permesso di espellere un calciatore che, già ammonito, entra col piede a martello sulla caviglia di un avversario. Già da queste piccole cose si vede la differenza tra noi e loro, tra chi è vincente e chi è perdente nella mentalità prima che sul campo.

Fixed

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 29/9/2018 alle 19:57 , Aut ha scritto:

Superiorità imbarazzante 

 

Buon defaticante 

Vero, ma purtroppo non per 90'.

 

Diciamo che ho visto una cinquantina di minuti di grande Juve.

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minutes ago, Ex laterzastella said:

Vero, ma purtroppo non per 90'.

 

Diciamo che ho visto una cinquantina di minuti di grande Juve.

Intervallati da famose pause che devono essere limate e limitate con il possesso palla come abbiamo fatto in quei 50/60'.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, fandidelpiero78 ha scritto:

 

 

A Sky sono tutti Juventini!|1!1|1!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 ore fa, ● Marco ● ha scritto:

Che schifo i commenti dei napoletani.

 

È scandaloso che non ci sia nessun modo per farli tacere.

 

 

 

già, però alla fine c'è chi ha il campo e chi l'albergo, i social e...il solito travaso di bile

 

grazie ragazzi. il mio lunedì ha avuto la sua dose di goduria leggendo le rosicate dei napulenz 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, My Perfect Enemy ha scritto:

Sono passate 48 ore e possiamo analizzare pacatamente la partita di sabato:

 

Gli abbiamo spanato l'ano.

 

 

Analisi perfetta

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Fondamentalmente ho visto un napoli inferiore che, però, stava quasi per cavarsela con la solita fortuna che li ha accompagnati in questo inizio di stagione (vedersi bilan, violacea e lazio dove meritavano al massimo il pareggio)... solo che, stavolta, c'era una squadra nettamente superiore davanti e la fortuna non è bastata... si spera che sia un "colpo di grazia" anche se siamo solo a settembre...

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...