Vai al contenuto

Leaderboard


Popular Content

Showing most liked content on 23/02/2019 in all areas

  1. 3 points
    In realtà questa domanda me la stavo ponendo da Juve-Napoli dello scorso anno Più o meno l'umore generale del tifo in questi giorni è simile a quello Per me un esasperazione clamorosa fuori da qualsiasi logica.. attenzione,la rabbia dopo una sconfitta simile ci sta tutta ma io ho usato il termine esasperazione,è ben diverso questa è la sensazione dopo la sconfitta contro l'Atletico un allenatore tra i più vincenti della nostra storia denigrato,umiliato,insultato,ridicolizzato nei modi più beceri anche nei social network insulti talmente pesanti che a confronto quelli del peggior avversario sono carezze è questo sarebbe "vivere lo sport"? sarebbe "tifare la propria squadra"? già leggo in giro di un tifo stanco di vincere gli "scudettini" 7 anni fa avremo dato via un rene per vincerne uno...7 anni dopo i primi a denigrare i trofei vinti sono gli stessi tifosi il tutto per una sconfitta cocente contro l'Atletico che dal 2013 in poi in CL ha eliminato nella fase a eliminazione diretta squadre come Milan, Barcellona(2 volte),Chelsea,Bayern Monaco,Liverpool...e ce ne sarebbero altre di vittorie nella fase a gironi contro avversari di primissimo livello non voglio giustificare assolutamente nessuno ma nel calcio ragazzi miei esiste la sconfitta e bisognerebbe anche saperla accettare senza esasperare i toni da 2 giorni sembra che non esista altro nella vita faccio anche io mea culpa per alcune reazioni a caldo ma poi si sbollisce la rabbia il campionato non conta più una sega,il topic del pre-gara contro il Bologna disperso in seconda pagina la partita contro l'Atletico sviscerata in ogni dove senza mai trovare una spiegazione tattica che non termini con epiteti contro Allegri non è più tifo ma tiro al piccione non è più critica ma insulti gratuiti la critica su Allegri dura da quando si è seduto sulla nostra panchina e c'è sempre stata,giocasse bene o male la sua squadra con tutti i demeriti che può avere il mister che sta a fine del suo ciclo, sembra che buona parte del tifo non si ricordi quasi nulla della storia della Juve, di allenatori blasonati che hanno terminato il loro ciclo in maniera veramente brutta con noi Lippi nel 2004 finì il suo ciclo alla Juve in una stagione il cui traguardo massimo fu perdere la coppa Italia contro la Lazio...terzo in campionato e fuori dalla CL eliminato agli ottavi dal Deportivo la Coruna non parlo per pietà del 98-99 dove l'accoppiata Lippi-Ancelotti ci portò ad un onorevole settimo posto e all'intertoto io ho visto la Juve perdere scudetti già vinti e CL da favorita,ho visto Juventus partire e illudere tutti salvo poi finire nel peggiore dei modi... fa parte del calcio anche deludere le aspettative... sapevamo da mesi che contro l'Atletico sarebbe stata durissima,il peggior avversario possibile i dati che ho scritto sopra dovrebbero far riflettere su quanto siano difficili da affrontare scusate lo sfogo ma non mi riconosco in questa buona fetta di tifoseria... e ora se permettete ritorno a fare il tifo e sperare che a Bologna si facciano altri 3 punti che ci avvicinino allo "scudettino"
  2. 3 points
    Parma (3-4-1-2) POR 1 Gianluigi Buffon DIF 21 Lilian Thuram DIF 6 Néstor Sensini (C) DIF 17 Fabio Cannavaro TOS 24 Paolo Vanoli CEN 15 Alain Boghossian CEN 8 Dino Baggio TOD 7 Diego Fuser TRQ 11 Juan Sebastián Verón 77’ ATT 20 Enrico Chiesa 73’ ATT 9 Hernán Crespo 85’ A disposizione: POR 28 Davide Micillo DIF 4 Luigi Sartor DIF 14 Roberto Mussi DIF 26 Luigi Apolloni CEN 23 Stefano Fiore 77’ ATT 18 Abel Balbo 73’ ATT 10 Faustino Asprilla 90’ 85’ Allenatore: Alberto Malesani Le vittorie non si sminuiscono mai ma questa sopra e' la formazione che un parma si permetteva di avere a fine anni 90 Forse era un filino piu difficile vincere allora che contro lorenzoinzigne o ciro immobile che ne dite ?
