Jump to content
Sign in to follow this  
Morpheus ©

Il Gol Di Muntari... Moviola stagione 2014/15

Recommended Posts

Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Moviola.jpg

RULE02.GIF

Episodi arbitrali Serie A Tim 2014/15

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 1° giornata girone di andata

Torino-Inter, arbitra Doveri
La direzione di Doveri lascia qualche dubbio. L'arbitro concede un rigore al Torino per unatrattenuta di Vidic su Quagliarella. Le immagini non chiariscono l'entità del contatto tra il difensore e l'attaccante. Per De Marco, l'arbitro è nella posizione migliore per valutarla. Dubbi anche su un episodio nell'area granata. Contrasto tra Icardi e Glik, con l'argentino che finisce a terra. Doveri probabilmente sanziona una leggera trattenuta iniziale del calzoncino del granata da parte di Icardi che poi viene travolto. Nel finale primo cartellino rosso italiano per Vidic che applaude il direttore di gara reo di non aver fischiato un fallo a favore del difensore interista. Per De Marco, decisione giusta.

C_29_articolo_1045479_lstParagrafi_parag

Milan-Lazio, arbitra Tagliavento
Secondo De Marco, sono chiari i due rigori concessi, uno per parte: nel primo tempo De Vrij stende Menez con un fallo evidente: sia il ginocchio, sia il braccio del difensore olandese contribuiscono alla perdita d'equilibrio del milanista. Nel recupero, altrettanto netto l'intervento di Abate su Candreva. Poteva starci un altro rigore per la spaccata di Cana su Muntari (nella foto) anche se non è sicuro che la testa venga colpita, timide proteste della Lazio per un intervento forse col braccio di Abate in anticipo su Mauri, ma anche il laziale si limita a chiedere il calcio d'angolo.

C_29_articolo_1045479_lstParagrafi_parag

Chievo-Juve, arbitra Russo
Gol perfettamente regolare quello dell'1-0 della Juve perché il pallone non è mai uscito dalle linee perimetrali. Caceres impatta di testa da corner dopo un'uscita imperfetta di Bardi. Perfette le posizioni di Candussio arbitro di porta e dell'assistente. Al 50' il tecnico del Chievo Corini protesta per un calcio di rigore: all'inizio dell'azione è Maxi Lopez che fa fallo su Ogbonna, l'arbitro doveva fermare qui il gioco. Poi il difensore della Juve. ingenuo, trattiene vistosamente la maglia dell'attaccante gialloblù. Troppo futile il motivo dell'allontanamento di Corini, che cerca solo di riprendere il gioco. Anche se il pallone non è uscito. Qui è questione di buon senso.

C_29_articolo_1045479_lstParagrafi_parag

Roma-Fiorentina, arbitra Guida
Al 51' Vargas rifila un calcio sul tallone a Pjanic in area: è rigore nettissimo. Il direttore di gara in questo caso non viene aiutato nè dall'assistente nè dal'arbitro di porta, entrambi internazionali.

(sportmediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 2° giornata girone di andata

Verona-Palermo, arbitro Rocchi
Tre episodi in area da rigore per Rocchi nel primo tempo. L'arbitro giudica bene quando Martic appoggia la mano su Daprelà, che si lascia cadere: giusto lasciare correre. Ben più complicata la situazione nell'area del Palermo. Al 32' una doppia trattenuta dei difensori rosanero (Feddal su Moras e Daprelà su Gomez) non viene sanzionata, ma una decina di minuti dopo Rocchi punisce giustamente quella di Andjelkovic su Toni, anche se pure Feddal su Moras era da penalty. Nella ripresa lo stesso Toni reclama un rigore per un contatto con Bolzoni su azione di contropiede, ma secondo De Marco il tocco è lieve e l'attaccante veronese si lascia cadere troppo facilmente. Regolare il gol del 2-1 che nasce da un contrasto tra Gomez e Pisano, con il giocatore dell'Hellas che tocca l'avversario con le braccia e un piede: nulla di punibile.

Parma-Milan, arbitra Massa
Giusto il calcio di rigore concesso dal direttore di gara poco prima della fine del primo tempo. Lucarelli, infatti, commette ben tre falli sul francese Menez lanciato a rete. I primi due contatti sono fuori dall'area di rigore, ma il fallo si concretizza, tuttavia, in area di rigore. Giusto anche il giallo vista la posizione defilata del rossonero. Sul fallo di mano di Bonera, invece, sembra che il giocatore del Milan abbiamo la mano fuori dall'area di rigore. Corretto il secondo giallo con relativa espulsione. Errore di Massa sul secondo giallo di Felipe: non c'è assultamente contatto con Menez.

Napoli-Chievoa, arbitro Giacomelli
Il nostro De Marco analizza così le scelte dell'arbitro Giacomelli: "E' la partita che ha riservato più episodi. Il rigore di Higuain è netto, giusto anche il giallo a Cesar. Ancora Cesar e Higuain protagonisti più tardi: il difensore del Chievo colpisce la palla con la mano: l'arbitro era ben piazzato e ha deciso di non ammonire perché non ha ritenuto volontario l'intervento". "Sempre Cesar protagonista di un altro episodio: trattenuta su Koulibaly da rigore, ma l'azione era stata precedentemente fermata per fuorigioco. Ultimo episodio nell'area del Napoli con Inler che ferma Cofie trattenendolo. Difficile dare il rigore, anche perché il clivense resta in piedi".

Inter-Sassuolo, arbitro Calvarese
L'episodio più significativo riguarda il rosso a Berardi: "Sul 5-0 durante un'azione importante per il Sassuolo, Juan Jesus trattiene Berardi che si ferma e, di fronte all'arbitro, colpisce con una gomitata il giocatore dell'Inter. L'arbitro non vede la trattenuta del nerazzurro - che poteva essere ammonito - ma vede benissimo il colpo proibito dell'attaccante neroverde che viene giustamente cacciato".

Empoli-Roma, arbitra Gervasoni
L'1-0 della Roma è autogol di Sepe: il pallone di Nainggolan è indirizzato verso la porta ma decisiva è la deviazione del giocatore dell'Empoli. La Roma chiede due rigori: il primo al 23' quando in area dell'Empoli Destro cerca di controllare il cross di Maicon ma riceve un calcione sulla gamba sinistra da Tonelli. E' rigore nettissimo. Al 43' palo di Maicon e tiro di Pjanic: il pallone impatta sul ginocchio sinistro di Tonelli ma le mani sono molto distanti dal corpo e interrompono la traiettoria del pallone. Anche questo era rigore. Al 20' della ripresa corpo a corpo in area giallorossa tra Manolas e Mchedlidze, che cade. Fa bene il direttore di gara a far proseguire l'azione: il difensore della Roma prende il pallone e il giocatore dell'Empoli perde l'equilibrio da solo.

Juventus-Udinese, arbitra Damato
Al 18' della ripresa annullato un gol a Bubnjic. Le immagini non sono certamente chiare: sembra un fuorigioco millimetrico e dobbiamo dare credito al guardalinee, che è perfettamente allineato. Il giocatore dell'Udinese sembra avanti di pochissimo con il tronco. Da sottlineare la posizione errata di Damato in occasione di una punizione di Bonucci: il direttore di gara si mette vicino alla barriera e finisce per colpire il pallone.

(sportmediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 3° giornata girone di andata

PALERMO-INTER 1-1 (3’Vazquez, 42’ Kovacic) Live, report,pagelle

Arbitro: Valeri di Roma

Vazquez ruba palla a Vidic in maniera regolare in occasione del vantaggio del Palermo, poi all'Inter vengono annullate due reti: giusta la prima decisione perché Osvaldo, in fuorigioco, partecipa all'azione anche se poi l'incornata vincente è di Vidic; qualche dubbio invece sulla posizione del serbo a inizio ripresa, quando fa da torre a Icardi che insacca. Nel finale annullato un gol a Belotti per una spinta a Nagatomo, ma anche qui la decisione lascia a desiderare. Iachini espulso per proteste.

TORINO-VERONA 0-1 (66’ Ionita) Live, report, pagelle

Arbitro: Banti di Livorno

Partita sostanzialmente corretta, Banti non fa fatica a gestirla e tira fuori il cartellino solo quando necessario. Quattro gli ammoniti: Bovo, per un inutile fallo a centrocampo su Juanito Gomez, El Kaddouri, per una trattenuta su Ionita, e poi Nico Lopez e Bruno Peres. Giusto, infine, il rigore concesso per il fallo di Rafa Marquezsu Bruno Peres mentre nel finale viene annullato un gol a Larrondo, in posizione irregolare sulla sponda area di Amauri.

ATALANTA-FIORENTINA 0-1 (Kurtic 58') Live, report, pagelle

Un solo episodio da segnalare, nel primo tempo, quando Aquilani cade a terra in area, contrastato da Benalouane: il difensore dell'Atalanta sembra rubargli palla senza commettere alcun fallo. Rischia Mati Fernandez che nella ripresa, già ammonito, poteva meritare il secondo giallo per un fallo su Estigarribia.

UDINESE-NAPOLI 1-0 (Danilo 70') Live, report, pagelle

Gara tutto sommato tranquilla, con quattro ammoniti: Fernandes per l'Udinese, Lopez, Albiol e Callejon per il Napoli. Da segnalare una protesta di Higuain per una presunta ostruzione da parte di Herteaux a centrocampo ma l'arbitro ha fatto proseguire. Nel finale espulso per proteste Stankovic, vice di Stramaccioni.

ROMA-CAGLIARI 2-0 (Destro 10', Florenzi 13') Live, report, pagelle

Arbitro: Peruzzo di Schio)

Regolare la posizione di Destro sul cross di Florenzi in occasione dell'1-0 mentre in occasione del raddoppio Gervinho è in linea con Pisano e Florenzi con Rossettini.

GENOA-LAZIO 1-0 (Pinilla 87') Live, report, pagelle

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

De Maio si oppone col petto e non col braccio la conclusione di Anderson, non c’è rigore. Giusti i due gialli a De Vrij: il primo per un brutto intervento su Pinilla, il secondo per aver interrotto col braccio un'incursione di Bertolacci. Regolare la posizione sia di Perotti che di Pinilla in occasione del gol vittoria del Genoa.

SASSUOLO-SAMPDORIA 0-0 Live, report, pagelle

Arbitro: Di Bello di Brindisi

La Samp chiede per due volte il rigore. Nel primo caso, sugli sviluppi di un angolo, c’è la spinta di Taider su Gabbiadini ma in precedenza c'era una trattenuta di De Silvestri ai danni di Brighi anche se l'arbitro alla fine non fischia né l'una né l'altra. Nella seconda occasione, Antei entra su Eder toccando il pallone. Manca un giallo a Soriano per un'entrata su Peluso, Antei viene ammonito per un intervento su Eder ma ha rischiato il rosso.

CHIEVO-PARMA 2-3 (Izco 4’, Cassano 65’ e 77’, Coda 75’, Paloschi 82’) Live, report, pagelle

Arbitro: Damato di Barletta

Bardi respinge il colpo di testa di Cassano prima che la palla superi la linea mentre è netto il tocco di mano di Lucarelli alla mezz'ora: inevitabile il giallo oltre all'annullamento del gol. Il Parma chiede il rigore per un mani di Birsa ma lo sloveno respinge la punizione di Lodi col gomito vicino al corpo. Regolare, infine, la rete di Coda, tenuto in gioco da Dainelli e Biraghi.

