Jump to content
Bradipo76

Le nefandezze di Rai, Mediaset, Sky, Dazoon, pistacchi sociali, uande lagrimose

Recommended Posts

Joined: 05-Jun-2005
2,130 posts
1 ora fa, Pippo77 ha scritto:

Servirebbe il video

Lo ha trasmesso qsvs, però direi che ora non c'è ne frega nulla

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 16-Feb-2011
7,852 posts
2 ore fa, Pippo77 ha scritto:

Servirebbe il video

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Nov-2010
10,940 posts

E' solo colpa nostra..gli anni passati la squadra aveva fame e voglia e con le vittorie ci godevamo le loro rosicate, adesso che siamo tornati ai risultati del 2009/10-10/11, mangiamo M***A e basta. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Oct-2007
24,703 posts
17 ore fa, Ivymike ha scritto:

 

Quindi fatto apposta e cercato...non spinto da Chiellini...

Vidal è un pazzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
2,130 posts
33 minuti fa, Pippo77 ha scritto:

Quindi fatto apposta e cercato...non spinto da Chiellini...

Vidal è un pazzo

Vidal: “Non volevo baciare lo stemma della Juventus”

18.01.2021 00:30 di Redazione TuttoJuve

Al termine del match con la Juventus, Arturo Vidal ha spiegato quel suo bacio allo stemma della Juventus sulla maglia di Chiellini, immortalato dalle telecamere di Sky Sport nel pre-gara: “La mia intenzione non è mai stata quella di baciare lo stemma di un altra squadra. Il bacio è stata una dimostrazione di affetto per un fratello che mi ha dato il calcio, con il quale ho vissuto anni meravigliosi insieme e ci vogliamo bene.
Io rispetto la mia squadra, i nostri tifosi e la gente che ha avuto fiducia in me per difendere e continuare a far crescere la storia di questo bellissimo club. E lascerò l’anima per quello! Forza Inter”.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Aug-2008
11,783 posts
4 minuti fa, djmayhem ha scritto:

Vidal: “Non volevo baciare lo stemma della Juventus”

18.01.2021 00:30 di Redazione TuttoJuve

Al termine del match con la Juventus, Arturo Vidal ha spiegato quel suo bacio allo stemma della Juventus sulla maglia di Chiellini, immortalato dalle telecamere di Sky Sport nel pre-gara: “La mia intenzione non è mai stata quella di baciare lo stemma di un altra squadra. Il bacio è stata una dimostrazione di affetto per un fratello che mi ha dato il calcio, con il quale ho vissuto anni meravigliosi insieme e ci vogliamo bene.
Io rispetto la mia squadra, i nostri tifosi e la gente che ha avuto fiducia in me per difendere e continuare a far crescere la storia di questo bellissimo club. E lascerò l’anima per quello! Forza Inter”.

ma è chiaro dai

qualcuno può pensare che si metta a baciare il logo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Aug-2006
1,413 posts

A tutti convocati  (radio24) gongolano tutti, pardo, severgnini ed il conduttore, credo genta.

niente di specifico, semplicemente gongolavano.

e la cosa fa girare le palle a mille, visto che ne hanno donde.

 

mi domando quando Pirlo metabolizzerà la Juve, perchè siamo a gennaio....cazzarola.

Edited by morig67

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 19-Aug-2008
7,799 posts
6 minutes ago, morig67 said:

A tutti convocati  (radio24) gongolano tutti, pardo, severgnini ed il conduttore, credo genta.

niente di specifico, semplicemente gongolavano.

e la cosa fa girare le palle a mille, visto che ne hanno donde.

 

mi domando quando Pirlo metabolizzerà la Juve, perchè siamo a gennaio....cazzarola.

paradossalmente fra qualche settimana ci potrebbe essere una rivincita in coppa Italia. Voglio proprio vedere se ha imparato la lezione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Aug-2006
1,413 posts
5 minuti fa, Marcus P. ha scritto:

paradossalmente fra qualche settimana ci potrebbe essere una rivincita in coppa Italia. Voglio proprio vedere se ha imparato la lezione.

E' un anno di transizione e probabilmente non si possono concedere così tanti titolari all'inter di oggi.

