Vai al contenuto

franco catanese

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    60
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

8 Neutral

Su franco catanese

  • Livello
    Juventino Godot
  1. [ Serie A TIM 2018-19 ] 14ª giornata

    No... are you serious or are you joking?
  2. Bella partita, squadra matura. Solito problema, le partite vanno chiuse, anche oggi abbiamo avuto la palla per il raddoppio, ma Mandzukic si è fatto sorprendere dalla giocata di CR7. Poi, entro nel forum, per leggere come d'abitudine (è vero, scrivo poco), e dai commenti sembra che io abbia visto un'altra partita... mah...
  3. L’impatto del calciomercato sul bilancio 2018-2019

    L'articolo dà un'idea abbastanza rapida dell'impatto del mercato, tuttavia lo stesso tipo di tabella andrebbe fatta per gli acquisti e andrebbero differenziati conto economico e conto finanziario. In più, non so se il riscatto di Douglas Costa va con il bilancio 2018/19 visto che il riscatto è stato effettuato a giugno, quindi prima della fine dell'esercizio. Alla fine bisognerà aspettare il bilancio e le semestrali per le certezze.
  4. Il Gol Di Muntari... Moviola stagione agonistica 2018/19

    Aggiungerei il fallo a trequarti campo di Radovanovic su Ronaldo nel secondo tempo. Il giocatore del Chievo è stato ammonito. Non si tratta di un errore, il fallo era da arancione, ma se si vuole creare una sorta di archivio, andrebbe messo pure questo tipo di decisione (giallo per arancione), magari in futuro capiterà a noi lo stesso tipo di decisione e il giudizio sarà opposto - ovviamente.
  5. L' operazione Bonucci-Caldara-Higuain esaminata sotto ogni aspetto

    L'operazione è discutibile per i modi, ma bisogna analizzare i fatti. In difesa, si conferma in blocco il quartetto che ha giocato l'anno scorso e si sostituisce Howedes con Bonucci. Tutto si può dire, fuorché che non si tratti di un upgrade. Questione Caldara. Qui si critica Rugani perché a 24 anni non ha fatto nessun miglioramento (falso, poi è chiaro che al momento c'è gente che è più forte di lui), e si fa passare Caldara per il nuovo Scirea. Forse ci sfugge che Caldara a 24 anni ha finora solo un paio di anni di serie A, a Bergamo. Mi si risponderà che bisognava dargli la sua possibilità. Due sono le cose: o lui e il suo procuratore hanno puntato i piedi, oppure la società non ci ha creduto. O entrambe. Detto questo, nello scambio la Juve guadagna uno dei migliori difensori (al di là dell'annata disgraziata) e cede un prospetto. La valutazione alla pari ci può stare: Bonucci porta esperienza e Caldara ha davanti più anni di carriera. In attacco, purtroppo Higuain era un esubero per ragioni tecniche e di bilancio. Certo, il Milan ci guadagna tecnicamente, ma noi l'abbiamo sostituito con CR7, cedendo una nostra potenziale riserva (e che riserva!). Questo al primo agosto. A maggio si faranno i conti e si vedrà se dell'operazione se ne sarà avvantaggiata la Juventus, il Milan o entrambe le squadre. Personalmente, fintanto che la Juve vince, va benissimo. Sulle modalità si può discutere, ma sull'aspetto tecnico al di là di quanto scritto, aspetterei fine stagione per tirare le somme.
  6. Possiamo dire che Marotta & Paratici hanno già staccato Moggi?

    Si tratta di due epoche diverse, con condizioni differenti. Nel mezzo la grande farsa. Se però oggi Marotta e Paratici possono lavorare in un certo modo è anche grazie alle basi gettate da Moggi e Giraudo. In tal senso la continuità è rappresentata da Andrea Agnelli. Per quanto riguarda gli aspetti sottolineati da @TopTopMister nel messaggio di apertura, penso che sul mercato Moggi aveva un modo di operare differente rispetto a Marotta. Entrambi hanno fatto i loro colpi e qualche cantonata l'hanno presa. Il primo era più "arrogante" e sin da subito comprava dall'estero senza problemi, mentre Marotta si è avvantaggiato della lunga gavetta in Italia e dei rapporti con le altre squadre. Condizioni differenti, Moggi lavorava in una Juve favorita dal contesto italiano, ma non dimentichiamo che Marotta ha portato Tevez, l'acquisto che ha segnato lo spartiacque e che ha aperto la strada a CR7 oggi. Poi mi piace pensare che Montero-Barzagli e Davids-Pirlo siano colpi simili per quanto hanno dato alla squadra e per la maniera con cui sono stati presi. Dal punto di vista dei trofei, a questo gruppo dirigente manca solo la Champions. Arriverà e forse non sarà una sola.
  7. 3 Juventini in finale in Russia

    Doppietta di Mandzukic e pallone d'oro a Marione.
  8. La Juve di Ronaldo: quale formazione migliore?

