Jump to content

Socrates

Tifoso Juventus
  • Content Count

    127,460
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    20

Socrates last won the day on April 10 2021

Socrates had the most liked content!

Community Reputation

7,398 Excellent

4 Followers

About Socrates

  • Rank
    English mod
  • Birthday 01/03/1900

Profile Information

  • Gender
    Male

Recent Profile Visitors

19,207 profile views
  1. LUCA CLEMENZA https://it.wikipedia.org/wiki/Luca_Clemenza Nazione: Italia Luogo di nascita: Cittiglio (Varese) Data di nascita: 09.07.1997 Ruolo: Centrocampista Altezza: 177 cm Peso: 70 kg Nazionale Italiano Under-20 Soprannome: - Alla Juventus dal 2015 al 2016, dal 2019 al 2020 e 2021 (Juventus Under-23) Esordio: 25.07.2015 - Amichevole - Borussia Dortmund-Juventus 2-0 Ultima partita: 24.07.2021 - Amichevole - Juventus-Cesena 3-1 0 presenze - 0 reti Luca Clemenza (Cittiglio, 9 luglio 1997) è un calciatore italiano, centrocampista della Virtus Entella. Luca Clemenza Clemenza al Padova nel 2018 Nazionalità Italia Altezza 177 cm Peso 70 kg Calcio Ruolo Centrocampista Squadra Virtus Entella Carriera Giovanili 200?-200? Crespadoro 200?-2007 Garcia Moreno Arzignano 2007-2009 Montecchio 2009-2011 Vicenza 2011-2017 Juventus Squadre di club 2017-2018 → Ascoli 28 (2) 2018-2019 → Padova 22 (2) 2019-2020 Juventus U23 19 (2) 2020 → Pescara 14 (1) 2020-2021 → Sion 14 (1) 2021 Juventus U23 0 (0) 2021-2022 → Pescara 35 (7) 2022- Virtus Entella 0 (0) Nazionale 2012 Italia U-16 2 (0) 2013 Italia U-17 2 (0) 2018 Italia U-20 2 (0) Caratteristiche tecniche Trequartista mancino molto atletico, abile nel dribbling e con un'ottima visione di gioco — risulta infatti essere un buon rifinitore —, è molto dotato tecnicamente oltreché con un buon tiro. Ha iniziato a giocare a calcio come difensore centrale, salvo poi essere avanzato a centrocampo durante la sua esperienza al Montecchio; grazie alla sua duttilità tattica può essere impiegato all'occorrenza anche come ala o seconda punta. Carriera Club Gli inizi, Juventus Nato nel varesotto, si trasferisce da piccolo con la famiglia nel vicentino, giocando nei settori giovanili di squadre locali come Arzignano, Montecchio e Vicenza. Nel 2011 viene acquistato dalla Juventus, voluto da Giovanni Rossi, allora responsabile del vivaio bianconero. Resta con il club torinese per sei anni, in cui si mette in mostra come uno dei migliori talenti della squadra giovanile, vincendo il Torneo di Viareggio 2016; manifestazione che Clemenza disputerà solo in parte a causa della rottura dei legamenti del ginocchio, occorsagli il 23 marzo nella sfida degli ottavi di finale contro il Milan, perdendo così il finale di stagione e l'inizio di quella successiva, quest'ultima disputata da fuoriquota ancora nel Campionato Primavera per recuperare dall'infortunio patito. Ascoli e Padova L'11 agosto 2017 passa in prestito con diritto di riscatto e contro opzione all'Ascoli, in Serie B. Compie il suo esordio tra i professionisti il 26 dello stesso mese, nella partita persa per 3-2 sul campo del Cittadella, sostituendo al 62' Gianmarco De Feo; la prima rete arriva invece il successivo 9 dicembre, aprendo le marcature nel pareggio casalingo ottenuto contro l'Entella. Conquistata la salvezza ai play-out con i marchigiani, il 17 agosto 2018 viene ceduto a titolo