Jump to content

riccardo859a

Tifoso Juventus
  • Content Count

    22
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by riccardo859a

  1. Ma chiaramente siamo stato gestiti, ma funzionalmente alla cessione. Una gestione necessaria, non certo per fede nella Roma. Io più che altro facevo riferimento ad una vera propria gestione, che al momento comunque non c'è.
  2. É il 14% del 39%, che equivale al costruito. Formalmente non é della Roma, ma della società che controlla la Roma. La cosa non mi turba minimamente, di fatto é della Roma. I terreni sono adatti Non ci sta trasparenza, ma questo non vuol dire che non sia tutto legale.
  3. Vedo che non comprendi. Questi articoli testimoniano che la volta di investire su questa linea era già prefissata 6 anni fa. Scommetto che anche la stazione Acilia sud é stata fatta per togliere le castagne della Roma a Pallotta.. O forse anche il bando di gara pubblicato nel 2012 relativo al restyling delle stazioni di Casal Bernocchi, Lido Centro, Stella Polare, Castel Fusano, Cristoforo Colombo e Porta San Paolo deve essere visto in questa prospettiva, d'altra parte gli investimenti si fanno solo ora per lo stadio di Pallotta. Nel 2014 doveva essere conclusa.Pallotta non può sobbarcarsi il rifacimento di tutta la linea. Ma soltanto quel chilometro che gli compete.Non puoi pretendere che spenda più di 400 milioni in infrastrutture, il quartiere porta di Roma ti ha dato 1/3. Al massimo puoi dirottare tutti i 400 sulla lido, ma quello lo devono decidere in CDS. Questo però comporterebbe una paralisi del quadrante, dato che il traffico veicolare bloccherebbe ostiense e via del mare.
  4. Se tali interventi fossero stati fatti ora si sarebbe urlato al complotto: Metro B e Roma-Lido, più treni e aria condizionata: programmi 2008-2013 "Treni rinnovati, aumento delle corse e, entro l'estate, il debutto dell'aria condizionata: è il piano di rinnovamento della linea metro B e della ferrovia Roma-Lido, presentato in Campidoglio dall'assessore alla mobilità Calamante e dai vertici delle aziende del trasporto pubblico romano. E' un passo ulteriore del piano quinquennale per modernizzare le tre principali linee romane su ferro. Dopo la completa sostituzione del parco vetture sulla metro A con i nuovi treni Caf, e dopo l'entrata in esercizio delle prime "Frecce del Mare" e di sei nuovi convogli sulla Roma-Lido, ora è la volta della metro B. A coordinare e dirigere i lavori è l'Atac; a svolgerli sono le società Metropolitana di Roma e OGR, con una serie di interventi che verranno effettuati in parallelo nelle officine di Osteria del Curato e Magliana. Punti salienti del programma per il 2008: 1) ristrutturazione e revisione di dieci convogli serie MA200, acquistati per il Giubileo e finora utilizzati sulla linea A, per potenziare la B tra Laurentina e Rebibbia. 2) Entrata in servizio dei primi tre convogli serie MB100-200. Risultato atteso, portare la frequenza media dei treni a 3,5 minuti (nel 2010, con 46 treni, a 2 minuti). A seguire, l'adeguamento completo dei 28 treni attualmente in linea sulla metro B. Per la Roma-Lido, poi, il piano 2008 prevede sei nuove "Frecce del Mare" e 15-16 treni in ora di punta, a fronte degli attuali 12, con aumento di frequenza dei passaggi da 7,5 a 6 minuti – e 12.000 posti l'ora per senso di marcia, contro gli attuali 9.600 –. In programma anche il potenziamento progressivo della rete di alimentazione: dagli attuali 26 megawatt a 35, quindi a 