  3. 3 points
    e vada in panchina allora non ne faccio una questione di Dybala o morte. Ma se deve giocare come raccordo con questa mentalita' meglio che lasci spazio a Bernardeschi o Costa se arruolabile. ne faccio una questione che con questa rosa giocare alla "difendiamo poi tanto prima o poi segnamo" non funziona vuoi fare il 4-4-2? vuoi fare il 4-3-3? Vuoi fare il 4-2-3-1? fai quello che vuoi ma porta i giocatori nella meta' campo avversaria piccolo problema: hai 17 giorni per farlo. Hai avuto 7 mesi ma hai deciso come ogni stagione di buttarli al macero Mi dici quante volte abbiamo messo in 7 mesi Ronaldo davanti al portiere? ti rispondo io: 1. In casa contro lo United su lancio di Bonucci Ronaldo. Non gli serviamo mai una palla che sia una quando scavalca la difesa. Perche'? perche' l'allenatore fa fare sempre la giocata conservativa ed ecco che Pjanic la passa a Bonucci, Bonucci a Chiellini, Chiellini a Sandro, Sandro a Matuidi, Matuidi a Pjanic, Pjanic a Bentancur, Bentancur a De Sciglio, De Sciglio a Bonucci e riparte la giostra Poi arriva il momento in cui uno tra Dybala e Cancelo si rompe il c****, prendono palla, fanno un'azione degna di quel nome e tutti a dire "meno male che la Juve di Allegri gioca male" si c****, la Juve di Allegri gioca male ma dal momento che abbiamo 2-3-4-5-6-7--8-9-10-11-12 e forse 13 grandi giocatori di tanto in tanto facciamo qualcosa da stropicciarsi gli occhi 1 volta ogni tanto. Che non e' un trend.
  4. 2 points
    Quasi tutti i titolari, il problema è che da noi sono depotenziati, non valorizzati e talvolta scazzati.
  5. 2 points
    Dai Mbappè, vieni a Torino a fare il terzino e giocare le grandi sfide europee per lo 0-0
  6. 2 points
    Il miglior tecnico del globo proprio mai, ma è vero che i primi due anni, quando doveva dimostrare, era meno pigro. Adesso, come ho detto, sta inseguendo un'utopia negativa, una sorta di atarassia totale. Ovvero vincere senza provare e, soprattutto, rischiare niente. Come un pugile che vuole vincere ai punti senza tirare un pugno per non essere colpito d'incontro, ma la spunta perché ha schivato meglio del suo avversario. E' un'assoluta follia, ma è esattamente quello che gli sta succedendo. Era un allenatore normale, da poco esonerato, poi per la pazzia improvvisa di Conte, si è ritrovato su una delle più importanti panchine del mondo perché era l'unico libero sulla piazza. Da quel momento la Juve è cresciuta economicamente e tecnicamente, scavando un grande solco verso i rivali italiani. Vincere, con quel vantaggio, gli è sembrato così facile, che l'ha indotto a pensare che non bisognasse mai studiare, pensare, insegnare ,inventare niente, che la stasi fosse la situazione ottimale. E' un impazzimento interessante sul piano psicologico-culturale, che lui rivendica in ogni intervista, senza che nessuno abbia il coraggio di ribattergli. Qualcuno, però, che ha delle responsabilità, lo dovrebbe fermare.
