Jump to content

pinturicchio182

Tifoso Juventus
  • Content Count

    2,651
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

808 Excellent

1 Follower

About pinturicchio182

  • Rank
    Juventino Pinturicchio
  • Birthday 11/05/1993

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. A buon prezzo, lo prenderei volentieri. Giovane, Nazionale Argentino, tanta qualità che serve al nostro centrocampo. “Guadagni” Locatelli mezz’ala. Locatelli - Paredes - Pogba (McKennie) (Zakaria) (Rabiot/Fagioli/Miretti)
  2. Ciò che noto è che, volenti o nolenti, si è tornati a lavorare seguendo una propria logica, poi se questa sarà vincente lo potrà dire soltanto il tempo, ma quantomeno la si sta seguendo. Si è lasciati andare Dybala e Bernardeschi, non ritenuti validi/idonei, senza paura (per il primo) di lasciar andare un ottimo giocatore, indice di sicurezza della società. Serve un centrocampista e si sta prendendo Pogba (Pogba). Serve almeno un esterno d'attacco e si sta tentando di prendere Di Maria (Di Maria, forse qualcuno dimentica chi è, concentrandosi troppo sulla carta d'identità). Serve un centrale di difesa e si sta (secondo voci) tentando di prendere Koulibaly (tra i migliori difensori del nostro campionato da anni). E la squadra verrà sistemata, sempre secondo logica, piano piano con le uscite. Se esce un altro centrocampista, ne arriverà un altro. Dall'ultima intervista di Allegri, credo che si andrà verso il 433 ("Credo che si potrà vedere una Juve con due esterni il prossimo anno"), quindi immagino un lavoro del genere: Scez Danilo De Ligt Koulibaly Pellegrini McKennie Locatelli Pogba Di Maria Vlahovic Chiesa Perin De Sciglio Bonucci Rugani Sandro Zakaria Arthur Rabiot Cuadrado Kean Morata Immagino che la filosofia, dopo aver riempito le caselle di quei 3 acquisti, sarà rimpiazzare chi esce, ad esempio: Esce uno fra Pellegrini/Sandro, entra un terzino sinistro, oppure entra Molina e De Sciglio/Danilo fanno da Jolly a sinistra. Escono Arthur e Rabiot, restano in rosa Fagioli e Miretti; ne esce uno solo dei due, ne tieni uno solo, e così via. Non riesci a riscattare Morata, prendi Kostic. Cedi Kean, prendi Arnautovic. E così via, in maniera logica, acquistando quel che ti serve e non quel che capita, cosa che abbiamo fatto per troppo tempo.
  3. Zaniolo è l’investimento giusto. Lui, con Pogba ed 1 anno di Di Maria, un buon terzino sinistro ed un centrale. Scez Danilo De Ligt X X McKennie Locatelli Pogba Di Maria Vlahovic Chiesa Perin De Sciglio Bonucci Gatti Sandro Zakaria Miretti/Fagioli Rabiot Cuadrado Morata Zaniolo In alcune occasioni, con centrocampo a 2, può essere anche il giocatore “a metà” fra centrocampo ed attacco in un 4231, per strappare e portare palla su. Magari Zaniolo.
  4. Rabiot è un '95, ciò vuol dire che ha da poco compiuto 27 anni e sta per entrare nel periodo di massima maturazione di un calciatore. Gioca ad alti livelli (tra PSG, Juve e Francia) da ormai quasi 8-9 anni, e non può essere un caso. Fisicamente affidabile (c'è sempre), buona propensione al recupero palla, finale di stagione in crescendo. A meno di grosse offerte dalla premier (che non credo arriveranno), sono curioso di rivederlo in un centrocampo con un pò più di qualità (magari con Pogba), perchè, se è vero (ed è vero) che lui non cambia il volto del centrocampo, potrebbe invece essere molto utile in una squadra che gira. O, quantomeno, prima di vedere uscire lui, credo che dal nostro centrocampo, per ciò che è stato visto in campo, dovrebbero uscire Ramsey prima ed Arthur dopo; solo a quel punto, poi, il Francese, a meno, ripeto, di offerte importanti.
