Jump to content
Bradipo76

Le nefandezze di Rai, Mediaset, Sky, Dazoon, pistacchi sociali, uande lagrimose

Recommended Posts

Joined: 24-Jun-2006
10,650 posts
1 ora fa, Il Messaggero ha scritto:

Chiediamo ad @Arminius di fargli 2 righe .asd

 

Eccole

_______________________________________________________________________________________________________________________________________

_______________________________________________________________________________________________________________________________________

.asd

 

Oppure due righe sullo sportello della macchina?mh

Edited by Arminius
  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
64,277 posts
13 hours ago, anastasi48 said:

Il col Sarri ha avuto le sue 48 ore di notorietà spalando melma sulla Juve. Era l’ ultima occasione della vita e l’ ha sfruttata: da oggi è trasferito a Roma.

 

L'hanno già premiato... andiamo bene... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
64,277 posts
15 hours ago, cargo said:

Ad ogni modo la figc ha aperto un'inchiesta su un uruguaiano che gioca in Spagna che ha fatto un esame in italia per il passaporto. 

Ora mi pare limpido che cercheranno in ogni maniera possibile e immaginabile di tirarci in mezzo per bastonarci. 

Magari stavolta non ci riescono, ma ci stanno provando con tutto l'impegno possibile 

 

MA che questi ne facciano di tutti i colori, oramai a cadenza annuale, è lampante... ripeto ancora... c'è stato un capo procura federale andato impunemente a spergiurare inventando dal nulla davanti ad una commissione antimafia per metterci in mezzo... quello che dobbiamo fare compatti è evitare di credere alle loro menzogne... il "moggi qualcosa ha/avrà fatto" ha ampiamente strarotto il caxxo sotto qualsiasi forma lo si voglia mettere!!!

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
64,277 posts

 

Leggo a random... solo titoloni e mezzi articoli manipolati alla meno peggio nulla di più... ora tirano in mezzo anche cherubini, uomo elkann... potrebbero avere fatto un errore... vediamo se il traditore non si muove anche con uno dei "suoi" messo in mezzo... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Jun-2005
27 posts

Tutto questo prodigarsi nell'intento di vedere la Juventus nuovamente colpita ed umiliata, da parte di quasi tutte le parti, media, tifosi e politica indignata in maniera ridicola, deve far compattare in maniera feroce tutti gli juventini e la società.

Non penso che Agnelli per quanto passivo possa gradire tutto questo, ed allora vengano i punti di penalizzazione la VAR i parrucchini vaganti e quant'altro.

Quest'anno il campionato occorre vincerlo con 30 punti di vantaggio e fare una squadra ancora più forte.

Vadano affa..bilmente via tutti i rosiconi, saremo nei  loro incubi ancora per molto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
2,119 posts

leggete quegli infami del Giornale cosa scrivono, hanno già deciso loro che Paratici rischia il posto, parla di danno di immagine che è quello che hanno creato loro apposta, 

 

"Paratici (con le sue ombre) è già sulla porta d’uscita". Così titola stamattina Il Giornale. Il direttore sportivo, tirato in ballo nelle intercettazioni, può trovare rifugio nella nuova Roma. Ed era contrario all'acquisto dell'uruguaiano.

Davide Pisoni scrive: "È il momento più difficile per Fabio Paratici. È suo il nome del primo dirigente della Juventus accostato alla storiaccia dell’esame farlocco di Luis Suarez. Tirato in ballo nelle intercettazioni dagli indagati dell’ateneo di Perugia, che lo considerano addirittura più «importante di Mattarella». La serenità dettata dalla convinzione di non avere fatto nulla va di pari passo con il fastidio per una ribalta che ha un sapore completamente diverso da quella del luglio 2018, quando fu considerato l’artefice del colpo Cristiano Ronaldo. (...) E ora è difficile immaginare che questa vicenda non abbia comunque conseguenze nelle stanze della Continassa, considerato il danno d’immagine. Paratici non è ancora un uomo solo: ieri fonti juventine smentivano con un gioco di parole, «Sembrerebbe ma non è, avrebbe ma non ha...», la frase di Paratici al rettore della Statale, Maurizio Oliviero, rivelata dalla Stampa: «Promuovete Suarez». Il club bianconero ostenta tranquillità sull’operato di Paratici, che non avrebbe mai partecipato in prima persona all’organizzazione dell’esame, ma solo riportato allo stesso Oliviero i ringraziamenti dello staff di Suarez per l’accoglienza ricevuta: una chiamata tra l’altro non effettuata dal cellulare di Paratici. (...)

