Jump to content
Gabbie

Dani Alves sull’addio alla Juve: «Mi hanno detto una cosa non vera»

Recommended Posts

Joined: 31-Aug-2008
4,364 posts

Ot che culoooo i crucchi 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Apr-2006
124,353 posts

Dani Alves: "Perché ho lasciato la Juventus"

 

De nieuwe Dani Alves? Wesley gaat 'Gasolina' toevoegen aan Juventus |  Goal.com

 

 

 

Perché ho lasciato la Juventus? Mi avevano detto che avrebbero cambiato modo di giocare, ma non era vero”. Parole e musica di Dani Alves, uno con le idee non chiarissime e che tende a cambiare versione in fretta (nel 2017 ha parlato di “motivi extracalcistici”, l’anno successivo ha dichiarato di aver lasciato Torino per vincere la Champions a Parigi), che forniscono in ogni caso un interessante spunto di riflessione sull’ideologia che permea il mondo Juve.

 

Nella prima parte del suo unico anno in bianconero, Alves è stato spesso definito come un corpo estraneo al pianeta Juventus, un alieno sbarcato da Marte che pretendeva di trovare sulla Terra lo stesso habitat marziano che ne aveva fatto le fortune, rendendolo il giocatore più vincente della storia del calcio, un particolare che va tenuto a mente quando si parla di lui. Emblema delle sue difficoltà, la debacle della Juve a Marassi col Genoa: assurdamente schierato da terzo di difesa e travolto da Ocampos nel primo tempo, nella ripresa il brasiliano si infortuna ed esce in barella, mentre intorno a lui in molti recitano il de profundis (a novembre) sulla sua avventura in Italia.

 

Dani Alves ricomparirà sui campi quasi due mesi e mezzo dopo, e da oggetto misterioso si trasforma improvvisamente in salvatore della patria, soprattutto in Europa: due prestazioni maiuscole da ex contro il Barça nei quarti, due assist all’andata contro il Monaco e un gol da antologia al ritorno. Allegri scopre che, col nuovo assetto, il brasiliano può essere un giocatore importante (qui potete ridere), tanto che la Juventus finisce per aggrapparsi al suo ritrovato fuoriclasse, che arriva a 90′ dal regalare alla signora la coppa con le grandi orecchie, prima di andarsene sbattendo la porta.

 

Il riassunto della parabola di Alves in bianconero non è un semplice promemoria per i più smemorati, ma di fatto riflette, nell’arco di una sola stagione, l’atteggiamento della Juventus e dei suoi sostenitori nei confronti di quasi tutti i giocatori di talento che ne hanno vestito la maglia degli ultimi anni, uno dei più grandi blocchi mentali che separano la squadra dalla conquista della Champions League.

 

La Juventus ha messo sotto contratto Dani Alves a parametro zero perché era effettivamente un’occasione da non perdere, ma senza inserirlo in un progetto tecnico specifico, mentre dal canto suo Massimiliano Allegri ha forzato il giocatore nei suoi schemi noncurante delle sue peculiarità, ricavandone risultati inizialmente negativi. ..............................

 

Dani Alves è Dybala, che viene piazzato a centrocampo a inseguire gli avversari, che non può fare la punta centrale e invece nell’unico anno da centravanti con Sarri è il miglior giocatore della Serie A, che diventa il capro espiatorio delle sconfitte, non ha carattere, non vuole bene alla Juve e pensa solamente al denaro.

 

Dani Alves è Cancelo, che non sa difendere o peggio non ha voglia di farlo, che viene sacrificato sull’altare della divinità oscura chiamata plusvalenza, che non è adatto al calcio italiano (come Alves), che viene denigrato dagli stessi tifosi bianconeri per tutta la sua prima stagione al City salvo poi diventare (o tornare a essere) uno dei migliori terzini del globo.

