Vai al contenuto

Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content since 19/02/2019 in all areas

  1. 59 points
    Ora che mi sto pian piano calmando, vi voglio raccontare una piccola scena. Stas per decisione scaramantica ho deciso di non guardarla al Pub (dove la vidi contro il Real) per cui ho optato per lo streaming. A casa. Da solo. E niente. Cosa succede l'ultimo minuto? Ma ovviamente salta completamente lo streaming! Provo a fare refresh compulsivo su siti uzbeki, kazaki, di proprietà dell' ISIS ma niente da fare. Accetto di prendermi 30 malware, ho vinto 12 iphone e aspetto 15 tettone che son casualmente a 1km da casa mia. ALla fine mi riparte lo streaming. MA vedo solo la schermata finale di fine partita. In quel momento, fondamentalmente tremavo. MA si diceva della schermata finale, quella classica blu di fine. partita. Ma un popup di M***A che non riesco a chiudere mi nasconde il risultato! E' finita, si ma come? L'abbiam presa nel c**o alla fine come al solito? Ma di sicuro. Son tipo 30 secondi, ma sono interminabili. Alla fine compro un allargatore del pene e il popup si chiude. Yassss abbiamo vinto! Probabilmente Scotland Yard mi farà delle domande, ma per stasera. Siuuuuu
  2. 58 points
    Ehilà Coverciano, come va? Penso bene, ma spero male. Sono anni ormai che entro in questo forum a vedere i lanci di veleno misto M***A, giusto per ergersi a sommelier del gran c****. Poi puntualmente vi ritrovate a spippettarvi sulla montagnola di M***A che lanciate contro quello lì. Ogni c**** di stagione si deve passare dalle s********e su Allegri, all'euforia. Un'orda di geni del calcio che ad ogni virgola, passava il tempo a stilare decaloghi sugli errori di Allegri, sulle sue colpe, sulla sua inadeguatezza et cetera et cetera, ma poi occhio a difenderlo, perché partono i paladini della giustizia calcistica. Poi come il panettone a Natale, spuntava il post del genio maximo "è un forum, dobbiamo dire la nostra", al che mi trova d'accordo, se non fosse che la realtà viene più e più volte modificata a proprio piacimento, giusto perché stare tranquilli e buoni è mainstream, da yes man, aziendalisti (e fate attenzione, non sto criticando chi critica Allegri argomentando la propria critica, Dio li benedica, ma gli altri, tutti gli altri). Ormai non sto più frequentando il foro, perché preferisco farmi il sangue amaro per cose serie, non per 4 mentecatti, e per questo vorrei ringraziare i piani alti, che hanno permesso un decadimento intellettuale così marcato e repentino. Parlo con gente di altre tifoserie che elogia questa squadra e gente che dovrebbe essere mia compagna di tifo che vomita odio in continuazione, ma continuo a leggere che gli altri rosicano. Perciò ragazzi, buona stagione/i, godetevi i vostri dettami tattici da forum, continuate a usare la vostra squadra come la turca di un pub rozzo e malfamato e fatemi un favore, stasera, come tante altre sere, prendetevela in c**o.
  3. 41 points
  4. 33 points
  5. 32 points
    Vi racconto la mia giornata. Oggi sono andato a mangiare fuori ben sapendo l'orario della partita. Torno a casa e vedo che la juventus ha perso due a 0 con gol di sturaro. Il mio commento: lol Apro il forum e vedo il delirio. Utenti che chiedono l'esonero di Allegri, harakiri vari, depressione, reazioni senza senso. La stessa "aria" si respira sui social. Tutto questo dopo la splendida prestazione contro l'Atletico e con un distacco dalla seconda siderale. Io non ho nemmeno visto la partita perché ero sicuro della sconfitta. E' normale visto come ci siamo arrivati. Prima sono rimasto sbigottito. Poi mi sono chiesto:"ma che sta succedendo?". L'anno di Ferrara c'era un clima molto più rilassato di quello attuale! Aiutatemi a capire. Che sta succedendo?