MILAN-JUVENTUS 0-1 (Tevez 71') Live, report, pagelle

Arbitro: Rizzoli di Bologna

I veri episodi da moviola arrivano tra 85’ e 86’. Prima Pogba chiede il rigore dopo un intervento subito da Rami, subito dopo Menez protesta per un tocco di Marchisio nell’area opposta. Rizzoli lascia correre in entrambi i casi e fa bene. Discutibile anche il giallo dato allo stesso Marchisio sul finire del primo tempo. Al Mondiale fu espulso in una situazione simile, ma qui pare subire un colpo da Muntari.

CESENA-EMPOLI 2-2 (Marilungo 30', Defrel 32', Tavano 55' rig., Rugani 72') Live, report, pagelle

Arbitro: Gavillucci di Latina

Una sola topica, ma clamorosa. Il rigore a favore dell’Empoli, quello che riapre la gara sul punteggio di 2-0 a favore dei romagnoli, non era da assegnare. L’intervento tra Lucchini e Verdi è veniale e, soprattutto, avviene quando l’azione si è già spostata altrove.

(it.eurosport.yahoo.com)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 4° giornata girone di andata

IACOMELLI
(JUVE-CESENA 3-0)
Esame non superato per Giacomelli, dà un rigore che non c’è, non ne vede almeno due che ci sono. Partiamo dai penalty non dati: tocco di Lichtsteiner, in area Cascione si arrangia in qualche maniera, ma lo fa toccando il pallone con il braccio sinistro, ci stava

il rigore. Poco prima di quello assegnato, dopo la punizione, soprattutto Krajnc pare sgambettare Llorente che finisce a terra, è la reazione di Chiellini (particolarmente veemente) che avrebbe dovuto instillare almeno un dubbio, suffragato dalle immagini. Corretto non dare penalty sul gomito di Renzetti (involontario), avrebbe dovuto fare altrettanto Giacomelli con il gomito di Cascione sul tiro di Pereyra: il pallone tocca prima il piede del difensore, il gomito è chiaramente a protezione. E sulla battuta di Vidal, ci sono ben 8 giocatori in area. Mah....

MAZZOLENI
(PARMA-ROMA 1-2)
Tiene la barca a galla Mazzoleni, forse qualche decisione sui provvedimenti disciplinari è rivedibile. Primo tempo. Occasione per Yanga-Mbiwa, il pallone gli carambola sul braccio sinistro ma dopo un rimpallo con Mendes, ok involontario. Lancio di Totti per Ljajic, in gioco sull’azione dello 0-1. Duro l’intervento di Acquah ai danni di Nainggolan, arriva il giallo, condivisibile. Non lo è, invece, l’ammonizione per Francesco Totti: che tocca si il pallone con il braccio sinistro, ma alla fine di un intervento con la gamba sinistra alzata (movimento congruo). Secondo tempo. Il Parma ha contestato molto la punizione dell’1-2, ma il fallo di Felipe ai danni di Destro è netto. Il gialloblù non trova il pallone ma solo la gamba dell’avversario. Fra l’altro, una curiosità (già vista su altri campi nelle recenti giornate): la barriera sale ben sopra la linea tracciata per cristallizzare la distanza. Che la si fa a fare?

IRRATI
(CAGLIARI-TORINO 1-2)
Ibarbo-Moretti, non è penalty
Male Irrati, era arrivato con grandi prospettive. Fermato in fuorigioco Quagliarella: c’è. Protesta molto il Cagliari, i dubbi restano: in area granata, Darmian interviene su Sau, Irrati è vicino e non segnala infrazioni, ma forse qualcosa c’era. Nella ripresa protesta Ibarbo per un contatto con Moretti, è lui che tira giù il granata. C’era invece un’altro rigore per i rossoblù, stavolta è Maksimovic che va diretto su Sau, si disinteressa del pallone e butta giù l’avversario.

CERVELLERA
(FIORENTINA-SASSUOLO 0-0)
Tutto ok per Cervellera
Nessun problema per Cervellera a Firenze, piccole sbavature comunque veniali.

GERVASONI
(INTER-ATALANTA 2-0)
Osvaldo, spinta sull’1-0
Il solito Gervasoni: il suo errore è elementare, come spesso gli capita di fare. Vero, l’intervento di Benalouane su Ranocchia (una trattenuta netta) è sicuramente falloso e meritevole di provvedimenti, che sarebbero potuti essere, però, solo disciplinari e non tecnici: infatti il pallone non era ancora in gioco, Dodò batte la punizione quando Ranocchia è già sdraiato a terra, Gervasoni sbaglia anche il posizionamento, visto che si mette davanti rispetto al punto di battuta, così per vedere una cosa, se ne perde un’altra. Viziato il gol dell’1-0 segnato da Osvaldo: sul cross, per liberarsi dalla marcatura di Dramè, lo spinge in avanti prima di coordinarsi per il tiro. L’atalanta contesta pure la punizione del 2-0 (Carnona su Osvaldo).

DOVERI
(NAPOLI-PALERMO 3-3)
Hamsik in off side sul 2-0
Subito un brivido nell’area del Palermo: Zapata viene affrontato da Terzi, il giocatore del Napoli va giù (Nasca, che è a pochi centimetri non segnala nulla, ma come vedremo non può rappresentare una garanzia) ma si rialza, tira, Sorrentino respinge, ne nasce l’angolo dell’1-0. Probabilmente in off side millimetrico Hamsik sul gol del 2-0 di Zapata: quando riceve il pallone da Mertens, sembrerebbe leggermente olttre Barreto. Clamoroso errore al ventesimo minuto: Bamba affonda il destro, non trova il pallone ma solo la gamba sinistra di Zapata, l’additional Nasca è quello che ha la visuale migliore, frontale e libera, non segnala nulla, lo stesso fa l’assistente numero due, Musolino, Doveri non fischia, è un errore grave: possiamo discutere all’infinito se fosse rigore o meno, l’intervento sembra arrivare sulla linea, probabilmente il primissimo contatto è appena appena fuori l’area (un paio di centimetri?). Su una cosa, però, siamo tutti d’accordo: Bamba doveva essere espulso per chiara occasione da gol.

FABBRI
(SAMPDORIA-CHIEVO 2-1)
Cacciatore-braccio, no rigore
Protesta il Chievo, chiede un rigore per un tocco con il braccio di Cacciatore: il giocatore sembra però tenere il braccio attaccato al corpo, può essere corretto considerarlo involontario. E’ regolare il gol di Gastaldello nel finale del primo tempo: al momento del campanile di Romagnoli, il blucerchiato è tenuto in gioco da Zukanovic, in off side ci sarebbe (roba di millimetri) Cacciatore, ma non interferisce con l’azione né con gli avversari. E’ regolare il gol di Romagnoli: lo tiene in gioco Pellissier al momento del colpo di tacco di Okaka.

TOMMASI
(VERONA-GENOA 2-2)
Tachtsidis-Sturaro da penalty
Anche Tommasi stecca la partita, non sembra reggere la categoria, troppe gare con diverse sbavature. Manca un calcio di rigore per il Genoa: Tachtsidis frana su Sturaro, siamo ina rea, meritava il penalty. Testata terrificante fra Antonini e Martic, sicuramente il giocatore rossoblù non aveva l’intenzione di far male, ma Tommasi avrebbe dovuto prendere provvedimenti per vigoria sproporzionata: il giocatore di Mandorlini è costretto a lasciare il campo vista l’abbondante e copiosa fuoruscita di sangue dalla bocca. E’ invece regolare il gol di Tachtsidis: al momento del tiro, sulla traiettoria c’è Saviola che salta per lasciar passare il pallone, ma è tenuto in gioco da Da Maio.

(corrieredellosport.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 5° giornata girone di andata

Palermo-Lazio, arbitro Di Bello
Secondo De Marco è regolare il primo gol di Djordjevic: sul traversone di Candreva, infatti, l'attaccante della Lazio è tenuto in gioco da un difensore palermitano. Nella ripresa, però, mancano due rigori al Palermo quando si era ancora sullo 0-1. Al 25', infatti, un cross in area di terzi viene intercettato con la mano da Braafheid e l'arbitro non viene aiutato dall'addizionale posizionato sulla riga di fondo. Nel prosieguo della stessa azione, posi, Mauri spinge alle spalle Feddal, che non riesce a colpire bene di testa. Anche in questo caso era penalty, con il capitano biancoceleste che rischiava pure il secondo giallo.

C_29_articolo_1047447_lstParagrafi_parag

Inter-Cagliari, arbitro Banti
Sono tante le situazioni da rivedere al ralenti. Si comincia dal gol del primo vantaggio cagliaritano. Sul lancio dalla tre-quarti difensiva, ci sono due giocatori del Cagliari in fase di attacco: Cossu (posizione regolare) e Sau (posizione irregolare). E' proprio quest'ultimo a ricevere il pallone, ma a regalarglielo è Nagatomo con un retropassaggio di testa. Quindi il gol che segna il cagliaritano è regolare.

Giusta, secondo De Marco, l'espulsione di Nagatomo che nasce da due cartellini gialli entrambi per falli del giapponese (con la fascia da capitano) su Cossu. Per l'ex arbitro, opinionista di Premium Calcio, è stato giusto sanzionare con l'ammozione le due situazioni ravvicinate.

C_29_articolo_1047447_lstParagrafi_parag

Cesena-Milan, arbitro Guida
Sotto la lente di De Marco il gol del momentaneo vantaggio del Cesena: tiro di Marilungo respinto malamente da Abbiati, Succi si avventa sul pallone e lo deposita in rete. La posizione di Succi al momento della partenza del tiro è dubbia, ma dal fermo immagine sembra che Rami tenga in gioco l'avversario. Gol regolare, quindi.
Nel secondo tempo mancano due rigori, uno per parte. Al 4' Guida sorvola sulla netta trattenuta di Capelli ai danni di Bonaventura. Uniformità di giudizio (sbagliato) una ventina di minuti dopo, quando nell'area opposta a cadere è De Feudis sulla spinta di Rami.
Giusto anche annullare un gol al Cesena nella ripresa: Cascione si appoggia alle spalle di De Sciglio impedendogli di intervenire.

C_29_articolo_1047447_lstParagrafi_parag

Atalante-Juventus, arbitro Orsato
Rigore per l'Atalanta. Cesari: "Intervento di Chiellini su Molina, l'assistente di porta avverte subito l'arbitro (nascosto dai giocatori) che fischia il calcio di rigore. Le immagini evidenziano che forse il contatto non c'è stato: non c'era il rigore".

C_29_articolo_1047447_lstParagrafi_parag

Roma-Verona, arbitro Russo
Al 35' Destro chiede un rigore. Cesari: "L'attaccante cade dopo un contatto con Marquez. Il difensore gli tocca la gamba e il rigore poteva essere fischiato".
Giudizio finale di Cesari: "E' stato bravo perché ha interpretato la partita in ottimo bene. Voto 6,5".

