Jump to content
the mentalist

La Juve di Maurizio Sarri

Recommended Posts

Joined: 14-Nov-2009
17,169 posts
5 minuti fa, TheOriginalPortugal ha scritto:

Comunque Ronaldo che si è messo a giocargli tra le linee li ha devastati.. 

Dybala stesso gli ha fatto capire poco spesse volte specialmente nel primo tempo

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-May-2008
5,102 posts

I principi di gioco di Sarri li conosciamo e li stiamo intravedendo...ma ieri Sarri ha vinto anche tatticamente su Conte.

Si è studiato benissimo come attaccare la difese dell'Inter...i nostri attaccanti partivano sempre arretrati per prendere i difensori dell'Inter in velocità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 25-Jan-2012
28,646 posts
2 ore fa, Marcus P. ha scritto:

tu fammi l'elenco delle 20(?) partite in cui abbiamo effettivamente dominato con Allegri in panca, io ti faccio l'elenco di tutte le altre...

ma non ho voglia di fare elenchi

grazie a dio poi a ste cose ha risposto pure sarri ieri

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 25-Jan-2012
28,646 posts
58 minuti fa, PsychoII ha scritto:

Vorrei sottolineare alcune criticita del gioco di Sarri. La prima deriva dal fatto di giocare ''strikerless''. Molte volte, non esiste un giocatore che agisce sulla linea difensiva (non parlo di riempire l' area che e' una cosa diversa), con il risultato che la squadra e' costretta ad attaccare la difesa avversaria sotto o in linea con la palla, e cosi non avere uno sbocco verticale. Questo e' un grave problema. Tralatro, nessuno sciaccia la difesa avversaria, e cosi si restringe lo spazio/tempo per i giocatori tra le linee.

 

Questo succede perche Sarri vuole una risalita di palleggio verticale, e' i giocatori offensivi prediligono la densita in zona palla. Ma succede anche per caratteristiche dei giocatori, ne Dybala ne Ronaldo sono centravanti.

 

Per questo motivo, dei 14 tiri fatti nei primi 60 minuti, solo 4 erano da posizioni pericolose, mentre gli altri da posizioni defilate o fuori area.

 

Appena e' entrato Higuain, un vero centravanti con i giusti movimenti la musica e' cambiata. Osservate quante volte si muove nell' azione del gol e come legge perfettamente i ''movement triggers'' (specialmente quelli di Pjanic) anche se non viene servito. 

 

Si vede perfettamente, come i giocatori cercano con giocate di sponda di mettere in zona luce i ''runners'' da dietro. Questo vale sia per il rifinitore, che per il compango che accorcia quando uno e' di spalle. Sono concetti di sequenze di passaggio precise.

account nuovo? mh

  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 28-Jun-2017
9,777 posts
Con il rientro di D.Costa, continueremo con il 4-3-1-2?
Se il brasiliano è al top, difficile rinunciare a lui, anche se questa squadra mi sembra disegnata meglio con quest'ultimo modulo.
Si cambierà modulo in base alla partita anche.


Comunque ancora complimenti al mister, questa estate ho dovuto difenderlo tanto e adesso molti iniziano a capirne il valore

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Jun-2005
6,324 posts
12 ore fa, plotino ha scritto:

ne parlavamo la settimana scorsa

abbiamo vinto, ma avremmo divuto stravincere

e se la solita deviazione su tiro puramente velleitario (chi era vecino?) fosse finita in rete anziché sul palo staremmo commentando chissà che risultato

Beh risultato a parte la vittoria è meritata e anche netta direi. Allo stesso modo potremmo parlare del tiro di Ronaldo o del gol in fuorigioco molto leggero. Per me abbiamo vinto bene,ed era quello che volevo,dare una lezione ai prescritti 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Aug-2019
299 posts

La squadra sta prendendo forma secondo la logica che vuole seguire Sarri. A tratti giochiamo veramente molto bene, con fraseggi in velocità e pressione in avanti fatta bene. Sono fiducioso sul fatto che continueremo ancora a crescere. E mi pare che tutto il gruppo sia felice di questo nuovo approccio alle gare. Vedo gente motivata e parecchi sorrisi. Bene. 

Edited by wannabe

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Oct-2019
357 posts
13 minutes ago, Azathoth said:

account nuovo? mh

account nuovo, utente vecchio...

