Jump to content
dyldog

È MORTO GIAMPIERO BONIPERTI

Recommended Posts

Joined: 20-Apr-2008
1,303 posts

R.I.P. Leggenda Juventina

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-May-2006
41 posts

Sono del 66 ed ho quindi vissuto tutti  gli anni della sua presidenza. La Juventinità fatta persona. Oggi è un giorno molto triste. Buon viaggio Presidente, l'Avvocato ti sta aspettando e potrai anche rivedere il tuo tanto amato Gaetano.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Dec-2006
18,554 posts

Screenshot_20210618-100250_Facebook.jpg.9a26b7d6c06c77cc5286604e5e118eea.jpg

  • Like 8
  • Thanks 3
  • Sad 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 20-Jul-2006
6,025 posts

La juventinità fatta in persona, basta questo per descrivere Boniperti, notizia tristissima per chi ha a cuore i nostri colori, riposa in pace grandissimo Giampiero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-May-2006
5,492 posts

Sono arrivate le condoglianze via twitter sia della Fiorentina sia dell'inter 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-May-2008
27 posts

Questa è una di quelle notizie che non  si vorrebbero mai sentire: con Boniperti se ne va un grande interprete della storia della Juventus, una persona che ne ha incarnato profondamente lo stile sia da giocatore che da dirigente.

Mi sono innamorato della Juve quando, ancora bambinetto, all'inizio degli anni '50 sentivo le radiocronache di Nicolò Carosio e fantasticavo su quel campione che vestiva la maglia bianconera o quella azzurra; ho vissuto le stagioni  prestigiose della sua presidenza e  ho sofferto la sua mancanza quando mi rendevo conto che la dirigenza del momento avrebbe avuto ancora bisogno di un uomo come Boniperti.

Da oggi potrà ritrovare i suoi compagni di un tempo e tutti i grandi campioni che lo hanno preceduto nel lungo viaggio al quale anche tutti noi, prima o poi, dovremo prendere parte: da oggi nel cielo juventino risplende una nuova stella che illuminerà il cammino della nostra squadra per gli anni a venire.

Buon viaggio al nostro indimenticabile Presidente, con l'augurio che la terra gli sia leggera e che possa riposare in pace per sempre.

 

  • Like 7

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Jan-2011
18,707 posts

Tristezza!
Un personaggio meraviglioso e in più fondamentale nella nostra storia.
Ci mancherà.
Grazie di tutto.
Riposi in pace.

Inviato dalla cima dell'autostima di Demiral con Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Jun-2005
45,980 posts

E arrivano quei giorni che anche se c'è il sole fuori ti fanno sentire freddo...

Sono sinceramente molto triste,

Un pezzo enorme della nostra storia se ne va...

Ciao Giampiero

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Jan-2007
557 posts

Grazie Presidente, sei stato unico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Apr-2008
50,168 posts
7 minuti fa, Ritchieb ha scritto:

Sono arrivate le condoglianze via twitter sia della Fiorentina sia dell'inter 

Anche del Torino 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Jun-2005
4,660 posts

Il PRESIDENTE... Il mio presidente... 

Buon viaggio Giampiero... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-May-2006
5,262 posts

qualcuno  apra un topic sugli aneddoti su Boniperti.......ce ne sono tantissimi da raccontare

 

..sarebbe bello raccoglierli in un solo post.......

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Feb-2006
19,417 posts
Posted (edited)

Juventus Football Club 1978-1979 - Wikiwand

 

In questi casi, le parole valgono sempre poco.

Penso che chiunque abbia, vissuto  la sua juve,(io dall' 84 con coscienza tifosa)può comprendere appieno quanto è cambiato questo sport e con esso la società in cui stiamo vivendo..Boniperti, poi ha saputo incarnare più di chiunque altro quei veri valori  che fanno della Juventus(la vittoria più bella? la prossima!)un club dai tratti nobiliari...Dopo come in tutte le grandi storie, può aver avuto anche lui, dei passi falsi(vedi le prese di posizione su calciopoli, dove fece prevalere le personali antipatie nei confronti di..)ma il suo" font", resterà impresso in eterno insieme  a tutta l'argenteria.R.I.P PRESIDENTE!

 

 

 

Edited by MadJ1897
  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Jan-2011
35 posts

Addio caro Presidente, immenso rispetto nei tuoi confronti. Juventino vero. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-May-2006
5,262 posts
10 minuti fa, Ritchieb ha scritto:

Sono arrivate le condoglianze via twitter sia della Fiorentina sia dell'inter 

...personaggio e persona che trascende dal tifo.........

