Jump to content
Bradipo76

Agnelli: "In Champions meglio la Roma dell'Atalanta"

Recommended Posts

Joined: 25-Oct-2012
8,235 posts
1 ora fa, Walter Mitty ha scritto:

 

Forse non hai capito, Juve Lecce è giustissimo giocarla oggi, ma dove sarebbe il giocare ad armi pari quando le due società in questione non dividono equamente i diritti TV e le relative sponsorizzazioni del campionato? 

 

La premier che distribuisce molti più soldi di diritti TV permette anche al "Lecce inglese" di poter garantire stipendi a ottimi giocatori e di fare acquisti onerosi da altre leghe, cosa che innalza il livello di competitività della lega, ma succede solo in Premier.

 

Togliti dai panni dall'essere tifoso della Juventus, secondo te è "normale" che nella serie A odierna una società possa avere talmente tanto gap economico da vincere 8 anni consecutivi?

Non sto dicendo che la Juve non abbia meriti nell'averlo, grazie a scelte lungimiranti, ma è anche vero che i diritti TV ad esempio sono spartiti in parti uguali solo al 50%, l'altra metà secondo te nelle casse di chi finisce? Guarda l'immagine sotto, e guarda i criteri di ripartizione di questo secondo 50%.

Schermata-2018-02-06-alle-18_07.04-1.png.b557ba965f8007e84c621f3ead737256.png

 

 

Allora bisogna stabilire se:

  1. avere più tifosi
  2. avere un bacino di tifosi/spettatori più ampio per la città di rappresentanza
  3. avere un passato migliore
  4. avere risultati sportivi migliori, che sono comunque una conseguenza dei punti sopra che danno potere economico al club,

sono vantaggi meritocratici.

 

E se lo sono per la spartizione dei diritti TV oggi, perchè non dovrebbero esserlo per determinare un eventuale inserimento del club in una Lega Europea?

Cosa c'è di scandaloso in quello che ha detto Agnelli?

Nulla, anche se io nn condivido, nn lo reputo scandaloso, d altronde l Eurolega nel basket assegna i pass che non sono solo collegati alla classifica nel campionato di appartenenza, così come l NBA ha solo le migliori franchigie nazionali e nn ha un meccanismo di premio o di penalità in base alla classifica...

Però magari poteva dirlo in altri termini, e senza tirare dentro una squadra come l Atalanta che davvero sta facendo una CL all altezza e meglio anche di big o pseudo tali

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-Jun-2008
122 posts
3 ore fa, STELEO ha scritto:

Guarda a parte che se è incommentabile non vedo perchè la commenti, poi se proprio vogliamo vedere il tuo discorso non c'entra una beata fava, tu paghi 700 euro per assistere a uno spettacolo, Agnelli non investe 200 mln di euro per assistere a uno spettacolo ma per avere un ritorno, ossia un guadagno e deve limitare i rischi il più possibile..........

 

Poi io tu noi possiamo non essere d'accordo, ma ripeto la NBA è così e non mi sembra che sia così disprezzata nel mondo.......anche se io preferisco il modello europeo....

Cosa c'entra che pagano per assistere ad uno spettacolo.È con quei soldi che va avanti il baraccone.Tu hai detto "guardi e non metti un euro"..è falso.Io spendo e investo nella mia squadra e spero che chi amministra questi soldi lo faccia bilanciando il profitto con la parte sportiva e passionale che mi fa sentire orgoglioso del club.Se così non è col perdere un tifoso perde anche un "investitore" e continuando con le sue strampalate idee sui prezzi stadio ,sulle maglie strampalate da vendere agli americani,sulla gestione biglietti e curva etc ne sta perdendo molti.Mio pensiero

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2006
974 posts

ne riparliamo tra 15/20 anni e vediamo se quello che dice Andrea oggi è una cavolata ed anche offensiva verso una squadra che ha premesso stimare molto oppure aveva ragione. Perchè il ragionamento va spostato agli anni a venire non ad oggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Jul-2007
22,169 posts
2 ore fa, filippo83 ha scritto:

Quindi uno juve Lecce in Italia è inutile giocarla perché non corretto? O è corretto che una società milionaria  che sbaglia acquisti o butta via denaro per demeriti dirigenziali rispetto ad una società virtuosa che con bravura ottiene migliori risultati vada in automatico in Champions?

stiamo parlando di sport, che messaggio mandi a un ragazzo? A cosa vale allenarsi duro e faticare se tanto non puoi raggiungere il tuo sogno di giocare la Champions con i tuoi compagni o la tua squadra?

discorso condivisibile, ma che con quello che ha detto AA c'entra poco

 

il problema infatti non è né l'utilità di giocare Juve-lecce, né cannare/indovinare una campagna acquisti, ma altro

il tuo esempio potrebbe avere maggiore aderenza ai fatti se, poniamo, il lecce si trovasse in A a scapito di squadre con un seguito - anche internazionale - maggiore, ecc. ecc. ecc.

a quel punto ad un eventuale big-match Juve-lecce sarebbe preferibile uno Juve-riomma o inda ecc.