 

vediamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Aug-2008
11,783 posts
27 minuti fa, morig67 ha scritto:

A tutti convocati  (radio24) gongolano tutti, pardo, severgnini ed il conduttore, credo genta.

niente di specifico, semplicemente gongolavano.

e la cosa fa girare le palle a mille, visto che ne hanno donde.

 

mi domando quando Pirlo metabolizzerà la Juve, perchè siamo a gennaio....cazzarola.

non ho sentito

ma ricordo la puntata dopo l'eliminazione dell'inda dalla champions e secondo me saranno stati ironici allo stesso modo

 

la direzione del programma è più o meno sempre così, chiaramente si nota quando la propria squadra perde .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 19-Aug-2008
7,799 posts

comunque puntualmente su tuttosport dopo ogni sconfitta compare l'intervista a Cobolli, il re incontrastato delle figure di M***A che si permette di bacchettare gli altri. Dobbiamo pure sorbirci il pistolotto di un incompetente.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
2,130 posts

Il tracollo di San Siro nasce a maggio 2019

di Aulo Cossu | gennaio 18, 2021

La sconfitta di ieri, da definirsi senza mezzi termini tracollo (con il primo e unico tiro nello specchio all’86°), si configura con il punto di arrivo di un processo di involuzione e di snaturamento dell’essenza stessa della Juve (iniziato nel maggio 2019) che purtroppo ci riporta ai tempi dello “Smile” di Monsieur Blanc, e prima ancora al “calcio Champagne” di un bresciano fattosi profeta del bel gioco nei primissimi anni ’90.  .

La Juve di ieri sera non era la nostra Juve, quella rocciosa, granitica e tosta nella tradizione dei Trapattoni, dei Lippi, dei Conte e degli Allegri, bensì una squadra scombiccherata, con limiti tecnici e tattici evidenti, e priva di qualsiasi anima in vari soggetti, strapagati e per nulla inclini a inseguire l’0avversario che correva il triplo e aveva dieci volte più voglia.

Il mismatch Vidal/Rabiot (a proposito, Arturo,  malgrado le apparenze, ha confermato di essere uno di noi; il bacio alla maglia, insieme alla eroica prestazione del vecchio guerriero Chiellini sono le uniche cose belle della serata) costituisce la plastica estrinsecazione di quanto sopra.

Il tracollo di San Siro giunge circa un mese dopo l’inopinata sconfitta interna con la Fiorentina, la cui cifra tecnica e agonistica è stata ben riassunta dallo 0-6 subìto ieri: una squadretta da limiti della zona retrocessione, che allo Stadium ha banchettato; e giunge proprio il giorno in cui Marione nostro arriva a Milano per firmare con i rossoneri.

E quindi inutile girarci attorno: i guasti sono iniziati nel maggio 2019, quando invece di prendere Simone Inzaghi (che sarebbe stato perfettamente coerente con la nostra Storia) qualcuno (io non ho ancora ben capito chi, ma non credo il Presidente) decisero di tornare ai tempi dello Smile e del bresciano, ingaggiando il più grande bluff degli ultimi dieci anni, reduce da un lamentoso nulla in Italia (forse gli va concesso un entusiasmante 6-0 al Benevento) e da una vittoria in Europa League in Inghilterra esclusivo frutto della autogestione dei giocatori.

Marione messo fuori rosa, Emre Can lo stesso e poi svenduto, il sorriso dopo la sconfitta al san Paolo, l’indegna partita a Lione, e infine l’orrido mese di luglio, spremendo i giocatori come limoni senza dare loro la benché minima parvenza di squadra, di grinta e di attaccamento alla maglia, perennemente rimontati una volta in vantaggio e incapaci di sopportare il pressing alto degli avversari. E quindi il giusto esonero, però con annesso onere da 12 milioni netti per due anni, che ha costretto la società ad assumere un allenatore low cost alla prima esperienza. Del quale ieri il 3-5-2 contiano ha disposto a piacimento, avendo di fronte una linea di centrocampo che definire friabile è fare un complimento, e alla quale Pirlo ha messo mano rigorosamente dopo aver preso il secondo gol (subito con azione da tre passaggi, compreso il portiere avversario).

