Jump to content

*LeRoiMichel*

Tifoso Juventus
  • Content Count

    4,128
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

195 Excellent

About *LeRoiMichel*

  • Rank
    Juventino Le Roi
  • Birthday July 27

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Sesto San Giovanni (MI)

Recent Profile Visitors

3,712 profile views
  1. Verissimo. Il suo attaccamento e la sua sofferenza erano unici. Io da ragazzino, oltre a raccogliere qualunque materiale trovassi (e all'epoca senza internet era tutto cartaceo trovato in edicola sbirciando le bacheche alla ricerca di novità), avevo la mania certosina di trascrivere le biografie mettendo insieme tutte le notizie che trovavo da varie fonti e su Boniperti ci sono un paio di aneddoti raccontati da lui stesso. Cito solo il primo riguardante la partita di ritorno di Coppa Campioni contro l'Ujpest riportando testualmente il pezzo: "I bianconeri prendono due gol e sono virtualmente eliminati, ma reagiscono. Segnano Altafini ed Anastasi, vanno sul 2-2 e sono virtualmente qualificati. Poi Zoff compie un prodigio sul tiro di un ungherese. In tribuna Boniperti non regge più allo sforzo, alla tensione e scappa via, in "trance", senza avvertire nessuno. Si "risveglia" praticamente mentre fuori dallo stadio sta orinando contro una camionetta della polizia, Ha rischiato di venire arrestato se se ne accorgono." L'altro riguarda uno Juventus-Vicenza a 5 giornate dalla fine nel campionato del sorpasso al Milan all'ultima giornata nel 1972-73. E' troppo lungo da riportare ma chi ha vissuto quel campionato ricorderà quella folle partita.
  2. Io ho diversi poster di quegli anni. Solo dopo mi resi conto di quanto fu eccezionale il lavoro di quella dirigenza. Fu un cambio epocale per noi e per il calcio. Era finito il calcio catenacciaro italiano e si stava imponendo il calcio olandese prima col Feyenoord e poi con l'incredibile Ajax di Cruijff. La rivoluzione operata da Boniperti e Allodi sorprese tutti nonostante l'annunciato piano triennale. Per qualcuno saremmo retrocessi ed invece arrivò lo scudetto "settimino" già al secondo anno poi bissato al terzo insieme alle due sfortunate finali in Coppa Italia (persa ai rigori col Milan) e Coppa Campioni a Belgrado contro l'Ajax. Nonostante tutte le avversità cominciate con la morte prematura del giovane allenatore Picchi sostituito da Vycpalek che a sua volte dovette soffrire per la morte del figlio in un incidente aereo, fino alla lunga malattia di Bettega. Anni di gioie e dolori che ti inchiodano ad una fede.
  3. Il mio primo presidente. Gli fu affidata la ricostruzione della squadra, affiancato da Allodi nel 1971 per tornare a vincere e fu subito successo e da allora sono innamorato di quella maglia, Grazie di tutto presidente. RIP
  4. Li stimavo per il gioco ed i tanti gol. Stasera un tiro in porta! M.e.r.d.e.
  5. Giusto così. Ricordiamoci che il Napoli avrebbe dovuto avere un punto di penalizzazione
×
×
  • Create New...