temporaneo al Padova, sempre tra i cadetti, dove rimane per la stagione seguente. Juventus U23, Pescara e Sion Nell'estate 2019 fa ritorno a Torino, inserito nella rosa della Juventus U23 militante in Serie C. Dopo un semestre con la seconda squadra bianconera, nell'inverno 2020 viene girato in prestito al Pescara, in serie cadetta. Nell'ottobre seguente si trasferisce al Sion, dove ritrova come allenatore Fabio Grosso, già suo tecnico nella Primavera juventina. Dopo una stagione costellata da infortuni che gli permettono solo quattordici presenze e una rete nel campionato svizzero, rientra a Torino nell'estate seguente. Qui ha tempo di scendere in campo solo nell'esordio stagionale nella Coppa Italia di Serie C, prima di essere nuovamente ceduto al Pescara, ancora in prestito, nell'agosto 2021. Virtus Entella Il 12 luglio 2022 viene riscattato dal Pescara e ceduto contestualmente alla Virtus Entella, nell'ambito di uno scambio di mercato con Facundo Lescano. Palmarès Club Torneo di Viareggio: 1 - Juventus: 2016
  2. CARLOS BLANCO MORENO Nazione: Spagna Luogo di nascita: Barcellona Data di nascita: 01.06.1996 Ruolo: Difensore Altezza: 188 cm Peso: - Soprannome: Il nuovo Piqué Alla Juventus dal 2014 al 2016 Esordio: 13.08.2014 - Amichevole - Newcastle Jets-Juventus 0-1 Ultima partita: 30.07.2016 - Amichevole - South China AA-Juventus 1-2 0 presenze - 0 reti
  3. GIULIO PARODI Nazione: Italia Luogo di nascita: Bari Data di nascita: 30.09.1997 Ruolo: Difensore Altezza: 188 cm Peso: 77 kg Soprannome: - Alla Juventus dal 2015 al 2016 Esordio: 25.07.2015 - Amichevole - Borussia Dortmund-Juventus 2-0 Ultima partita: 30.07.2016 - Amichevole - South China AA-Juventus 1-2 0 presenze - 0 reti Club career 07/2023 - 06/2024 Pro Vercelli Defender Fermana FC Italy Defender 08/2022 - 06/2023 #32 01/2021 - 08/2022 Pro Vercelli Defender 07/2018 - 01/2021 Juventus II Defender 04/2019 - 04/2019 Juventus [Youth] Defender 07/2016 - 06/2018 Pordenone Calcio Defender 07/2015 - 06/2016 Juventus Defender 07/2014 - 06/2016 Juventus [Youth] Defender https://www.worldfootball.net/player_summary/giulio-parodi/
  4. SERGIO BUENACASA Nazione: Spagna Luogo di nascita: Saragozza Data di nascita: 19.04.1996 Ruolo: Attaccante Altezza: - Peso: - Soprannome: - Alla Juventus dal 2013 al 2015 Esordio: 19.09.2013 - Amichevole - Juventus-Cuneo 3-0 Ultima partita: 04.09.2014 - Amichevole - Juventus- Pro Settimo Eureka 5-3 0 presenze - 0 reti
  5. STEFANO PERGOLIZZI Nazione: Italia Luogo di nascita: Villa San Giovanni (Reggio Calabria) Data di nascita: 03.01.1978 Ruolo: Portiere Altezza: - Peso: - Soprannome: - Alla Juventus dal 1998 al 1999 0 presenze - 0 reti Teams managed Reggina 1914 [Youth] Italy Goalkeeping Coach 08/2020 - 06/2023 # Club career 07/1998 - 06/1999 Juventus Goalkeeper
  6. LUCA PELLEGRINI Nazione: Italia Luogo di nascita: Massa (Massa-Carrara) Data di nascita: 10.02.1979 Ruolo: Centrocampista Altezza: 182 cm Peso: 77 kg Soprannome: - Alla Juventus dal 1996 al 1999 Esordio: 18.08.1996 - Amichevole - Juventus-Juve Primavera 2-0 Ultima partita: 02.08.1998 - Amichevole - Valle d'Aosta-Juventus 1-5 0 presenze - 0 reti Club career 07/2009 - 06/2013 Derthona FBC Midfielder 07/2008 - 06/2009 FeralpiSalò Midfielder 07/2006 - 06/2008 Savona FBC Midfielder 07/2004 - 06/2006 Valenzana Midfielder 07/2002 - 06/2004 FC Crotone Midfielder 11/2001 - 06/2002 L'Aquila Calcio Midfielder 07/2001 - 10/2001 AC Arezzo Midfielder 11/2000 - 06/2001 Rimini Calcio Midfielder 07/2000 - 10/2000 Calcio Como Midfielder 07/1998 - 06/1999 Juventus Midfielder https://www.worldfootball.net/player_summary/luca-pellegrini_3/
