Jump to content
Morpheus ©

CICLISMO - UCI World Tour 2018

Recommended Posts

Joined: 04-Nov-2008
4,788 posts
15 minuti fa, Morpheus © ha scritto:

Si parla di arresto cardiaco per Goolaerts...

 

Dici quando si è sentito male in strada ? O di nuovo in ospedale ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
213,467 posts
1 minuto fa, vale85 ha scritto:

 

Dici quando si è sentito male in strada ? O di nuovo in ospedale ?

 

A quanto ho capito in strada...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Nov-2008
4,788 posts
2 minuti fa, Morpheus © ha scritto:

 

A quanto ho capito in strada...

ah si si, lo hanno rianimato col defibrillatore

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
213,467 posts
2 minuti fa, vale85 ha scritto:

ah si si, lo hanno rianimato col defibrillatore

 

Speriamo bene... Vediamo se la fuga intanto di Peter paga 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Nov-2008
4,788 posts

Anche Dillier, una gara della Madonna

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 31-Jan-2008
32,636 posts
3 minuti fa, vale85 ha scritto:

Anche Dillier, una gara della Madonna

E non ha saltato manco un cambio .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Nov-2008
4,788 posts

MOSTRO

 

MOSTRO 

 

MOSTRO

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 31-Jan-2008
32,636 posts

Peter c'è Peter c'è Peter c'è con un'azione d'altri tempi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
213,467 posts

SAGAN

 

M E R A V I G L I O S O

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Nov-2008
4,788 posts

Ha fiutato l'indecisione del gruppo e si è lanciato a cello dritto

 

Talento, padronanza assoluta del mezzo, intelligenza e collioni che bastano per un plotone di marines.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 31-Jan-2008
32,636 posts

Purtroppo Goolaerts è morto in serata.

 

Rip.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Nov-2008
4,788 posts

Stavo leggendo ... 22 anni cristo santo ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
213,467 posts

Mancano davvero le parole.

 

Morire per infarto a 22 anni.

 

Riposi in pace

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Oct-2008
64,157 posts

Leggo solo ora. Assurdo. :|

Povero ragazzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 19-Aug-2008
15,434 posts

Le morti per problemi di cuore nel ciclismo stanno diventando troppo frequenti. Riposi in pace il povero ragazzo.

E qualcun altro veda di provvedere per evitare altri casi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
213,467 posts

"Cosa vuoi fare da grande? Il Fuoriclasse.

Avrebbero potuto rispondere in questo modo pochi atleti nel corso della storia, ed uno di questi è senza dubbio Peter Sagan.

Nel corso del tempo nell’arte abbiamo assistito a stili molto versatili, alcuni originali anche, che hanno avuto il merito di cambiare anche la prospettiva del mondo: pensate ad Andy Warhol che utilizzando grosse tele andava a riprodurre moltissime immagini spesso ripetute, ma alterandone i colori riuscì agli occhi di chi osservava a far mutare le sensazioni e le emozioni.

Sagan è così: se notate bene il suo leitmotiv spesso e volentieri è griffato dalla vittoria, ma ognuna ha ha un sapore e un colore nettamente differente, proprio come un quadro dell’artista di Pittsburgh scomparso nel 1987. E’ semplicemente un uomo speciale, più speciale di quanto si possa immaginare.

Non è una questione solo di indubbio talento, e lui ne potrebbe vendere talmente tanto da passare il resto della sua vita a sorseggiare un drink sulla riva di una spiaggia magari hawaiana, ma di persona: se dovessi definire una delle sue innumerevoli caratteristiche ogni volta che sale in sella alla sua bici, direi la positività."


@petosagan raccontato da @discesaliberablog su: http://discesalibera.org/2018/04/10/la-magnificenza-che-va-al-servizio-della-magia-peter-sagan/

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
213,467 posts

Dopo la beffa di due anni fa riesce il capolavoro a Michael Valgren: il danese riesce a sorprendere tutti i big nella Classica della Birra, l’Amstel Gold Race. Sulle côtes olandesi trionfa dunque l’Astana, abile ad infilare una coppia nel gruppo che è andato a giocarsi il successo e a gestire al meglio il gioco di squadra: volata a due dominata per Valgren su uno spettacolare Roman Kreuziger, che si è dovuto accontentare della piazza d’onore. Da sottolineare la prova di Enrico Gasparotto: l’azzurro della Bahrain-Merida per l’ennesima volta è stato protagonista su queste strade e ha centrato il quarto podio in carriera, chiudendo terzo (c’è un po’ di delusione per una condizione mostruosa che avrebbe potuto farlo lottare per la vittoria).