TAGS:
(sportmediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 6° giornata girone di andata

JUVENTUS-ROMA, ARBITRO ROCCHI
La partita si scalda presto: all'11' la Juve protesta per un intervento di Holebas ai danni di Marchisio nei pressi dell'area piccola. Tutto nasce da un break di Tevez, il cui tiro si trasforma in un assist per Marchisio che cade a terra dopo un contrasto con il difensore greco della Roma. Per De Marco non è rigore perché Marchisio, che sente l'appoggio sulla spalla dell'avversario, si sbilancia colpendosi una gamba con l'altra. Anche per Cesari non c'è rigore.
Al 26' rigore per la Juve: punizione di Pirlo, Maicon alza il gomito e colpisce la palla. Intervento volontario o involontario? Fuori o dentrol'area? Per De Marco non c'è volontarietà perché Maicon si ripara il volto. Difficilissimo stabilire il punto di impatto. Rocchi viene aiutato nella decisione sulla posizione dagli assistenti perché concede il rigore dopo aver assegnato inzialmente una punizione.

C_29_articolo_1047959_lstParagrafi_parag

I giocatori della Roma protestano per la decisione. Garcia si agita a bordocampo e mima il gesto del violinista. Rocchi mostra il cartellino rosso al tecnico francese che deve abbandonare il campo per proteste.

C_29_articolo_1047959_lstParagrafi_parag

Passano meno di 5' e Rocchi indica ancora il dischetto. Stavolta nell'area della Juve per un abbraccio di Lichtsteiner a Totti. Punizione di Pjanic, palla in area e lo svizzero affonda Totti. Ma De Marco e Cesari evidenziano che il primo a commettere infrazione è proprio Totti, che "gira" vla testa all'avversario. Quindi l'azione andava interrotta prima del fallo dello juventino. E comunque Rocchi è lontanissimo dall'azione.

C_29_articolo_1047959_lstParagrafi_parag

Nel finale del primo tempo, un'altra decisione che farà discutere. Intervento al limite dell'area di Pjanic che alza la gamba per frenare la penetrazione di Pogba. Anche qui il dubbio è: dentro o fuori dai 16,5 metri? Secondo De Marco, che valuta l'episodio nell'intervello a caldo, l'intervento è all'interno dell'area. Ma nel dopopartita, con un analisi più a freddo e approfondita, a Cesari rimane qualche dubbio. Non è chiarissima la posizione perchè l'intervento è aereo.

C_29_articolo_1047959_lstParagrafi_parag

Sul gol del 3-2 juventino di Bonucci c'è Vidal in posizione di fuorigioco davanti a Skorupski. Il centrocampista è davanti al portiere, ma Cesari propende per il "non disturbo". Quindi gol da valutare come regolare.

C_29_articolo_1047959_lstParagrafi_parag

Nel finale momenti di alto nervosismo tra Morata e Manolas. Il testa a testa, a muso duro, costa il giusto cartellino rosso a entrambi. E' l'ultima decisione pesante in una partita ricca di episodi da moviola.

C_29_articolo_1047959_lstParagrafi_parag

NAPOLI-TORINO, ARBITRO MASSA
Gol del Torino di Quagliarella. Cesari: "Gol regolare perché l'attaccante del Torino è tenuto in gioco da Maggio sul lancio di Maksimovic".
Contatto Darmian-Maggio in area. Cesari: "Non è rigore per il Napoli, i due si trattengono a vicenda".
Ammonito Quagliarella per simulazione in area. Cesari: "Decisione assolutamente sbagliata. Quagliarella viene trattenuto visibilmente e c'è anche il piede di Albiol che va al contatto: era rigore. L'attaccante granata si lamenta giustamente".

C_29_articolo_1047959_lstParagrafi_parag

MILAN-CHIEVO, ARBITRO MAZZOLENI
Al 16' del primo tempo fallo da rigore (si tratta di un pestone) di Alex su Maxi Lopez. Al 22' anche il Milan chiede un calcio di rigore perché Radovanovic non cerca in modo volontario Bonaventura. Giusta quindi la decisione del direttore di gara. Al 30' c'è un fallo di mano di Cofie che, però, è involontario.

C_29_articolo_1047959_lstParagrafi_parag

VERONA-CAGLIARI, ARBITRO GIACOMELLI
Errore clamoroso dell'assistente di gara Petrella (risultato di 0-0) che annulla un gol validissimo al Verona. La linea del pallone, che evidenziamo, fa vedere come siano tenuti in gioco sia Nico Lopez, sia Luca Toni.

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 7° giornata girone di andata

Inter-Napoli, arbitro Orsato

Cesari: "Orsato è stato molto bravo e preciso, a parte qualche sbavatura".
Fallo di Lopez su Palacio al 70'. Cesari: "Il contatto c'è, ma l'arbitro non fischia".
Fallo di Vidic su Higuain. Cesari: "Plateale la scorrettezza del difensore dell'Inter. Il Pipita si lamenta e viene ammonito".
Espulsione di Mazzarri. Cesari: "Espulsione per esultanza... Decisione esagerata di Orsato. Voleva solo caricare la squadra ed è uscito di mezzo metro dall'area tecnica".

C_29_articolo_1049117_lstParagrafi_parag

Fiorentina-Lazio, arbitro Peruzzo
Regolare il gol del raddoppio laziale: secondo De Marco, Onazi non commette fallo togliendo il pallone a Cuadrado per la ripartenza laziale. E poi regolare il gol di Lulic che parte dietro la palla sull'assist di Candreva. Bravo l'assistente Padovan ad azzeccare la decisione. Il gol arriva negli 8 minuti di recupero maturati tra sostituzioni, ammonizioni e infortuni della ripresa.

C_29_articolo_1049117_lstParagrafi_parag

Torino-Udinese, arbitro Russo
Manca un rigore ai granata nel primo tempo: al centro dell'area Evangelista travolge Vives con la sua entrata. Non tocca la palla, va direttamente sull'uomo, ma Russo non se ne accorge. Forse l'arbitro pensa a una deviazione di sfera che non c'è stata.
Nel secondo tempo proteste Toro per un "mani" di Allan dopo un colpo di testa di Amauri indirizzatro verso la porta: secondo De Marco il tocco è involontario. La palla, salvata da Karnezis, non supera la linea.

C_29_articolo_1049117_lstParagrafi_parag

Roma-Chievo, arbitro Calvarese
Al 33' del primo tempo, sul 2-0 per la Roma, grossa ingenuità diDainelli, che allunga il braccio destro e trattiene De Rossi.L'arbitro è vicinissimo e ha la visuale completamente libera e non può fare altro che decretare il calcio di rigore. Decisione giusta.

C_29_articolo_1049117_lstParagrafi_parag

Sassuolo-Juve, arbitro Banti
Al 12' del primo tempo annullato un gol alla Juve, giustamente. La posizione di Bonucci infatti era di fuorigioco: sul colpo di testa di Llorente il difensore bianconero era al di là di tutta la linea difensiva dei neroverdi. Al 29'Pogba viene affrontato daMagnanelli e cade: c'è una ginocchiata del giocatore del Sassuolo al francese, tutto al di fuori dell'area di rigore. C'era un calcio di punizione. Al 34' bruttissima gomitata di Vrsaljko ai danni di Tevez: doveva esserci cartellino rosso. Nei minuti di recupero la Juve protesta perché Vrsaljko, dopo un contatto con Coman, cade e tocca il pallone con la mano vicino alla linea dell'area. Il fallo di mano era assolutamente volontario: il calcio di punizione era inevitabile. Pochi secondi al fischio finale e c'è l'espulsione di Padoin che si sta scaldando. Giusto il rosso per proteste.

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 8° giornata girone di andata

Cesena-Inter, arbitro Mazzoleni
Al 29' lancio di Hernanes per Palacio che parte in posizione assolutamente regolare. Leali esce e l'argentino cade. Nessun dubbio sulla bontà del provvedimento tecnico: Palacio è bravo a spostare il pallone al portiere del Cesena, che frana sull'attaccante. Per Cesari era rigore. Giusto anche il provvedimento disciplinare, e cioè il rosso al portiere, perché siamo di fronte a una chiara occasione da rete.

C_29_articolo_1049655_lstParagrafi_parag

Juventus-Palermo, arbitro Calvarese
L'azione del secondo gol della Juventus parte con un calcio d'angolo da non assegnare per posizione di fuorigioco di Llorente. L'azione quindi doveva essere fermata. Sul tiro d'angolo Chiellini e Andelkovic si strattonano a vicenda, ma il difensore bianconero dà una spinta più decisa all'avversario. Sul colpo di testa di Llorente la posizione di Tevez non è influente: gol quindi da giudicare regolare.

C_29_articolo_1049655_lstParagrafi_parag

Sampdoria-Roma, arbitro Rizzoli
Un solo episodio di rilievo nel primo tempo: al 25 a Ljajic viene segnalato un fuorigioco che non c'è visto che De Silvestri è perfettamente in linea con il giocatore della Roma, al quale viene impedito di lanciarsi davanti a Romero. Giusta l'ammonizione a De Rossi che tira la maglia di Eder, anche se sull'inizio dell'azione lo stesso giallorosso aveva subito un fallo a centrocampo da parte di Okaka non segnalato da Rizzoli. Nel secondo tempo, al 53', giusta segnalazione di fuorigioco di Gabbiadini, il cui gol non ha valore visto che il gioco era stato fermato prima. Perfetto intervento di Rizzoli anche quando vede il blocco di Okaka su Nainggolan per cercare di favorire l'inserimento di Gastaldello.

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 9° giornata girone di andata

Verona-Lazio, arbitro Irrati

22', gol annullato a Toni. De Marco: "Lancio di Halfredsson per Toni che è in leggero fuorigioco. Giusto annullare la rete, non ci sono dubbi".
26' st, calcio di rigore per il Verona. De Marco: "Trattenuta di Cavanda a Gomez che viene sbilanciato e cade a terra. Il rigore è giusto come la seconda ammonizione per il difensore biancoceleste".

C_29_articolo_1049893_lstParagrafi_parag

Genoa-Juve, arbitra Mazzoleni
De Marco: assolutamente regolare il gol di Antonini, anche perché sull'assist di Matri il giocatore del Genoa è dietro la linea della palla.

C_29_articolo_1049893_lstParagrafi_parag

Inter-Sampdoria, arbitra Russo
De Marco: giusto assegnare il rigore all'Inter. Romagnoli colpisce con il piede sinistro Icardi. L'arbitro in un primo momento è per il 'non rigore', poi il giudice di porta Valeri lo consiglia bene.

C_29_articolo_1049893_lstParagrafi_parag

Torino-Parma, arbitra Rocchi
L'arbitro ferma il gioco prima che Coda metta in rete: non si tratta di gol annullato. Dalle immagini si vede come il giocatore gialloblù tocchi la palla con la mano. Giusta la decisione di Rocchi.

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 10° giornata girone di andata

Lazio-Cagliari, arbitro Di Bello

Espulsione di Ibarbo. De Marco: "Al 27' del secondo tempo Lulic trattiene l'attaccante del Cagliari che gli dà una manata in faccia. Rosso corretto e giusto anche il giallo al difensore della Lazio".

Cesari a Tiki Taka concorda sul cartellino rosso a Ibarbo, mentre non è d'accordo per il provvedimento a Lulic: "Anche il difensore della Lazio meritava l'espulsione perché la trattenuta è nelle zone intime...".

