Jump to content
Morpheus ©

[ UEFA Champions League ] Zenit S. Pietroburgo - Juventus 0-1

I sondaggi di tifosibianconeri.com  

129 members have voted

  1. 1. Chi è stato per voi il migliore in campo?

    • SZCZESNY
      1
    • DE SCIGLIO
      72
    • BONUCCI
      6
    • DE LIGT
      19
    • ALEX SANDRO
      1
    • LOCATELLI
      1
    • BENTANCUR
      3
    • McKENNIE
      2
    • CHIESA
      0
    • BERNARDESCHI
      2
    • MORATA
      0
    • CUADRADO
      0
    • KULUSEVSKI
      8
    • ARTHUR
      4
    • KEAN
      1
    • RAMSEY
      7


Recommended Posts

Joined: 03-Nov-2006
4,030 posts
7 minuti fa, torino juventina ha scritto:

 

Non corcordo per nulla .asd

 

a me questo fatto che sta andando per la maggiore in questi giorni, ossia che giocare bene equivale a vincere 1-0 punto e basta fa abbastanza ridere.

 

ci ricordiamo di un Juve-Roma di qualche anno fa? finì 3-2, nel 2014 mi pare

per me quella fu una partita giocata bene, nonostante i 2 gol subiti (1 su rigore)

una partita con grande intensità di gioco, giocata anche bene tatticamente.

Giocata INFINITAMENTE meglio delle ultime nostre uscite quest'anno, nonostante gli 1-0 che tanto piacciono.....

Se subisci 1 o 2 gol può anche essere per merito degli avversari eh, non necessariamente vuol dire che stai facendo schifo in fase difensiva.

 

eppure a leggere qui pare che la partita perfetta sia tipo quella di ieri sera o quella contro la stessa Roma di qualche giorno fa.

Tra l'altro vorrei ricordare che Szczesny ha parato un rigore.... non lo avesse parato quindi i giudizi, avendo preso un gol sarebbero stati diametralmente opposti giusto?

 

sarei tanto curioso di sapere quanti qui dentro se dovessero scegliere rivedrebbero più volentieri un Juve-Roma del 2014, o lo Juve-Roma di 4 giorni fa .asd

Visione di calcio diametralmente opposta .asd 

 

Diciamo che nel calcio, fare gol è la cosa più difficile da fare in campo.

Non ha senso impostare la squadra in modo da rendere più facile agli avversari la cosa più difficile (fare gol, appunto)

 

Portando all'estremo, un 3 a 2 significa che da una parte e dall'altra, in campo sono stati commessi degli errori. Almeno 5, nello specifico. Poi non è esattamente così, perchè c'è anche tanta casualità in quello che succede in campo, oltre all'intervento dei fuoriclasse (che tali sono proprio perchè possono eludere la tattica avversaria con la giocata sopraffina) e non è corretto dire che sempre, in ogni caso, il gol preso può essere evitato.

Ciononostante, pensiamoci bene, una stagione in cui ad ogni partita prendi almeno un gol, mediamente non porterà mai ad un esito positivo. Perchè capiterà il momento in cui non riuscirai a segnare almeno 2 gol, e l'abbiamo visto.

Le squadre si costruiscono a partire dalla difesa. Poi si migliorano, cercando di segnare sempre di più.

 

una partita con grande intensità di gioco, giocata anche bene tatticamente.

Ecco, dire questo riguardo ad un 3-2 per me è impossibile. E' proprio un ossimoro, non puoi aver giocato bene tatticamente ed aver preso 2 o 3 gol. Non torna.

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Mar-2021
1,100 posts

Edit

 

Edited by TheMask

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Mar-2021
1,100 posts
9 minuti fa, torino juventina ha scritto:

 

si, espulsione di Mandzukic (inventata) a partita iniziata da 20 minuti circa.

 

Peggio ancora, in casi come questo devi vincere assolutamente solo 1-0, sennò non va bene

 

E chi era l'allenatore? Non ricordo... .penso

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Nov-2018
6,698 posts
1 minuto fa, Strato ha scritto:

Visione di calcio diametralmente opposta .asd 

 

Diciamo che nel calcio, fare gol è la cosa più difficile da fare in campo.

Non ha senso impostare la squadra in modo da rendere più facile agli avversari la cosa più difficile (fare gol, appunto)

 

Portando all'estremo, un 3 a 2 significa che da una parte e dall'altra, in campo sono stati commessi degli errori. Almeno 5, nello specifico. Poi non è esattamente così, perchè c'è anche tanta casualità in quello che succede in campo, oltre all'intervento dei fuoriclasse (che tali sono proprio perchè possono eludere la tattica avversaria con la giocata sopraffina) e non è corretto dire che sempre, in ogni caso, il gol preso può essere evitato.

Ciononostante, pensiamoci bene, una stagione in cui ad ogni partita prendi almeno un gol, mediamente non porterà mai ad un esito positivo. Perchè capiterà il momento in cui non riuscirai a segnare almeno 2 gol, e l'abbiamo visto.

Le squadre si costruiscono a partire dalla difesa. Poi si migliorano, cercando di segnare sempre di più.

 

 

 

Ecco, dire questo riguardo ad un 3-2 per me è impossibile. E' proprio un ossimoro, non puoi aver giocato bene tatticamente ed aver preso 2 o 3 gol. Non torna.

 

Ma come non torna?

uno di quei 2 gol arrivò da un rigore, esattamente come successo 4 giorni fa dove invece fu parato da Szczesny.

e già sarebbe stato 1 gol preso anche domenica.

Ripeto, a volte prendere gol può anche essere merito esclusivo degli avversari, non necessariamente aver fatto male in fase difensiva.

 

quindi per te lo Juve-Roma del 2014 non può esser stata giocata bene tatticamente per la differenza potenziale di 1 solo gol subito, mentre lo Juve-Roma di 4 giorni fa è stata la partita perfetta perchè Veretout a differenza di Totti ha tirato un rigore di me.r.da ?

