Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'tennis'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Sport Corner
    • Juventus Forum
    • Calciomercato Juventus
    • Juventus Women
    • Allianz Stadium, J-Museum & Biglietti
    • Calciopoli (Farsopoli)
    • Il Romanzo Bianconero
    • Off Juve
    • Juventus news in English
    • Pronostici & Scommesse
    • Altri Sports
  • Tifosibianconeri.community
    • Il Diario dei Tifosi
    • Games Zone - Nuova Stagione 2019/2020
    • Off topics
    • Multimedia & Graphics
  • Supporto
    • Comunicazioni, proposte e messaggi per lo staff
    • L'Archivio Di Tifosibianconeri.com
    • Cestino

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Found 25 results

  1. Come da titolo, seguiamo qui gli eventi
  2. Alle porte già la nuova stagione con vari tornei iniziali sia maschili che femminili. Per gli SLAM e i Masters di fine anno utilizzeremo come sempre dei topic a parte. ATP Settimana Torneo Campione/i Finalista/i Semifinalisti Eliminati ai quarti di finale 31 dicembre Hopman Cup Perth, Australia Torneo a squadre misto 1 000 000 $ - Cemento indoor - 8 squadre (RR) Svizzera 2-1 Germania Round Robin (Gruppo A) Australia Spagna Francia Round Robin (Gruppo B) Grecia Regno Unito Stati Uniti Qatar Open Doha, Qatar ATP World Tour 250 1 313 215 $ - Cemento - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Roberto Bautista Agut 6-4, 3-6, 6-3 Tomáš Berdych Novak Djokovic Marco Cecchinato Nikoloz Basilashvili Stan Wawrinka Dušan Lajović Pierre-Hugues Herbert David Goffin Pierre-Hugues Herbert 5-7, 6-4, [10-4] Robin Haase Matwé Middelkoop Brisbane International Brisbane, Australia ATP World Tour 250 589 680 $ - Cemento - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Kei Nishikori 6-4, 3-6, 6-2 Daniil Medvedev Jo-Wilfried Tsonga Jérémy Chardy Alex De Minaur Milos Raonic Yasutaka Uchiyama Grigor Dimitrov Marcus Daniell Wesley Koolhof 6-4, 7-66 Rajeev Ram Joe Salisbury Maharashtra Open Pune, India ATP World Tour 250 589 680 $ - Cemento - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Kevin Anderson 7-64, 62-7, 7-65 Ivo Karlović Gilles Simon Steve Darcis Jaume Munar Benoît Paire Malek Jaziri Ernests Gulbis Rohan Bopanna Divij Sharan 6-3, 6-4 Luke Bambridge Jonny O'Mara 7 gennaio Sydney International Sydney, Australia ATP World Tour 250 589 680 $ - Cemento - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio Alex De Minaur 7-5, 7-65 Andreas Seppi Diego Schwartzman Gilles Simon Stefanos Tsitsipas Yoshihito Nishioka John Millman Jordan Thompson Jamie Murray Bruno Soares 6-4, 6-3 Juan Sebastián Cabal Robert Farah Auckland Open Auckland, Nuova Zelanda ATP World Tour 250 589 680 $ - Cemento - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio Tennys Sandgren 6-4, 6-2 Cameron Norrie Jan-Lennard Struff Philipp Kohlschreiber Taylor Fritz Pablo Carreño Busta Leonardo Mayer Fabio Fognini Ben McLachlan Jan-Lennard Struff 6-3, 6-4 Raven Klaasen Michael Venus 14 gennaio 21 gennaio Australian Open 2019 Melbourne, Australia Grande Slam 28 814 100 AU$ - Cemento - 128S/128Q/64D/32X Singolare - Doppio - Doppio misto Novak Djokovic 6-3, 6-2, 6-3 Rafael Nadal Stefanos Tsitsipas Lucas Pouille Kei Nishikori Milos Raonic Roberto Bautista Agut Frances Tiafoe Pierre-Hugues Herbert Nicolas Mahut 6-4, 7-61 Henri Kontinen John Peers Barbora Krejčíková Rajeev Ram 7-63, 6-1 Astra Sharma John-Patrick Smith 28 gennaio Coppa Davis 2019 Qualificazioni Gruppo Mondiale Uberlândia, Brasile - Terra rossa (i) Tashkent, Uzbekistan - Cemento (i) Adelaide, Australia - Cemento Calcutta, India - Erba Francoforte sul Meno, Germania, Cemento (i) Bienne, Svizzera - Cemento (i) Astana, Kazakistan - Cemento (i) Ostrava, Repubblica Ceca - Cemento (i) Bogotà, Colombia - Terra rossa (i) Salisburgo, Austria - Terra rossa (i) Bratislava, Slovacchia - Terra rossa (i) Canton, Cina - Cemento (i) Vincenti spareggio Belgio 3-1 Serbia 3-2 Australia 4-0 Italia 3-1 Germania 5-0 Russia 3-1 Kazakistan 3-1 Paesi Bassi 3-1 Colombia 4-0 Cile 3-2 Canada 3-2 Giappone 3-2 Perdenti spareggio Brasile Uzbekistan Bosnia ed Erzegovina India Ungheria Svizzera Portogallo Rep. Ceca Svezia Austria Slovacchia Cina Settimana Torneo Campione/i Finalista/i Semifinalisti Eliminati ai quarti di finale 4 febbraio Open Sud de France 2019 Montpellier, Francia ATP World Tour 250 586 140 € - Cemento (i) - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio Jo-Wilfried Tsonga 6-4, 6-2 Pierre-Hugues Herbert Tomáš Berdych Radu Albot Marcos Baghdatis Jérémy Chardy Denis Shapovalov Filip Krajinović Ivan Dodig Édouard Roger-Vasselin 6-4, 6-3 Benjamin Bonzi Antoine Hoang Sofia Open 2019 Sofia, Bulgaria ATP World Tour 250 586 140 € - Cemento (i) - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio Daniil Medvedev 6-4, 6-3 Márton Fucsovics Matteo Berrettini Gaël Monfils Fernando Verdasco Roberto Bautista Agut Martin Kližan Stefanos Tsitsipas Nikola Mektić Jürgen Melzer 6-2, 4-6, [10-2] Hsieh Cheng-peng Christopher Rungkat Córdoba Open 2019 Córdoba, Argentina ATP World Tour 250 589 640 $ - Terra rossa - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio Juan Ignacio Londero 3-6, 7-5, 6-1 Guido Pella Pablo Cuevas Federico Delbonis Aljaž Bedene Diego Schwartzman Pedro Cachín Jaume Munar Roman Jebavý Andrés Molteni 6-4, 7-64 Máximo González Horacio Zeballos 11 febbraio ABN AMRO World Tennis Tournament 2019 Rotterdam, Paesi Bassi ATP World Tour 500 2 098 480 € - Cemento (i) - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Gaël Monfils 6-3, 1-6, 6-2 Stan Wawrinka Kei Nishikori Daniil Medvedev Márton Fucsovics Denis Shapovalov Damir Džumhur Jo-Wilfried Tsonga Jérémy Chardy Henri Kontinen 7-65, 7-64 Jean-Julien Rojer Horia Tecău New York Open 2019 New York, Stati Uniti d'America ATP World Tour 250 777 385 $ - Cemento (i) - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Reilly Opelka 6-1, 67-7, 7-67 Brayden Schnur John Isner Sam Querrey Jordan Thompson Guillermo García López Paolo Lorenzi Jason Jung Kevin Krawietz Andreas Mies 6-4, 7-5 Santiago González Aisam-ul-Haq Qureshi Argentina Open 2019 Buenos Aires, Argentina ATP World Tour 250 673 135 $ - Terra rossa - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Marco Cecchinato 6-1, 6-2 Diego Schwartzman Dominic Thiem Guido Pella Pablo Cuevas Albert Ramos-Viñolas Roberto Carballés Baena Jaume Munar Máximo González Horacio Zeballos 6-1, 6-1 Diego Schwartzman Dominic Thiem 18 febbraio Rio Open 2019 Rio de Janeiro, Brasile ATP World Tour 500 1 937 740 $ - Terra rossa - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Laslo Djere 6-3, 7-5 Félix Auger-Aliassime Aljaž Bedene Pablo Cuevas Casper Ruud Hugo Dellien Albert Ramos-Viñolas Jaume Munar Máximo González Nicolás Jarry 63-7, 6-3, [10-7] Thomaz Bellucci Rogério Dutra Silva Open 13 2019 Marsiglia, Francia ATP World Tour 250 744 010 € - Cemento (i) - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Stefanos Tsitsipas 7-5, 7-65 Mikhail Kukushkin David Goffin Ugo Humbert Sergiy Stakhovsky Gilles Simon Andrey Rublev Matthias Bachinger Jérémy Chardy Fabrice Martin 6-3, 64-7, [10-3] Ben McLachlan Matwé Middelkoop Delray Beach International Tennis Championships 2019 Delray Beach, Stati Uniti d'America ATP World Tour 250 651 215 $ - Cemento - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Radu Albot 3-6, 6-3, 7-67 Daniel Evans Mackenzie McDonald John Isner Juan Martín del Potro Steve Johnson Andreas Seppi Adrian Mannarino Bob Bryan Mike Bryan 7-65, 6-4 Ken Skupski Neal Skupski 25 febbraio Dubai Tennis Championships 2019 Dubai, Emirati Arabi Uniti ATP World Tour 500 2 887 895 $ - Cemento - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Roger Federer 6-4, 6-4 Stefanos Tsitsipas Gaël Monfils Borna Ćorić Hubert Hurkacz Ričardas Berankis Nikoloz Basilashvili Márton Fucsovics Rajeev Ram Joe Salisbury 7-64, 6-3 Ben McLachlan Jan-Lennard Struff Abierto Mexicano Telcel 2019 Acapulco, Messico ATP World Tour 500 1 931 110 $ - Cemento - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Nick Kyrgios 6-3, 6-4 Alexander Zverev John Isner Cameron Norrie Stan Wawrinka John Millman Mackenzie McDonald Alex De Minaur Alexander Zverev Misha Zverev 2-6, 7-64, [10-5] Austin Krajicek Artem Sitak Brasil Open 2019 San Paolo, Brasile ATP World Tour 250 618 810 $ - Terra rossa (i) - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Guido Pella 7-5, 6-3 Christian Garín Casper Ruud Laslo Djere Hugo Dellien Leonardo Mayer Marco Trungelliti Félix Auger-Aliassime Federico Delbonis Máximo González 6-4, 6-3 Luke Bambridge Jonny O'Mara Settimana Torneo Campione/i Finalista/i Semifinalisti Eliminati ai quarti di finale 4 marzo 11 marzo BNP Paribas Open 2019 Indian Wells, Stati Uniti ATP World Tour Masters 1000 9 314 875 $ - Cemento - 96S/48Q/32D Singolare - Doppio Dominic Thiem 3-6, 6-3, 7-5 Roger Federer Milos Raonic Rafael Nadal Gaël Monfils Miomir Kecmanović Hubert Hurkacz Karen Khachanov Nikola Mektić Horacio Zeballos 4-6, 6-4, [10-3] Łukasz Kubot Marcelo Melo 18 marzo 25 marzo Miami Open 2019 Miami, Stati Uniti ATP World Tour Masters 1000 9 314 875 $ - Cemento - 96S/48Q/32D Singolare - Doppio Roger Federer 6-1, 6-4 John Isner Félix Auger-Aliassime Denis Shapovalov Roberto Bautista Agut Borna Ćorić Kevin Anderson Frances Tiafoe Bob Bryan Mike Bryan 7-5, 7-68 Wesley Koolhof Stefanos Tsitsipas Settimana Torneo Campione/i Finalista/i Semifinalisti Eliminati ai quarti di finale 8 aprile U.S. Men's Clay Court Championships 2019 Houston, Stati Uniti d'America ATP World Tour 250 652 245 $ - Terra rossa - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Christian Garín 7-64, 4-6, 6-3 Casper Ruud Daniel Elahi Galán Sam Querrey Jordan Thompson Marcel Granollers Janko Tipsarević Henri Laaksonen Santiago González Aisam-ul-Haq Qureshi 3-6, 6-4, [10-6] Ken Skupski Neal Skupski Grand Prix Hassan II 2019 Marrakech, Marocco ATP World Tour 250 586 140 € - Terra rossa - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Benoît Paire 6-2, 6-3 Pablo Andújar Jo-Wilfried Tsonga Gilles Simon Jaume Munar Lorenzo Sonego Tarō Daniel Jiří Veselý Jürgen Melzer Franko Škugor 6-4, 7-66 Matwé Middelkoop Frederik Nielsen 15 aprile Monte Carlo Rolex Masters 2019 Monte Carlo, Principato di Monaco ATP World Tour Masters 1000 5 585 030 € - Terra rossa - 56S/28Q/24D Singolare - Doppio Fabio Fognini 6-3, 6-4 Dušan Lajović Daniil Medvedev Rafael Nadal Novak Djokovic Lorenzo Sonego Borna Ćorić Guido Pella Nikola Mektić Franko Škugor 63-7, 7-63, [11-9] Robin Haase Wesley Koolhof 22 aprile Barcelona Open Banc Sabadell 2019 Barcellona, Spagna ATP World Tour 500 2 746 455 € - Terra rossa - 48S/24QS/16D/4QD Singolare - Doppio Dominic Thiem 6-4, 6-0 Daniil Medvedev Rafael Nadal Kei Nishikori Jan-Lennard Struff Guido Pella Roberto Carballés Baena Nicolás Jarry Juan Sebastián Cabal Robert Farah 6-4, 7-64 Jamie Murray Bruno Soares Hungarian Open 2019 Budapest, Ungheria ATP World Tour 250 586 140 € - Terra rossa - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Matteo Berrettini 4-6, 6-3, 6-1 Filip Krajinović Laslo Đere Pierre-Hugues Herbert Pablo Cuevas Nikoloz Basilashvili Attila Balázs Borna Ćorić Ken Skupski Neal Skupski 6-3, 6-4 Marcus Daniell Wesley Koolhof 29 aprile Millennium Estoril Open 2019 Cascais, Portogallo ATP World Tour 250 586 140 € - Terra rossa - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Stefanos Tsitsipas 6-3, 7-64 Pablo Cuevas David Goffin Alejandro Davidovich Fokina João Domingues Malek Jaziri Gaël Monfils Frances Tiafoe Jérémy Chardy Fabrice Martin 7-5, 7-63 Luke Bambridge Jonny O'Mara BMW Open 2019 Monaco di Baviera, Germania ATP World Tour 250 586 140 € - Terra rossa - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Christian Garín 6-1, 3-6, 7-61 Matteo Berrettini Marco Cecchinato Roberto Bautista Agut Alexander Zverev Márton Fucsovics Guido Pella Philipp Kohlschreiber Frederik Nielsen Tim Pütz 6-4, 6-2 Marcelo Demoliner Divij Sharan Settimana Torneo Campione/i Finalista/i Semifinalisti Eliminati ai quarti di finale 6 maggio Mutua Madrid Open 2019 Madrid, Spagna ATP World Tour Masters 1000 7 279 270 € - Terra rossa - 56S/28Q/24D Singolare - Doppio Novak Djokovic 6-3, 6-4 Stefanos Tsitsipas Dominic Thiem Rafael Nadal Marin Čilić Roger Federer Alexander Zverev Stan Wawrinka Jean-Julien Rojer Horia Tecău 6-2, 6-3 Diego Schwartzman Dominic Thiem 13 maggio Internazionali BNL d'Italia 2019 Roma, Italia ATP World Tour Masters 1000 5 791 280 € - Terra rossa - 56S/28Q/24D Singolare - Doppio Rafael Nadal 6-0, 4-6, 6-1 Novak Djokovic Diego Schwartzman Stefanos Tsitsipas Juan Martín del Potro Roger Federer Kei Nishikori Fernando Verdasco Juan Sebastián Cabal Robert Farah 6-1, 6-3 Raven Klaasen Michael Venus 20 maggio Geneva Open 2019 Ginevra, Svizzera ATP World