 

 

https://www.oasport.it/2018/04/amstel-gold-race-2018-michael-valgren-trionfa-da-outsider-splendido-terzo-enrico-gasparotto/

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Nov-2008
4,788 posts

è oggi la Liegi ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
213,467 posts

Bob Jungels ha conquistato la Liegi-Bastogne-Liegi, quarta Monumento della stagione, 258 km con partenza da Liegi e arrivo ad Ans, con 11 cotes presenti nel percorso. Per il campione del Lussemburgo della Quick Step Floors, una tappa al Giro d'Italia e miglior giovane nel 2016 e 2017 della Corsa Rosa, si tratta della prima affermazione in una Classica. Seconda piazza per Woods, terza per Bardet. Pozzovivo quinto, seguito da Gasparotto e Formolo gli italiani nella Top 10, con Nibali in difficoltà e in ritardo al traguardo a causa del grande caldo. Si è corso in memoria di Michele Scarponi, che proprio il 22 aprile di un anno fa perse la vita in un terribile incidente. La 104^ edizione della Doyenne ha visto una prima parte di percorso piuttosto semplice, con due sole Cote (Bonnerue e Saint Roche) nei primi 148 km. Poi poi tre salite ravvicinate con Cote de Pont, Cote de Bellevaux (5.2%) e Cote de la Ferme Libert (12%), al km 222 la Redoute (2 km con il 9% di pendenza media) e le ultime due salite finali con la Cote de Saint Nicolas (1.2 km all’8.6%) e la salita di Ans, che hanno decretato la vittoria di Jungels. Con le Liegi si chiude la stagione delle Classiche del Nord, oltre che al Trittico delle Ardenne. Ora testa al Giro d'Italia numero 101, al via il prossimo 5 maggio da Gerusalemme. 

 

https://sport.sky.it/ciclismo/2018/04/22/liegi-bastogne-liegi-ordine-d-arrivo-commento.html

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
213,467 posts

1200px-Tour_de_Romandie_logo.svg.png

 

18 - TOUR de ROMANDIE - Svizzera (ME - 2.UWT)

(24/04 - 29/04)

 

P. ROGLIC (SLO) - LottoNL-Jumbo

 

Lo sloveno Primoz Roglic conquista la 72ma edizione del Giro di Romandia. Il capitano della LottoNL-Jumbo non ha avuto alcun problema a mantenere il proprio vantaggio nella tappa conclusiva, terminata con una volata di gruppo. Sul traguardo di Ginevra si impone il tedesco Pascal Ackermann, che conquista la prima vittoria da professionista.

 

https://www.oasport.it/2018/04/giro-di-romandia-2018-primoz-roglic-conquista-la-generale-ultima-tappa-a-pascal-ackermann-terzo-roberto-ferrari/

 

RULE02.GIF

 

Stage Prologue = M. Matthews (AUS) - Team Sunweb

 

4,02 chilometri in un circuito cittadino in quel di Friburgo: è scattato con un brevissimo prologo, piuttosto insidioso, il Giro di Romandia 2018. A trionfare nella prima frazione è a sorpresa l’australiano Michael Matthews che va a vestire ovviamente anche la maglia di leader della classifica generale. Per l’oceanico del Team Sunweb una prova super su un percorso non del tutto favorevole: sfrutta la super condizione arrivata dalle Classiche delle Ardenne riuscendo a beffare per un solo secondo addirittura tre atleti.