 

No dai, non ci voglio credere....

 

Ti invito, se ne hai la possibilità a rivedere le 2 partite .asd

Scoprirari che oltre ad esserci un tasso tecnico ben più elevato negli interpreti in entrambe le squadre (specie la Juve) fu una partita giocata estremamente meglio, sotto ogni punto di vista.

 

Questa che giocare bene equivale a vincere 1-0, senza offesa, è una ca.g.ata pazzesca .asd (cit.)

 

Voglio anche ricordare un Juve-Fiorentina sempre 3-2 nel 1994, quella del gol fantastico di Del Piero.

 

Ma sfido davvero chiunque ad affermare che abbiamo giocato meglio ieri sera piuttosto che quel Juve-Roma del 2014, o quel Juve-Fiorentina del '94

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Nov-2018
6,698 posts
9 minuti fa, TheMask ha scritto:

 

E chi era l'allenatore? Non ricordo... .penso

 

Lo stesso .asd

 

ma si vede che quel giorno si era distratto e gli ha permesso di fare più di 1 gol

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-Sep-2007
54,921 posts
5 ore fa, Audemars ha scritto:

Ok, va bene…l’esordiente Pirlo con il monte ingaggi più alto della serie A avrebbe dovuto vincere, scudo, coppa Italia, supercoppa e almeno i quarti di CL. 
Il Benza manco lo nomino perché con la storia del bel gioco per molti avrebbe dovuto alzare come minimo anche la CL

Allegri invece santo subito, sangue dalle rape, povero ha la rosa scarsa sta facendo le nozze con i fichi secchi, mago della panchina se arriva quarto gli facciamo un monumento in piazza CLN vicino alle fontane 

Siete fantastici .asd

 

per onestà, Pirlo e Sarri avevano un certo Ronaldo che più di qualche castagna dal fuoco l'ha tolta ad entrambi 

Edited by chees_9àin
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Nov-2006
4,030 posts
5 minuti fa, torino juventina ha scritto:

 

Ma come non torna?

uno di quei 2 gol arrivò da un rigore, esattamente come successo 4 giorni fa dove invece fu parato da Szczesny.

e già sarebbe stato 1 gol preso anche domenica.

Ripeto, a volte prendere gol può anche essere merito esclusivo degli avversari, non necessariamente aver fatto male in fase difensiva.

 

Ma guarda che un rigore lo prendi perchè hai commesso degli errori eh, mica capita per caso .asd 

Hai sbagliato a difendere e ti è scappato l'attaccante avversario, o hai commesso fallo nel tentativo di difendere, e simili. A meno che tu non sia contro il fuoriclasse che da solo elude tutta la tua difesa, e ti costringe al fallo in area (perchè il tuo difensore ha sbagliato l'intervento). Ma non succede mica così spesso .asd 

 

5 minuti fa, torino juventina ha scritto:

 

quindi per te lo Juve-Roma del 2014 non può esser stata giocata bene tatticamente per la differenza potenziale di 1 solo gol subito, mentre lo Juve-Roma di 4 giorni fa è stata la partita perfetta perchè Veretout a differenza di Totti ha tirato un rigore di me.r.da ?

 

No dai, non ci voglio credere....

 

Eh? Non ho capito e non sto facendo confronti diretti tra partite, cerchiamo di fare un po' di chiarezza .asd 

Non sto dicendo che Juve Roma 2021 sia stata perfetta tatticamente, nè che bisogna sempre vincere 1 - 0. Questo è un altro film che sembra stia andando in onda un po' troppo spesso, quello che si dice realmente è che "va bene anche vincere 1 - 0", se comunque hai avuto il controllo della partita. 

 

Ovvio che se vinci 2 a 0 è meglio .asd 

2 a 1 dipende, ma preferirei l'1 a 0 .asd 

  

Semplicemente, come linea guida generale, prendere anche solo un gol a partita è impensabile, se vuoi alla fine della stagione vincere qualcosa. Gli avversari possono essere bravi, ma questo non vuol dire che tu non debba esserlo altrettanto a difenderti. La partita deve essere controllata da chi è più forte. Prendere 2 gol vuol dire che almeno in 2 momenti non sei stato in grado di gestire al meglio la partita, sei stato troppo in balìa degli avversari, e non va bene.

 

5 minuti fa, torino juventina ha scritto:

 

Ti invito, se ne hai la possibilità a rivedere le 2 partite .asd

Scoprirari che oltre ad esserci un tasso tecnico ben più elevato negli interpreti in entrambe le squadre (specie la Juve) fu una partita giocata estremamente meglio, sotto ogni punto di vista.

 

Questa che giocare bene equivale a vincere 1-0, senza offesa, è una ca.g.ata pazzesca .asd (cit.)

 

Voglio anche ricordare un Juve-Fiorentina sempre 3-2 nel 1994, quella del gol fantastico di Del Piero.

 

Ma sfido davvero chiunque ad affermare che abbiamo giocato meglio ieri sera piuttosto che quel Juve-Roma del 2014, o quel Juve-Fiorentina del '94

Eddaje .asd 

non serve al ragionamento citare partite singole, una peraltro di 20 anni fa .asd 

Qua si parla di come un allenatore deve costruire una squadra che possa essere costante nei risultati nell'arco di un'intera stagione o più. E non ce la fai, non ce la puoi fare ad esserlo, se pigli un gol a partita .asd 

 

Certo, tutto questo - forse avrei dovuto specificarlo prima - parlando di squadre che bene o male non hanno grossi squilibri qualitativi tra loro .asd 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Nov-2005
4,988 posts
21 minuti fa, Strato ha scritto:

 

Ma guarda che un rigore lo prendi perchè hai commesso degli errori eh, mica capita per caso .asd 

Hai sbagliato a difendere e ti è scappato l'attaccante avversario, o hai commesso fallo nel tentativo di difendere, e simili. A meno che tu non sia contro il fuoriclasse che da solo elude tutta la tua difesa, e ti costringe al fallo in area (perchè il tuo difensore ha sbagliato l'intervento). Ma non succede mica così spesso .asd 

 

 

Eh? Non ho capito e non sto facendo confronti diretti tra partite, cerchiamo di fare un po' di chiarezza .asd 

Non sto dicendo che Juve Roma 2021 sia stata perfetta tatticamente, nè che bisogna sempre vincere 1 - 0. Questo è un altro film che sembra stia andando in onda un po' troppo spesso, quello che si dice realmente è che "va bene anche vincere 1 - 0", se comunque hai avuto il controllo della partita. 