  6. 27 points
    In realtà questa domanda me la stavo ponendo da Juve-Napoli dello scorso anno Più o meno l'umore generale del tifo in questi giorni è simile a quello Per me un esasperazione clamorosa fuori da qualsiasi logica.. attenzione,la rabbia dopo una sconfitta simile ci sta tutta ma io ho usato il termine esasperazione,è ben diverso questa è la sensazione dopo la sconfitta contro l'Atletico un allenatore tra i più vincenti della nostra storia denigrato,umiliato,insultato,ridicolizzato nei modi più beceri anche nei social network insulti talmente pesanti che a confronto quelli del peggior avversario sono carezze è questo sarebbe "vivere lo sport"? sarebbe "tifare la propria squadra"? già leggo in giro di un tifo stanco di vincere gli "scudettini" 7 anni fa avremo dato via un rene per vincerne uno...7 anni dopo i primi a denigrare i trofei vinti sono gli stessi tifosi il tutto per una sconfitta cocente contro l'Atletico che dal 2013 in poi in CL ha eliminato nella fase a eliminazione diretta squadre come Milan, Barcellona(2 volte),Chelsea,Bayern Monaco,Liverpool...e ce ne sarebbero altre di vittorie nella fase a gironi contro avversari di primissimo livello non voglio giustificare assolutamente nessuno ma nel calcio ragazzi miei esiste la sconfitta e bisognerebbe anche saperla accettare senza esasperare i toni da 2 giorni sembra che non esista altro nella vita faccio anche io mea culpa per alcune reazioni a caldo ma poi si sbollisce la rabbia il campionato non conta più una sega,il topic del pre-gara contro il Bologna disperso in seconda pagina la partita contro l'Atletico sviscerata in ogni dove senza mai trovare una spiegazione tattica che non termini con epiteti contro Allegri non è più tifo ma tiro al piccione non è più critica ma insulti gratuiti la critica su Allegri dura da quando si è seduto sulla nostra panchina e c'è sempre stata,giocasse bene o male la sua squadra con tutti i demeriti che può avere il mister che sta a fine del suo ciclo, sembra che buona parte del tifo non si ricordi quasi nulla della storia della Juve, di allenatori blasonati che hanno terminato il loro ciclo in maniera veramente brutta con noi Lippi nel 2004 finì il suo ciclo alla Juve in una stagione il cui traguardo massimo fu perdere la coppa Italia contro la Lazio...terzo in campionato e fuori dalla CL eliminato agli ottavi dal Deportivo la Coruna non parlo per pietà del 98-99 dove l'accoppiata Lippi-Ancelotti ci portò ad un onorevole settimo posto e all'intertoto io ho visto la Juve perdere scudetti già vinti e CL da favorita,ho visto Juventus partire e illudere tutti salvo poi finire nel peggiore dei modi... fa parte del calcio anche deludere le aspettative... sapevamo da mesi che contro l'Atletico sarebbe stata durissima,il peggior avversario possibile i dati che ho scritto sopra dovrebbero far riflettere su quanto siano difficili da affrontare scusate lo sfogo ma non mi riconosco in questa buona fetta di tifoseria... e ora se permettete ritorno a fare il tifo e sperare che a Bologna si facciano altri 3 punti che ci avvicinino allo "scudettino"
  7. 23 points
    Nessuno ha fischiato i cori contro Heysel. I fischi sono nati spontanei perchè avete rotto gli zebedei ed erano contro gli ultras. Io ho fischiato dal momento che mi sono ribellato alla vostra stupida logica ( P.S. Io ero all'Heysel voi forse non sapete nemmeno di cosa parlate)
  8. 19 points
    Grandissima Juventus, ieri, non lo nascondo e non mi vergogno, da tifoso Laziale, ho tifato per VOI quasi fossi uno juventino se non di più (anche perchè l'ho vista insieme a mia moglie Juventina...)e non perchè lo sia per davvero, ma perchè la squadra, e la società bianconera, mi ha riportato a 20-30 anni fa, anni in cui le società, anche le piccole, facevano tutto ciò che era possibile fare per ottenere il massimo, a prescindere se poi ci riuscissero o no, acquistavano, ognuno in base alle sue possibilità, campioni veri o presunti per far appassionare ed incendiari gli animi dei loro tifosi, detto in parole povere....FACEVANO DI TUTTO PER VINCERE....perchè questo è il vero senso dello sport agonistico....in una epoca dove si parla di plusvalenze, di s********e varie per giustificare il non voler investire per vincere....ieri sera mi sono APPASSIONATO, operchè il tifo, il calcio non è un lavoro, non è una necessità, non è pagare le bollette, IL TIFO E' SOGNO, ILLUSIONE, PASSIONE, ed ieri la partita della Juventus mi ha trasmesso tutto ciò....nella stessa giornata in cui il presidente/proprietario della mia squadra del cuore dichiarava, a domanda specifica sulla lotta champions, che "...sarebbe un buon risultato ma non indispensabile..."....ma anche tifare per questa o quella squadra non è indispendabile, anche sopportare Te non è indispensabile caro Lotito.....invece ieri vedere quegli atleti, Juve ed Atletico, ed i loro dirigenti avere gli occhi infuocati perchè volevano vincere, e vedere quei campioni lottare e correre....credetemi....MI HA APERTO IL CUORE....come risvegliarsi dal letargo che i vari Lotito, Della Valle, De Laurentiis, Cairo, Pallotta vogliono imporre ai loro tifosi per fargli accettare una dimensione modesta, ma soprattutto fargli accettare che non è importante vincere e fare tutto ciò che è possibile per farlo, puntando solo ad arricchirsi attraverso i proventi delle competizioni nazionali ed internazionali, senza che si abbia il desiderio di vincere....perchè tanto "...non è indispendabile...". Ieri mi sono acceso ed appassionato per la corsa, la voglia di vincere ed il pathos che la partita trasmetteva. Grande Juventus, unica squadra italiana che ha come obiettivo quello di vincere, le altre fanno, chi più chi meno, trading finanziario. Grande Juventus, Onore e Complimenti a Voi che state tenendo in alto il nome, la storia ed il blasone del calcio Italiano. E per la Champions FORZA JUVENTUS !!! p.s.: scusate l'intromissione.