 

https://www.oasport.it/2018/04/giro-di-romandia-2018-michael-matthews-si-aggiudica-il-prologo-diego-rosa-ottavo/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 1 = O. Fraile (SPA) - Astana Pro-Team

 

La prima tappa in linea provoca già un cambio al vertice della classifica generale del Giro di Romandia: la Friburgo-Delemont, frazione di 166.5 chilometri, va allo spagnolo Omar Fraile (Astana), che supera il nostro Sonny Colbrelli (Bahrain Merida), autore di una bella volata in rimonta, che si ferma però al secondo gradino del podio di giornata. Il lusitano Alberto Rui Costa (UAE Emirates) si deve accontentare della terza piazza.

 

https://www.oasport.it/2018/04/giro-di-romandia-2018-la-prima-tappa-va-alliberico-omar-fraile-nuovo-leader-lo-sloveno-primoz-roglic/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 2 = T. De Gendt (BEL) - Lotto-Soudal

 

Inarrestabile. Un Thomas De Gendt nella sua versione migliore ha vinto la seconda tappa del Giro di Romandia 2018, 173 chilometri con arrivo a Yverdon-les-Bains. Scappato nei primi chilometri di corsa con quattro compagni di fuga, ha lasciato tutti sul posto e ha vinto con una splendida cavalcata in solitaria che gli ha consentito di vincere.

 

https://www.oasport.it/2018/04/giro-di-romandia-2018-capolavoro-di-thomas-de-gendt-nella-seconda-tappa-sonny-colbrelli-secondo2/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 3 = E. Bernal (COL) - Team Sky

 

Il talento di Egan Bernal non è mai stato messo in discussione. Classe 1997, è forse il prospetto migliore del ricchissimo vivaio colombiano e oggi l’ha dimostrato in pieno: nella cronoscalata da Ollon a Villars, terza tappa del Giro di Romandia 2018 con i suoi 9,9 chilometri, ha conquistato la vittoria e si è avvicinato a Primoz Roglic in classifica generale.

 

https://www.oasport.it/2018/04/giro-di-romandia-2018-egan-bernal-precede-roglic-nella-cronoscalata-di-villars-lo-sloveno-difende-la-maglia2/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 4 = J. FUGLSANG (DAN) - Astana Pro-Team

 

Quarta tappa per il Giro di Romandia 2018: la frazione più dura della corsa elvetica se l’è aggiudicata Jakob Fuglsang con una splendida azione a sorpresa. Il danese ha resistito in salita, è rientrato sui migliori in discesa ed è partito al contrattacco in solitaria a 20 chilometri dal traguardo, chiudendo in solitaria in quel di Sion. Resta in maglia gialla Primoz Roglic che domani dovrà gestire il proprio vantaggio su Egan Bernal.

 

https://www.oasport.it/2018/04/giro-di-romandia-2018-jakob-fuglsang-sorprende-tutti-a-sion-primoz-roglic-resta-in-testa2/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 5 = P. ACKERMANN (GER) - Bora-Hansgrohe

 

La volata finale viene lanciata dalla Bahrain Merida per Sonny Colbrelli, che rimane però al vento troppo presto e si fa rimontare all’ultima curva dagli uomini della Bora-Hansgrohe con Rüdiger Selig che pilota Pascal Ackermann, che scatta alla perfezione ai 150 metri e va a conquistare la vittoria davanti al danese Michael Mørkøv (Quick-Step Floors) e a Roberto Ferrari (UAE-Team Emirates). A Colbrelli manca invece il colpo di pedale negli ultimi metri e si deve accontentare di un sesto posto.

 

https://www.oasport.it/2018/04/giro-di-romandia-2018-primoz-roglic-conquista-la-generale-ultima-tappa-a-pascal-ackermann-terzo-roberto-ferrari/

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
213,467 posts

Amgen-Tour-of-California-logo.jpg

 

21 - AMGEN TOUR OF CALIFORNIA- U.S.A. (ME - 2.UWT)

(13/05 - 19/05)

 

E. BERNAL (COL) - Team Sky
 

Non è cambiato nulla, data la totale assenza di difficoltà altimetriche presenti nel percorso, in ottica classifica generale: Egan Bernal (Team Sky) ha conquistato il successo finale davanti a Tejay Van Garderen (Bmc) e Daniel Martinez (EF Drapac).