 

Ovvio che se vinci 2 a 0 è meglio .asd 

2 a 1 dipende, ma preferirei l'1 a 0 .asd 

  

Semplicemente, come linea guida generale, prendere anche solo un gol a partita è impensabile, se vuoi alla fine della stagione vincere qualcosa. Gli avversari possono essere bravi, ma questo non vuol dire che tu non debba esserlo altrettanto a difenderti. La partita deve essere controllata da chi è più forte. Prendere 2 gol vuol dire che almeno in 2 momenti non sei stato in grado di gestire al meglio la partita, sei stato troppo in balìa degli avversari, e non va bene.

 

Eddaje .asd 

non serve al ragionamento citare partite singole, una peraltro di 20 anni fa .asd 

Qua si parla di come un allenatore deve costruire una squadra che possa essere costante nei risultati nell'arco di un'intera stagione o più. E non ce la fai, non ce la puoi fare ad esserlo, se pigli un gol a partita .asd 

 

Certo, tutto questo - forse avrei dovuto specificarlo prima - parlando di squadre che bene o male non hanno grossi squilibri qualitativi tra loro .asd 

 

La farei molto più semplice.

Se sei più forte delle avversarie, la maggioranza delle partite le vinci agevolmente a prescindere dal risultato.

Per essere più chiari, vincerai senza soffrire o soffrendo poco.

 

Come per il discorso da te indicato, ovvero che è giustamente impensabile ottenere risultati vincenti se si subisce gol ad ogni partita, allo stesso modo è impensabile ottenere risultati se ogni partita deve essere vinta con sofferenza.

Qualche partita è normale sia da combattere con il coltello fra i denti...tutte, o la maggioranza, non ti consentiranno invece di raggiungere traguardi importanti.

 

E questo a prescindere dalla tattica che si intende adottare....significherebbe semplicemente non essere la squadra più forte.

 

 

 

Edited by Vespa76
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Sep-2021
120 posts
4 ore fa, clic ha scritto:

...ripeto ......io come credo tanti tifosi Juventini vuole vedere in primis  la Juventus vincere.........come non importa...

....costruire il bel gioco alla juve vuol dire passare stagioni magari senza vincere nulla ( lo abbiamo visto )....ed abbiamo visto la reazione di voi profeti del bel gioco subito con out su tutto

.....

Chi voleva suicidarsi per un quarto posto dopo 9 scudetti erano le vedove del fantino 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 25-May-2019
7,956 posts

Allora, partita esteticamente brutta. Penso proprio che la Juventus (direi pure lo Zenit) l'abbiano preparata così. Passi per noi, in quanto a punteggio pieno e nessun obbligo di vittoria, ma i Russi sono stati deludenti. Detto questo, adesso la Juventus ha una organizzazione di alto livello, siamo Squadra, non subiamo praticamente nulla. Costruiamo il giusto ed è qui la nota dolente: NON abbiamo un centravanti degno di questo nome. Morata non è in grado di farlo, Kean ha tanti difetti, ma almeno sta in area, lo Spagnolo nemmeno ci prova a metterci piede. Il goal, peraltro Molto bello, di Kulusevski è venuto perchè in area avevamo presenza  e guardacaso Morata non era in campo. I Migliori: De Ligt, McKennie, Bentancur e De Sciglio. I Peggiori: Locatelli, Alex Sandro (non ha giocato male, ma poco brillante), Bonucci e Morata. Adesso prepariamo bene la partita di Domenica sera e via così.

Edited by Andystars
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Sep-2021
120 posts
3 ore fa, Jules ha scritto:

 

Ecco... se c'era una cosa che davvero non mi mancava era leggere post contenenti allegriani, sarriani, contiani, marziani, catzodicani...
Se non sei depresso dal giuoco, ti deprimono qui. Sempre soffrire bisogna, 'nsomma!

Non dirlo a me

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Nov-2006
4,030 posts
14 minuti fa, Vespa76 ha scritto:

 

La farei molto più semplice.

Se sei più forte delle avversarie, la maggioranza delle partite le vinci agevolmente a prescindere dal risultato.

Per essere più chiari, vincerai senza soffrire o soffrendo poco.

 

Come per il discorso da te indicato, ovvero che è giustamente impensabile ottenere risultati vincenti se si subisce gol ad ogni partita, allo stesso modo è impensabile ottenere risultati se ogni partita deve essere vinta con sofferenza.

Qualche partita è normale sia da combattere con il coltello fra i denti...tutte, o la maggioranza, non ti consentiranno invece di raggiungere traguardi importanti.

 

E questo a prescindere dalla tattica che si intende adottare....significherebbe semplicemente non essere la squadra più forte.

Molto giusto.

Ma qui si apre un altro ramo del discorso, molto interessante a parer mio. 

 

Credo ci sia una netta discrepanza tra le parti attorno al concetto di "soffrire in campo". Infatti non è detto che le partite che finiscono 1-0 siano partite sofferte. 

Se comunque hai il controllo del match - controllo che puoi esercitare in tanti modi, anche semplicemente costringendo gli avversari ad un possesso palla sterile - io non posso definirla a prescindere come una sofferenza. Le partite in cui gli avversari non riuscirebbero a segnare neanche con le mani sono molto più in controllo di quanto non appaia.

