Jump to content
Sign in to follow this  
cccp

Per Kefeo...E Per Coloro Che Vogliono Discutere...

Recommended Posts

Joined: 29-Mar-2006
94 posts

Piccole precisazioni sul racconto di Dal Cin

Dal Cin: perdemmmo 2-1, vincevamo 1-0 al primo tempo e tutto andava per il verso giusto poi le decisioni dell’arbitro diventarono determinanti..

PM: cioe’ che cosa successe?

DC: ci diede un rigore contro innervosendo i giocatori, reazioni dei giocatori, espulsioni perche’ poi siamo rimasti in 9...insomma quelle cose che che capitano...

PM: perche’ furono espulsi questi 2 calciatori?

DC: e per reazione perche’ poi come dicevo prima, i giocatori eran in campo gia’ preveuti per il comportamento dell’arbitro ad ogni fischio ad ogni decisione dell’arbitro veniva interpretata in un certo modo e quindi questo il nervosismo aumento’ ci diede un rigore un altro fu il gol del 2-1 e a quel punto

PM: ma anche il gol del 2-1 fu un gol contestato?

DC: guardi e’stato il comportamento dell’arbitro nei vari episodi e’ stato determinante adesso il particolare

Messina-Venezia 2-1 (a Bari, per squalifica campo Messina)

RETI: 28' Biancolino (V), 64' Di Napoli (M), 81' Parisi (M) rig.

Il Messina si fa sorprendere da Biancolino servito da un cross di Pisani al 28'. Al 36' viene espulso l''argentino del Venezia Liendo per un fallaccio e Di Napoli (entrato a partita iniziata) riequilibra il match al 19' della ripresa incuneandosi al centro della difesa veneta e battendo Soviero cin un tiro a fil di palo. All'81' il Messina passa in vantaggio su rigore trasformato dal Pisano (13? goal in campionato) e il Venezia rimane in 9 per l'espulsione (proteste) di Maldonado, autore del fallo su Giamp? che ha provocato il rigore. Subito dopo il fattaccio: Soviero si lancia come una furia verso la panchina del Messina, il tecnico Bortolo Mutti cerca di frenarlo e si prende una violenta scrollata. Soviero comincia a mulinari i pugni sul tipo "chi cojo, cojo!" e ne fa le spese un povero fotografo che cercava di calmarlo. Risultato finale: gara sospesa per 8' dal sig. Palanca ed espulsione per il portierone del Venezia che cos? finisce in 8.

PM: senta il Messina quell’anno che fece lei lo sa?

DC: ando’ in serie A

PM: ando’ in serie A.. e il Venezia rimase in serie B?

DC: no rimanemmo in serie B perche’ fummo ripescati...arrivammo quart’ultimi

PM: foste ripescati per problemi di altre squadre

DC: fummo ripescati per le iscrizioni delle altre squadre

PM: va bene non ho altre domande

Il Venezia si salvo' vincendo lo spareggio contro il Bari ed e' quest'ultimo che verra' ripescato.

Edited by avel

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Aug-2006
1,081 posts

Deposizione di Danilo Nucini 26/05/09

File MP516035 1h17'30'' - 1h25'35''

[ Nucini... ] : "...Il gioved?, io ero a Coverciano, Bergamo mi prende e mi dice : devi andare a chiedere scusa a Pairetto, se no non posso mandarti ad arbitrare. Ma io dico, un uomo di 40 anni deve andare a chiedere scusa di che cosa ? Per potere andare ad arbitrare ? Per potere andare ad arbitrare, io devo andare a chiedere scusa a uno che prende 500.000 euro all?anno. Mi ? stato detto tre volte di farlo. La terza volta l?ho fatto, ok ? Vado a chiederti scusa e sono andato a chiedergli scusa e sono tornato ad arbitrare. ..."

Le scuse.

Nucini : ... Mi hanno mandato in Serie B, e poi sono andato a fare Inter-Udinese. Inter-Udinese, combinazione, chi c??, sugli spalti ? C?? Pairetto. Combinazione chi c??, sugli spalti ? Il commissario D?Addato, che penso che sia noto, no ? La partita finisce 2-1 e Pairetto, per la bocca del commissario, perch? lui non ha il coraggio di scendere nello spogliatoio e contestarmi l?episodio, ma ci manda il commissario, mi contesta l?ammonizione a Di Biagio. Cio?, in 90 minuti, a San Siro, dove vince una squadra 2-1, dove la partita finisce con zero ammoniti, tu mi contesti un?ammonizione non fatta ? E? incredibile!

PM : Mi scusi, a Di Biagio, che era un giocatore del?

Nucini : ?dell?Inter, dell?Inter. Cio?, un conto ? non prendere provvedimenti disciplinare su condotte violente o sorvolare su un episodio; un conto ? ritenere un?ammonizione soggettiva e sono molte le ammonizioni soggettive. Le oggettive non si possono non comminare, ma le ammonizioni soggettive sono personali. Per me, una protesta pu? essere smorzata da uomo. Per chi vuol imporre il potere, ci vuole l?ammonizione.

PM : Ma che cos?era accaduto in concreto ?