    Szczesny/Perin (Pinsoglio) Cancelo - Benatia - Chiellini - Alex Sandro (De Sciglio - Caldara - Barzagli/Rugani? - Spinazzola/Rogerio) Cuadrado/Bernardeschi - Emre Can - Pjanic - Douglas Costa (Berna/Cuadrado - Khedira - Bentancur/Marchisio - Matuidi) Dybala/Mandzukic - Ronaldo (Higuain ?/ Kean ?) Allegri potrebbe schierare un 4-4-2 in cui Bernardeschi a destra potrebbe giocare alla Isco a piede invertito e iniziare la conversione a mezzala. Matuidi sarebbe il quarto a sinistra, cambio di Costa da utilizzare in determinate partite, lo stesso ruolo da equilibratore in cui lo sta schierando Deschamps al Mondiale. In avanti Mandzukic e Dybala si alternerebbero in base al tipo di partita, ma anche lo stesso Ronaldo rientrerebbe nelle rotazioni perché è impensabile che giochi 60 partite. Paradossalmente con questa disposizione rischieremmo di essere corti davanti, con tre soli giocatori per due posti (Higuain l'ho messo solo perché è ancora in rosa, idem Rugani) e potremmo tenere Kean come quarto e CTP (a quel punto ci sarebbe un solo escluso in Champions League).
  9. Quest'operazione mi fa pensare a quella che il Real Madrid fece con Zidane nel 2001. Con la differenza che il Real in quegli anni aveva vinto due Champions ('98 e 2000). Stavolta, il giocatore ha scelto il clima freddo di Torino invece del mare di Mardid (sic!) facendo il viaggio al contrario. Sperando che i risultati in campo internazionale siano migliori, visto che Zidane arrivò alla fine di quel ciclo e vinse solo una Champions, possiamo dire che stavolta siamo stati noi a togliere il giocatore più forte agli avversari. E così sarà negli anni a venire, perché l'operazione CR7 segna il passaggio verso una nuova era in cui la Juve potrebbe fare anche un'operazione all'anno di questo tipo (e con Higuain siamo a due in tre anni).
  10. Dopo una settimana di religioso e mistico silenzio mi sento in dovere di lasciare il mio commento. Grande operazione che va al di là del semplice acquisto del giocatore, e che giocatore. E va anche al di là di quelli che sono gli obiettivi sul piano sportivo. Con Ronaldo la nostra società ha voluto dare un segno, adesso niente ci è più vietato. Tutto questo senza dimenticare quello che è successo dodici anni fa e quello che in questi dodici anni è stato fatto, soprattutto negli ultimi otto. Un doveroso ringraziamento agli insiders del forum, grazie a loro me la posso vantare tra i miei contatti, e a tutti voi per questa settimana di passione. Fino alla fine!
  11. Il topic degli insiders

    Credo che sia il Genoa, nella persona di Preziosi, a dettare le condizioni... ovvero, il prezzo...
  12. Il topic degli insiders

    Senza Evra? Ti piace vincere facile...
  13. Esiste un caso Benatia?

    Madrid e Napoli sono stati due errori evidenti perché decisivi, sicuramente quello su Koulibaly lo è di più. E l'errore con la Roma con Schick lanciato in porta allo scadere? E non ricordo bene in quale altra partita, ma di questi black-out ne ha avuti. Buon per lui che i compagni abbiano messo una pezza. Al suo posto Rugani sarebbe stato crocifisso a prescindere. Detto questo, se arriva una buona offerta, può anche andare via. Il suo sostituto c'è già, si chiama Caldara, e Rugani quest'anno è cresciuto ancora, checché se ne dica qua dentro. A livello numerico qualcosa si farà, i dirigenti non sono sprovveduti, e non è detto che sia un rimpiazzo alla Howedes.
  14. Se rinnova Sandro, con Cuadrado a destra e due riserve più difensive e ambifascia (De Sciglio e Darmian?), basterebbe aggiungere un altro nome a Emre Can per il centrocampo e la squadra è fatta. Poi, se esce qualcuno in attacco allora si sostituisce.
  15. Agnelli: la mia visione del futuro del calcio

    Non ha parlato da presidente della Juve, ma da presidente dell'ECA. E in quanto tale sta facendo la guerra alla FIFA di Infantino e cerca di mettere pressione alla UEFA. Sulla soluzione proposta, in pratica con 14 partite sicure in Europa, in campionato si giocherebbe con una sorta di squadra B. Campionato ipoteticamente a 16 squadre, non oltre. Alla fine il numero di partite in totale sarebbe lo stesso. Personalmente sono per la riduzione a 16 squadre, indipendentemente dall'organizzazione della Champions. Sulla Champions modello superlega, credo che la direzione sia quella. Il Mondiale per club è una trovata di Infantino, da contestualizzare nelle dinamiche di potere tra FIFA e UEFA.
×