Jump to content
Sign in to follow this  
Morpheus ©

TENNIS - ATP & WTA Finals 2017 (Londra - Singapore)

Recommended Posts

Joined: 13-Oct-2005
214,456 posts

ATP-FINALS-RGB-POS.jpg 700750?max=400

 

 

Come da titolo, commentiamo qui le Finale. Si parte con le donne. per i maschietti ci vorrà ancora un pò di tempo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,456 posts

2] G. Muguruza b. [7] J. Ostapenko 6-3 6-4

 

Giovane, rampante, vincitrice slam e depositaria di enorme talento, a Ostapenko non è stata necessariamente data in sorte una poker face. Le buffe espressioni che l’hanno resa famosa dicono tutto di lei, e quelle messe in mostra oggi nella prima sfida della sua vita alle Finals raccontavano di una giocatrice incapace di spiegarsi i motivi alla base di cotanti disastri prodotti. Muguruza, apparentemente tornata in salute dopo la preoccupante forma esibita a Pechino, oggi recitante il ruolo di attrice non protagonista, non ha dovuto dannarsi l’anima per vincere una partita che le ha riservato qualche problema solo al momento di chiudere la contesa, e agganciare Karolina Pliskova in testa al cosiddetto raggruppamento bianco.

 

Presto in affanno con la malcerta seconda di servizio, su cui Muguruza si è sovente avventata facendo due passi dentro al campo, la ventenne di Riga ha subìto due break nei primi due giri in battuta facendosi in entrambe le occasioni rimontare da 30-0, e nonostante il contro break acciuffato nel terzo game non ha potuto esimersi dal convocare al proprio capezzale un allarmato Andis Juska, suo accompagnatore nella trasferta a Singapore, quando si è ritrovata sotto per quattro a uno dopo diciotto minuti trapunti di gravi strafalcioni. Il colloquio si è rivelato in effetti fruttuoso, e Ostapenko, riportatasi a tiro in seguito al vittorioso turno in risposta nel settimo game, il più vibrante dell’intero incontro, esibendo il notorio dritto di graffiana memoria, è sembrata poter riportare in equilibrio il parziale, ma un altro disastroso passaggio al servizio subito dopo le è di fatto costato il primo set.

Sulla campionessa dell’ultimo Roland Garros è a quel punto scesa la notte. Definitivamente abbandonata dal rovescio e in generale mutilata da un discreto numero di errori non forzati  – a fine incontro se ne conteranno 25 – Alyona è finita sotto per cinque a uno, sballottata da un’avversaria ora poco incline, e ancor meno interessata, a dar sfogo ai classici schemi aggressivi della ditta, essendo gli abbondanti regali altrui più che sufficienti a garantirle i punti necessari a condurre in porto l’impegno. Non provvista di cuore leonino, Garbine si è però incartata al momento di chiudere i conti. Trovatasi a servire per il match nell’ottavo gioco, la tennista nata a Caracas ha perso la battuta rimontata dal 30-15, e nel decimo, di fronte a una lettone ormai priva di freni inibitori, si è dovuta affidare a Santa prima di servizio per venir fuori dal pantano dei pericolosi vantaggi in cui era finita dopo aver gettato alle ortiche i primi due match point.

 

http://www.ubitennis.com/blog/2017/10/22/wta-finals-singapore-2017-garbine-muguruza-jelena-ostapenko/

Per Jelena, spesso notata in plastica ed eloquente posa, con tanto di braccia allargate, espressione interrogativa e racchetta al suolo, queste Finals non saranno presumibilmente un unicum alla fine della carriera. Ma se l’andazzo è quello visto nella giornata dell’esordio assoluto, la prima esperienza tra le maestre rischia di durare meno del previsto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,456 posts

[3] Ka. Pliskova b. [5] V. Williams 6-2 6-2

 

Karolina Pliskova inizia come meglio non poteva il suo percorso nelle WTA Finals 2017. La ceca ha infatti sconfitto Venus Williams 6-2 6-2, lasciando solo 4 giochi, e mettendo in mostra una costanza ad altissimi livelli che non esibiva ormai da diversi mesi. Venus è apparsa scarica e mai davvero in grado di mettere in difficoltà la ceca. Se questa giornata sia stata solo una delle sue giornate no condizionate da Sjögren o se invece sia sintomo di una scarsa condizione atletica, lo scopriremo nei prossimi giorni. Il suo percorso, però, si fa già ripidissimo.