 

è un po' come l'ultimo mondiale cui l'Italia non ha partecipato

eliminazione meritatissima, ma danno direi "oggettivo" alla manifestazione

il merito è una cosa

la vendibilità del "prodotto" calcio un'altra

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Jul-2007
22,169 posts
16 minuti fa, JUVE FC ha scritto:

ne riparliamo tra 15/20 anni e vediamo se quello che dice Andrea oggi è una cavolata ed anche offensiva verso una squadra che ha premesso stimare molto oppure aveva ragione. Perchè il ragionamento va spostato agli anni a venire non ad oggi.

esatto!

questa l'unica vera sciocchezza che ha detto Andrea: pregiudicare l'avvenire della dea

magari vince quaste e le prossime dieci champions ed il suo "bacino", "indotto", ecc. cresce a livello globale

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Oct-2008
72,423 posts
3 ore fa, Walter Mitty ha scritto:

 

Non capisco cosa ci sia di difficile da capire nelle parole di Agnelli, che vede la situazione non di oggi, ma da qui a 10 anni.

 

Sì è capito benissimo, infatti, il senso delle parole di Agnelli. Non è difficile arrivarci, e del resto non è la prima volta che viene dai vertici del calcio europeo la volontà di un calcio sempre più orientato verso un sistema a caste.

 

Il punto, più che capire il senso del discorso e le intenzioni di Agnelli, è valutare se questa linea è giusta, è corretta, porta benefici. Se questa evoluzione, è benigna. 

Non benigna per Agnelli, per le società in quanto aziende. Benigna per me appassionato di calcio. Io non ho azioni di squadre di calcio, se il loro sistema fattura centinaia di milioni in più mi interessa fino ad un certo punto. 

 

Personalmente ho più di qualche dubbio che questa evoluzione sia benigna. Ne illustro ad esempio uno.

 

Ragionando in maniera superficiale, si può avere l'idea che un calcio che faccia girare ancora più soldi di quello attuale, sempre tra gli stessi soggetti (è questo l'obiettivo di fondo di un sistema calcistico chiuso), porti beneficio. E' in realtà tutto da valutare, questo beneficio.

Gireranno più soldi, ma gireranno per tutto il sistema. Semplicemente si scalerà verso l'alto il sistema di valori.

Terra terra, oggi fatturo 400, il Real fattura 700,  compro Kulusevski a 40 milioni. Tra 5 anni la Juventus fatturerà 600, ma il Real fatturerà 1000 ed i Kulusevski costeranno 70. 

Ci arricchiamo anno dopo anno già oggi, ma forse non ci accorgiamo che i rapporti di forza rimangono invariati.

 

Anzi, una corsa continua al rialzo non solo porta ad un beneficio reale, ma crea addirittura più di un problema. I soldi che vanno nelle casse della società, vengono pompati da qualche altra parte. Precisamente dalle nostre tasche. Un calcio più ricco, significa un calcio più costoso.

Ce ne siamo accorti che il calcio sta diventando quasi un bene di lusso? 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Oct-2008
72,423 posts
Posted (edited)
3 ore fa, Walter Mitty ha scritto:

 

 

Infatti è molto più meritocratica l'NBA, con Salary Cap e scelte al draft dettate dalla classifica.

 

Secondo voi è meritocratico che l'atalanta giochi la champions e la roma no perchè oggi è più forte. Ma perchè una società come lo UTD che fa schifo da anni possa permettersi campagne acquisti faraoniche e stipendi  senza  senso pur non vincendo nulla da anni? Stessa cosa il Real prima di vincere la decima.

 

Dove sarebbe la correttezza della competizione (champions league) quando ci sono società che possono permettersi 300mln di ingaggi contro altre che a malapena arrivano a 50?

Certo bellissimo quando l'ajax sfiora la finale o l'atalanta i quarti, ma poi alla fine chi vince?

 

Ci si intorta con la bella storia della cenerentola, ma poi la gente vuole vedere Liverpool Barcellona o Real Madrid Manchester City/united, di una finale Porto-Monaco non frega una mazza a nessuno.