 

https://www.oasport.it/2018/05/giro-di-california-2018-fernando-gaviria-cala-il-tris-nellultima-tappa-corsa-a-bernal/

 

RULE02.GIF

 

Stage 1 = F. GAVIRIA (COL) - Quick-Step Floors

 

Poco più di un criterium: si è risolta in volata la prima tappa del Giro di California 2018, 134 chilometri con partenza e arrivo a Long Beach che hanno aperto una settimana che si preannuncia spettacolare. Il successo, proprio allo sprint, per il colombiano Fernando Gaviria della Quick-Step Floors.

 

https://www.oasport.it/2018/05/giro-di-california-2018-fernando-gaviria-sfreccia-a-long-beach-nella-prima-tappa/

 

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 2 = E.BERNAL (COL) - Team Sky

 

Egan Bernal è veramente mostruoso. Il colombiano del Team Sky sta crescendo gara dopo gara e diventa sempre più difficile per gli avversari fermarlo. Nella seconda tappa del Giro di California, partita da Ventura e giunta sulla caratteristica salita di Gilbratar Road dopo 157 chilometri, il capitano dello squadrone britannico ha davvero fatto il vuoto, cogliendo il successo e mettendo già un buon margine tra sé e i rivali diretti.

 

https://www.oasport.it/2018/05/giro-di-california-2018-egan-bernal-mostruoso-il-colombiano-domina-in-salita-bene-ravasi/

 

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 3 = T. SKUJINS (LET) - Orica-Scott

 

Parla lettone la terza frazione del Giro di California: ad aggiudicarsi la King City – Laguna Seca Recreation Area, di 197 km, è stato l’alfiere della Trek-Segafredo Toms Skujins, bravo ad anticipare il gruppo assieme allo statunitense Sean Bennett, poi secondo a 3″ dal vincitore. La volata dei battuti è andata all’australiano Caleb Ewan, che ha regolato il gruppo, giunto a 8″, battendo lo slovacco Peter Sagan.

 

https://www.oasport.it/2018/05/giro-di-california-2018-toms-skujins-anticipa-e-beffa-il-gruppo-caleb-ewan-vince-la-volata-dei-battuti2/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 4 = T. van GARDEREN (USA) - BMC

 

34 chilometri contro il tempo che hanno sconvolto la classifica generale. La quarta tappa del Giro di California 2018, come prevedibile, ha lasciato il segno sulla corsa: Tejay Van Garderen (Bmc) ha vinto la prova e ha colto il suo primo successo stagionale, chiudendo in 40’47”, sufficienti per conquistare la maglia. Alle sue spalle il compagno di squadra alla Bmc Patrick Bevin a 7”, mentre il britannico del Team Sky Tao Geoghean Hart si è classificato terzo con un ritardo di 32”. 46”, invece, per Patrick Bevin (EF Drapac), quarto. A completare la top 5 l’azzurro Filippo Ganna (UAE Emirates) che si è ben comportato con 49” di ritardo accumulato sui quasi 35 chilometri di gara tra San José e Morgan Hill.

 

https://www.oasport.it/2018/05/giro-di-california-2018-tejay-van-garderen-vince-la-crono-e-si-porta-in-testa-alla-generale-filippo-ganna-quinto/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 5 = F. GAVIRIA (COL) - Quick-Step Floors

 

Due su due per Fernando Gaviria in volata al Giro di California 2018: il colombiano non ha rivali allo sprint e si prepara al meglio verso un Tour de France da protagonista, sarà lui l’uomo più atteso nelle frazioni pianeggianti. Sul traguardo di Elk Grove, nella quinta frazione della corsa a tappe statunitense, il corridore della Quick-Step Floors ha sfruttato al meglio il lavoro del compagno di squadra Maxi Richeze per poi mettersi in proprio e completare l’opera. Resta in maglia gialla Tejay Van Garderen, vincitore ieri della cronometro.