  9. 19 points
    Buongiorno Ragazzi, sono un vecchio utente che scrive poco. Ultimamente faccio anche fatica a seguirvi. Non so a che punto siete della discussione. vi do il mio piccolo contributo. Lavoro con l'adidas. Oggi è venuto a trovarmi in ufficio il responsabile del teamwear che ha voluto "regalarmi" quest'anteprima (lui è intertriste, voleva prendermi in giro per la prima maglia). Non mi ha voluto girare le foto. VI faccio qui una breve descrizione: prima maglia: confermata metà bianca/metà nera con colori delle maniche invertite. Striscia shock red tra le due intersezioni. seconda maglia: unica tinta color nocciola camouflage con inserti shock red. terza maglia: unica tinta color blue, con fantasia indecifrabile. la prima è proprio strana, bisognerà farci l'occhio. la seconda "boooo": questo è stata la mia reazione. la terza mi è piaciuta come tonalità di blue. è tutto. buona continuazione, ragazzi e sempre forza Juve!
  10. 17 points
    Vabbè cosa vi devo dire di Icardi? E' lui stesso l'insider.. Nello stesso giorno mette il like a Cancelo ed inizia a seguire CR7.. A Crocop avevo confidato 20 gg fa che avevamo già l'accordo con la battona (e forse è per questo che lo hanno fatto fuori, altro che Tiki Taka) a 6 mln su per giù.. Per Marcelo idem, ormai non è nemmeno più spoiler.. Sull'allenatore ci sono versioni controverse, io dico Zizou, ma c'è chi dice diversamente..
  11. 16 points
    Emre Can terzo dietro a permettere l'allineamento di Cancelo e Spina coi centrocampisti, Berna prima trequartista di rottura e poi esterno a tutto campo: non ricordo a memoria una serie di mosse così incredibilmente azzeccate in una singola partita. E soprattutto, Atletico sovrastato nel suo punto di forza principe, ovvero l'aggressività sulle palle vaganti e sul pressing. Sui calci piazzati li abbiamo presi a pisellate in faccia, rendendogli tutta la pariglia dell'andata. Siamo stati una squadra di stronzi, cattivi sportivamente parlando, senza però mai scadere nell'eccesso di antisportività come è loro abitudine. In una fottuta parola: la Juventus. Quella vera. Allegri, a dispetto delle volte che ci fai un po' sonnecchiare sul divano, mi stai regalando una sequenza di gioie che non vivevo dai tempi di Lippi. Questi anni e queste partite me le ricorderò finchè respiro.
  12. 15 points
    TU...dico a te, proprio a te che hai messo in discussione CRISTIANO, cagati in mano e prenditi a schiaffi fino a che campi. EU ESTOU AQUI.
  13. 15 points
  14. 15 points
    Apro questo topic, perché la prima pagina di questa sezione è il muro del pianto, se uno leggesse senza saper nulla, immaginerebbe una Juventus allo sbando lontana dal campionato e da tutte le coppe. Eppure è la squadra che vince da 7 anni, che nelle ultime 4 stagioni per 2 volte è arrivata in fondo a tutte le competizioni vincendone 2 su 3 e per altri due anni è arrivata in fondo a due competizioni vincendole entrambe e uscendo agli ottavi e ai quarti in Europa. Gli ultimi 4 anni sportivamente parlando, hanno dimostrato come questa squadra sia capace di risultati importantissimi, di avere una tenuta mentale formidabile, e una costanza riscontrata in poche altre squadre. Ma tutto ciò cosa ha comportato? Ha comportato che i tifosi o meglio gran parte di essi non abbiano compreso appieno lo sforzo profuso e le difficoltà, ma abbiano dato per scontato risultati che se analizzati dall'esterno hanno del sovraumano. Inoltre tutto è stato sminuito sull'altare del dio Champions, l'ossessione di una tifoseria che è la meno compatta, la meno appassionata tra le tifoserie nazionali e allo stesso tempo la meno temprata alle influenze esterne. Una tifoseria che non sa godersi le vittorie e non ha imparato a gestire le sconfitte (esiste anche l'avversario). Tutto è dovuto, tutto è semplice e guai a perdere. Un campionato cosi stradominato forse non è mai esistito, nemmeno l'inter del 2006/07 lottava contro Roma, Palermo, Empoli e Milan è riuscita a dimostrare uno strapotere cosi evidente e nonostante fossimo di fronte ad un campionato molto meno competitivo. Perché noi investiamo, ma le avversarie investono altrettanto. Il Napoli dei 91 punti prende l'allenatore che ha vinto tutti i maggiori campionati (tranne la liga) e tre Champions, non vende nessuno dei big e allunga la rosa con una serie di prospetti di notevole interesse. L'inter che aveva acciuffato il 4° posto all'ultimo minuto. non vende nessuno e compra naingollan, lautaro, de vrji, asamoah, keyta, un croato e politano. Il milan senza soldi, prende Caldara, prende Higuain (poi Piatek), bakayoko, paqueta, reina. La roma effettua la sua ennesima rivoluzione, prendendo talenti di sicuro avvenire e mantenendo gran parte dell'ossatura del campionato precedente. Tutti gli sforzi degli altri sono stati resi vani, perché tutte hanno dovuto subire la dura legge del più forte, le big del nostro campionato sono state bastonate negli scontri diretti, nonostante abbiano profuso sforzi mentali ed economici per essere competitivi. Ma tutto questo ormai è scontato, questa tifoseria vuole liberarsi della sua ossessione che è la Champions, se questo non avverrà ogni vittoria di altro tipo sarà vana sinché non abdicheremo a favore di qualcun altro e a quel punto il sapore amaro della sconfitta lascerà spazio al dolce ricordo di quelle vittorie che oggi non ci piacciono più.