  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Nov-2007
42,649 posts

L'azione del secondo gol di stasera è l'essenza della nostra nuova identità, consolidamento del possesso fino a raggiungere disposizione fronte porta di tutta la squadra, e via a sfondare la difesa. Bellissimo tutto questo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
61,335 posts
3 hours ago, Diogene il Cinico said:

 

Sì, attenzione però a non cadere nell'estremo opposto della banalità. Questa è un azione che per come si è sviluppata non è stata provata e riprovata ossessivamente in allenamento. In allenamento si studiano delle tracce di gioco, che variano di gara di gara, poi sta all'inventiva e al talento dei giocatori mettere a frutto l'applicazione di queste tracce. 

 

In questo caso, come già scritto, Sarri si è focalizzato sul creare la superiorità tra le prime due linee dell'Inter, unico punto vulnerabile in un sistema con due linee da 3 uomini. L'azione che si è sviluppata è frutto di improvvisazione legata al talento dei singoli, ma basate sui dei principi cardine che sono stati applicati alla perfezione.

 

Tanto per essere chiari, le tracce di gioco le fornisce ogni allenatore del globo, dai pulcini della più infima squadra di campagna fino ai top club europei. Compreso quindi il vituperato Allegri. La differenza sta chiaramente nelle tracce stesse, che sono variabili perchè fondate sulla filosofia di calcio specifica e propria di ogni allenatore.

 

In questa azione c'è chiaramente del metodo, dello studio strategico... ma non uno schema ripetuto all'esasperazione. Naturalmente poi servono tecnica e talento, perché senza non si va lontani, neanche con i più rigorosi principi del gioco di posizione.

 

 

 

... lo è e non lo è... nel senso che questa è un'azione particolare che si ispira ad una filosofia... ma non è un moloch casuale od un elemento unico... è un'unica azione composta da 3/4 "micro azioni" studiate in allenamento con estrema attenzione unite insieme da una precisa idea e filosofia... lo si vede bene negli ultimi 4/5 passaggi che portano al goal, è uno schema preciso con movimenti precisi... l'azione è composta da fasi studiate molto attentamente, non c'è improvvisazione, non parlerei affatto di improvvisazione ma di bravura  dei giocatori a passare dalla fase 1 alla fase 2 nel momento preciso, 'certo in un certo senso sembra o si può chiamare anche improvvisazione, ma improvvisare significa non sapere cosa fare al momento per me, invece qui si sapeva sempre dove si andava e cosa fare, qui si trattava di scelta dei tempi giusti invece... del resto non fai girare la testa agli avversari con 20 e più passaggi di fila per " la filosofia", lo fai se hai schemi e movimenti provati... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Edited by gianky99

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 20-Apr-2008
1,158 posts

Finalmente una juve propositiva.Ora Continuare su questa strada 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-May-2011
13,244 posts
3 minuti fa, gianky99 ha scritto:

 

... lo è e non lo è... nel senso che questa è un'azione particolare che si ispira ad una filosofia... ma non è un moloch casuale od un elemento unico... è un'unica azione composta da 3/4 "micro azioni" studiate in allenamento con estrema attenzione unite insieme da una precisa idea e filosofia... lo si vede bene negli ultimi 4/5 passaggi che portano al goal, è uno schema preciso con movimenti precisi... l'azione è composta da fasi studiate molto attentamente, non c'è improvvisazione, non parlerei affatto di improvvisazione ma di bravura  dei giocatori a passare dalla fase 1 alla fase 2 nel momento preciso, 'certo in un certo senso sembra o si può chiamare anche improvvisazione, ma improvvisare significa non sapere cosa fare al momento per me, invece qui si sapeva sempre dove si andava e cosa fare, qui si trattava di scelta dei tempi giusti invece... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

 

Improvvisare non vuol dire non sapere cosa fare, ma al contrario affidarsi al talento per interpretare le varie situazioni, che nell'ambito di una partita di calcio sono molteplici e tutte mutevoli. 

 

E ti ripeto, questo schema, fatto nel modo in cui è stato fatto, non è frutto di una ripetizione schematica e ossessiva: è semplicemente l'interpretazione di una traccia di gioco con un tema dominante (in questo caso, creare superiorità fra le linee dell'avversario).

 

In allenamento si possono studiare in maniera puntigliosa gli schemi su palla inattiva, ma non un concerto di movimenti come questo. Semplicemente, c'è un tema di base su cui poi i giocatori hanno libertà di interpretazione in base al momentum. Ed è una cosa che fanno tutti gli allenatori: la differenza sta nel "come" viene fatto, ed è qui che saltano fuori le differenti visioni del gioco del calcio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-May-2011
13,244 posts
1 ora fa, PsychoII ha scritto:

account nuovo, utente vecchio...