 

Dani Alves è Douglas Costa che in fondo in fondo non era tutto questo granché neanche quando gli infortuni lo lasciavano in pace, è Arthur che non verticalizza mai e tiene troppo la palla, è Pjanic che è troppo lento e non ha personalità, è addirittura Pogba che fa l’elastico in mezzo a due contro l’Inter ma poi non segna perché “si è piaciuto troppo”.

 

Dani Alves, è, tristemente, anche Cristiano Ronaldo, il principale fautore assieme a Federico Chiesa del terzo posto della Juventus, un campione che trascende il tempo che viene accusato di pensare solo per sé stesso, di bucare le partite che contano, di prosciugare le finanze della Juve e di costringere i compagni a passargli il pallone, mentre allo stesso tempo è costretto a sobbarcarsi di tutte le responsabilità sul fronte offensivo.

 

Gli unici giocatori di talento che hanno saputo incidere sono quelli che, alla tecnica, abbinano un furore agonistico da Juve, qualsiasi cosa significhi, con Tevez e Chiesa come più fulgidi esempi. .........................................

 

Perché la Juventus negli ultimi 10 anni ha chiesto proprio questo ai propri talenti offensivi: andate, segnate, decidete, fate tutto voi, noi non vi mettiamo certo in condizione di rendere ancora di più, noi sappiamo difendere, poi buttiamo palla su e combinate qualcosa, tanto siete fortissimi. Non lo fate? Non siete da Juve, siete evanescenti e poco adatti al calcio italiano, non lottate per la maglia, non la sporcate di sangue, sudore e lacrime, siete dei mercenari, delle femminucce, degli egoisti.

I colpi dei campioni possono far vincere alcune partite e spesso sono sufficienti per primeggiare in patria, se accompagnati da un’organizzazione difensiva di livello con interpreti all’altezza, ma anche i migliori hanno bisogno di un contesto che li aiuti ad esprimersi al massimo, anche loro vanno attesi, coccolati e spronati, soprattutto se giovani. Se non lo comprendiamo, saremo sempre qui a chiederci perché l’Ajax ci prende a pallonate con un manipolo di ragazzini, perché Isco sembra più forte di Dybala o perché Coman da noi era un incompiuto mentre altrove decide una finale di Champions League.

Liberarci di questi preconcetti sarà la sfida più difficile di tutte, semmai la Juventus deciderà un giorno di affrontarla davvero.

 

Nel frattempo, smettere di attaccare quotidianamente i pochi talenti che abbiamo in rosa (salvo rimpiangerli una volta partiti) sarebbe già un buon inizio. Ora riflettete sul contesto Juventus appena descritto e pensate a chi è Dani Alves; al posto suo, voi sareste rimasti?

 

 

Articolo completo -> https://bit.ly/3uQ3nwu

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Aug-2006
5,299 posts
2 ore fa, devilman82 ha scritto:

Io ne ricordo altre di buone partite. 

Beh sinceramente non ricordo tutte le partite di Alves alla Juve ma quelle in cui ricordo giocò meglio era laterale alto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 17-Jul-2006
2,451 posts
10 ore fa, Chevere ha scritto:

Tanto forte quanto zucca vuota.

Ma effettivamente prendere un terzino, che ha vinto tutto da terzino, e fargli fare l'esterno d'attacco e il regista della manovra offensiva, la dice lunga.

La dice lunga sul fatto che quel terzino in quella stagione in quel ruolo ha svoltato (perché da terzino puro stava oggettivamente soffrendo) sia lui sia la squadra in cui giocava andando a 45 minuti dal triplete? 
 

Perché altrimenti a volte sembra sempre che siamo noi quelli scarsi .asd 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Aug-2006
5,299 posts
2 ore fa, Dark Wizard ha scritto:

 

ok alcune di queste cose sono avvenute per contingenza, ma hai centrato il punto... alla juve si è cercato spesso la sostanza alla qualità in generale, ma è un problema del calcio italico, se si eccettua il milan dei tempi d'oro, infatti è l'unica  che in italia (e tra le europee) ha più champions.