 

Pliskova, dicevamo, ha fatto vedere dei picchi di rendimento che avevamo quasi rischiato di dimenticare. Karolina è stata una delle cinque giocatrici a raggiungere il numero uno in stagione, a coronamento di un straordinario fine 2016 e di un buon inizio di 2017. La prima posizione in classifica nella WTA pare essere però stregata da qualche anno a questa parte. In circostanze che richiamano vagamente l’anello di Tolkien, il numero 1 è tanto ambito prima di essere afferrato, quanto logorante una volta fatto proprio. Tolta infatti la naturale padrona, ora in maternità, il numero 1 ultimamente non ha fatto bene a chi l’ha indossato. Da luglio, mese della scalata al trono, Karolina ha raggiunto una sola semifinale, a Cincinnati. Pliskova ha recentemente cambiato anche allenatore, compromettendo definitivamente i rapporti con la connazionale Barbora Strycova. 

La ceca inizia la partita al servizio, piazzando un ace in apertura di game e uno in chiusura, intervallati da un rovescio vincente lungolinea, e da un meraviglioso passante incrociato di dritto di Venus. La reattività dell’americana sulle gambe non sembra però quella dei giorni migliori, e Venus perde spesso la misura dei colpi e il timing al servizio. Pliskova invece è centrata con tutti i fondamentali, e mette subito pressione al già dormiente gioco dell’americana, colpendo vincenti da ogni angolo di campo. Venus commette un doppio fallo che concede la prima palla break alla ceca. Alla ceca ne servirà una seconda, e un dritto lungolinea vincente, per portarsi avanti.

 

Venus ha un sussulto a metà set, riconquistando il break con l’aiuto provvidenziale di un doppio fallo di Pliskova sulla palla break. L’americana sembra disposta a combattere, ma non è accompagnata dal fisico, e la qualità del gioco ne risente. Concede quindi il secondo break dell’incontro a Pliskova, questa volta a zero, commettendo errori in successione. Nel gioco successivo, sul 4-2 e servizio, Karolina le da un’ultima occasione di riaprire il set. Sul 30-30 Venus mette però a metà rete un comodo dritto lungolinea. Lo sconforto dell’americana si nota nel gesto inusuale per lei di darsi delle lievissime racchettate in testa, quasi a tentar di svegliare mente e corpo dal torpore di cui sono preda.

Pliskova conquista il terzo break del set nel gioco successivo, vincendo il set 6-2 in 30 minuti. Karolina ha iniziato bene, portandosi subito avanti e restando sempre in controllo del set. Le prime sono solo al 52%, ma i vincenti sono 9 e gli errori sono 4. Venus ha invece un parziale negativo tra vincenti e gratuiti.

Nel secondo set, Pliskova prova a fuggire nuovamente in avvio, ma Venus si aggrappa al suo primo turno di battute con tutte le forze oggi a disposizione, riuscendo a non far fuggire la ceca. Nel gioco successivo si tornano finalmente a vedere sprazzi di buon tennis da parte dell’americana, che conquista due opportunità di break e si dimostra più incisiva in risposta. Pliskova non si lascia intimorire, e piazza ace e vincenti (anche a rete, dove oggi sta giocando bene) nei momenti giusti.