Edited by djmayhem

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Jul-2006
2,376 posts
16 ore fa, joyce ha scritto:

 

appunto

è accaduto tutto in fretta ma in ogni caso l'ipotesi che la Juve molli Suarez perché scopre delle intercettazioni decade logicamente.

 

Primo, perché mai Paratici chiamererbbe il rettore dopo l'esame, sapendo delle intercettazioni.

Secondo, perché è lo stesso rettore che dice - in un'intercettazione prima dell'asame - che la Juve non avrebbe più preso Suarez. Cioè la Juve lo aveva già mollato quando si entra nel vivo delle intercettazioni

Paratici dovrebbe sapere alcune cose: che magari sa, ma nel caso specifico sembrerebbe aver scordato.Ossia che, in questo Paese, poco o tanto, siamo

tutti intercettati. E anche se poi, il 99% delle intercettazioni è solo casuale o semplicemente informativo, nel suo caso, vuol dire invece, che, essendo lui

dirigente di una delle più  importanti Società calcistiche del  mondo, non può non essere oggetto di atttento ascolto.Casuale o meno che sia. Quindi, prima

di aprir bocca al telefono, o si munisce di mezzi-che ci sono-atti a tutelare la sua privacy,oppure taccia, o magari, usi la posta ordinaria. molto più lenta ma

più sicura. Siccome  però d'altro canto, sono propenso a credere che questi mezzi li abbia,allora ricordandosi il suo ruolo, chi rappresenta e , come dicevo,

 la continua particolare attenzione di cui, con ogni evidenza "godiamo", ci pensi su e, li usi così da poter parlare, dire quel che vuole a chi vuole, quando vuole

,senza che, dopo cinque minuti tutto il mondo ( che altro non aspetta, e lo vediamo) ne sia immediatamente messo al corrente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Jun-2006
30,407 posts
4 minuti fa, diamond ha scritto:

Paratici dovrebbe sapere alcune cose: che magari sa, ma nel caso specifico sembrerebbe aver scordato.Ossia che, in questo Paese, poco o tanto, siamo

tutti intercettati. E anche se poi, il 99% delle intercettazioni è solo casuale o semplicemente informativo, nel suo caso, vuol dire invece, che, essendo lui

dirigente di una delle più  importanti Società calcistiche del  mondo, non può non essere oggetto di atttento ascolto.Casuale o meno che sia. Quindi, prima

di aprir bocca al telefono, o si munisce di mezzi-che ci sono-atti a tutelare la sua privacy,oppure taccia, o magari, usi la posta ordinaria. molto più lenta ma

più sicura. Siccome  però d'altro canto, sono propenso a credere che questi mezzi li abbia,allora ricordandosi il suo ruolo, chi rappresenta e , come dicevo,

 la continua particolare attenzione di cui, con ogni evidenza "godiamo", ci pensi su e, li usi così da poter parlare, dire quel che vuole a chi vuole, quando vuole

,senza che, dopo cinque minuti tutto il mondo ( che altro non aspetta, e lo vediamo) ne sia immediatamente messo al corrente.

