Jump to content

arboreto

Tifoso Juventus
  • Content Count

    982
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

160 Excellent

About arboreto

  • Rank
    Juventino El Cabezon

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Con una partita abbiamo mandato in sofferenza estrema gli interisti nella settimana del loro scudetto e l'umore dei milanisti passati dalle stelle alla stalle
  2. Condivido la sua tesi, ci sarebbe altro da dire, ma se dobbiamo trovare le dinamiche interne alla stessa Juve che hanno portato alla serie b le sue parole sono condivisibili al 100%. Maledetto Montezemolo, che tu possa soffrire tanto quanto hai fatto soffrire tutti gli juventini
  3. Sei tranchant, io non me la dimentico affatto perché è alla base dello sport...ma per me deve essere relegata ad un contesto di un torneo con regole di partecipazione fissate sulla base quasi esclusivamente di altri fattori, sia quando ho fatto sport sia quando l'ho seguito per me il merito è legato ad un altro principio di sport:vinca il migliore, sei il migliore? Allora meriti di vincere...ma quando partecipavo a tornei da ragazzino che avevano una quota di iscrizione a cui qualcuno non riusciva a partecipare per mancanza di denaro, non mi sono mai posto il problema: ma non è giusto, non viene considerata la meritocrazia!
  4. Qui si confonde la meritocrazia con il diritto di chiunque di partecipazione, la prima viene usata come unico principio per governare la seconda...ma in tutti gli sport il diritto di partecipazione è più o meno limitato da tanti fattori tra i quali esiste pure il merito sportivo ma c'è ne sono tanti altri quindi non si avrà mai una partecipazione dettata esclusivamente dai risultati dell'anno prima ma ci saranno limitazioni geografiche,di importanza tra leghe,di merito sportivi legati alla storia dei club, di numero di tifosi, di capienza dello stadio, di bilanci in ordine,di farturato ecc.ecc. per me la meritocrazia come principio sportivo diventa in qualsiasi sport fondamentale solo dopo aver definito le regole dello stesso e del torneo a cui partecipi, stop.
  5. Non condivido le tue certezze, le proprietà non hanno "abiurato" (il termine ci sta) in quanto non convinti della bontà del progetto ma per fattori politici...e la politica è come una bandiera al vento,oggi svolazza qui domani chissà. Se mi dici che la superlega ha fallito per come è stata concepita in prima istanza posso darti ragione della sua morte, ma l'idea rimane ed è forte,economicamente vantaggiosa agli occhi delle proprietà dei maggiori club europei e si sa che chi fa impresa guarda principalmente l'aspetto economico
  6. Ok, quindi bisogna impugnare tutto sin dall'inizio ma credo anche che con il passare delle settimane e con l'indebolimento inevitabile della posizione della UEFA di fronte a sospensive provenienti da Madrid e Barcellona (quelle si che saranno spedite e veloci) e magari anche direttamente dalla corte europea(se non sbaglio avevi detto che possono farlo) la posizione della Figc si ammorbidera' e lascerà la UEFA al suo destino..insomma quando si parla di gravina parliamo di politici e la politica è l'arte del possibile
  7. al tribunale di madrid è andata la nuova azienda/associazione che ha sede a madrid e non il real madrid...cambia qualcosa?
  8. Fammi capire? Quindi è il tribunale di madrid che provvede alle sospensioni di eventuali sanzioni della UEFA contro real barca e Juve in attesa di giudizio della corte europea?
  9. Ecco, questo è anche il mio timore anche se ammetto che ho una certa fiducia nelle istituzioni europee e nella loro autonomia nei confronti di politica e opinione pubblica. Per questo spero che i protagonisti non si limitino alla sola via giudiziaria ma lavorino anche loro, così come ha fatto la UEFA, ad un lavoro politico e di comunicazione di relazioni con la stampa...la potenza data dai gruppi economici che ci sono dietro a Perez agnelli la porta e non solo, le loro relazioni con stampa e giornalisti, i loro tifosi sono armi su cui lavorare
  10. Per convenienza, per opportunità, per non aumentare il loro rischio aziendale, perché già altri sarebbero andati avanti a fare la guerra, di certo non per convinzione che la superlega fosse un'idea sbagliata (basta sentire le parole dei vari dirigenti)....detto ciò questi club non si sono ritirati dall'accordo preso, diciamo che tengono i piedi in due scarpe, anche qui per gli stessi motivi di cui sopra
×
×
  • Create New...