42-45 nel 2010. Nel 2010 i treni in esercizio saranno 25, le partenze una ogni 5 minuti, i posti 14.400 l'ora per ciascun senso di marcia. Sempre nel 2008, entro l'estate, il primo treno con l'aria condizionata, che sarà attiva su tutti i convogli entro il 2012, quando saranno in funzione anche la diramazione B1 Bologna-Jonio e il prolungamento Rebibbia-Casal Monastero. Obiettivo di lungo respiro (programma pluriennale) per metro B e Roma-Lido: 119 treni con aria condizionata entro il 2013, con un investimento complessivo di 548 milioni di euro. " Roma-Lido: un treno ogni 5 minuti entro il 2010 Un treno ogni 7,5 minuti a partire da fine giugno 2007, uno ogni 6 minuti nel 2008 e uno ogni 5 entro il 2010, con 18 vetture in servizio nell'ora di punta, tutte dotate di aria condizionata. Queste le tre fasi del piano di potenziamento, messo a punto dal Comune di Roma insieme ad Atac, Metro e Regione Lazio, che trasformerà la Roma-Lido da ferrovia in concessione in una vera e propria metropolitana di superficie. Come previsto dagli accordi con la Regione, sulla Roma-Lido viaggeranno 6 nuovi treni CAF (l'azienda spagnola che fornisce i nuovi convogli della Metro A) e 19 "Frecce del Mare". "Il collegamento con Ostia", ha detto il sindaco Veltroni presentando il piano, "è strategico. Per questo l'obiettivo per il 2010 è ridurre di quasi la metà i tempi di attesa, passando dagli attuali 8 a 5 minuti; e dai 9.000 ai 14.500 posti l'ora". L'aumento di convogli renderà necessario anche il potenziamento della rete aerea di alimentazione. Nel complesso, il piano comporterà investimenti per circa 30 milioni di euro. Non trovo l'articolo che preconizza la rimodernizzazione della linea datato 2010, comunque credo che qui dare fonti sia sprecato, dato che vengono osteggiate da illazioni e complottismi. Tu purtroppo non comprendi che il privato non può farsi carico di rimettere a nuova una linea lunga 30km. Può semmai, oltre agli altri 350 milioni in opere pubbliche, contribuire per il tronchino B o in alternativa cumulare i provi soldi con quelle del governo. La tua malafede è acclarata dal fatto che non c'è un solo punto a favore del progetto.
  5. Scommetto che non ho riposto alla questione dei soldi per fare le opere inerenti alla viabilità alla fine saranno pubblici e tu fammi capire ?? davvero pensi che TDV sia un complotto nato dall' unione di Renzi, Regione lazio, Comune, Pallotta, mafia camorra e sacra corona unita ? Potrai parlare di truffa soltanto se Pallotta non metterà quei 400 milioni. Comunque non sono benefattori ma imprenditori e avranno il loro corrispettivo. Le opere pubbliche saranno interamente private, fino a prova contraria. Non mi sembra che qualcuno l'abbia portata. Pallotta si è obbligato a mettere quei 400 milioni complessivi. Se non saranno 400 ne riparleremo. Mi rendo che siano pochi però sempre meglio quelli "previsti" su quell'area dal piano regolatore del 2008. Si si, ora scommetto che valgono più le tue illazioni delle dichiarazioni del vicepresidente dell'assemblea capitolinae presidente III commissione mobilità che ci mette la faccia, non celandosi dietro un nick, e assumendosi le sue reponsabilità . Per una dichiarazione sulla banca, come hai fatto te, sarebbe già stato querelato. Enrico Stefàno " quello che vogliamo proporre è togliere il tronchino B e destinare tutto alla Roma lido"
  6. è adiacente ad 3 quartieri che fanno 50.000 abitanti. Dove lo vuoi uno stadio? al centro di una città ?