  7. DAOUDA PEETERS Nazione: Belgio Luogo di nascita: Kamsar (Guinea) Data di nascita: 26.01.1999 Ruolo: Centrocampista Altezza: 185 cm Peso: 76 kg Nazionale Belga Under-21 Soprannome: - Alla Juventus dal 2019 al 2021 Esordio: 29.07.2020 - Serie A - Cagliari-Juventus 2-0 1 presenza - 0 reti 1 scudetto Club career Juventus II Italy Midfielder 07/2022 - 06/2024 # 08/2021 - 06/2022 Standard Liège Midfielder 02/2020 - 08/2021 Juventus Midfielder 07/2019 - 06/2021 Juventus II Midfielder 07/2018 - 06/2019 Sampdoria [Youth] Midfielder 07/2017 - 06/2018 Club Brugge KV II Midfielder 07/2016 - 06/2017 Club Brugge KV [Youth] Midfielder 07/2015 - 06/2016 Club Brugge KV [Youth B] Midfielder https://www.worldfootball.net/player_summary/daouda-peeters/
  8. GIACOMO VRIONI https://it.wikipedia.org/wiki/Giacomo_Vrioni Nazione: Italia Albania Luogo di nascita: San Severino Marche (Macerata) Data di nascita: 15.10.1998 Ruolo: Attaccante Altezza: 188 cm Peso: 70 kg Nazionale Albanese e Italiano Under-19 Soprannome: - Alla Juventus dal 2020 al 2021 Esordio: 01.08.2020 - Serie A - Juventus-Roma 1-3 Ultima partita: 25.10.2020 - Serie A - Juventus-Verona 1-1 2 presenze - 0 reti 1 scudetto Giacomo Vrioni (San Severino Marche, 15 ottobre 1998) è un calciatore italiano naturalizzato albanese, attaccante dei N.E. Revolution e della nazionale albanese. Giacomo Vrioni Nazionalità Italia Albania (dal 2018) Altezza 188 cm Peso 70 kg Calcio Ruolo Attaccante Squadra N.E. Revolution Carriera Giovanili 2014-2015 Matelica 2015-2017 Sampdoria Squadre di club 2014-2015 Matelica 4 (0) 2015-2017 Sampdoria 0 (0) 2017-2018 → Pistoiese 27 (8) 2018-2019 → Venezia 24 (1) 2019-2020 → Cittadella 4 (0) 2020-2021 Juventus U23 8 (2) 2020-2021 Juventus 2 (0) 2021-2022 → WSG Swarovski Tirol 25 (17) 2022- N.E. Revolution 3 (0) Nazionale 2015-2016 Italia U-18 2 (0) 2016-2017 Italia U-19 4 (1) 2018-2020 Albania U-21 8 (2) 2018- Albania 6 (0) Biografia Nato a San Severino Marche da genitori albanesi, è cresciuto a Matelica ed è in possesso della doppia cittadinanza. Caratteristiche tecniche Attaccante completo, dotato di buon fisico e abile tecnicamente, bravo negli uno contro uno e negli assist, per le sue caratteristiche è stato paragonato a Manolo Gabbiadini. Carriera Club Gli inizi Cresciuto nel settore giovanile del Matelica, con cui debutta in Serie D, nel 2015 si trasferisce alla Sampdoria. Dopo essersi messo in mostra nelle giovanili blucerchiate, ricevendo anche delle convocazioni in prima squadra, per la stagione 2017-2018 passa in prestito alla Pistoiese con cui disputa un buon campionato di Serie C, concludendo la stagione con otto reti in 27 presenze. In seguito la Sampdoria lo cede in Serie B, sempre a titolo temporaneo, dapprima al Venezia per la stagione 2018-2019, e poi al Cittadella per il secondo semestre del 2019. Juventus e WSG Swarovski Tirol Trovando poco spazio in Veneto, nel gennaio 2020 si trasferisce a titolo definitivo alla Juventus U23, la seconda squadra bianconera, con cui partecipa al successo nella Coppa Italia di Serie