  7. 2 points
    Bradipo è tardi per la risposta approfondita che meriti, ci dormo su e te la do domani, dico solo che però non puoi ingigantirmi i meriti di Allegri. Cuadrado è esploso a Firenze, non con noi, e dire che Bonucci è diventato grande con Allegri è davvero troppo, se non si riconosce nemmeno questo merito a Conte..., su Morata nulla da dire, Pjanic giocava nel Lione e nella rometta, bisognerebbe vedere quello che farà quando andrà via, Chiellini hai detto anche tu che la sua evoluzione parte da lontano...e certo è migliorato, ma quando lo vedo con il pallone tra i piedi ho sempre il timore che il suo lancio vado a finire in curva XDXD
  8. 1 point
    Ma poi ci sono cose che non hanno senso. Nella stagione della finale di Cardiff riusciamo a svoltare con un modulo europeo schierando 4 elementi offensivi + Pjanic. Arriviamo in finale, perdiamo e ci rendiamo conto che ovviamente bisogna ampliare la rosa con gente di qualità perché eravamo costretti a schierare Lemina-Sturaro come esterni offensivi. Quindi durante l'estate compriamo due trequartisti/esterni tecnici e rapidi proprio per rinforzare la rosa in ottica 4-2-3-1. E cosa facciamo? Torniamo al centrocampo a tre. In questo modo non valorizziamo nessuno dei due nuovi arrivati, depotenziamo Dybala e dopo due anni, pur avendo acquistato gente come Cancelo e CR7, ci ritroviamo di nuovo punto e a capo.
  9. 1 point
    Ibra Buffon Pirlo Tevez Marchisio Benatia Bonucci Morata Dybala Costa Higuain Cancelo ...e Forse anche cr7. Tutta sta gente ha avuto problemi con Max.
  10. 1 point
    Io vorrei tornare a gioire vedendo giocare la mia squadra, e non soltanto leggendo il risultato sul tabellino (in Italia, perché in Europa non si vince niente da 22 anni). Non c'è mai stata una differenza così netta tra la nostra rosa e quella dei competitor italiani, eppure vinciamo ogni partita speculando sul risultato, puntando a non incassare gol piuttosto che a farli. Abbiamo preso Cristiano Ronaldo, CRISTIANO RONALDO perdio, e non ho visto una triangolazione che sia una, un'azione corale o qualsiasi tipo di schema in velocità. Sempre e soltanto giropalla difensivo e lancio lungo, pronti ad approfittare dell'errore dell'avversario o della giocata individuale di uno dei nostri tantissimi campioni. La proprietà ha deciso di cambiare mentalità con l'acquisto di cr7, la dirigenza ha deciso di cambiare mentalità con l'avvicendamento Marotta-Paratici nell'area sportiva, manca solo l'ultimo passo: mandare via Allegri e prendere un allenatore che osi. Al peggio continueremo a vincere solo e soltanto lo scudetto.
  11. 1 point
    Non può intervenire con nessuna seduta tattica perché non ci crede e nemmeno ne è capace. Come fate ad illudervi ancora se proprio lui, in questo è un uomo sincero, ripete fino allo sfinimento, in ogni intervista, che il calcio è un gioco semplice, non bisogna studiare e inventare niente. E il meglio che un allenatore può fare è non fare danni. E con questa concezione ambiziosa della sua professione si guadagna più di 7 milioni di euro netti l'anno! Di Allegri si può dire tutto il male possibile, e io potrei scriverci un libro, ma non che non sia chiaro nella sua concezione del calcio e voglia vendersi per qualcosa che non è.
  12. 1 point
    intendo che rientra una settimana dopo ma in te.po x l Atletico nessun complotto.. Solito comunicato demenziale dello staff medico
  13. 1 point
    Peccato che anche Simeone ci è arrivato. Magari solo noi del forum. Al cholo è bastato fare densità, per aprirci come una scatoletta. Non solo non hai uno schema, non metti nemmeno in conto che l'Atletico sicuramente avrebbe giocato tutto a centrocampo per vie centrali. Geniale. GENIALE DAVVERO. Non è che magari provi a piazzare Dybala sulla trequarti per far abbassare loro.... No no. Ti abbassi tu. Incapace, è un incapace. Bastava giocare veloce e alto, tutti gli esperti del mondo sanno che per battere l'Atletico Madrid in casa, l'unica opzioni è girare palla veloce. Lo si era detto a stradetto settimane prima. Tutti tranne Allegri, che per dimostrare la sua piccola grandezza ci ha fatto schiantare contro un muro. Bravo. 7 milioni di vuoto logico.
  14. 1 point
    Zidane non è il mio preferito, a parte la grande simpatia per l'uomo e il calciatore, perché, per guarire dall'allegrismo, ci vorrebbe una cura da cavallo di opposta impostazione, ma con Allegri c'entra niente. Basta guardare come giocava la sua squadra, la fluidità della manovra, la non rinuncia a provare sempre a vincere. E mi sembra che non rinunciò in finale a schierare due terzini ala come marcelo e Carvajal, a differenza di un altro...
