Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'basket'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Sport Corner
    • Juventus Forum
    • Calciomercato Juventus
    • Juventus Women
    • Allianz Stadium, J-Museum & Biglietti
    • Calciopoli (Farsopoli)
    • Il Romanzo Bianconero
    • Off Juve
    • Juventus news in English
    • Pronostici & Scommesse
    • Altri Sports
  • Tifosibianconeri.community
    • Il Diario dei Tifosi
    • Games Zone - Nuova Stagione 2019/2020
    • Off topics
    • Multimedia & Graphics
  • Supporto
    • Comunicazioni, proposte e messaggi per lo staff
    • L'Archivio Di Tifosibianconeri.com
    • Cestino

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Found 21 results

  1. Nuovo topic che apriamo con Davis ai Lakers in cambio di Hart, Ingram, Lonzo, la 4ª scelta e 2 future scelte a NoLa. Vediamo ora la FA
  2. Ripartiamo da qui con Milos Teodosic che stasera sbarca a Bologna
  3. Fantastica l‘Italia delle ragazze: dopo quattro Europei consecutivi nei quali la Turchia ci batteva, all’esordio nei campionati di Lettonia-Serbia Giorgia Sottana e compagne hanno regolato le turche 57 a 54 con una partita di sostanza, equilibrio, cuore e determinazione feroce. Mai come in questo caso la prestazione di una singola, appunto il nostro capitano – Giorgia Sottana – è il risultato dell’impegno totale di una squadra che nel momento decisivo ha permesso al nostro numero 7 di mettere a segno gli 11 punti di seguito – sui 13 totali – che hanno permesso alla Nazionale di portare a casa la partita. Prima ed intorno ci sono stati i 7 rimbalzi di Lorela Cubaj ed i 6 di Sabrina Cinili, tra cui l’ultimo fondamentale a 30 secondi dalla fine, i 16 punti di Cecilia Zandalasini che ci hanno tenuto a galla per tutta la partita quando la Turchia ha cercato più volte il break, ed il lavoro in difesa di tutta la squadra. La solidità di Martina Crippa e di Nicole Romeo. L’entusiasmo e l’affidabilità di tutte le altre. La Turchia nel primo quarto dopo una prima metà di sostanziale parità, ha fatto il primo allungo sul 15 a 6, ma le nostre nella seconda metà del parziale sono rientrate a 15 a 10 prima di chiudere 17 a 10. Secondo quarto: Romeo e Zandalasini hanno subito rimesso l’Italia in linea a 17-15. Ed allora si è andato avanti con piccolissimi allunghi della squadra turca, 20-16, 25-19 con poco più di due minuti per l’intervallo lungo. E’ stato il momento prima della Cinili, poi di Francesca Dotto ai liberi e poi di un coast to coast di Giorgia Sottana che sul filo della sirena hanno messo l’Italia avanti, 25 a 26. Male tutte e due le squadre con le percentuali di tiro ma era prevedibile data l’importanza della partita d’esordio, la forza della nostra difesa e quella della Turchia sotto canestro che ha impedito il gioco interno alle nostre lunghe. Terzo quarto. Fase di studio con la Turchia decisa a scappare nel punteggio – parziale di 8 a 2 dopo 5’19” – ma con Francesca Dotto, Martina Crippa e Nicole Romeo per niente d’accordo con questa intenzione avversaria che hanno tenuto botta rispondendo puntali con canestri da 3, da 2 e con uno sfondamento subito dalla Romeo esemplare, da mostrare nei