  5. Molto dipende anche dalle cifre. Se a Bergamo hanno intenzione di scaricarlo, io un prestito con diritto di riscatto lo metterei in gioco, prendendolo con le stesse modalità con cui Morata era nella nostra rosa finora. In questo modo avresti un giocatore più pronto a giocare come esterno, ad essere decisivo da subentrato (cosa che ci manca dai tempi di Douglas), con poche pretese di titolarità (fa panchina già a Bergamo). Unica incognita è quella fisica, più che di infortuni direi di testa. Ma, nel caso: Di Maria -- Vlahovic -- Chiesa Cuadrado -- Muriel -- Raspadori Sarebbe un mix di 3+3 di gioventù ed esperienza, tecnica, velocità, qualità.
  6. Di Maria, Muriel e Raspadori porterebbero tanta, tantissima, qualità.
  7. Dipende dalle considerazioni, allora, perchè a mio avviso la rosa di quest’anno non è superiore, ma nemmeno così inferiore, al Milan che probabilmente vincerà lo scudetto domani. È una squadra giovane, la cui debolezza principale è soprattutto mentale: quando sono venuti meno obiettivi ed entusiasmo (dopo la gara con l’Inter di campionato stradominata), siamo esplosi. A questo (buonissimo) materiale aggiungi Pogba (28enne) al centrocampo. Aggiungi Di Maria (34enne) per una stagione dopo aver acquistato la tua punta principale (21enne). Puoi aggiungere Acerbi (35enne) per avere un centrale affidabile ed esperto visto che ne hai appena perso uno fondamentale (37enne, potremmo ringiovanire anche qui ), premesso che numericamente ne arriverebbe un altro (Gabriel, forse, 25enne), visto che dovrebbe uscire anche Rugani. A me sembra una squadra equilibrata come età media, poi può non piacere Pogba o chi per lui, ma mi sembra siamo lontani dall’avere un istant team come ci è successo, ad esempio, quando abbiamo preso Ronaldo.
  8. Non credo perché nel caso potrebbe scegliere il PSG ed averlo raddoppiato.
  9. Al momento, i giocatori sicuri di restare, titolari o semititolari, sono: Sczez Perin Danilo Bonucci DeLigt Pellegrini Rabiot Locatelli McKennie Zakaria Vlahovic Kean Ai quali forse (ma speriamo) stiamo per aggiungere Pogba (che ad Ottobre compirà 29 anni, non 39). E se anche dovesse arrivare Di Maria per 1 anno, sarebbe l’unico di 34 anni, ma fuoriclasse, in questa squadra. Alla lista non ho aggiunto Fagioli, Miretti, Rovella, che potrebbero trovare spazio (almeno uno) o Arthur che, se dovesse rimanere, è un ‘95. Non mi sembra un istant team, affatto, al momento.
  10. Secondo me si va verso 433 con 4 esterni veri e decisivi al servizio del centravanti. Chiesa - Di Maria - Cuadrado - X (X può essere Perisic). In questo modo, non si fanno investimenti (per cartellino) in attacco prendendo due giocatori a 0, consapevoli che l’investimento in attacco (importante) sia stato fatto a Gennaio. Fuori Dybala e Bernardeschi, uno inadatto al 433 e l’altro che non è mai sbocciato. Tutti i fondi direzionati verso: - Centrale di difesa - Terzino sinistro - Regista - Mezz’ala di inserimento e goal Scez Danilo De Ligt Bonucci X Locatelli X X Di Maria Vlahovic Chiesa Perin De Sciglio Rugani X Pellegrini McKennie Zakaria Rabiot Cuadrado Kean/Morata Perisic Restano in bilico: Sandro, Arthur, Morata. Secondo me, Perisic entra solo se esce Morata. Arthur si cercherà di darlo. Non so se avranno ragione, ma, differentemente dagli anni scorsi, io ci vedo (APPARENTEMENTE) una logica in quello che stanno facendo, che potrà essere giusta o sbagliata, ma almeno non è improvvisata.
  11. Con l’uscita di Dybala credo si andrà definitivamente verso il 433 stabile, al massimo un 4231. Sczez (Perin) Danilo De Ligt Bonucci Pellegrini (De Sciglio) (Rugani) (X) (Sandro) Zakaria Locatelli Y (McKennie) (Arthur) (Rabiot) Di Maria Vlahovic Chiesa (Cuadrado) (Kean) (Morata) (Berna) La X sarà un giovane di prospettiva (Bremer?). Sandro e Danilo, all’occorrenza, possono essere il jolly come dif centrale (anche se spero venga ceduto il primo). A centrocampo la Y dev’essere l’investimento più oneroso, un centrocampista che sappia segnare e fare assist: Pogba, Savic. Secondo me sarà uno dei due. Se riusciamo a vendere Arthur, credo ci sarà posto per uno tra Fagioli e Miretti. In attacco l’acquisto di Di Maria può essere sensato nell’ottica di dare tempo a Chiesa di rientrare in forma: l’Argentino punta ad essere in formissima per Dicembre, mentre l’Italiano può rientrare con calma. Se non teniamo uno fra Kean e Berna, sarebbe bello aggiungere uno fra Zaniolo e Raspadori.