  15. 15 points
    La Juve perdente in casa del Grande Napoli di Mike Fusco | marzo 1, 2019 Ci siamo, domenica 3 marzo, la Juve tenterà la disperata impresa di spezzare l’egemonia del Napoli. E’ stata durissima, in questi 16 anni di digiuno, aver continuato a tifare Juve, dopo una serie di cocenti delusioni. Chi pensava che Calciopoli e la B fossero il peggiore abisso, non avrebbe mai immaginato le umiliazioni di una Juve ridotta a comprimaria mentre le altre si spartivano il bottino. Le effimere speranze di rinascita con Ranieri, che dalla B riuscì a raggiungere due 2° posti furono spente dal trasferimento del mister al ManUnited, che con lui avrebbe vinto la Champions 3 anni dopo. Da lì il caos: sulla panchina Juve una serie di allenatori pavidi, scommesse, esordienti e vecchie glorie che non sono riusciti a trascinare fuori dal tunnel dell’agonia sportiva la nostra Vecchia Signora. Dopo i settimi posti di Ferrara/Zac/Del Neri pareva impossibile far peggio, perché nel 2011 si inaugurò la nostra -fredda e spenta- casa: il Conad Stadium, grazie all’accordo con lo sponsor. La rinascita venne affidata da Agnelli e Marotta ad un giovane allenatore: Marco Giampaolo. Si sperava in nuovo ciclo vincente grazie ai nuovi Pirlo e Vidal e le bandiere Buffon e Del Piero. Invece i troppi pareggi, la mancanza di carattere ed il KO a Milano grazie al gol decisivo di Muntari consegnarono di nuovo lo scudetto al Milan di Allegri, costringendo la Juve ad un buon 2° posto. I colpi dell’estate 2012 furono il ritorno di Giovinco, con la “10” di Del Piero, al fianco di Vucinic. A trionfare però fu la Roma di Zeman. La Juve soffrì terribilmente il doppio impegno con un misero girone di CL -4 punti contro il Nordsjaelland– ed un’Europa League delirante con l’eliminazione contro il Beer Sheva. Il campionato sarà sconfortante: 8° posto e fuori da tutto. Dopo la delusione dello Scudetto di Muntari, vedere Zeman, il nemico di sempre, in trionfo al Circo Massimo nell’anno dell’umiliazione col Beer Sheva fu un’agonia terribile, peggiore della Serie B. Nel 2013/14 squadra in mano ad una bandiera vincente: l’ex-capitano Gianluca Vialli. Non riuscimmo a riemergere dal fango nonostante Vialli predicasse calma: 6° posto e ritorno in EL. Nel contempo, dopo 3 anni, l’Inter di Antonio Conte vide finalmente la vittoria dopo un duello col nuovo Napoli di Benitez, che si spinse in semifinale UCL. Ripensare a Conte sul bus dei festeggiamenti in maglia Inter che solleva un cartello “MAI STATI IN B” è ancora una pugnalata al petto. L’ estate del 2014 vide il Milan piazzare il colpo Tevez Con l’argentino il Milan di un confermatissimo Allegri rivinse lo Scudetto e arrivò in finale di UCL. Noi prendemmo Pato, super-colpo, assieme alla stella Iturbe dal Verona. Il brasiliano giocò solo 6 gare per i continui infortuni e Iturbe si dimostrò un flop. Vialli, al suo secondo anno, fu esonerato dopo lo 0-3 in in EL contro il Viktoria Plzen e la clamorosa eliminazione in Coppa Italia contro il Novara. Altre umiliazioni brucianti, altre ironie sulla Juve: “senza Moggi non vincete nulla!“ Nelle ultime gare stagionali, per evitare ulteriori contestazioni, Agnelli chiama Alessandro del Piero. IL 2015/16 inizia il triennio del Sarrismo, beatificato dal popolo partenopeo per i 3 scudetti di fila ed il bel gioco che lo porterà in finale di Champions, vinta dal Real di Allegri, Mandzukic e Ronaldo. La Juve cerca di contrastare il Grande Napoli con poveri mezzi: Agnelli (scaricato da John Elkann) si lamenta della differenza di fatturato e dello strapotere politico del Napoli con De Laurentiis a capo dell’ECA, che organizzare la Superlega con l’espansione sportiva del suo Napoli dei miracoli. I gadget con la “N” napoleonica sono indossati da star del cinema e dello sport USA. Anche Agnelli prova a riparare con un nuovo bizzarro logo, ma il merchandising di una Juve ormai decaduta crolla. Il titolo in borsa precipita e la Juve è costretta ad affidarsi a dubbi capitali Cinesi (il famoso Yohong Li) con peripezie per aggirare il fair play finanziario, svendendo tutti i giocatori di valore. Poi