Jump to content
stefano rieti

Intervista ad Andrea Agnelli del Financial Times

Recommended Posts

Joined: 01-Jun-2005
12,235 posts
7 ore fa, silver1981 ha scritto:

cmq è curioso che Marchionne definisse la famiglia Agnelli "lo zoo"

Personaggio estremamente intelligente. Mi fido di quello che è stato il buon Sergio.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Feb-2020
4,224 posts
1 minuto fa, Paulo Sousa 6 ha scritto:

Personaggio estremamente intelligente. Mi fido di quello che è stato il buon Sergio.

Era pure Juventino

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Jun-2005
12,235 posts
2 ore fa, Gig1 ha scritto:

Era pure Juventino

Eh beh...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Feb-2011
2,086 posts
23 ore fa, Marv ha scritto:

Il suo ego smisurato ha provocato solo danni alla Juve.

Non lo rivorrei in società.

9 scudetti record mai più ripetibile da nessuno in serie A.

2 finali perse con le più grandi squadre europee di tutti i tempi ( comunque battute in semifinale una per volta)

Svariate coppe Italia e supercoppe …

Mi spiace, ma questi danni non si vedono proprio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2006
1,753 posts
23 ore fa, Marv ha scritto:

Il suo ego smisurato ha provocato solo danni alla Juve.

Non lo rivorrei in società.

dove devo firmare per avere un presidente troppo juventino e con ego smisurato che mi porta in 10 anni: 9 scudetti un paio di finali CL e svariate altre coppe da mettere in bacheca?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 28-Nov-2010
11,319 posts
Il 26/1/2024 alle 17:24 , Gnokko ha scritto:

non e' esattamente cosi'

 

lo sport viene si vissuto in modo diverso ma l'idolatria c'e' come da noi, la pazzia c'e' come da noi ed anche la rivalita' c'e' come da noi

 

e' l'espressione che e' generalmente meno violenta e quindi sembra meno calda e che siano piu' menefreghisti

 

io ascolto a volte il podcast di Bill Burr (comico) dove parla molto spesso di sport. ecco, lui e' in grado di dirti chi giocava TE per i Texans nel 1998 ed allo stesso tempo chi era lo shortstop dei Dodgers nel 2003 e chi era la shooting guard di Boston nel 1994

 

poi ci sono alcuni sport in cui i tifosi sono piu' legati ed altri meno

 

ad esempio nel Basket reputo che i tifosi siano meno fidelizzati. i fan sfegatati ci sono anche li ma MI PARE in quantita' minore (ad eccezione di Boston)

 

ma negli altri sport i fan sono fan. ma parecchio fan. e rompono i collioni. 

 

nel football c'e' il loro fantacalcio. ci hanno fatto pure una serie su un gruppo di amici che gioca a fantasy football (The League - le prime serie erano fiche)

 

nel baseball c'e' proprio il romanticismo piu' spinto. ancora parlano di Babe Ruth, Berra o Mantle, come noi parliamo di Rivera, di Scirea, di Mazzola

 

giphy.gif

 

gli USA sono la patria del consumismo. ma i clienti finali dello sport professionistico ed universitario li chiamano fan

 

l'altro giorno i Bills sono stati eliminati da Kansas City: c'erano le immagini dei tifosi in lacrime disperati a fine partita

 

si conosco perfettamente Burr, tra le altre cose grande appassionato di batteria.

 

rimane il fatto che in europa non vogliamo l'etichetta di consumatore non riesco a spiegarmene il motivo perchè lo siamo e non c'è assolutamente niente di male.

 

ogni volta che paghiamo ogni singolo euro in magliette, merchandising, stadio o paytv siamo consumatori dell'offerta calcio.

 

se piratiamo siamo consumatori lo stesso.  una volta un capo area Ferrero mi disse una cosa che mi rimase impressa mentre discutevamo dei furti enormi relativi alle uova di pasqua Kinder. Mi disse "per ciò che ci riguarda anche quei ladri sono nostri consumatori, nella misura in cui preferiscono le nostre uova alle altre, anche se a voi non le pagano".

 

a me questa storia del calcio romantico ha un pò scocciato onestamente. se il calcio è diventato un business, perchè è un busines, è perchè la domanda (quindi noi tifosi) hanno spinto per quello.