 

Certo, sono comunque esposte a rischi, proprio perchè nel calcio l'imprevedibile è dietro l'angolo, e per questo non bisogna accontentarsi dell' 1-0.

 

Ma ciononostante, è il punto da cui partire.

 

 

 

Edited by Strato
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Nov-2018
6,698 posts
1 ora fa, Strato ha scritto:

 

Ma guarda che un rigore lo prendi perchè hai commesso degli errori eh, mica capita per caso .asd 

Hai sbagliato a difendere e ti è scappato l'attaccante avversario, o hai commesso fallo nel tentativo di difendere, e simili. A meno che tu non sia contro il fuoriclasse che da solo elude tutta la tua difesa, e ti costringe al fallo in area (perchè il tuo difensore ha sbagliato l'intervento). Ma non succede mica così spesso .asd 

 

 

Eh? Non ho capito e non sto facendo confronti diretti tra partite, cerchiamo di fare un po' di chiarezza .asd 

Non sto dicendo che Juve Roma 2021 sia stata perfetta tatticamente, nè che bisogna sempre vincere 1 - 0. Questo è un altro film che sembra stia andando in onda un po' troppo spesso, quello che si dice realmente è che "va bene anche vincere 1 - 0", se comunque hai avuto il controllo della partita. 

 

Ovvio che se vinci 2 a 0 è meglio .asd 

2 a 1 dipende, ma preferirei l'1 a 0 .asd 

  

Semplicemente, come linea guida generale, prendere anche solo un gol a partita è impensabile, se vuoi alla fine della stagione vincere qualcosa. Gli avversari possono essere bravi, ma questo non vuol dire che tu non debba esserlo altrettanto a difenderti. La partita deve essere controllata da chi è più forte. Prendere 2 gol vuol dire che almeno in 2 momenti non sei stato in grado di gestire al meglio la partita, sei stato troppo in balìa degli avversari, e non va bene.

 

Eddaje .asd 

non serve al ragionamento citare partite singole, una peraltro di 20 anni fa .asd 

Qua si parla di come un allenatore deve costruire una squadra che possa essere costante nei risultati nell'arco di un'intera stagione o più. E non ce la fai, non ce la puoi fare ad esserlo, se pigli un gol a partita .asd 

 

Certo, tutto questo - forse avrei dovuto specificarlo prima - parlando di squadre che bene o male non hanno grossi squilibri qualitativi tra loro .asd 

Avevo preso quelle 2 partite solo per far degli esempi.

Potevo citare anche partite sempre vinte ugualmente 1-0 ma giocate decisamente meglio che le ultime recenti.

Cioè voglio dire non fossilizziamoci sul risultato della singola partita.

In ogni caso, rimango assolutamente convinto che chiunque riguarderebbe ben più volentieri le partite portate ad esempio piuttosto che quella di ieri sera.

So che non verrà mai ammesso, ma non ce ne bisogno .asd

 

Non sono del tutto d'accordo sul fatto che se subisci un gol di media a partita farai fatica ad avere costanza di risultati e quindi a vincere.

Contrariamente a quel che si crede, perché è una delle tante leggende metropolitane, non è assolutamente vero che vince sempre la squadra che subisce meno gol.

Negli ultimi 30/40 anni è quasi equamente divisa la parte di squadre che hanno vinto il campionato subendo meno gol con quelle che lo hanno vinto pur non avendo la miglior difesa.

Su 40 campionati 22/23 volte ha vinto la squadra che ha subito meno gol, 17/18 volte lo ha vinto una squadra che non ha subito meno gol delle altre.

 

Verificare per credere .asd

 

Poi è abbastanza ovvio che la squadra vincente debba per forza di cose avere numeri migliori delle altre eh.

Che siano meno gol subiti o più gol fatti o entrambi.

Dipende tanto anche dai vari campionati e dalle forze in campo.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Nov-2006
4,030 posts
1 ora fa, torino juventina ha scritto:

Avevo preso quelle 2 partite solo per far degli esempi.

Potevo citare anche partite sempre vinte ugualmente 1-0 ma giocate decisamente meglio che le ultime recenti.

Cioè voglio dire non fossilizziamoci sul risultato della singola partita.

In ogni caso, rimango assolutamente convinto che chiunque riguarderebbe ben più volentieri le partite portate ad esempio piuttosto che quella di ieri sera.

So che non verrà mai ammesso, ma non ce ne bisogno .asd

Beh fermo restando che personalmente non mi riguarderei mai una partita per intero .asd 

non credo che la voglia che una partita fa scaturire di essere riguardata sia qualcosa di cui allenatore deve tener conto .asd 

 

Cita

 

Non sono del tutto d'accordo sul fatto che se subisci un gol di media a partita farai fatica ad avere costanza di risultati e quindi a vincere.

Contrariamente a quel che si crede, perché è una delle tante leggende metropolitane, non è assolutamente vero che vince sempre la squadra che subisce meno gol.

Negli ultimi 30/40 anni è quasi equamente divisa la parte di squadre che hanno vinto il campionato subendo meno gol con quelle che lo hanno vinto pur non avendo la miglior difesa.

Su 40 campionati 22/23 volte ha vinto la squadra che ha subito meno gol, 17/18 volte lo ha vinto una squadra che non ha subito meno gol delle altre.

 

Verificare per credere .asd

 

Può eventualmente non essere la migliore, ma di sicuro deve essere tra le migliori ;) 

 

Cita

 

Poi è abbastanza ovvio che la squadra vincente debba per forza di cose avere numeri migliori delle altre eh.

Che siano meno gol subiti o più gol fatti o entrambi.

Dipende tanto anche dai vari campionati e dalle forze in campo.

