Vai al contenuto

Morpheus ©

Amministratore - CDA Founder
  • Numero contenuti

    211314
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    81

Morpheus © last won the day on February 2

Morpheus © had the most liked content!

Reputazione Forum

6775 Excellent

Su Morpheus ©

  • Livello
    Medio Progressista
  • Compleanno 14/08/1985

Contact Methods

  • Website URL
    http://discesalibera.org

Profile Information

  • Sesso:
    Male
  • Scrive da:
    Sedie in pelle umana
  • Interessi:
    Posso aspettare. Io.

Visite recenti

53976 visite nel profilo
  1. SCI ALPINO - Coppa del Mondo di 2018/19

    MARZO 20, 2019 DI DISCESALIBERA Quale futuro per Re Marcel per la stagione che verrà? In or out? La domanda post-season dello sci alpino 2018/19 mirata già a quelli che saranno gli eventi che ci porteranno sino al 2020 è sempre la seguente: Marcel Hirscher deciderà di continuare sulle piste più importanti di tutto il mondo o deciderà di appendere gli sci al chiodo e chiudere sul più bello una carriera a dir poco inarrivabile? Ieri, a margine di un incontro con i cronisti avvenuta nella splendida cornice di Vienna dove a far da sfondo alle parole c’erano tutti e 8 i globi generali di cristallo conquistati consecutivamente nelle ultime 8 stagioni del fuoriclasse salisburghese, queste sono state le sue parole: “non posso darvi una risposta oggi sul mio ritiro, non c’è un piano A o un piano B, voglio decidere in fretta, ma sono passate appena 48 ore dalla mia ultima gara e sono davvero molto stanco dopo questa stagione. Sono 10 anni che gareggio in Coppa del Mondo, voglio vedere come mi sentirò in vista dell’estate, se fisicamente e mentalmente posso fare un’altra stagione importante anche perché ho anni e non più 18 e se decidessi di continuare, lo farei per vincere la Coppa. E per riuscirci bisogna essere al 100%“. Parole abbastanza decise da parte di Hirscher che lasciano aperte tutte le porte possibili per quanto concerne quelli che sono gli ambiti inerenti al suo futuro. Re Marcel questa stagione ha portato a casa, come detto, l’ottava Coppa del Mondo generale di fila assieme ai globi di specialità in slalom e in gigante per un totale di nove trionfi su una base di 15 sul podio volte senza dimenticare l’oro iridato ad Åre in slalom più l’argento in gigante ai recenti Campionati del Mondo. Marcel ha condotto una stagione strepitosa nel suo avvio, lasciando poco più che briciole agli avversari cadendo in piccole sbavature in maniera totalmente rara per poi, dopo i Mondiali, tirare un pò il freno e rallentando le sue prestazioni a sinonimo di una stanchezza evidente e più che giustificata dopo aver spinto al massimo praticamente da sempre. Campioni come lui non si accontentano mai e, se davvero capisse che quel massimo non riuscisse più ad arpionarlo, allora la scelta di fermarsi sarebbe assolutamente prevalente. Questione di fuoriclasse, questione di fame di vittoria, questione di motivazioni; motivazioni che potrebbero giungere al pensiero di battere il record di vittorie di Stenmark in Coppa del Mondo oppure, gettando l’occhio più alla lontana, ai futuri giochi Olimpici per cercare di prendere l’ultima casella che gli manca da inserire alla sua prestigiosa ed unica bacheca, ossia il titolo olimpico nella specialità che più ama, lo slalom speciale. Da sportivi tutti quanti ci auspichiamo che il GOAT possa spingere per continuare la sua carriera in modo tale da omaggiarci attraverso dei gesti tecnici assolutamente straordinari cercando di rimpinguare ancor di più dei record incredibili, rispettando comunque ogni sua decisione essendogli sempre grati per lo spettacolo e le emozioni che ci ha regalato, da numero assoluto, dentro e fuori la pista. http://discesalibera.org/2019/03/20/quale-futuro-per-re-marcel-per-la-stagione-che-verra/
  2. SCI NORDICO - Coppe del Mondo 2018/19