clinic. Chiusura dopo 30 minuti sul 37 a 36. Quarto periodo. Partenza turca tipo primo tempo con una tripla dopo nemmeno 15 secondi per il 40 a 36 ed una palla persa italiana che poteva sanguinare moltissimo. Invece niente di fatto e partendo da sinistra verso destra Cecilia Zandalasini ha creato una penetrazione nel cuore dell’area conclusa con un sottomano dolcissimo d’autore. Applausi a scena aperta. Ed è ricominciata la partita punto a punto con le turche brave a girare la palla per trovare un buon tiro da tre, bravissima la Konsul a segnare a ripetizione. Con 5’e 20″ da giocare il momento che poteva farci crollare: spostandosi per difendere Francesca Dotto solissima si è accasciata a terra toccandosi l’anca destra. Pianto a dirotto ed uscita in barella tra gli applausi dell’arena di Nis. Le nostre passato lo sconforto del minuto di sospensione chiamato da Marco Crespi non hanno fatto un lamento e dopo aver subito il 49 a 44 hanno deciso che era il momento di vincere. Zandalasini ha messo il 49 a 46 e poi è scattato il “Sottana time“: tripla per 49 pari a meno 3’35”; 2 liberi per il sorpasso sul 49 a 51. In uscita dal time out chiamato dal coach turco, il nostro allenatore, Marco Crespi ha detto “Ora si difende ragazze!“. La Konsul ha segnato da 3 su un ottimo giro palla contro la zona, 52 a 51, ma poi la nostra difesa non ha più concesso nulla mentre in attacco, il “capitano vero” Giorgia Sottana ha segnato altri 4 punti e solo all’ultimo secondo la Stokes ha messo dentro il canestro del 54 a 57. Ma le nostre erano già a festeggiare. https://all-around.net/2019/06/27/fiba-eurobasket-womens-2019-grande-italia-femminile-allesordio-battuta-la-turchia-finalmente/
  4. Dopo la vittoria sulla Baia, i movimenti di mercato delle altre franchigie Continuiamo qui
  5. Stanotte si è aperta la stagione con le vittorie di Cleveland su Boston e di Houston su Golden State. Putroppo gravissimo infortunio a Gordon hayward dei celtics. In bocca a lupo Stanotte il resto con l'esordio di pop e di 5 gente messi li contro Minnesota.
  6. Seguiamo qui sia l'Europeo sia le tappe di avvicinamento soprattutto della nostra nazionale azzurra. Fase a gruppi: https://it.wikipedia.org/wiki/Campionato_europeo_maschile_di_pallacanestro_2017 Gruppo A (Helsinki, Finlandia)[modifica | modifica wikitesto] Pos. Squadra Pt G V P PF PS DP SD 1. Polonia 0 0 0 0 0 0 +0 2. Grecia 0 0 0 0 0 0 +0 3. Francia 0 0 0 0 0 0 +0 4. Finlandia 0 0 0 0 0 0 +0 5. Islanda 0 0 0 0 0 0 +0 6. Slovenia 0 0 0 0 0 0 +0 Helsinki 31 agosto 2017, ore 13:45 UTC+3 Slovenia – referto Polonia Hartwall-areena Helsinki 31 agosto 2017, ore 16:30 UTC+3 Islanda – referto Grecia Hartwall-areena Helsinki 31 agosto 2017, ore 20:00 UTC+3 Francia – referto Finlandia Hartwall-areena Helsinki 2 settembre 2017, ore 13:45 UTC+3 Polonia – referto Islanda Hartwall-areena Helsinki 2 settembre 2017, ore 16:30 UTC+3 Grecia – referto Francia Hartwall-areena Helsinki 2 settembre 2017, ore 20:00 UTC+3 Finlandia – referto Slovenia Hartwall-areena Helsinki 3 settembre 2017, ore 13:45 UTC+3 Francia – referto Islanda Hartwall-areena Helsinki 3 settembre 2017, ore 16:30 UTC+3 Slovenia – referto Grecia Hartwall-areena