Jump to content

Eorlingas

Tifoso Juventus
  • Content Count

    4,613
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

2,452 Excellent

About Eorlingas

  • Rank
    Juventino Le Roi
  • Birthday 07/26/1991

Recent Profile Visitors

6,039 profile views
  1. Comunque quello che molti non hanno mai capito sul perchè molti(fra i quali il sottoscritto) tendono a preferire DA SEMPRE Ronaldo a Messi è proprio per una convinzione mutuata da quello che ha reso grande Maradona. Se la tecnica, la nazionalità e la tipoligia di giocatore rendono facile paragonare Messi con Maradona, a livello di leadership, dell'essere mentalmente dentro la partita e perennemente preso a sè stesso, dell'essere determinate mentalmente prima ancora che tecnicamente, giocatori come Ronaldo non se ne sono visti. Lo Zidane padrone tecnico e mentale della Francia del 2006. Se mi devo immaginare un giocatore che potrebbe essere in grado di trascinare una squadra come lo era l'Argentina dell'86 a vincere un mondiale, Messi non riesco proprio ad immaginarmelo riuscire a fare una cosa del genere. Ronaldo probabilmente ne sarebbe capace eccome.
  2. Penso che se si voglia cercare un responsabile(per quanto trovarne uno solo sia un po semplicistico) penso che la stoccata d Allegri alle metodologie di allenamento delle giovanili introdotte dopo l'avvento dell "Sacchismo" possa essere un ottimo punto di partenza. In ogni caso dobbiamo tenere anche conto di una cosa che non dice mai nessuno. Questa leva calcistica, oltre tutto il resto è stata anche maledettamente sfortunata con gli infortuni. Giuseppe Rossi, Balzaretti, lo stesso Marchisio. Tutta gente che se non si fosse azzoppata in maniera grave avrebbe con ogni probabilità avuto una carriera nettamente migliore, perchè avevano sia i mezzi che la testa per poterlo fare. Parliamo comunque di una generazione che comunque ha avuto come punto più alto una finale europea nel 2012. Finale che peraltro non vidi concedendo il mio turno di lavoro ad un altro che se la voleva vedere perchè assolutamente certo della sconfitta(l'unica volta che l'ho pensatoIo e fatto). Quell'anno penso seriamente che avremmo vinto contro chiunque. La BBC era al massimo del suo splendore. Avevamo un centrocampo di alto livello nel quale c'era Pirlo in un periodo dove era semplicemente illegale. E pure Balotella sembrava d un certo punto si fosse lasciato il suo fantasma alle spalle nella doppietta alla Germania che solo 2 anni opo avrebbe strapazzato tutti in Brasile. Quell'anno per me avremmo vinto contro tutti. Tutti tranne loro. Loro erano una sentenza. Loro in quel periodo erano una roba paragonabile al Brasile del 70. Non si potevano battere. Nemmeno se avessimo avuto Messi al posto di Cassano
  3. Ipotizzando che rimanga su questi standard per tutto l'anno... Quanti terzini destri ci sono migliori di lui in questo momento?
  4. Il fatto che il giorno del suo arrivo è stato uno dei picchi massimi di isterismo alla "Moriremo tutti" da mercato degli ultimi 10 anni qui sul foro mi fa sempre molto sorridere
  5. Beh grazie al piffero. L'unico di loro che ha cobinato qualcosa di rilevante è Mbappe, oltre ai 2 terzini. Ma la formazione loro nemmeno la volevo mettere sinceramente. Le altre hanno una loro compiutezza storica e quello che rimane dei Millennials del pallone lo vedremo all'atto finale in Qatar. Verosimilmente un grande campione che ha ad oggi 10 anni potrebbe finire in quella formazione e combinare chissà che cosa. Comunque sì, penso anche io che il feticismo personale prenderà il sopravvento
  6. In realtà il motivo dell'apertura di questo topic era fare una precisazione(o sano Fact Checking) Infatti il topic doveva parlare dell'uso improprio del termine "Millennials" per definire le nuove leve calcistiche, quelle nate dal 2000 in poi. E' stato usato per definire Kean, Donnarumma, Kulusevski, De Ligt. Il termine"Millennials" è usato infatti in realtà convenzionalmente in tutti gli altri ambiti(dalla sociologia in poi) per descrivere la generazione che va dai nati nel 1981 al 1996. Per intenderci, Messi e Ronaldo sono 2 "MIllennials". Da qui in poi mi è venuta l'idea malsana di fare una comparazione fra le varie generazioni di calciatori a partire dalla prima generazione affacciatasi calcisticamente nel dopoguerra, usando come criterio, per l'appunto, le convenzioni tradizionalmente usate per distinguerle. Quello che ne viene fuori è un mini torneo da queste 4/5 squadre: -La Silent Generation(1928-1945): ----------------------------------------------------------Yashin ---------C.Alberto------------Beckembauer-----------Moore---------------Facchetti ---------------------------------------------Didì-------------------Suarez ---------------------Garrincha----------------------------------------------Puskas --------------------------------------------Di Stefano--------Pelè -I Baby Boomers(1946-1964): ------------------------------------------------------Schmeichel -----Krol-------------------------Scirea----------------------------Passarella-------------Breitner -------------------------------------------------------Matthaus -----------------------------------------Platini-------------------Zico -------------------------Maradona------------Van Basten----------Crujiff -La Generazione X(1965-1980): -------------------------------------------------------Buffon ---------Cafù--------------------Nesta-----------------------Cannavaro----------Maldini ---------------------------------------------------------Pirlo -------------------------------------Xavi--------------------------Zidane -------------------------------------------------------Baggio ------------------------------------Romario-------------------Ronaldo -I Millennials(1981-1996): ------------------------------------------------Casillas ----Dani Alves---------------Ramos---------------Pique----------Marcelo ------------------------------------Kroos----------------Modric -------------------Messi------------------Iniesta------------C.Ronaldo ---------------------------------------------Ibrahimovic La Generazione Z(PROVVISORIA 1997-2010): --------------------------------------------------Donnarumma ------Alexander-Arnold-----De Ligt-------------------Upamecano--------A.Davies -----------------------------------------------------De Jong ----------------------------------------Valverde-----------Arthur ----------------------------Mbappe-------------Haaland----------Sancho Sicuramente ho mancato qualche grosso nome
  7. Se lo facessero davvero, smetterei di seguire il calcio. Sarebbe un messaggio orribile, oltre che classista e completamente in controtendenza proprio con l'aura del personaggio Maradona. Al dilá del fatto che il 10 non è stato lui a renderlo così importante.. Sarebbe lo smacco finale di una generazione di mitomani bastardi che per lode al proprio idolo tolgono arbitrariamente alle nuove generazioni la possibilità di sognare di vestire la maglia più ambita del calcio. Sarebbe IL furto
  8. Per poi pagarne le conseguenze fallendo e finendo nelle serie minori qualche anno dopo per i contraccolpi. È quella condotta che ha reso il calcio italiano la mediocrità attuale dal quale ancora fa fatica a riprendersi. Oltre all'incapacità di avere una visione a lungo termine. Quella roba lì è stata la rovina del sistema. Il Napoli attuale come percorso di crescita merita 1000 volte più stima. Sono passati dalla C1 ad andare consecutivamente in coppa più di tutti. Sono 10 anni che o si portano a casa un trofeo o lottano per vincere lo scudetto e sono talmente in salute dal punto di vista dei conti che quest'estate nonostante il contraccolpo della mancata champions hanno sborsato un girone sul mercato per prendere Oshimen(un cifrone che fino a poco fa mai avrebbero sborsato). De laurentis a livello umano è un miserabile, ma oggi il Napoli è strutturalmente una big piu di quanto non lo fosse all'epoca. Se sognano di meno è semmai perché il contesto più generale(vedi nazione) non è particolarmente edificante, e un po si sono imborghesiti anche loro. Parlando di sogni peraltro, giusto ieri l'Atalanta ha espugnato Anfield. Lo scorso anno hanno sfiorato la semifinale di champions(L'ATALANTA) Quello che sta facendo l'atalanta in questi anni cosa dovrebbe essere se non sognare?
  9. La Napoli calcistica e, assieme a noi, l'esempio principe di come il calcio può tramandare dei valori, ma non si possono "incarnare" personalmente dei valori, perché si finisce in infinite e umane contraddizioni. Napoli dal punto di vista calcistico ha un anima tanto "popolare e rivoluzionaria" quando "nobiliare e classista". Noi abbiamo 2 notti che sono l'uno praticamente l'uno l'opposto dell'altro presi alla lettera Noi lo siamo essenzialmente perché abbiamo 2 motti che sono pratic
  10. Tecnicamente possiamo ancora arrivare primi. Quindi non sono 2 partite inutili
  11. La cosa che probabilmente lo contraddistingue da tutti gli altri come detto da qualcuno è il fatto che nel bene e nel male, come detto da qualcuno, con lui scindere lo sportivo dall'uomo è impossibile. Ma non è questione di passato o presente, come sostiene qualche piagnuccoloso retromane. Vale per Messi e Ronaldo oggi. Vale per Pelè e Cruijff prima di lui, che sono stati a tutti gli effetti i primi ad essere imprenditori oltre che calciatori. In quello forse l'unico caso simile è quello di Muhammad Alì. Sicuramente un personaggio immortale.
  12. Comuqnue è molto bello se ci pensate il fatto che sia in sezione pincipale e non in OFF. Non togleitelo please.
  13. Lui e Xavi IMHO. Se penso che nel 2010 stavano per mettegli Pirlo alle spalle mi vengono i brividi. Sono felice che non sia successo, perchè parlando di giocatori disumani, Pirlo da noi(specie nel primo anno, che chiuse in finle agli europei) era una roba illegale. Ma chissà cosa saebbe stato..
×
×
  • Create New...