 

L’abbozzo di partita dura purtroppo giusto un paio di giochi. Nel gioco successivo Venus mette poche prime in campo, e le seconde sono facilmente preda degli attacchi di Pliskova. Arriva quindi il break, con l’ennesimo rovescio in rete di Venus. La ceca, ormai in fiducia e avanti anche nel secondo set, gioca senza remore e i colpi le entrano tutti. Il set scorre poi via senza troppi sussulti. Venus conquista un altro gioco al servizio, che può sempre tornare utile alla fine del round robin, e annulla poi tre match point consecutivi nell’ultimo gioco, prima di capitolare al quarto. 6-2 6-2; venticinque vincenti e dodici errori, e 5 ace per Pliskova, che si candida come una delle favorite alla vittoria finale.

 

 

http://www.ubitennis.com/blog/2017/10/22/wta-finals-singapore-2017-karolina-pliskova-venus-williams/

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Jun-2005
21,833 posts

Wozniacki in finale.. Vediamo se sarà contro Venus o contro la Garcia, l'unica fino ad ora ad essere riuscita a batterla (nelle altre partite la danese non ha perso un solo set!). Forza Carol!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,456 posts

Opportunità INCREDIBILE per la canadese dopo una scorsa stagione pessima e un grande ritorno in questa corrente.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,456 posts

Ci va Venus in finale contro la Canadese. 

 

A 37 anni, lode alla continuità. Incredibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,456 posts

Trionfo Wozniacki contro una mai doma Venus. Doppio 6-4 ma Venus che recupera un 5-0 quasi nel secondo

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Sep-2014
17,801 posts

Sorteggiati i 2 gironi per il maschile, si parte domenica:

 

Le attesissime ATP Finals di Londra sono alle porte, scatteranno domenica 12 novembre e si concluderanno la domenica successiva 19 novembre. Oggi sono stati sorteggiati i due gruppi della fase iniziale: il gruppo Sampras e il gruppo Becker.

 

Ebbene, il numero 1 al mondo, lo spagnolo Rafael Nadal, sarà nel gruppo Becker con il numero 4, l’austriaco Dominic Thiem, il numero 6, il bulgaro Grigor Dimitrov, e il numero 8, il belga David Goffin.

 

Il numero 2, lo svizzero Roger Federer, sarà nel gruppo Sampras con il numero 3, il giovane tedesco di origini russe Alexander Zverev, il numero 5, il croato Marin Cilic, e il numero 9, Jack Sock, l’americano che disputa le finals a causa del forfait dell’elvetico Stan Wawrinka alle prese con un infortunio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,456 posts

Primo match ha visto Federer battere in due set Sock 6-4 7-6

 

Stasera Cilic contro Zverev

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,456 posts

Ritiro Nadal per problemi al ginocchio, al suo posto Carreno Busta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Sep-2014
17,801 posts

Azz, Goffin ha tirato un bello scherzone a Federer.. :|

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,456 posts

Occhio che Goffin negli anni avvenire di scherzetti ne farà parecchi...

 

Oggi finale con Dimitrov 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,456 posts

Il Maestro del 2017 è Grigor Dimitrov. Il 26enne bulgaro, il primo del suo Paese della storia ad approdare nel torneo-vetrina dei migliori 8 del mondo, ha battuto nella finale della 02 Arena David Goffin in due ore mezzo e tre set (7-5 4-6 6-3) di bel tennis, e da domani sarà numero 3 del mondo alle spalle di Rafa Nadal e Roger Federer, Goffin sale al numero 7. Dimitrov chiude questa edizione delle Finals imbattuto, ed è forse il vincitore più logico di un’edizione martoriata dagli infortuni: anche se Goffin è riuscito a battere – sesto di sempre – sia Federer sia Nadal nello stesso torneo con il suo tennis leggero ed ispirato, è stato ’Grisha’ a esprimere con più continuità il miglior gioco della settimana.  

 

http://www.lastampa.it/2017/11/19/sport/tennis/dimitrov-vince-il-masters-battuto-goffin-in-tre-set-yhr9ZToewl0QM1VV2VLzjN/pagina.html

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...