  15. 1 point
    Non dobbiamo fare alcuna rivoluzione per far giocare i migliori ed i piu' tecnici e veloci. Lo abbiamo gia' fatto ad ottobre contro il Manchester United ed abbiamo giocato alla grande fino all'allegrata all'85' a Torino sull'1-0 per noi. L'ingresso di Barzagli ed il conseguente arretramento per difendere l'1-0 invece di continuare a giocare semplici e fluidi come stavamo facendo. Il problema e' che Allegri ormai e' andato in paranoia con Cancelo terzino destro (invece di disciplinarlo preferisce non metterlo nelle partite importanti) e con il centravanti d'area (Mandzukic) che secondo lui non si puo' giocare senza. Mentre i fatti dicono che questa squadra con quest'organico gioca molto meglio senza. Dybala deve essere provato punta libera di svariare sul fronte di attacco. Io lo sto dicendo dalla prima volta che ha provato le 3 PUNTE, cioe' inizi novembre che era un esperimento da non fare, ma doveva focalizzarsi sul 442 visto nelle due partite contro il Manchester United lavorando in quella direzione per la partita piu' importante che avevamo dal 23 ottobre in poi e cioe' l'andata di Atletico Madrid. Il suo esperimento ha TOTALMENTE fallito, dovrebbe essere abbastanza umile da ammetterlo e cambiare immediatamente direzione. Invece se non sbaglia sta continuando a dire che con Cancelo ne avremmo preso 5. Questo significa perseverare allora... Cancelo Bonucci Chiellini Alex Sandro Douglas Costa Emre Can Pjanic Bernardeschi Dybala Cristiano Ronaldo
  16. 1 point
    Paratici, in un intervista ha detto che è complicato migliorare quelli che già ci sono......Ecco, allora tanto per cominciare riprendiamoci D.costa, in questo finale di stagione.....
  17. 1 point
    E ci è ancora meno utile come mediano...ripeto per me le colpe principali di Allegri sono che non fa rendere nessun giocatore al 100% delle sue capacità ela condizione fisica pietosa della squadra
  18. 1 point
    Infatti Allegri si è incazzato non per l'errore di Chiellini, ma perchè avrà pensato: "Chi c**** ha detto di andare tutti in avanti"
  19. 1 point
    L'errore di Chiellini forse e' un errore che purtroppo puo 'capitare anche ai migliori Sugli altri mi dispiace ma sono categorico, soprattutto su Bentancur, Dybala, Ronaldo: se li fai giocare in ruoli o posizioni o zone del campo non loro le prestazioni ne risentono Bentancur che non gioca una partita piu che dignitosa e' dai primi di dicembre, Dybala ne ha giocate di buone ma senza incidere piu' di tanto e anche lui da dicembre. Stessa cosa per Matuidi, per esempio. Per non parlare di Cancelo. Tutti giocatori che hanno reso se inseriti in un certo contesto. Dybala e' una punta. IL tuttocampista se lo e' inventato Allegri perche' non ha ancora trovato una quadra e non sa come collegare i due reparti oramai totalmente due unita' distinte e disunite. Ronaldo non puo' coprirti 40 metri di campo come gli chiedi. Dybala non puo' coprirtene 50. Manzo non puo' rintanarsi nella meta' campo nostra per fare il terzino aggiunto e poi quando sale non ne ha per saltare di testa. Come ha detto Antonio Corsa, perche' non proviamo a fare una cosa rivoluzionaria: perche' non proviamo a mettere i piu' bravi in campo e a mettere i difensori a fare i difensori, i centrocampisti a fare i centrocampisti e gli attaccanti a fare gli attaccanti?
  20. 1 point
    abbiamo un centrocampo modesto, lo dico da un pezzo. Ovviamente, modesto relativamente ai reparti di quelle che sono /sarebbero le nostre avversarie per la conquista della champions. e, anche, permettetemi, modesto in confronto a QUEL centrocampo... Pirlo, Marchisio, Pogba, Vidal... Questo centrocampo in Italia basta (e avanza) Detto questo, mercoledì è stato PARTICOLARMENTE modesto... vuoi per lo stato febbrile di Pjanic, vuoi per l'inesperienza, la paura di Bentancour, vuoi per un Matuidi palesemente pesce fuor d'acqua, vuoi per il furore con cui l'Atletico ci ha affrontati. Questo è.