C; nella stessa stagione, il 1º agosto ha modo di esordire con la prima squadra della Juventus e contestualmente in Serie A, in occasione dell'ultima gara di campionato contro la Roma, circostanza che gli permette di fregiarsi da aggregato della vittoria dello Scudetto. Nel corso della stagione 2019-2020 stabilisce così un curioso primato, avendo giocato in tre categorie diverse, ovvero Serie A, B e C. Nella stagione 2020-2021 colleziona anche una convocazione in Serie A, prima di fratturarsi il perone il 26 novembre 2020 e perdere così la stagione, salvo un paio di brevi apparizioni in partita segnando, nonostante ciò, un gol contro la Carrarese. Per la stagione 2021/22 perde lo status di U23 e quindi, forzatamente, deve trasferirsi, passando in prestito il 5 luglio 2021 al WSG Swarovski Tirol. Vrioni fece il suo debutto con gli austriaci il 17 luglio, nel primo turno di ÖFB-Cup, in a una vittoria per 3-0 contro il SV Leobondorf segnando anche il suo primo goal col club. A fine stagione, con 19 reti in 28 presenze, si laurea capocannoniere della Bundesliga austriaca. New England Revolution Il 5 luglio 2022 viene ceduto a titolo definitivo al N.E. Revolution in MLS. Nazionale Nazionali giovanili Dopo aver giocato con l'Under-18 e l'Under-19 italiana nel 2018 viene convocato con la nazionale Under-21 albanese, con cui esordisce nell’amichevole dell’11 settembre persa per 3-1 proprio contro l'Italia, segnando l’unica rete della sua squadra. Nazionale Maggiore Nel mese seguente, il 30 settembre 2018, riceve la sua prima convocazione dalla nazionale maggiore albanese per la partita valida per la Nations League. Il successivo 14 ottobre fa il suo debutto ufficiale con la maglia delle Aquile nella partita giocata a Be'er Sheva contro Israele, partita poi persa per 2-0, nella quale è subentrato negli ultimi minuti di gioco. Palmarès Club Competizioni nazionali Campionato italiano: 1 - Juventus: 2019-2020 Coppa Italia Serie C: 1 - Juventus U23: 2019-2020 Individuale Capocannoniere del Campionato austriaco: 1 - 2021-2022: (19 gol a pari merito con Karim Adeyemi)
  9. STEFANO PELLINI Nazione: Italia Luogo di nascita: Cittiglio (Varese) Data di nascita: 06.08.1997 Ruolo: Centrocampista Altezza: 175 cm Peso: 70 kg Soprannome: - Alla Juventus dal 2015 al 2016 Esordio: 03.09.2015 - Amichevole - Juventus-Cheraschese 3-1 0 presenze - 0 reti Club career 07/2017 - 06/2019 AC Cuneo Midfielder 07/2016 - 06/2017 Tuttocuoio Midfielder 12/2015 - 06/2016 Juventus Midfielder 07/2014 - 06/2016 Juventus [Youth] Midfielder https://www.worldfootball.net/player_summary/stefano-pellini/
  10. GIANLUCA FRABOTTA https://it.wikipedia.org/wiki/Gianluca_Frabotta Nazione: Italia Luogo di nascita: Roma Data di nascita: 24.06.1999 Ruolo: Difensore Altezza: 187 cm Peso: 70 kg Nazionale Italiano Under-21 Soprannome: Alla Juventus dal 2020 al 2021 Esordio: 01.08.2020 - Serie A - Juventus-Roma 1-3 Ultima partita: 14.03.2021 - Serie A - Cagliari-Juventus 1-3 18 presenze - 1 rete 1 scudetto 1 coppa Italia 1 supercoppa italiana Gianluca Frabotta (Roma, 24 giugno 1999) è un calciatore italiano, difensore del Frosinone, in prestito dalla Juventus. Gianluca Frabotta Nazionalità Italia Altezza 187 cm Peso 70 kg Calcio Ruolo Difensore Squadra Frosinone Carriera Giovanili 2004-2012 ULN Consalvo 2012-2015 Savio 2015-2018 Bologna