L’onda lunga del sarrismo, spinto da Adani e compagnia, ha solo iniziato a fare guasti. Pensiamo ad acciuffare il quarto posto, che il resto non fa per questa squadra, devastata dall’ennesimo falso profeta

https://www.juventibus.com/san-siro-maggio-2019/

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jun-2006
10,661 posts
56 minuti fa, djmayhem ha scritto:

Il tracollo di San Siro nasce a maggio 2019

di Aulo Cossu | gennaio 18, 2021

La sconfitta di ieri, da definirsi senza mezzi termini tracollo (con il primo e unico tiro nello specchio all’86°), si configura con il punto di arrivo di un processo di involuzione e di snaturamento dell’essenza stessa della Juve (iniziato nel maggio 2019) che purtroppo ci riporta ai tempi dello “Smile” di Monsieur Blanc, e prima ancora al “calcio Champagne” di un bresciano fattosi profeta del bel gioco nei primissimi anni ’90.  .

La Juve di ieri sera non era la nostra Juve, quella rocciosa, granitica e tosta nella tradizione dei Trapattoni, dei Lippi, dei Conte e degli Allegri, bensì una squadra scombiccherata, con limiti tecnici e tattici evidenti, e priva di qualsiasi anima in vari soggetti, strapagati e per nulla inclini a inseguire l’0avversario che correva il triplo e aveva dieci volte più voglia.

Il mismatch Vidal/Rabiot (a proposito, Arturo,  malgrado le apparenze, ha confermato di essere uno di noi; il bacio alla maglia, insieme alla eroica prestazione del vecchio guerriero Chiellini sono le uniche cose belle della serata) costituisce la plastica estrinsecazione di quanto sopra.

Il tracollo di San Siro giunge circa un mese dopo l’inopinata sconfitta interna con la Fiorentina, la cui cifra tecnica e agonistica è stata ben riassunta dallo 0-6 subìto ieri: una squadretta da limiti della zona retrocessione, che allo Stadium ha banchettato; e giunge proprio il giorno in cui Marione nostro arriva a Milano per firmare con i rossoneri.

E quindi inutile girarci attorno: i guasti sono iniziati nel maggio 2019, quando invece di prendere Simone Inzaghi (che sarebbe stato perfettamente coerente con la nostra Storia) qualcuno (io non ho ancora ben capito chi, ma non credo il Presidente) decisero di tornare ai tempi dello Smile e del bresciano, ingaggiando il più grande bluff degli ultimi dieci anni, reduce da un lamentoso nulla in Italia (forse gli va concesso un entusiasmante 6-0 al Benevento) e da una vittoria in Europa League in Inghilterra esclusivo frutto della autogestione dei giocatori.

Marione messo fuori rosa, Emre Can lo stesso e poi svenduto, il sorriso dopo la sconfitta al san Paolo, l’indegna partita a Lione, e infine l’orrido mese di luglio, spremendo i giocatori come limoni senza dare loro la benché minima parvenza di squadra, di grinta e di attaccamento alla maglia, perennemente rimontati una volta in vantaggio e incapaci di sopportare il pressing alto degli avversari. E quindi il giusto esonero, però con annesso onere da 12 milioni netti per due anni, che ha costretto la società ad assumere un allenatore low cost alla prima esperienza. Del quale ieri il 3-5-2 contiano ha disposto a piacimento, avendo di fronte una linea di centrocampo che definire friabile è fare un complimento, e alla quale Pirlo ha messo mano rigorosamente dopo aver preso il secondo gol (subito con azione da tre passaggi, compreso il portiere avversario).

L’onda lunga del sarrismo, spinto da Adani e compagnia, ha solo iniziato a fare guasti. Pensiamo ad acciuffare il quarto posto, che il resto non fa per questa squadra, devastata dall’ennesimo falso profeta

https://www.juventibus.com/san-siro-maggio-2019/

 

Purtroppo è così, nasce tutto da quella incomprensibile e bizzarra decisione  di mettersi in casa un rancoroso dilettante anche poco incline, in termini anche autolesionistici, alla deontogia professionale.