  21. 1 point
    a propostito del contratto... sono pronto a scomettere che se adesso o a giugno la Juventus prende un altro allenatore, Allegri rimane a riposo finchè l'ultimo euro dei 7 milioni dell'anno prossimo non arriva nel suo conto corrente. Io non sono per niente convinto che ci sia la fila ad aspettarlo; specialmente dopo le ultime figure.
  22. 1 point
    che poi non ho ancora capito l'estermismo difensivo di certi tifosi nei confronti di questo allenatore in un Forum in cui sono stati messi in discussione Lippi Capello, Conte, addirittura Del Piero, sembra che il livornese abbia invece questa aura di intoccabilità. addirittura alcuni dicono che sia il miglior allenatore possibile per questa squadra, uno che non mostra in campo nemmeno uno scehma offensivo, una verticalizzazione, nulla di nulla, robe da pazzi...
  23. 1 point
    Tra quelle che ho visto io secondo me la più forte, come singoli ma anche come identità di squadra. Peccato davvero, quella finale fu assurda. Il Borussia era una buona squadra ma noi eravamo strepitosi... e infatti, nonostante il risultato, in quella partita avremmo potuto farne almeno altre 3... Magari le faremo al ritorno all'Atletico
  24. 1 point
    il nostro ritmo è lento, anzi direi che si gioca da fermi, perchè manca un' idea di gioco. E' solo improvvisazione. Si torna sistematicamente indietro col pallone perchè i giocatori non sanno a chi darlo, nessuno si smarca. Ronaldo va servito il più possibile in velocità, ma se non gli si aprono gli spazi finisce tutto. Il calcio di Allegri è anticalcio, al calcio si gioca correndo noi siamo fermi perchè non si sa che farsene del pallone, ecco perchè si fanno 2000 passaggi indietro.
  25. 1 point
    ma infatti.. io non lo rinnego mica.. bisogna essere equilibrati.. io ho un conto aperto con sta coppa.. e non ho più voglia di guardarla o di incazzarmi.. Allegri ha fatto, molto, bene.. ha avuto il suo perchè nel percorso di crescita della Juve.. ma un po i suoi limiti, un po il livello raggiunto dalla Juve negli ultimi anni, un po l'usura del rapporto dopo 5 anni, fanno si che sia meglio a fine anno separarsi.. l'ambiente ha bisogno di qualcosa di nuovo
  26. 1 point
    L'involuzione tecnica (mille errori individuali quali stop, passaggi, tiri, ecc.) e tattica (manovra stantia, posizionamento spesso "sui generis", scarse idee, originalità perduta, ecc.) non penso siano solamente figlie dell'avverso e infame destino e/o delle disgrazie fisiche. Penso che tutto sia legato alla "mentalità" con la quale si approccia globalmente ia competizione (nel complesso e in ogni singolo evento): in maniera pugnace o in maniera conservativa; imponendo la propria superiorità o lasciando che la superiorità s'imponga per inerzia; sfruttare il potenziale umano adattandolo in maniera elastica all'avversario e alle situazioni contingenti o permanere monoliticamente nelle proprie posizioni e concezioni, ecc., ecc. Se è vero che in campo ci vanno i giocatori ed ognuno di loro ha la propria mentalità,, la mentalità "di squadra" è necessariamente conseguenza della della visione dell'allenatore.
  27. 1 point
    Senza chiedere teste io penso che il problema non sia di posizione... non è che 10 metri avanti o indietro cambino tanto. Il problema è l'atteggiamento di tutta la squadra e l'impossibilità di andare a giocare nello spazio e far fare giocate ai nostri migliori fronte porta. Se il giocatore più vicino che ha Dybala o Cronaldo o Mandzukic o mio nonno è a 10 metri e sei pure spalle alla porta diventa semplicemente impossibile. Se non sei corto, se non aumenti la densità attorno a chi riceve la palla per dare soluzioni, se non attiri l'avversario verso il pallone cercando di creare spazio ma semplicemente ci giochi a battimuro diventa difficile per chiunque.