Helsinki 3 settembre 2017, ore 20:00 UTC+3 Finlandia – referto Polonia Hartwall-areena Helsinki 5 settembre 2017, ore 13:45 UTC+3 Islanda – referto Slovenia Hartwall-areena Helsinki 5 settembre 2017, ore 16:30 UTC+3 Polonia – referto Francia Hartwall-areena Helsinki 5 settembre 2017, ore 20:00 UTC+3 Grecia – referto Finlandia Hartwall-areena Helsinki 6 settembre 2017, ore 14:45 UTC+3 Slovenia – referto Francia Hartwall-areena Helsinki 6 settembre 2017, ore 17:30 UTC+3 Grecia – referto Polonia Hartwall-areena Helsinki 6 settembre 2017, ore 20:45 UTC+3 Finlandia – referto Islanda Hartwall-areena Gruppo B (Tel Aviv, Israele)[modifica | modifica wikitesto] Pos. Squadra Pt G V P PF PS DP SD 1. Ucraina 0 0 0 0 0 0 +0 2. Israele 0 0 0 0 0 0 +0 3. Lituania 0 0 0 0 0 0 +0 4. Georgia 0 0 0 0 0 0 +0 5. Italia 0 0 0 0 0 0 +0 6. Germania 0 0 0 0 0 0 +0 Tel Aviv 31 agosto 2017, ore 15:45 UTC+3 Germania – referto Ucraina Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 31 agosto 2017, ore 18:30 UTC+3 Lituania – referto Georgia Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 31 agosto 2017, ore 21:30 UTC+3 Italia – referto Israele Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 2 settembre 2017, ore 15:45 UTC+2 Georgia – referto Germania Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 2 settembre 2017, ore 18:30 UTC+2 Ucraina – referto Italia Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 2 settembre 2017, ore 21:30 UTC+2 Israele – referto Lituania Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 3 settembre 2017, ore 15:45 UTC+2 Georgia – referto Ucraina Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 3 settembre 2017, ore 18:30 UTC+2 Lituania – referto Italia Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 3 settembre 2017, ore 21:30 UTC+2 Germania – referto Israele Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 5 settembre 2017, ore 15:45 UTC+2 Ucraina – referto Lituania Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 5 settembre 2017, ore 18:30 UTC+2 Italia – referto Germania Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 5 settembre 2017, ore 21:30 UTC+2 Israele – referto Georgia Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 6 settembre 2017, ore 14:45 UTC+2 Germania – referto Lituania Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 6 settembre 2017, ore 17:30 UTC+2 Georgia – referto Italia Menora Mivtachim Arena Tel Aviv 6 settembre 2017, ore 20:45 UTC+2 Israele – referto Ucraina Menora Mivtachim Arena Gruppo C (Cluj-Napoca, Romania)[modifica | modifica wikitesto] Pos. Squadra Pt G V P PF PS DP SD 1. Croazia 0 0 0 0 0 0 +0 2. Rep. Ceca 0 0 0 0 0 0 +0 3. Spagna 0 0 0 0 0 0 +0 4. Montenegro 0 0 0 0 0 0 +0 5. Romania 0 0 0 0 0 0 +0 6. Ungheria 0 0 0 0 0 0 +0 Cluj-Napoca 1 settembre 2017, ore 15:00 UTC+3 Ungheria – referto Croazia Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 1 settembre 2017, ore 17:45 UTC+3 Spagna – referto Montenegro Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 1 settembre 2017, ore 20:30 UTC+3 Romania – referto Rep. Ceca Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 2 settembre 2017, ore 15:00 UTC+3 Montenegro – referto