Squadre di club 2018-2019 → Renate 12 (0) 2019 → Pordenone 5 (0) 2019-2020 Juventus U23 18 (0) 2020-2021 Juventus 18 (1) 2021-2022 → Verona 2 (0) 2022 → Lecce 0 (0) 2022- → Frosinone 1 (0) Nazionale 2017 Italia U-18 4 (0) 2017 Italia U-19 3 (0) 2019 Italia U-20 5 (2) 2020-2021 Italia U-21 4 (0) Caratteristiche tecniche Di piede mancino, è un terzino sinistro dalla spiccata propensione offensiva, all'occorrenza adattabile come esterno di centrocampo, centrale sinistro (in una difesa a tre) o anche sulla fascia destra. Carriera Club Gli inizi, Renate e Pordenone Muove i suoi primi passi in società minori romane, dapprima nel Consalvo del quartiere Tuscolano e poi nel Savio del quartiere Prenestino-Labicano. All'età di 15 anni viene notato dagli osservatori del Bologna, che lo aggregano all'Under-17 rossoblù. Le sue buone prestazioni convincono i felsinei ad aggregarlo alla Primavera, con la quale continua il suo percorso di crescita fino a essere convocato nella stagione 2016-2017 dall'allenatore della prima squadra, Roberto Donadoni, per la gara di Coppa Italia contro l'Inter. Nell'annata 2018-2019 gioca in prestito in Serie C, prima al Renate e da gennaio al Pordenone. Con la squadra friulana colleziona 7 presenze in 6 mesi, raggiungendo una storica promozione nel campionato di Serie B e vincendo a fine stagione anche la Supercoppa di categoria. Juventus e Verona Nell'estate 2019, nell'ambito dell'operazione che porta Orsolini a Bologna, passa alla Juventus. Viene inserito nella rosa della Juventus U23, la seconda squadra bianconera allenata da Fabio Pecchia e militante in Serie C, con la quale raggiunge i quarti di finale dei play-off e alza la Coppa Italia di categoria, quest'ultima vinta in finale contro la Ternana. Frattanto, spesso convocato con la prima squadra di Maurizio Sarri, il 1º agosto 2020 fa il suo esordio in Serie A nell'ultima, ininfluente partita di campionato, persa per 1-3 contro la Roma: tale presenza gli permette di fregiarsi da comprimario della vittoria dello Scudetto. L'estate seguente, con l'avvicendamento di Andrea Pirlo sulla panchina bianconera e stante l'assenza per infortunio del titolare Alex Sandro, nel corso del precampionato viene aggregato alla prima squadra; il 20 settembre 2020 viene schierato titolare nella partita di esordio del campionato vinta per 3-0 contro la Sampdoria. Promosso in pianta stabile nelle settimane seguenti, il 27 gennaio 2021 bagna l'esordio in Coppa Italia trovando la prima rete in maglia bianconera, nella vittoria per 4-0 sulla SPAL. Chiude la stagione partecipando da comprimario alle vittorie in Supercoppa italiana e Coppa Italia. Il 30 luglio 2021 viene ceduto in prestito con diritto di riscatto e contro-riscatto al Verona. La stagione in Veneto si rivela tuttavia molto sfortunata per Frabotta sul piano personale, fermato dapprima dalla pubalgia, poi da un problema al polpaccio (per il quale finisce anche sotto ai ferri) e infine agli abduttori: i tempi di recupero inizialmente stimati si dilatano oltremodo e il difensore perde di fatto tutta l'annata, riuscendo a tornare in campo solo nell'aprile 2022, a 355 giorni dall'ultima gara giocata. Tornato alla Juventus a fine stagione, nell'estate 2022 viene inizialmente ceduto in prestito al Lecce, neopromosso in Serie A. Avendo trovato poco spazio con i salentini già