 

comunque che i fan americano si disperino per un risultato cannato ci sta. ma onestamente non ho memoria di contestazioni, né allo stadio né al centro di allenamento, non ho memoria di insulti se non sporadici e solo a caldo durante la partita. non esistono casi di ingaggi bloccati dai tifosi.

 

che poi i Cavaliers fan ce l'abbiano a morte con Lebron ci sta, eppure non viene subissato di fischi ad ogni palla toccata quando gioca a Cleveland.

ma il punto non è questo.

 

il punto è essere consapevoli del ruolo di consumatore di un prodotto/servizio

 

 

Edited by mik.mac

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 28-Nov-2010
11,319 posts
Il 26/1/2024 alle 17:44 , Pirkaf ha scritto:

Persino Stephen King nei suoi libri horror percula gli Yankees.

Per dirti che le rivalità esistono eccome, soprattutto nel baseball, e sono anche parecchio accese e divisive come da noi.

Poi questa cosa che il calcio deve essere acritico non la capirò mai, cioè si deve essere contenti a prescindere anche quando si fa schifo?

 

 

io non metto in dubbio che ci siano le rivalità.

 

ma non sono nemmeno paragonabili a quello che accade in europa con il calcio.

 

nessuno dice che deve essere acritico, ma rifiutare il termine "consumatore" vuole dire prendersi in giro. ed un consumatore ha tutto il diritto di fare scelte o dire che il prodotto fa schifo, non è questo il punto.

 

non c'è assolutamente niente di male nell'essere consumatore del mondo calcio, quando invece noto che si è allergici. ed infatti rispondevo ad un commento sul termine "consumers" usato da Agnelli. Termine assolutamente legittimo che in USA non si scandalizzano di usare.

 

se il calcio si è evoluto verso un modello di business più che di sport è perchè c'è sempre stata domanda a sostegno di questa evoluzione.

 

Edited by mik.mac

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 28-Nov-2010
11,319 posts
Il 28/1/2024 alle 11:30 , JUVE FC ha scritto:

dove devo firmare per avere un presidente troppo juventino e con ego smisurato che mi porta in 10 anni: 9 scudetti un paio di finali CL e svariate altre coppe da mettere in bacheca?

 

concordo.

 

dove si firma?

 

ma poi "ha provocato SOLO danni alla juve"

 

davvero mi domando che chi scrive si rilegge poi.

Edited by mik.mac

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
74,095 posts
On 1/28/2024 at 11:30 AM, JUVE FC said:

dove devo firmare per avere un presidente troppo juventino e con ego smisurato che mi porta in 10 anni: 9 scudetti un paio di finali CL e svariate altre coppe da mettere in bacheca?

 

Eh... ma qualcosa avrà fatto... moggi docet... .oddio.oddio.oddio.oddio

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Jun-2005
12,235 posts

Gli è stato chiesto cosa gli passasse per la mente nelle scelte:
-di Andrea Pirlo, un allenatore non aveva mai allenato
-del contratto monstre (quadriennale a 7.5 netti l'anno) di Allegri in pieno periodo covid
-di Fabio Paratici come factotum dell'area sportiva.
Perchè ogni volta che ci penso faccio fatica a capire come una persona (non un dirigente con esperienza decennale) possa fare tutto ciò.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Feb-2020
4,224 posts
8 ore fa, Paulo Sousa 6 ha scritto:

Gli è stato chiesto cosa gli passasse per la mente nelle scelte:
-di Andrea Pirlo, un allenatore non aveva mai allenato
-del contratto monstre (quadriennale a 7.5 netti l'anno) di Allegri in pieno periodo covid
-di Fabio Paratici come factotum dell'area sportiva.
Perchè ogni volta che ci penso faccio fatica a capire come una persona (non un dirigente con esperienza decennale) possa fare tutto ciò.

E come ha risposto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Apr-2009
19,971 posts
Il 29/1/2024 alle 12:09 , mik.mac ha scritto:

 

concordo.

 

dove si firma?

 

ma poi "ha provocato SOLO danni alla juve"

 

davvero mi domando che chi scrive si rilegge poi.

Perchè? Non è vero che nell'ultimo segmento della sua esperienza presidenziale ha combinato disastri economici e sportivi? Non mi sembra una tesi così peregrina.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Feb-2024
215 posts

Andrea Agnelli è stato un Grande Presidente per un bel pezzo del nostro super ciclo vincente, con grandi meriti.