C_29_articolo_1050200_lstParagrafi_parag

Milan-Palermo, arbitro Gervasoni
Cesari giudica molto positivamente l'arbitraggio di Gervasoni: "Tra il 14 e il 20 sei minuti intensi per Gervasoni che va ad ammonire gonzalez per un intervento scomposto: giusto il giallo. Poi eccessivo il cartellino a De Jong come è eccessivo quello a Morganella. Però nel momento più caldo l'arbitro cerca di tenere la partita e queste sanzioni servono per non farla surriscaldare. Giusto anche non considerare retropassaggio il tocco di Morganella a Sorrentino nato da uno stop sbagliato. Giusto il giallo per Andelkovic che ferma Torres. Bravissimo, poi, quando vede la simulazione di El Shaarawy nel secondo tempo perché il Faraone non è toccato da nessuno. Arbitraggio molto buono"

C_29_articolo_1050200_lstParagrafi_parag

Sampdoria-Fiorentina, arbitro Giacomelli
Al 1' su angolo, Mesbah abbraccia Aquilani in area e lo trascina a terra: era calcio di rigore. Al 6' lancio in profondità per Okakache anticipa Neto: il portiere della Fiorentina travolge poi l'attaccante della Sampdoria che cade. Era rigore e rosso per l'estremo difensore. Al 26' l'arbitro concede un rigore alla Sampdoria: Aquilani e Soriano stanno correndo incontro alla palla e la guardano: Aquilani colpisce con il piede destro la gamba dell'avversario. Per De Marco si tratta di un comportamento di "negligenza" da parte del giocatore viola: è un rigore non evidentissimo ma che a termini di regolamento ci può stare. Al 36' Giacomelli concede un penalty alla Fiorentina per un contrasto in area tra Babacar e Palombo, che si ostacolano a vicenda. Decisione esagerata, come esagerata l'ammonizione a Palombo. C'è poi da segnalare un contrasto tra Aquilani e Romero. Aquilani cerca di prendere il pallone al portiere, il quale poi reagisce con una 'manata'. Andavano ammoniti tutti e due.

C_29_articolo_1050200_lstParagrafi_parag

Torino-Atalanta, arbitro Cervellera
Al 16' della ripresa, Biava e Moretti si contrastano in area. Il giocatore di Colantuono si disinteressa del pallone e spinge nettamente il difensore del Torino. Era rigore.

C_29_articolo_1050200_lstParagrafi_parag

Napoli-Roma, arbitro Tagliavento
Gol di Higuain al 3' per il Napoli. De Marco: "Gol perfettamente regolare, sul tiro di Insigne deviato da Torosidis l'attaccante del Napoli è in posizione buona. Non c'è stato il tocco di Hamsik che avrebbe messo in offside il Pipita".

C_29_articolo_1050200_lstParagrafi_parag

Empoli-Juve, arbitro Valeri
Cesari commenta gli episodi dubbi del match del Castellani: "Molto bravo Valeri, ha fatto una buonissima partita. Ma andiamo ad analizzare quel che è accaduto: punizione per l'Empoli, il pallone non è ancora battuto, due cerchi, il primo, quello bianco, per una trattenuta a palla ancora ferma quindi non si può prendere alcun tipo di provvedimento, Valeri guarda i giocatori cerchiati in rosso e vede un fallo in attacco dei toscani su Bonucci. Punizione giusta per la Juve".

C_29_articolo_1050200_lstParagrafi_parag

Parma-Inter, arbitro Rizzoli
Per Cesari "Rizzoli è stato perfetto: arbitraggio di grande livello sia tecnico che comportamentale. Abbiamo preso l'azione in cui Coda è rimasto a terra per qualche minuto mentre l'azione proseguiva. Protesta e ammonizione a Lucarelli che gli piomba incontro per lamentarsi dopo 30 metri di corsa. Ha dissimulato tutte le situazioni difficili. Unico piccolo errore in occasione del fallo non dato a Kuzmanovic sul passaggio di Icardi. Ma Rizzoli, essendo una ripartenza veloce, è lontano e non lo vede. Era fallo, ma niente di clamoroso. Infine il gol del Parma del 2-0: De Ceglie sul tiro di Cassano è in posizione regolare perché Vidic tiene in gioco l'esterno di Donadoni".

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 11° giornata girone di andata

 
Inter-Verona, arbitro Rocchi

Gol del 2-1 di Icardi. Cesari: "Timide proteste del Verona per un fuorigioco che non c'è. Icardi è dietro la linea della palla sul cross di Palacio".
Prima ammonizione di Medel al 30'.
 Cesari: "Intervento scomposto su Ionita a centrocampo. Inevitabile il giallo".
Rigore per il Verona ed espulsione di Medel. Cesari: "Ingenuità clamorosa del cileno, le braccia così alzate non si possono tenere mai... Rigore netto e sanzione corretta". 

C_29_articolo_1050796_lstParagrafi_parag

Fiorentina-Napoli, arbitro Valeri
Gol annullato a Higuain. Cesari: "L'assistente è stato molto attento e preciso. Sul colpo di testa di Albiol l'argentino è in fuorigioco". 

C_29_articolo_1050796_lstParagrafi_parag

Juventus-Parma, arbitro Russo 
Gol di Llorente per il 3-0 Juve. De Marco: "Un episodio ininfluente sul risultato finale, ma la rete dello spagnolo era da annullare perché Romulo è in posizione di fuorigioco sul tiro dell'attaccante e ostacola il portiere Mirante. Un episodio che farà sicuramente casistica".

C_29_articolo_1050796_lstParagrafi_parag

Sampdoria-Milan, arbitro Orsato
Al 15' c'è la richiesta di un calcio di rigore da parte della Sampdoria per una spinta di Ramiai danni di Okaka. Ci sono gli estremi per un calcio di rigore. Altra richiesta di calcio di rigore per un mani di Mexes su un lancio dalle retrovie di Duncan per Eder: assolutamente involontario. A fine primo tempo ci sono le proteste del Milan sul gol dell'1-1 di Okaka per un fallo di gioco pericoloso a inizio azione di Eder su De Jong: l'arbitro era posizionato bene. Il 2-1 di Eder è perfettamente regolare. Al 64' rigore per il Milan: giusta la decisione del direttore di gara: Mesbah sposta la traiettoria del pallone con il pugno chiuso. Nel finale trattenuta di De Silvestri su Torres: il difensore della Sampdoria travolge anche l'attaccante con la gamba sinistra. Giusta l'espulsione di Bonera: corrette entrambe le ammonizioni.

C_29_articolo_1050796_lstParagrafi_parag

Sassuolo-Atalanta, arbitro Pasqua
Secondo Cesari nel finale l'arbitro ha sbagliato perché non ha fischiato nulla: prima una spinta di Pavoletti ai danni di Cherubin, poi il difensore di Colantuono che tira vistosamente la maglia all'avversario. Prima dunque fallo per l'Atalanta e poi rigore per il Sassuolo.

 

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 12° giornata girone di andata

 

Milan-Inter, arbitro Guida
Cesari analizza così gli episodi del derby: "Guida se l'è cavata malissimo nel primo tempo: immediatamente non fischia una trattenuta di Mexes su Icardi.Era fallo al limite per l'Inter e giallo per il francese. Dopo un minuto manca un altro cartellino a Palacio che entra male in scivolata su Torres colpendogli il ginocchio. Male anche su Muntari-Dodò: il ghanese interviene sulla palla ma con il braccio sinistro largo per colpire l'avversario. Era da rosso!". Anche nella ripresa non migliora la prestazione dell'arbitro: "Nella ripresa Rami dà una spinta a Dodò che ha già scaricato il pallone: era da giallo". Nel complesso, per il nostro Cesari, la direzione di Guida è negativa. 

C_29_articolo_1051934_lstParagrafi_parag

Verona-Fiorentina, arbitro Di Bello
De Marco analizza così gli episodi: "Al 36' del primo tempo, con la Fiorentina in attacco, Cuadrado affrontato da Marquez che aggancia il piede di Cuadrado. L'arbitro lascia proseguire ma sarebbe stato rigore per la Fiorentina. Sul pareggio di Nico Lopez l'altro episodio: Toni lancia il compagno che segna ma è atterrato da Neto, poi ammonito da Di Bello. Resta da capire se il giallo sia sufficiente oppure no. Il portiere ha rischiato grosso"

C_29_articolo_1051934_lstParagrafi_parag

Atalanta-Roma, arbitro Massa 
Imprecisa la direzione di gara di Massa. Al 13' non fischia un fallo di mano di Baselli e quindi nega una punizione dal limite ai giallorossi e un'ammonizione al centrocampista di Colantuono che allarga la mano sinistra verso il pallone. Poi Massa ammonisce con netto ritardo Moralez per un fallo di De Rossi a metà campo, concedendo il vantaggio alla Roma: il provvedimento doveva essere preso subito, evitando così la successiva rissa. Espulso Boakye: il giocatore dell'Atalanta compie un fallo a centrocampo: giallo poi rosso diretto.

 

C_29_articolo_1051934_lstParagrafi_parag

Lazio-Juve, arbitro Damato 
L'unico episodio su cui si può polemizzare è l'espulsione di Padoin. La prima ammonizione arriva al 20' dopo un tocco con la mano destra: interrompe la traiettoria del pallone e giallo inevitabile. Nella ripresa, quando mancano 20' alla fine, Candreva vince un contrasto con Pogba e poi arriva Padoin che si disinteressa completamente del pallone e interrompe la corsa dell'avversario.

 

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 13° giornata girone di andata

 
Roma-Inter, arbitro Mazzoleni

Non certo di livello l'abitraggio del match dell'Olimpico. Passano pochi minuti e 8' del primo tempo, intervento di Campagnaro su Gervinho (era calcio di rigore). Passano 5 minuti e altro calcio di rigore non concesso, questa volta per il fallo in area di Ljajic su Dodò. Giusto, invece, annullare il gol per fuorigioco di Gervinho. L'episodio più contestato è quello che fa poi scaturire il 3-2 della Roma con Holebas che ferma la corsa di Guarin. Protesta anche Mancini che viene espulso.

C_29_articolo_1052513_lstParagrafi_parag

Juventus-Roma, arbitro Orsato 
Ottima la sua direzione di gara. Partiamo dal rigore concesso alla Juve. Sulla punizione di Pirlo è evidente il braccio alzato di El Kaddouri. Giusto il penalty e giusto anche farlo ribattere. Bravo Orsato nel condurre il match e bravo allo stesso modo l'assistente Costanzo giustamente annulla un gol a Vidal. Ultimo episodio è quello che chiude il match col la rete di Pirlo: non c'è fallo di Bonucci su Benassi. L'azione poi prosegue con lo juventino che inventa il gol della domenica.

C_29_articolo_1052513_lstParagrafi_parag

Milan-Udinese, arbitro Valeri 
Al 17' del primo tempo il colpo di testa di Rami, ma il pallone non è chiaro se sia gol oppure no. Al 15 del secondo tempo, c'è, invece, un rigore netto per atterramento di Badu da parte di Armero. Nell'episodio successivo, Honda controlla col braccio e poi cade. In questo caso non c'è il penalty per i rossoneri e non c'è nemmeno esplusione di Domizzi.