Ungheria Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 2 settembre 2017, ore 17:45 UTC+3 Rep. Ceca – referto Spagna Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 2 settembre 2017, ore 20:30 UTC+3 Croazia – referto Romania Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 4 settembre 2017, ore 15:00 UTC+3 Ungheria – referto Rep. Ceca Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 4 settembre 2017, ore 17:45 UTC+3 Montenegro – referto Croazia Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 4 settembre 2017, ore 20:30 UTC+3 Spagna – referto Romania Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 5 settembre 2017, ore 15:00 UTC+3 Rep. Ceca – referto Montenegro Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 5 settembre 2017, ore 17:45 UTC+3 Croazia – referto Spagna Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 5 settembre 2017, ore 20:30 UTC+3 Romania – referto Ungheria Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 7 settembre 2017, ore 14:30 UTC+3 Rep. Ceca – referto Croazia Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 7 settembre 2017, ore 17:15 UTC+3 Ungheria – referto Spagna Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Cluj-Napoca 7 settembre 2017, ore 20:45 UTC+3 Montenegro – referto Romania Sala Polivalentă (Cluj-Napoca) Gruppo D (Istanbul, Turchia)[modifica | modifica wikitesto] Pos. Squadra Pt G V P PF PS DP SD 1. Gran Bretagna 0 0 0 0 0 0 +0 2. Russia 0 0 0 0 0 0 +0 3. Serbia 0 0 0 0 0 0 +0 4. Lettonia 0 0 0 0 0 0 +0 5. Turchia 0 0 0 0 0 0 +0 6. Belgio 0 0 0 0 0 0 +0 Istanbul 1 settembre 2017, ore 14:15 UTC+3 Belgio – referto Gran Bretagna Abdi İpekçi Arena Istanbul 1 settembre 2017, ore 17:00 UTC+3 Serbia – referto Lettonia Abdi İpekçi Arena Istanbul 1 settembre 2017, ore 21:00 UTC+3 Turchia – referto Russia Abdi İpekçi Arena Istanbul 2 settembre 2017, ore 14:15 UTC+3 Lettonia – referto Belgio Abdi İpekçi Arena Istanbul 2 settembre 2017, ore 17:00 UTC+3 Russia – referto Serbia Abdi İpekçi Arena Istanbul 2 settembre 2017, ore 21:00 UTC+3 Gran Bretagna – referto Turchia Abdi İpekçi Arena Istanbul 4 settembre 2017, ore 14:15 UTC+3 Lettonia – referto Gran Bretagna Abdi İpekçi Arena Istanbul 4 settembre 2017, ore 17:00 UTC+3 Belgio – referto Russia Abdi İpekçi Arena Istanbul 4 settembre 2017, ore 21:00 UTC+3 Serbia – referto Turchia Abdi İpekçi Arena Istanbul 5 settembre 2017, ore 14:15 UTC+3 Russia – referto Lettonia Abdi İpekçi Arena Istanbul 5 settembre 2017, ore 17:00 UTC+3 Gran Bretagna – referto Serbia Abdi İpekçi Arena Istanbul 5 settembre 2017, ore 21:00 UTC+3 Turchia – referto Belgio Abdi İpekçi Arena Istanbul 7 settembre 2017, ore 14:30 UTC+3 Russia – referto Gran Bretagna Abdi İpekçi Arena Istanbul 7 settembre 2017, ore 17:15 UTC+3 Belgio – referto Serbia Abdi İpekçi Arena Istanbul 7 settembre 2017, ore 20:45 UTC+3 Lettonia – referto Turchia Abdi İpekçi Arena Fase finale[modifica | modifica wikitesto] Tabellone[modifica | modifica wikitesto] Ottavi di finale Quarti di finale Semifinali Finale 9 settembre B2 12 settembre A3 9 settembre A1 14 settembre B4 9 settembre B1 12 settembre A4 9 settembre A2 17 settembre 19:00 B3 10 settembre C1 13 settembre D4 10 settembre D2 15 settembre C3 10 settembre Incontro per il terzo posto C2 13 settembre 17 settembre 14:00 D3 10 settembre D1 C4