Poi ho avuto la netta sensazione che dalla vicenda-Ronaldo in poi Agnelli abbia iniziato ad interessarsi ai massimi sistemi calcistici.
Magari lo ha fatto nell'interesse della Juve, pensando che riforme epocali erano vantaggiose anche per la Juve, però è innegabile che vi sia stata anche una ambizione personale.
E' come se il ruolo di Presidente super vincente gli iniziasse a stare un pò stretto, e volesse essere ricordato dai poster come l'uomo che ha riformato il calcio, che ha interrotto il monopolio UEFA, che ha introdotto una competizione da fantascienza (Superlega).

Al di là dei danni "indiretti" (rancori da parte di Ceferin e FIGC e conseguenti indagini, processo, penalizzazioni, sanzioni economiche etc.), le sue comprensibili ambizioni li hanno "distratto" dalle vicende del quotidiano bianconero, gli hanno fatto un pò perdere il ruolo di coordinatore in casa bianconera:

La mancanza di una figura centrale direttamente coinvolta (Elkann è solo proprietario, non lo vedo né interessato né coinvolto), ha fatto sì che i fidati collaboratori di Agnelli (a partire da Paratici) agissero in modo abbastanza scriteriato, incoerente, confusionario. E lo abbiamo visto nelle successive campagne acquisti, nella sconsiderata gestione dei vari avvicendamenti sulla nostra panchina.

Però, chiaramente, il bilancio complessivo di AA come presidente bianconero è largamente positivo.

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-May-2006
91,082 posts
1 ora fa, bwdasempre ha scritto:

Andrea Agnelli è stato un Grande Presidente per un bel pezzo del nostro super ciclo vincente, con grandi meriti.

Poi ho avuto la netta sensazione che dalla vicenda-Ronaldo in poi Agnelli abbia iniziato ad interessarsi ai massimi sistemi calcistici.
Magari lo ha fatto nell'interesse della Juve, pensando che riforme epocali erano vantaggiose anche per la Juve, però è innegabile che vi sia stata anche una ambizione personale.
E' come se il ruolo di Presidente super vincente gli iniziasse a stare un pò stretto, e volesse essere ricordato dai poster come l'uomo che ha riformato il calcio, che ha interrotto il monopolio UEFA, che ha introdotto una competizione da fantascienza (Superlega).

Al di là dei danni "indiretti" (rancori da parte di Ceferin e FIGC e conseguenti indagini, processo, penalizzazioni, sanzioni economiche etc.), le sue comprensibili ambizioni li hanno "distratto" dalle vicende del quotidiano bianconero, gli hanno fatto un pò perdere il ruolo di coordinatore in casa bianconera:

La mancanza di una figura centrale direttamente coinvolta (Elkann è solo proprietario, non lo vedo né interessato né coinvolto), ha fatto sì che i fidati collaboratori di Agnelli (a partire da Paratici) agissero in modo abbastanza scriteriato, incoerente, confusionario. E lo abbiamo visto nelle successive campagne acquisti, nella sconsiderata gestione dei vari avvicendamenti sulla nostra panchina.

Però, chiaramente, il bilancio complessivo di AA come presidente bianconero è largamente positivo.

 

la tua disamina è parecchio accurata

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Feb-2024
215 posts
7 minuti fa, *Vegeta* ha scritto:

 

la tua disamina è parecchio accurata


Ti ringrazio.

Ovviamente espongo la mia opinione personale, non posso dare per fatto oggettivo quanto affermo in alcuni passaggi.

io ho ricevuto la sensazione che Agnelli negli ultimi tempi fosse più preso dai problemi del calcio come movimento (e quindi le riforme), che dalle vicende quotidiane e contingenti della società bianconera.

E quindi, proprio perché lo stimo, immagino che il fatto che molte energie siano state assorbite da queste altre questioni, ha portato ad un pò di scollamento nelle azioni (intese come mosse, comportamenti) della società, che sono apparse spesso scollegate, incoerenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-May-2006
91,082 posts
1 minuto fa, bwdasempre ha scritto:


Ti ringrazio.

Ovviamente espongo la mia opinione personale, non posso dare per fatto oggettivo quanto affermo in alcuni passaggi.

io ho ricevuto la sensazione che Agnelli negli ultimi tempi fosse più preso dai problemi del calcio come movimento (e quindi le riforme), che dalle vicende quotidiane e contingenti della società bianconera.