Ma guardate che è solo questione di possibilità economiche, il periodo d'oro di Milan e Juve è coinciso con il periodo in cui tutti i più grandi giocatori venivano da noi perchè i soldi giravano nel campionato italiano, da Calciopoli è tutto cambiato e lentamente i campioni sono andati a giocare in Liga e in premier, lo stesso era successo con il traino della vittoria del mondiale nell'82 e infatti la Juve del Trap era una spanna sopra le altre, purtroppo non abbiamo sfruttato a differenza del Milan i periodi in cui eravamo i migliori e non è questione di mentalità o crediamo che 6 campioni del mondo più Bettega Platini e Boniek avessero problemi di mentalità?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Aug-2005
51,235 posts
3 minuti fa, STELEO ha scritto:

Ma guardate che è solo questione di possibilità economiche, il periodo d'oro di Milan e Juve è coinciso con il periodo in cui tutti i più grandi giocatori venivano da noi perchè i soldi giravano nel campionato italiano, da Calciopoli è tutto cambiato e lentamente i campioni sono andati a giocare in Liga e in premier, lo stesso era successo con il traino della vittoria del mondiale nell'82 e infatti la Juve del Trap era una spanna sopra le altre, purtroppo non abbiamo sfruttato a differenza del Milan i periodi in cui eravamo i migliori e non è questione di mentalità o crediamo che 6 campioni del mondo più Bettega Platini e Boniek avessero problemi di mentalità?

 

il problema è che il milan berlusconiano ha vinto 5 champions, la juve dell'era d'oro sia lippiana che questa?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Aug-2005
51,235 posts
14 minuti fa, STELEO ha scritto:

Beh sinceramente non ricordo tutte le partite di Alves alla Juve ma quelle in cui ricordo giocò meglio era laterale alto.

 

ricordi male, alves ebbe per i primi mesi problemi fisici (ed anche un minimo ambientamento non proprio perfetto) che lo limitarono tantissimo, poi riprese a giocare e fece gli ultimi 3 mesi di stagione alla grande, GIOCANDO DA TERZINO FLUIDIFICANTE, quello che aveva sempre fatto in carriera... poi allegri, nelle semifinali col monaco e nella finale lo spostò ala e mise barzagli terzino PER COPRIRSI, classica mentalità perdente italiana, perchè solo noi ci facciamo ste pippe mentali...

 

guarda la partita di stasera, capovolgimenti di fronte, come due pugili che se le danno di santa ragione, un colpo a testa, senza tatticismi de sta ceppa... e quando esci almeno sai che hai fatto tutto il possibile, invece di fare ostruzionismo ad oltranza e poi devi mangiarti le mani e di esempi negli ultimi anni ne potrei fare parecchi in europa per quanto ci riguarda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 12-Sep-2007
12,332 posts
16 minuti fa, Dark Wizard ha scritto:

 

ricordi male, alves ebbe per i primi mesi problemi fisici (ed anche un minimo ambientamento non proprio perfetto) che lo limitarono tantissimo, poi riprese a giocare e fece gli ultimi 3 mesi di stagione alla grande, GIOCANDO DA TERZINO FLUIDIFICANTE, quello che aveva sempre fatto in carriera... poi allegri, nelle semifinali col monaco e nella finale lo spostò ala e mise barzagli terzino PER COPRIRSI, classica mentalità perdente italiana, perchè solo noi ci facciamo ste pippe mentali...

 

guarda la partita di stasera, capovolgimenti di fronte, come due pugili che se le danno di santa ragione, un colpo a testa, senza tatticismi de sta ceppa... e quando esci almeno sai che hai fatto tutto il possibile, invece di fare ostruzionismo ad oltranza e poi devi mangiarti le mani e di esempi negli ultimi anni ne potrei fare parecchi in europa per quanto ci riguarda.