  7. NBA - Stagione 2018 http://it.global.nba.com/schedule/ SERIE A-1 BASKET MASCHILE - Calendario 2017/18 SERIE A-1 BASKET FEMMINILE - Calendario 2017/18 Andata (1ª)[7] Prima giornata Ritorno (10ª) 30 set. 58-52 Venezia-Vigarano - 10 dic. 1º ott. 67-55 Broni-Lucca - 9 dic. 30 set. 64-58 Napoli-S.Martino di Lupari - 10 dic. 1º ott. 63-57 Schio-Battipaglia - 54-56 Ragusa-Torino - Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (11ª) 8 ott. 48-51 Napoli-Venezia - 17 dic. 86-66 Lucca-Battipaglia - 70-56 Ragusa-Broni - 83-62 Schio-S.Martino di Lupari - 72-71 Vigarano-Torino - Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (12ª) 15 ott. - Broni-Vigarano - 23 dic. - Napoli-Lucca - - S.Martino di Lupari-Ragusa - 17 gen. - Venezia-Schio - 23 dic. - Torino-Battipaglia - Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (13ª) 22 ott. - Venezia-Broni - 7 gen. - Lucca-Vigarano - - Ragusa-Napoli - - Battipaglia-S.Martino di Lupari - - Schio-Torino - Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (14ª) 29 ott. - Broni-Battipaglia - 14 gen. 28 ott. - Vigarano-Ragusa - 29 ott. - S.Martino di Lupari-Venezia - - Napoli-Schio - - Torino-Lucca - Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (15ª) 4 nov. - Battipaglia-Napoli - 21 gen. - Ragusa-Lucca - - Broni-S.Martino di Lupari - - Schio-Vigarano - - Venezia-Torino - Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (16ª) 19 nov. - Vigarano-Battipaglia - 28 gen. - Napoli-Broni - - Ragusa-Venezia - - Lucca-Schio - - S.Martino di Lupari-Torino - Andata (8ª) Ottava giornata Ritorno (17ª) 26 nov. - Battipaglia-Venezia - 4 feb. - Vigarano-Napoli - - Lucca-S.Martino di Lupari - - Schio-Ragusa - - Torino-Broni - Andata (9ª) Nona giornata Ritorno (18ª) 3 dic. - Venezia-Lucca - 18 feb. - Ragusa-Battipaglia - - S.Martino di Lupari-Vigarano - - Broni-Schio - - Napoli-Torino -
  8. Rieccoci ragà risultati delle prime due "nottate" Knicks @ Cleveland 88-117 Jazz @ Portland 104-113 Spurs @ Golden State 129-100 Heat @ Magic 108-96 Mavs @ Indiana 121-130 Nets @ Boston 117-122 Pistons @ Toronro 91-109 Hornets @ Milwaukee 107-96 TWolves @ Memphis 98-102 Nuggets @ New Orleans 105-100 Thunder @ Phila 103-97 Kings @ Phoenix 113-94 Rockets @ Los Angeles Lakers 114-120 let's go heat
  9. Parliamo del mercato dell A1 ma sopratutto del preolimpico che scatta il 4 luglio contro la Tunisia.
  10. Stagione iniziata ieri con la supercoppa Finale oggi tra Milano che ha battuto Venezia e Reggio Emilia che ha fatto fuori i campioni in carica di Sassari Diretta skysport3 ore 18.15
  11. L'eterna lotta tra il Bene e il Male (in cui il Bene ha un titolo in piu', e non dimenticatevelo) ricomincia. E verra' con buona probabilita' vinta da qualcuno che non c'entra un c****. Seguiamola qui
  12. Si svolgerà dal 5 al 20 settembre in più nazioni: Croazia, Francia, Germania, Lettonia, con la fase finale a Lille (Francia)
  13. Una Dallas stratosferica trascinata da Dirk Nowitzski, sconfigge all'ultima gara i Miami Heat di James e soci, e nella sorpresa generale, � sul tetto degli U.S.A.