nel precampionato e non avendo ottenuto presenze ufficiali in maglia giallorossa, in settembre lascia la squadra e viene girato in prestito al Frosinone, in Serie B. Nazionale Dopo avere giocato con le rappresentative Under-18, 19 e 20, viene convocato per la prima volta dal commissario tecnico Paolo Nicolato per la nazionale Under-21 nell'ottobre 2020, esordendo il 13 del mese stesso nella partita di qualificazione all'Europeo di categoria vinta 2-0 contro l'Irlanda a Pisa. Palmarès Club Campionato italiano Serie C: 1 - Pordenone: 2018-2019 (girone B) Supercoppa di Serie C: 1 - Pordenone: 2019 Coppa Italia Serie C: 1 - Juventus U23: 2019-2020 Campionato italiano: 1 - Juventus: 2019-2020 Supercoppa italiana: 1 - Juventus: 2020 Coppa Italia: 1 - Juventus: 2020-2021
  11. SIMONE MURATORE https://it.wikipedia.org/wiki/Simone_Muratore Nazione: Italia Luogo di nascita: Cuneo Data di nascita: 30.05.1998 Ruolo: Centrocampista Altezza: 186 cm Peso: 74 kg Nazionale Italiano Under-21 Soprannome: - Alla Juventus dal 2011 al 2020 Esordio: 11.12.2019 - Champions League - Bayer Leverkusen-Juventus 0-2 Ultima partita: 01.08.2020 - Serie A - Juventus-Roma 1-3 5 presenze - 0 reti 1 scudetto Simone Muratore (Cuneo, 30 maggio 1998) è un calciatore italiano, centrocampista dell'Atalanta. Simone Muratore Nazionalità Italia Altezza 186 cm Peso 74 kg Calcio Ruolo Centrocampista Squadra Atalanta Carriera Giovanili 2006-2011 Saluzzo 2011-2018 Juventus Squadre di club 2018-2020 Juventus U23 49 (3) 2019-2020 Juventus 5 (0) 2020 Atalanta 0 (0) 2020-2021 → Reggiana 25 (2) 2021-2022 → Tondela 2 (0) 2022- Atalanta 0 (0) Nazionale 2013-2014 Italia U-16 5 (0) 2014 Italia U-17 3 (0) 2015 Italia U-18 1 (0) 2016 Italia U-19 1 (0) 2020 Italia U-21 1 (0) Caratteristiche tecniche Centrocampista centrale, che all'occorrenza può diventare un difensore, Muratore è un calciatore fisicamente molto dotato, cosa che lo aiuta nei contrasti e nei duelli aerei, ed inoltre possiede ottime doti balistiche. Carriera Club Juventus: dalle giovanili alla prima squadra Cresciuto nelle giovanili della Juventus, con la quale gioca nella formazione Primavera a partire dal 2014. Subisce un primo grave infortunio ad inizio novembre del 2015 con la rottura del legamento crociato, infortunio che lo terrà lontano dai campi di gioco fino alla seconda metà di maggio 2016. Un secondo infortunio, allo stesso ginocchio, lo subirà ad aprile 2017, infortunio che oltre a tenerlo fermo fino a tutto novembre dello stesso anno, renderà necessario un secondo intervento correttivo ad aprile dell'anno seguente. Nella stagione 2018-2019 fa parte della Juventus U23 che partecipa alla Serie C, disputando in terza serie 34 presenze e segnando due reti. Nel campionato 2019-2020, ancora con l'Under 23 bianconera, disputa 15 partite e segna una rete in Serie C; inoltre vince la Coppa Italia di categoria. Convocato da Maurizio Sarri in prima squadra a causa di alcune assenze, l'11 dicembre 2019, debutta nella gara di Champions League Bayer Leverkusen-Juventus (0-2), prendendo il posto di Juan Cuadrado al 92º minuto. Nel giugno 2020 viene chiamato in prima squadra da Maurizio Sarri. Il 26 giugno, debutta in Serie A, nell'ampia vittoria per 4-0 contro il Lecce, subentrando all 77' al connazionale Federico Bernardeschi. Atalanta e prestiti Il 29 giugno 2020 viene