 

sì ma se uno non ha nulla da nascondere, non è che smette di parlare al telefono

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
2,119 posts

noto che il fatto che intercettazioni di una indagine in corso che dovrebbe essere segrete siano finite tranquillamente sui giornali non indigna nessuno, credo anche che sia un reato, ma ormai è la prassi, fa niente se poi ti sputtanano sui giornali 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 31-Jan-2019
1,448 posts
2 ore fa, djmayhem ha scritto:

leggete quegli infami del Giornale cosa scrivono, hanno già deciso loro che Paratici rischia il posto, parla di danno di immagine che è quello che hanno creato loro apposta, 

 

"Paratici (con le sue ombre) è già sulla porta d’uscita". Così titola stamattina Il Giornale. Il direttore sportivo, tirato in ballo nelle intercettazioni, può trovare rifugio nella nuova Roma. Ed era contrario all'acquisto dell'uruguaiano.

Davide Pisoni scrive: "È il momento più difficile per Fabio Paratici. È suo il nome del primo dirigente della Juventus accostato alla storiaccia dell’esame farlocco di Luis Suarez. Tirato in ballo nelle intercettazioni dagli indagati dell’ateneo di Perugia, che lo considerano addirittura più «importante di Mattarella». La serenità dettata dalla convinzione di non avere fatto nulla va di pari passo con il fastidio per una ribalta che ha un sapore completamente diverso da quella del luglio 2018, quando fu considerato l’artefice del colpo Cristiano Ronaldo. (...) E ora è difficile immaginare che questa vicenda non abbia comunque conseguenze nelle stanze della Continassa, considerato il danno d’immagine. Paratici non è ancora un uomo solo: ieri fonti juventine smentivano con un gioco di parole, «Sembrerebbe ma non è, avrebbe ma non ha...», la frase di Paratici al rettore della Statale, Maurizio Oliviero, rivelata dalla Stampa: «Promuovete Suarez». Il club bianconero ostenta tranquillità sull’operato di Paratici, che non avrebbe mai partecipato in prima persona all’organizzazione dell’esame, ma solo riportato allo stesso Oliviero i ringraziamenti dello staff di Suarez per l’accoglienza ricevuta: una chiamata tra l’altro non effettuata dal cellulare di Paratici. (...)

Tutti i quotidiani italiani son ben oltre il pericolo del fallimento. devono ringraziare il covid e la Juventus se nell' ultimo periodo hanno preso ossigeno. Sciacalli della specie più schifosa. Io non compro un quotidiano dal 2006, e mai più lo farò.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Jul-2006
2,376 posts
13 ore fa, ADP77 ha scritto:

Mah, molti "campioni" del "giornalismo" italiano sventolerebbero la querela ai quattro venti ergendosi a vittime sacrificali del sistema.

Verissimo. E anche a me piacerebbe che si agisse legalmente con tempestività e durezza ma c'è il rischio, che tu giustamente paventi,  e io

invece considero un'assoluta certezza,di trovarsi contro, tutti i media cartacei e le TV uniti in un unico granitico blocco.Di fronte al quale

usciremmo sconfitti in partenza. Anche perchè, oltretutto,non credo ci sarebbe ( ammesso ci fosse) neppure alcun giudice,anche il più sfegatato

juventino, disposto a sostenere la nostra causa rischiando la carriera di frontel terribile  e fatale sp********nto che inevitabilmente seguirebbe

una simile iniziativa.

E credo, anzi sono certo, Che AA ,  conoscendo benissimo questi presupposti, al di là anche delle più lodevoli intenzioni - che magari avrà pure

considerato-sappia anche che, purtroppo , soli contro tutti come siamo, abbiamo le mani legate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Jul-2006
2,376 posts
30 minuti fa, joyce ha scritto:

 

sì ma se uno non ha nulla da nascondere, non è che smette di parlare al telefono

 

Purtroppo siamo nella condizione che il non avere nulla da  nascondere,quando si svolga il ruolo di Paratici, non significa niente.E lui doveva

saperlo o,  come minimo,sospettarlo. Agire, come ha agito, al di là della sua perfetta personale buonafede,  si è invece rivelata una vera e propria

sprovvedutezza.Perchè siamo la Juve, e qualunque cosa anche la più banale e normale si faccia o si dica in Società, viene spulciata , rivoltata,

analizzata: In uno spietato tirassegno nel quale tutti i media vogliono aver parte per poter lanciarci addosso le loro frecce avvelenate.Quindi,

silenzio, sempre silenzio.Einfine,, ridurre i contatti al minimo essenziale non solo coi media, ma con chiunque. Nello stile del grande Boniperti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Jun-2006
30,407 posts
7 minuti fa, diamond ha scritto:

... ridurre i contatti al minimo essenziale non solo coi media, ma con chiunque. Nello stile del grande Boniperti.