C_29_articolo_1052513_lstParagrafi_parag

Chievo-Lazio, arbitro Banti
Graziano Cesari analizza così gli episodi del match: "Partita semplice per l'arbitro. Solo episodi marginali: al 40' molto bravo il guardalinee che ferma Djordjevic per un fuorigioco giusto. Nel secondo tempo ammonizione a Cesar assolutamente corretta: Banti lascia prima proseguire l'azione, quindi ammonisce il giocatore del Chievo. Voto: 7".

C_29_articolo_1052513_lstParagrafi_parag

Sassuolo-Verona, arbitro Doveri
Graziano Cesari analizza così gli episodi dubbi del match: "Subito all'inizio, sull'1-0 per il Verona, Marquez interviene in maniera scomposta su Berardi in area: era rigore. Nel secondo tempo, Doveri ammonisce Berardi per protesta, ma il giocatore del Sassuolo non aveva commesso fallo. Da rosso, invece, l'intervento di Campanharo su Peluso. Ultimo episodio: Hallfredsson già ammonito commette un fallo su Berardi. Graziato il giocatore del Verona e bravo Mandorlini che lo sostituisce immediatamente. Voto all'arbitro: 5".

 

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 14° giornata girone di andata

 

Inter-Udinese, arbitro Gervasoni 

E' regolare il gol di Icardi che porta i vantaggio l'Inter. Capolavoro dell'assistente La Rocca: è il piede destro di Piris che tiene in gioco l'attaccante nerazzurro. Non c'è calcio il calcio di rigore chiesto da Kuzmanovic. E' regolare, invece, il gol di Fernandes (il braccio destro viene tirato indietro e il controllo è di petto). C'è un calcio di rigore pera atterramento di Guarin in area di rigore da parte di Pasquale.

C_29_articolo_1053012_lstParagrafi_parag

Napoli-Empoli, arbitro Cervellara
Vede bene l'arbitro Cervellera quando nel primo tempo non concede un rigore al Napoli per un fallo di mani di Rugani. Sul tiro di Mertens, infatti, il difensore dell'Empoli ha entrambe le braccia davanti a petto. Manca un giallo, invece, a Valdifiori, per un fallo sullo stesso belga al limite dell'area.

C_29_articolo_1053012_lstParagrafi_parag

Genoa-Milan, arbitro Tagliavento
Tagliavento grazia Mexes, che dopo un primo giallo per una dura entrata su Kucka, reagisce in malo modo a un fallo subito da Sturaro. Avrebbe meritato la seconda ammonizione, con conseguente espulsione.

C_29_articolo_1053012_lstParagrafi_parag

Parma-Lazio, arbitro Guida
Il gol vincente della Lazio è arrivato a tempo scaduto e secondo De Marco non c'era motivo per prolungare la durata della partita. L'angolo è stato battuto al 47' del secondo tempo quando erano stati dati due minuti di recupero, mentre la palla è entrata in rete al 47'15". Siccome non ci sono state sostituzioni ulteriori o interruzioni, la fine doveva essere fischiata al termine dei due minuti supplementari. Il Parma deve recriminare anche per il gol iniziale di Gobbi annullato per un fuorigioco inesistente dello stesso giocatore e di Cassano, che gli offre l'assist.

C_29_articolo_1053012_lstParagrafi_parag

Atalanta-Cesena, arbitro Di Bello
Regolare il gol di Benalouane, tenuto in gioco da Defrel. Da annullare, invece, quello di Stendardo, perché Bianchi salta appoggiandosi su Giorgi e Capelli prima che il pallone giunga al difensore dell'Atalanta. Ininfluente, invece, la posizione di Denis, davanti a Leali.

C_29_articolo_1053012_lstParagrafi_parag

Roma-Sassuolo, arbitro Irrati
Non c'era il rigore fischiato da Irrati per fallo di mano di Vrsaljko sul tiro di Gervinho. Ne è sicuro Cesari, che spiega come la distanza fosse davvero ravvicinata e inoltre il pallone colpisce il ginocchio del giocatore del Sassuolo prima di finire sul braccio. Grave errore dell'arbitro. Regolare, invece, la rete del pareggio di Ljajic, perché sul traversone dalla destra, Florenzi è tenuto in gioco dal piede sinistro di Acerbi.

C_29_articolo_1053012_lstParagrafi_parag

Torino-Palermo, arbitro Giacomelli
Viene giustamente annullato il gol del Torino del possibile 3-2 (in realtà un'autorete di Munoz): il traversone che arriva dalla destra, infatti, è effettuato da Darmian, pescato in chiaro fuorigioco. Regolare, invece, il gol di Martinez, che sfiora di mano il pallone prima di calciare, ma senza volontarietà, essendo spinto da Andelkovic.

C_29_articolo_1053012_lstParagrafi_parag

Fiorentina-Juve, arbitro Rizzoli
La Fiorentina chiede un rigore per fallo di Chiellini su Mario Gomez al 20' del primo tempo. Cesari: "Il difensore trattiene vistosamente la maglia dell'attaccante tedesco e in più, con il braccio largo, tocca la palla. Era rigore clamoroso". 
La Juve protesta al 93' per un tocco di mano di Pizarro in area. Cesari: "Il braccio è largo, il centrocampista tocca vistosamente: manca il rigore".

 

 

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 15° giornata girone di andata

 

DOVERI 
(JUVENTUS-SAMPDORIA 1-1) 
1-0 da annullare, Pogba-penalty 
Diversi episodi contestati da entrambe le squadre, in alcuni la moviola dà ragione all’arbitro, in altri.... Nasce da una irregolarità il gol di Evrà: Marchisio batte l’angolo (e in totale saranno 5 di fila) 

con il pallone fuori dalla lunetta, da ripetere. Fermato Tevez in fuorigioco: sbaglia l’assistente numero due, Marrazzo. Manca un rigore alla Juventus, probabilmente il fatto che Pogba abbia concluso l’azione ha indotto Doveri a far proseguire: ma Cacciatore prima gli tira la maglia con la mano sinistra, poi con la destra lo prende per il collo. Sbaglia ancora Doveri quando grazia Vidal: già ammonito (ok il giallo per fallo su Palombo), va in forbice su Dancan senza prendere il pallone, inutile parlare di vantaggio (pensate che succederebbe se - senza interruzioni di gioco - il giocatore destinatario del provvedimento di espulsione dovesse segnare una rete....). Congruo il recupero di tre minuti: con 5 cambi dovevano essere 2’30”, l’arbitro però avrebbe (condizionale d’obbligo, è lui l’unico che ha il tempo effettivo), il torto di fischiare una decina di secondi rispetto ai cronometri delle dirette tv.

BANTI (Genoa -Roma 0-1) 
Ombra sul gol, Perotti da rosso 
È l’altro arbitro finito nelle polemiche. Contatto Sturaro-Astori in area della Roma, il rossoblù anticipa il difensore, ma il contatto che ne deriva è di gioco. Errato il giallo a Yanga-Mbiwa: anticipa nettamente Matri. Il rigore per la Roma: non si discute il provvedimento tecnico (netto il fallo di Perin su Nainggolan), quanto il provvedimento disciplinare (il rosso al portiere): ricordiamo che la valutazione va fatta al momento del fallo e quando avviene (lo si vede chiaramente da una ripresa dalle spalle di Nainggolan, nel momento in cui si sposta il pallone dal destro al sinistro e riceve il tocco di Perin), il giocatore giallorosso ha la possibilità di calciare con la porta vuota (De Maio e Burdisso non sono ancora visibili). Per consueta interpretazione (anche in campo internazionale) quando il fallo lo fa il portiere che esce dalla linea di porta, è quasi sempre rosso visto che, pure ci fosse un difendente in recupero, quest’ultimo non potrebbe usare le mani, con maggiori possibilità di segnare per l’attaccante. Il gol di Nainggolan: il Genoa è furibondo perché Banti non avrebbe fischiato una simulazione di Ljajic, non toccato da De Maio. Il dubbio lo risolve lo stesso Banti, che nella ripresa (30’) considera alla stessa maniera la simulazione di Pinilla (la maglia è forse appena “pizzicata” da Florenzi e Pinilla pesa 75 kg): stesso metro di giudizio. Fermato Sturaro in fuorigioco: “padella” (non l’unica) dell’assistente Costanzo, c’è Holebas che lo tiene in gioco. Ammonito Perotti per una fallo di mano evidente Yanga- Mbiwa tocca con la coscia. Ancora protagonista negativo Costanzo: assegna l’angolo al Genoa (ma l’ultimo tocco è di Perotti) dal quale nasce il gol annullato a Rincon (giusto, in off side sul colpo di testa di Burdisso) ma soprattutto dal quale nascono le scintille con Holebas, sfociate nel calcione rifilato dal genoano proprio appena prima che Banti (ignaro di tutto, male anche l’additional Mazzoleni) fischi la fine. Se non ci passano sopra come al solito, dovrebbe essere oggetto di prova tv.

VALERI 
(PARMA-CAGLIARI 0-0) 
Ceppitelli-Palladino, no rigore 
Non ci sono episodi da moviola nella partita di Valeri. C’è anche una finezza, un doppio vantaggio (il secondo su un placcaggio di Rispoli su Longo) nell’occasione capiata a Farias, culminata poi con il giallo a Rispoli. Contatto Ceppitelli-Palladino in area del Cagliari: non c’è penalty. Conti toglie il pallone a Mauri, arriva un giallo poco spiegabile.

PERUZZO 
(UDINESE-VERONA 1-2) 
Valoti, fallo da espulsione 
Manca un cartellino rosso grosso come una casa (l’arbitro era Peruzzo, la spiegazione c’è sempre...) per un fallo col piede a martello di Valoti su Allan (pure la sua reazione è da rosso). Ovviamente, giallo per entrambi..... ORSATO

(CESENA-FIORENTINA 1-4) 
Volta, ok il secondo giallo 
Sullo 0-1, leggera spinta di Gomez a Volta. Cross di Hugo Almeida, Rodriguez con la coscia e non col braccio: non c’è rigore. Manata di Alonso a Carbonero in area viola, sembra involontaria. Ok l’espulsione di Volta (secondo giallo per una entrata da arancione su Alonso) Curiosità: Orsato ha chiuso la partita con 11” d’anticipo su 3 di recupero...

DAMATO 
(MILAN-NAPOLI 2-0) 
Carica su Diego Lopez. Giusto annullare il gol 
Visto come era andato il pomeriggio, possiamo etichettare la partita di Damato come molto positiva: sempre vicino all’azione, forse pecca un po’ di sicurezza quando concede a Callejon un vantaggio dopo un fallo di Mexes su Higuain in posizione decisamente vantaggiosa (punizione dal limite in posizione centrale). Primo tempo. Punizione di Montolivo, c’è Rami in netto off side: giusto così. Annullato un gol a Higuain: prima del tocco decisivo, su Diego Lopez in uscita si fiondano fallosamente Koulibaly e David Lopez, corretto fermare tutti. Montolivo sta per battere un angolo, Damato fa rettificare la posizione del pallone: dopo quello che è successo allo Stadium e a Doveri, deve essere arrivato il passaparola.... Secondo tempo. Poli placca Higuain in maniera palese, stile football americano: arriva il giallo. Fallo di Mexes su Higuain al limite dell’aria, siamo in posizione centrale, Damato fa per portarsi il fischietto in bocca poi vede il pallone a Callejon (che però è defilato) e concede il vantaggio. Avrebbe fatto meglio a fischiare punizione...