    Gli occhi di Dorotea e di Dominik. Gli occhi di due ragazzi che hanno lavorato sodo il giorno dopo giorno e che ieri finalmente hanno visto ripagati tutti i loro sacrifici; occhi che trasudano di gioia e di soddisfazione per sé stessi e per chiunque li abbia spinti oltre il vento attraverso un poligono e un paio di sci. Le gesta ieri di Wierer e di Windisch hanno commosso tutta l’Italia, perfino coloro che di Biathlon non si occupano mai, perché è stato il raggiungimento di un risultato incredibile che va al di là della storia che riunisce ogni persona sotto la lunga ala della commozione e della vibrazione delle emozioni all’ombra dell’orgoglio tricolore pronunciato dalla nostra bandiera. Una vittoria incredibile che avrebbe meritato più spazio all’interno delle cronache sportive nazionali laddove le copertine si sono dedicate tutte o quasi per un derby calcistico che valeva addirittura un terzo e un quarto posto, una roba veramente inconcepibile che cozza davanti alla conquista del risultato più grande per la carriera di un atleta e, in questo caso di atleti sulla vetta più alta del pianeta ne abbiamo piazzati ben due. http://discesalibera.org/2019/03/18/dal-sogno-alla-realta-la-favola-di-dorothea-e-dominik/
  3. Che diamine ci sta succedendo?

    Perin, Alex Sandro, e Rugani non erano in campo martedì e hanno fatto più schifo di quelli che hanno giocato. Una roba imbarazzante che manco in U23, lasciamo perdere
  4. Che diamine ci sta succedendo?

    Quindi secondo il tuo ragionamento a ogni porcheria tecnico-tattica che abbiamo assistito nel passato con gente, tanto per fare un nome, come Poulsen avremmo dovuto dire "eh beh ma ha fatto una partita non all'altezza", ma dove? In quale mondo? Non è una questione di una partita, è una questione di EVIDENTE LIMITI TECNICI di un calciatore. Ci sono calciatori bravi e giocatori scarsi. Se Rugani è scarso che devo dire che è Rio Ferdinand? Ma stiamo scherzando? Manco gli avessi rubato la macchina
  5. Che diamine ci sta succedendo?

    Il tifo non è solo elogio eh, ma critica, cioè se uno non può manco criticare una squadra facciamo gli Yesman tipo Ranieri?
  6. Mattia Perin cortesemente MAI PIU' in campo

    Peccato che il ruolo non pregiudica il tifo esprimibile in linea con un regolamento. Già, va benissimo così.
  7. Mattia Perin cortesemente MAI PIU' in campo

    Non mi risulta che dire che il tizio in questione sia uno dei peggiori portieri sia una infrazione di regolamento Ad ogni modo, per altri interventi miei che non piacciono, c'è l'apposito tasto segnala in modo tale che i miei "colleghi" potranno visionare tranquillamente il tutto e prendere le relative decisioni del caso. Il forum è in caduta libera? Non sono d'accordo, ma non essendo il depositario del vero e del giusto può essere, in caso farebbe il paio con il gioco di Allegri ergo saremmo in linea.
  8. Mattia Perin cortesemente MAI PIU' in campo

    Ste, sono opinioni, se non piacciono si può tranquillamente ignorarle Con amicizia Gio
  9. Mattia Perin cortesemente MAI PIU' in campo

    E un intervento vergognoso consentendo a uno dei peggiori calciatori della storia di segnarci. Rimanesse lì che ci fa una cortesia.
  10. [ Serie A TIM "9°G. Rit." ] Genoa C. & F.C. - Juventus F.C.

    Una rondine non fa primavera, Allegri a fine stagione a casa prima di subito. Lui, quello scarpone di Rugani, e Perin in porta
  11. Mattia Perin cortesemente MAI PIU' in campo

    Potrebbe rimanere tranquillamente a Genova, penso sia il secondo più scarso di sempre
×