 

Ma il grande Boniperti ha vissuto ai tempi di Napoleone Bonaparte.

Dal 1980 sono passate ere geologiche.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-May-2006
4,541 posts
26 minuti fa, joyce ha scritto:

 

Ma il grande Boniperti ha vissuto ai tempi di Napoleone Bonaparte.

Dal 1980 sono passate ere geologiche.

 

..quello che faceva Boniperti lo fa ancora adesso con grandi risultati il presidente del Napoli.....e in parte la comunicazione dell inda.

 

...leggi qualche articolo , fango buttato su di loro?......non interessa mai...interessa solo quello che fa la Juve.......ci hanno dati untori del Covid.....solo questo basterebbe x classificarli.

 

A torino abbiamo fatto tanti progressi ma sotto l aspetto della comunicazione siamo indietro anni luce , e quello che mi fa piu' pensare e' che sembra che la societa' ci goda in mezzo a tutto sto casino , mai una risposta , mai una difesa.......oramai  non ci si difende piu' solo nelle aule dei tribunale ......

 

.....querelare tutti ed accreditare in tribuna stampa solo gente e testate che non si sono abbassate a gettare fango.....tutto pubblico e alla luce del sole...come fa ADL ........

 

...BASTA !!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Nov-2005
3,089 posts
Joined: 05-Jun-2005
2,119 posts
3 minuti fa, Vespa76 ha scritto:

che la juve avesse organizzato l'esame è un dato di fatto mai smentito, ma ciò non significa che abbiamo truccato loro l'esame, è su questa ambiguità che stanno giocando i giornali

che cherubini o chiappero siano stati coinvolti è normale per i motivi di cui sopra, solo che con questi titoli cercano di alludere a pressioni, richieste esplicite o favori che però sembrano non esserci per ora

che infami sciacalli

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Mar-2009
53,673 posts
1 ora fa, diamond ha scritto:

Purtroppo siamo nella condizione che il non avere nulla da  nascondere,quando si svolga il ruolo di Paratici, non significa niente.E lui doveva

saperlo o,  come minimo,sospettarlo. Agire, come ha agito, al di là della sua perfetta personale buonafede,  si è invece rivelata una vera e propria

sprovvedutezza.Perchè siamo la Juve, e qualunque cosa anche la più banale e normale si faccia o si dica in Società, viene spulciata , rivoltata,

analizzata: In uno spietato tirassegno nel quale tutti i media vogliono aver parte per poter lanciarci addosso le loro frecce avvelenate.Quindi,

silenzio, sempre silenzio.Einfine,, ridurre i contatti al minimo essenziale non solo coi media, ma con chiunque. Nello stile del grande Boniperti.

 

Sì ma Paratici non ha parlato con nessuno al telefono,a quanto sembra.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Jun-2006
1,266 posts
32 minuti fa, djmayhem ha scritto:

che la juve avesse organizzato l'esame è un dato di fatto mai smentito, ma ciò non significa che abbiamo truccato loro l'esame, è su questa ambiguità che stanno giocando i giornali

che cherubini o chiappero siano stati coinvolti è normale per i motivi di cui sopra, solo che con questi titoli cercano di alludere a pressioni, richieste esplicite o favori che però sembrano non esserci per ora

che infami sciacalli

Se passa un concetto del genere allora tutti coloro che sostengono un esame per certificati vari e anche chi si iscrive all'università è da considerarsi un corruttore, soprattutto in università, scuole giuda e altri enti del genere che faticano a reperire risorse per tenersi in piedi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Mar-2009
53,673 posts
19 ore fa, Arminius ha scritto:

 

Li Tiger è un po' diverso, Toronto, non giocava in un'altro campionato e poi ha deciso di entrare nell'NBA. I Raptors sono una squadra "nuova" così come ogni franchigia professionistica, li è la lega, in questo caso l'NBA, che periodicamente prende in esame le candidature dele città che presentano domanda per una franchigia. Vengono esaminate le potenzialità di mercato, la solidità economica, gli impianti sportivi, il bacino di utenza e poi decidono. Nel caso di un'ipotetica "fuga" della Juve verso un'altra competizione si tratterebbe di un'autentica anomalia che non avrebbe precedenti e che per questo avrebbe bisogno del beneplacito non solo della FIGC della FA e dell'UEFA.

E' vero che esistono squadre di una nazione che giocano un'altro campionato, Vaduz in Svizzera o Swansea e Cardiff City in Inghilterra ma si tratta di squadre di nazioni dove fino a poco tempo fa non esiteva un campionato nazionale.

Altri esempi, ma legati a situazioni poco simpatiche li ritroviamo nelle squadre austriache, polacche e francesi che finirono con il disputare le Gauliga tedesche duarnte il periodo della seconda guerra mondiale, ma appunto c'era la seconda guerra mondiale con tutti gli stravolgimenti geografici dovuti all'idiosincrasia tutta tedesca per i confini nazionali, oppure il Trst, squadra di Trieste che pertecipò al campionato Jugoslavo nel primo dopoguerra.

Esiste in realtà un solo caso che si potrebbe assimilare ad una diaspora juventina ed è quello del Derry City, ma qui il distinguo è necessario date le motivazioni che portarono il Derry City a cambiare campionato erano all'epoca ben più pesanti di un'immonda ed immotivata campagna mediatica.

Già che ci sono...

Summer of '69 cantava Bryan Adams, ma qui Woodstock, Armstrong e l'evocativo numerino non hanno nulla a che fare. Siamo a Derry, quella che gli inglesi continuano a chamare Londonderry manco fosse roba loro, la tensione si fa di giorno in giorno sempre più palpabile, da una parte il governo di Stormont e l'autorità cittadina che vietava le manifestrazioni di protesta del NICRA dall'altra le continue provocazioni dei gruppi lealisti nei confronti della popolazione cattolica e a Derry i cattolici sono tanti. Tengo a precisare una cosa, la guerra civile in Irlanda del Nord che spesso i media spacciano come una guerra di religione altro non è stata che una guerra di territorio e di controllo politico nel corso della quale è stata la popolazione civile a pagare un prezzo altissimo con enormi responsabilità inglesi oltre che locali.

Torniamo a Derry, come ogni agosto, l'Orange Order decide di festeggiare la vittoria della Battaglia del Boyne - roba del 1860 - con la loro sfilata tradizionale fatta di flauti traversi e bande arancioni ma soprattutto di provocazioni nei confronti della popolazione cattolica. Dalla municipalità di Derry, che aveva subodorato puzza di guiai, arriva un saggio quanto inaspettato avvertimento "ragazzi per sta volta lasciate perdere, fatela a Portdown a Larne a Omagh a Belfast...ma qui è meglio di no"

Ma si sa, le tradizioni so' tradizioni e l'Orange Order che è potentissimo e se ne infischia dei consigli e organizza la sfilata come da programma. Anzi per renderla ancora più divertente perchè non passare per il Bogside e predere per il c**o quegli straccioni?

E' il 12 agosto 1969, Armstrong è già andato e tornato dalla luna,  quando l'imponente corteo di oltre 15.000 protestanti in festa si snoda per le strade cittadine per dirigersi verso la zona cattolica dove gli animi sono un tantinello esacerbati anche dal fatto che nel gennaio di quell'anno, i lealisti attaccarono violentemente un corteo dle NICRA con le forze di polizia in particolare la Royal Ulster Constabulary impegnata a guardare da un'altra parte.