Guarda caso, le partite col Monaco furono l'apice della sua stagione e andammo in finale con la sigaretta in bocca.

 

Proprio la "classica mentalità perdente italiana".

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 12-Sep-2007
12,332 posts

Ah, parentesi: i due gol col Monaco all'andata.

 

Il primo: "costruzione dal basso", quattro passaggi e siamo in porta.

 

Il secondo: "riaggressione" o "gegenpressing" di Marchisio, palla a Alves, gol di Huguain.

 

Mentalità italiana perdentissimissima.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Mar-2008
40,869 posts
10 ore fa, Don Chisciopeth ha scritto:

io ricordo che fece due semifinali col Monaco (oltre alla finale di coppa italia) da fenomeno..

e poi in finale gli fu preferito Barzagli..

 

ma forse ricordo male.

Giocarono entrambi titolari 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Aug-2006
5,299 posts
31 minuti fa, Dark Wizard ha scritto:

 

il problema è che il milan berlusconiano ha vinto 5 champions, la juve dell'era d'oro sia lippiana che questa?

Per la mentalità?

 

Abbiamo perso le finali in ogni modo, da favoriti, da sfavoriti, giocando all'italiana, dominando la partita, la mentalità c'entra poco o nulla, semmai c'entra il fatto che più perdi e più alla prossima giochi meno tranquillo.....quello è ovvio, se avessimo vinto 7 champions quado vai in campo non hai problemi al massimo perdi, quando non ne vinci mai è ovvio che la tensione è alle stelle.......

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Mar-2008
40,869 posts

Quinta versione del suo addio alla Juve .asd

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Oct-2008
83,121 posts
Posted (edited)
2 ore fa, Dark Wizard ha scritto:

 

il problema è che il milan berlusconiano ha vinto 5 champions, la juve dell'era d'oro sia lippiana che questa?

 

Una champions vinta ed una finale persa distano tra di loro una singola partita, 90 minuti, non una diversa filosofia. 

 

Nella finale di manchester tutta questa distanza di mentalità tra le due realtà non la vidi. Bastava solo battere meglio i rigori. E se ci fosse girata meglio con nedved non sarebbero serviti neanche i rigori. 

Edited by Bradipo76

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Dec-2008
16,523 posts
Posted (edited)
22 minuti fa, Bradipo76 ha scritto:

 

Una champions vinta ed una finale persa distano tra di loro una singola partita, 90 minuti, non una diversa filosofia. 

 

Nella finale di manchester tutta questa distanza di mentalità tra le due realtà non la vidi. Bastava solo battere meglio i rigori. E se ci fosse girata meglio con nedved non sarebbero serviti neanche i rigori. 

Ma anche contro il Real nel 98 dove sta la differenza di mentalità? Una partita che abbiamo giocato meglio noi e che loro hanno vinto con un gol in fuorigioco. E l'anno prima? Che mentalità avrà mai avuto il Borussia Dortmund? Sulle ultime due la mentalità poi non c'entra proprio una mazza...avevi contro due squadre più forti perché avevano più mezzi a disposizione. Ormai va di moda parlare di mentalità...perché la gente vorrebbe che la Juve fosse il Barcellona...ma la Juve col Barcellona non c'entra nulla...DNA e filosofie completamente differenti. La Juve dovrebbe cambiare DNA e filosofia? Mi chiedo perché allora si decida di tifare una squadra se non ti piace la filosofia di quella squadra .asd 

Edited by Cene
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Mar-2006
24,498 posts
Posted (edited)
16 ore fa, Dark Wizard ha scritto:

Ha sempre detto che il problema è quello, la mentalità alla juve... ecco perchè nella nostra storia abbiamo solo 2 champions... quando tutti lo capiranno (ma ne dubito) non solo tra i tifosi, ma, anche e soprattutto, ai piani alti forse inizieremo a vincere qualcosa in europa.