  14. A pochi secondi dalla fine, Jordan manda in orbita i Chicago Bulls. Utah Jazz K.O.
  15. Degli immensi L. A. Lakers infilano 3 campionati NBA consecutivi con l'avvento del nuovo millennio Su richiesta di: PirrO
  16. La Virtus Bologna sul tetto d'Europa. Greci K.O. Eurolega alla Kinder (58-44)
  17. Italia - Lituania ad Atene 2004: nient'altro da dire. Le Olimpiadi di Atene nel 2004 sono state Olimpiadi trionfali per l?Italia: tutti ricordano la vittoria di Baldini nella Maratona, l?oro del Setterosa, l?argento di Federica Pellegrini nel nuoto e il bronzo di Juri Chechi agli anelli . Eppure, l?evento pi? emozionante per il pubblico italiano e quello pi? seguito in TV dell?intera manifestazione in Italia non ? tra questi: ? una semifinale, raggiunta dalla rappresentativa azzurra che pi? di tutte aveva faticato per raggiungere la Grecia, ovvero la Nazionale Maschile di Pallacanestro. Dopo un girone duro ma affrontato bene dagli Azzurri, l?ItalBasket doma con relativa tranquillit? il Portorico nei quarti di finale e approda in zona medaglie; ad attenderla c?? un avversario di primissima categoria, ovvero la Lituania campione d?Europa, squadra ricca di grandissimi giocatori, un mix perfetto di grandi doti individuali e organizzazione di squadra. E? il 27 Agosto 2004, si gioca all?Indoor Hall di Atene. L'avvio della semifinale ? traumatizzante per l'Italia, e sembra non ci debba essere storia, anche perch? Macijauskas farebbe canestro anche dal Villaggio Olimpico: 4 su 4 nei tiri da tre, 16 punti sui 24 complessivi della Lituania, che si issa 16-5, prima che un break azzurro firmato Bulleri e Galanda ridia ossigeno ai nostri (18-15). Ma appena i baltici tornano a ricamare il loro basket ? di nuovo notte: 24-15 al primo miniriposo. Nel secondo quarto ? Soragna a ricucire lo strappo (25-20), Macijauskas per? ? una macchina: quinta tripla del lituano e 29-20. E' a quel punto che comincia un memorabile Pozzecco&Basile Show: tre conclusioni a testa a segno dai 6,25, mentre la difesa chiude ermeticamente la via del canestro in quattro minuti di basket da sballo, con una trance agonistica sensazionale. La Lituania ? travolta dalla piena azzurra e incassa un clamoroso 21-0 (da 34-23 a 34-44) da un'Italia versione Gran Gala. Ogni errore ? per? pagato a caro prezzo e Chiacig, pur producendo buone iniziative in attacco, sciupa due palloni che costano caro. L'Italia comunque va al riposo con 6 insperabili punti di margine (49-43). Non ne basterebbero ovviamente il doppio contro una squadra che ha talento e punti nelle mani di tutti i suoi uomini, tanto da poter cambiare a spettacolo iniziato gli attori protagonisti. E' Jasikevicius a riportare i suoi in linea di galleggiamento (53-53 al 4'), ma ora l'Italia ci crede e tutti mettono il mattone per la casa dei sogni: Pozzecco difende alla morte (e chi lo consce sa che non ama sprecarsi tanto in difesa), Marconato contribuisce con tap-in, stoppate e un intelligente uso dei giochi a due con Galanda per sfruttare i centimetri a favore sui cambi difensivi dei lituani, Bulleri d? il cambio a Basile e Pozzecco nel martellamento dall'arco. Dopo 6'30" ? ancora +10 Italia (65-55). Coach Sireika ordina la zona e prova il bluff scommettendo che l'Italia non possa continuare la strepitosa serie di tiri da tre (11/16 nel primo tempo). Basile in effetti sbaglia, ma alla ribalta ? il turno di Capitan Galanda che piazza due triploni clamorosi che fanno ripartire l'ultimo quarto dal 73-63 per gli azzurri. La Lituania non ? squadra da calare le braghe e infatti basta un amen a far capire che il match ? tutt'altro che finito. Stombergas riemerge da una gara in sordina con tre minuti stellari, l'Italia ha forse paura di vincere e butta via palloni: la Lituania ringrazia ed ? subito l? (72-73), costringendo Coach