 

...lo si poteva non vedere di buon occhio xche' juventino ma l integrita' morale della persona  , il rispetto per l avversario penso sia riconosciuta da chiunque

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Aug-2019
2,935 posts

Grandissimo Boniperti, personaggio indelebile della storia Juventina, icona, grande conoscitore di calcio ed uomo di un'epoca che non c'è più, o forse non c'è mai stata ed è questo che lo rende unico. 

Riposa in pace. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-Jun-2008
34,088 posts

Se ne va una leggenda.

Ciao Presidente

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Jun-2005
3,612 posts

"La Juve non è soltanto la squadra del mio cuore. È il mio cuore."

Grazie Presidente, fino alla fine. 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Nov-2011
3,765 posts

Boniperti, l'ultima intervista: «La Juve non è nel mio cuore, è il mio cuore»

 

Nel 2018, nel giorno del suo novantesimo compleanno, uscì l'ultima intervista su Tuttosport: «Senta, la Juve può giocare bene o meno bene, ma io quando vedo un giocatore che indossa quella maglia tifo per lui, è più forte di me, è un legame indissolubile»

 

di Guido Vaciago

Il 4 luglio del 2018, nel giorno del suo novantesimo compleanno, uscì l'ultima intervista su Tuttosport realizzata da Marina Salvetti e Guido Vaciago. La ripubblichiamo integralmente.

 

Presidente, le piace questa Juventus? Giampiero Boniperti sospira, quasi a lasciare intendere che la domanda posta a lui quasi non ha senso. «Senta, può giocare bene o meno bene, ma io quando vedo un giocatore che indossa quella maglia tifo per lui, è più forte di me, è un legame indissolubile». La leggenda bianconera compie 90 anni, non parla volentieri, ma non tradisce il suo cuore a strisce bianche e nere. «Allo stadio non vado più ma non perdo mai la partita in televisione, le vedo veramente tutte. E ovviamente sono felice se vince e non mi piace vederla perdere». L’uomo ha sempre incarnato l’essenza della juventinità. Tifoso da bambino, giocatore da quando era adolescente, presidente da adulto: un percorso dritto e coerente come la sua persona, carismatica e iconica per milioni di juventini.
Boniperti ha attraversato le epoche della Juventus e del nostro Paese, con il pragmatismo contadino di cui non solo non si è mai vergognato, ma ha fatto sempre tesoro, e con lo stile che gli permetteva di dialogare con Gianni Agnelli, insieme al quale ha formato una coppia indissolubile il cui ricordo fa sciogliere qualsiasi tifoso sopra i quarant'anni e inorgoglire tutto il popolo bianconero.
«La Juve non è soltanto la squadra del mio cuore. E' il mio cuore», ripete sempre. Uno dei suoi aforismi preferiti e forse il più romantico. Meno conosciuto di quello divenuto così immortale da essere citato in continuazione ed essere perfino stampato sul colletto della maglia nella stagione 2013-14: «Vincere non è importante. E' l’unica cosa che conta». La summa dello juventinismo (figlia di una frase analoga pronunciata da Vince Lombardi, coach dei Green Bay Packers, grande team della Nfl Anni 60) e spesso male interpretata. Perché non è uno slogan arrogante, ma una filosofia di vita che, in fondo, è figlia di un’altra pepita di saggezza con cui il senatore Giovanni Agnelli, fondatore della Fiat, aveva impostato il suo modo di lavorare: «Una cosa fatta bene può sempre essere fatta meglio».
Qui infatti non c’entra il barone De Coubertin, apparentemente sbeffeggiato dalla smania di arrivare primi dei bianconeri, perché la concezione del mondo juventina è un austero e continuo tendere alla perfezione, o quanto meno al miglioramento o al raggiungimento di qualcosa più in là, senza accontentarsi mai e senza mai sbracare in nome della sobrieta? sabauda. E' lo sport inteso come ricerca di confini sempre nuovi e, soprattutto, come storia infinita che trova continuita? fra le generazioni. Un po’ come Giusto Gervasutti, l’immenso alpinista degli Anni 30 e 40, che dopo ogni sua grande conquista, in cima alla vetta, veniva pervaso da una pro-fonda malinconia e riusciva a placarla solo cercando con gli occhi altre vette da conquistare. Boniperti, da presidente, era vittima della stessa mania e altro che pullman scoperto! I giocatori delle sue Juventus ricordano sorridendo le loro feste per gli scudetti o le coppe: «Arrivava nello spogliatoio con la bottiglia di spumante. Stappava, brindava e un minuto dopo il cin cin era lì che sottolineava le fasi della stagione più critiche, gli errori da non commettere più, gli obiettivi per la stagione successiva». Pancia piena? No, con Boniperti non avevi il tempo di riempirla. E quello spirito è stato tramandato e periodicamente rinasce nei cicli vincenti bianconeri, come quello che sta vivendo la societa? juventina, spinta dalla famelica voglia di vincere di stampo bonipertiano.
Lui che da giocatore aveva iniziato da spettatore privilegiato e ammirato dell’epopea del Grande Torino, del quale fu fiero rivale, ma anche amico. Poi toccò anche a lui vincere e trionfare con le scarpe chiodate ai piedi. Quelle che consegno? al magazziniere il 10 giugno del 1961: «Tienile tu, a me non servono più». Inutile l’insistenza di Gianni Agnelli, aveva deciso di ritirarsi e non tornò indietro. Spiegando, più avanti, nella sua autobiografia: «La Juve, il sogno della mia vita. La sognavo davvero. Perché io, che portavo all’occhiello il distintivo bianconero, avevo in quegli anni un solo desiderio: giocare almeno una partita di Serie A con la maglia bianconera. Me ne sarebbe bastata una, ero sicuro, per essere felice per sempre. E' andata meglio: in campionato ne ho giocate 444. Ho fatto la mia parte senza sacrifici. Perché ho dato quello che avevo dentro. Sono un uomo felice». Anche adesso, alla soglia dei 90 anni: «Un regalo? Non chiedo nulla, ho avuto già tanto». Auguri presidente.