  28. 1 point
    forse non è chiaro il problema di dybala, perchè viene paragonato a messi, dybala è lento, è lento, in CL hai cc e difensori non solo tra i migliori ma anche veloci, dybala non sarà mai messi che può prendere palla a centrocampo e di corsa arrivare in porta, perchè messi è veloce dybala no, dybala però è velocissimo a spostare la palla e a coordinarsi sia se si voglia un passaggio che un tiro, ma se lo fa al limite dell'area ha un senso, se lo fa a cc non serve a un emerito caxxo, dybala è lento, non ha una velocità esplosiva alla griezman per capirci, il che non vuol dire che sia scarso ma ha altre caratteristiche, per capirci cannavaro pallone d'oro al mondiale 2006 messo terzino nonostante fosse un fenomeno faceva ca**re
  29. 1 point
    i giocatori sono stati indottrinati con la halma e la gestione se provano a forzare una giocata vengono cazziati quindi palla solo in orizzontale e non si verticalizza mai per paura di prendere contropiedi in un contesto del genere ti sembra scarso pure CR7 capisco che molti non riescono a scindere "il gioco" dalla performance personale, ma è uno sforzo che si deve fare... sia quando vuoi valutare la bravura che la scarsezza di un giocatore.
  30. 1 point
    La memoria umana è fatta per dimenticare il passato, bello o brutto che sia, e quella del tifoso non è da meno. Siamo drogati di successi e trofei e ogni anno raggiungere l'assuefazione è molto più difficile, poi ognuno di noi sostiene la Juventus a modo suo. Alcuni tifano la maglia e i colori della Juventus, altri tifano i successi della Juventus e di conseguenza la maglia. Bisogna decidere da che parte schierarsi, io non ho dubbi essendomi abbonato soltanto nella stagione 2006/07. I "tifosi" del Real contestano la squadra dopo aver vinto 3 Champions di fila, ti stupisci se quelli della Juve non tifano più dopo 7 scudetti di fila?
  31. 1 point
    L’ esasperazione deriva dall ossessione esasperata di un allenatore difensivo L’ esasperazione deriva dall’esasperata scelta difensiva del calcio all’italiana in Europa L’ esasperazione di ripetere sempre gli stessi errori e di diventare i re dei perdenti d’Europa scavalcando anche il Benfica L’ esasperazione deriva dalla società che non comprende, prova e compra il miglior giocatore del mondo ma lo lascia in mano ad un gioco anni settanta. Il Mister è bravino ma non all’altezza e quando si guida una Ferrari e’ esasperante sentire grattare il cambio e perdere velocità L’ esaperazione e’ questo gioco del calcio che la Juventus fc abbraccia che e’ inefficace storicamente in Europa Allegri è l’incarnazione di quel calcio e L’esasperazione ha Adesso un bersaglio perfetto ahime’ Allegri sara’ anche fortunato ma ad oggi il cliente al ristorante aspetta e aspetta ed invece di una lasagna arriva il brodino di pesce Il cliente è esasperato
  32. 1 point
    Allora te lo scrivo in modo piú chiaro: AI GIOCATORI NON É SUCCESSO NULLA. Hanno giocato la stessa identica partita di altre decine di volte. E l’evento che ha inciso sulla loro prestazione di mercoledí non é accaduto l’altro ieri ma 5 anni fa.