 

Mi fa piacere leggerti ancora fra noi ;) 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
61,335 posts
Just now, Diogene il Cinico said:

 

Improvvisare non vuol dire non sapere cosa fare, ma al contrario affidarsi al talento per interpretare le varie situazioni, che nell'ambito di una partita di calcio sono molteplici e tutte mutevoli. 

 

E ti ripeto, questo schema, fatto nel modo in cui è stato fatto, non è frutto di una ripetizione schematica e ossessiva: è semplicemente l'interpretazione di una traccia di gioco con un tema dominante (in questo caso, creare superiorità fra le linee dell'avversario).

 

In allenamento si possono studiare in maniera puntigliosa gli schemi su palla inattiva, ma non un concerto di movimenti come questo. Semplicemente, c'è un tema di base su cui poi i giocatori hanno libertà di interpretazione in base al momento. Ed è una cosa che fanno tutti gli allenatori: la differenza sta nel "come" viene fatto, ed è qui che saltano fuori le differenti visioni del gioco del calcio.

 

 

Questo non è vero... io stesso, a calcio a 5 dove oltretutto dove è tutto più veloce, li ho studiati e li ho fatti per anni... figuriamoci ad alti livelli, te studi tutto e sai cosa fare e come farlo, poi puoi improvvisare se è il caso,  decidi quale movimento applicare, quale "micro schema£ fare etc., esistono "pezze" per fare la coperta, nel calcio ancora di più vista la vastità del campo,  il giocatore deve essere bravo a capire come, quali e quando cucirle, ma le "pezze" le hai già pronte e preparate in allenamento... questo schema è il frutto di una serie di pezze cucite insieme non è un blocco unico, lo è diventato blocco unico perché si è operato bene nella cucitura, ma non è neanche un'"invenzione di filosofia",  c'è bravura nello scegliere e ne cucire le pezze, c'è una pezza nel controllare a centrocampo, c'è una pezza nell'aprire gli avversari, c'è una pezza per entrare e tirare... sono state cucite bene, e qui l'interpretazione e l'intuito, ma le pezze erano già pronte prima non sono nate per "filosofia" sul momento... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Feb-2008
2,982 posts

Avrei voluto vedere Ramsey ieri al posto di Berna. 

È andata bene uguale però chissà.... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Dec-2012
30,065 posts

Con Maurizio davanti è  calcio totale. Passi avanti rispetto allo schema offensivo dello scorso anno. 

Dovrà esser bravo a tenere i 3 attaccanti sul pezzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Oct-2019
357 posts
37 minutes ago, gianky99 said:

 

... lo è e non lo è... nel senso che questa è un'azione particolare che si ispira ad una filosofia... ma non è un moloch casuale od un elemento unico... è un'unica azione composta da 3/4 "micro azioni" studiate in allenamento con estrema attenzione unite insieme da una precisa idea e filosofia... lo si vede bene negli ultimi 4/5 passaggi che portano al goal, è uno schema preciso con movimenti precisi... l'azione è composta da fasi studiate molto attentamente, non c'è improvvisazione, non parlerei affatto di improvvisazione ma di bravura  dei giocatori a passare dalla fase 1 alla fase 2 nel momento preciso, 'certo in un certo senso sembra o si può chiamare anche improvvisazione, ma improvvisare significa non sapere cosa fare al momento per me, invece qui si sapeva sempre dove si andava e cosa fare, qui si trattava di scelta dei tempi giusti invece... del resto non fai girare la testa agli avversari con 20 e più passaggi di fila per " la filosofia", lo fai se hai schemi e movimenti provati... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

 

Quello che ti scrive Diogene e' vero. Non sono schemi, si allena il pensiero dinamico ed il situazionale.

 

Esiste un topic con il video di allenamento aperto ai tifosi. Li si vede chiaramente una esercitazione di carattere analitico, dove vengono applicati vari movimenti offensivi dopo palleggio sulla trequarti. L' analitico di solito serve per correggere errori individuali. Ma una esercitazione non va analizzata da sola. Molto spesso sono parte di una progressione di esercitazioni, molti allenatori vanno dall' analitico al situazionale, proprio per allenare il pensiero calcistico, invece che l' automatizzazione.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
61,335 posts
Just now, PsychoII said:

 

Quello che ti scrive Diogene e' vero. Non sono schemi, si allena il pensiero dinamico ed il situazionale.

 

Esiste un topic con il video di allenamento aperto ai tifosi. Li si vede chiaramente una esercitazione di carattere analitico, dove vengono applicati vari movimenti offensivi dopo palleggio sulla trequarti. L' analitico di solito serve per correggere errori individuali. Ma una esercitazione non va analizzata da sola. Molto spesso sono parte di una progressione di esercitazioni, molti allenatori vanno dall' analitico al situazionale, proprio per allenare il pensiero calcistico, invece che l' automatizzazione.