Lo secnario è facile da immaginare il Bogside è blindato - da qui non si passa - partono i primi sberleffi i primi insulti e poi arrivano le pietre e qualche bottiglia molotov...è un attimo comincia una Royal Rumble che vede coinvolti gli attivisti cattolici, i ragazzotti degli Apprentice Boys la RUC e le famigerate B-Special in più qulache infiltrato dei gruppi paramilitari unionisti UDA UFF e simili. Vengono tirate su barricate e per tre giorni se le danno di santa ragione l'aria di Derry assume la profumazione acre dei lacrimogeni, solo per caso non ci scappa il morto, ma quel punto da Londra dicono basta ed inviano l'esercito a fare, si fa per dire da paciere.

Se cercate una data di inizio dei Troubles il ferragosto di Derry è sicuramente quella che ci si avvicina di più.

Si ma il Derry City cosa ha a che fare con tutto ciò?

Ecco, il Derry City che ha una tifoseria quasi esclusivamente cattolica, gioca a Brandywell qualche isolato più in la di Celtic Park dove giocano le squadre della GAA, il problema,e neanche tanto piccolo, è che siamo in pieno Bogside e li se sei un tifoso del Linfield o del Coleraine è meglio neanche pensare di andarci.

Prima, figuriamoci dopo l'agosto del 1969.

Il Derry gioca le sue partite praticamente blindate dalla RUC che teme come la peste che una stupida scramuccia fra tifosi possa sfociare in qualcosa di più grave, insomma il Derry, ed i suoi tifosi, sono osservati speciali, le provocazioni non mancano ma fino al 12 settembre del 1971 sembra tutto andare, almeno calcisticamente parlando, in maniera prevalentemente tranquilla.

Settembre 71 a Brandywell arriva il Ballymena con al seguito un pulman di tifosi, che se pur sconsigliati, si fanno il viaggetto fino alla Maiden City. Sulle tribune compare qualche Union Jack, qualche coro amti nazionalista, qulache gesto di flauto traverso, insulti a volontà ma alla fine niente di grave, se non che fuori dalla stadio, nonostante la presenza della RUC il pulman, come un autobus dell'ATAC, prende fuoco..."autocombustione" dicono dalle parti del Bogside, "ora basta" dicono invece a Belfast nella sede dell'IFA, finisce che  Brandywell viene dichiarata zona non sicura - non è la prima volta -  e l'IFA intima alla dirigenza del Derry di trovarsi un'altra sede per le partite casalinghe...anzi è l'IFA che decide di spedire i candystripes a Coleraine, cinquanta km da Derry ma soprattutto roccaforte lealista filobritannica e protestante. L'Odissea dura un'anno, senza tifosi, con le spese gravate dalla mancanza di incassi per di più giocare non solo sempre in trasferta ma in territorio ostile, il Derry alza bandiera bianca. A Belfast festeggiano perchè dopo il Belfat Celtic anche una delle due squadre con seguito "cattolico" (l'altra è il Cliftonville) se l'erano tolta dalle balle.

Qualche mese dopo i parà del 1°battaglione facevano il tiro a segno su preti e ragazzini e Derry diventava davvero zona di guerra e non solo per il calcio

Per i successivi tredici anni il Derry City oltre a disputare campionati minori spesso a livello giovanile, vedeva perennemente rifiutata la domanda di riammissione all'IFA, perchè alla fine la domanda cruciale era sempre quella

"Dove avete intenzione di disputare le gare casalinghe?"

"Beh a Brandywell...che domanda"

" allora ci dispiace, sarà per la prossima volta"

Fino a che, a qulcuno venne l'idea geniale.

"Allora andiamo a giocare da un'altra parte"

"E dove? A Belfast? A Ballymena? A Carrickfergus?"