  33. 1 point
    Non è mica un insultare Allegri se tiene in panca i vari Cancelo, Costa, Bernardeschi tiene Dybala a 50 metri dalla porta e giocano un Manzo, un Bentancur palesemente fuori forma da due tre partite minimo. Criticare non è mica un insulto, è oggettivo che dalla sconfitta con il MU in casa dopo una partita che luccicava bellezza qualcuno ha detto che le partite non si vincono dominandole come quella sera. È successo semplicemente che ha tolto entusiasmo e sicarezza alla squadra. È successo che non fa giocare coloro i quali sono stati presi per sta c**** di coppa. È successo che preferisce chi ha le termozeta ai piedi al posto di chi ha più tecnica per giocare contro un Atletico Madrid su suo stesso piano, cosa che nessuna squadra puo fare a parere mio. Mi stupisce che un mister dalla decantata levatura non sappia preparare una partita così. E l’ha preparata male. Poi io penso che il turnover esagerato non sia così utile, devi avereun’ossatura conclamata
  34. 1 point
    Il risultato peggiore, la prestazione più inquietante di Jacopo Azzolini | febbraio 21, 2019 Come detto più volte in conferenza, la priorità era quella di segnare per poter mettere la qualificazione in discesa, considerati i problemi che l’Atlético Madrid sta evidenziando in trasferta. Invece si esce dal Wanda Metropolitano, impianto che forse ha ieri vissuto la sua prima grande notte di Champions, col risultato più pesante possibile, quello che forse neanche il più pessimista avrebbe previsto. In una gara dove si è sbagliato tutto, e che viene dopo mesi di prestazioni non certo irreprensibili, le responsabilità dello staff tecnico sono molteplici e parecchie da elencare: c’è per esempio un tridente pesante che forse non è mai stato l’abito più adatto per questa squadra, con una quasi totale assenza di rifinitura centrale (contro una squadra come l’Atlético non ci si può basare solo sulle corsie esterne), senza dimenticare un Dybala che continua a sembrare poco a suo agio come “tuttocampista“. Insomma una gestione dell’undici e dei cambi alquanto discutibile nel suo complesso, con la scelta De Sciglio per Cancelo che verrà imputata a lungo ad Allegri. In un match contro una squadra che è maestra nella gestione dell’episodio e nel saper leggere i momenti della partita, la Juventus ha avuto la terribile colpa di sciogliersi nel momento clou nonostante tutto stesse girando per il verso giusto. Dopo un pessimo avvio in cui, per fortuna di Allegri, l’Atlético non aveva sfruttato bene alcune pericolose ripartenze, la prima frazione si era chiusa con una Juve complessivamente positiva e in crescendo. Certo, era un possesso soprattutto conservativo, però almeno si erano prese in mano le redini del gioco coi colchoneros che non riuscivano più a risalire. Nella ripresa la Juventus però non ha saputo reagire ai (rumorosi) campanelli d’allarme che erano sorti: in transizione negativa si è fatta trovare lunga e attaccabile, con Diego Costa e Griezmann che sono stati messi davanti al portiere con grande facilità. Volendo sfruttare poi il fattore campo e approfittare di un avversario che sembrava spaesato, Simeone ha esaurito presto i cambi, passando da un centrocampo con 2 finte ali a una mediana con 2 ali pure. Il Cholo ha letto alla perfezione il momento della gara, l’inserimento di uomini abili in campo aperto ha ulteriormente spostato l’ago della bilancia a favore dei padroni di casa. Invece che sfruttare gli spazi che si sarebbero potuti creare, la Juventus si è continuata a mostrare passiva e scarsamente decisa nei contrasti, con tante palle perse in mezzo (Allegri in conferenza stampa si è concentrato su questo), soffrendo il contesto imposto da un avversario che si è mostrato tanto superiore quanto più preparato. Seppur gli episodi stessero sorridendo a Madama, con la Juve che nel finale aveva ancora la fortuna di trovarsi (immeritatamente) sullo 0-0, su due calci piazzati è poi avvenuto il crollo definitivo, con quindi la debolezza “mentale” (nel senso di gestione degli episodi) andata di pari passo con quella tattica. Contro una delle squadre che viene reputata tra le più speculative, la Juventus esce non solo con la qualificazione altamente compromessa, ma col desolante score di 4 occasioni enormi concesse, un gol annullato generosamente e una pericolosità offensiva ai minimi termini. Al ritorno, contro una squadra che numeri alla mano soffre parecchio