 

(corrieredellosport.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 16° giornata girone di andata

 

Inter-Lazio, arbitro Tagliavento
Graziano Cesari analizza così gli episodi dubbi del match: "Regolare la prima rete della Lazio: c'è sì in posizione di offside Mauri, però Felipe Anderson ha un ottimo controllo e soprattutto Mauri non disturba nessun nerazzurro, quindi il gol è perfettamente regolare. Al 13' c'è un errore grave dell'assistente perché ferma Parolo per fuorigioco ma il giocatore della Lazio è in posizione assolutamente regolare. Sempre nel primo tempo rischia tantissimo Klose al 45': il tedesco, ammonito dieci minuti prima, colpisce da dietro Nagatomo. Tagliavento fa finta di nulla, ma il fallo era da giallo". Nella ripresa "D'Ambrosio rischia la seconda ammonizione: il giocatore dell'Inter prende il pallone, intervento pulito. Perfettamente regolare il gol di Palacio anche se c'è un tocco di mano, palesemente involontario, di D'Ambrosio che fa l'assist di testa all'argentino".

C_29_articolo_1053993_lstParagrafi_parag

Fiorentina-Empoli, arbitro Russo
Il nostro De Marco analizza così gli episodi dubbi del match: "Il difensore dell'Empoli aumenta il volume del corpo con il braccio largo sul cross di Joaquin: era rigore"

C_29_articolo_1053993_lstParagrafi_parag

Torino-Genoa, arbitro Tommasi
Il Genoa reclama un rigore per un fallo su Matri. Secondo De Marco "c'erano tre giocatori, Glik, Moretti e Molinaro che sono intervenuti su Matri: il calcio di rigore era assolutamente netto". Una protesta anche del Torino per una mani di Burdisso su cross di El Kaddouri "ma il giocatore del Genoa era molto vicino a quello granata e il pallone colpisce proprio il braccio sinistro, quello più vicino al pallone. Secondo me non è rigore".

C_29_articolo_1053993_lstParagrafi_parag

Atalanta-Palermo, arbitro Rossato
Nel primo tempo concesso un rigore a Denis che ha fatto infuriare il tecnico del Palermo, Iachini. Questa l'analisi di De Marco: "L'arbitro è ben piazzato, ma non sembra che la spinta di Munoz sia tale da procurare la concessione di un calcio di rigore. E' un contatto non così evidente"

C_29_articolo_1053993_lstParagrafi_parag

Verona-Chievo, arbitra Gervasoni
A inizio gara, lancio in area e contatto tra Toni e Gamberini. L'arbitro fischia un fallo a favore del Chievo ma le immagini mostrano che Gamberini cintura l'attaccante del Verona e lo trascina a terra. Per De Marco è rigore. Nessun fallo, invece su Paloschi, da parte di Marquez: è l'attaccante del Chievo a lasciarsi cadere. Ci stava anche l'ammonizione. Gol del Chievo: cross di Zukanovic e Paloschi è davanti a tutta la linea difensiva del Verona. Gol in fuorigioco.

C_29_articolo_1053993_lstParagrafi_parag

Roma-Milan, arbitra Rizzoli
Al 30' la Roma chiede un calcio di rigore. Cross di Totti dalla sinistra, tentativo di colpo di testa di Gervinho poi la palla esce. A toccare il pallone in area è la mano sinistra di De Jong, che cambia la traiettoria. Rizzoli non poteva vedere bene, ma l'arbitro di porta Massa sì: era a dieci metri di distanza da De Jong. Era calcio di rigore. Al 25' del secondo tempo c'è l'espulsione di Armero per il secondo giallo dopo quello per un'entrata su Totti al 38' del primo tempo. Il fallo di mano di Armero è netto ma a lasciare perplessi, secondo Graziano Cesari, è l'incertezza dell'arbitro Rizzoli a estrarre il cartellino rosso. Un direttore di gara internazionale come Rizzoli non può tardare nel prendere un provvedimento del genere: prima non fischia, poi fischia, poi non decide. Su sollecitazione dei giocatori della Roma fa avvicinare Armero ed estrae il secondo giallo e poi il rosso. Nel secondo tempo poi Rizzoli giudica male alcuni falli che meritavano di essere valutati più severamente, come il giallo di Maicon su Zapata per un intervento 'a forbice' e come l'intervento di De Jong su Nainggolan: il giallo è molto forzato.

 

C_29_articolo_1053993_lstParagrafi_parag

Napoli-Parma, arbitro Di Bello
Graziano Cesari analizza così gli episodi del match: "Un solo caso nel primo tempo in occasione del rigore concesso al Napoli: Callejon è bravo a fare il sombrero su Gobbi che interviene in maniera assolutamente scomposta. Il fallo è netto e il rigore giusto. Inevitabile anche il giallo. Nel secondo tempo c'è un ammonito sacrosanto ed è Santacroce, che protesta in maniera incomprensibile visto che prende nettamente le gambe di Mertens: l'intervento è pericoloso. Ultima situazione riguarda una simulazione di Hamsik al limite: l'arbitro questa volta è impreparato ma l'azione viene fermata per fuorigioco salvandolo. Nel complesso comunque Di Bello promosso". 

 

(sportmediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 17° giornata girone di andata

 

Juventus-Inter, arbitro Banti 
Al 34' del primo tempo, sul punteggio di 1-0 a favore della Juventus, c'è una gomitata di Jaun Jesus ai anni di Chiellini in piena area di rigore. Si tratta di una condotta violenta e per questo da punire con cartellino rosso e rigore per i bianconeri. Può essere comunque materia per la prova tv. Non c'era cartellino giallo per simulazione di Morata, anzi è fallo netto di Campagnaro, anche se fuori area. Giusto, infine, il rosso per Kovacic.

C_29_articolo_1055171_lstParagrafi_parag

UDINESE-ROMA, arbitra Guida
Al 17' gol-fantasma di Astori:secondo De Marco il pallone non sembra aver oltrepassato completamente la linea. Per il giudice di porta Maresca non era gol e lo dice allo stesso Astori. L'arbitro Guida invece convalida poi la rete dicendo "Ho visto io". Maresca era posizionato perfettamente in linea, l'arbitro invece non era nella posizione ottimale. Nessun dubbio, invece, per il nostro De Marco, sul caso Emanuelson-Kone. Il romanista entra sul giocatore dell'Udinese senza toccare il pallone. L'intervento è insomma da rigore.

C_29_articolo_1055171_lstParagrafi_parag

MILAN-SASSUOLO, arbitro Di Bello
Questa l'analisi degli episodi del match: "Il Milan reclama un rigore: Sansone controlla il pallone con una mano in area, va capito se il fallo è volontario o no. A nostro parere è involontario: sembra la dinamica della corsa".

C_29_articolo_1055171_lstParagrafi_parag

PARMA-FIORENTINA, arbitro Damato
Netto il fallo di rigore per la Fiorentina. Sulla battuta, però, Mirante è abbondantemente fuori dalla porta. L'addizionale Tommasi doveva far ripetere il rigore.

C_29_articolo_1055171_lstParagrafi_parag

GENOA-ATALANTA, arbitro Irrati
Da rivedere il rigore concesso al Genoa: secondo il nostro De Marco, "Matri viene colpito con il piede sinistro e quindi all'interno dell'area di rigore. Essendo chiara occasione da rete, il difensore dell'Atalanta era da espellere"

C_29_articolo_1055171_lstParagrafi_parag

LAZIO-SAMPDORIA, arbitra Calvarese
Molto bravo il direttore di gara nel primo tempo, secondo Cesari, anche grazie alla collaborazione degli assistenti: segnalati due posizioni di fuorigioco difficilissime da valutare, all'8' di Okaka e al 40' di Eder. E sul gol del 2-0 di Felipe Anderson, Djordjevic è in posizione di fuorigioco passivo. Rete perfettamente regolare, l'off-side è ininfluente. Nella ripresa pecca nella direzione di Calvarese: Radu in area cinge il petto col braccio destro e poi tira la maglia di Okaka, in vantaggio di posizione: sul 2-0 c'era calcio di rigore per la Samp non concesso.

 

(sportmediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 18° giornata girone di andata

 
Napoli-Juventus, Tagliavento 

Sul risultato di 1-1, arriva il gol di Caceres. Ma il difensore della Juventus è in posizione di fuorigioco quando parte la punizione di Pirlo (oltre a Caceres in offside anche Chiellini e Pogba). Giusto, invece, fischiare il fallo a Koulibaly su Buffon. In pieno recupero, c'è l'ammonizione giusta per Zapata.

C_29_articolo_1055583_lstParagrafi_parag

Inter-Cagliari, arbitro Russo 
C'è una protesta del Genoa, per spinta di Icardi sul gol. Il giocatore interista, infatti, appoggia la mano sul giocatore Burdisso. L'intensità, però, non è tale da poter richiedere un fallo a favore della squadra di Gasperini. Giusta la decisione del direttore di gara.

C_29_articolo_1055583_lstParagrafi_parag

Roma-Lazio, arbitro Orsato
Azione del gol di Totti. Ci sono un paio di contrasti da segnalare: il primo tra Strootman e Parolo, il secondo tra Astori e Djordjevic. Il direttore di gara ha lasciato molto giocare, ma c'è fallo sul Djordjevic che potregge il pallone. La rete di Totti è poi regolare, non c'è fuorigioco.

C_29_articolo_1055583_lstParagrafi_parag

Torino-Milan, arbitra Rocchi
Al 3' rigore per il Milan: clamorosa ingenuità di Glik, che va a trattenere per la maglia Menez che lo aveva superato nella corsa. Rigore giusto ma in questa occasione manca un giallo al difensore del Torino. Un provvedimento che era importante perché dopo 15' Glik viene ammonito quando allarga il braccio destro e va a colpire il viso di Menez. Poi è il Torino a lamentarsi perché manca un giallo al francese del Milan, che salta sulla schiena di Moretti: è comportamento scorretto da cartellino. Nulla da dire invece sulla doppia ammonizione per De Sciglio: l'espulsione è corretta. Nella ripresa subito ammonito Muntari per intervento su Peres: il giallo è esagerato. Il Torino chiede poi un rigore per tocco di Mexes di mano in area: non c'è nulla. L'arbitro ha fatto bene a non fischiare.

 

(sportmediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 19° giornata girone di andata

 
Milan-Atalanta, arbitro Russo

Il Milan reclama un rigore: "C'è stato un intervento di Stendardo su Pazzini. Il difensore dell'Atalanta entra in maniera vigorosa rischiando il calcio di rigore. Rigore che ci poteva stare. Sul finire di gara da valutare anche un intervento di Baselli su De Jong: il centrocampista dell'Atalanta si libera dell'olandese con il gomito, Russo lascia proseguire, ma quanto meno un fallo si poteva fischiare. La gomitata non mi sembra volontaria, ma l'ammonizione ci poteva stare".