Le scelte bizzarre ed incomprensibili ci sono state, ci sono e ci saranno sempre, basti pensare a Trump presidente USA, John Lennon e Joko Ono o Carlo e Camila...ma Sarri alla Juve sinceramente le batte tutte. 

Edited by Arminius

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
2,130 posts
1 ora fa, Arminius ha scritto:

 

Purtroppo è così, nasce tutto da quella incomprensibile e bizzarra decisione  di mettersi in casa un rancoroso dilettante anche poco incline, in termini anche autolesionistici, alla deontogia professionale.

Le scelte bizzarre ed incomprensibili ci sono state, ci sono e ci saranno sempre, basti pensare a Trump presidente USA, John Lennon e Joko Ono o Carlo e Camila...ma Sarri alla Juve sinceramente le batte tutte. 

leggevo ieri un articolo di Andrea Bosco a cui il mancato acquisto di Haalland è sempre sullo stomaco,  il quale racconta che più che le cifre con Raiola, col quale erano praticamente d'accordo, è stata la diffidenza di Sarri che lo avrebbe inserito come quarta punta (si parò anche di under23) in quanto "non lo conosceva"...

ora costa 90 milioni

Edited by djmayhem

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jun-2006
10,661 posts
39 minuti fa, djmayhem ha scritto:

leggevo ieri un articolo di Andrea Bosco a cui il mancato acquisto di Haalland è sempre sullo stomaco,  il quale racconta che più che le cifre con Raiola, col quale erano praticamente d'accordo, è stata la diffidenza di Sarri che lo avrebbe inserito come quarta punta (si parò anche di under23) in quanto "non lo conosceva"...

ora costa 90 milioni

 

Perchè non era adatto al tipo di belgiuoco che vuole solo giocatori che sanno giocare a due tocchi...l'innovatore, il calcio della nuova frontiera...mapassanmulo va .asd

Ho subito pensato che avevamo buttato un'occasione irrinunciabile visto anche se non soprattutto quello che gira e che viene spacciato per fuoriclasse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 19-Jan-2021
19 posts

che strano qualcuno si accorge che si è andati dietro le sirene del bel giuoco capeggiati dal santone fatto di nulla mischiato col niente in arte Adani e di coloro che trattarono Mister Allegri a pesci in faccia per una eliminazione ai quarti di finale di Champions.

 

Adesso ci leccheremo le ferite, conscio che come successe nel 1990-91 le cose torneranno al loro posto subito e si finirà una volta per tutte ad inseguire cose che nulla hanno a che vedere con la nostra storia fatta di successi e sudore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
2,130 posts

la fonte è quella che che è (che poi è il giornale di "famiglia"):

La Repubblica - Nervi tesi alla Juventus: lite furibonda tra Paratici e Nedved?

19.01.2021 13:10 di Rosa Doro Twitter: @@RosaDoro2   

Sono giorni complicati in casa Juventus. Secondo quanto riportato da La Repubblica infatti ci sarebbe ci sarebbe stato un furibondo litigio alla Continassa tra il vice presidente Pavel Nedved e il direttore dell'area tecnica Fabio Paratici. Oggetto della discussione, l'inchiesta di Perugia sull'esame farsa sostenuto da Luis Suarez: "L’inchiesta di Perugia e il caso Suarez stanno danneggiando l’immagine del capo dell’area tecnica (indagato per false dichiarazioni al pm) non solo per le questioni penali ed etiche ma anche sul piano meramente professionale, e questo a causa dell’sms spedito all’avvocato dell’attaccante Suarez", scrive il quotidiano. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
2,130 posts

ecco lo sciacallo che andrebbe querelato

 

Pistocchi: "Pirlo diventato allenatore per grazia ricevuta, la sua donna è molto amica della donna di Agnelli..."

