Jump to content

Momo Sissoko!

Tifoso Juventus
  • Content Count

    5,867
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

327 Excellent

About Momo Sissoko!

  • Rank
    Juventino Le Roi

Profile Information

  • Gender
    Not Telling

Recent Profile Visitors

4,614 profile views
  1. In una squadra funzionale è certamente più facile inserire,crescere e far rendere un giovane ed appunto allenatore e staff qui giocano un ruolo primario. Sulla crescita individuale pare che a livello di crescita si stia andando sempre di più verso l'allenare,il rendere più facile,più pronto il giocatore a prendere la decisione in campo,sotto quest'aspetto la scuola tedesca è molto all'avanguardia anche come tecnologie. Allegri è un grandissimo allenatore ed è tra i migliore nel sfruttare le caratteristiche dei giocatori ed adattare la squadra ad ogni contesto...però è un allenatore che ha sempre dimostrato tantissimo con giocatori molto spesso già formati e pronti o comunque con squadre con delle basi. Stavolta il lavoro per lui è molto diverso perchè dovrà formare,crescere,sviluppare molti giocatori e riabilitarne degli altri...è normale che qualche dubbio possa esserci(tutti speriamo che il mister riuscirà a fare un gran lavoro).
  2. Allenatore,staff,contesto è un mix di tutto,però sui giocatori bisogna lavorarci per migliorarli.
  3. Però non puoi non tenere conto dello sviluppo del giocatore...l'annata per Kulusevski non è stata per niente buona ed anche De Ligt nel complesso la sua annata migliore è rimasta quella con l'Ajax. Il calcolo del minutaggio non significa aver migliorato un giocatore. L''esempio di Leao non vi è piaciuto ma comunque l'anno scorso i suoi miglioramenti li ha fatti,ma un altro che mi viene in mente è Ferran Torres che anche se non ha giocato moltissimo tramite il lavoro di Guardiola e staff ha migliorato molte caratteristiche tanto che ora gioca come riferimento centrale nel tridente.
  4. @Dark Wizard per me ha fatto emergere un tema importante cioè quello che in Seria A si è ancora molto "conservatori" e pochi avvezzi al rischio,negli altri campionati le medio-piccole non hanno problemi a schierare i giovani e di fatti così quando le big li acquistano sono maggiormente pronti,da noi va detto che negli ultimi anni anche con allenatori giovani sotto quest'aspetto siamo migliorati però per la valorizzazione dei giovani siamo molto indietro come movimenti calcistico.
  5. Non sto dicendo sia un campione o altro era come esempio che il Milan in questi anni ha lavorato benissimo sul giocatore non bruciando l'acquista ed ora fa ampiamente il suo in un contesto per lui congeniale...inoltre da quando è arrivato in Italia è migliorato molto. Il mio voleva essere quasi un monito dato che noi abbiamo Mckennie,Kulusevski,De Ligt giocatori giovani che abbiamo comprato ma da far crescere e maturare e su loro c'è da lavorarci molto e non bruciarli.
  6. Il giovane non è solo il fuoriclasse ma è anche quello che ti completa la rosa,ma oltre a ciò Allegri parla anche di giocatori acquistati come ad esempio De Ligt o Kulusevski...specialmente quando acquisti giocatori con qualità bisogna lavorarci per svilupparle. Il Milan ad esempio Leao lo ha gestito benissimo ed è funzionale per la loro squadra.
  7. Però se si guardano le altri grandi europee riescono a mettere i loro giovani con tranquillità nelle prime squadre perchè hanno contesti funzionali,purtroppo in Italia sotto quest'aspetto siamo molto indietro,l'U23 è comunque un bel passo in avanti. Quando Allegri si è messo a parlare di prestiti,e di 30 anni si faceva così ecco non mi è piaciuto,mi sembra che abbia una concezione dello sviluppo e crescita dei giovani molto all'antica,il famoso "devono farsi le ossa".
  8. Non mi è piaciuto l'atteggiamento "passatista" su Allegri riguardo ai giovani,quasi a voler dire che si tendono a sopravvalutare troppo che 30 anni fa si gestivano e si valutavano meglio. Questo è falso,con gli studi e gli aggiornamenti attuali gli scouting sono molto più mirati così come l'evoluzione del singolo giocatore e dunque la sua crescita. Certo il giovane va fatto crescere,deve maturare e tutto ma con lavoro sul campo molte big fanno crescere i loro giovani certo con squadre funzionali dove l'inserimento è più "facilitato". Allegri come "gestore" o meglio come allenatore che sfrutta il materiale a disposizione è tra i migliori però in una rosa con molti giovani e giocatori non ancora maturi serve anche costruire e qui il mister dovrà dimostrare di essere all'altezza.
  9. Le parole di Cherubini sono condivisibili,dopo anni con tetti ingaggi sproporzionati serve contenere i costi dunque si punterà maggiormente sullo scouting cercando di tenere sempre la squadra competitive aggiungendo che non sarà facile. La programmazione e gli acquisti dovranno essere impeccabili.
  10. Si sa qualcosa sulle cifre per Ihattern? Sarebbe un indizio per un suo eventuale utilizzo...nelle partite contro il Benfica non ha giocato, @Ibra te che sei uno scouting del forum lo conosci?
  11. Non c'è ancora mezza idea su cosa debba fare questa squadra...nada. La manovra è lenta e senza idee,facciamo proprio fatica a portare avanti la palla e quando si riesce via di cross a propulsione,addirittura si sono visto cross per Dybala. Un piano gara a dire la verità c'era,cioè sfruttare le corsie esterne dato che l'Empoli difende molto stretto e di fatto abbiamo creato diverse occasioni potenziali,soltanto che arrivando con una manovra lenta i toscani erano spesso organizzati e abbiamo totalmente sofferto le loro transizioni. Occupare l'area con mezz'ali è ci sta anche(lo fanno un po' tutti) però ieri seconde palle tutte dell'Empoli e totale mancanza di riaggressione,dunque praterie per gli avversari. Di lavoro ce ne è tantissimo ma non solo su squadra e giocatori perchè si è vero che tatticamente devono crescere quasi tutti(anche Chiesa ad esempio),senza palla siamo abbastanza un disastro...Mckennie e Bentancur spesso in ritardo ed anche fuori posizione nel coprire però anche Allegri deve crescere deve sviluppare idee perchè sennò questa squadra non andrà avanti.
  12. Il concetto che secondo me voleva far emergere è che abbiamo molti giocatori dalla giocata sul momento o che hanno caratteristiche per determinate situazioni(Rabiot ad esempio ma anche Mckennie) mentre invece durante i '90 pochi hanno un ordine tattico per non commettere errori o sbavature.
  13. L'errore non è stato prendere Ronaldo che il suo sul campo lo ha ampiamente fatto,ma è stato il non aver una squadra ma anche una società strutturata con progetto tecnico preciso. Dal 2018...Marotta out con Paratici "promosso" a direttore,fuori Allegri dentro Sarri(con Agnelli non compiaciuto di questa scelta),via Sarri dentro Pirlo(neo-allenatore) ed infine fuori lo stesso Pirlo ed anche Paratici col ritorno di Allegri. Tutto questo con Ronaldo in squadra che doveva essere il compimento di un progetto tecnico mentre invece si è ritrovato una società ed una squadra in continuo stravolgimento anno dopo anno senza davvero un'idea chiara e precisa.
×
×
  • Create New...