Abbiamo due champions perchè abbiamo perso un sacco di finali. Alcune delle quali per torti arbitrali. Alcune letteralmente buttate al cesso visto che eravamo favoriti.

L'ultima vinta dall'inter era per caso dovuta allo spumeggiante gioco europeo di murigno?

La finale è, con una percentuale considerevole, anche questione di chiulo! Diverso è valutare le cose su un insieme più numeroso di partite. Ma non si può certo dire che nella nostra storia europea abbiamo fatto cacare. La torta l'abbiamo preparata e molto bene anche spesso. E' mancata la ciliegina.

 

Andiamo dietro alle caxxate di adani che ne facciamo parecchia di strada

Edited by FacSimile

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Oct-2006
38,635 posts
17 ore fa, KM 91 ha scritto:

gran giocatore ai tempi del barca.

ma a livello extra campo per me ha la stessa credibilità di cassano quando parla .asd

 

Esattamente. E detto in tutta sincerità, mi fanno un po' sorridere coloro che si affidano alle parole di uno come Alves (gran giocatore al tempo che fu ma anche gran cazzaro, nel senso buono del termine) per portare avanti le proprie personali teorie. E alla fine i risultati d'altronde si son visti, sia quelli di Alves pensionato che quelli della Juve che prova a cambiare mentalità! .asd

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Oct-2006
38,635 posts
16 ore fa, Jimmy ha scritto:

Invece di giudicare il personaggio perché non discutiamo su quello che ha detto? 

Nessuno ha qui una ricetta vincente, non esiste, però se si vuole uscire dal porto sicuro, cioè la serie A, per qualcosa di più grande, bisogna pure rischiare qualcosa. 

Dani non ha fatto altro che scrivere quello che in molti pensano, sul foro e non, sul gioco e sulla mentalità che dovrebbe avere la Juve, soprattutto per comperere con i più grandi. 

 

Cioè... in quel periodo siamo arrivati a fare due finali di CL in tre anni. Ora siccome le abbiamo perse, non abbiamo la "mentalità"... Ma per carità di Dio!
Quale altra Juve aveva più "mentalità" di quella del primo Lippi? A quantre finali arrivò?? E quante ne vinse???
Dai su!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Oct-2008
3,396 posts
Posted (edited)

Premetto che dani alves (scritto volutamente minuscolo) lo odio, per come si è permesso di comportarsi post-finale di Cardiff. E noi, dementi, gli abbiamo anche agevolato la cessione e, non contenti, lo abbiamo anche ringraziato con un post dedicato su Instagram.

 

Premesso questo, le sue parole dovrebbero far riflettere, perchè si parla cmq di uno che ha giocato in una delle squadre più forti e rivoluzionarie di sempre.

 

Penso che l'emblema della sua stagione da noi sia il suo ruolo (che poi credo sia il succo della sua risposta): abbiamo fatto delle partite FANTASTICHE con lui da terzino e con Cuadrado ala dx, nel famoso 4-2-3-1 di Max. Arriviamo in finale e ci snaturiamo, tornando a Dani Alves ala dx e mettendo Barzagli terzino bloccato.

Tutto (secondo me) per la paura di perderla, e per la paura di non avere frecce al nostro arco che potessero cambiare la partita dalla panchina (concetto espresso da Allegri tante volte).

 

QUESTA, è la mentalità Europea che NON abbiamo. QUESTO, per me, si intende con la mentalità all'italiana. QUESTO è il salto di qualità mentale che dobbiamo fare se vogliamo tornare a vincere quella coppa schifosa.

Però se sentiamo Allegri (che io ho amato, e amo tuttora alla follia) continua a ripetere anche a distanza di anni, che quella partita il Real l'ha vinta perchè ha difeso meglio di noi .oddio

Edited by I Love Vladimir Jugovic
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Oct-2008
3,396 posts
Posted (edited)
2 ore fa, Jules ha scritto:

 

Cioè... in quel periodo siamo arrivati a fare due finali di CL in tre anni. Ora siccome le abbiamo perse, non abbiamo la "mentalità"... Ma per carità di Dio!
Quale altra Juve aveva più "mentalità" di quella del primo Lippi? A quantre finali arrivò?? E quante ne vinse???
Dai su!