19.01.2021 14:30 di Rosa Doro

Maurizio Pistocchi, sulle frequenze di Radio Amore Campania ha parlato così della Juventus di Pirlo: "Giornata di campionato? Questa è la stagione più equilibrata degli ultimi dieci anni. La stessa Juventus se batte il Napoli nel recupero è terza ed ha tutte le possibilità di rientrare in corsa. Ho sentito tantissime critiche a Pirlo, ci stanno, per carità, ma in realtà lui è un neofita, un debuttante. Certi errori ci possono stare, la colpa è di chi ce l'ha messo lì. Come di tutti quelli che hanno scritto ca**ate tipo maestro o pirlolandia. Non scherziamo. Lui è diventato allenatore per grazia ricevuta, la donna di Pirlo è molto amica della donna di Agnelli, uno più uno... poi alcuni giocatori non volevano più Sarri e si doveva tagliare il monte stipendi, ma non era lui il prescelto. E' stata una scelta d'emergenza. Tale Ulivieri disse che Pirlo fosse uno dei primi cinque allenatori al mondo. Ma come fai a dire una roba del genere? Dovrebbe dare le dimissioni". Ha evidenziato l'ex giornalista ai microfoni di Radio Amore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Jun-2007
5,915 posts

... Pistocchi nientepopodimenoche dalle frequenze di Radioamorecampania... sembra una radio per cuori solitari... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-May-2008
2,465 posts

:70_poop::70_poop:Pistacchino uno di noi:70_poop::70_poop:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
2,130 posts

È il Papu il nome giusto per Pirlo?

di Giorgia Ruggiero | gennaio 19, 2021

Come ogni sessione di mercato che si rispecchi, il toto acquisto continua a tenere banco in tutti i dialoghi juventini. In questa Juve serve qualcosa di nuovo che completi la rosa attuale e trovare l’occasione giusta è d’obbligo, soprattutto nel periodo storico in cui stiamo vivendo.

Tanti nomi si sono già susseguiti e poi spenti, ma la bomba di Boom boom mercato di Luca Momblano è quella che potrebbe scaldare il cuore di molti tifosi.

Insieme a Paolo Paganini, è stato pronosticato dove giocherà il Papu Gomez il 1 febbraio. Così veniamo a conoscenza di un’idea che farebbe gola ad entrambe le squadre, Atalanta e Juventus, con uno scambio che veda protagonisti il Papu e Bernardeschi, sempre più in basso nella gerarchie di squadra.

Approfondire i buoni rapporti tra le due squadre per risolvere i rispettivi problemi con un Bernardeschi che andrebbe a giocare per non perdere il suo posto all’Europeo, con un Papu pronto a risollevare le sorti bianconere e a dar brio alle giocate di Cristiano Ronaldo, che necessità di quella fantasia e creatività che ormai Dybala non riesce più a dispensare.

Il Papu sarebbe molto più di una quarta punta per la Juventus, tanto da rischiare di far cambiare ancor le gerarchie con un Paulo Dybala sempre più in bilico che, ormai, necessita di sistemare la situazione contratto per ritrovare degli equilibri, in ogni caso.

Pirlo stesso ha dato il suo benestare sull’operazione, rinunciando ad una quarta punta di riempimento puro, come Pellè, per andare a cercare un profilo più ricercato e funzionale, come può essere per la Juventus proprio il Papu Gomez. Un giocatore che può dare più rifinitura e che possa essere un vero e proprio upgrade di Ramsey.

Vien da sé che l’ipotetico arrivo del Papu farebbe rivedere anche la lista Champions, perché un giocatore del suo calibro non può restare fuori e non verrebbe per restar fuori. Un’uscita di Bernardeschi in questo senso aiuterebbe a completare tutti i tasselli.

https://www.juventibus.com/e-il-papu-il-nome-giusto-per-pirlo/

Edited by djmayhem

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Jun-2007
8,501 posts
Il 19/1/2021 alle 09:33 , Arminius ha scritto:

 

Purtroppo è così, nasce tutto da quella incomprensibile e bizzarra decisione  di mettersi in casa un rancoroso dilettante anche poco incline, in termini anche autolesionistici, alla deontogia professionale.