il fuggi-fuggi: Marotta corona il sogno di approdare all’Inter, Paratici al Barca, Nedved diventa socio di Raiola con la squadra a Fabio Grosso. Zeppa di primavera precipitiamo al 12° posto. A Luglio 2017 decidiamo di ripartire con mercato low profile in stile Moneyball e la squadra va all’unico sognatore bianconero rimasto: Gian Piero Gasperini. E’ stata la svolta: a 18 mesi dall’inizio dell’era Gasp e dopo un campionato tra vittorie sontuose e debacle inattese, i nostri GasperBoys conquistano un 2° posto ingiusto dietro un Napoli di Sarri che vince il suo terzo scudetto di fila col famoso furto di Inter-Napoli: 2-3e la mancata espulsione di Allan. Gasp dirà perdendo a Firenze il giorno dopo: “abbiamo perso lo scudetto in albergo”. Domenica la Juve di Gasp va a Napoli contro la dominatrice del campionato a +13, con gli azzurri di Ancelotti focalizzati sul sogno Champions, dopo l’ingaggio di Benzema, Di Maria e naturalmente CRISTIANO RONALDO. I tifosi Napoli, dopo 3 titoli e col 4° in cassaforte sono stanchi degli scudettini: vogliono la Champions. Oggi la Juve è invece la squadra simpatia, i simpatici perdenti, con gli opinionisti che fanno a gare per tifare Juve contro il tiranno Napoli. Questi anni ci hanno ridotto male, qualche juventino arriva a proporre la formula dei play-off per arginare lo strapotere Napoli, lo stesso Gasp si lancia in sceneggiate per i torti arbitrali in siparietti con Caressa. Dopo il 2006 i tifosi Juve si aggrappano ad un vittimismo patetico per celare l’incapacità di programmazione e accettazione della realtà. Una realtà talmente assurda per la Juve da non sembrare tale. Molti tifosi Juventini la notte si svegliano sudati dopo aver fatto sogni irreali come Del Piero che dà l’addio vincendo il 30° scudetto (e non un triste addio piagnucoloso dopo un 2° posto); Buffon che lascia vincendo il suo 7° Scudetto di fila (suo 11°) e non scappa via al PSG dopo una figuraccia in EL. Il sogno di rivincere finalmente qualcosa, anche una Coppa Italia qualsiasi, e non solo una Champions Cup estiva. Il sogno di vedere campioni in bianconero e non assistere a Tevez vincere col Milan, Dybala con l’Inter e Higuain alzarci due scudetti in faccia. Siamo costretti ad esultare se Milan, Inter e Roma perdono finali di UCL mentre noi usciamo col Beer Sheva o perdiamo 7-1 con Bayern e Fiorentina, esultiamo per golletti inutili del nostro storico numero 9, Zaza e sogniamo di vedere con noi fenomeni come Ronaldo che ci ritroveremo di fronte domenica. L’assenza di vittorie genera mostri e dopo aver fatto questi sogni, torniamo alla triste realtà: Stadium silenzioso e spento, tifoseria disintegrata ostaggio della malavita, feroci contestazioni social all’allenatore, l’incapacità di farci gonfiare il petto e sentirci orgogliosi di tifare Juventus. Ma forse, ormai, la Realtà Alternativa che avrebbe preso la Storia in una direzione opposta in questi 8 anni, diverge talmente tanto da collimare paradossalmente con la Realtà Effettiva. (Racconto liberamente ispirato alla serie Amazon Video “L’uomo nell’alto castello”) https://www.juventibus.com/juve-perdente-grande-napoli/
  16. 15 points
    Ragazzi la Juve gioca male ma NON ESISTE che il nostro allenatore venga insultato in ogni topic come un Mourinho o Mancini qualunque. Sto leggendo cose che di solito scrivevamo solo per Zeman. Il livornese, quello lì, cancro, metastasi, indegno, prenderlo a calci in c**o... Ripeto la Juve gioca male e ci sta pure che si voglia un cambio in panchina ma questi insulti li trovo vergognosi e nessun amministratore interviene. Spalletti viene trattato meglio nel forum dei cessi
  17. 15 points
    Ricordiamoci sempre da dove siamo partiti ed economicamente dove ci posizioniamo rispetto agli altri. Bisogna fargli un inchino tutti i giorni da quando hanno rilevato la Juventus risollevandola, non metterli in pesante discussione ai primi momenti d'amarezza. Sì, sanno cosa stanno facendo, la risposta al quesito. Ma competere e vincere la CL è il traguardo massimo che una società di calcio può sostenere, non quello minimo atteso. Ricordiamocelo sempre.