"No io dicevo proprio da un'altra parte...nel campionato della Repubblica d'Irlanda...oltre confine"

L'UEFA da l'ok, l'IFA fa spallucce e la FAI dice perchè no? Insomma Failthè Candystripe!

E' il 1985, nel 1987 il Derry City viene promosso in First Division un anno dopo vince la Coppa Nazionale e nel 1989 addirittura il campionato diventando una delle pochissime squadre a vincere il titolo in due campionati nazionali diversi.

La storia, chiedo venia per l'ennesima volta ai mods per aver leggermente sforato, meritava di essere raccontata, visto che da più parti si ventilava la speranza per la Juve di cambiare aria, ecco questa è la storia di chi ci ha provato e ci è riuscito, anche se i presupposti erano evidentemente molto diversi

 

 

 

 

Apprezzo tantissimo I tuoi excursus storici.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jun-2006
10,650 posts
3 minuti fa, Tatanka38 ha scritto:

 

Apprezzo tantissimo I tuoi excursus storici.

 

Grazie ;) soprattutto grazie a chi ha la pazienza di leggerli

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
2,119 posts

copio e incollo da Tuttojuve.com

 

https://www.tuttojuve.com/primo-piano/cara-juve-e-ora-di-farsi-sentire-basta-tollerare-inizia-a-querelare-529828

 

Cara Juve, è ora di farsi sentire: basta tollerare, inizia a querelare.
Negli ultimi giorni stiamo assistendo ad un vergognoso attacco mediatico nei confronti della Juve. Qualche querela potrebbe mitigare certi animi.
25.09.2020 13:30 di Enrico Danna   
L'Italia è quel Paese in cui, se qualcuno eccelle in qualche campo, invece di cercare di comprenderne i motivi e le peculiarità per raggiungere un miglioramento collettivo, l'invidia faccia sì che chi non eccelle in nulla (ma anzi vivacchia nella mediocrità più totale) preferisca cercare di affossare quel qualcuno in modo da portare il livello generale più vicino al proprio, ovvero verso il basso. L'Italia è quel Paese in cui, durante un'indagine in corso da mesi, spuntando fuori il nome di Suarez (in precedenza possibile obiettivo di mercato bianconero), per la smania di protagonismo (e la voglia di rivalsa nei confronti del più forte) vengono fatti trapelare fatti e informazioni che dovevano restare segreti fino alla conclusione dell'indagine stessa. Ma chi se ne frega: l'importante è buttare fango gratuito (e immotivato) sulla Juve. E, quando ci sono di mezzo i bianconeri (con cognizione di causa o meno), miracolosamente, questo Paese, in cui la giustizia procede solitamente al ritmo di una lumaca con defibrillatore, è in grado di produrre accelerazioni degne del miglior Bolt. Chissà come mai nessuno abbia mai pensato di associare la parola Juventus a tutti quei casi irrisolti che da decenni cercano risposte nel Bel Paese, oppure di inserirla in ogni dossier che arriva nei tribunali: altroché arretrati, altroché misteri senza risposta.

Stiamo assistendo, in questi giorni, ad un attacco vergognoso contro la Società da parte dei soliti noti. Evidentemente nove anni di dominio totale hanno prodotto danni peggiori del previsto e i nostri poveri frustrati non trovano altra soluzione che aizzare il sentimento popolare contro la Vecchia Signora. Ancora una volta.  A trainare la locomotiva del disagio, ci sono diversi tra coloro che, per la professione che svolgono, dovrebbero  contraddistinguersi per etica e deontologia. Parole di cui in molti, però, ignorano il significato. Che poi, questi cuor di leone, si trincerano dietro quegli “Avrebbe” , “Potrebbe”, “Parrebbe”, ai quali aggiungono (a piacere) supposizioni e ipotesi quasi sempre prive di contenuti concreti e reali: il tutto inserito in un contesto dal titolo mirabolante che serve ad acchiappare “like” salvo poi essere "ritrattato" qualche riga dopo. Ma che importa: tanto i pecoroni che leggono si fermano al titolo. Ovviamente, poi, abbiamo già giudizi, sentenze, condanne: il tutto mentre i “condannati” nemmeno risultano formalmente indagati.