  7. Da alcuni anni, come ho detto, è iniziato un progressivo intervento sulla linea, con conseguenti finanziamenti. Questi non sono i primi e non saranno gli ultimi. Nel mio post ho fatto riferimento alla cifra per rimettere completamente a nuovo la Roma-lido. Era una stima che è stata fatta qualche anno fa. Chiaramente lo stato non ti eroga l'intera cifra in una unica soluzione, ma ogni anno te ne dà una parte. In questa ottica deve essere inquadrato il finanziamento per tutta la tratta. E' una parte di quello che già ti è stato erogato e che ti sarà erogato in futuro. Soltanto ai meno informati può apparire come un intervento contingente, fatto in virtù dello stadio. Tu vedi i 50 milioni ma non vedi i circa 350 delle altre opere. Ad ogni modo, il tratto è modesto si parla di una manciata di chilometri scoperti, non devono mica arrivare fino ad al mare. La CDS decreterà se ciò è congruo o meno. Potrebbe anche bocciare il ponte autostradale che si raccorda alla Roma Fiumicino per mettere ancora più soldi sul ferro. Ergo inutile dare fiato alle trombe, come hai ben detto, ma aspettiamo il verdetto. I parteggio per un prolungamento della Metro B, per avere un mezzo diretto da Termini. Si dimentica sempre che in dote ci stanno 400 milioni, serve soltanto una conferma su questa ripartizione. Calcolando che fino ad ora si è costruito dando la metà di quello che sta dando la Roma è costruendo il doppio. Con questi Parametri è stata costruita porta di Roma. Già che ci sono ricordo che l'area di tor di valle è già edificabile secondo il piano regolatore del 2008 per 354 mila metri cubi, che il privato può realizzare subito e senza alcun obbligo di contribuire alla realizzazione di infrastrutture. Quindi facciamo attenzione quando sputiamo sui 400 milioni privati. Di criminale di quanto c'è scritto su carta non ha nulla Non è reato costruire su i terreni di un imprenditore che ha avviato un piano di ristrutturazione del debito. Credo che se fosse questo l'assurdo parametro, non si potrebbe costruire su mezza Italia se non tutta dati i tempi. La banca non ha gestito proprio nulla, occhio alle diffamazioni. Vedo che fate sempre riferimento alle mazzette a alla mafia. Vi sono finiti gli argomenti.Scommetto che a Milano (vedi expo, t) o Venezia (vedi mose) non ci sono/ sono state mazzette e gli appalti li vincono soltanto le aziende virtuose. L'italia, come anche le altre nazioni, è affetta da questa patologia. Sicuramente maggiormente al sud, meno al centro e ancora meno al nord. Ma questo non deve essere un alibi.
  8. Proprio perchè ho senso civico ritengo che l'intervento sia migliorativo di quel quadrante. Lo pretendo in prima battuta da cittadino, perchè avrei esultato anche se fosse stato della Lazio. Il mio non era un confronto tra due operazioni, stavo soltanto incensando la Juve per essere stata la prima società in Italia ad emanciparsi da quei cadaveri di stadi che si ritrovano. Tuttavia lo stadio della Roma: - è di una società che fa capo alla stessa società a cui fa capo la Roma. - viene costruito al posto di un ippodromo e adiacente a due centri urbanizzati di circa 50.000 persone. Mi riferisco ai quartieri Torrino, Decima e Magliana. Oltretutto il traffico passante per l'ostiense e via del mare è notevole essendo una, se importante porta della città verso il mare. - è a carico dei privati, che si assumono il rischio di impresa. Se vogliono realizzare uno stadio più grande e di qualità superiore sono liberi di farlo, a loro rischio e pericolo però. Il fatto che il governo e il comune si accollino una, e neanche tutte le opere a servizio dello stadio e della città, è una tua invenzione che sbandieri con arroganza ed orgoglio come se fosse una verità. Non sta scritto da nessuna parte. La cosa è semplice: o si prolunga la metro B o quei soldi si cumulano con quelli stanziati dal governo. E una dichiarazione, non di un utente del forum, ma del vice presidente dell'assemblea capitolina, di qualche settimana, fa conferma quanto ti sto dicendo. Questo intervento del governo era stato già preconizzato parecchi anni fa, come hai confermato anche tu. A dimostrazione che non c'entra nulla lo stadio. Fino a che non si chiuderà la conferenza dei servizi queste saranno solo speculazioni. Solo in quel momento si potrà affermare, ma in questo momento non ci sta nessuna dichiarazione, documento ufficiale che certifichi quanto tu abbia detto. - Il fatto che ancora non si conoscano i finanziatori non vuol dire che ci sia qualcosa di illecito. - City Life e Porta Nuova sono progetti diversi ,soprattutto per via del residenziale, ma molto simili. Purtroppo il tuo pregiudizio, non confermato da nessuna fonte/dichiarazione ufficiale, non ti consente di vedere che sia un intervento a beneficio e non a carico di cittadini. Mi chiedi dove sia il guadagno. Dalla vendita di centro direzionale e dall'uso dello stadio stesso. Non ti viene il dubbio che se ripeti sempre le stesse cose probabilmente quello che debba essere più ricettivo sia tu ?