ufficializzato il suo passaggio all'Atalanta per 7 milioni di euro a partire dal 1º settembre successivo. Il 3 settembre seguente viene girato in prestito alla Reggiana. Debutta con i granata e contestualmente in Serie B, il 27 settembre nella gara pareggiata contro il Pisa (2-2). Il 23 gennaio 2021 segna il suo primo gol con la Reggiana, nonché primo in serie B, nella partita casalinga col L.R. Vicenza, vinta per 2-1. Prestito al Tondela Il 31 agosto 2021 viene ceduto in prestito al Tondela in Portogallo. Palmarès Club Competizioni nazionali Campionato italiano: 1 - Juventus: 2019-2020 Coppa Italia Serie C: 1 - Juventus U23: 2019-2020
  12. MERIH DEMIRAL «Dopo due anni in bianconero, ora è arrivato il momento di salutare Torino. Due anni fa mi avete accolto come un vostro fratello. Dal primo momento mi sono sentito a casa. La qualità dello staff e dei giocatori con cui ho avuto modo di giocare e lavorare è stata sorprendente. Sono orgoglioso di tutte le cose che abbiamo raggiunto insieme. Grazie a tutte le persone che lavorano o hanno lavorato nel club. Alla fine sono così felice di aver condiviso questi momenti eccezionali con la mia famiglia della Juve. Sarete sempre nei miei ricordi. Grazie e in bocca al lupo Juventus». IL SALUTO DEL SITO UFFICIALE BIANCONERO Merih Demiral andrà a giocare la prossima stagione in prestito all'Atalanta. Il difensore turco, classe 1998, lascia la Juventus dopo due stagioni e si prepara a vivere un'esperienza a Bergamo. Arrivato alla Juve nell'estate 2019, primo turco della storia del club, Merih, in un reparto ricco di campioni, ha saputo ritagliarsi i suoi spazi con forza ed energia e in ognuna delle sue 32 presenze in bianconero ha dato tutto, esaltando i tifosi con i suoi interventi e con lo spirito di chi non molla mai e combatte fino alla fine. Quello spirito, quella voglia di vincere, sono stati evidenti in ogni chiusura difensiva, in ogni esultanza condivisa e anche nei momenti più difficili, superati sempre insieme. Affidabile in campo quanto importante al di fuori del rettangolo verde come uomo spogliatoio, costantemente in prima fila nel celebrare i successi della squadra e dei compagni, oggi saluta la Juventus. La saluta dopo aver vinto tre trofei: una Serie A, nella stagione 2019/20 (la sua prima con la nostra maglia), una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana, entrambe conquistate nell’ultima stagione nelle due finali di Reggio Emilia. Grazie di tutto, Merih, e in bocca al lupo per le tue prossime avventure! GIORDANO STRAFFELLINI, DA JUVENTIBUS.COM DEL 4 AGOSTO 2021 La notizia di mercato Demiral girava da tempo. Dalla Continassa filtravano voci di un giocatore scontento, e di una società pronta a fare una corposa plusvalenza. Demiral seguito da molti club di media fascia, fra cui il Borussia Dortmund e qualche inglese, lascerà la Juventus per accasarsi all’Atalanta. Il popolo bianconero è disorientato. Gli orobici stanno per perfezionare la cessione di Romero al Tottenham per la cifra monstre di 55 milioni di euro. Il tutto dopo avere riscattato il giocatore proprio dalla Juventus alla modica cifra di 16 milioni bonus compresi. La sensazione al momento è quella che i bergamaschi stiano per compiere una seconda operazione perfetta di mercato ai danni dei bianconeri. Ancora una volta la Juventus cede un giocatore