C_29_articolo_1056177_lstParagrafi_parag

Genoa-Sassuolo, arbitro Giacomelli
Il Genoa protesta per il gol di Missiroli: "Al 50' c'è un angolo per il Sassuolo: Perin esce nell'area piccola e viene contrastato con il braccio sinistro da Missiroli che colpisce il portiere del Genoa e gli impedisce di effettuare la parata. L'arbitro doveva fischiare un fallo a favore del Genoa".

C_29_articolo_1056177_lstParagrafi_parag

Palermo-Roma, arbitro Damato
Al 60' arriva il pareggio della Roma. Regolare o no? Su punizione di Pjanic, Destro è davanti a tutti ma la sua posizione è di fuorigioco non punibile, a meno che non tocchi il pallone. Sarà Strootman a toccare il pallone di testa. A questo punto inizia una nuova azione: e a questo punto Destro si trova dietro la linea della palla. Il gol è perfettamente regolare. Nei minuti di recupero Belotti, a tu per tu con De Sanctis, viene fermato in fuorigioco: i piedi di Yanga Mbiwa tengono in gioco Belotti ma il corpo del giocatore del Palermo è più avanti del difensore della Roma. Fuorigioco millimetrico.

C_29_articolo_1056177_lstParagrafi_parag

Empoli-Inter, arbitro Doveri
Al 30' i toscani chiedono il calcio di rigore. Pallone filtrante per Pucciarelli, che cade a contatto con Campagnaro. Il difensore nerazzurro allarga il braccio ma il contatto avviene fuori dall'area. All'Empoli manca dunque una punizione e forse un cartellino giallo per Campagnaro, non un penalty. Passando alla ripresa, manca un'ammonizione sicura a Shaqiri per un intervento in scivolata con il piede sinistro sul tallone Tonelli. L'Empoli chiede poi un altro rigore per mani in area di Campagnaro ma il suo tocco di braccio è involontario: non si aspettava la 'non giocata' di Andreolli, che aveva lisciato il pallone.

 

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 1° giornata girone di ritorno

 

 

Napoli-Genoa, arbitro Calvarese
Il gol di Higuain nel primo tempo è irregolare, perché l'argentino parte alle spalle di tutti i giocatori genoani al momento del tiro di Callejon, poi respinto da Perin sui piedi del Pipita. E' involontario, invece, il fallo di mano di Roncaglia, che mentre scivola tocca con il bracico il cross in area di Strinic. Lo stesso Roncaglia, però, meritava il cartellino rosso perché poco dopo tratteneva vistosamente Higuain, impedendogli una chiara occasione da rete: era fallo ed espulsione. Molto generoso anche il rigore di Kucka su Higuain, con il genoano che si appoggia sulla schiena dell'argentino. La spinta però sembra essere davvero leggera.

C_29_articolo_1056868_lstParagrafi_parag

Empoli-Udinese, arbitro Ghersini
Inesistente il rigore fischiato da Ghersini per il fallo di mano di Danilo su un cross dalla sinistra. Il difensore dell'Udinese, infatti, colpisce chiaramente con la spalla. Giusta l'espulsione di Kone, che si guadagna due cartellini gialli per altrettanti falli duri. C'era anche un rigore per l'Udinese per un fallo di mano di Rugani, che colpisce la palla nettamente con la mano in alto.

C_29_articolo_1056868_lstParagrafi_parag

Fiorentina-Roma, arbitro Banti
Gol della Fiorentina di Mario Gomez. Cesari: "Gol perfettamente regolare, l'attaccante tedesco non è in fuorigioco". 
I viola chiedono un rigore per un contatto Manolas-Pasqual. Cesari: "Non c'è rigore, è un semplice spalla-spalla ed è regolare a termini di regolamento".

C_29_articolo_1056868_lstParagrafi_parag

Sampdoria-Palermo, arbitro Cervellera
Al 55' gol non convalidato a Morganella sull'1-1. La palla sbatte sulla traversa e rimbalza clamorosamente in porta prima di uscire. L'arbitro e il giudice non porta non vedono e non assegnano la rete al rosanero. Errore clamoroso della terna arbitrale.

Parma-Cesena, arbitro Tagliavento
I gialloblù chiedono un rigore per fallo di Pulzetti su Rodriguez sull'1-1. De Marco: "L'intervento è dentro l'area e quindi il penalty ci poteva stare".
Fallo di Cascione su Rispoli in area. De Marco: "Fallo netto, manca un altro rigore".

C_29_articolo_1056868_lstParagrafi_parag

Lazio-Milan, arbitro Mazzoleni
Dopo 1'30" prima protesta della Lazio per un contatto in area di rigore tra Radu e Bonaventura: il ginocchio sinistro del giocatore del Milan va a toccare la coscia destra dell'avversario, che cade. La Lazio avrebbe meritato sicuramente il calcio di rigore. Al 43' protesta motivata della Lazio, che chiede il secondo penalty: trattenuta di Mexes ai danni di Mauri, che era in vantaggio. C'è anche una protesta del Milan: dopo la prima ammonizione di Radu, il difensore della Lazio interviene fallosamente su Bonaventura: avrebbe meritato il secondo giallo. Ecco cosa succede nel finale: c'è un lancio, Mauri che commette un'infrazione su Mexes e lo sposta. Mexes torna su Mauri e lo spinge. Il francese riceve un calcio da Mauri. A questo punto Mexes chiede il giallo per il capitano della Lazio. Mazzoleni non ci sta e allora Mexes ci pensa da solo: passa vicino a Mauri e lo prende per il collo. Arriva il rosso. Mexes continua poi a farsi giustizia da solo. E scoppia la rissa. Secondo Cesari "ci sarò sicuramente un supplemento di rapporto. Cosa rischia Mexes? Partiamo sicuramente da due giornate, a questo punto ci potrebbe essere la recidività e sono tre giornate. E aspettiamoci qualche altro giocatore squalificato

 

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 2° giornata girone di ritorno

 

Milan-Parma, arbitra Doveri 
C'è il rigore per il Milan: fallo di mano evidente di Rodriguez su colpo di testa di Zaccardo. Giusto non convalidare il gol di Zaccardo perché l'ultimo uomo è Lucarelli. Infine, corretta la decisione per sul gol di Nocerino che viene tenuto in gioco da Zaccardo.

C_29_articolo_1057663_lstParagrafi_parag

Sassuolo-Inter, arbitro Valeri
Il nostro De Marco analizza così gli episodi più discussi del match: "Ci sono state due espulsioni per doppia ammonizione e un calcio di rigore assegnato nel finale. Nella prima doppia ammonizione per Sansone, c'è un intervento scorretto dell'attaccante del Sassuolo che però continua nella sua azione e interviene in maniera scomposta su Shaqiri: ammonizione e conseguente espulsione giusta. Per quanto riguarda il rigore per i neroverdi, Zaza anticipa Donkor che lo colpisce: giusti il rigore e il giallo che poi porta all'espulsione del giocatore dell'Inter".

C_29_articolo_1057663_lstParagrafi_parag

Genoa-Fiorentina, arbitra Rizzoli (dal 34' Di Bello)
Sul gol del pareggio della Fiorentina: sulla punizione di Fernandez, Babacar si trova al di là di tutta la linea difensiva del Genoa. E proprio Babacar, rientrando e cercando di partecipare al gioco, commette infrazione su De Maio, allargando il braccio sinistro e sbilanciandolo, rendendo imperfetto il colpo di testa del difensore rossoblù. Secondo Cesari l'azione andava fermata e si doveva assegnare un calcio di punizione per il Genoa. Pesantemente contestata dal Genoa l'espulsione di Burdisso: eccessivo il secondo giallo all'argentino. Bastava, secondo Cesari, semplicemente il fallo.

C_29_articolo_1057663_lstParagrafi_parag

Roma-Empoli, arbitro Russo
Al 9' doppio errore di Russo: Pucciarelli commette fallo su Yanga-Mbiwa poi si insinua in area e viene atterrato dal difensore giallorosso. Era calcio di rigore ma c'era da assegnare una punizione ai capitolini in precedenza. Al 38' assegnato un rigore all'Empoli: Saponara, in posizione regolare, viene atterrato da Manolas: inevitabile il penalty e il rosso per il giocatore della Roma. Nei minuti di recupero del primo tempo arriva il rosso anche per Saponara, che si becca il secondo giallo per tocco con il braccio sinistro. Inevitabile l'espulsione per doppia ammonizione. Al 49' ammonizione ingiusta per Croce, che tocca il pallone con la testa e non con il braccio. Al 51' Maicon cade in area ma Mario Rui non commette fallo. Al 65' contatto tra Mario Rui e Pjanic: il braccio destro del giocatore della Roma sembra colpisca per due volte al costato l'avversario. Che poi dice: "Hai visto cosa mi ha fatto? Mi ha dato un cazzotto". Prova tv? Non è rigore sulla punizione dello stesso Pjanic.

 

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 3° giornata girone di ritorno

 
Lazio-Genoa, arbitro Gervasoni

Due gli episodi importanti del primo tempo. Il fallo fischiato a Klose con Candreva che si poteva presentare solo davanti a Perin sullo 0-0 e il rigore con espulsione di Marchetti su Niang. Per il nostro De Marco "il fallo del tedesco ci poteva stare: giusto quindi fermare l'azione.  Sull'azione del rigore vanno presi in considerazione due eventi: sul lancio di Bertolacci la partenza di Niang è da posizione regolare. Niente fuorigioco quindi. Dopo di che fallo netto su Marchetti e giusto il rosso". Nella ripresa giusta la rete annullata al Genoa: sul tiro di Kucka, Lestienne, che poi insacca, è in fuorigioco. Al 92' Roncaglia, già ammonito, colpisce con una manata al volto Klose: l'arbitro vede e lascia proseguire, ma doveva fischiare il fallo e ammonire - quindi espellere - il genoano"

C_29_articolo_1058344_lstParagrafi_parag

Inter-Palermo, arbitro Guida
Al 25' l'Inter chiede un rigore per fallo di mano di Daprelà. Il difensore però prima tocca col petto il pallone, che poi carambola sul braccio, ma senza volontarietà: giusto non dare il penalty. Poco dopo, invece, Morganella già ammonito, viene graziato quando sgambetta Icardi senza mai preoccuparsi del pallone. Era fallo sicuramente e poteva starci anche il secondo giallo. Infine, ancora Daprelà andava sanzionato per un gomito alto su Shaqiri. Nella ripresa è Brozovic a chiedere un altro rigore, quando il suo traversone colpisce la mano di Terzi, che però è perfettamente attaccata al corpo. Giusto non fischiare.

C_29_articolo_1058344_lstParagrafi_parag

Cagliari-Roma, arbitro Tagliavento
La punizione da cui nasce la rete di Ljajic è corretta perché Avelar commette fallo su Verde, toccandolo con il suo piede sinistro. Si sente anche Tagliavento che poi fischia al momento di battere il calcio piazzato, cosa che i giocatori del Cagliari dicono invece che non ci sia stata.

C_29_articolo_1058344_lstParagrafi_parag

Napoli-Udinese, arbitro Di Bello
E' regolare la prima rete di Mertens nonostante le proteste per un tocco di braccio del belga. Il giocatore del Napoli, infatti, colpisce sì il pallone con il gomito ma lo fa in modo involontario e con il braccio attaccato al corpo. In precedenza c'era stato un contatto con Fernandes, giudicato insignificante. Quanto a Callejon, lo spangolo è in gioco sul lancio dalla difesa di un suo compagno di squadra nell'azione da cui nasce poi la terza rete.