  12. Concordo pienamente. La lacuna più grande, anche per me, è la mancanza di fame ed aggressività, la solidità, la voglia di vincere che ci hanno contraddistinto in questi anni e che al momento non sembriamo per niente ricercare con lo stesso ardore. Credo che fosse la lacuna già presente con Sarri, incrementata con Pirlo, non scalfita da Allegri. E' sicuramente la critica che posso muovere anche io al tecnico, più di ogni altra.
  13. Si, concordo. Aggiungo soltanto che, a differenza di quello che credono molti, non è vero che Allegri NON SA farlo, ma semplicemente lo fa quando lo ritiene opportuno (e su questo si può discutere, perché è un dato opinabile). Quando lo ha ritenuto opportuno, nel 2017, ha buttato tutti dentro, ricavandone buoni risultati. Quando lo ha ritenuto opportuno quest’anno (con l’arrivo di Vlahovic), ha subito buttato giù il tridente, messo da parte solo per i guai fisici di Dybala; riproposto con l’Inter, non ricavandone allo stesso modo grosso risultati e, ad oggi, proposto con intermittenza. Con ciò voglio dire che, secondo me, con un mercato adeguato, sarebbe il primo a mettere giù una squadra con una mentalità ed una aggressività un po’ diversa, almeno per più tratti della gara e della stagione. Però il mercato intelligente va fatto, così come andranno migliorate alcune scelte da parte del tecnico (che ha le sue colpe, però ieri Kean lo ha messo sempre lui mentre io bestemmiavo da casa di non fargli vedere il campo )
  14. La riflessione personale mi piace svilupparla sulla base di dati oggettivi (altrimenti si va troppo per una riflessione senza basi) e questi ci dicono che, a partire da Novembre, abbiamo tenuto un ritmo da scudetto e che in caso di vittoria con l’Inter saremmo pienamente rientrati almeno nella lotta.
  15. Il problema è che da Novembre, ossia da quando questa squadra ha cominciato ad avere un ritmo da competitor per lo scudetto, non c’è mai stata la rosa al completo: prima Chiesa (decisivo per noi come lo sarebbe per le altre pretendenti al titolo), poi McKennie (centrocampista “unico” per caratteristiche nel nostro tecnicamente povero centrocampo), poi Arthur (mai realmente continuo fisicamente), Bonucci e Chiellini nel momento decisivo della stagione (ma questa è una colpa della società che non ha rinforzato adeguatamente in quel ruolo la squadra), poi Dybala ad intermittenza.. credo, cioè, che, nel momento in cui la squadra girava ed Allegri iniziava a capirci qualcosa in più, non c’era materiale effettivo a disposizione per ottenere quel qualcosa in più. L’annata di Cardiff, così come quella di Berlino, ce la ricordiamo bene e chiunque di noi potrebbe snocciolare le due formazioni a memoria, senza sbagliare; erano sempre le stesse, con minime variazioni. Questo aiuta nel creare compattezza, identità, mentalità e quelle due formazioni non giocavano affatto male, anzi. Dobbiamo inserire elementi freschi ed affidabili fisicamente, alzare il livello tecnico. Con il rientro di Chiesa, fondamentali saranno l’acquisto di un terzino, un centrocampista ed un esterno d’attacco (soprattutto i primi due) FORTI. Questa squadra è oggettivamente in crescita dal punto di vista dei risultati, ora bisogna lavorare per garantirle l’ultimo step al fine di acquisire continuità per poter lottare per il titolo.
×
×
  • Create New...