Ecco, cara Juventus, lo sappiamo che il silenzio e l'indifferenza sono le migliori armi contro questi personaggi. Però, in tutta onestà, noi bianconeri ci siamo un po' stufati di assistere a queste vergognose campagne diffamatorie contro la nostra Società, senza che la Società stessa faccia nulla. Forse sarebbe opportuno considerare terminato il tempo dell'indifferenza, della tolleranza e iniziare il tempo delle querele. Di materiale, ce n'è a iosa. Colpirne uno (ma anche una cinquantina, sarebbe meglio) per educarne cento, perché se nessuno interviene, questi personaggi dalle vite tristi e prive di sussulti (se non l'odio verso la Juve), continueranno impunemente ad infamare i nostri colori. Al contrario, vedere qualcuno di questi fenomeni ridotto in mutande, forse servirebbe a riportare i compagni di merende a più miti consigli. Inoltre, negare l'accesso allo stadio a qualcuno di loro non sarebbe una cattiva idea: la cronaca della gara se la possono sempre inventare. Non sarebbe certo una novità.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Jun-2008
7,630 posts

Marotta: "L'obiettivo è arrivare tra le prime 4 e partecipare con decoro alla Champions"

 

:haha:

quindi anche se non si vince lo scudetto è un successo....capito andonioooooo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 16-Feb-2011
7,852 posts
15 ore fa, Arminius ha scritto:

 

Eccole

_______________________________________________________________________________________________________________________________________

_______________________________________________________________________________________________________________________________________

.asd

 

Oppure due righe sullo sportello della macchina?mh

 

A chi piace la f|ga tiri una riga

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Nov-2007
238 posts
2 ore fa, djmayhem ha scritto:

vengono fatti trapelare fatti e informazioni che dovevano restare segreti fino alla conclusione dell'indagine stessa.

mettendo alla berlina, tra l'altro, persone la cui unica colpa è (allo stato dei fatti) quella di aver risposto ad una telefonata (vedi Rettore dell'"altra " università di Perugia).

Ma cosa vuoi che sia distruggere la reputazione di una persona stimata, se si può gettare fango sulla Juve!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
64,277 posts
4 hours ago, diamond said:

Purtroppo siamo nella condizione che il non avere nulla da  nascondere,quando si svolga il ruolo di Paratici, non significa niente.E lui doveva

saperlo o,  come minimo,sospettarlo. Agire, come ha agito, al di là della sua perfetta personale buonafede,  si è invece rivelata una vera e propria

sprovvedutezza.Perchè siamo la Juve, e qualunque cosa anche la più banale e normale si faccia o si dica in Società, viene spulciata , rivoltata,

analizzata: In uno spietato tirassegno nel quale tutti i media vogliono aver parte per poter lanciarci addosso le loro frecce avvelenate.Quindi,

silenzio, sempre silenzio.Einfine,, ridurre i contatti al minimo essenziale non solo coi media, ma con chiunque. Nello stile del grande Boniperti.

 

La questione è semplice... tagliano ed incollano come gli pare, si inventano le cose o le rigirano... non c'è alcuna colpa da parte do chiunque in questi casi... semplicemente non puoi fare qualcosa che vada bene perché niente va bene e non puoi certo chiuderti in un bunker a grattarti las ballas... il grande Boniperti aveva un certo Avvocato alle spalle, era un modo di fare suo, ma se diceva "a me piace fare le orge" tutti dicevano "ah beh mica fesso il ragazzo" perché sapevano che se uno diceva buh sulla Juve e all'Avvocato non andava bene passava "un brutto quarto d'ora"... ora sanno di essere impuniti e vanno a go-go... se c'era l'Avvocato la notizia era rientrata nei ranghi dopo due minuti e qualcuno rischiava il trasferimento alle miniere di sassu strittu altro che crogiolarsi con le loro manipolazioni e boiate... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...