Tour 250 586 140 € - Terra rossa - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Alexander Zverev 6-3, 3-6, 7-68 Nicolás Jarry Federico Delbonis Radu Albot Hugo Dellien Albert Ramos-Viñolas Tarō Daniel Damir Džumhur Oliver Marach Mate Pavić 6-4, 6-4 Matthew Ebden Robert Lindstedt Open Parc Auvergne-Rhône-Alpes Lyon 2019 Lione, Francia ATP World Tour 250 586 140 € - Terra rossa - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Benoît Paire 6-4, 6-3 Félix Auger-Aliassime Nikoloz Basilashvili Taylor Fritz Jo-Wilfried Tsonga Steve Johnson Denis Shapovalov Roberto Bautista Agut Ivan Dodig Édouard Roger-Vasselin 6-4, 6-3 Ken Skupski Neal Skupski 27 maggio 3 giugno Open di Francia 2019 Parigi, Francia Grande Slam 20 060 000 € - Terra rossa - 128S/128Q/64D/32X Singolare - Doppio - Misto Rafael Nadal 6-3, 5-7, 6-1, 6-1 Dominic Thiem Novak Djokovic Roger Federer Alexander Zverev Karen Khachanov Stan Wawrinka Kei Nishikori Kevin Krawietz Andreas Mies 6-2, 7-63 Jérémy Chardy Fabrice Martin Latisha Chan Ivan Dodig 6-2, 7-65 Gabriela Dabrowski Mate Pavić Settimana Torneo Campione/i Finalista/i Semifinalisti Eliminati ai quarti di finale 10 giugno Libéma Open 2019 's-Hertogenbosch, Paesi Bassi ATP World Tour 250 711 275 € - Erba - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Adrian Mannarino 7-67, 6-3 Jordan Thompson Richard Gasquet Borna Ćorić Nicolás Jarry Alex De Minaur David Goffin Christian Garín Dominic Inglot Austin Krajicek 6-4, 4-6, [10-4] Marcus Daniell Wesley Koolhof Mercedes Cup 2019 Stoccarda, Germania ATP World Tour 250 754 540 € - Erba - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Matteo Berrettini 6–4, 7–611 Félix Auger-Aliassime Milos Raonic Jan-Lennard Struff Dustin Brown Márton Fucsovics Lucas Pouille Denis Kudla John Peers Bruno Soares 7-5, 6-3 Rohan Bopanna Denis Shapovalov 17 giugno Noventi Open 2019 Halle, Germania ATP World Tour 500 2 219 150 € - Erba - 32S/32Q/16D/4Q Singolare - Doppio Roger Federer 7-62, 6-1 David Goffin Pierre-Hugues Herbert Matteo Berrettini Roberto Bautista Agut Borna Ćorić Karen Khachanov Alexander Zverev Raven Klaasen Michael Venus 4-6, 6-3, [10-4] Łukasz Kubot Marcelo Melo Fever-Tree Championships 2019 Londra, Gran Bretagna ATP World Tour 500 2 219 150 € - Erba - 32S/32Q/24D/4Q Singolare - Doppio Feliciano López 6-2, 64-7, 7-62 Gilles Simon Félix Auger-Aliassime Daniil Medvedev Stefanos Tsitsipas Milos Raonic Diego Schwartzman Nicolas Mahut Feliciano López Andy Murray 7-66, 5-7, [10-5] Rajeev Ram Joe Salisbury 24 giugno Nature Valley International 2019 Eastbourne, Gran Bretagna ATP World Tour 250 745 880 € - Erba - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Taylor Fritz 6-3, 6-4 Sam Querrey Kyle Edmund Thomas Fabbiano Hubert Hurkacz Daniel Evans Fernando Verdasco Gilles Simon Juan Sebastián Cabal Robert Farah 3-6, 7-64, [10-6] Máximo González Horacio Zeballos Turkish Airlines Open Antalya 2019 Adalia, Turchia ATP World Tour 250 507 490 € - Erba - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Lorenzo Sonego 65-7, 7-65, 6-1 Miomir Kecmanović Jordan Thompson Pablo Carreño Busta Viktor Troicki Damir Džumhur Bernard Tomić Adrian Mannarino Jonathan Erlich Artem Sitak 6-3, 6-4 Ivan Dodig Filip Polášek Settimana Torneo Campione/i Finalista/i Semifinalisti Eliminati ai quarti di finale 1 luglio 8 luglio Torneo di Wimbledon 2019 Londra, Gran Bretagna Grande Slam 16 184 500 £ - Erba - 128S/128Q/64D/16Q/48X Singolare - Doppio - Doppio misto 15 luglio Hall of Fame Open 2019 Newport, Stati Uniti ATP World Tour 250 652 245 $ - Erba - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Swedish Open 2019 Båstad, Svezia ATP World Tour 250 586 140 € - Terra rossa - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Plava Laguna Croatia Open Umag 2019 Umago, Croazia ATP World Tour 250 586 140 € - Terra rossa - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio 22 luglio Hamburg European Open 2019 Amburgo, Germania ATP World Tour 500 1 855 490 € - Terra rossa - 32S/16Q/16D/4Q Singolare - Doppio BB&T Atlanta Open 2019 Atlanta, Stati Uniti ATP World Tour 250 777 385 $ - Cemento - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio J. Safra Sarasin Swiss Open Gstaad 2019 Gstaad, Svizzera ATP World Tour 250 586 140 € - Terra rossa - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio 29 luglio Citi Open 2019 Washington, Stati Uniti d'America ATP World Tour 500 2 046 340 $ - Cemento - 48S/24Q/16D/4Q Singolare - Doppio Abierto Mexicano Los Cabos Open 2019 Los Cabos, Messico ATP World Tour 250 858 565 $ - Cemento - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Generali Open 2019 Kitzbühel, Austria ATP World Tour 250 586 140 € - Terra rossa - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Settimana Torneo Campione/i Finalista/i Semifinalisti Eliminati ai quarti di finale 5 agosto Rogers Cup 2019 Montréal, Canada ATP World Tour Masters 1000 6 338 885 $ - Cemento - 56S/24Q/24D Singolare - Doppio 11 agosto Cincinnati Masters 2019 Cincinnati, Stati Uniti ATP World Tour Masters 1000 6 735 690 $ - Cemento - 56S/28Q/24D Singolare - Doppio 18 agosto Winston-Salem Open 2019 Winston-Salem, Stati Uniti ATP World Tour 250 807 210 $ - Cemento - 48S/32Q/16D Singolare - Doppio 26 agosto 2 settembre US Open 2019 New York, Stati Uniti Grande Slam 25 282 920 $ - Cemento 128S/128Q/64D/32X Singolare - Doppio - Doppio misto Settimana Torneo Campione/i Finalista/i Semifinalisti Eliminati ai quarti di finale 16 settembre Laver Cup 2019 Ginevra, Svizzera Torneo a squadre Cemento indoor - 12S Open de Moselle 2019 Metz, Francia ATP World Tour 250 586 140 € - Cemento indoor - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio St. Petersburg Open 2019 San Pietroburgo, Russia ATP World Tour 250 1 248 665 € - Cemento indoor - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio 23 settembre Shenzhen Open 2019 Shenzhen, Cina ATP World Tour 250 1 213 295 $ - Cemento - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Chengdu Open 2019 Chengdu, Cina ATP World Tour 250 1 000 000 $ - Cemento - 28S/16S/16D Singolare - Doppio 30 settembre China Open 2019 Pechino, Cina ATP World Tour 500 3 666 275 $ - Cemento - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Rakuten Japan Open Tennis Championships 2019 Tokyo, Giappone ATP World Tour 500 2 046 340 $ - Cemento - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Settimana Torneo Campione/i Finalista/i Semifinalisti Eliminati ai quarti di finale 6 ottobre Shanghai Rolex Masters 2019 Shanghai, Cina ATP World Tour Masters 1000 8 322 885 $ - Cemento - 56S/28Q/24D Singolare - Doppio 14 ottobre VTB Kremlin Cup 2019 Mosca, Russia ATP World Tour 250 922 520 $ - Cemento indoor - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio European Open 2019 Anversa, Belgio ATP World Tour 250 711 275 € - Cemento indoor - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio Stockholm Open 2019 Stoccolma, Svezia ATP World Tour 250 711 275 € - Cemento indoor - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio 21 ottobre Erste Bank Open 2019 Vienna, Austria ATP World Tour 500 2 443 810 € - Cemento indoor - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Swiss Indoors Basel 2019 Basilea, Svizzera ATP World Tour 500 2 219 975 € - Cemento indoor - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio 28 ottobre Rolex Paris Masters 2019 Parigi, Francia ATP World Tour Masters 1000 5 791 280 € - Cemento indoor - 48S/24Q/24D Singolare - Doppio Settimana Torneo Campione/i Finalista/i Semifinalisti Eliminati ai quarti di finale 5 novembre Next Generation ATP Finals 2019 Milano, Italia Next Gen ATP Finals 1 397 400 $ - Cemento indoor - 8S (RR) Singolare Round robin Gruppo A Gruppo B 10 novembre Nitto ATP Finals 2019 Londra, Gran Bretagna ATP Finals 9 000 000 $ - Cemento indoor - 8S/8D (RR) Singolare - Doppio Round Robin Gruppo Guga Kuerten Gruppo Lleyton Hewitt 18 novembre Coppa Davis 2019 Finale Madrid, Spagna WTA Settimana Torneo Campionesse Finaliste Semifinaliste Eliminate ai quarti 31 dicembre Hopman Cup 2019 Perth, Australia Hopman Cup 1 000 000 $ - Cemento - 8 teams (RR) Svizzera 2-1 Germania Round Robin (Gruppo A) Australia Spagna Francia Round Robin (Gruppo B) Grecia Regno Unito Stati Uniti Brisbane International 2019 Brisbane, Australia WTA Premier 1 000 000 $ - Cemento - 30S/32Q/16D Singolare - Doppio Karolína Plíšková 4-6, 7-5, 6-2 Lesia Tsurenko Donna Vekić Naomi Ōsaka Aliaksandra Sasnovich Ajla Tomljanović Anett Kontaveit Anastasija Sevastova Nicole Melichar Květa Peschke 6-1, 6-1 Chan Hao-ching Latisha Chan Shenzhen Open 2019 Shenzhen, Cina WTA International 750 000 $ - Cemento - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Aryna Sabalenka 4-6, 7-62, 6-3 Alison Riske Wang Yafan Vera Zvonarëva Maria Sharapova Monica Niculescu Sorana Cîrstea Veronika Kudermetova Peng Shuai Yang Zhaoxuan 6-4, 6-3 Duan Yingying Renata Voráčová ASB Classic 2019 Auckland, Nuova Zelanda WTA International 250 000 $ - Cemento - 32S/32Q/16D Singolare - Doppio Julia Görges 2-6, 7-5, 6-1 Bianca Andreescu Hsieh Su-wei Viktória Kužmová Venus Williams Sara Sorribes Tormo Amanda Anisimova Eugenie Bouchard Eugenie Bouchard Sofia Kenin 1-6, 6-1, [10-7] Paige Mary Hourigan Taylor Townsend 7 gennaio Sydney International 2019 Sydney, Australia WTA Premier 823 000 $ - Cemento - 30S/32Q/16D Singolare - Doppio Petra Kvitová 1-6, 7-5, 7-63 Ashleigh Barty Kiki Bertens Aliaksandra Sasnovich Elise Mertens Yulia Putintseva Timea Bacsinszky Angelique Kerber Aleksandra Krunić Kateřina Siniaková 6-1, 7-63 Eri Hozumi Alicja Rosolska Hobart International 2019 Hobart, Australia WTA International 250 000 $ - Cemento - 32S/32Q/16D Singolare - Doppio Sofia Kenin 6-3, 6-0 Anna Karolína Schmiedlová Alizé Cornet Belinda Bencic Kirsten Flipkens Greet Minnen Irina-Camelia Begu Dayana Yastremska Chan Hao-ching Latisha Chan 6-3, 3-6, [10-6] Kirsten Flipkens Johanna Larsson 14 gennaio 21 gennaio Australian Open 2019 Melbourne, Australia Grande Slam 28 814 100 A$ - Cemento - 128S/96Q/64D/32X Singolare - Doppio - Doppio misto Naomi Ōsaka 7–62, 5–7, 6–4 Petra Kvitová Karolína Plíšková Danielle Collins Serena Williams Elina Svitolina Ashleigh Barty Anastasia Pavlyuchenkova Samantha Stosur Zhang Shuai 6-3, 6-4 Tímea Babos Kristina Mladenovic Barbora Krejčíková Rajeev Ram 7-63, 6-1 Astra Sharma John-Patrick Smith 28 gennaio St. Petersburg Ladies Trophy 2019 San Pietroburgo, Russia WTA Premier 823 000 $ - Cemento - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio Kiki Bertens 7-62, 6-4 Donna Vekić Vera Zvonarëva Aryna Sabalenka Petra Kvitová Daria Kasatkina Ekaterina Alexandrova Anastasia Pavlyuchenkova Margarita Gasparyan Ekaterina Makarova 7-5, 7-5 Anna Kalinskaya Viktória Kužmová Thailand Open 2019 Hua Hin, Thailandia WTA International 250 000 $ - Cemento - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Dayana Yastremska 6-2, 2-6, 7-63 Ajla Tomljanović Magda Linette Tamara Zidanšek Garbiñe Muguruza Wang Yafan Zheng Saisai Viktorija Golubic Irina-Camelia Begu Monica Niculescu 2-6, 6-1, [12-10] Anna Blinkova Wang Yafan Settimana Torneo Campionesse Finaliste Semifinaliste Eliminate ai quarti 4 febbraio Fed Cup 2019 Quarti di finale Ostrava, Repubblica Ceca - cemento (i) Liegi, Belgio - cemento (i) Braunschweig, Germania - cemento (i) Asheville, Stati Uniti - cemento (i) Vincenti quarti di finale Romania 3-2 Francia 3-1 Bielorussia 4-0 Australia 3-2 Perdenti quarti di finale Rep. Ceca Belgio Germania Stati Uniti 11 febbraio Qatar Total Open 2019 Doha, Qatar WTA Premier 916 131 $ - Cemento - 56S/32Q/28D Singolare - Doppio Elise Mertens 3-6, 6-4, 6-3 Simona Halep Elina Svitolina Angelique Kerber Julia Görges Karolína Muchová Barbora Strýcová Kiki Bertens Chan Hao-ching Latisha Chan 6-1, 3-6, [10-6] Anna-Lena Grönefeld Demi Schuurs 18 febbraio Dubai Tennis Championships 2019 Dubai, Emirati Arabi WTA Premier 5 2 828 000 $ - Cemento - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio Belinda Bencic 6-3, 1-6, 6-2 Petra Kvitová Elina Svitolina Hsieh Su-wei Carla Suárez Navarro Simona Halep Karolína Plíšková Viktória Kužmová Hsieh Su-wei Barbora Strýcová 6-4, 6-4 Lucie Hradecká Ekaterina Makarova Hungarian Ladies Open 2019 Budapest, Ungheria WTA International 250 000 $ - Cemento indoor - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Alison Van Uytvanck 1-6, 7-5, 6-2 Markéta Vondroušová Ekaterina Alexandrova Anastasia Potapova Kateryna Kozlova Pauline Parmentier Sorana Cîrstea Irina-Camelia Begu Ekaterina Alexandrova Vera Zvonarëva 6-4, 4-6, [10-7] Fanny Stollár Heather Watson 25 febbraio Abierto Mexicano Telcel 2019 Acapulco, Messico WTA International 250 000 $ - Cemento - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Wang Yafan 2-6, 6-3, 7-5 Sofia Kenin Donna Vekić