 

Ma infatti a me stupisce proprio questo, è ovvio cercare di avere i numeri migliori .asd 

Però sei lo fai rischi di passare per str**** perchè ignori l'estetica .asd 

Edited by Strato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Apr-2006
125,114 posts

images?q=tbn:ANd9GcTRpj1RcEjjGbP0Ptg6aHR

 

 

 

   

     ZENIT - JUVENTUS      

 

  ........  

        .....          FC Zenit - Estadísticas - Infoatleti    0-1  105px-Juventus_FC_2017_logo.png                                

 

Dejan Kulusevski 87'  

              

 

              

 

 

          Champions League - Girone H - 3^ giornata              

 

 Mercoledí, 20 ottobre 2020 - ore 21:00 

Gazprom Arena - San Pietroburgo 
Arbitro: Sandro Schärer (Svizzera)

 

 

 

Allegri: “Oggi abbiamo giocato male e abbiamo vinto”

Max-Allegri-2.jpg

 

 

 

La Juve riesce a completare la famigerata campagna di Russia: ora il passaggio del turno è vicinissimo. Ma diciamocelo, Mister Allegri, quanti errori abbiamo visto stasera?

 

“Risultato ottimo: dopo 3 partite 9 punti e non abbiamo ancora subito goal. Non abbiamo fatto una bella prestazione, siamo stati lenti e sbagliato molto tecnicamente. Insomma, direi una prestazione che ci permette di alzare l’attenzione in vista di domenica” – Senza dubbio troppi svarioni tecnici, milioni di stop e passaggi buttati via, centinaia di potenziali occasioni sprecate. Insomma, diciamo un po’ un festival dell’orrore. Ciò detto, conta aver vinto e portato a casa un risultato importantissimo: la qualificazione agli ottavi è ad un passo. Domenica, invece, almeno qualche stop è il caso di beccarlo giusto…

 

“Bisogna migliorare la fase di possesso, soprattutto quando la palla arriva verso l’area di rigore. Fare scelte migliori. Diciamo che questa sera abbiamo fatto una prestazione giusta con un risultato ottimo” – La fase di rifinitura sta mostrando non poca ruggine, senza dubbio. Un po’ per la mancanza di giocatori chiave come Dybala, un po’ per le difficoltà mostrate da Kulusevski e compagni nel vedere le giuste imbucate. Contro squadre chiuse e ben organizzate, sfondare è un dramma, ma miglioreremo!

 

“Bisognava giocare più 2 contro 1 sugli esterni e fare meglio quando la palla arrivava tra le linee. Gli spazi erano stretti, ma abbiamo fatto troppe scelte sbagliate: bisogna migliorare” – Come si diceva, l’approccio offensivo agli ultimi 30 metri di campo ha bisogno di nuovi automatismi. Il buono è che, anche senza essere in serate particolarmente illuminate, in difesa mostriamo grande solidità ed è con quella che si portano a casa le partite più complicate.

 

“Possono migliorare tutti, è una questione di gestione della palla e scelte. Normale che Paulo per caratteristiche sia un giocatore bravo tra le linee. Ma devono essere più bravi Bernardeschi e Kulusevski. Lo stesso Chiesa deve imparare a giocare meglio tra le linee ed essere più pulito tecnicamente” – Federico, dopo un inizio spumeggiante, sta affrontando una fase di rendimento altalenante. Si vede ad occhio nudo come sia il giocatore potenzialmente più pericoloso della rosa, ma così accentrato è costretto nel traffico e non sempre riesce a creare superiorità numerica. Quando questa sera ha lavorato dagli esterni, i risultati sono migliorati.

 

“Non mi piace dire che è la mia Juventus perché non lo è. Ho una rosa importante ma dobbiamo migliorare molto. Oggi abbiamo giocato male e abbiamo vinto: questo può essere utile per la partita di domenica” – Chiudere con una bella osservazione: cosa c’è di meglio di giocare male e vincere? Insomma, giocare bene è stupendo, ma quando si portano a casa tre punti giocando un calcio orrido… è una sensazione veramente speciale, una droga!

 

Articolo completo -> https://bit.ly/3B0UdQ7

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Apr-2006
125,114 posts

images?q=tbn:ANd9GcTRpj1RcEjjGbP0Ptg6aHR

 

 

 

   

     ZENIT - JUVENTUS      

 

  ........  

        .....          FC Zenit - Estadísticas - Infoatleti    0-1  105px-Juventus_FC_2017_logo.png                                

 

Dejan Kulusevski 87'  

              

 

              

 

 

          Champions League - Girone H - 3^ giornata              

 

 Mercoledí, 20 ottobre 2020 - ore 21:00 

Gazprom Arena - San Pietroburgo 
Arbitro: Sandro Schärer (Svizzera)

 

 

 

Una Juve operaia mette un piede agli Ottavi: mica male

Champions League | Zenit 0-1 Juventus: Kulusevski to the ...

 

 

 

Già dalla vigilia arrivano le immagini di una San Pietroburgo fredda e piovosa, e fa nulla se, effettivamente, il moderno (e costosissimo) stadio dello Zenit ha poco a che vedere con le strade e le piazze dove si sono mossi Puskin, Gogol’ e Dostoevskij: la città è romanzesca di suo, così come il fatto che qui si svolgerà, il prossimo 28 maggio, la finale di questa competizione (qualcuno ha detto “Finale di Champions”?).

 

La Juve si presenta nella terza gara del girone a punteggio pieno, con 4 gol fatti, nessuno subito, quattro vittorie consecutive in campionato ed una ritrovata solidità difensiva: un buon viatico per provare ad arrivare a 9 punti e mettere un piede negli Ottavi, come avverrà.

 

C’è Szczęsny in conferenza stampa con Allegri, con il “dolcevita della nonna” che spesso sfoggia anche in partita: capelli scolpiti, parla come un ingegnere teutonico trapiantato in Italia, gli chiedono del rigore parato e dice “Non ero scarso prima, non sono un fenomeno ora”; riesce anche a rispondere alla domanda di Fabiana della Valle con due parole secche: “No, mai” (indovinate voi quale fosse, la domanda).