 

https://www.oasport.it/2018/05/giro-di-california-2018-fernando-gaviria-imbattibile-in-volata-secondo-caleb-ewan/

 

 

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 6 = E.BERNAL (COL) - Team Sky

 

Una vittoria attesa, ma forse non in queste proporzioni. Egan Bernal  è un predestinato e questo non lo scopriamo certo oggi, ma il giovane colombiano del Team Sky si è imposto nella penultima tappa del Giro di California 2018 assicurandosi anche la vittoria nella classifica generale infliggendo distacchi pesantissimi a tutti gli avversari diretti nella frazione con arrivo a South Lake Tahoe.


https://www.oasport.it/2018/05/giro-di-california-2018-egan-bernal-vince-la-penultima-tappa-e-si-riprende-la-maglia-di-leader/

 

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 7 = F. GAVIRIA (COL) - Quick-Step Floors

 

Con una tappa per velocisti a Sacramento si è chiuso il Giro di California 2018: Fernando Gaviria, pur in volata molto particolare, si è confermato l’uomo più forte degli sprint, ottenendo il terzo successo in tre volate nella corsa a stelle e strisce che prevedeva un’ottima startlist per quanto riguardava le ruote veloci.

 

https://www.oasport.it/2018/05/giro-di-california-2018-fernando-gaviria-cala-il-tris-nellultima-tappa-corsa-a-bernal/

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 31-Jan-2008
32,636 posts

Geraint Thomas vince il Delfinato.

Nell'ultima tappa Adam Yates beffa il fuggitivo Navarro superandolo a 50 metri dal traguardo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 31-Jan-2008
32,636 posts

Nella seconda tappa del Giro di Svizzera Sagan batte Gaviria allo sprint.

 

105 vittorie in carriera, 4° nel 2018, 16° al Giro di Svizzera.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
213,467 posts

200px-Logo_TdSuisse.JPG

 

23 - TOUR DE SUISSE - Svizzera (ME - 2.UWT)

(09/06 - 17/06)

 

R. PORTE (AUS) - BMC
 

Si è concluso come si era aperto il Giro di Svizzera 2018: nella crono conclusiva in quel di Bellinzona, con 34 chilometri prettamente pianeggianti, è un trionfo per la BMC, che si era già aggiudicata la cronosquadre iniziale. Stefan Kueng, da profeta in patria, chiude con il successo parziale, mentre il compagno di team Richie Porte gestisce il vantaggio sui rivali e vince la classifica generale.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-di-svizzera-2018-stefan-kueng-si-prende-la-cronometro-finale-classifica-generale-a-richie-porte/

 

RULE02.GIF

 

Stage 1 = BMC (SUI)

 

 

Erano i grandi favoriti, la squadra più attesa e non hanno mancato il colpo. La BMC è la compagine dominante della specialità della cronometro a squadre: nella frazione d’apertura del Giro di Svizzera 2018, 18 chilometri prevalentemente pianeggianti in quel di Frauenfeld, gli statunitensi sono andati a prendersi il trionfo e la prima maglia di leader.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-di-svizzera-2018-bmc-padrona-della-cronosquadre-kueng-in-maglia-di-leader/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 2 = P. SAGAN (SVK) - Bora-Hansgrohe

 

Seconda tappa, prima in linea, per il Giro di Svizzera 2018: partenza e arrivo a Frauenfeld con l’attesa volata (gruppo dimezzato a causa di alcune salite poste sul finale) che è stata vinta dal Campione del Mondo Peter Sagan, sempre più dominante nella corsa a tappa elvetica. Resta in maglia gialla di leader il padrone di casa Stefan Kueng (BMC).

 

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 3 = S. COLBRELLI (ITA) - Bahrain-Merida

 

La terza tappa del Giro di Svizzera 2018, partita da Oberstammheim e terminata a Gansingen dopo 182 km, presentava un finale piuttosto mosso: un circuito di 30 km da ripetere per due volte con due GPM compresi al suo interno. Un arrivo aperto a molte possibili soluzioni, anche a causa di una giornata all’insegna del brutto tempo, ha incuriosito i tre fuggitivi di giornata, Fabien Grillier (FRA/ Direct Energie), Calvin Watson (AUS/ Aqua Blue Sport) e Filippo Zaccanti (ITA/ Nippo Vini Fantini), con vantaggio massimo di 5’12”. Il giovane italiano, classe 1995, al primo anno da professionista, ha incrementato il suo bottino nella classifica degli scalatori, dove già dalla mattina indossava le insegne di leader . A 35 km dall’arrivo i fuggitivi sono rimasti solo in due, Zaccanti e Grellier, che hanno staccato il loro compagno durante una delle tante volate per i GPM. Da dietro, durante la medesima salita era partito anche Christopher Juul Jensen (DEN/ Mitchelton Scott), che sul secondo dei tre passaggi sulla linea del traguardo, raggiungeva i battistrada.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-di-svizzera-2018-sonny-colbrelli-un-fulmine-a-gansingen-battuti-in-volata-sagan-e-gaviria2/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 4 = C. Juul-Jensen (DAN) - Mitchelton-Scott