Bianca Andreescu Beatriz Haddad Maia Johanna Konta Zheng Saisai Victoria Azarenka Victoria Azarenka Zheng Saisai 6-1, 6-2 Desirae Krawczyk Giuliana Olmos Settimana Torneo Campionesse Finaliste Semifinaliste Eliminate ai quarti 4 marzo 11 marzo BNP Paribas Open 2019 Indian Wells, Stati Uniti WTA Premier Mandatory 9 035 428 $ - Cemento - 96S/48Q/32D Singolare - Doppio Bianca Andreescu 6-4, 3-6, 6-4 Angelique Kerber Belinda Bencic Elina Svitolina Karolína Plíšková Venus Williams Garbiñe Muguruza Markéta Vondroušová Elise Mertens Aryna Sabalenka 6-3, 6-2 Barbora Krejčíková Kateřina Siniaková 18 marzo 25 marzo Miami Open 2019 Miami Gardens, Stati Uniti WTA Premier Mandatory 9 035 428 $ - Cemento - 96S/48Q/32D Singolare - Doppio Ashleigh Barty 7-61, 6-3 Karolína Plíšková Anett Kontaveit Simona Halep Hsieh Su-wei Petra Kvitová Markéta Vondroušová Wang Qiang Elise Mertens Aryna Sabalenka 7-65, 6-2 Samantha Stosur Zhang Shuai Settimana Torneo Campionesse Finaliste Semifinaliste Eliminate ai quarti 1º aprile Volvo Car Open 2019 Charleston, Stati Uniti WTA Premier 823 000 $ - Terra verde - 56S/32Q/16D Singolare - Doppio Madison Keys 7-65, 6-3 Caroline Wozniacki Mónica Puig Petra Martić Sloane Stephens Danielle Collins Belinda Bencic Maria Sakkarī Anna-Lena Grönefeld Alicja Rosolska 7-67, 6-2 Irina Khromacheva Veronika Kudermetova Monterrey Open 2019 Monterrey, Messico WTA International 250 000 $ - Cemento - 32S/32Q/16D Singolare - Doppio Garbiñe Muguruza 6-1, 3-1 rit. Victoria Azarenka Angelique Kerber Magdaléna Rybáriková Kirsten Flipkens Anastasia Pavlyuchenkova Sachia Vickery Kristina Mladenovic Asia Muhammad Maria Sanchez 7-62, 6-4 Monique Adamczak Jessica Moore 8 aprile Ladies Open Lugano 2019 Lugano, Svizzera WTA International 250 000 $ - Terra rossa - 32S/32Q/16D Singolare - Doppio Polona Hercog 6-3, 3-6, 6-3 Iga Świątek Kristýna Plíšková Fiona Ferro Svetlana Kuznetsova Vera Lapko Stefanie Vögele Veronika Kudermetova Sorana Cîrstea Andreea Mitu 1-6, 6-2, [10-8] Veronika Kudermetova Galina Voskoboeva Claro Open Colsanitas 2019 Bogotà, Colombia WTA International 250 000 $ - Terra rossa - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Amanda Anisimova 4-6, 6-4, 6-1 Astra Sharma Beatriz Haddad Maia Lara Arruabarrena María Camila Osorio Serrano Sara Sorribes Tormo Tamara Zidanšek Sara Errani Zoe Hives Astra Sharma 6-1, 6-2 Hayley Carter Ena Shibahara 15 aprile Fed Cup 2019 Semifinali Rouen, Francia - Terra rossa (i) Brisbane, Australia - Cemento Francia 3-2 Australia 3-2 Romania Bielorussia 22 aprile Porsche Tennis Grand Prix 2019 Stoccarda, Germania WTA Premier 886 077 $ - Terra rossa indoor - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio Petra Kvitová 6-3, 7-62 Anett Kontaveit Naomi Ōsaka Kiki Bertens Donna Vekić Victoria Azarenka Anastasija Sevastova Angelique Kerber Mona Barthel Anna-Lena Friedsam 2-6, 6-3, [10-6] Anastasia Pavlyuchenkova Lucie Šafářová Istanbul Cup 2019 Istanbul, Turchia WTA International 250 000 $ - Terra rossa - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Petra Martić 1-6, 6-4, 6-1 Markéta Vondroušová Barbora Strýcová Margarita Gasparyan Lara Arruabarrena Elena Rybakina Kristina Mladenovic Veronika Kudermetova Tímea Babos Kristina Mladenovic 6-1, 6-0 Alexa Guarachi Sabrina Santamaria 29 aprile J&T Banka Prague Open 2019 Praga, Repubblica Ceca WTA International 250 000 $ - Terra rossa - 32S/32Q/16D Singolare - Doppio Jil Teichmann 7-65, 3-6, 6-4 Karolína Muchová Barbora Strýcová Bernarda Pera Kateřina Siniaková Tamara Korpatsch Qiang Wang Natalia Vikhlyantseva Anna Kalinskaya Viktória Kužmová 4-6, 7-5, [10-7] Nicole Melichar Květa Peschke Grand Prix SAR La Princesse Lalla Meryem 2019 Rabat, Marocco WTA International 250 000 $ - Terra rossa - 32S/32Q/16D Singolare - Doppio Maria Sakkarī 2-6, 6-4, 6-1 Johanna Konta Alison Van Uytvanck Ajla Tomljanović Elise Mertens Ysaline Bonaventure Rebecca Peterson Su-wei Hsieh María José Martínez Sánchez Sara Sorribes Tormo 7-5, 6-1 Georgina García Pérez Oksana Kalashnikova Settimana Torneo Campionesse Finaliste Semifinaliste Eliminate ai quarti 6 maggio Mutua Madrid Open 2019 Madrid, Spagna WTA Premier Mandatory 7 021 128 $ - Terra rossa - 64S/32Q/28D Singolare - Doppio Kiki Bertens 6-4, 6-4 Simona Halep Belinda Bencic Sloane Stephens Naomi Ōsaka Ashleigh Barty Petra Martić Petra Kvitová Hsieh Su-wei Barbora Strýcová 6-3, 6-1 Gabriela Dabrowski Xu Yifan 13 maggio Internazionali BNL d'Italia 2019 Roma, Italia WTA Premier 5 3 452 538$ - Terra rossa - 56S/32Q/28D Singolare - Doppio Karolína Plíšková 6-3, 6-4 Johanna Konta Kiki Bertens Maria Sakkarī Naomi Ōsaka Markéta Vondroušová Victoria Azarenka Kristina Mladenovic Victoria Azarenka Ashleigh Barty 4-6, 6-0, [10-3] Anna-Lena Grönefeld Demi Schuurs 20 maggio Nürnberger Versicherungscup 2019 Norimberga, Germania WTA International 250 000 $ - Terra rossa - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Yulia Putintseva 4-6, 6-4, 6-2 Tamara Zidanšek Sorana Cîrstea Kateřina Siniaková Anna-Lena Friedsam Nina Stojanović Veronika Kudermetova Madison Brengle Gabriela Dabrowski Xu Yifan 4-6, 7-65, [10-5] Sharon Fichman Nicole Melichar Internationaux de Strasbourg 2019 Strasburgo, Francia WTA International 250 000 $ - Terra rossa - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Dayana Yastremska 6-4, 5-7, 7-63 Caroline Garcia Chloé Paquet Aryna Sabalenka Daria Gavrilova Marta Kostyuk Fiona Ferro Mónica Puig Daria Gavrilova Ellen Perez 6-4, 6-3 Duan Yingying Han Xinyun 27 maggio 3 giugno Open di Francia 2019 Parigi, Francia Grande Slam 23 029 029 $ - Terra rossa 128S/96Q/64D/32X Singolare - Doppio - Doppio misto Ashleigh Barty 6-1, 6-3 Markéta Vondroušová Amanda Anisimova Johanna Konta Madison Keys Simona Halep Sloane Stephens Petra Martić Tímea Babos Kristina Mladenovic 6-2, 6-3 Duan Yingying Zheng Saisai Latisha Chan Ivan Dodig 6-1, 7-65 Gabriela Dabrowski Mate Pavić Settimana Torneo Campionesse Finaliste Semifinaliste Eliminate ai quarti 10 giugno Nature Valley Open 2019 Nottingham, Gran Bretagna WTA International 250 000 $ - Erba - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Caroline Garcia 2-6, 7-64, 7-64 Donna Vekić Jennifer Brady Tatjana Maria Elena-Gabriela Ruse Maria Sakkarī Ajla Tomljanović Kristina Mladenovic Desirae Krawczyk Giuliana Olmos 7-65, 7-5 Ellen Perez Arina Rodionova Libéma Open 2019 's-Hertogenbosch, Paesi Bassi WTA International 250 000 $ - Erba - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Alison Riske 0-6, 7-63, 7-5 Kiki Bertens Elena Rybakina Veronika Kudermetova Natalia Vikhlyantseva Kirsten Flipkens Ekaterina Alexandrova Greet Minnen Shūko Aoyama Aleksandra Krunić 7-5, 6-3 Lesley Kerkhove Bibiane Schoofs 17 giugno Nature Valley Classic 2019 Birmingham, Gran Bretagna WTA Premier 1 006 263 $ - Erba - 32S/32Q/16D Singolare - Doppio Ashleigh Barty 6-3, 7-5 Julia Görges Petra Martić Barbora Strýcová Yulia Putintseva Jeļena Ostapenko Kristýna Plíšková Venus Williams Hsieh Su-wei Barbora Strýcová 6-4, 64-7, [10-8] Anna-Lena Grönefeld Demi Schuurs Mallorca Open 2019 Maiorca, Spagna WTA International 250 000 $ - Erba - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Sofia Kenin 62-7, 7-65, 6-4 Belinda Bencic Angelique Kerber Anastasija Sevastova Caroline Garcia Amanda Anisimova Elise Mertens Yafan Wang Kirsten Flipkens Johanna Larsson 6-2, 6-4 María José Martínez Sánchez Sara Sorribes Tormo 24 giugno Nature Valley International 2019 Eastbourne, Gran Bretagna WTA Premier 998 712 $ - Erba - 48S/24Q/16D Singolare - Doppio Karolína Plíšková 6-1, 6-4 Angelique Kerber Ons Jabeur Kiki Bertens Alizé Cornet Simona Halep Aryna Sabalenka Ekaterina Alexandrova Chan Hao-ching Latisha Chan 2-6, 6-3, [10-6] Kirsten Flipkens Bethanie Mattek-Sands Settimana Torneo Campionesse Finaliste Semifinaliste Eliminate ai quarti 1º luglio 8 luglio Torneo di Wimbledon 2019 Londra, Gran Bretagna Grande Slam 22 876 979 $ - Erba - 128S/128Q/64D/16Q/48X Singolare - Doppio - Doppio misto 15 luglio BRD Bucarest Open 2019 Bucarest, Romania WTA International 250 000 $ - Terra rossa - 32S/32Q/16D Singolare - Doppio Ladies Championships Lausanne 2019 Losanna, Svizzera WTA International 250 000 $ - Terra rossa - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio 22 luglio Baltic Open 2019 Jūrmala, Lettonia WTA International 250 000 $ - Terra rossa - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Internazionali Femminili di Palermo 2019 Palermo, Italia WTA International 250 000 $ - Terra rossa - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio 29 luglio Mubadala Silicon Valley Classic 2019 San Jose, Stati Uniti WTA Premier 876 183 $ - Cemento - 28S/16Q/16D Singolare - Doppio Citi Open 2019 Washington, Stati Uniti WTA International 250 000 $ - Cemento - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio Settimana Torneo Campionesse Finaliste Semifinaliste Eliminate ai quarti 5 agosto Rogers Cup 2019 Toronto, Canada WTA Premier 5 2 830 000 $ - Cemento - 56S/48Q/28D Singolare - Doppio 12 agosto Western & Southern Open 2019 Cincinnati, Stati Uniti WTA Premier 5 2 874 299 $ - Cemento - 56S/48Q/28D Singolare - Doppio 18 agosto NYJTL Bronx Open 2019 New York, Stati Uniti WTA International 250 000 $ - Cemento - 30S/16Q/16D Singolare - Doppio 26 agosto 2 settembre US Open 2019 New York, Stati Uniti Grand Slam 25 282 920 $ - Cemento 128S/128Q/64D/32X Singolare - Doppio - Doppio misto Settimana Torneo Campionesse Finaliste Semifinaliste Eliminate ai quarti 9 settembre Coupe Banque Nationale 2019 Québec, Canada WTA International 250 000 $ - Sintetico indoor - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Hana-cupid Japan Women's Open 2019 Hiroshima, Giappone WTA International 250 000 $ - Cemento - 32S/32Q/16D Singolare - Doppio Jiangxi Open 2019 Nanchang, Cina WTA International 250 000 $ - Cemento - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio 16 settembre Toray Pan Pacific Open 2019 Tokyo, Giappone WTA Premier 799 000 $ - Cemento indoor - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio Guangzhou Open 2019 Canton, Cina WTA International 500 000 $ - Cemento - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Korea Open 2019 Seul, Corea del Sud WTA International 250 000 $ - Cemento - 32S/32Q/16D Singolare - Doppio 22 settembre Wuhan Open 2019 Wuhan, Cina WTA Premier 5 2 746 000 $ - Cemento - 56S/32Q/16D Singolare - Doppio Tashkent Open 2019 Tashkent, Uzbekistan WTA International 250 000 $ - Cemento - 32S/16Q/16D Singolare - Doppio 28 settembre China Open 2019 Pechino, Cina WTA Premier Mandatory 8 285 274 $ - Cemento - 61S/32Q/28D Singolare - Doppio Settimana Torneo Campionesse Finaliste Semifinaliste Eliminate ai quarti 7 ottobre Tianjin Open 2019 Tientsin, Cina WTA International 250 000 $ - Cemento - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Prudential Hong Kong Open 2019 Hong Kong, Cina WTA International 250 000 $ - Cemento - 32S/24Q/16D Singolare - Doppio Upper Austria Ladies Linz 2019 Linz, Austria WTA International 250 000 $ - Cemento indoor - 32S/32Q/16D Singolare - Doppio 14 ottobre VTB Kremlin Cup 2019 Mosca, Russia WTA Premier 932 866 $ - Cemento indoor - 28S/32Q/16D Singolare - Doppio BGL Luxembourg Open 2019 Lussemburgo, Lussemburgo WTA International 250 000 $ - Cemento indoor - 32S/32Q/16D Singolare - Doppio 22 ottobre WTA Elite Trophy 2019 Zhuhai, Cina Torneo di fine anno 2 349 363 $ - Cemento indoor - 12S (RR)/6D (RR) Singolare - Doppio Round Robin 27 ottobre WTA Finals 2019 Shenzhen Torneo di fine anno 7 000 000 $ - Cemento indoor - 8S (RR)/8D Singolare - Doppio Round Robin Gruppo Rosso Gruppo Bianco
  3. L'Australian Open 2019 è un torneo di tennis disputato nel complesso di Melbourne Park, a Melbourne in Australia, fra il 14 e il 27 gennaio 2019. È stata la 107ª edizione dell'Australian Open, il primo dei quattro tornei del Grande Slam dell'anno 2019. Il torneo ha compreso per la categoria Seniors i tornei di singolare, doppio e doppio misto. Inoltre sono stati messi in palio i titoli della categoria Junior e tennis in carrozzina. Roger Federer era il detentore del titolo nel singolare maschile. Caroline Wozniacki era la detentrice del singolare femminile.
  4. Alle porte già la nuova stagione con vari tornei iniziali sia maschili che femminili. Per gli SLAM e i Masters di fine anno utilizzeremo come sempre dei topic a parte.
  5. The 2018 US Open will be the 138th edition of tennis' US Open and the fourth and final Grand Slam event of the year. It will be held on outdoor hard courts at the USTA Billie Jean King National Tennis Center in New York City. This will be the last Grand Slam to have 32 seeds with the format reverting to 16 seeds in 2019. Rafael Nadal and Sloane Stephens are the previous year's men's and women's singles champions.