 

Allegri appare tranquillo, parla delle condizioni fisiche dei giocatori, dice che immagina due centrocampisti a mettere ordine (fra Arthur, Locatelli e Bentancur) e uno a fare incursioni (fra McKennie, Rabiot e Bernardeschi); insiste su marzo, quando si “decide la stagione” e sul “match-point” per passare il turno di Champions; punta a queste sette partite prima della sosta: “dopo, vedremo come siamo messi”.

 

Certo, noi tifosi siamo abbastanza tranquilli: potremmo davvero ipotecare il passaggio del turno, ma insomma, in caso di passo falso, nulla sarebbe compromesso; forse questa spensieratezza l’hanno anche i giocatori? E’ forse questo il rischio, ma alla fine arriva un’altra vittoria di corto muso, senza esaltare, ma con praticità e cinismo.

 

La formazione, con una difesa a quattro in cui viene confermato Mattia de Sciglio, presenta ben 5 centrocampisti (Chiesa e Bernardeschi oltre a Bentancur, Locatelli e McKennie), e una sola punta di ruolo, Alvaro Morata…c’è curiosità, sarà un 4-3-3? Un 4-4-2? Ci sarà un’”allegrata”?

 

Effettivamente, Allegri sembra aver scelto la superiorità numerica a centrocampo, ma con ben 3 incursori, Chiesa a sinistra, Bernardeschi a destra e McKennie che si butta dentro; loro difendono con tre centrali, la Juve tiene palla, recupera tanti palloni, ne perde qualcuno, ma le occasioni sono poche, non ci sono molte idee; serve pazienza, direbbe il Mister.

 

Nella ripresa la Juve prova a partire forte, ma è difficile penetrare: il proverbiale “tutto chiuso!” di Piccinini diventa il mantra della sua telecronaca; Allegri ridisegna la squadra, entrano Cuadrado, Arthur e Kulusevski; il brasiliano disegna un assist celestiale per Cuadrado che a momenti la mette, ma è lo svedese che, finalmente, è decisivo: spizzata di testa su un altro cross perfetto di Mattia de Sciglio, autore di un’altra ottima prestazione.

 

Inutile ripetersi: è una Juve bruttarella, che però vince e mette a segno il match-point, come voleva Allegri; 9 punti, 5 gol segnati, zero subiti; il girone si mette bene, i russi vengono a Torino il 2 novembre e basterà un pareggio per essere qualificati matematicamente: mica male.

 

Articolo completo -> https://bit.ly/3njU8T7

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Aug-2006
5,646 posts
1 ora fa, Strato ha scritto:

Molto giusto.

Ma qui si apre un altro ramo del discorso, molto interessante a parer mio. 

 

Credo ci sia una netta discrepanza tra le parti attorno al concetto di "soffrire in campo". Infatti non è detto che le partite che finiscono 1-0 siano partite sofferte. 

Se comunque hai il controllo del match - controllo che puoi esercitare in tanti modi, anche semplicemente costringendo gli avversari ad un possesso palla sterile - io non posso definirla a prescindere come una sofferenza. Le partite in cui gli avversari non riuscirebbero a segnare neanche con le mani sono molto più in controllo di quanto non appaia.

 

Certo, sono comunque esposte a rischi, proprio perchè nel calcio l'imprevedibile è dietro l'angolo, e per questo non bisogna accontentarsi dell' 1-0.

 

Ma ciononostante, è il punto da cui partire.

 

 

 

Giusto per l'amor del cielo, ma in quello che si discute c'è un errore di fondo ossia che Allegri vuole vincere con un solo gol di scarto.......assolutamente no, il problema è che noi abbiamo una squadra di cui il fiuto del gol ce l'ha solo Chiesa e Morata (forse Kean), gli altri non sanno tirare in porta neanche quando è vuota, quindi la maniera migliore per portare a casa vittorie e punti è cercare di non subire gol che male che vada si pareggia.......

 

Se avessimo centrocampisti con il gol nel sangue vedi che vinceresti molte partite con più di un gol di scarto.......

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Oct-2007
25,396 posts
9 ore fa, Marcus P. ha scritto:

se tu perdessi certe partite però giocando bene e facendo un sacco di conclusioni a rete, saresti felice? Io sarei ancora più incazzato perché nonostante il gioco entusiasmante sono uscito con un pugno di mosche.

 

Statisticamente succederebbe molto raramente ed in effetti molto raramente è successo....penso a Lippi,Conte, Ancelotti.... quest'ultimo è in effetti quello che ci ha "rimesso" di più

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Apr-2006
125,114 posts

images?q=tbn:ANd9GcTRpj1RcEjjGbP0Ptg6aHR

 

 

 

   

     ZENIT - JUVENTUS      

 

  ........  

        .....          FC Zenit - Estadísticas - Infoatleti    0-1  105px-Juventus_FC_2017_logo.png                                

 

Dejan Kulusevski 87'  

              

 

              

 

 

          Champions League - Girone H - 3^ giornata              

 

 Mercoledí, 20 ottobre 2020 - ore 21:00 

Gazprom Arena - San Pietroburgo 
Arbitro: Sandro Schärer (Svizzera)

 

 

 

Del Piero: 'Juventus in netta ripresa'

Zenit-Juve, l'analisi di Del Piero: "Bianconeri in netta ...

 

 

 

I bianconeri sono primi nel Gruppo H con nove punti in tre partite dopo la vittoria per 1-0 sullo Zenit St Petersburg in Russia mercoledì.

 

 

"La Juventus è in netta ripresa sotto tutti gli aspetti", ha detto Del Piero a Sky Sport Italia e ha sottolineato il record difensivo delle ultime settimane.

 

I bianconeri hanno raccolto quattro vittorie consecutive per 1-0 e Del Piero ha sottolineato l'importanza della porta inviolata.