La Juve del 2015 infatti non l'ha persa per la mentalità, perchè è arrivata in finale giocandosela a viso aperto vs uno dei Barça più forti di sempre, e rischiando anche di vincerla.

E, secondo me, proprio perchè ci siamo arrivati "scarichi" da obblighi di vittoria e da pressioni, che abbiamo fatto un'ottima partita e l'abbiamo persa senza rimpianti.

 

La Juve del 2017 invece è arrivata in finale giocando per tutta la stagione (o meglio: le partite più belle della stagione) in un modo (con Dani Alves + Cuadrado) e sei andato in finale convinto di poterla vincere, ma la paura di perderla ti ha fatto rifugiare nelle solite certezze all'italiana (primo: non prenderle), e ti ha fatto schierare Barzagli terzino dx bloccato e Dani Alves ala dx.

 

Qui, secondo me, c'è la spiegazione a tutti i nostri problemi Europei. Questo personalmente intendo con "mentalità Europea", ed è quello che presumo volesse dire anche dani alves.

Edited by I Love Vladimir Jugovic

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 28-Nov-2018
10,061 posts
9 ore fa, pinturicchio182 ha scritto:

La dice lunga sul fatto che quel terzino in quella stagione in quel ruolo ha svoltato (perché da terzino puro stava oggettivamente soffrendo) sia lui sia la squadra in cui giocava andando a 45 minuti dal triplete? 
 

Perché altrimenti a volte sembra sempre che siamo noi quelli scarsi .asd 


Questa è una leggenda metropolitana.

Dani Alves ha iniziato la stagione da esterno del 3-5-2.

Faceva fatica con quel modulo, non da terzino.

Poi da terzino nella difesa a 4 ha svoltato. Con la doppia sfida contro il Barcellona perfetta, giocata da terzino. Zero gol presi.

E' anche vero che la partita più bella l'ha giocata da esterno alto contro il Monaco. Ma se hai Cuadrado e Dani Alves e puoi farli giocare insieme, li fai giocare insieme. Non inizi a coprirti esclusivamente per la Champions.

Dani Alves ha finito il campionato giocandole tutte da terzino.

Faceva l'esterno alto esclusivamente per la Champions (dalla semifinale in avanti).

Io non voglio sminuire quella grandiosa squadra.

Ma è vero che a volte ci sabotiamo da soli con la mentalità all'italiana.

Il ritorno con l'Ajax lo abbiamo giocato con De Sciglio perché Cancelo aveva fatto un errore grave in difesa all'andata (dimenticandosi che aveva anche confezionato un assist per il nostro unico gol). Massacrato e venduto. 

Spinazzola messo da parte nel suo periodo migliore perché spingeva troppo.

Ora dopo una stagione da 16 assist, ci chiediamo se Cuadrado possa continuare a fare il terzino.


Nel frattempo Sandro è rimasto aggrappato con qualsiasi allenatore facendo il compitino.

Non è normale.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Jun-2005
44,973 posts

Vi posso dire che questa supponenza, questo essere presuntuosi, questa convinzione di essere senza discussione i piu bravi e furbi in questo settore(e purtroppo in tanti altri) ci ha condotto al disastro in cui siamo.

Ma mi raccomando sempre a caxxo duro.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Mar-2010
9,186 posts
1 ora fa, I Love Vladimir Jugovic ha scritto:

La Juve del 2015 infatti non l'ha persa per la mentalità, perchè è arrivata in finale giocandosela a viso aperto vs uno dei Barça più forti di sempre, e rischiando anche di vincerla.