  6. CLICCA QUI PER ACCEDERE AI VARI RANKING ATP VINCITORI: FINALISTI: DICEMBRE: 31/12 - 07/01 (ATP World Tour 250) BRISBANE INTERNATIONAL - Brisbane (AUS) <hard (o)> /// N. KYRGIOS (AUS) beat. R. HARRISON (USA) 6-4 6-2 GENNAIO: 01/01 - 06/01 (ATP World Tour 250) QATAR EXXONMOBIL OPEN - Doha (QTR) <hard (o)>// G. MONFILS (FRA) beat. A. RUBLEV (RUS) 6-2 6-3 01/01 - 06/01 (ATP World Tour 250) MAHARASHTRA OPEN - Pune (IND) <hard (o)> // G. SIMON (FRA) beat. K. ANDERSON (RSA) 7-6(4) 6-2 07/01 - 13/01 (ATP World Tour 250) APIA INTERNATIONAL SYDNEY - Sydney (AUS) <hard (o)> // D. MEDVEDEV (RUS) beat. A. de MINAUR (AUS) 1-6 6-4 7-5 08/01 - 13/01 (ATP World Tour 250) ASB CLASSIC - Auckland (AUS) <hard (o)> // R. BAUTISTA AGUT (SPA) beat. J. M. DEL POTRO (ARG) 6-1 4-6 7-5 15/01 - 28/01 (Grand Slam) AUSTRALIAN OPEN - Melbourne (AUS) <hard (o)> // R. FEDERER (SUI) beat. M. CILIC (CRO) 6-2 6-7(5) 6-3 3-6 6-1 FEBBRAIO: 02/02 - 04/02 DAVIS CUP by BNP PARIBAS (First Round) // FRANCIA, ITALIA, GRAN BRETAGNA, AUSTRALIA, KAZAKISTAN, U.S.A., AUSTRALIA, BELGIO 05/02 - 12/02 (ATP World Tour 250) GARANTI KOZA SOFIA OPEN - Sofia (BUL) <hard (i)> // M. BASIC (BOS) beat. M. COPIL (ROM) 7-6(6) 6-7(4) 6-4 05/02 - 12/02 (ATP World Tour 250) ECUADOR OPEN - Quito (ECU) <clay (red)> // R. CARBELLAS BAENA (SPA) beat. A. RAMOS VINOLAS (SPA) 6-3 4-6 6-3 05/02 - 12/02 (ATP World Tour 250) OPEN SUD de FRANCE - Montpellier (FRA) <hard (i)> // L. POUILLE (FRA) beat. R. GASQUET (FRA) 7-6(2) 6-2 12/02 - 18/02 (ATP World Tour 500) ABN AMRO World Tennis Tournament - Rotterdam (NED) <hard (i)> // R. FEDERER (SUI) beat. G. DIMITROV (BUL) 6-2 6-2 12/02 - 18/02 (ATP World Tour 250) NEW YORK OPEN - Long Island (USA) <hard (i)> // K. ANDERSON (RSA) beat. S. QUERREY (USA) 4-6 6-3 7-6(1) 12/02 - 18/02 (ATP World Tour 250) ARGENTINA OPEN - Buenos Aires (ARG) <clay (red)> // D. THIEM (AUT) beat. A. BEDENE (SLO) 6-3 6-4 19/02 - 25/02 (ATP World Tour 500) RIO OPEN PRESENTED BY CLARO - Rio De Janeiro (BRA) <clay (o)> // D. SCHWARTZMAN (ARG) beat. F. VERDASCO (SPA) 6-2 6-3 19/02 - 25/02 (ATP World Tour 250) OPEN 13 PROVENCE - Marseille (FRA) <hard (i)> // K. KAČANOV (RUS) beat. L. POUILLE (FRA) 7-5 3-6 7-5 19/02 - 25/02 (ATP World Tour 250) DELRAY BEACH OPEN - Delray (USA) <hard (o)> // F. TIAFOE (USA) beat. P. GOJOWCZY (GER) 6-1 6-4 26/02 - 03/03 (ATP World Tour 500) DUBAI DUTY FREE TENNIS CHAMPIONSHIP - Dubai (EAU) <hard (o)> // R. BAUTISTA AGUT (SPA) beat. L. POUILLE (FRA) 6-3 6-4 26/02 - 04/03 (ATP World Tour 500) ABIERTO MEXICANO TELCEL - Acapulco (MEX) <hard (o)> // J. M. DEL POTRO (ARG) beat. K. ANDERSON (RSA) 6-3 6-4 6/02 - 04/03 (ATP World Tour 250) BRAZIL OPEN - São Paulo (BRA) <clay (red)> // F. FOGNINI (ITA) beat. A. N. JARRY (CIL) 1-6 6-1 6-4 MARZO: 08/03 - 18/03 (ATP Masters 1000) BNP PARIBAS OPEN - Indian Wells (USA) <hard (o)> // J. M. DEL POTRO (ARG) beat. R. FEDERER (SUI) 6-4 6-7(8) 7-6(2) 21/03 - 01/04 (ATP Masters 1000) MIAMI OPEN PRESENTED BY ITAÚ - Miami (USA) <hard (o)> // J. ISNER (USA) beat. A. ZVEREV (GER) 6-7(4) 6-4 6-4 APRILE: 02/04 DAVIS CUP by BNP PARIBAS (Quarterfinals) // FRANCIA, SPAGNA, CROAZIA, U.S.A., 09/04 - 15/04 (ATP World Tour 250) FAYEZ SAROFIM & CO. US MEN'S CLAY COURT CHAMPIONSHIP - Houston (USA) <clay (maroon)> // S. JOHNSON (USA) beat.T. SANDGREN (USA) 7-6(2) 2-6 6-4 09/04 - 15/04 (ATP World Tour 250) GRAN PRIX HASSAN II - Marrakech (MAR) <clay (red)> // P. ANDUJAR (SPA) beat. K. EDMUND (GBR) 6-2 6-2 15/04 - 22/04 (ATP World Tour 1000) MONTE-CARLO ROLEX MASTERS - Monaco (MON) <clay (red)> // R. NADAL (SPA) beat. K. NISHIKORI (JPN) 6-3 6-2 23/04 - 29/04 (ATP World Tour 500) BARCELONA OPEN BANC SABADELL - Barcelona (SPA) <clay (red)> // R. NADAL (SPA) beat. S. TSITSIPAS (GRE) 6-2 6-1 23/04 - 29/04 (ATP World Tour 250) GAZPROM HUNGARIAN OPEN - Budapest (HUN) <clay (red)> // M. CECCHINATO (ITA) beat. J. MILLMAN (AUS) 7-5 6-4 30/04 - 06/05 (ATP World Tour 250) BMW OPEN by FWU - Münich (GER) <clay (red)> // A. ZVEREV (GER) beat. P. KOHLSCHREIBER (GER) 6-3 6-3 30/04 - 06/05 (ATP World Tour 250) MILLENNIUM ESTORIL OPEN - Estoril (POR) <clay (red)> // J. SOUSA (POR) beat. F. TIAFOE (USA) 6-4 6-4 30/04 - 06/05 (ATP World Tour 250) TEB BNP PARIBAS ISTANBUL OPEN - Istanbul (TUR) <clay (red)> // T. DANIEL (JPN) beat. M. JAZIRI (TUN) 7-6(4) 6-4 MAGGIO: 06/05 - 13/05 (ATP Masters 1000) MUTUA MADRID OPEN (SPA) <clay (red)> // A. ZVEREV (GER) beat. D. THIEM (AUT) 6-4 6-4 13/05 - 20/05 (ATP Masters 1000) INTERNAZIONALI BNL D'ITALIA - Roma (ITA) <clay (red)> // R. NADAL (SPA) beat. A. ZVEREV (GER) 6-1 1-6 6-3 20/05 - 26/05 (ATP World Tour 250) OPEN PARC AUVERGNE-RHÔNE-ALPES LYON - Lione (FRA) <clay (red)> // D. THIEM (AUT) beat. G. SIMON (FRA) 3-6 7-6(1) 6-1 21/05 - 26/05 (ATP World Tour 250) BANQUE ERIC STURDZA GENEVA OPEN - Ginevra (SUI) <clay (red)> // M. FUCSOVICS (UNG) beat. P. GOJOWCZYK (GER) 6-2 6-2 27/05 - 10/06 (Grand Slam) ROLAND GARROS - Parigi (FRA) <clay (red)> // R. NADAL (SPA) beat. D. THIEM (AUT) 6-4 6-3 6-2 GIUGNO: 11/06 - 17/06 (ATP World Tour 250) LIBEMA OPEN - s-Hertogenbosch (NED) <grass> // R. GASQUET (FRA) beat. J. CHARDY (FRA) 6-3 7-6(5) 11/06 - 17/06 (ATP World Tour 250) MERCEDES CUP - Stoccarda (GER) <grass> // R. FEDERER (SUI) beat. M. RAONIC (CAN) 6-4 7-6(4) 18/06 - 24/06 (ATP World Tour 500) GERRY WEBER OPEN - Halle (GER) <grass> // B. CORIC (CRO) beat. R. FEDERER (SUI) 7-6(7) 3-6 6-2 18/06 - 24/06 (ATP World Tour 500) FEVER TREE CHAMPIONSHIP - London (GBR) <grass> // M. CILIC (CRO) beat. N. DJOKOVIC (SRB) 5-7 7-6(4) 6-3 24/06 - 30/06 (ATP World Tour 250) NATURE VALLEY INTERNATIONAL - Eastbourne (GBR) <grass> // M. ZVEREV (RUS) beat. L. LACKO (SVK) 6-4 6-4 24/06 - 30/06 (ATP World Tour 250) TURKISH AIRLAINES OPEN ANTALIA - Antalya (TUR) <grass> // D. DZUMHUR (BOS) beat. A. MANNARINO (FRA) 6-1 1-6 6-1 LUGLIO: 02/07 - 09/07 (Grand Slam) THE CHAMPIONSHIP WIMBLEDON - Wimbledon (GBR) <grass> N. DJOKOVIC (SRB) beat. K. ANDERSON (SAF) 6-2 6-2 7-6(3) 16/07 - 22/07 (ATP World Tour 250) SKISTAR SWEDISH OPEN - Bastad (SVE) <clay (red)> // F. FOGNINI (ITA) beat. R. GASQUET (FRA) 6-3 3-6 6-1 16/07 - 22/07(ATP World Tour 250) DELL TECNHOLOGIES HALL OF FAME TENNIS - Newport (USA) <grass> // S. JOHNSON (USA) beat. R. RAMANATHAN (IND) 7-5 3-6 6-2 16/07 - 22/07 (ATP World Tour 250) PLAVA LAGUNA CROATIA OPEN UMAG - Umag (CRO) <clay (red)> // M. CECCHINATO (ITA) beat. G. PELLA (ARG) 6-2 7-6(4) 23/07 - 29/07 (ATP World Tour 500) GERMAN TENNIS CHAMPIONSHIP 2018 - Amburgo (GER) <clay (red)> // N. BASILASHVILI (GEO) beat. L. MAYER (ARG) 6-4 0-6 7-5 23/07 - 29/07 (ATP World Tour 250) BB&T ATLANTA OPEN - Atlanta (USA) <hard (o)> // J. ISNER (USA) beat. R. HARRISON (USA) 5-7 6-3 6-4 23/07 -29/07 (ATP World Tour 250) J. SAFRA SARASIN SWISS OPEN GSTAAD - Gstaad (SUI) <clay (red)> // M. BERRETTINI (ITA) beat. R. BAUTISTA AGUT (SPA) 7-6(9) 6-4 30/07 - 05/08 (ATP World Tour 500) CITI OPEN - Washington (USA) <hard (o)> // A. ZVEREV (GER) beat. A. de MINAUR (AUS) 6-2 6-4 30/07 - 05/08 (ATP World Tour 250) GENERALI OPEN - Kitzbuhel (AUT) <clay (red)> // M. KLIZAN (SVK) beat. D. ISTOMIN (UZB) 6-2 6-2 30/07 - 05/08 (ATP World Tour 250) ABIERTO DE TENNIS MIFEL PRESENTATO POR CINEMEX - Los Cabos (MEX) <hard (o)> // F. FOGNINI (ITA) beat. J. M. DEL POTRO (ARG) 6-4 6-2 AGOSTO: 06/08 - 12/08 (ATP Masters 1000) COUPE ROGERS - Toronto (CAN) <hard (i)> // R. NADAL (SPA) beat. S. TSITSIPAS (GRE) 6-2 7-6(4) 12/08 - 19/08 (ATP Masters 1000) WESTERN & SOUTHERN OPEN - Cincinnati (USA) <hard (o)> // N. DJOKOVIC (SRB) beat. R. FEDERER (SUI) 6-4 6-4 19/08 - 25/08 (ATP World Tour 250) WINSTON-SALEM OPEN - Winston-Salem (USA) <hard (o)> // D. MEDVEDEV (RUS) beat. S. JOHNSON (USA) 6-4 6-4 27/08 - 09/09 (Grand Slam) US OPEN - New York (USA) <hard (o)> // SETTEMBRE: 10/09 DAVIS CUP by BNP PARIBAS (Semifinals) // 17/09 (ATP World Tour 250) MOSELLE OPEN - Metz (FRA) <hard (o)> // 17/09 (ATP World Tour 250) ST. PETERSBURG OPEN - St. Petersburg (RUS) <hard (o)> // 24/09 (ATP World Tour 250) MALAYSIAN OPEN - Kuala Lumpur (MAL) <hard (i)> // 24/09 (ATP World Tour 250) SHENZEN OPEN - Shenzen (CHN) <hard (o)> // OTTOBRE: 01/10 (ATP World Tour 500) CHINA OPEN - Beijing (CHN) <hard (o)>> // 01/10 (ATP World Tour 500) JAPAN OPEN - Tokjo (JPN) <hard (o)>> // 08/10 (ATP Masters 1000) SHANGHAI ROLEX MASTERS - Shanghai (CHN) <hard (o)> // 15/10 (ATP World Tour 250) EUROPEAN OPEN - Antwerp (BEL) <hard (i)> // 15/10 (ATP World Tour 250) KREMLIN CUP - Mosca (RUS) <hard (i)> // 15/10 (ATP World Tour 250) STOCHOLM OPEN - Stoccolma (SVE) <hard (i)> // 22/10 (ATP World Tour 500) SWISS INDOORS - Basilea (SUI) <hard (i)> // 22/10 (ATP World Tour 500) VIENNA OPEN - Vienna (AUT) <hard (i)> // 29/10 (ATP Masters 1000) BNP PARIBAS MASTERS - Parigi (FRA) <hard (i)> // NOVEMBRE: 05/10 (ATP World Tour ...) ... - ... (.) <hard (i)>> // 12/11 (ATP World Tour Finals) ATP FINALS - Londra (GBR) <hard (i)> // 19/11 DAVIS CUP by BNP PARIBAS (Semifinals) - Ginevra (SUI) <hard (i)> //
  7. The 2018 French Open, also known as Roland Garros, is a tennis tournament that will be played on outdoor clay courts. It will be the 122nd edition of the French Open and the second Grand Slam event of 2018. It will take place at the Stade Roland Garros from 27 May to 10 June and consist of events for players in singles, doubles and mixed doubles play. Junior and wheelchair players will also take part in singles and doubles events. 10-time French Open winner, Rafael Nadal, is the defending champion in the Men's Singles. Jeļena Ostapenko is the defending champion in the Women's Singles.
  8. Si alza il sipario sul grande tennis con il primo Slam dell'anno, gli Australian Open. Eurosport ti porta direttamente a Melbourne per entrare sin da subito nel vivo del torneo: massima copertura su Eurosport, Eurosport 2 ed Eurosport Player. Un'esperienza davvero esclusiva e, in streaming, potrai goderti l'intero torneo con ben 16 campi collegati. Dirette TV in esclusiva sui canali Eurosport Tabellone principale: da lunedì 10 a mercoledì 28, dal primo turno fino ai quarti finale, dall’1 di notte fino alla conclusione della giornata australiana. Poi, da giovedì 25 a domenica 28, semifinali e finali.
  9. Si parte già da domani con vari tornei iniziali sia maschili che femminili. Per gli SLAM e i Masters di fine anno utilizzeremo come sempre dei topic a parte.