potenzialmente molto forte, giovane classe 1998, con il rischio di perdere un altro potenziale crack. Che alla Continassa stiano impazzendo definitivamente? Proviamo a ragionare assieme, visto che gli acquisti così come le cessioni vanno contestualizzate nel momento in cui vengono effettuati. Frase cavallo di battaglia sia del presidente Agnelli che di Fabio Paratici nella conferenza di addio dell’ex DG. L’acquisto di Romero in bianconero nel 2019 non nasce da un’esigenza tecnica, bensì dalla necessità di piazzare alcuni esuberi in rosa non funzionali al progetto e con ingaggi abbastanza elevati, si tratta di Sturaro, Favilli e Perin. In pratica la Juventus valuta i tre giocatori 24,5 milioni di euro, cedendoli al Genoa e ottenendo in cambio il cartellino di Romero a 26 milioni di euro. L’argentino viene lasciato in prestito al Genoa per l’anno successivo. La sua stagione è a dir poco deludente. Così quando si presenta l’occasione Kulusevski, il difensore viene inserito nella trattativa con l’Atalanta per l’acquisto dello svedese. In pratica abbinando il cartellino di Romero a quello di Muratore la Juve si assicura lo svedese con un esborso di 4/5 milioni di euro. In quel momento l’operazione è perfetta. L’esplosione di Romero è tutto merito del Gasp. L’ottimo campionato e la vittoria della coppa America da parte dell’argentino ne fanno schizzare il valore a 55 milioni di euro. Brava l’Atalanta che lo ha saputo valorizzare bene. Fosse rimasto alla Juventus avrebbe avuto le stesse possibilità di crescita? Avrebbe potuto sbagliare le stesse partite come nell’Atalanta? La risposta l’abbiamo in Demiral. Parte bene con Sarri, poi un gravissimo infortunio al ginocchio contro la Roma ne blocca di fatto la crescita. Il rientro con Pirlo viene gestito tutto sommato bene, ma il turco non fa una buona annata. L’apice negativo in bianconero il rigore ingenuo col Porto, che costa molto probabilmente la qualificazione ai quarti della Juventus. L’Europeo di Demiral poi è un autentico disastro, fra autogol personali ed errori di reparto quella della Turchia è la peggior difesa della competizione. Demiral che a bilancio pesa 10,8 milioni quest’anno, l’anno prossimo 7,4 verrà ceduto in prestito con eventuale riscatto per una cifra che oscilla fra i 30 e i 35 milioni di euro. Quindi la domanda che bisogna porsi oggi è: giusto fare una plusvalenza di 20/25 milioni di euro sul turco? Giusto tenere in rosa un giocatore che nell’ultimo anno dopo il grave infortunio al ginocchio non è riuscito a mettere insieme più di 7/8 presenze causa continui stop muscolari? Giusto puntare su un giocatore che viene da un’annata molto negativa? La risposta va data oggi. Poi fra uno due anni se Demiral si rimette fisicamente e diventa un altro crack non lamentiamoci, la Juve può permettersi di aspettare oggi questo giocatore? Uno che pretende un posto da titolare? Che appena non gioca si lamenta? Nel contesto attuale la cessione di Demiral ci sta, si può eventualmente discutere sulla formula, sull’obbligo di riscatto o meno. Sul continuare ad avere un minimo di controllo sul futuro del giocatore. Ma per il rendimento dell’ultimo anno e mezzo di Demiral la cessione con plusvalenza reale cash di 25/30 milioni è un’operazione ineccepibile. http://ilpalloneracconta.blogspot.com/2022/06/merih-demiral.html
×
×
  • Create New...