  9. Non seguo tanto questo topic perchè è troppo parziale. Capisco la rivalità, ma alcune uscite sono una offesa alla vostra intelligenza. Io stesso ho parteggiato per lo stadio della juve e sarei stato felice di una urbanizzazione a latere tipo City Life o Tor di Valle, sperando che si faccia. Sei sicuro di essere di Roma? Sono almeno 5-6 anni che è stato previsto un piano di riammodernamento/potenziamento della linea. Rimettere a nuovo una linea di metropolitana di superficie lunga circa 30km ha costi iperbolici, 1-2 miliardi. Saresti disonesto intellettualmente se pretendessi un tale contributo, oltre quelli previsti per servire l'area che ammontano a circa 400 milioni. Falso e tendenzioso quindi quanto da te de detto circa la mancanza di investimenti privati perchè si avrebbe: - Riunificazione Ostiense/Via del mare - Una nuova strada/autostrada che consente il collegamento diretto Ostiense/ autostrada Roma-Fiumicino - Ponte pedonale e ponte stradale sul Tevere - 63 ettari di parco pubblico. - la messa in sicurezza idraulica di Decima, che è soggetta ad allagamenti. - estensione metro B e rifacimento stazione tor di valle o in alternativa, dipende da regione e comune, i fondi verrebbero dirottati al potenziamento della roma lido andandosi a cumulare con quelli stanziati dal comune per rifare tutta la linea. Questo non una mia invenzione ma è contenuto in documenti/dichiarazioni ufficiali visionabili da chiunque.
  10. te l'ho spiegato. Non è difficile da capire. Se ci stanno degli oneri di urbanizzazione, ai quali è subordinato il permesso a costruire, mi chiedo come possa essere il comune a mettere i soldi al posto del privato. Capisco che in Italia sono cosa che raramente succedono, ma con questo non vuol dire che ci sia un complotto. Come hai ben detto ora vediamo cosa succederà in conferenza dei servizi. Verrai impietosamente smentito dai fatti.
  11. Se la lingua italiana e la logica hanno un senso non dovresti limitarti al significato delle parole, ma anche collegarle tra loro. Roma città o stato italiano non contribuiranno economicamente alla realizzazione del progetto e otterrà in dote 400 milioni in opere pubbliche. A questo sono servite le volumetrie in più. Tutto é stato fatto nel rispetto della legge sugli stadi. Non ci sta speculazione, non ci stanno complotti, non ci stanno soldi pubblici. Questi sono i fatti. Questo é espresso in dichiarazioni pubbliche di esponenti del comune, oltre che in documenti ufficiali. Capisco che vi divertiate a irridere Roma, e i Romani ma non capisco perché dobbiate venir meno ad uno degli obiettivi di un qualsiasi forum civile: informare.
  12. Chi ha mai parlato di benefattori? io ho parlato di investimenti completamente privati. C'è una differenza abissale. Ormai neanche più i detrattori più disinformati considerano che il pubblico contribuisca al progetto.
  13. Contenti voi se continuate ad informarvi da radio e giornali che vogliono soltanto fare proseliti e diffamare tale progetto, quelli si a uso e consumo del popolo bue.Dovreste pretendere più imparzialità nella informazione. Porta Nuova e City Life, indipendentemente da chi siano i proprietari, hanno stravolto positivamente Milano. Un unicum in Italia al momento. Spero vivamente che a tali progetti se ne aggiungano altri, per Milano e per l' Italia.Questi sono i fatti, il resto é fuffa di radio e giornali schierati e di coloro che gli corrono dietro parlando di speculazione edilizia, colata di cemento ed ad altre amenità da persone che non sono mai usciti dal proprio appartamento.
  14. Lo stadio farà capo alla stessa società a cui fa capo la società Roma. La stadio é il 14% del del costruito che equivale al 39% dell' intero progetto. Il 50% del progetto complessivo é devoluto a verde. Poi il 15% é devoluto spazi pubblici e 11% a infrastrutture. Sent from my MX4 Pro using Tapatalk
  15. Che argomentazione é? Dato che é stata sgominata una organizzazione criminale allora i privati non possono investire ? Le olimpiadi poi non c'entrano nulla, confusione senza limiti. Non viene costruito per le olimpiadi e quindi con soldi pubblici. É tutto privato. Se volete informarvi davvero cambiate fonti.
  16. É un investimento completamente privato. Roma ne beneficerà solamente. L'Italia ha bisogno di questi investimenti "firmato". Basta vedere Milano quanto é migliorata con interventi come City Life e Porta Nuova, che soltanto per ideologia o malafede si possono chiamare speculazioni. Sulle olimpiadi se ne può parlare, dato che sono soldi pubblici, ma magari l'Italia attirasse questo tipo di interventi, come fa la Francia con Parigi, o l' Inghilterra con Londra.
×
×
  • Create New...