  10. Come da titolo, commentiamo qui le Finale. Si parte con le donne. per i maschietti ci vorrà ancora un pò di tempo.
  11. Niente finale “revival” tra Roger Federer e Rafael Nadal. E’ questo il primo responso del sorteggio del tabellone maschile degli Us Open 2017 tenutosi ieri a New York. Nella Grande Mela ha visto la luce il tabellone maschile dell’ultimo Major dell’anno e i due grandi rivali, tornati in auge in questa stagione da “Ritorno al Futuro”, sono stati inseriti nella parte alta. Un percorso, c’è da dire, decisamente insidioso per entrambi. Lo svizzero infatti inizierà la rincorsa al suo 20° Slam da mettere in bacheca affrontando il talentuoso statunitense Frances Tiafoe, in grado di battere a Cincinnati (Usa) chi aveva sconfitto “Sua Maestà” a Montreal ovvero Alexander Zverev. Un inizio non certo morbido a cui, probabilmente, farà seguito un ottavo di finale da urlo con l’australiano Nick Kyrgios. Un confronto che ha già esaltato gli appassionati di tennis nella semifinale del Masters 1000 di Miami, vinta da Federer, nella quale la lotta tra l’elvetico e l’aussie è stata emozionante, offrendo un gran gioco. Una prova del nove non solo per il fenomeno di Basilea ma anche per un Kyrgios che da anni è atteso alla definitiva esplosione. Se il rossocrociato non ride, Nadal piage, verrebbe da dire. Lo spagnolo infatti, secondo gli accoppiamenti in tabellone, dovrebbe affrontare Mr Potenza Toma Berdych, testa di serie n.15, negli ottavi di finale. Ceco che, nell’ultimo Slam nel quale si sono incontrati, vale a dire gli Australian Open 2015 (quarti di finale), superò in tre set nettamente lo spagnolo. C’è da dire che questo Rafa è tornato ad essere un giocatore di livello assoluto pertanto l’ultimo precedente può contare fino ad un certo punto mentre pesa di fatto il bilancio totale nettamente favorevole all’iberico di 19 vittorie e 4 sconfitte. Ovviamente, in ottica italiana, si spera che nel turno menzionato più che esserci Berdych vi sia Fabio Fognini. Lo scontro infatti tra l’italiano ed il campione di Manacor è un’alternativa negli incroci degli ottavida tenere in considerazione ricordando quell’epica vittoria, sempre nel 2015, quando il ligure fu capace di rimontare, sotto 2 set a 0, e vincere al quinto al termine di un match che definire eccezionale è poco. Fognini che inizierà la sua avventura stelle e strisce affrontando in un derby tutto tricolore il qualificato Stefano Travaglia ed il vincente se la vedrà con uno tra Troicki e Gombos. Eventualmente poi, nel terzo round, ci sarebbe per l’appunto Berdych. Non certo l’incontro più facile di questo mondo… Molto complicato il percorso di Andreas Seppi che ha pescato la testa di serie n.12 Roberto Bautista Agut mentre un può sorridere Thomas Fabbiano, presente nella parte bassa del main draw, che con il qualificato australiano Smith può giocarsi le sue chance prima di affrontare, molto probabilmente, Jack Sock. Per quanto concerne Paolo Lorenzi (parte bassa del tabellone), la sfida con il portoghese Joao Sousa sa molto di terra battuta e pertanto il risultato appare incerto. Se il senese dovesse riuscire ad avere la meglio del lusitano ci sarebbero Gilles Muller o Bernard Tomic ad accoglierlo. Per quanto concerne Alessandro Giannessi affrontare Ernests Gulbis potrebbe essere un bene o un male vista l’imprevedibilità che caratterizza il lettone capace di illuminare la scena con il suo gioco, oppure di essere quasi irritante. Tornando ai calibri da novanta, Andy Murray (testa di serie n.2) sarà nella parte bassa e non può di certo lamentarsi iniziando con l’americano Tennys Sandgren ed avendo un ottavo potenziale con il francese Lucas Pouille, testa di serie n.16. Certo, le condizioni dello scozzese sono da verificare visti i problemi fisici che lo hanno tenuto lontano dai campi per alcune settimane ma di sicuro la sua strada sembra essere meno tortuosa rispetto ai suoi rivali. Lo stesso non si può dire per “Sascha” Zverev che potrebbe vedersela al terzo round contro il sudafricano Kevin Anderson, molto pericoloso sul cemento, e poi agli ottavi contro Sock. Non proprio una passeggiata di salute per il giovane tedesco, vincitore a Montreal, come detto, ed a Roma quest’anno. https://www.oasport.it/2017/08/us-open-2017-il-tabellone-maschile-percorso-in-salita-per-roger-federer-e-rafael-nadal-derby-azzurro-fabio-fognini-stefano-travaglia-al-1-turno/ Chissà cosa deve essere passato nella testa di Simona Halep mentre veniva effettuato il sorteggio del tabellone femminile dello US Open. Aprire un torneo dello Slam da numero 2 del seeding contro una wild card numero 148 del mondo è di solito un ottimo sorteggio. Di solito, non quando la giocatrice in questione si chiama Maria Sharapova. L’analisi del tabellone femminile dell’ultimo torneo dello Slam non può non partire da qui. La russa era una mina vagante nell’urna ma in un main draw a 128 giocatrici era difficile pensare ad un sorteggio più beffardo, per entrambe le giocatrici a dire il vero. Halep e Sharapova sono inserite nella parte bassa ed il destino di entrambe passerà da qui, non solo per il risultato. Per la romena si tratta dell’ostacolo più duro di un percorso che non presenta particolari difficoltà fino all’eventuale quarto di finale con Johanna Konta. Diverso il discorso per Masha, la cui condizione sarà tutta da valutare: una vittoria di prestigio al primo turno, però, potrebbe fare morale in vista delle due settimane newyorkesi. Rimanendo nella parte bassa, l’altro quarto di tabellone è ben diverso ed offre più spunti. La spagnola Garbiñe Muguruza si presenta a Flushing Meadows dopo la bella vittoria di Cincinnati: l’inizio non è particolarmente difficile ma agli ottavi la attende un’eventuale sfida insidiosa con una tra la francese Caroline Garcia e la ceca Petra Kvitova. Ai quarti, poi, ci sarebbe una tra Venus Williams e Caroline Wozniacki, a patto che la danese superi l’insidia chiamata Ekaterina Makarova (potenziale secondo turno). Nella parte bassa, inoltre, sono presenti anche Camila Giorgi e Roberta Vinci: la prima ha pescato la russa Magdalena Rybarikova, mentre la seconda l’americana Sloane Stephens. Nella parte alta, invece, sorteggio tutto sommato positivo per la numero 1 del mondo Karolina Pliskova. La ceca affronta il torneo non solo con la pressione della classifica, ma anche perché difende la finale dello scorso anno. Al terzo turno potrebbe trovarsi di fronte la tedesca Sabine Lisicki, che se in giornata può dare fastidio a chiunque sul veloce (al netto di una condizione non brillante), mentre agli ottavi potrebbe esserci la francese Kristina Mladenovic. Ai quarti, invece, la Pliskova potrebbe trovarsi di fronte una tra Agnieszka Radwanska, CoCo Vandeweghe e Svetlana Kuznetsova. L’eventuale semifinale, poi, la vedrebbe opposta ad una tra Elina Svitolina e Angelique Kerber: sono loro le favorite in un quarto di tabellone che comprende anche l’americana Madison Keys, in crescita dopo il ritorno dall’infortunio, e la campionessa del Roland Garros Jelena Ostapenko. In questo lato è presente anche Francesca Schiavone, che aprirà contro una qualificata. https://www.oasport.it/2017/08/us-open-2017-il-tabellone-femminile-lanalisi-primo-turno-di-fuoco-tra-sharapova-e-halep-kerber-e-karolina-pliskova-dallo-stesso-lato/
  12. Nella meravigliosa stagione del ritorno al passato quella che tutti si aspettano da Wimbledon è una finale tra Federer e Nadal. I due padroni assoluti del tennis moderno si sono divisi la prima metà dell’anno. Roger nella nuova versione part time ha dominato sul cemento mettendo in bacheca il diciottesimo Slam in Australia; Rafa è stato il solito rullo compressore sulla terra rossa e ha conquistato il Roland Garros, quindicesimo Major in carriera. Adesso arriva l’erba dove il fuoriclasse svizzero veste i panni del favorito perché l’All England club è come il giardino di casa tanto si trova a suo agio. La vittoria nel torneo tedesco di Halle ha dimostrato che il lungo riposo gli ha ridato una condizione ottimale. Attenti, però, a Rafa. Sta bene fisicamente e si è allenato con intensità per almeno tre ore al giorno sui campi verdi di Maiorca. Lo spagnolo ha una voglia matta di interrompere la maledizione che da troppi anni lo costringe a uscire velocemente dal torneo. E ha la consapevolezza che la sua incredibile remuntada verso il trono di numero 1 del mondo diventerebbe realtà anche solo approdando in finale, magari dopo aver superato Murray. La verità, però, è che gli interessa solamente vincere il terzo titolo sull’erba londinese per ribadire una volta di più che lui non è solo "il re della terra rossa". (gazzetta.it)
  13. L'Australian Open 2017 sarà la 105° edizione del torneo che si terrà nel complesso di Melbourne Park, a Melbourne in Australia. L'evento è organizzato dalla International Tennis Federation (ITF), e fa parte dell'ATP World Tour 2017 e del WTA Tour 2017 sotto la categoria Grande Slam. Il torneo comprende il singolare (maschile,femminile), il doppio (maschile, femminile) e il doppio misto. Verranno disputati i tornei di singolare e doppio per ragazze e ragazzi (giocatori under 18), e i tornei di singolare, doppio e quad in carrozzina. Il torneo verrà giocato su venticinque campi in cemento plexicushion, inclusi i tre campi principali: Rod Laver Arena, Hisense Arena e Margaret Court Arena
  14. Ecco l’inatteso annuncio di Ana Ivanovic, che ha deciso di appendere la racchetta al chiodo in giovanissima età a causa dei guai fisici. Ana Ivanovic ha deciso di dire addio al tennis a soli 29 anni. E’ questo il sunto del suo annuncio pubblicato sul profilo Facebook con il quale ha avvisato i fan di voler appendere la racchetta al chiodo, dopo aver vinto 15 titoli in 13 anni di onorata carriera. ‘Devo ritirarmi a causa dei guai fisici continui – ha scritto Ana Ivanovic sul proprio profilo social – che non mi permettono più di essere al top della condizione’. Il video messaggio, assolutamente inatteso, è stato accolto con grande delusione dagli oltre tre milioni di fan che popolano il suo profilo fb. ‘Mi sono tolta enormi soddisfazioni – ha proseguito la Ivanovic – su tutte la vittoria al Roland Garros, ma adesso devo guardare avanti. Farò l’ambasciatrice dello sport e del viver sano’. Nel corso della sua fortunata carriera, la campionessa serba, ha raggiunto il vertice della classifica Wta, rimanendo in testa per 13 settimane, prima di cedere il primato a Serena Williams. In carriera ha ottenuto ben 480 successi e 219 sconfitte. ‘Ho iniziato ad innamorarmi del tennis quando ho visto giocare la Seles. Il mio sogno è stato quello di diventare la numero uno e ci sono riuscita. Direi non male. Ma non posso più giocare sapendo di non poterlo fare al meglio, per me stessa e per i tifosi’. In futuro farà la moglie a tempo pieno. La Ivanovic ha sposato il calciatore Bastian Schweinsteiger, campione del mondo con la nazionale teutonica. Il futuro della bella Ana profuma di moda e business anche per la sua avvenenza che nulla ha da invidiare alle modelle più in vista: ‘Avrò tempo per dedicarmi a business, moda e bellezza. Ma anche al mio lavoro all’Unicef. Siate ottimisti come lo sono io’, conclude Ana nel suo post.
  15. Si entra nel vivo...ieri eliminata la Vinci dalla Kerber (che se vince il torneo diventa nuova numero uno del mondo)...ecco i quarti maschili e femminili Djokovic (1, SRB) - Tsonga (9, FRA) - 63 62 (ritiro) Monfils (10, FRA) - Pouille (24, FRA) - 64 63 63 Del Potro (WC, ARG) - Wawrinka (3, SWI) Nishikori (6, JAP) - Murray (2, GBR) -------------- S.Williams (1, USA) - Halep (6, ROU) Konjuh (CRO) - Pliskova (10, CZE) Wozniacki (DEN) - Sevastova (LAT) - 60 62 Kerber (2, GER) - Vinci (7, ITA) - 75 60
  16. Discussione unica in merito alla stagione agonistica 2016 del tennis mondiale N. B. - I grandi Slam e i Master di fine anno come sempre verranno trattati in topic a parte.
  17. SITO UFFICIALE (Primo Slam stagionale - Start 18/01 - End 31/01) ---------------------
  18. Serena Jameka Williams (Saginaw, 26 settembre 1981) è una tennista statunitense, attuale n°1 del mondo, dal 18 febbraio 2013. Sorella minore di Venus Williams, è diventata la n°1 del mondo per la prima volta l'8 luglio 2002. E' l'unica giocatrice nella storia ad aver raggiunto la cifra di 70 milioni di dollari. È ampiamente considerata una delle più grandi tenniste di tutti i tempi, grazie alla sua grande forza fisica e mentale, ai suoi potentissimi colpi da fondo campo e al miglior servizio del circuito. La Williams è numero uno al mondo da 124 settimane consecutive (247 complessive al 6 luglio 2015). Considerata una delle più grandi e forti tenniste della storia, grazie e soprattutto ai numerosi successi ottenuti in singolare, tra i quali si possono contare 21 titoli dei tornei del Grande Slam (3° di tutti i tempi alle sole spalle di Margaret Smith Court che primeggia con 24 e Steffi Graf con 22). Inoltre può vantare 5 master cup di fine anno e 19 tornei "Premier" (6 Premier Mandatory, 5 Premier 5 e 7 Premier) oltre al titolo olimpico conquistato alle olimpiadi di Londra nel 2012. Non solo in singolare Serena può vantare numerose vittorie, ma anche in doppio e misto dove si contano altri 15 tornei del Grande Slam, 13 vinti in coppia con la sorella Venus 2 in doppio misto entrambi con Maks Mirny, 3 medaglie d'oro alle Olimpiadi, una Federation Cup, 2 Hopman Cup e diversi altri titoli. È anche l'unica giocatrice ad aver completato Career Golden Slam sia in singolare che in doppio. Inoltre è l'unica tennista nella storia ad aver compiuto il "Grande Slam virtuale" ("Serena Slam"), ovvero la vittoria di 4 Slam consecutivi non durante lo stesso anno solare, per ben due volte (2002-2003, 2014-2015). Attualmente è la detentrice di tutti i Tornei del Grande Slam, dell'oro olimpico sia in singolare che in doppio e delle Wta Finals . Entrata nel circuito professionistico nel 1997, debutta al torneo di Indian Wells, dove viene però eliminata alle qualificazioni da Alexia Dechaume-Balleret. Non riesce a qualificarsi in un main draw fino al torneo di Chicago. In questa occasione, è protagonista di un eccellente torneo, essendo riuscita a battere due top-10 quali Mary Piercee Monica Seles, prima di arrendersi a Lindsay Davenport. In doppio, in coppia con la sorella Venus Williams, riesce a raggiungere i quarti di finale a Indian Wells e la semifinale a Chicago, dove perdono in seguito a un ritiro contro la coppia Davenport-Seles. Le sorelle, nel 1997, fanno il loro debutto anche in un torneo dello Slam in doppio, più precisamente agli US Open, dove però non riescono a superare il primo turno. Serena Williams inizia la sua stagione come numero 96 del mondo al torneo di Sydney. In questa occasione, riesce a battere ai quarti di finale la numero tre del mondo Lindsay Davenport, ma deve arrendersi alla tennista spagnola Arantxa Sanchez-Vicario. Agli Australian Open, viene eliminata al secondo turno dalla sorella Venus in due set. A Oklahoma City, perde ai quarti contro Joannette Kruger, ma riesce a vincere il torneo in doppio. A Miami, invece, viene estromessa ai quarti di finale dalla numero uno del mondo Martina Hingis con il punteggio di 6-3 1-6 7-64. A Roma, viene sconfitta nuovamente ai quarti dalla sorella ma continua il suo percorso in doppio fino alla semifinale. Agli Open di Francia, si arrende solamente al terzo set contro Arantxa Sanchez-Vicario. La seconda parte della stagione non riserva alla tennista statunitense grandi soddisfazioni, ma riesce a spingersi ai quarti a Eastbourne (battuta per l'ennesima volta da Arantxa Sanchez-Vicario), a Los Angeles (sconfitta da Martina Hingis) e a Filderstadt (a favore della francese Sandrine Testud). In doppio, si aggiudica il secondo torneo dell'anno