Le scelte bizzarre ed incomprensibili ci sono state, ci sono e ci saranno sempre, basti pensare a Trump presidente USA, John Lennon e Joko Ono o Carlo e Camila...ma Sarri alla Juve sinceramente le batte tutte. 

il dilettantismo l'ho visto nell'operato del presidente, di Nedved (che non si capisce cosa c**** faccia ma dovrebbe essere quello che capisce di calcio) e di Paratici, chiamato a ricoprire un ruolo troppo grande per lui. Ho visto dilettantismo nella scelta di ingaggiare sarri dandogli in mano una squadra finita e per nulla adatta alle caratteristiche dell'allenatore, ho visto un enorme dilettantismo nell'affidare la panchina ad un ex grande campione ma che non sa da dove si cominci a fare l'allenatore. Tutto nasce dal cattivo operato della società... e non certo da quel rancoroso dilettante che comunque altrove aveva fatto l'allenatore e pure bene. Di rancoroso, a questo punto, è giusto che ci siano le critiche. Sono anni che la nostra società opera a caso e in questo modo abbiamo dilapidato un vantaggio tecnico ed economico che era clamoroso. Bisogna ripartire da zero, a cominciare dai dirigenti che negli ultimi due anni non ne hanno azzeccata una.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Jun-2007
464 posts
Il 18/1/2021 alle 18:01 , morig67 ha scritto:

A tutti convocati  (radio24) gongolano tutti, pardo, severgnini ed il conduttore, credo genta.

niente di specifico, semplicemente gongolavano.

e la cosa fa girare le palle a mille, visto che ne hanno donde.

 

mi domando quando Pirlo metabolizzerà la Juve, perchè siamo a gennaio....cazzarola.

 

Il campionato ormai é andato, anche perché troppe "correnti" spingono verso Milano. Ma io ho delle sensazioni molto positive per la Champions. Pensa la faccia di tutta questa gente se alla fine Pirlo dovesse vincere Champions, Coppa Italia e Supercoppa e a loro rimarebbe solo il campionato (e abbiamo visto con Zidane quanto conta in confronto alla Champions).sefz

 

Edited by Godai-san
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-May-2006
78,918 posts
Adesso, Godai-san ha scritto:

 

Il campionato ormai é andato, anche perché troppe "correnti" spingono verso Milano. Ma io ho delle sensazioni molto positive per la Champions. Pensa la faccia di tutta questa gente se alla fine Pirlo dovesse vincere Champions, Coppa Italia e Supercoppa e a loro rimarebbe solo il campionato (e abbiamo visto con Zidane quanto conta in confronto alla Champions).sefz

 

sei davvero un ottimista .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jun-2006
10,661 posts
35 minuti fa, Maxel ha scritto:

il dilettantismo l'ho visto nell'operato del presidente, di Nedved (che non si capisce cosa c**** faccia ma dovrebbe essere quello che capisce di calcio) e di Paratici, chiamato a ricoprire un ruolo troppo grande per lui. Ho visto dilettantismo nella scelta di ingaggiare sarri dandogli in mano una squadra finita e per nulla adatta alle caratteristiche dell'allenatore, ho visto un enorme dilettantismo nell'affidare la panchina ad un ex grande campione ma che non sa da dove si cominci a fare l'allenatore. Tutto nasce dal cattivo operato della società... e non certo da quel rancoroso dilettante che comunque altrove aveva fatto l'allenatore e pure bene. Di rancoroso, a questo punto, è giusto che ci siano le critiche. Sono anni che la nostra società opera a caso e in questo modo abbiamo dilapidato un vantaggio tecnico ed economico che era clamoroso. Bisogna ripartire da zero, a cominciare dai dirigenti che negli ultimi due anni non ne hanno azzeccata una.

 

Ma infatti le scelte le fa la dirigenza e Sarri come Pirlo li ha scelti la dirigenza mica io. Io resto dell'avviso, ma bada bene è solo una mia opinione che Sarri dal punto di vista tecnico, relazionale ed immagine è stata la scelta peggiore degli ultimi vent'anni seconda forse solo a quella del "povero" Zaccheroni.

Quindi sostanzialmente il concetto di comportamento dilettantistico da parte della dirigenza, Paratici in primis è condivisibile ma Sarri, per me, va inserito nel novero di queste decisioni bizzarre.

 

PS il tuo avatar è inquietante...Non riesco più a mangiare una braciola, una salsiccia o una fetta di prosciutto senza che mi venga in mente il direttore di RAI Sport  .asd

Edited by Arminius
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...