 

Se si vuole equilibrio il sistema calcio ha bisogno di riforme, e l'occasione di una lega europea è troppo importante. 

 

 

 

E tu credi che facendo un sistema più chiuso il gap si riduca? 

Dai per scontato che evolva verso un modello ad NBA. Ma è tutt'altro che scontato, appunto. 

Non credo proprio che Real e Barcellona un giorno incontrino Agnelli e Zang e dicano loro "toh, mi sta bene che si faccia un sistema nel quale la distanza di 300 milioni l'anno che c'è tra noi e voi si riduca, che pure voi siate capaci di prendere i calciatori che prendiamo noi. Abbiamo proprio voglia di vedere un sistema più equilibrato".

 

Quando in Europa è sbarcato lo sceiccame, la reazione della vecchia guardia non è stata "benvenuti voi che c'avete li sordi", ma "facciamo il fair play finanziario". .asd 


 

Edited by Bradipo76
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Oct-2008
72,423 posts

Tralasciando il fatto, poi, che a noi può pure stare bene perchè siamo fortunati. Nel momento in cui alzano i muri, noi siamo dalla parte giusta del muro.  

 

Ma se fossimo tifosi dell'Atalanta o della Lazio, come giudicheremmo questa evoluzione del calcio? Come l'avremmo giudicata, se invece che applicarla nel 2025, l'avessero magari applicata nel 2010, quando noi saremmo stati dalla parte sbagliata del muro per gli eventi che tralascio di ricordare? 

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 17-Jun-2007
9,028 posts
23 minuti fa, plotino ha scritto:

esatto!

questa l'unica vera sciocchezza che ha detto Andrea: pregiudicare l'avvenire della dea

magari vince quaste e le prossime dieci champions ed il suo "bacino", "indotto", ecc. cresce a livello globale

 

Sicuramente il futuro può essere questo.

 

il bacino dell’Atalanta cresce perché ha guadagnato l’ingresso alla Champions, se gli sarebbe precluso l’accesso sarebbe tutto inutile.

 

oggi squadre con un bacino maggiore di quelle in A si trovano in serie D o pro (Palermo Bari o pro Vercelli) per demeriti loro, non per questo devono essere ripescate in A solo perché più blasonate. Oppure se il Genoa o Samp o Fiorentina dovessero retrocedere sarebbero riammesse a discapito di Crotone o Benevento? 
capisco bene il discorso che poni, il futuro (spero per me lontano) sarà quello ma parliamo pur sempre di sport

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Nov-2005
1,686 posts
Posted (edited)

Un calcio più ricco ha già distrutto i campionati italiani e non solo quelli.

 

Basta vedere quale era il livello tecnico della sera B e C, di una decina d'anni fa circa, ed il livello pietoso odierno.

 

Le prime 5 in serie B avrebbero potuto tranquillamente giocare in serie A e non era infrequente che riuscissero ad eliminare squadre di A in coppa Italia.

Questo perché il livello tecnico fra i due  tornei era molto più vicino.

Identico discorso fra serie B e C.

 

Oggi invece le ultime tre in serie A battono record su record negativi anno dopo anno.

Serie A panchina vs B sono oramai amichevoli.

 

Allargando il discorso basta vedere cosa è accaduto anche all'estero dove oramai ci sono quasi solo oligopoli di poche squadre.

 

Dove vogliamo quindi arrivare?

 

Edited by Vespa76
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Jan-2008
1,702 posts
Posted (edited)

con tutta onesta' in questo discorso non ce un briciolo di sentimento per il calcio giocato

sono allibito da tanta pochezza!!

 per lui la juve non e' una squadra di calcioe e un gioiello delllo sport ma solo un mezzo per trarne profitti ....

provo vergogna e delusione 

Andrea non merita il calcio non merita la juve (anche se e' sua )non merita noi tifosi!!

per quanto mi riguarda  a livello sportivo vale 100 volte di piu l'atalanta  di tutti i club altolocati  juve in testa

 

 

Edited by nicola b.
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Apr-2019
15,574 posts

Ci stiamo facendo troppe pippe....secondo me

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Jul-2007
22,169 posts

un'ultima cosa

stavo guardando il video in cui AA avrebbe pronunciato la frase di cui qui stiamo discutendo e penso di poter affermare con buona sicurezza che quello che fa non è un paragone, ma due esempi ben distinti tra loro

in primis di chiede se (nel quadro d'una situazione più generale) sia giusto o meno che l'atalanta a fronte d'una stagione riuscita partecipi alla champions; chiede: è giusto, non lo è?