 

"Non prendere gol e vincere è la vecchia regola, ma è sempre importante", ha detto Del Piero. “Dà consapevolezza alla tua fase difensiva; ti dà tranquillità.

 

La Juventus ha il talento davanti per segnare i gol. È una cosa semplice: se prima o poi segnerò e non subisco, è molto più facile vincere le partite".

 

Articolo completo -> https://bit.ly/3nhMybj

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Apr-2006
125,114 posts

images?q=tbn:ANd9GcTRpj1RcEjjGbP0Ptg6aHR

 

 

 

   

     ZENIT - JUVENTUS      

 

  ........  

        .....          FC Zenit - Estadísticas - Infoatleti    0-1  105px-Juventus_FC_2017_logo.png                                

 

Dejan Kulusevski 87'  

              

 

              

 

 

          Champions League - Girone H - 3^ giornata              

 

 Mercoledí, 20 ottobre 2020 - ore 21:00 

Gazprom Arena - San Pietroburgo 
Arbitro: Sandro Schärer (Svizzera)

 

 

 

Zenit-Juventus 0-1, le pagelle

Late goal gives Juventus another 1-0 win to stay on top of Group H - Black  & White & Read All Over

 

 

 

SZCZESNY 6

Corre i maggiori pericoli nel secondo tempo (non riusciamo proprio a fare a meno di almeno cinque minuti di Fort Apache, contro chiunque), ma deve impegnarsi in parate attive soprattutto nella prima frazione. Nel complesso, una bella serata.

 

DE SCIGLIO 7+

A questi ritmi riesce ad imporre la sua tecnica innegabile che, viceversa, fatica a sfoderare quando i giochi sono più duri. Il cross che mette sulla testa del Kulusevski vale game, set, match.

 

DE LIGT 7.5

Gladiatore, in anticipo su qualsiasi pallone, grintoso e pulito in uscita, ci delizia anche con qualche giocata “cezzionale.
Se in forma non ce n'è per nessuno. BJORN LA CORAZZA!
 

BONUCCI 6.5

Sbaglia qualche appoggio, dei mille che gli tocca giocare, essendo, in pratica, l’unica fonte di gioco, ma sbroglia alcune palle che potevano portare guai. Master of Defence.

 

ALEX SANDRO 6.5

Una sola sbavatura quando scivola tentando un anticipo che poteva costare cara, per il resto solido e propositivo. Per me, giocatore ritrovato.

 

LOCATELLI 6

Non ingrana mai e pasticcia in buona compagnia nel nulla di gioco del primo tempo. La voglia la mette, ma la serata non è la sua.

 

MCKENNIE 6

Qualche buona giocata e degli ottimi inserimenti che lo portano ad essere più volte pericoloso in area avversaria. Ma gli errori sotto porta e il colore del ciuffo, non lo fanno andare oltre la sufficienza.

 

BENTANCUR 6

Recupera tanti palloni, efficace in copertura, ma commette qualche leggerezza di troppo.

 

BERNARDESCHI 9

Si gira, torna indietro e apre al terzino sulla sinistra: fa questa supergiocata in continuazione, appena tocca palla. Poi scivola delicatamente sul prato mancando la sfera. Poeta.
 

MORATA 6

Queste di norma sono le sue serate, ma le maglie strette dello Zenit non lo fanno sentire a suo agio. All’inizio del secondo tempo offre a McKennie un cioccolatino in verticale solo da scartare, ma l’americano gli nega la possibilità di entrare nel tabellino degli assist-man. Dopo non essere arrivato in tempo per spingere in rete il tocco ravvicinato di Cuadrado, esce stremato.

 

CHIESA 6

Da lui ti aspetti sempre la giocata che infiamma la partita. Stasera è meno lucido e preciso di altre volte, nonostante ciò rappresenta una costante spina nel fianco per la difesa avversari.


KEAN 5

Gioca dieci minuti, fresco come una rosa e riesce a non toccare praticamente il pallone. Continuando così le gerarchie si cristallizzeranno presto e metterà radici in panca.

 

CUADRADO 6

Entra come il messia, l’uomo in grado di risolvere questo tipo di partite, ma il destino per lui non aveva riservato un’altra serata da salvatore. Entra comunque bene in partita.

 

RAMSEY 9/7

Alza le mani per festeggiare ancora prima del gol. Chiaro segnale che in realtà esulta per un cross decente messo in area! se l’ha capito lui…

O

Alza le braccia al cielo prima che la palla entri in rete. Sicuramente non avrà visto la partita su DAZN.
 

ARTHUR 6.5

Etichettato come quello che ha la palla incollata al piede e la passa solo in orizzontale, ha fatto due promettenti passaggi verticali.

 

KULUSEVSKI 7

Non esulta per rispetto dello zenit, dopo un suo gol improbabile su un assist di De Sciglio. Umile.


 
BONUS TRACK
 
JEFF BEZOS 10
Se non fosse già l’uomo più ricco al mondo meriterebbe di esserlo per il solo fatto di riuscire a farci vedere delle partite in maniera normale.
 
PARRUCCHIERE DI MCKENNIE -7
Ma come cazzo si fa?
 

Allegri 6: Come i centimetri del muso

 

 

Articolo completo -> https://bit.ly/2ZktBNf

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 19-Aug-2008
8,641 posts
28 minutes ago, Pippo77 said:

 

Statisticamente succederebbe molto raramente ed in effetti molto raramente è successo....penso a Lippi,Conte, Ancelotti.... quest'ultimo è in effetti quello che ci ha "rimesso" di più

giocare bene, associandolo a un allenatore, vorrebbe dire Klopp, Nagelsmann, Tuchel, Guardiola (caduto sempre più in disgrazia da un decennio in qui)(Zidane non lo metto perché , sebbene sia un grandissimo, il suo gioco non è sfavillante e lui è un gestore alla max). Secondo te, questi allenatori si accontenterebbero di allenare la rosa che abbiamo noi o chiederebbero dei forti investimenti per poter ottenere dei risultati certi?(domanda retorica). Se invece per giocare bene ti accontenteresti di Italiano o De zerbi, in quel caso potrei anche capirti, ma ciò non avverrà, almeno non in questo momento , almeno finché non avranno dimostrato di poter vincere tanto con le loro teorie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Nov-2005
4,988 posts
4 ore fa, Strato ha scritto:

Molto giusto.