a Zurigo, battendo Mariaan De Swardt e Elena Tatarkova in tre set. Dall'Australian Open, Serena Williams inizia la sua ascesa nella storia del tennis. Trionfa, infatti, a Parigi, battendo in tre set la beniamina di casa Amélie Mauresmo. Vince anche il successivo torneo a cui partecipa, Indian Wells, battendo al secondo turno la numero due del mondo Lindsay Davenport, ai quarti la numero otto Mary Pierce e in finale la numero sette del mondo ed ex numero uno Steffi Graf. A Miami, si ferma solamente in finale battuta dalla sorella. Precedentemente, aveva battuto Monica Seles, numero tre del mondo, e Martina Hingis, numero uno. Sulla terra rossa non brilla in nessun torneo a cui partecipa. Appena, però, gli incontri si spostano nuovamente sul cemento, riprende a vincere. Trionfa, infatti, a Los Angeles e agli US Open battendo in finale la numero uno mondiale Martina Hingis dopo aver eliminato sulla sua strada Lindsay Davenport e Monica Seles. Diventa, quindi, la seconda tennista di origine afroamericana ad aggiudicarsi il titolo statunitense dopo quello vinto da Althea Gibsonnel 1958. Si aggiudica anche la Grand Slam Cup dell'anno, battendo in finale la sorella. In doppio, a eccezione di Miami, Serena Williams riesce ad arrivare in ogni torneo in cui partecipa alle semifinali. Con la sorella, vince a Hannover e si aggiudica anche gli Open di Francia e gli US Open. Nel 2000, Serena Williams parte dalla quarta posizione mondiale e i suoi risultati sono meno brillanti del 1999, ma comunque di alto livello. Dimostra nuovamente di non riscire ad ottenere risultati rilevanti agli Australian Open, fermandosi al quarto turno a favore di Elena Lichovceva. Non si riconferma a Parigi, battuta da Nathalie Tauziatper 7-5, 6-2. Vince, però, il torneo di Hannover, sconfiggendo in finale Denisa Chládková per 6-1, 6-1. A Indian Wells, il cammino verso la finale della statunitense viene fermato ai quarti da Mary Pierce, testa di serie numero 5 del torneo. Non va meglio a Miami, dove perde agli ottavi contro Jennifer Capriati. Partecipa anche al torneo di Amelia Island, ma si ritira agli ottavi. A Wimbledon, Serena Williams si spinge fino alle semifinali, dove deve arrendersi alla sorella, che la batte 6-2, 7-63. Conferma la sua vittoria dell'anno precedente a Los Angeles, battendo ai quarti Conchita Martínez, numero sei del mondo, in semifinale Martina Hingis, numero uno, e Lindsay Davenportin finale, numero due del mondo. A Montréal, è costretta al ritiro nel terzo set della finale contro Martina Hingis. Agli US Open, è fermata da Lindsay Davenport appena ai quarti di finale. Conclude l'anno in singolare vincendo la finale a Tokyo. In doppio, le sorelle vincono a Wimbledon e la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Sydney. Partecipano anche agli US Open, ma si ritirano in semifinale. La stagione, per Serena Williams, parte a Sydney, dove viene sconfitta ai quarti dalla testa di serie numero uno Martina Hingis. Sempre per mano della svizzera, la statunitense si ferma ai quarti gli Australian Open. A Melbourne, insieme alla sorella, conquista il titolo di doppio, completando il Career Grand Slam della specialità. A Indian Wells, Serena Williams arriva in finale battendo ai quarti Lindsay Davenport e non affrontando la semifinale programmata contro la sorella, che si ritira prima dell'inizio dell'incontro. In finale affronta Kim Clijsters, che batte per 4-6, 6-4, 6-2. Durante l'incontro, però, Serena Williams è vittima di numerosi insulti razzisti nei suoi confronti. Per questo motivo, insieme alla sorella decidono di boicottare il torneo negli anni a seguire. Sia a Miami che al Roland Garros, così come a Wimbledon non riesce, invece, a superare i quarti di finale, perché sconfitta in tutte e tre le occasioni da Jennifer Capriati. A Los Angeles, invece, viene battuta da Monica Seles ai quarti di finale. A Toronto, però, Serena riesce a battere in semifinale Monica Seles e in finale Jennifer Capriati, vincendo così il torneo canadese. Agli US Open si presenta come numero dieci del mondo e riesce a passare ogni turno, battendo anche Justine Henin, Lindsay Davenport e Martina Hingis, ma è la sorella maggiore a trionfare a New York in finale, vincendo per 6-2, 6-4. Serena Williams termina la stagione di singolare a Monaco, conquistando il titolo senza neppure disputare la finale, grazie al ritiro della finalista Lindsay Davenport. Per Serena Williams, il 2002 è un anno eccellente. Si aggiudica il torneo di Scottsdale, battendo ai quarti la numero tre del mondo Martina Hingis, in semifinale la numero due Venus Williams e in finale la numero uno Jennifer Capriati. A Berlino, deve arrendersi solamente in finale contro Justine Henin. Justine Henin e Serena Williams replicano la finale di Berlino anche a Roma una settimana dopo, ma questa volta è la statunitense a trionfare. In un'ottima estate, vince il Roland Garros, Wimbledon (sia in singolare che in doppio) e gli US Open, battendo in tutte e tre le occasioni la sorella in finale. Grazie alle vittorie estive, a luglio diventa la nuova numero uno del mondo. A settembre, inoltre, si aggiudica il torneo di Tokyo (ai danni di Kim Clijsters) e di Lipsia (dove vince anche in doppio). Viene sconfitta, però, al WTA Tour Championships da Kim Clijsters in finale. Si conferma ai massimi livelli anche l'anno successivo con la conquista degli Open d'Australia (sia in singolare che in doppio), battendo in finale in singolare la sorella. Riesce così a completare il Career Grand Slam anche in singolare. Vince anche il torneo di Parigi e di Miami. A Charleston, perde in finale contro Justine Henin. Si ferma in semifinale sia a Roma che al Roland Garros, non riuscendo a difendere il titolo conquistato l'anno precedente. Difende, invece, il titolo conquistato a Wimbledon, battendo nuovamente la sorella maggiore in finale. Serena non partecipa, dopo Wimbledon, a nessun altro torneo nel 2003, a causa di numerosi infortuni. Viene scalzata, inoltre, dopo 57 settimane dalla vetta del ranking mondiale da Kim Clijsters. Il 2004 fu un'annata abbastanza negativa per lei: non vinse nessun torneo importante e dovette accontentarsi di due trofei minori quali Miami e Pechino, il suo miglior risultato negli Slam fu a Wimbledon, dove a sorpresa venne battuta in finale dalla diciassettenne Marija Šarapova, futura stella del tennis. Si occupò sempre più spesso di moda, facendo la modella (ha posato anche per il numero speciale della rivista Sports Illustrated) e creando una sua linea di abiti sportivi. Ha partecipato inoltre all'episodio Recita scolastica della sit-com Tutto in famiglia con Damon Wayans. Raggiunse anche la finale nel Masters di fine anno, ma in questa occasione viene battuta un'altra volta da Marija Šarapova. L'anno successivo vinse gli Open d'Australia battendo in finale Lindsay Davenport. Fu però un fuoco di paglia, nel corso della stagione non vinse nessun altro torneo ed a fine anno uscì dalle prime 10 del ranking. Il 2006 fu nettamente l'anno peggiore della sua carriera, gli infortuni le impedirono, di fatto, di giocare ed addirittura uscì dalle prime 100 del ranking. Nello stesso anno partecipa a soli due slam, ovvero gli Australian Open e gli US Open, raggiungendo il suo miglior risultato con gli ottavi nel torneo di casa. Il 2007 ha segnato la sua resurrezione:inizia l'anno perdendo nei quarti ad Hobart e vincendo nuovamente l'Australian Open battendo in finale Marija Šarapova ed è tornata stabilmente tra le prime 10 del ranking, ha vinto anche il Wta di Miami poi ha fatto quarti a Roma e Stoccarda, andando in finale a Mosca. Chiude l'anno ritirandosi nella prima partita del Round Robin al Master di fine anno. Deludenti sono gli altri risultati negli slam con tre quarti di finale. Inizia la stagione con i quarti in Australia e vincendo a Bangalore, Miami e Charleston, i quarti a Berlino e a Roma. A giugno perde la finale di Wimbledon contro la sorella maggiore Venus e arriva in semifinale a Stanford. Ai Giochi della XXIX Olimpiade ha vinto la sua seconda medaglia d'oro olimpica, vincendo nuovamente il doppio in coppia con la sorella e rifacendosi della delusione avuta in singolare, dove è uscita ai quarti. Il 7 settembre dello stesso anno ha vinto il suo terzo US Open contro la tennista serba Jelena Janković, grazie a questo successo la Williams è tornata in vetta al ranking mondiale, dopo cinque anni di assenza. Dopo essere scesa in seconda posizione, grazie alla vittoria su Dinara Safina agli Australian Open 2009 è tornata numero 1 del mondo, posizione che cede nuovamente proprio alla russa in seguito al ritiro dal torneo di Charleston.[4] Nel 2009 a Wimbledon conquista sia il titolo in singolare, per la terza volta e sempre contro la sorella Venus, per 7-63, 6-2, riuscendo a ribaltare ogni pronostico, che il doppio, in coppia con Venus, contro le australiane Samantha Stosur e Rennae Stubbs per 7-64, 6-4. Con la sorella si aggiudica nuovamente il torneo di doppio degli US Open, a distanza di dieci anni dalla prima affermazione, contro Cara Black e Liezel Huber per 6-2, 6-2, grazie a questo risultato stabilisce il suo miglior ranking di doppio salendo al 3º posto della classifica mondiale. Il 12 ottobre 2009 torna in vetta al ranking mondiale e conclude l'anno vincendo il Masters di Doha in singolo contro la sorella Venus, affermandosi con un eloquente 7-6, 6-2, mentre nel torneo di doppio si fermano in semifinale contro Nuria Llagostera Vives e María José Martínez Sánchez. Il 2010 comincia molto bene per Serena, che riesce a conquistare la finale nel torneo di Sidney (poi nettamente battuta dalla russa Elena Dement'eva per 6-3, 6-2). Agli Australian Open riesce a conquistare il suo 12º titolo di uno Slam in singolo, battendo in finale la ritornata belga Justine Henin per 6-4, 3-6, 6-2[5] e poco dopo conquista anche il torneo di doppio insieme alla sorella Venus. La sua stagione sulla terra rossa è caratterizzata dalla sconfitta in semifinale al torneo di Roma e dall'eliminazione ai quarti al Roland Garros per mano dell'australiana Stosur. In doppio, riesce a vincere sia il torneo di Madrid, sia lo Slam parigino con estrema facilità. A Wimbledon, riesce a confermare il risultato vincente dell'anno prima, battendo tra le altre Marija Šarapovae Vera Zvonarëva, mentre in doppio viene eliminata ai quarti dalla stessa Zvonarëva e da Elena Vesnina. Nonostante questo risultato negativo in doppio nel torneo inglese, il 7 giugno conquista la vetta del ranking anche in questa categoria. Tra la fine del 2010 e l'inizio del 2011, a causa di un serio infortunio al piede e di un'embolia polmonare piuttosto grave[6], non prende parte agli US Open, né agli Australian Open e al Roland Garros. Ritorna a giocare solo a giugno, partecipando all'AEGON International di Eastbourne, dove non supera il secondo turno fermata dalla russa Vera Zvonarëva con il punteggio di 6-3, 6-7, 5-7. Poco tempo dopo prende parte alla 125ª edizione di Wimbledon, torneo nel quale riesce a ritrovare sprazzi del suo miglior tennis (battendo in ordine Aravane Rezaï, la rumena Simona Halep e Marija Kirilenko): nonostante ciò viene sconfitta per 3-6, 6-7 al quarto turno da Marion Bartoli. Inesorabilmente esce dalle prime 100. A fine luglio torna al successo in un torneo WTA, conquistando la 40ª edizione del Bank of the West Classic di Stanford, nel quale dà prova del suo forte carattere e gioca un grande tennis: dopo essersi sbarazzata dell'australiana Anastasija Rodionova riesce a battere le russe Marija Kirilenko e Marija Šarapova per poi sconfiggere abbastanza agevolmente in semifinale la giovane Sabine Lisicki per 6-1, 6-2 e in finale la francese Marion Bartoli con il punteggio di 7-5, 6-1. Grazie a questo risultato fa un balzo in avanti sino alla posizione n. 79. A Toronto torna a vincere dopo 3 anni un torneo importante: in Canada dimostra di essere ritornata a grandi livelli, battendo in finale l'australiana Samantha Stosur in due set. Agli US Open 2011 le viene assegnata solo la testa di serie numero 28 a causa della bassa posizione in classifica ma raggiunge facilmente la finale senza perdere un set. Nel match decisivo però viene sconfitta per 6-2, 6-3 da Samantha Stosur[7] e durante la partita è protagonista di un comportamento offensivo nei confronti della giudice di sedia, Eva Asderaki, che le causerà una multa di 2.000 dollari. Il 2012 inizia con un infortunio alla caviglia rimediato durante il torneo di Brisbane. Questo infortunio pregiudicherà la prestazione degli Australian Open, dove viene sconfitta agli ottavi di finale da Ekaterina Makarova. Dopo una pausa per riprendersi dall'infortunio, Serena vince il torneo di Charleston sulla terra verde americana e il torneo di Madrid sulla terra blu. Arriva al Roland Garros imbattuta sulla terra ma proprio qui verrà sconfitta al primo turno da Virginie Razzano, venendo sconfitta per la prima volta in carriera al primo incontro in uno Slam. A Wimbledon, Serena con qualche difficoltà supera il terzo e il quarto turno entrambi in tre set, per poi vincere il torneo in finale contro la polacca Agnieszka Radwańska per 6-1, 5-7, 6-2.[9]. Durante la semifinale contro Viktoryja Azaranka, Serena registra anche il record di aces durante un match femminile (24).[10] La settimana successiva conquisterà il Bank of the West Classic di Stanford. Sempre a Londra, negli stessi campi di Wimbledon, il 4 agosto 2012 si laurea campionessa olimpica vincendo la finale contro la russa Marija Šarapova con un netto 6-0, 6-1, dominando il torneo e perdendo appena 17 games in 6 incontri. Il giorno seguente in coppia con la sorella Venus Williams vince anche il torneo di doppio e quindi un nuovo oro sconfiggendo la coppia ceca Hlaváčková-Hradecká per 6-4, 6-4. Conclude l'estate trionfando per la quarta volta agli US Open battendo in finale la numero uno del mondo Viktoryja Azaranka con il risultato di 6-2, 2-6, 7-5, dopo aver rimontato un parziale di 3-5 nel set decisivo, con la bielorussa a due punti dal match. Termina il 2012 aggiundicandosi senza perdere neanche un set il Wta Tour Championship di Istanbul, si qualifica per prima nel girone eliminatorio e in semifinale sconfigge la polacca Agnieszka Radwańska prima di superare nel match decisivo Marija Šarapova col punteggio di 6-4, 6-3. Conclude l'anno al terzo posto mondiale ma con il maggior numero di titoli vinti in stagione, sette. Il 2013 di Serena Williams inizia con una vittoria, a gennaio infatti vince il torneo di Brisbane senza perdere nemmeno un set, sconfiggendo in finale la russa Anastasija Pavljučenkova. Approda quindi agli Australian Open 2013 con la volontà di riscattare il mediocre risultato dell'anno precedente, ma anche questa volta un infortunio alla caviglia condiziona i suoi risultati. Riesce a raggiungere i quarti di finale ma deve arrendersi alla giovane connazionale Sloane Stephens. Dopo un po' di riposo per riprendersi dagli infortuni, Serena torna in Qatar e con la vittoria nei quarti di finale contro Petra Kvitová si assicura il ritorno in cima alla classifica mondiale. Arriva in finale dove ha la peggio contro la bielorussa Viktoryja Azaranka. Serena con i suoi 31 anni diventa così la più anziana numero 1 della storia. Si presenta la settimana successiva a Dubai ma si ritirerà prima di scendere in campo durante il suo match di second turno contro Marion Bartoli. È tornata per concludere la stagione sul cemento americano al Miami, torneo che in carriera aveva già vinto 5 volte. Supera a fatica gli ottavi di finale contro Dominika Cibulková recuperando un parziale che la vedeva sotto 2-6, 1-4 e vincendo poi col punteggio di 2-6, 6-4 6-2. Anche nei quarti di finale contro la cinese Li Na non gioca il suo miglior tennis rimontando nel secondo set uno svantaggio di 2-5 e vincendo con il punteggio di 6-3 7-6 dopo aver annullato un set point nel secondo set. In semifinale invece annichilisce la polacca Agnieszka Radwańska, detentrice del titolo, con il punteggio di 6-0, 6-3 e nell'incontro per il titolo sconfigge la russa Marija Šarapova recuperando uno svantaggio di 4-6 2-3 e infilando 10 giochi consecutivi prima di concludere con il punteggio di 4-6, 6-3, 6-0. Vince così il torneo di Miami per la sesta volta in carriera, superando il record di Steffi Graf.