e qui c'è un punto e a capo dopo il quale parla della riomma ponendo un interrogativo di segno diverso

ma in nessun caso dice che qualcosa è giusto e qualcos'altro no: pone delle domande

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Aug-2006
3,806 posts
5 ore fa, nord ha scritto:

Cosa c'entra che pagano per assistere ad uno spettacolo.È con quei soldi che va avanti il baraccone.Tu hai detto "guardi e non metti un euro"..è falso.Io spendo e investo nella mia squadra e spero che chi amministra questi soldi lo faccia bilanciando il profitto con la parte sportiva e passionale che mi fa sentire orgoglioso del club.Se così non è col perdere un tifoso perde anche un "investitore" e continuando con le sue strampalate idee sui prezzi stadio ,sulle maglie strampalate da vendere agli americani,sulla gestione biglietti e curva etc ne sta perdendo molti.Mio pensiero

Se fosse per i soldi del botteghino penso che giocheremmo per salvarci in A.......ma poi io ovviamente parlavo in generale su 5 milioni di tifosi della juve in Italia 40.000 tifosi vanno allo stadio....le sue strampalate idee ti hanno portato a vincere 8 campionati di fila.......ma vabbeh meglio un Cobolli Gigli

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Aug-2006
15,004 posts
1 ora fa, plotino ha scritto:

un'ultima cosa

stavo guardando il video in cui AA avrebbe pronunciato la frase di cui qui stiamo discutendo e penso di poter affermare con buona sicurezza che quello che fa non è un paragone, ma due esempi ben distinti tra loro

in primis di chiede se (nel quadro d'una situazione più generale) sia giusto o meno che l'atalanta a fronte d'una stagione riuscita partecipi alla champions; chiede: è giusto, non lo è?

e qui c'è un punto e a capo dopo il quale parla della riomma ponendo un interrogativo di segno diverso

ma in nessun caso dice che qualcosa è giusto e qualcos'altro no: pone delle domande

 

ah ecco e te pareva... soliti giornalai pennivendoli che mettono zizzania per buttarci melma addosso 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2006
636 posts

Assolutamente un'uscita infelice e mi spiace molto.

Ha fatto un danno alla Juventus ed a se stesso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-May-2019
2,045 posts
6 ore fa, Bradipo76 ha scritto:

 

E tu credi che facendo un sistema più chiuso il gap si riduca? 

Dai per scontato che evolva verso un modello ad NBA. Ma è tutt'altro che scontato, appunto. 

Non credo proprio che Real e Barcellona un giorno incontrino Agnelli e Zang e dicano loro "toh, mi sta bene che si faccia un sistema nel quale la distanza di 300 milioni l'anno che c'è tra noi e voi si riduca, che pure voi siate capaci di prendere i calciatori che prendiamo noi. Abbiamo proprio voglia di vedere un sistema più equilibrato".

 

Quando in Europa è sbarcato lo sceiccame, la reazione della vecchia guardia non è stata "benvenuti voi che c'avete li sordi", ma "facciamo il fair play finanziario". .asd 


 

Forse, ma ricordiamoci che il modello Nba NFL non è nato così, si è evoluto così proprio per aumentare l'interesse del pubblico ergo più money per gli investitori dopo un periodo di crisi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-May-2019
2,045 posts
17 minuti fa, PASSIONE BIANCONERA ha scritto:

Assolutamente un'uscita infelice e mi spiace molto.

Ha fatto un danno alla Juventus ed a se stesso.

Parlava come presidente dell'Eca in quel contesto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2006
636 posts
Posted (edited)

Io personalmente sono favorevolissimo alla Superlega, ma il modo in cui si espresso Agnelli non mi è piaciuto. Sarà stato anche frainteso, ma bastava che si limitasse a fare l'esempio che riguardava la Roma, senza inserire di mezzo l'Atalanta. Il mondo antijuventino, ha preso ancora una volta al balzo questa situazione per discreditarci e farci passare come società arrogante.

Edited by PASSIONE BIANCONERA

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Apr-2019
15,574 posts
Posted (edited)
1 ora fa, GOGA MIGOGA ha scritto:

Parlava come presidente dell'Eca in quel contesto.

Bravissimo....ma poi come dice @plotino bisogna capire il senso di quelle parole....ripeto, per me ci stiamo facendo troppi problemi !