 

Trattasi di schemi (le suddette pezze)... le esercitazioni sono schemi le fai per quello, il palleggio ed i movimenti li basi su schemi li fai per quello, il situazionale lo fai per unire/cucire le pezze, come detto sopra, ma le pezze prima le devi avere pronte non le inventi sul momento... prepari le pezze e poi sul campo provi ad unirle, non le inventi sul campo... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Oct-2019
357 posts
7 minutes ago, gianky99 said:

 

Trattasi di schemi (le suddette pezze)... le esercitazioni sono schemi le fai per quello, il palleggio ed i movimenti li basi su schemi li fai per quello, il situazionale lo fai per unire/cucire le pezze, come detto sopra, ma le pezze prima le devi avere pronte non le inventi sul momento... prepari le pezze e poi sul campo provi ad unirle, non le inventi sul campo... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

 

Come fa un allenatore a correggere per esempio errori di postura o traiettorie di corsa, se va subito sul situazionale, con dinamiche simili al calcio reale e difensori veri?

 

Usa le sagome per capire meglio gli errori individuali. Dopo essersi migliorati tecnicamente, progredisci e vai sul situazionale.

 

Le sequenze di passaggi che vedi nelle partite (up/back/through) vanno allenate come pensiero, non come schema. L' esercitazioni applicate allenano il pensiero di ''vedere'' il giocatore in zona luce, ed il pensiero di ''farsi trovare'' in zona luce. Non sono schemi.

Edited by PsychoII
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
61,335 posts
Just now, PsychoII said:

 

Come fa un allenatore a corregere per esempio errori di postura o traiettorie di corsa, se va subito sul situazionale con dinamiche vicini al reale e difensori veri?

 

Usa le sagome, per capire meglio gli errori individuali. Dopo esserci migliorati tecnicamente, progredisci e vai sul situazionale.

 

Le sequenze di passaggi che vedi nelle partite (up/back/through) vanno allenate come pensiero, non come schema. Va allenato il pensiero di ''vedere'' il giocatore in zona luce, ed il pensiero di farsi ''trovare'' in zona luce. Non sono schemi.

 

Ma che c'entra l'errore di postura traiettoria od altro... come tutte le cose le affini nel tempo questo è ovvio, ma proprio perché le devi affinare non è con la filosofia che lo fai...  certo che sono schemi, bastasse il pensiero ci sarebbero fenomeni di allenatori in giro per il mondo a milioni... servono movimenti precisi e studiati per aprire l'avversario, serve sapere cosa succede per muoversi e scegliere il tempo e lo schema giusto di entrata... gli ultimi cinque passaggi di ieri se non erano studiati col cavolo che andavi in porta... eri ancora a filosofeggiare sul pensiero...  

 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Oct-2019
357 posts
6 minutes ago, gianky99 said:

 

Ma che c'entra l'errore di postura traiettoria od altro... come tutte le cose le affini nel tempo questo è ovvio, ma proprio perché le devi affinare non è con la filosofia che lo fai...  certo che sono schemi, bastasse il pensiero ci sarebbero fenomeni di allenatori in giro per il mondo a milioni... servono movimenti precisi e studiati per aprire l'avversario, serve sapere cosa succede per muoversi e scegliere il tempo e lo schema giusto di entrata... gli ultimi cinque passaggi di ieri se non erano studiati col cavolo che andavi in porta... eri ancora a filosofeggiare sul pensiero...  

 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

 

Se non vuoi ascoltare un povero utente come me, allora ti riporto il pensiero di Paco Seirul-lo, un addetto ai lavori molto importante per la creazione della scuola Barca:

 

''Nella PT tutto è basato sui tuoi principi, sotto princìpi e sotto-sotto princìpi che compongono il tuo MDG; nel Microciclo invece ci si focalizza sul giocatore, cercando di dargli il massimo delle informazioni possibili per adattarsi a qualsiasi MDG; questo perché alla fine ogni allenatore ha il suo MDG, per questo l’obiettivo è quello di far capire il gioco al giocatore, creare quindi un giocatore intelligente.''

 

''Questa è un’altra delle chiavi del Barcellona, il quale cerca di creare giocatori intelligenti. Molto spesso infatti si vedono ottimi giocatori, che entrando in un contesto come quello del Barca, non riuscire ad adattarsi e quindi a rendere secondo le loro qualità. Questo perché probabilmente sono stati “automatizzati” e gli hanno sempre detto cosa e quando dovevano fare una cosa; invece nel Barca tu devi capire quello che sta succedendo durante il gioco e da lì poi scegli e agisci.''