 

Impresa di Christopher Juul-Jensen nella quarta tappa del Giro di Svizzera 2018, 189 km da Gansingen e Gstaad. Il 28enne danese dell’Astana, in fuga fin dalla mattina, ha sferrato l’attacco decisivo nel finale, riuscendo a resistere al rientro del gruppo e conquistando così la vittoria in solitaria. Completano il podio di giornata l’australiano Michael Matthews e il belga Yves Lampaert, mentre lo svizzero Stefan Küng resta sempre in maglia gialla.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-di-svizzera-2018-fuga-vincente-di-christopher-juul-jensen-nella-quarta-tappa-michael-matthews-vince-la-volata-del-gruppo/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 5 = D. Ulissi (ITA) - UAE Emirates

 

Primo arrivo in salita per il Giro di Svizzera 2018 e arriva il secondo trionfo azzurro nella corsa a tappe elvetiche: un capolavoro timbrato Diego Ulissi nella quinta frazione di 155.7 chilometri da Gstaad a Leukerbad. Una vittoria in stile Ulissi quella odierna: il toscano, che ha riscattato oggi un periodo di forma tutt’altro che eccezionale, è partito a poche centinaia di metri dal traguardo lanciandosi in uno sprint devastante. Richie Porte si prende la maglia gialla di leader della classifica generale. 

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-di-svizzera-2018-capolavoro-di-diego-ulissi-riprende-landa-e-vince-la-quinta-tappa-porte-in-giallo/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 6 = S. Kragh Andersen (DAN) - Team Sunweb

 

Soren Kragh Andersen ha vinto la sesta tappa del Giro di Svizzera 2018. La frazione da Fiesch a Gommiswald, considerata la tappa regina della corsa elvetica (due GPM di hors categorie ma lontani dal traguardo e arrivo in salita dopo tre chilometri al 6%), ha premiato il danese che si è inventato un’azione di pregevole fattura nel finale dopo essere stato in fuga per tutto il giorno. Terza vittoria in carriera per il 23enne del Team Sunweb.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-di-svizzera-2018-soren-andersen-vince-la-sesta-tappa-porte-sempre-piu-leader-ottimo-diego-ulissi/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 7 = N. Quintana (COL) - Team Movistar

 

Una vittoria da vero campione per Nairo Quintana nella settima tappa del Giro di Svizzera. Il colombiano della Movistar centra il primo successo stagionale grazie ad una grandissima azione sulla salita finale di Arosa, con un attacco ad oltre 27 km dal traguardo. Seconda posizione per il danese Jakob Fuglsang che taglia il traguardo insieme all’australiano Richie Porte, che riesce a difendere la maglia gialla.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-di-svizzera-2018-vittoria-spettacolare-di-nairo-quintana-ad-arosa-richie-porte-resta-in-giallo/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 8 = S. Kueng (SUI) - BMC

 

Si è concluso come si era aperto il Giro di Svizzera 2018: nella crono conclusiva in quel di Bellinzona, con 34 chilometri prettamente pianeggianti, è un trionfo per la BMC, che si era già aggiudicata la cronosquadre iniziale. Stefan Kueng, da profeta in patria, chiude con il successo parziale, mentre il compagno di team Richie Porte gestisce il vantaggio sui rivali e vince la classifica generale.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-di-svizzera-2018-stefan-kueng-si-prende-la-cronometro-finale-classifica-generale-a-richie-porte/

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Oct-2005
213,467 posts

CRITERIUM_DU_DAUPHINE.png

 

22 - CRITÉRIUM DU DAUPHINÉ - Francia (ME - 2.UWT)