[13] La settimana successiva Serena riesce a difendere il titolo di Charleston sconfiggendo in finale la serba Jelena Janković con il punteggio di 3-6, 6-0, 6-2 dopo avere sconfitto in semifinale la sorella Venus con il punteggio di 6-1 6-2. La striscia di vittorie consecutive continuerà anche con la vittoria del Mutua Madrid Open 2013, torneo già vinto da Serena l'anno precedente anche se nell'edizione 2013 la terra torna rossa, abbandonando così l'esperimento della terra blu 2012. Pur non esprimendo il suo miglior tennis nei primi turni, Serena sconfiggerà in finale Marija Šarapovacon il netto punteggio di 6-1, 6-4, confermando la prima posizione mondiale e vincendo per la dodicesima volta consecutiva contro la tennista russa. Con questa vittoria, Serena torna a vincere un torneo sulla terra rossa dopo 11 anni e taglia il traguardo dei 50 titoli, impresa che nella storia è riuscita solo ad altre 9 giocatrici.[14] La stagione sulla terra continua in modo straordinario per Serena che, appena 7 giorni dopo la vittoria di Madrid, conquista per la seconda volta anche il torneo degli internazionali BNL d'Italia sconfiggendo in finale la bielorussa Viktoryja Azarankacon il netto punteggio di 6-1 6-3. Serena perde solamente 14 games in tutto il torneo e segna la striscia di vittorie consecutive più lunga della sua carriera. Si presenta così all'Open di Francia 2013 imbattuta sulla terra, avendo vinto tutti e tre i tornei ai quali ha partecipato, spodestando il trono della Sharapova, battendola in finale con il punteggio di 6-4 6-4, conquistando così, dopo undici anni, il secondo titolo parigino della sua carriera. In giugno prende parte al torneo di Wimbledon eliminando la lussemburghese Mandy Minella per 6-1, 6-3, la francese Caroline Garcia per 6-3, 6-2 e la giapponese 42enne Kimiko Date-Krumm per 6-2, 6-0, conquistando in questo modo la trentaquattresima vittoria consecutiva, a una sola partita dal record degli anni 2000 detenuto da sua sorella Venus. Viene eliminata a sorpresa agli ottavi di finale da Sabine Lisicki in tre set con il punteggio di 6-2 1-6 6-4. Il 21 luglio 2013 vince il primo torneo International della carriera (53º totale) a Bastad, dopo aver battuto in finale Johanna Larsson 6-4, 6-1. Serena si prepara a difendere l'ultimo slam dell'anno disputando i tornei di Toronto e Cincinnati. Alla Rogers Cup 2013 di Toronto la Williams sconfigge senza perdere un set Francesca Schiavone, Kirsten Flipkens, Magdaléna Rybáriková, Agnieszka Radwańska, e in finale la rumena Sorana Cîrstea con il severo punteggio di 6-2 6-0. La settimana successiva Serena si presenta al Western & Southern Open di Cincinnati. Qualche difficoltà durante il torneo si vede già al primo turno nel quale perde un set contro Eugenie Bouchard. Nelle partite successive Serena sconfigge senza perdere un set Mona Barthel, Simona Halep, Li Na ma perderà poi in finale contro la numero 2 del mondo Viktoryja Azaranka in un match molto equilibrato nel quale la Williams è stata a due punti dal titolo (6-2, 2-6, 6-7). Dopo una settimana di riposo nella quale Serena si riprende da un piccolo infortunio agli addominali rimediato durante il torneo di Cincinnati, Serena si presenta a New York pronta per difendere il titolo agli Us Open. Il percorso di Serena è una cavalcata fino alla finale; perde infatti solo 16 games in 6 partite sconfiggengo Francesca Schiavone (6-0, 6-1), Galina Voskoboeva (6-3, 6-0), Jaroslava Švedova (6-3, 6-1), Sloane Stephens (6-4, 6-1), Carla Suárez Navarro (6-0, 6-0), Li Na (6-0, 6-3). In finale ritroverà per il secondo anno consecutivo Viktoryja Azaranka. Il match è fortemente condizionato dal vento che non consente alle giocatrici di giocare al meglio e creando molti problemi durante il lancio palla al servizio. Serena dopo aver vinto il primo set 7-5, e dopo essere stata avanti 4 a 1 nel secondo set, servendo anche due volte per il match, perderà il secondo set al tie-break (8 punti a 6). Il terzo set però non ha storia: Serena lo vince 6-1 e conclude il match con il punteggio di 7-5, 6-7, 6-1, vincendo lo slam americano per la quinta volta e portandosi a 17 titoli slam complessivi a solo una lunghezza da Martina Navrátilová e Chris Evert. Avendo vinto anche lo Us Open Series, Serena intasca 1 milione di dollari di bonus arrivando così alla cifra record di 3,6 milioni di dollari totali. Dato il gran numero di match giocati, Serena si ritira dal torneo di Tokyo e si presenta direttamente al China Opendi Pechino. Qui avrà delle difficoltà nei primi tre turni, forse anche complice un risentimento muscolare alla schiena. A partire dai quarti di finale Serena ritrova pian piano il suo miglior tennis e sconfigge in finale la serba Jelena Janković con il netto punteggio di 6-2, 6-2. Data la strepitosa stagione, Serena si presenta ai WTA Tour Championships da testa di serie numero 1 nonché da campionessa in carica. Si qualifica alle semifinali non perdendo nemmeno un set nel girone sconfiggendo Angelique Kerber (6-3,6-1), Agnieszka Radwańska (6-2,6-4) e Petra Kvitová (6-2,6-3). In semifinale, nonostante qualche problema muscolare riesce a sconfiggere Jelena Janković col punteggio di 6-4, 2-6, 6-4 per poi sconfiggere in finale la cinese Li Na in rimonta (2-6, 6-3, 6-0), vincendo gli ultimi 9 games consecutivi del match. Serena chiude il 2013 con 11 titoli e più di 12 milioni di dollari di montepremi segnando un record di guadagni sia in campo maschile che femminile. Il nuovo anno dell'Americana comincia con un sorriso grazie alla vittoria del torneo di Brisbane dove sconfigge Viktoryja Azaranka in 2 set. Periodo di grande slam per Serena. Agevolmente la statunitense passa il primo turno con la wild card di casa Barty. Sconfigge al secondo turno la Dolonc e al terzo estromette dal torneo la testa di serie numero 31 Daniela Hantuchová. A sorpresa la Williams viene eliminata agli ottavi dalla numero 14 del mondo Ana Ivanović, con lo score di 6-4 3-6 3-6, in un match condizionato dai dolori alla schiena che avevano portato Serena a meditare il ritiro prima del match di terzo turno contro la Hantuchova. Dà forfait a Doha ma partecipa al torneo di Dubai dove elimina Ekaterina Makarova e Jelena Janković, prima di essere sconfitta in semifinale a sorpresa da Alizé Cornet con un doppio 6-4. Rispetta la decisione, presa con la sorella, di non partecipare al torneo di Indian Wells. A Miami, però, si fa valere e conquista il suo settimo titolo in Florida battendo in finale la cinese e testa di serie numero 2 Li Na con il punteggio di 7-5 (dopo aver recuperato dal 5-2) 6-1. A Charleston viene eliminata al secondo turno da Jana Čepelová. A Madrid è costretta a ritirarsi ai quarti di finale, permettendo alla Kvitová di accedere in semifinale senza nemmeno scendere in campo. Vince il suo 60º titolo in carriera agli Internazionali d'Italia (per la terza volta in carriera) battendo in finale Sara Errani per 6-3, 6-0. Arriva a Parigi con un solo titolo sulla terra rossa vinto. Si trova subito in difficoltà contro Alizé Lim, vince 6-1, 6-2; ma non giocando da Serena Williams, infatti il risultato è meno netto di quanto dica il punteggio. Al secondo turno viene battuta nettamente (6-2, 6-2) dalla giovanissima Garbine Muguruza, giocatrice spagnola di vent'anni. Si presenta al Torneo di Wimbledon 2014 come favorita numero 1 alla vittoria finale, ma anche qui tradisce le attese, venendo sconfitta dalla francese Alizé Cornet, che aveva già battuto la Williams quest'anno a Dubai. Anche nel doppio non le va meglio, è costretta a ritirarsi nel match di secondo turno, per via di uno strano malore che la minore delle sorelle Williams ha avvertito in campo (la statunitense non riusciva nemmeno a vedere la pallina, commettendo 4 doppi falli consecutivi nel suo turno di battuta). Il 3 agosto vince il torneo di Bank of The West Classic, battendo in finale la tedesca Angelique Kerber, con il punteggio di 7-61, 6-3. Accede in semifinale alla Rogers Cup di Montréal, battendo Caroline Wozniacki, con il punteggio finale di 4-6, 7-5, 7-5, in una partita durata quasi 3 ore. Nel match di semifinale è sconfitta dalla sorella Venus in tre set. Al Western & Southern Open, la statunitense accede in finale battendo di nuovo la Wozniacki, anche questa volta in tre set (2-6, 6-2, 6-4). In finale si impone facilmente sulla Ivanovic, conquistando così il suo primo titolo a Cincinnati, e vincendo per la terza volta in quattro anni le US Open Series. Si presenta agli US Open come testa di serie numero uno. Dopo aver battuto le tre statunitensi Taylor Townsend, Vania King e Varvara Lepchenko, agli ottavi incontra la estone Kaia Kanepi. In questo match si impone per 6-3 6-3. Ai quarti incontra l'italiana Flavia Pennetta, testa di serie numero undici del tabellone. Anche in questo caso vince agevolmente per 6-3 6-2 e passa in semifinale, dove si impone agevolmente contro Ekaterina Makarova, testa di serie numero 17. In finale affronta la ex numero uno Caroline Wozniacki (nel torneo testa di serie numero dieci). Anche in questo caso Serena Williams non ha problemi a vincere il match (6-3 6-3), aggiudicandosi così il diciottesimo Slam in carriera, il terzo di fila a New York. Grazie alla vittoria di questo titolo, eguaglia il record di Chris Evert e Martina Navrátilová per numero di titoli Slam vinti. Il 5 settembre, Serena Williams si qualifica matematicamente per il WTA Finals 2014 in singolare e riesce a vincere il terzo titolo consecutivo sconfiggendo in finale Simona Halep per 6-3, 6-0. Vincendo il titolo a Singapore la Williams conferma la leadership mondiale chiudendo per il secondo anno consecutivo al numero uno, con 7 titoli vinti (Brisbane, Miami, Roma, Stanford, Cincinnati, US Open e i WTA Championships), e con un guadagno complessivo di $9,317,298. Serena inizia l'anno prendendo parte alla Hopman Cup, in coppia con il connazionale John Isner. Partecipa agli Australian Open, dove è accreditata della testa di serie numero uno; approda in finale battendo in sequenza Alison Van Uytvanck (6-0, 6-4), Vera Zvonarëva (7-5, 6-0), Elina Svitolina (4-6, 6-2, 6-0), Garbiñe Muguruza (2-6, 6-3, 6-2), Dominika Cibulková (6-2, 6-2) e la sorpresa del torneo, Madison Keys, sconfitta 7-65, 6-2. In finale incontra la numero 2 al mondo Marija Šarapova, sconfiggendola con il punteggio di 6-3, 7-65 e aggiudicandosi per la sesta volta il trofeo. Grazie a questa vittoria giunge a quota 19 slam, superando Martina Navrátilová e Chris Evert.[22] Ottiene una Wild Card per il torneo di Indian Wells, dove partecipa arrivando in semifinale però senza neanche presentarsi in campo per un infortunio al ginocchio e permettendo alla Halep di accedere alla finale senza neanche giocare. Poi partecipa al torneo di Miami dove arriva in finale battendo in ordine Monica Niculescu (6-3 6-1), Catherine Bellis (6-1 6-1), Svetlana Kuznetsova (6-2 6-3), Sabine Lisicki (7-6 1-6 6-3) dove a fine incontro Serena ha ricevuto una torta per la sua vittoria numero 700, Simona Halep (6-2 4-6 7-5) per poi sconfiggere agevolmente la Suarez Navarro con un 6-2 6-0 conquistando così il suo ottavo titolo nel torneo di Miami e il 66esimo torneo in carriera. Ad inizio Maggio prende parte al torneo di Madrid, dove però verrà sconfitta in semifinale dalla numero 4 del mondo Petra Kvitova. Successivamente prende parte al torneo di Roma, dove si ritirerà prima della sua partita con Christina Mchale per un problema al gomito. Partecipa al Roland Garros e supera nell'ordine: Andrea Hlaváčková (6-2 6-3), Anna-Lena Friedsam (5-7 6-3 6-3), Viktoryja Azaranka (3-6 6-4 6-2), Sloane Stephens (1-6 7-5 6-3), Sara Errani (6-1 6-3). In semifinale affronta la sorpresa del torneo Timea Bacsinszky e vince 4-6 6-3 6-0. Il 6 giugno vince il suo 3° Open di Francia e 20° titolo dello Slam battendo in finale Lucie Šafářovácon il punteggio di 6-3 6-7 6-2. Con questo risultato si porta a soli 2 slam da Steffi Graf. Partecipa al torneo di Wimbledon e supera dell'ordine: Margarita Gasparjan (6-4 6-1); Tímea Babos (6-4 6-1); Heather Watson (6-2 4-6 7-5) dopo essere stata a 2 punti dalla sconfitta. Grazie a questo risultato, l'americana si qualifica al Masters. Agli ottavi affronta sua sorella Venus e vince con il punteggio di 6-4 6-3, sconfiggendola per la 15esima vlta in carriera. Ai quarti supera la ex numero 1 del mondo Viktoryja Azaranka con il punteggio di 3-6 6-2 6-3. In semifinale affronta Marija Šarapova e vince con il punteggio di 6-2 6-4. L'11 Luglio affronta in finale la giovane spagnola Garbine Muguruza e vince il suo 6° titolo a Wimbledon e 21° slam in carriera con il punteggio di 6-4 6-4. Con questo risultato si porta a 1 solo slam da Steffi Graff. Per la seconda volta in carriera compie il "Serena Slam", dopo aver compiuto la medesima impresa nel 2002. Serena Williams è una giocatrice da fondo campo e il suo gioco è costruito attorno a un immediato controllo aggressivo dello scambio, sia durante il suo turno di servizio che durante quello dell'avversaria. Il suo dritto è considerato uno dei più potenti del circuito, così come il suo rovescio bimane. Anche il servizio è uno dei più potenti a livello femminile: infatti, solo la sorella Venus Williams e Sabine Lisicki sono riuscite a fare meglio del suo record personale di 207 km/h. Serena Williams è anche un'ottima doppista e negli anni ha imparato a padroneggiare anche il gioco a rete. La statunitense è conosciuta anche per essere una giocatrice molto solida a livello mentale. Infatti, ha vinto tre Slam dopo aver salvato delle palle match (nel 2003 e nel 2005 a Melbourne e nel 2009 a Wimbledon). Inoltre, ha anche imparato a servire aces nei momenti più critici degli incontri, come durante le palle break e i match points a proprio sfavore.