Edited by PsychoII
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
61,335 posts
9 minutes ago, PsychoII said:

 

Se non vuoi ascoltare un utente, allora ti riporto il pensiero di Paco Seirul-lo, un addetto ai lavori molto importante per la creazione della scuola Barca:

 

''Nella PT tutto è basato sui tuoi principi, sotto princìpi e sotto-sotto princìpi che compongono il tuo MDG; nel Microciclo invece ci si focalizza sul giocatore, cercando di dargli il massimo delle informazioni possibili per adattarsi a qualsiasi MDG; questo perché alla fine ogni allenatore ha il suo MDG, per questo l’obiettivo è quello di far capire il gioco al giocatore, creare quindi un giocatore intelligente.''

 

''Questa è un’altra delle chiavi del Barcellona, il quale cerca di creare giocatori intelligenti. Molto spesso infatti si vedono ottimi giocatori, che entrando in un contesto come quello del Barca, non riuscire ad adattarsi e quindi a rendere secondo le loro qualità. Questo perché probabilmente sono stati “automatizzati” e gli hanno sempre detto cosa e quando dovevano fare una cosa; invece nel Barca tu devi capire quello che sta succedendo durante il gioco e da lì poi scegli e agisci.''

 

Tutto bello... peccato che parli di intelligenza  e non che il modo di giocare con intelligenza significhi non avere schemi... l'essere automatizzati al massimo significa non sapere scegliere fra varie opzioni, non doversele inventare o non averle o non prepararle...  oltretutto non dice che non ci sono schemi, anzi sarebbe pure paradossale visto che il momento migliore dell'ultimo decennio il barca l'ha avuto proprio con guardiola che è tutto tranne che uno che non fa schemi alla morte, dice che devi capire e scegliere, non che devi inventarti le cose...  ieri noi, come fanno tutti, abbiamo capito e scelto quali pezze usare... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Edited by gianky99

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Jul-2007
21,545 posts
4 ore fa, gsm88 ha scritto:

Beh risultato a parte la vittoria è meritata e anche netta direi. Allo stesso modo potremmo parlare del tiro di Ronaldo o del gol in fuorigioco molto leggero. Per me abbiamo vinto bene,ed era quello che volevo,dare una lezione ai prescritti 

vittoria strameritata

unico neo il passivo troppo basso rispetto al divario visto in campo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Jun-2019
27 posts

Con Allegri si stava prevalentemente nella nostra metà campo a soffrire ininterrottamente e andavamo a vincere con l'invenzione del singolo ma solo perché i CAMPIONI li abbiamo.
Con Sarri invece la metà campo è quella avversaria e le invenzioni del singolo sono solo una soluzione alternativa. L'unica invenzione del "singolo" che io ricordi nella partita contro l'Inter è l'azione di Ronaldo che, tutto a sinistra, si sposta a destra supera due calciatori, tira e prende la traversa. In questo caso però la sua azione è stata pure accompagnata da altri due juventini che han cercato di smarcarsi dentro l'area per ricevere da Ronaldo un eventuale assist e dunque suggerendogli un alternativa al tiro. Con Allegri Ronaldo non avrebbe avuto questi suggerimenti e avrebbe solamente tirato poiché unica soluzione.
Le altre azioni juventine sono invece state tutte gioco corale che finivano con:
-Dybala che offre un facile assist a Ronaldo che tira centrale facendosi parare dal portiere;
-Pjanic per Ronaldo che smista per Dybala che ridà la palla a Ronaldo che nel frattempo si era liberato e fa gol (ma Dybala era in fuorigioco e il gol viene annullato).
-fraseggio tra diversi giocatori con Khedira (o Ronaldo) che tira, palla respinta dai piedi dei giocatori per poi finire a Bernardeschi che tira di prima facendosi parare.

-altro fraseggio prima per vie laterali e poi centrali con palla che viene smistata a Dybala solo davanti al portiere (tiro parato e poi sparato in alto ma mi pare che non sarebbe stato gol per...fuorigioco?)
-ovviamente il secondo gol la cui azione termina con passaggi stretti tra un cumulo di giocatori avversari (ecco a cosa servono gli allenamenti a uno-due tocchi con i giocatori messi a cerchio e due-tre di loro che cercano di bloccare le linee di passaggio).
...e poi altre azioni che diventeranno molte di più non appena entreremo nel periodo di forma e avremo meno infortuni poiché non abbiamo ancora 90 minuti nelle gambe.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...