E quindi, proprio perché lo stimo, immagino che il fatto che molte energie siano state assorbite da queste altre questioni, ha portato ad un pò di scollamento nelle azioni (intese come mosse, comportamenti) della società, che sono apparse spesso scollegate, incoerenti.

è anche la mia visione dei fatti.

ha sicuramente osato troppo. inoltre è andato a toccare dei rapporti di potere che erano PARECCHIO CONSOLIDATI e quesato lo ha fatto diventare il bersaglio primo degli strali di gentaglia come ceffolin, tebas, gravina, crosta in culin e compagnia musicante.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Feb-2024
215 posts
7 minuti fa, *Vegeta* ha scritto:

è anche la mia visione dei fatti.

ha sicuramente osato troppo. inoltre è andato a toccare dei rapporti di potere che erano PARECCHIO CONSOLIDATI e quesato lo ha fatto diventare il bersaglio primo degli strali di gentaglia come ceffolin, tebas, gravina, crosta in culin e compagnia musicante.


Esatto. E aggiungo che purtroppo dei tre maggiormente esposti (i presidenti dei 3 club promotori della riforma per eccellenza, la Superlega), Agnelli era il soggetto più vulnerabile.
E i risultati, ahinoi, si sono visti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-May-2006
91,082 posts
1 minuto fa, bwdasempre ha scritto:


Esatto. E aggiungo che purtroppo dei tre maggiormente esposti (i presidenti dei 3 club promotori della riforma per eccellenza, la Superlega), Agnelli era il soggetto più vulnerabile.
E i risultati, ahinoi, si sono visti.

certamente.

resta il fatto che sulla questione specifica avesse RAGIONE DA VENDERE. E infatti il massimo tribunale europeo gli ha dato ragione su tutta la linea NONOSTANTE gli interessi economici giganteschi che c'erano dietro e le fortissime pressioni economiche in termini di corruzione.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
74,095 posts
1 hour ago, *Vegeta* said:

certamente.

resta il fatto che sulla questione specifica avesse RAGIONE DA VENDERE. E infatti il massimo tribunale europeo gli ha dato ragione su tutta la linea NONOSTANTE gli interessi economici giganteschi che c'erano dietro e le fortissime pressioni economiche in termini di corruzione.

 

No no... il quisling e tutti i suoi espertoni suoi amici hanno detto che non è così, come ti permetti di contraddirli con queste affermazioni provocatorie...  anche te... oh... dopo tutto lo sforzo per il "male minore" che vuoi rovinare tutto... shame shame... 

 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Feb-2020
4,224 posts
8 ore fa, *Vegeta* ha scritto:

è anche la mia visione dei fatti.

ha sicuramente osato troppo. inoltre è andato a toccare dei rapporti di potere che erano PARECCHIO CONSOLIDATI e quesato lo ha fatto diventare il bersaglio primo degli strali di gentaglia come ceffolin, tebas, gravina, crosta in culin e compagnia musicante.

Rispetto al fantasma che abbiamo ora , ha lavorato bene negli ultimi anni , visto che almeno la sua presenza si sentiva , di quel fantasma che abbiamo ora manco so che voce abbia , visto quanto è inutile

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Mar-2023
2,878 posts
Il 18/2/2024 alle 12:32 , Paulo Sousa 6 ha scritto:

Gli è stato chiesto cosa gli passasse per la mente nelle scelte:
-di Andrea Pirlo, un allenatore non aveva mai allenato
-del contratto monstre (quadriennale a 7.5 netti l'anno) di Allegri in pieno periodo covid
-di Fabio Paratici come factotum dell'area sportiva.
Perchè ogni volta che ci penso faccio fatica a capire come una persona (non un dirigente con esperienza decennale) possa fare tutto ciò.

Cercherò modestamente di rispondere. Almeno in una logica contestualizzata 

 

- Pirlo : Ricordiamo che Paratici disse di volere una Juventus più "Entertainment". Dopo l'incapacità di Sarri di imporre il suo stile di gioco, immagino che volessero credere che un grande giocatore come Pirlo, appena laureato, potesse portare idee innovative. Soprattutto con un team composto da Ronaldo, Dybala, Higuain, Costa ecc... Avrebbe dovuto essere "semplice"

 

E, naturalmente, per uno stipendio molto, molto basso, dato che le finanze erano già state influenzate negativamente 

 

- Allegri : Scelta dettata dal panico secondo me. Un grande amico di Agnelli che ha visto cadere la Juventus. L'unica referenza in un ciclo vincente. Ha perso la testa 

 

- Paratici : Colui che si diceva fosse la fonte di tutte le mosse giuste di Marotta. Colui che è riuscito a negoziare l'arrivo di Ronaldo.. Probabilmente l'errore più grande e distruttivo di Agnelli. Paratici è l'inizio della catastrofe, è quello che aveva gli occhi più grandi dello stomaco. 