SEMPRE AL FIANCO DEL MONOCIGLIO NOSTRO .rulez

Edited by mma fighter

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Oct-2006
8,962 posts

Agnelli è cresciuto in un contesto dove la meritocrazia non conta, non mi stupisco che dica queste fesserie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Jan-2020
137 posts

Il modello NBA o meglio sport USA in generale non è replicabile in nessuna parte del globo, per diversi motivi:

1. Hanno un sistema universitario privato e pubblico basato su un mix di profitto, formazione, competitività dove lo

sport ha un ruolo di notevole importanza per elevare ancora di più il prestigio del college;

2. Hanno un concentrato di ricchezza e infrastrutture che altrove nessun ha, tt questo nutre il talento offre un’opportunità a chiunque anche a quelli che un contesti sociali diversi sarebbero ai margini della società;

3. I talenti vengono ripartiti in modo inversamente proporzionali ai risultati, in modo tale che si possano ribaltare di continuo le gerarchie.


Il calcio invece è un giocattolino fragile, disomogeneo, dove chi ha più soldi e più risorse, raramente fa uscire talenti assoluti dalle proprie giovanili (ergo sanno anche un po’ di incompetenza), cristallizzato su alcuni brand con la scusa del mito che rappresentano e pertanto godono di un pompaggio mediatico e soldi che ad altri sono preclusi. Pompa fatturati enormi, ma spesso e volentieri finiscono in % esagerare però qualsiasi altro business in salari. Può veramente crescere uno sport business che ad alti livelli spende il

suo fatturato in salari? La risposta è no, perché prima o poi si satureranno quei bacini già invasi e che portano ricchezza e a quel punto non saprai cosa più inventarti visto che hai in testa uno sport che deve essere organizzato per nobili, plebei e schiavi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Aug-2018
1,039 posts

Ben vengano piccole realtà di successo come L'Atalanta! È chiaro che Andrea non veda assolutamente il calcio come sport e ciò è abbastanza triste

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-May-2019
2,045 posts
16 minuti fa, Polio ha scritto:

Il modello NBA o meglio sport USA in generale non è replicabile in nessuna parte del globo, per diversi motivi:

1. Hanno un sistema universitario privato e pubblico basato su un mix di profitto, formazione, competitività dove lo

sport ha un ruolo di notevole importanza per elevare ancora di più il prestigio del college;

2. Hanno un concentrato di ricchezza e infrastrutture che altrove nessun ha, tt questo nutre il talento offre un’opportunità a chiunque anche a quelli che un contesti sociali diversi sarebbero ai margini della società;

3. I talenti vengono ripartiti in modo inversamente proporzionali ai risultati, in modo tale che si possano ribaltare di continuo le gerarchie.


Il calcio invece è un giocattolino fragile, disomogeneo, dove chi ha più soldi e più risorse, raramente fa uscire talenti assoluti dalle proprie giovanili (ergo sanno anche un po’ di incompetenza), cristallizzato su alcuni brand con la scusa del mito che rappresentano e pertanto godono di un pompaggio mediatico e soldi che ad altri sono preclusi. Pompa fatturati enormi, ma spesso e volentieri finiscono in % esagerare però qualsiasi altro business in salari. Può veramente crescere uno sport business che ad alti livelli spende il

suo fatturato in salari? La risposta è no, perché prima o poi si satureranno quei bacini già invasi e che portano ricchezza e a quel punto non saprai cosa più inventarti visto che hai in testa uno sport che deve essere organizzato per nobili, plebei e schiavi.

Il concetto di mediare da una cosa che funziona per adattarla alle specificità di un altro contesto traspare dalle parole di Agnelli.

Ma bisogna prestare attenzione, perdere tempo ad ascoltarsi tutta l'intervista come ha fatto qualcuno.

Il problema che si tende a saltare alle conclusioni, dare giudizi su una frase estrapolata volutamente male dai media.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Jan-2020
137 posts
7 minuti fa, GOGA MIGOGA ha scritto:

Il concetto di mediare da una cosa che funziona per adattarla alle specificità di un altro contesto traspare dalle parole di Agnelli.

Ma bisogna prestare attenzione, perdere tempo ad ascoltarsi tutta l'intervista come ha fatto qualcuno.

Il problema che si tende a saltare alle conclusioni, dare giudizi su una frase estrapolata volutamente male dai media.


Io l’ho ascoltata tutta, ed è sempre la solita tarantella del campionato europeo per club, dove vuole andare a parare. Vuole fare una nba europea ma del calcio, senza idea di come costruire il modello in termini organizzativi, infrastrutturali e logistici. Con la convinzione che se ogni anno posso vedere Juve Real o United Real ci sia il mondo disposto a svenarsi per volo hotel e biglietti. Questi sono fuori di melone, i ricchi quelli veri allo stadio ci vanno solo se hanno l’accredito, catering e parcheggio gratis, la maggioranza  è tt gente che si leva qualcosa dalla bocca per una passione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...