E, secondo me, proprio perchè ci siamo arrivati "scarichi" da obblighi di vittoria e da pressioni, che abbiamo fatto un'ottima partita e l'abbiamo persa senza rimpianti.

 

La Juve del 2017 invece è arrivata in finale giocando per tutta la stagione (o meglio: le partite più belle della stagione) in un modo (con Dani Alves + Cuadrado) e sei andato in finale convinto di poterla vincere, ma la paura di perderla ti ha fatto rifugiare nelle solite certezze all'italiana (primo: non prenderle), e ti ha fatto schierare Barzagli terzino dx bloccato e Dani Alves ala dx.

 

Qui, secondo me, c'è la spiegazione a tutti i nostri problemi Europei. Questo personalmente intendo con "mentalità Europea", ed è quello che presumo volesse dire anche dani alves.

Sono d'accordo sul fatto Barzagli-Alves e sono anche io uno come te che ha amato e ama ancora Max.

 

Nel 2017 siamo arrivati in finale più consapevoli, tutti pensavamo che era la volta buona, abbiamo fatto un annata straordinaria dominando in lungo e in largo. Sapete perchè ci siamo fermati? Perche abbiamo incontrato l'unica squadra più forte. Lo dobbiamo ammettere, non hanno sbagliato un c**** di passaggio in quella partita. Lo ripeto sempre: Alex Sandro che quell'anno sembrava un Frecciarossa sulla fascia a confronto di Marcelo quella sera è diventato un regionale. 

 

Ne leggo tante di teorie su quella partita, tranne quella che per me è la più vera, cioè che erano più forti e hanno meritato di vincere. C'era solo da alzarsi in piedi ed applaudire il Real Madrid quella sera. Sembra che per forza l'abbiamo persa noi quando in realtà l'hanno vinta loro.

 

Tornando a Barzagli-Alves dico che se giocavamo con Cuadrado magari sarebbe finita non 4-1 ma 2-1? Ma sicuramente finchè quelli avrebbero giocato così non l'avresti mai portata a casa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Nov-2020
807 posts
9 ore fa, Dark Wizard ha scritto:

 

il problema è che il milan berlusconiano ha vinto 5 champions, la juve dell'era d'oro sia lippiana che questa?

La juve del trap ha perso malamente ad Atene, ma ha vinto TUTTE le competizioni internazionali:

UEFA, COPPA COPPE, COPPA CAMPIONI, COPPA INTERCONTINENTALE

nei 3 anni d'oro di Platini, mi ricordo che, praticamente, ha perso solo la finale di Atene (sic!), per il resto 3 anni senza sconfitte in Europa

Lippi è partito bene e poi si è perso malamente, ha perso 3 finali di fila contro squadre assolutamente abbordabili

il divario con il Bilan si è creato lì, se ora avessimo 5 CL ( e loro 6...), tutta sta retorica sui meravigliosi e su sacchi sarebbe acqua passata....

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 28-Nov-2018
10,061 posts
12 minuti fa, Peaky Blinders ha scritto:

Ne leggo tante di teorie su quella partita, tranne quella che per me è la più vera, cioè che erano più forti e hanno meritato di vincere. C'era solo da alzarsi in piedi ed applaudire il Real Madrid quella sera. Sembra che per forza l'abbiamo persa noi quando in realtà l'hanno vinta loro.


Questo è verissimo. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Nov-2020
807 posts
13 ore fa, Dark Wizard ha scritto:

 

ed anche lippi ha affrontato le finali, sopratutto le ultime 2 in modo a dir poco sbagliato... ricordo solo io montero messo a sinistra col milan sa solo Dio il perchè? nella stessa partita roche junior era infortunato in campo , praticamente il milan era in 10 e la juve rinunciò ad attaccare lo stesso....

 

la juve storicamente ha fatto sempre bene fino alle finali, poi si è persa, per PAURA, per mancanza di mentalità propositiva, per ansia da prestazione.

parole sante!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...