lontano da casa, servirà una gara più di cuore e gamba (quindi diversa da quella del Wanda, alla fine rivelatasi più calcolatrice), un tipo di partita che quando messa spalle al muro la Juventus di Allegri ha dimostrato di saper fare. Di certo, dopo ieri sera (conseguenza di un periodo non certo positivo), è doveroso farsi domande su come sta rendendo una delle Juventus più forti di sempre, una rosa che non sembra riuscire valorizzare a pieno gli elementi più tecnici. In questi anni, la squadra di Allegri è solitamente riuscita a salire di rendimento in base all’importanza della partita, in molti si aspettavano quindi una squadra che non avesse nulla a che vedere con quella dei due mesi precedenti. Anzi, si parlava anche di novità tattiche studiate ad hoc. Invece, la partita di Madrid – sia nell’undici (con anzi un Cancelo in meno) che nell’atteggiamento – è stata la diretta conseguenza di quanto vistosi in campo negli ultimi mesi. Non è stato un semplice match deciso da due calci piazzati, bensì un qualcosa che deve portare a profonde riflessioni sulla Juventus 2018-2019, soprattutto su quanto poco (e male) si sia sviluppata nella gestione della manovra offensiva e su quanto Allegri stia insistendo su una proposta di calcio forse inefficiente per il tipo di rosa con cui si ritrova. https://www.juventibus.com/risultato-peggiore-prestazione-inquietante/
  35. 1 point
    Sta giocando male ma al ritorno serve tantissimo. Lui e Cancelo E ci servirebbe pure Cuadrado. Che purtroppo non c'è
  36. 1 point
    Abbiamo sprecato un capitale immenso, al momento il miglior giocatore al mondo è quasi fuori agli ottavi di CL per la mancanza di attributi del resto della squadra. Fa male, molto male.
  37. 1 point
    perdonatemi ma il centrocampo non esiste solo a 3 da inizio stagione potevi impostare un CC così composto di base: d.costa-emre can-pjanic-bernardeschi riserve: cuadrado/cancelo/spinazzola/khedira/bentancur/matuidi in una squadra così avresti avuto solo 1 giocatore coi piedi di piombo: chiellini e poco emre can io non consento alla maggior parte di dire che a centrocampo facciamo schifo, come se si dovesse per forza giocare con le mezze ali.
  38. 1 point
    Considerando che nei gironi ha saltato due partite, nelle restanti quattro ha fatto un gol e tre assist, che comunque sono un ottimo bottino. Contro United andata e ritorno, Valencia ritorno e Young Boys ritorno ogni nostro gol è passato per i suoi piedi. A me sembra piuttosto che è il resto della squadra ad non essere stata abbastanza incisiva in Europa, soprattutto da novembre in poi, e quindi non gli permette di mostrare la sua piena potenza offensiva. Ronaldo dovrebbe essere sempre messo nelle condizioni di rendere al meglio, e in Champions League non ci stiamo riuscendo coralmente.
  39. 1 point
    allora cri, non hai colpa alcuna. però facciamo che al ritorno dopo dieci minuti di partita cacci una mina all'incrocio dei pali e poi ne metti un'altra? perchè con questi le buone prestazioni non bastano, serve una roba monstre, di quelli partite vinte da solo come ne hai già vinte in passato. facciamo che lo fai il 12 marzo?
  40. 1 point
  41. 1 point
    Speriamo svolti presto la stagione, lo scorso anno nel finale di campionato fu devastante e quest'anno ci serve ancor di più quel giocatore lì.
  42. 1 point
    Peccato per la testa, uno dei più grandi talenti sprecati:
  43. 0 points
    Viene dal paese di quelli bravi ma sopravvalutati dagli ingenui per il suo gioco "esuberante". Quando dicevo che tra il Papu a 15 e lui a 40, forse, e mettevo il dubbio, si sarebbe dovuto prendere il primo per rinforzare altri reparti, venivo insultato. Ora, i "competenti" hanno qualcosa su cui meditare. Comunque, rimane una risorsa importante, perché complessivamente è un buon giocatore, ma la sua gestione è disastrosa e lo sta demoralizzando. Poi, è uno di quei tanti giocatori brasiliani con una professionalità forse un po' discutibile.
  44. 0 points
    io sono dell'idea che per quanto un giocatore ti rovini se sei forte sei forte - Chiaramente ronaldo non è forte ma fortissimo, ma in alcune cose sta rendendo poco Lo stesso Higuaiin "rovinato" al primo anno ha fatto 26 gol poi 16 e poi ha fatto ca**re anche al milan , insomma direi che è calato anche lui e lo stesso sta capitando a ronaldo probabilmente anche perchè da real a juventus non sta capendo più una mazza
  45. 0 points
×