(03/06 - 10/06)

 

G. THOMAS (GBR) - Team Sky

 

Il britannico Geraint Thomas vince la 70ma edizione del Giro del Delfinato. Il capitano del Team Sky ha difeso in modo impeccabile la maglia gialla nell’ultima tappa, che ha visto il trionfo di Adam Yates sul traguardo diSaint-Gervais Mont Blanc. Il britannico chiude al secondo posto nella generale a un minuto di ritardo. Amaro secondo posto odierno per lo spagnolo Daniel Navarro, che dopo una lunga fuga vede sfumare negli ultimi 100 metri i sogni di gloria. Terzo posto per il francese Romain Bardet, che completa anche il podio finale.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-del-delfinato-2018-geraint-thomas-conquista-la-maglia-gialla-adam-yates-trionfa-nellultima-tappa/

 

RULE02.GIF

 

Stage 1 =  D. IMPEY (SAF) - Mitchelton-Scott

 

Daryl Impey conquista la prima tappa in linea del Giro del Delfinato 2018. Il campione nazionale sudafricano si è imposto allo sprint sul traguardo di Saint-Just-Saint-Rambert, battendo il francese Julian Alaphilippe e il tedesco Pascal Ackermann. La Maglia Gialla resta sulle spalle del polacco Michal Kwiatkowski.

La fuga di giornata parte subito dopo il via, formata da tre corridori: i francesi Nicolas Edet (Cofidis), Brice Feillu (Fortuneo-Samsic) e lo statunitense Lawson Craddock (EF Education Fist). Il gruppo concede subito terreno agli attaccanti, che arrivano ad ottenere un vantaggio massimo di sei minuti. Feillu passa in testa sui primi tre GPM (Col de Leyrisse, Col de Désaignes e Cote de Sainte-Agreve) e andrà cosi ad indossare la prima maglia a pois. Il gruppo inizia il vero inseguimento negli ultimi 50 km, quando il gap scende sotto i due minuti. I fuggitivi riescono a resistere fino ai -11 km, quando vengono ripresi.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-del-delfinato-2018-daryl-impey-domina-la-volata-della-prima-tappa-vincenzo-nibali-prova-lazione-nel-finale/

 

https://www.youtube.com/watch?v=qY52NxRSXzw

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 2 = P. Ackermann (GER) - Bora-Hansgrohe

 

Pascal Ackermann vince la seconda tappa del Giro del Delfinato 2018. Il tedesco della BORA-Hansgrohe si è imposto allo sprint sul traguardo di Belleville en Beaujolais, battendo il norvegese Edvald Boasson Hagen e il sudafricano Daryl Impey, che grazie agli abbuoni va a vestire la Maglia Gialla. Scala quindi in seconda posizione il polacco Michal Kwiatkowski, che è caduto nel finale, senza però riportare apparentemente gravi conseguenze.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-del-delfinato-2018-pascal-ackermann-il-piu-veloce-nella-seconda-tappa-kwiatkowski-cade-nel-finale-impey-nuovo-leader/

 

https://www.youtube.com/watch?v=TZM1OH7rJg0

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 3 = TEAM SKY (GBR)

 

Il Team Sky ha vinto la cronometro a squadre del Giro del Delfinato 2018: la corazzata britannica ha coperto i 35 chilometri da Pont-de-Vaux a Louhans-Chateaurenaud con il tempo di 36:33.46 all’eccezionale media di 57.460 km/h. Prova eccezionale da parte dello squadrone che ha messo in strada tutte le sue doti nelle prove contro il tempo: gesto tecnico perfetto, ottima rotazione degli uomini, cambi perfetti, pronostico rispettato e vittoria con 37” di vantaggio sulla BMC e 52” sulla Lotto Soudal.

Grazie a questo successo, il polacco Michal Kwiatkowski indossa nuovamente la maglia gialla di leader della classifica generale soffiandola a Daryl Impey che è giunto al traguardo con un ritardo di 56 secondi guidando la sua Mitchelton-Scott (quarto posto). L’Italia festeggia la seconda posizione di Gianni Moscon che si trova a soli 3 secondi di ritardo dall’ex Campione del Mondo: il corridore italiano, che al Tour de France sarà gregario di Chris Froome, potrebbe essere il grande favorito per il successo finale visto che le prossime quattro tappe saranno infarcite di salite. Il 24enne trentino precede i compagni di squadra Jonathan Castroviejo (a 9” dal leader) e Geraint Thomas (a 21”).