Ma qui si apre un altro ramo del discorso, molto interessante a parer mio. 

 

Credo ci sia una netta discrepanza tra le parti attorno al concetto di "soffrire in campo". Infatti non è detto che le partite che finiscono 1-0 siano partite sofferte. 

Se comunque hai il controllo del match - controllo che puoi esercitare in tanti modi, anche semplicemente costringendo gli avversari ad un possesso palla sterile - io non posso definirla a prescindere come una sofferenza. Le partite in cui gli avversari non riuscirebbero a segnare neanche con le mani sono molto più in controllo di quanto non appaia.

 

Certo, sono comunque esposte a rischi, proprio perchè nel calcio l'imprevedibile è dietro l'angolo, e per questo non bisogna accontentarsi dell' 1-0.

 

Ma ciononostante, è il punto da cui partire.

 

 

 

Concordo. Proprio per questo motivo ritengo insufficiente guardare solo il risultato per cercare di capire la reale forza di una squadra.

Bisogna anche vedere come ci si arriva al risultato.

Per assurdo, capitano anche vittorie larghe di punteggio ma che in realtà non rispecchiano l'andamento del match.

Stessa cosa per le vittorie ottenute con il minimo scarto.

 

In entrambi i casi però, se le vittorie arrivano troppo spesso dopo partite equilibrate/combattute, alla lunga sarà difficile ottenere la vittoria di una competizione importante.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jul-2014
12,205 posts
26 minuti fa, Vespa76 ha scritto:

Concordo. Proprio per questo motivo ritengo insufficiente guardare solo il risultato per cercare di capire la reale forza di una squadra.

Bisogna anche vedere come ci si arriva al risultato.

Per assurdo, capitano anche vittorie larghe di punteggio ma che in realtà non rispecchiano l'andamento del match.

Stessa cosa per le vittorie ottenute con il minimo scarto.

 

In entrambi i casi però, se le vittorie arrivano troppo spesso dopo partite equilibrate/combattute, alla lunga sarà difficile ottenere la vittoria di una competizione importante.

 

Ma dipende dal numero di partite che si considera eh 

Se lo fai solo su 10 o 20 partite è chiaro che non è attendibile 

Come adesso Credere che finiranno tutte 1 a 0 

 

Ma se il numero è più ampio tipo 4/5 stagioni , la % ti dice molto di più 

 

Faccuo un esempio Se tu sei una squadra vincente e fai un analisi  su un campione di 4/5 stagioni , e segni poco più di un gol a partita è chiaro Che c è un problema offensivo, che non hai un attacco prolifico e in tutta probabilità ne  hai vinte parecchie con difficoltà 

 

Perché è impossibile che tutte le domini e vinci solo di un gol , ti può capitare alcune volte ma non certo la maggioranza dei casi,  anzi 

Edited by Marcello1975
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Jun-2005
6,837 posts
Il 21/10/2021 alle 09:16 , mik.mac ha scritto:

 

io invece godrei a vedere lo united in europa league.

 

e non poco.

Diciamo che sul godimento ci può mettere tutti d'accordo il BodoeGlimt. Il 6-1 alla Roma è una cosa degna di una coreografia principesca. Mi rimane un dubbio: trattasi di farsa o di tragedia? Ai posteri l'ardua sentenzasefz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Feb-2006
19,531 posts

MVP 
DE SCIGLIO : Occasioni create4> Tocchi 89>Cross11> Passaggi43/45> Duelli 11/15>Difese6

 

TEK 7 Plastico su Claudinho&Chstiakov..
ALEXS 6 Un alone a metacampo sul quale rimediano i compagni, ma anche solidità e sostegno...
BONUCCI 7 Entrata in " legno celanato" su malcom e poi ramazza e ordisce..
DELIGT 6,5 Presidia in stile Urss anni ottanta...
DE SCIGLIO 7,5 La sua versatilità emerge soprattutto nella ripresa, quando mette in porta sia Texas&Dejan, e recupera malcom, con efficacia..#left&right
LOCATELLI 6 Regia basica, ma senza controindicazioni..
ARTHUR 6,5 Tempi e modi che servono tanto alla squadra..A corredo anche un cioccolatino per Juanito
MCK 6- In netto ritardo rispetto al gemello che imperversava(Tocchi58> Tiri 3> Possessi persi 14> Duelli10/13)nella stagione passata.. Cmq, sono suoi alcuni inserimenti che irretiscono la maginot imperiale..
BENTANCUR 6 Avrebbe dovuto sfruttare meglio alcuni spazi..
CUADRADO 7 In visibilio fra le matrioske..#educazionecolombiana
RAMSEY Sv Procura una punizione pericolosa allo zenit..
BERNA 6,5 Niente da ostentare sia claro..Però  offre dinamismo, linee di gioco e situazioni valide per i compagni.
DEJAN 7 Fino a quel momento aveva sbagliato tutti i palloni..Ma nel suo nome c'è una J non dimenticatelo..
MORATA 6+ A corto di munizioni ma riesce ad apparecchiare splendidamente per Texas
KEAN sv
CHIESA 6+ Fuori dal villaggio...

ALLEGRI 7,5 Nella ripresa, mette mano al catalogo per cambiare la vetrina e alla fine gongola..#fiuu

 

COSA VA
- Le seconde "linee" offrono risposte concrete..
COSA NON VA
- La manovra è quasi asfittica e si continuano a perdere palloni in uscita..


 

Edited by MadJ1897
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...