  18. 14 points
    Comunque.. Non posso dirvi molto altro se non che anche al mio amico iniziano ad arrivare voci insistenti di Guardiola, so altro ma non posso dirlo..
  19. 14 points
    Mamma mia complimenti. E beati voi che vi potete godere quel mostro col 7
  20. 14 points
    Leggere i commenti dopo Juve Benfica. Sono le stesse cose che si dicono su Allegri.
  21. 13 points
    Ce lo stiamo chiedendo in più di qualcuno Ricordi "ehilà coverciano" che è stato chiuso e diceva proprio questo? Detto questo gran parte dei topic categorici "contro" porta la firma dello staff eh Alcuni stanno timidamente cercando di farvelo notare
  22. 13 points
  23. 13 points
    Contento per il post di Buffon. Uno di noi. Come ADP. Nei confronti di Gigi servirebbe più rispetto, ultimamente... Il mio lo avrà in eterno. Quel cafonazzo di Dani Alves deve pijarsela nder c**o.
  24. 13 points
    Non mi mettete in bocca robe che non dico, io di pogba non so nulla. su guardiola....lo avevo scritto a @TheOriginalPortugal
  25. 13 points
    Lontano d Torino il fuggitivo. Per di più abbiamo raggiunto un livello troppo alto per affidarci ad un allenatore schematico e monocorde come Conte. Vade retro.
  26. 13 points
  27. 13 points
    Il tecnico dei rossoblu, a margine della sfida tra la sua squadra e quella di Allegri, ha rivelato le intenzioni del suo giocatore: “Ibrahima voleva aspettare Mandzukic per dargliene due, solo che io conosco bene Mario e anche i croati, quindi gli ho detto di lasciare stare. Tra l’altro Mario è uno che ama questo genere di situazioni”. A tornare sullo scontro fisico tra il suo giocatore e Mario Mandzukic, è stato nelle ultime ore Sinisa Mihajlovic. Il tecnico del Bologna, a margine della partita del Dall'Ara, ha infatti rivelato le quelle che erano le intenzioni del suo giocatore: "A fine partita Mbaye era nervoso e voleva aspettare Mandzukic per affrontarlo – ha spiegato Mihajlovic in conferenza stampa – ma conoscendo Mandzukic gli ho consigliato di non farlo e alla fine l’ho portato via". "Ho parlato anche con Mandzukic per capire cosa fosse successo e mi ha detto che Mbaye si era un po' preso con lui ma che non era successo niente di grave – ha concluso il mister bolognese – Ibrahima voleva aspettare Mandzukic per dargliene due, solo che io conosco bene Mario e anche i croati, quindi gli ho detto di lasciare stare. Tra l’altro Mario è uno che ama questo genere di situazioni". continua su: https://calcio.fanpage.it/bologna-mihajlovic-rivela-mbaye-voleva-aspettare-mandzukic-negli-spogliatoi/ http://calcio.fanpage.it/
  28. 13 points
    E' l'allenatore che rema contro il gioco del calcio.
  29. 13 points
    E' mesi che alcuni di noi dicono che giochiamo male e ciò preoccupava assai in vista della CL, ma venivamo derisi. Poi ti vedi : 1) una squadra tutta dietro; 2) Dybala mediano, Mario che vaga per il campo per aiutare in difesa, apprezzabile, ma un attaccante dovrebbe tirare in porta; 3) De Sciglio in campo perchè Cancelo non sa difendere; 4) una squadra in affanno, l'allenatore avversario che fa 3 cambi per cercare di vincerla, mentre il nostro inerme assiste e si decide a far entrare qualcuno solo quando lo prendiamo in quel posto; 5) un allenatore che parla di ottimo primo tempo, tosti e cattivi (solo lui ci ha visti così) ; 6) siamo sotto e toglie Dybala per Bernardeschi. 7) hai il miglior giocatore al mondo, non c'è un cristo di schema per metterlo in condizione di tirare. Effettivamente non c'è più nulla da scrivere di quanto già detto. stasera sono emersi in tutta la loro drammaticità i problemi più volte evidenziati. Ma noi siamo haters, non siamo juventini, abbiamo vinto 7 scudetti quindi non meritiamo questa squadra, ci meritiamo Del Neri e Ferrara.