  • Like 5
  • Thanks 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Jun-2007
741 posts

credo che sia il caso di far partire una sorta di petizione on line per proporre alla società l'intitolazione delle strutture alla continassa a Boniperti.

  • Like 3
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-May-2008
7,855 posts

Un altro pezzo della mia (della nostra) giovinezza che se ne va in cielo. Là dove riposano gli eroi.

Addio Presidente. Eri LA Juve.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
3,064 posts

Giampiero Boniperti: una vita spesa per la Juventus. Ciao Presidente!
di Valerio Vitali | Giugno 18, 2021


Il mondo Juventus stamattina si è svegliato scosso dall’addio di Giampiero Boniperti. Lui, simbolo e portatore nel mondo dello stile Juve, forse davvero il primo a farlo davvero oltre all’immortale figura dell’Avvocato. Un “primus inter pares” nella lunghissima e gloriosa storia bianconera. Riuscire a rappresentare un club così importante in Italia e nel mondo è cosa che in molti calciatori sono riusciti a fare, ma farlo da giocatore prima e da presidente poi lo ha relegato nell’empireo della Juventus per sempre. Oggi, insieme a lui, se ne va davvero un pezzo della nostra bandiera.

Nel “sentiment” di cordoglio e di ricordo che si attanaglia come una nube sulla Juventus, è doveroso ricordare quella che per tutti resta LA frase di riferimento per tutti noi: “Vincere non è importante, è l’unica cosa che conta”. Una frase che solo gli juventini possono capire e gli altri, al massimo provare a storpiarne il significato, non comprendendolo fino in fondo. In queste poche parole c’è tutta l’essenza della Juventus, da cui Boniperti si era fatto assorbire completamente. Da bambino tifoso prima, da calciatore e campione in campo poi e da presidente successivamente.

Un totale e completo assorbimento che lo stesso “Presidentissimo” aveva fatto intendere nella serata di inaugurazione dell’allora Juventus Stadium:

“Perché quando esprimi un pensiero, e quel pensiero diventa parte del DNA della società a cui hai dedicato la vita, vuol dire che il tuo carattere ne è diventato identità e modo di essere. Per sempre”. 

In quella notte magica, dove tutto aveva il sapore di un nuovo inizio, di un nuovo ciclo, Boniperti era là, fianco a fianco ad un altro gran bel pezzo di bandiera juventina, Alessandro del Piero. C’è sempre stato, il Presidente, in ogni grande ciclo e in ogni grande rinascita storica della Juventus. Nel periodo post bellico con Charles e Sivori a formare il primo vero grande tridente della storia del calcio, da presidente nella Juve più iconica forse di sempre, quella guidata da Trapattoni.

Si è portato dentro di sé dolori immensi, come la prematura scomparsa di Gaetano Scirea e la strage insensata di quel giorno di maggio allo stadio Heysel. C’è sempre stato Giampiero Boniperti per la Juve, si è speso per questa maglia e per questi colori come nessun’altro mai, unendo professionalità e romanticismo, serietà ma anche e, soprattutto, attaccamento.

 

Ciao Presidente, buon viaggio.

 

Fino Alla Fine.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
3,064 posts

dite che la FIGC permetterà il minuto di silenzio contro il Galles, o come per Anastasi non c'è il tempo?

'

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Oct-2008
11,633 posts

Ciao Marisa 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-May-2006
3,359 posts

Un enorme pezzo della nostra Storia...

 

R.I.P Presidente.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...