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-del-delfinato-2018-il-team-sky-vince-la-cronometro-a-squadre-kwiatkowski-in-giallo-moscon-secondo-vincenzo-nibali-in-difficolta/

 

https://www.youtube.com/watch?v=aOAfLiXyn_o

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 4 = J. Alaphilippe (FRA) - Quick-Step Floors

 

La quarta tappa del Giro del Delfinato 2018 vede trionfare Julian Alaphilippe. Il corridore francese si è imposto a Lans-en-Vercors, primo arrivo in salita di questa edizione, battendo allo sprint l’irlandese Daniel Martin, il britannico Geraint Thomas e il transalpino Romain Bardet. In classifica generale balza al comando il nostro Gianni Moscon, che oggi ha chiuso in nona posizione e va a vestire così la Maglia Gialla.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-del-delfinato-2018-julian-alaphilippe-implacabile-gianni-moscon-maglia-gialla-vincenzo-nibali-si-stacca-nel-finale/

 

https://www.youtube.com/watch?v=YKzATZw9ec8

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 5 = D. Martin (Eir) - UAE Emirates

 

Primo vero arrivo in salita per il Giro del Delfinato 2018: nella quinta frazione, con partenza da Grenoble e arrivo dopo soli 130,5 chilometri in vetta in quel di Valmorel, torna a gioire la UAE Emirates che vede imporsi il nuovo acquisto della campagna invernale, l’irlandese Daniel Martin. Arrivo in solitaria per il vincitore di Liegi-Bastogne-Liegi e Giro di Lombardia. Maglia gialla che resta in casa Team Sky: Gianni Moscon non tiene l’andatura nell’ultimo tratto in salita, il leader diventa Geraint Thomas.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-del-delfinato-2018-daniel-martin-vince-in-solitaria-a-valmorel-geraint-thomas-in-maglia-gialla/

 

https://www.youtube.com/watch?v=v5u3Faps0cM

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 6 = P. Bilbao (SPA) - Astana Pro Team

 

Grande spettacolo nella sesta tappa del Giro del Delfinato 2018, 110 km da Frontenex a La Rosière Espace San Bernardo. Il tappone di montagna di questa edizione non delude le aspettative, con una battaglia fin dai primi metri. Impresa dello spagnolo Pello Bilbao, presente nella fuga del mattino, che fa il vuoto sulla salita finale e trionfa in solitaria davanti al britannico Geraint Thomas, che ipoteca così la conquista finale della Maglia Gialla.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-del-delfinato-2018-vittoria-in-solitaria-di-pello-bilbao-a-la-rosiere-secondo-posto-per-geraint-thomas-che-ipoteca-il-successo-finale/

 

 

2vvrw1z.gif

 

Stage 7 = A. Yates (GBR) - Mitchelton-Scott

 

 

Sulla salita finale di Montée du Bettex rientra sui migliori il gruppetto di Martin. In testa invece cambia la situazione, con Navarro che raggiunge e salta Gaudu. Iniziano anche gli scatti tra i big e restano in quattro all’inseguimento: il tedesco Emanuel Buchmann (BORA – hansgrohe), Thomas, Bardet e Yates. Sulla rampa finale Bardet allunga, ma viene seguito a ruota da Yates, mentre Thomas e Buchmann perdono contatto. A 150 metri dal traguardo Yates sferra l’attacco decisivo, va a saltare Navarro e conquista la vittoria in solitaria. Quattro secondi dopo arriva lo spagnolo, mentre a 9” Bardet, seguito a 14” da Buchmann e a 19” da Thomas. Vincenzo Nibali si è attardato anche nella giornata odierna e ora inizierà il periodo in altura verso il Tour de France.

 

https://www.oasport.it/2018/06/giro-del-delfinato-2018-geraint-thomas-conquista-la-maglia-gialla-adam-yates-trionfa-nellultima-tappa/

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...