  30. 12 points
    hai dimenticato l'abilità speciale di Conte abbandonare il ritiro il secondo giorno
  31. 12 points
  32. 12 points
    Cioè vi lamentate anche di aver beccato l'Ajax per carità, da affrontare seriamente e non sarà una passeggiata, ma chi volevate? l'Entella?
  33. 12 points
  34. 12 points
  35. 12 points
    qui senza l'irritante Zuliani
  36. 12 points
    Comunque è sempre un signore nelle interviste e mi spiace vederlo un ok giù. Non si merita la quantità di letame che gli è stata tirata dai tifosi, che banda di ingrati. Ok cambiare, lo auspico anche io per una questione di motivazioni, ma sarò sempre grato ad Allegri e mi fanno letteralmente schifo tutti gli insulti che si è dovuto subire in questi anni.
  37. 12 points
    Devi capirli: c`e` gente che per difendere l`indifendibile non sa piu` dove attaccarsi. Cosi` se vinciamo di c**o proponendo un calcio incommentabile conta solo il risultato, e se si chiede un minimo di bel gioco siamo degli haters incontentabili che di calcio non capiscono una fava perche` "Guarda l'Ajax (all'andata) e cosa succede a giocar bene!". Quando l`Ajax al ritorno gioca, DI NUOVO, una grande partita (e in casa del REAL MADRID mica il Frosinone) con coraggio, determinazione e spregiudicatezza, e passa STRAMERITATAMENTE il turno allora si parla di episodi favorevoli e c**o. A PARITA` di valore dei giocatori la squadra che gioca bene, senza paure e con una mentalita` propositiva ha, soprattutto nelle Coppe, MOLTE piu` possibilita` di vincere di una che gioca male e cerca di speculare e gestire (le variabili in genere sono la fortuna e l`arbitro). Non solo; come dimostrato dall`Ajax stasera il bel gioco puo` livellare i valori quando si affronta una squadra superiore (e l`Atalanta in Coppa Italia ce lo ha fatto vedere benissimo). E` un concetto talmente ovvio che quasi mi vergogno a scriverlo, ma per certa gente e` una realta` incomprensibile.
  38. 12 points
  39. 11 points
  40. 11 points
    Perdonami, ma è un topic senza senso. Inoltre, invocare un altro allenatore alla vigilia della partita dell'anno, onestamente, non va bene. E mi fermo qua.
  41. 11 points
    SCZESZNY CANCELO BONUCCI CHIELLINI SPINAZZOLA BERNARDESCHI CAN BENTANCUR D.COSTA DYBALA CRONALDO e non ci pensi neanche un istante a "mi volevo tene boni du cambi per i supplementari" martedì mi devi dare 95 minuti di samuel l. jackson in pulp fiction por******ana martedì non esistono calcolatrici martedì loro sono di maio e noi dobbiamo essere la fotthuta TAV forz
  42. 11 points
    Riepilogo.. Il mio amico sa per certo (con tanto di foto) che il giorno 26.02.2019 Agnelli e Zidane erano insieme, e da lì libero sfogo al motivo dell'incontro.. Il mio amico (io parlo per me, ma se vorrà interverrà anche Crocop) sa che nella lista di Paratici c'è Guardiola e che a Guardiola non dispiacerebbe ma per ora il preferito è Zizou.. Crocop sa di Guardiola, ma non so in che termini.. In due sappiamo di Guardiola ed io so di Zidane (ma anche Crocop pensa che sia una valida alternativa). Non è sfogliare la Margherita come degli incompetenti, ma semplicemente delle indiscrezioni strategiche che sono trapelate.. Così come trapelarono quelle per i vari CR7, Cancelo, Emre Can, Ramsey, Matuidi, Douglas, Alves, ecc...ecc....