Recalcati al time out per fermare la crisi. Ma ormai l'inerzia del match ? cambiata, gli azzurri non hanno pi? (e ci mancherebbe) i riflessi felini e il tiro magicamente ispirato dei primi 30', cos? a 7'40" dal termine ? sorpasso (74-73), poi Stombergas firma (ancora da tre) il parziale di 14-0 che d? la mazzata pi? pesante al nostro bel sogno. Radulovic dopo ben quattro minuti segna dalla lunetta i punti per rompere il sortilegio, Basile ancora ai liberi rifiuta di firmare la resa (78-77), poi, alla soglia della Mezzanotte, inizia la drammatica volata verso la finale. I baltici perdono sicurezza, sbagliano cinque tiri consecutivi su altrettanti rimbalzi d'attacco, con gli azzurri attaccati alle giugulari degli avversari. E allora l'Olimpo premia la squadra che al cuore unisce tecnica e tattica, in una serata da raccontare ai nipotini. Galanda da tre spiega alla squadra che si deve sognare, Basile a 1'47" dalla fine con una incredibile tripla all'ultimo secondo scaraventa nella fossa i lituani (89-79). Lavrinovic mette un tiro da tre, Basile risponde con la stessa arma, nell'ovazione della Indoor Hall ormai conquistata dagli azzurri (92-82 a 1'08" dalla sirena). Il duello tra i due prosegue con un'altra tripla del lituano, ma dalla lunetta Basile e Pozzecco sono glaciali. A 25" dalla fine Jasikevicius va a sbattere contro il muro della sconfitta. L'Italia regala cos? a se stessa e agli italiani il sogno pi? bello della sua storia, una finale olimpica vera (a Mosca 24 anni fa erano Giochi mutilati dal boicottaggio). In una serata magica all'orgoglio, la grinta e l'applicazione si unisce il talento puro. La Lituania, squadra nella quale la classe ? coniugata al plurale collettivo, esce con le ossa rotte (100-91 il finale) e sfider? gli Usa per il bronzo, nella finalina dei delusi. L'Italia si innamora di una squadra che non ? pi? solo grinta e difesa, ma anche vero spettacolo cestistico. La finale del giorno dopo, contro la corazzata argentina guidata da Emanuel Ginobili, finir? 84 ? 69 per i sudamericani, con un Italia eroica attaccata sino all?ultimo ai fenomeni biancocelesti. Sar? comunque una stupenda medaglia d?Argento, definita dal Presidente del CONI Petrucci ?La pi? bella medaglia d?Argento nella secolare storia dell?olimpismo azzurro?, e, alla fine, parafrasando un famoso slogan pubblicitario, vedere i nostri ragazzi un gradino pi? in alto del pompatissimo Dream Team statunitense non ha prezzo. Italia-Lituania 100-91 (20-26, 49-43; 73-63) ITALIA: Basile 31 (1/4, 7/11), Galanda 16 (2/5, 4/5), Marconato 6 (1/4), Righetti (0/2), Bulleri 12 (2/7, 2/5); Radulovic 2, Soragna 12 (2/5, 2/2), Pozzecco 17 (1/2, 3/5), Chiacig 4 (2/4), Garri (0/1). N.e.: Rombaldoni, Mian. All. Recalcati. LITUANIA: Macijauskas 26 (2/4, 6/10), Stombergas 12 (1/3, 3/4), E. Zukauskas 10 (2/4), Lavrinovic 15 (2/3, 3/5), Jasikevicius 9 (2/8, 1/7); M.Zukauskas 8 (1/2, 2/4), Siskauskas 8 (1/7, 0/5), Songaila 6 (2/5), Salenga 1 (0/1), Javtokas. N.e.: Ginevicius, Slanina. All. Sireika. ARBITRI: M.Sanchez (Dom) e Carrion (Pur). NOTE - Tiri liberi: Italia 24/28, Lituania 20/25. Rimbalzi: Italia 40 (Marconato 9), Lituania 31 (Siskauskas 7). Assist: Italia 12 (Pozzecco, Marconato 3), Lituania 19 (Jasikevicius 9). Progressione: 5? 7-16, 15? 34-34, 25? 59-53, 35? 77-79. Usciti 5 falli: Stombergas 33?13" (73-77), Siskauskas 39?46 Richiesto da: Skynaer
  18. Altre leggende NBA: i Boston Celtics, nei loro momenti pi? immensi. Su richiesta di: Io sono un gran pirla
  19. La squadra di Magic Johnson, Kareem Abdul-Jabbar, James Worthy, Kurt Rambis, Byron Scott, Jamaal Wilkes e tanti altri, che andaro in finale 8 volte in 10 edizioni e vinsero 5 titoli e schiacciarono la supponenza di Boston, vincitore solo 3 volte... Su richiesta di: Federico_Munerati
×
×
  • Create New...