[25] Numerosi sono i record stagionali che detiene e che rispecchiano le sue doti tennistiche: nel 2014, è la giocatrice che ha eseguito più ace (395), che ha vinto più giochi con il servizio (81,8%), che ha vinto più punti con la seconda di servizio (50,9%) e che ha salvato più palle break in proprio sfavore (63,1%). È seconda solo a Coco Vandeweghe, invece, come percentuale di punti vinti con la prima di servizio (75,2%). « È senz'altro meno doloroso perdere da Venus. Ci rimarrei male, ma in fondo è molto più semplice accettare di essere sconfitta da lei invece che da una giocatrice che normalmente dovrei riuscire a battere. » (Serena Williams) Serena si è finora scontrata ben 26 volte con la sorella Venus, in una delle rivalità più note e discusse della storia recente del tennis. Dodici dei loro scontri sono avvenuti nei tornei del Grande Slam e ben otto in finali dello Slam. Serena conduce la rivalità per 15-11: 8-5 negli scontri dello Slam e 6-2 nelle finali dei Major. Serena e Venus Williams sono state le seconde sorelle a scontrarsi in una finale dello Slam, dopo la finale del Torneo di Wimbledon 1884 dove si incontrarono Maud e Lillian Watson e le prime sorelle ad occupare contemporaneamente la prima e la seconda posizione del ranking WTA. La rivalità con la sorella ha caretterizzato fin dall'inizio la carriera di Serena. Il primo scontro tra le due risale al secondo turno dell'Australian Open del 1998, e vide la netta vittoria di Venus in due set. Venus ha dominato i primi anni della rivalità con la sorella vincendo cinque dei primi sei scontri diretti, tra cui la prima finale in famiglia in uno Slam allo US Open del 2001, vinta nettamente da Venus in due set. La svolta arriva nel 2002 quando Serena inizia una striscia di sei successi consecutivi con la sorella, di cui cinque in finali dello Slam. Serena sorprende la sorella in finale al Roland Garros e ripete il successo poco dopo a Wimbledon. Il successo di Serena a Wimbledon è doppiamente importante in quanto le permette di scavalcare la sorella in cima alla classifica e diventare così numero 1 al mondo per la prima volta in carriera. Le due sorelle ripeteranno la sfida anche allo US Open del 2002 e all'Australian Open del 2003, vedendo sempre la vittoria di Serena, che completerà così il Career Grand Slam. Nel 2003 le due sorelle torneranno a scontrarsi in finale a Wimbledon, vedendo di nuovo Serena vincitrice sulla sorella in quella che è forse la più combattuta delle otto finali in famiglia, conclusasi in tre set col punteggio di 4-6 6-4 6-2 in favore di Serena. Dopo quella finale le sorelle torneranno a scontrarsi solo nel 2005, quando Venus riuscirà a spezzare la serie di sei sconfitte consecutive, infliggendo due pesanti KO a Serena a Miami e negli ottavi di finale dello US Open. Dopo una nuova pausa la rivalità tra le sorelle Williams tornerà in auge alla fine del decennio. Tra 2008 e 2009 Serena si scontrerà con la sorella in nove occasioni, con sei vittorie per Serena e tre per Venus. Tra questi nove scontri spiccano le finali di Wimbledon 2008 e 2009, la prima vinta da Venus in due set molto combattuti (7-5 6-4) e la seconda vinta invece da Serena con un punteggio piuttosto netto (7-6 6-2). Sempre nel 2009 le sorelle si scontrano per due volte al WTA Tour Championships, il torneo di fine anno. Serena batterà la sorella in entrambe le occasioni che le vede di fronte, sia al Round Robin che in finale, riuscendo così a tornare la numero 1 del mondo. Dopo il 2009 la rivalità di Serena con la sorella ha perso parecchio appeal tra gli spettatori e gli appassionati, a causa della malattia che ha fatto precipitare Venus in classifica. Le sorelle sono tornate a scontrarsi in semifinale a Charleston nel 2013, a quasi tre anni e mezzo di distanza dall'ultimo incontro. Serena ha lasciato alla sorella appena tre games. A un anno e mezzo di distanza le due sorelle si sono nuovamente affrontate in semifinale alla Roger's Cup. Contrariamente a tutti i pronostici Venus è riuscita a sorprendere la sorella in tre set, spezzando così la striscia di cinque vittorie consecutive di Serena nella loro rivalità. Serena torna a trionfare agli ottavi di finale di Wimbledon 2015, sconfiggendo sua sorella maggiore col punteggio di 6-4 6-3. La rivalità con la connazionale Jennifer Capriati ha caratterizzato la prima parte della carriera di Serena. La rivalità si è conclusa nel 2004 quando, pur non ritirandosi ufficialmente, la Capriati ha cessato l'attività agonistica. Quella tra Serena Williams e Jennifer Capriati è stata una delle rivalità più emozionanti e discusse dei primi anni del 2000. Le due tenniste americane si sono confrontate in diciassette occasioni, di cui ben sette volte nei titoli del Grande Slam. La rivalità si è conclusa in favore di Serena per 10-7, ma gli scontri nei titoli dello Slam vedono prevalere la Capriati per 4-3. Gli scontri diretti tra Serena e la Capriati erano particolarmente sentiti da pubblico e stampa in quanto estremamente incerti, per dare un'idea basti pensare che dodici dei diciassette scontri tra Serena e la Capriati si sono conclusi al terzo set. Il primo scontro tra le due, avvenuto a Berlino nel 1999, s'è concluso con la vittoria di Serena. I successivi quattro scontri, tra cui spiccano i quarti di finale del Roland Garros e Wimbledon 2001, sono stati vinti dalla Capriati. Quindi, a partire dalla finale di Toronto del 2001, Serena inaugurò una serie di otto successi consecutivi,tra cui spiccano la semifinale del Roland Garros 2002, in una sconfitta che causò alla Capriati la perdita della numero 1 del ranking, e i quarti di Wimbledon 2003. Nel 2004, ultimo anno della carriera della Capriati, Serena rimediò invece tre sconfitte in quattro scontri. Serena venne battuta dalla connazionale in semifinale a Roma e ai quarti del Roland Garros. Serena si vendicò nei quarti a Wimbledon, lasciando solo due games alla connazionale, ma perse nuovamente ai quarti dello US Open in una partita nota per le feroci contestazioni di Serena contro il giudice di sedia. Il contestato quarto di finale dello US Open è stato l'ultimo atto di questa intensa rivalità, in quanto dalla fine della stagione la Capriati, pur non avendo mai ufficializzato il proprio ritiro, non è più scesa in campo. La rivalità con Justine Henin ha caratterizzato buona parte della carriera di Serena nella prima decade del nuovo millennio. La rivalità tra Serena e la Henin era molto sentita tra stampa e appassionati anche per via degli stili di gioco molto differenti tra le due atlete. Era quindi estremamente interessante lo scontro tra la potenza di Serena e l'eleganza della Henin. Serena si è scontrata con la Henin in quattordici occasioni, sette di questi scontri sono avvenuti nei titoli del Grande Slam. La rivalità si è conclusa in favore di Serena per 8-6, la Henin però prevale per 4-3 negli scontri nello Slam. Il primo scontro tra le due giocatrici è avvenuto nel 2001 agli ottavi degli US Open, e ha visto una netta affermazione di Serena sulla giocatrice belga. Serena ha dominato la prima parte della rivalità vincendo quattro dei primi cinque scontri con la tennista vallona. Le cose cominciarono a cambiare nel 2003, quando la Henin batté Serena due volte in tre scontri, prima in finale a Charleston quindi in semifinale al Roland Garros dopo una sfida in tre combattutissimi set. Serena si vendicò poche settimane dopo a Wimbledon, nuovamente in semifinale, quando batté la belga in due set. Le giocatrici non si scontrarono più per quattro anni, fino al 2007, anno in cui la rivalità tra le due giocatrici toccò l'apice. In quella stagione Serena, tornata ad alti livelli dopo un periodo difficile, si scontrò con la Henin, che presidiava la prima posizione nel ranking, in ben quattro occasioni. Il primo scontro avvenne in finale a Miami e vide la Williams sorprendere la Henin in tre combattutissimi set. I tre scontri successivi, avvenuti ai quarti di finale di Roland Garros; Wimbledon e US Open, videro però sempre l'affermazione della belga su Serena. La Williams interruppe la striscia di tre sconfitte consecutive a Miami nel 2008. Quindi, poco dopo, arrivò il sorprendente ritiro della belga quando questa era ancora la numero 1 al mondo. Quando nel 2010 la Henin decise di tornare nel circuito, incrociò subito Serena in finale all'Australian Open, in quella che è stata la loro prima e unica sfida in una finale dello Slam. Serena vinse in tre set dopo una sfida molto combattuta. La Henin si è nuovamente ritirata, stavolta definitivamente, a gennaio del 2011. La finale dell'Australian Open 2010 è stata quindi l'ultimo scontro tra le due. La rivalità con Martina Hingis ha caratterizzato i primi anni di Serena Williams nel circuito. La rivalità tra Serena e la Hingis è ricordata in quanto Martina Hingis era la regina del tennis femminile alla fine degli anni '90, ma la potenza di fuoco di Serena Williams e della sorella Venus misero presto in crisi il regno della tennista elvetica. Serena ha incrociato la Hingis in tredici occasioni, di cui tre nei titoli del Grande Slam, chiudendo la rivalità in suo favore per 7-6 negli scontri diretti e per 2-1 nei match del Grande Slam. Il primo scontro tra Serena e la Hingis avvenne ai quarti di finale a Miami nel 1998, come da pronostico vinse la Hingis, all'epoca numero 1 al mondo, ma la giocatrice svizzera rischiò seriamente la sconfitta, Serena infatti la costrinse al terzo set dove la Hingis prevalse solo al tie-break. Fin dal primo scontro Serena quindi riuscì a mettere in difficoltà la reginetta del circuito, dimostrando di non avere alcun timore reverenziale nei confronti della svizzera. La rivalità tra Serena e la Hingis cominciò a diventare seria nel 1999, quando le due si incrociarono in ben quattro occasioni. Serena batté l'allora numero 1 della classifica in tre scontri su quattro, in particolare durante l'estate sul cemento americano Serena infligge due dure sconfitte alla Hingis in semifinale a Los Angeles e in finale allo US Open, dove Serena conquista il suo primo titolo dello Slam sorprendendo la leader del ranking in due set. Tra 2000 e 2001 la Hingis riesce ad invertire la serie negativa contro Serena, battendola in tre occasioni consecutive a Montreal nel 2000 e nel 2001 Sydney e ai quarti dell'Australian Open. In semifinale allo US Open del 2001 però Serena torna vincente in due set, e si aggiudicherà anche gli ultimi due scontri con l'elvetica. L'ultima sfida tra la Hingis e Serena è stata ai quarti di Miami del 2002, quando Serena ha lasciato appena quattro games alla svizzera. La Hingis, dopo il ritiro nel 2003, è tornata in attività tra il 2006 e il 2008, quando ha nuovamente appeso la racchetta al chiodo, Serena però non l'ha mai incrociata in questo periodo. La rivalità tra Serena e la Hingis s'è quindi conclusa nel 2002. La rivalità con Viktoryja Azaranka è iniziata formalmente nel 2008, agli Australian Open, con una vittoria della statunitense. È diventata più intensa, però, a partire dal 2013. La prima finale disputata tra le due è stata durante il Premier Mandatory di Miami del 2009, nella quale ha trionfato la bielorussa con il punteggio di 6-3, 6-1. I successivi dieci incontri hanno visto la vittoria della statunitense. Gli incontri più importanti sono stati disputati nelle finali di Madrid del 2012 e agli US Open dello stesso anno. Il 2012 è stato l'anno più fortunato di Viktoryja Azaranka, nel quale è diventata numero uno della classifica WTA e nel quale ha conquistato sei titoli, tra cui gli Australian Open. Nel 2013, le due giocatrici si sono sfidate in quattro occasioni, sempre in finale: a Doha (vittoria della tennista bielorussa), a Roma (vittoria della statunitense), a Cincinnati (vittoria della bielorussa, giudicato come uno dei migliori incontri dell'anno[27]) e a New York (vittoria di Serena Williams). A eccezione di Roma, tutti gli incontri si sono conclusi al terzo set e con un tie break disputato durante il match. Nel 2014, le due si sono sfidate solamente una volta, anche a causa di un infortunio che non ha permesso a Viktoryja Azaranka di giocare tutto l'anno. L'incontro disputato è stato l'ultimo atto del torneo di Brisbane, vinto da Serena Williams. Nel 2015, le due tenniste si sono affrontate per la prima volta a Madrid. A trionfare è stata Serena Williams, che ha annullato tre match point e ha concluso con il punteggio di 7-65, 3-6, 7-61. Le due tenniste si sono affrontate anche al terzo turno del Roland Garrosoltre che ai quarti di Wimbledon; in entrambe le occasioni la statunitense è riuscita ad avere la meglio (3-6, 6-4, 6-2 a Parigi, 3-6, 6-2, 6-3 a Londra). Viktoryja Azaranka è l'unica tennista, insieme a Venus Williams, ad aver sconfitto in tre occasioni in finale Serena Williams. La rivalità tra Serena e Šarapova è iniziata nel 2004. Quell'anno le due si scontrarono tre volte: a Miami, in finale a Wimbledon e al Masters. A Miami vinse Serena, ma nelle altre due circostanze vinse la russa. Da lì, inizia una striscia di 17 match vinti consecutivamente dalla tennista di Saginaw. Si scontrarono in altre tre finali Slam (Australian Open 2007 e 2015, Roland Garros 2013) e nel 2012 alla finale dei Giochi Olimpici. Tutte queste partite furono vinte da Serena Williams. Dalla finale del Masters di Los Angeles del 2004, la russa non batte l'americana. Sono quindi 11 anni dove a spuntarla è sempre Serena, la quale conduce la loro rivalità 18-2. Lo scontro più recente è in semifinale a Wimbledon 2015 dove Serena ha sconfitto Maria 6/2 6/4. Maria Sharapova non strappa un set a Serena dalla finale del Premier Mandatory di Miami, vinta sempre dall'americana 4-6 6-3 6-0. Due match molto combattuti furono la semifinale dell'Australian Open 2005, dove vinse l'americana per 2-6 7-5 8-6 e e i quarti di finale a Charleston, dove vinse nuovamente la Williams per 7-5 4-6 6-1. (wikipedia.org)
  19. Come da titolo, seguiamo qui l'evolversi del primo slam stagionale. Fognini subito out.
  20. Francesca Schiavone travolge Samantha Stosur e vince il Roland Garros portando l'Italia nella vetta del tennis.
  21. Federer e Safin nel 2005 in quel d'Australia: un match tra i pi? belli di sempre. Signori, il tennis. Su richiesta di: Blackjack 27 gennaio 2005. Chi pu? battere il numero 1 del mondo? Era questo l’interrogativo che da tempo girava tra appassionati di tennis e addetti ai lavori. Roger Federer era il re incontrastato del tennis mondiale soprattutto sulle superfici veloci e partiva come grande favorito nell’edizione 2005 degli Australian Open. Chi azzardava qualche nome tra i possibili tennisti in grado di battere re Roger sussurrava quello di Marat Safin. Un giocatore dalle qualit? indiscusse, ma troppo spesso utilizzate male. Il giocatore russo era esploso nel 2000 con la vittoria agli US Open del il suo primo titolo del Grand Slam, battendo in finale Pete Sampras e diventando il numero 1 per 9 settimane. In seguito per?, a causa del carattere scontroso, poco avvezzo ai duri allenamenti, e di un infortunio al ginocchio, Safin aveva ottenuto risultati altalenanti senza mai tornare ai livelli raggiunti nel 2000. Questo fino alla semifinale degli Australian Open 2005. In quella partita nel campione russo scatt? un molla. “Ora o mai pi?” deve aver pensato. Era il momento buono per rilanciarsi dopo aver perso proprio con Federer la finale dell’edizione 2004. Il campione di Mosca aveva la potenza, l’aggressivit? e il talento per mettere in difficolt? Federer. I suoi limiti di tenuta fisica e anche mentale per? lasciavano credere che alla fine l’avrebbe spuntata il campione svizzero. L’inizio del match fu molto equilibrato con Federer che si aggiudic? il primo parziale 7-5. Nel secondo set Safin prese fiducia, cap? che non aveva di fronte l’extraterrestre di cui tutti parlavano, ma un tennista di enorme talento che poteva avere dei momenti di appannamento. Cos? il russo approfitt? della cattiva vena di Federer al servizio e vince il secondo set 6-4. Nel terzo set Federer sembrava aver ripreso le redini dell’incontro portandosi sul 3-0, ma Safin reag?, andando sul 4-3, per poi cedere di nuovo 7-5. Dal quarto set in poi il match divent? vibrante, con assoluto equilibrio fino al tie-break. Federer scapp? sul 4-2, ma si fece rimontare. Il russo ne approfitt? e chiuse 8-6, andando al quinto e decisivo set. Safin part? fortissimo e si port? sul 5-2. Sembrava poter chiudere il match, ma Federer era deciso a vendere cara la pelle: 5-5 dopo aver annullato tre match point. Sulle ali dell’entusiasmo il campione di Basilea ebbe anche la palla per andare sul 7-6 e poi servire per il match, ma Safin annull? la palla break e si port? sul 7-6. Poi, dopo aver fallito altre tre palle match, vinse 9-7, stremato dopo un match di quasi quattro ore e mezza. Safin si aggiudic? il torneo sconfiggendo, in una partita molto meno emozionante, l’idolo di casa Leyton Hewitt in quattro set, vincendo cos? il suo secondo titolo del Grand Slam. Fonte: Dottetennis
  22. Byorn Borg batte a Wimbledon McEnroe, e conquista in una maniera incredibile l'open inglese.
  23. Rafa Nadal batte Roger Federer 3-2 (6-4, 6-4, 6-7(5), 6-7(8), 9-7) e conquista Wimbledon.
×
×
  • Create New...