C_29_articolo_1058344_lstParagrafi_parag

Fiorentina-Atalanta, arbitro Tommasi
De Marco analizza così gli episodi dubbi: "Da valutare la posizione di Pasqual sul gol del 3-2: cross di Mati Fernandez dalla destra e l'esterno sinistro viola che mette in rete arrivando dalla sinistra. A giudicare dalle immagini la posizione di Pasqual sembra regolare. In ogni caso la decisione del guardalinee è molto difficile"

Sampdoria-Sassuolo, arbitro Irrati
Sullo 0-0, De Silvestri tiene per la maglia Floro Flores in piena area della Samp: sarebbe stato rigore.

Empoli-Cesena, arbitro Orsato
Sul 2-0 per l'Empoli ci sarebbe un rigore per il Cesena. Mario Rui, infatti, ferma in area Defrel, colpendolo sul ginocchio, ma l'arbitro lascia correre.

C_29_articolo_1058344_lstParagrafi_parag

Juventus-Milan, arbitro Damato 
Regolare il gol di Tevez, l'attaccante bianconero è tenuto in gioco da Zaccardo. Sulla rete del pareggio di Antonelli, non sembra ci sia calcio d'angolo. Tevez, infatti, mantiene il pallone in campo. Da qui il calcio d'angolo e la rete dle pari rossonero. Regolare il 2-1 firmato da Bonucci: non c'è né fallo su Diego Lopez, né fuorigioco.

C_29_articolo_1058344_lstParagrafi_parag

Verona-Torino, arbitro Fabbri 
Il direttore di gara fa benissimo nel primo tempo, mentre pecca nel secondo. Al 49' giusto il calcio di rigore per atterramento di Martinez da parte di Marquez. Pochi minuti dopo non concede, però, il rigore per un fallo, sempre di Marquez, ai danni di Quagliarella. C'era, quindi, anche giallo per il giocatore di casa.

 

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 4° giornata girone di ritorno

 
VALERI - (MILAN-EMPOLI 1-1) 

Diego Lopez, ok il rosso
Molto positiva la partita di Valeri. Regolare il gol di Destro, appena dietro la linea del pallone servitogli da Bonaventura. Ok i gialli a Rami (sgambetta Maccarone), e Antonelli. Regolare anche la rete di Maccarone, tenuto in gioco da Paletta. Verdi stende Paletta, poi Paletta fa lo stesso su Tavano: ammoniti. L’espulsione di Diego 

Lopez: il portiere sbaglia il rinvio, Tavano ne approfitta, arriva nei pressi dell’area, tira, deviazione e calcio d’angolo. Vivenzi (unico con prospettiva adatta a giudicare) segnala: se l’ha toccata Diego Lopez, allora è fuori area. E allora è cartellino rosso.

BANTI - (ATALANTA-INTER 1-4)
Netto il rigore su Guarin
Inevitabile il rigore assegnato all’Inter: Bellini da dietro cerca il pallone e trova solo la gamba destra di Guarin, in protezione. Rischia moltissimo Juan Jesus che - in area - salta su Pinilla e con il braccio sinistro assesta un colpo sulla cui involontarietà resta qualche dubbio. Da rosso Juan Jesus, la sua è una gomitata su Maxi Moralez, fra l’altro davanti all’assistente La Rocca, il giallo che arriva salva il nerazzurro dalla prova tv. Sull’1-1, Pinilla salta su Ranocchia, forse ricadendo appoggia il braccio sul difensore di Mancini. L’Atalanta chiede due rigori ma: 1) sul tiro di Maxi Moralez, Saton devia col petto; 2) il tiro di Gomez finisce prima sul ginocchio e poi sulla spalla di Guarin. La rissa nasce da un brutto intervento di Medel su Gomez. Ingenuo il secondo giallo per Benalouane: non è tanto quello che dice a Banti, ma come lo dice.

DAMATO - (GENOA-VERONA 5-2)
Niang rischia il rosso
Qualcosa da rivedere nella partita di Damato. E’ regolare la rete di Niang del 2-0: sia Iago Falque (c’è la gamba sinistra di Pisano), sia lo stesso Niang (dietro la linea del pallone) sono in gioco. Intervento di Pisano ai danni di Niang poco prima del 3-0: che rischio. Battibecco Niang e Tachtsidis, i compagni fanno fatica a trattenere il giocatore greco che ne ha ben donde: un calcetto e una manata di Niang meritavano, da parte dell’arbitro, altra considerazione. Halfredsson stende Bertolacci a gioco fermo in area: ancora niente provvedimenti (solo disciplinari, visto che il pallone non era in gioco). Ok il gol di Toni: lo tiene in gioco De Maio (e forse è pure in linea col pallone) sul cross di Halfredsson.

GIACOMELLI - (ROMA-PARMA 0-0)
Rigori su Nocerino e Keita
Negli errori, l’insufficiente Giacomelli ha - diciamo così - un merito. Sbaglia tenendo uniformità di giudizio. Perché la spinta improvvida di Manolas alle spalle di Nocerino, a due mani, davanti all’additional Tommasi, meritava il rigore. Perché rigore era pure l’intervento (spinta ma anche ginocchio contro la coscia) di Josè Mauri su Keita due minuti dopo, pure questo davanti all’arbitro d’area (Abisso). E forse meritava una valutazione approfondita pure la spinta - nella ripresa - di Lucarelli ai danni di Ljajic, che cadendo va addosso a José Mauri.

CALVARESE - (TORINO-CAGLIARI 1-1)
Si discute la rete dell’1-1
Un solo dubbio nella positiva partita di Calvarese: il gol dell’1-1 segnato da El Kaddouri. Il dubbio nasce non tanto per errate valutazioni dell’arbitro della Val Vomano, ma per le astruse interpretazioni sul fuorigioco. Al momento del tiro di El Kaddouri,infatti, c’è in off side Quagliarella che è sulla direttrice palloneportiere (quindi attivo?), anche se però il tiro va da tutt’altra parte e Brkic lo vede partire, tanto che il suo tentativo di parata è convinto (quindi ininfluente?).

MASSA - (UDINESE-LAZIO 0-1)
Ok rigore e giallo su Klose 
Chapeau: davvero bravo Massa, la partita (per tutto quello che è successo negli ultimi 7 giorni, dalla richiesta di sorteggio alle telefonate registrate) non era facile anche da un punto di vista ambientale, l’internazionale di Imperia ha davvero sbagliato pochissimo. C’è il rigore: Wague spinge da dietro Klose che gli aveva preso il tempo (senza fallo), c’è un contatto basso, fra i piedi, e uno alto (braccio sulla schiena). Corretto anche il giallo: Klose non ha il possesso del pallone, anche se può colpire di testa. L’Udinese sui nervi chiede un fallo di mano di Parolo sulla doppia occasione Felipe Anderson-Candreva, ma il pallone va sul petto. Ok considerare involontario il braccio di Allan su tocco ravvicinato di Felipe Anderson, corretto fermare Di Natale in off side sul tiro di Badu respinto da Berisha: altrimenti sarebbe stato fallo in chiara occasione di Mauricio sulla punta bianconera.

PERUZZO - (CHIEVO-SAMPDORIA 2-1)
Palombo-Paloschi, era rigore
L’errore nel finale: Palombo affronta Paloschi in area, entrambi si tirano la maglia ma al momento del tiro, il blucerchiato affonda il destro a caccia del pallone, non trovandolo: ci stava il calcio di rigore (e in quel caso anche rosso). 

RUSSO - (CESENA-JUVENTUS 2-2) 
Graziati Perico e Lichtsteiner
Insufficiente la direzione di Russo. Grazia nel primo tempo Perico, nella ripresa Lichtsteiner, risparmia un giallo “scolastico” a Pogba, si dimostra intransigente (con il IV, De Luca) con Di Carlo, allontanato dalla panchina. Primo tempo Perico col piede a martello sulla caviglia di Evra: giallo, poteva essere rosso. Sei minuti dopo, cross di Evra, Perico tocca col gomito sinistro largo, era da secondo giallo. Cross di Pogba, testa di Morata tenuto in gioco da Lucchini, ok l’1-1. Lichtsteiner trattiene Djuric: ammonito. Secondo tempo: punizione (trattenuta di Pogba - diffidato - su Nica, da giallo) di Brienza, Bonucci col destro attaccato al corpo. C’è il rigore (controllo lungo l’out di Perea, pallone più dentro che fuori): rovesciata di Llorente, Lucchini ha il sinistro alto, punibile. Graziato due volte Lichtsteiner: su Djuric e per la trattenuta di Defrel, doveva essere espulso. Mani dello svizzero: involontario. Ogbonna su Rodriguez: fallo, ma fuori area.

 

 

(corrieredellosport.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
214,353 posts

Serie A Tim /// 5° giornata girone di ritorno

 

Milan-Cesena, arbitro Tommasi
Molto generoso il rigore concesso ai rossoneri nel finale di partita: l'arbitro Tommasi vede il braccio di Carbonero sulle spalle di Antonelli e punisce con il penalty quella che giudica una spinta. Decisione contestata dai romagnoli: la forza della "spinta" in questione sembra in effetti alquanto ridotta. Giusto, in apertura di match, annullare il gol di Poli: l'assistente Di Fiore segnala la posizione di fuorigioco di Destro sulla conclusione di Bonaventura, la parata Leali da cui scaturisce la respinta per il colpo vincente di Poli è dunque ostacolata dalla posizione irregolare dell'ex romanista.

C_29_articolo_1059414_lstParagrafi_parag

Verona-Roma, arbitro Gervasoni
Hallfredsson due volte graziato da Gervasoni: due interventi su Florenzi che avrebbero meritato il cartellino giallo. Non solo non arriva l'ammonizione ma nel econdo caso neppure viene fischiato il fallo. C'è poi un rigore non fischiato a favore dei giallorossi: nel primo tempo Ionita aggancia in piena area il piede di Liajic, Gervasoni lascia correre. C'erano gli estremi per il penalty.

C_29_articolo_1059414_lstParagrafi_parag

Fiorentina-Torino, arbitro Guida
Giusta la decisione presa in occasione del rigore concesso alla Fiorentina, poi sbagliato da Babacar: Benassi commette fallo su Badelj. Alla Viola manca però un altro penalty non visto da Guida pochi minuti prima: la palla colpita di testa da Rosi finisce sul piede di Vives e da qui sul braccio di Moretti, troppo largo per escludere la volontarietà del gesto. Errore che Guida non evita anche perché non aiutato dall'assistente Damato. Giusta invece la punizione dal limite concessa per lo sgambetto di Vives a Ilicic: il fallo è fuori area. 

C_29_articolo_1059414_lstParagrafi_parag

Juventus-Atalanta, arbitro Irrati
Fa discutere il pareggio di Llorente: "Quando Bonucci colpisce il pallone, la posizione di Tevez, che partecipa all'azione, sembra regolare. Giusto, quindi, convalidare la rete dello spagnolo". Visibilmente dentro il pallone sulla rete del vantaggio atalantino di Migliaccio: nessun dubbio in questo caso

 

(sportmediaset.mediaset.it)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...