 

Ciò che hanno in comune è che è stata una serie di decisioni sbagliate quelle che hanno fatto seguito a quella di nominare Paratici 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 28-Nov-2010
11,319 posts
Il 19/2/2024 alle 09:33 , iosonogobbo ha scritto:

Perchè? Non è vero che nell'ultimo segmento della sua esperienza presidenziale ha combinato disastri economici e sportivi? Non mi sembra una tesi così peregrina.

 

"nell'ultimo segmento" lo dici tu stesso, non io. quindi ti rifaccio la domanda "Agnelli ha prodotto SOLO danni" è corretta o no?

 

ed una qualsiasi valutazione va fatta su TUTTO l'arco della sua gestione.

 

poi capisco che qui si parla di tifo e quindi la prima parte della sua gestione, nonché quella centrale, viene messa del tritacarne.

 

dopo di che se per disastro economico vuol dire arrivare sempre in champions mi domando moggi e giraudo l'anno che siamo arrivati in intertoto come lo definiresti.

Edited by mik.mac

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Feb-2024
215 posts
Il 19/2/2024 alle 21:43 , Gig1 ha scritto:

Rispetto al fantasma che abbiamo ora , ha lavorato bene negli ultimi anni , visto che almeno la sua presenza si sentiva , di quel fantasma che abbiamo ora manco so che voce abbia , visto quanto è inutile

AA fino a che non ha spostato le sua attenzioni e ambizioni verso le riforme dei massimi sistemi calcistici è stato un Presidente, oltre che vincente, anche molto presente.
I giudizi si fanno sui bilanci complessivi, e AA per gran parte della sua Presidenza è stato un Presidente vincente, appassionato, innamorato della Juve, e molto presente, ci ha messo la faccia e la voce.

Poi, vabbé, le sue energie le ha dedicate alle battaglie per le riforme calcistiche, per una complessiva riorganizzazione del sistema calcio, e ciò, oltre a decretare la sua fine per le note "vendette", ha fatalmente distolto le sue attenzioni dalle vicende quotidiane bianconere.
E difatti il resto della società, come se fosse venuto a mancare il coordinatore, la "luce", ha avuto una gestione schizofrenica, dissennata, incoerente.

JE, invece, si sente solo al momento dell'aumento del capitale sociale, per il resto è non pervenuto, come le temperature di Reykiavik nei vecchi bollettini meteo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-May-2006
91,082 posts
29 minuti fa, bwdasempre ha scritto:

AA fino a che non ha spostato le sua attenzioni e ambizioni verso le riforme dei massimi sistemi calcistici è stato un Presidente, oltre che vincente, anche molto presente.
I giudizi si fanno sui bilanci complessivi, e AA per gran parte della sua Presidenza è stato un Presidente vincente, appassionato, innamorato della Juve, e molto presente, ci ha messo la faccia e la voce.

Poi, vabbé, le sue energie le ha dedicate alle battaglie per le riforme calcistiche, per una complessiva riorganizzazione del sistema calcio, e ciò, oltre a decretare la sua fine per le note "vendette", ha fatalmente distolto le sue attenzioni dalle vicende quotidiane bianconere.
E difatti il resto della società, come se fosse venuto a mancare il coordinatore, la "luce", ha avuto una gestione schizofrenica, dissennata, incoerente.

JE, invece, si sente solo al momento dell'aumento del capitale sociale, per il resto è non pervenuto, come le temperature di Reykiavik nei vecchi bollettini meteo.

 

tutto giusto.

mi permetto di aggiungere solo una cosa.

le uniche volte in cui risulta pervenuto il pantalonato rosa son quando c'è da scaricare pubblicamente la nostra dirigenza infamandola con tutti i mezzi di cui dispone e quando c'è da ancdare a parlare con la FIGC già con le braghe ai calcagni.

queste sono le uniche occasioni in cui è stato presente.

non male, direi.

  • Like 2
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...