  43. 11 points
  44. 11 points
  45. 11 points
    Tanto per cominciare davvero, per favore basta con sta storia di egemonizzare tutto il forum con l'essere PRO o contro Allegri. Non sono ne pro ne contro Allegri(mi rendo conto che in questo periodo di M***A dove la gente sembra esistere solo se si schiera a farre barricate per ogni minima s******a sembra strano, ma si può anche non essere per forza pro o contro qualcosa a tutt i costi) Odio A MORTE questi dualismi che vanno avanti dai tempi di Del Piero(e se fosse esistito u forum anche da prima). Sono grato all'allenatore per tutto il lavoro ma se dovesse andare via sarei molto curioso di vedere un altro allenatore. In secondo luogo no, assolutamente no, perchè bisognerebbe cominciare a chiamare le cose col loro nome. Un conto sono le chiaccherate e i discorsi goliardici fra gli amici al bar, ma una persona che passa il tempo ad insultare pesantemente un tesserato sui sociali, che pretende SERIAMENTE di poter dare lezioni di calcio a un professionista lautamente pagato per farlo(che peraltro rimane a conti fatti uno dei 3 migliori allenatori della storia della Juventus mentre il 99% della gente qui appena gli chiedi cos'è un "Elastico" ti risponde che si mette fra i capelli), che riesce a frignare e a insultare i dirigenti pure nella sessione di mercato dove ti portano Cristiano Ronaldo(CRISTIANO RONALDO!!!!), che si comporta con un isterismo assurdo e parla di stagione fallimentare in una stagione come questa perchè esci agli ottavi contro l'Atletico Madrid(e sono d'accordo che si è giocato, ma TUTTI a parte 1 squadra ci hanno perso nel doppioconfronto contro questi in questi anni, il Barca per 2 volte di fila. Chi pensava di passare facile contro questi non aveva capito nulla fin dall'inizio) dopo anni in cui hai trionfato in Italia e sei arrivato in fondo in Europa, che parla di scudetti vinti come se fossero una cosa dovuta ed automatica(il caso della Juve è eccezionale pure per questo periodo storico se lo confronti con gli altri campionti dipo al Bundes o la Ligue 1) e sopratto che pretende di essere preso sul serio per tutte le precedenti osservazioni non si può definire diversamente. La democrazia è il diritto univesale di esprimere un opinione, NON la pretesa che qualunque opinione valga uguale o peggio che tutto sia opinabile, perchè se è così adesso allora posso dire che Grygera è stato meglio di Platini. Tutti Allenatori Tutti DG Tutti Amministratori Delegati Tutti preparatori atletici Tutti tuttologi Allegri merita osservazioni e critiche costruttive, non la gogna da social del popolino, questa gente gli insulti invece li merita, perchè quando uno si comporta come un co*****e glielo si DEVE far capire. I DG fanno i DG gli allenatori fanno gli allenatori e i tifosi fanno i tifosi
  46. 11 points
  47. 11 points
    Vabbè, è il solito giochino: fa così perché gli ha toccato la Viola. Però, dato il clima sempre ostile nei nostri confronti, accetto volentieri. Detto questo, poteva accorgersene 13 anni fa, magari.
  48. 11 points
    Allegri dice che il calcio è una cosa semplice? E io faró un’osservazione semplice, basata ormai su 5 anni o quasi di osservazioni. Quanti calciatori sotto la sua gestione hanno reso al di sopra delle loro capacità? Nessuno. Nemmeno Mandzukic (ricordatevelo al bayern). Anzi, spesso rendono al di sotto: Pjanic, Matuidi, Dybala, Cancelo (ricordatevi cosa era appena arrivato), Can, Sandro (pare il cugino scemo), solo per fare qualche esempio palese. Solo un titano come Cristiano - per suoi meriti - riesce a rendere lo stesso nel deserto offensivo che spesso ci contraddistingue. Vogliamo farci del male? Pensiamo - con onestà - a come rendevano tanti giocatori nella precedente gestione Conte: i giaccherini, padoin, asamoah, pepe, gli estigarribia, marchisio (non ha mai più reso così), lo stesso vidal (mollato come un catorcio dopo averlo provato addirittura trequartista). Quanti danni TECNICI sta provocando questa gestione in termini di impoverimento del capitale umano? E ora datemi pure del talebano o dell’amante del belgiocoooh e del gegenpressing...
  49. 11 points
    Peccato perchè la tattica di far annullare tutti i gol dell'atletico mi stava convincendo.
  50. 10 points
    Raf perdonami se ti rispondo solo ora ma come ho già scritto quest'anno sto lavorando come un matto e non ho molto tempo per il forum. Gli sviluppi ci sono, e come l'anno scorso vi confermo che la società è spaccata su questo tema dal punto di vista delle opinioni. Inizio col dirvi che confermo a spada tratta il mio post dell'anno scorso, deriso da molti, di un Allegri che aveva comunicato allo spogliatoio, post 0-3 all'andata col Real, di andarsene a fine stagione. Ad oggi vi dico una cosa, Allegri viene visto come un allenatore sicuramente affidabile e ottimo per il campionato, ma la voglia di cambiare resta grandissima, tanto che i dirigenti si sono già portati avanti. Mi raccontano di un Agnelli fissato ed impuntato con Zidane, con il quale sente quasi un impegno d'onore preso appena si è lasciato col Real. Paratici invece non si fida di Zizou come tecnico, e pur apprezzandolo vuole capire se Guardiola ha una minima possibilità di lasciare Manchester. Per concludere, il vero sponsor di Allegri in società era Marotta, e quindi, pur vedendola come molto improbabile, non mi stupirebbe vederli prima o poi insieme all'Inter. PPS: se eliminiamo l'Atletico cambia tutto, per l'ennesima volta.
×