Nucini : Ma niente, in un momento di grande pressione della squadra io ho fischiato un fallo contro e lui non contestava il fallo, contestava l?interruzione del gioco e stava tentando di togliersi la maglia. Io gli dissi : Di Biagio, non tirare via la maglia perch? sono costretto ad ammonirti. E l?, ha interrotto il gesto. Beh, insomma, quello ? stato un episodio che, probabilmente, con il senno del poi, con quello che poi ho voluto cercare di capire evidentemente era un segnale, molto chiaro.

PM : Di questa cosa parl?, Lei ha gi? detto, con Pairetto, anche con Bergamo, di questo episodio?

Nucini : Bergamo mi terr? mezzora al telefono, tant?? vero che io gli ho detto : Bergamo, ma scusa, per una ammonizione mi tieni mezzora ? Madonna mia! E se avessi dato un calcio di rigore che non c?era, avessi dato un gol in fuorigioco, non avessi espulso uno per una condotta violenta, cosa facevate, gli ho detto ? Che facevate, altri 40 giorni di sospensione ?

PM : Cosa accadde?

Nucini : Niente, dopo evidentemente non potevano comunque evidenziare, accanirsi successivamente, quindi comunque mi hanno fatto arbitrare, non mi hanno fermato, sono uscito in Serie B, ma con gare di prestigio, sono ritornato in Serie A con altrettante gare importanti. Anche perch?, effettivamente, in un Roma-Udinese, con la Roma prima in classifica, Bergamo, nel parcheggio di Coverciano, mi disse che alla presenza dei delegati UEFA in occasione della FIFA Player World mi fecero i complimenti per il mio arbitraggio. Per cui, lui sapeva che io ero capace di arbitrare. Sapeva anche che il guinzaglio non me lo metteva nessuno.

PM : Ha continuato ad arbitrare anche nella stagione successiva?

Nucini : Si, certo, per? nella stagione successiva ? partita?vede?soprattutto Pairetto, per Pairetto ogni prestesto, ogni occasione era per punirmi, per penalizzarmi, per farmi tornare?come il gioco dell?oca, no ?...torna indietro di tre caselle?e lui aveva questi sistemi. Io all?inizio del campionato rifiutai, per motivi personali, una trasferta da quarto uomo in Israele, per motivi personali?io avrei potuto dire ai due designatori che mi ero slogato una caviglia, mi sarei potuto inventare un?influenza, mi sarei potuto inventare qualsiasi cosa. Io ai due designatori gli ho semplicemente detto che per motivi di famiglia, mi ? appena nato mio figlio, mia moglie ? preoccupata che io vado in Israele, per le tensioni che c?erano a quell?epoca con le squadre inglesi e gli ho detto : per paura, e per far star tranquilla mia moglie, vi prego di non mandarmi a fare il quarto uomo in Israele. Sembrava accettata, e comunque, forse no forse si, comunque partii dalla Serie B, ma visto il campionato che avevo fatto, forse meritavo di partire dalla Serie A. Dico forse perch? ? la mia opinione e allora era diverso, ovviamente."

Moggi negli spogliatoi del San Paolo a Napoli

"PM : Per quanto riguarda quella stagione successiva 2001/2002?

Nucini : Si, ci sono stati dei cambiamenti : io la prima partita in Serie B feci Napoli-Ancona e vinse l?Ancona 2-1. A fine della partita entr? Moggi negli spogliatoi e mi disse : complimenti, complimenti, ci vediamo presto. Dopo questa sua battuta sono accadute due cose : la prima, che l?allora rappresentante della Lega Nazionale Professionisti, Elio Martina, mi chiama al telefono per chiedermi se io avevo comunicato all?Ufficio Indagini se Moggi era presente negli spogliatoi. Io glio ho detto no, per? l?ho detto ai due designatori. Non ricordo, sinceramente, se Moggi ha preso una squalifica o un provvedimento disciplinare in quell?occasione. La seconda, che quando sono stato a Coverciano per il raduno, chiaramente mi sembrava di essere tornato indietro di dieci caselle, insomma, sono tornato ai tempi Juventus-Bologna.

PM : Dopo questo episodio ?

Nucini : Dopo Napoli-Ancona, si.

PM : Mi scusi, Lei ha detto che aveva comunicato la?

Nucini : ?la presenza era un?indebita presenza, quella. Perch? Moggi nello spogliatoio dell?arbitro allo stadio San Paolo, non doveva esserci. E io, a fine partita?ma ritengo che anche l?Ufficio Indagini l?abbia visto, perch? l?Ufficio Indagini sicuramente era nei corridoi dello spogliatoio. E Moggi non mi risulta che fosse una persona non riconoscibile. Io d?altro canto ho fatto il mio dovere, io l?ho comunicato ai due designatori. Se i designatori non mi dicono di scriverlo, o non mi dicono niente?

PM : E quale tipo di?quando Lei comunic? questa notizia ebbe modo di ascoltare commenti?

Nucini : Nessun commento, nessun commento. E? come se non gli avessi detto niente.

PM : In che momento, in che periodo di quella stagione si ? verificato quell?incontro, pi? o meno ?

Nucini : All?inizio del campionato, credo fosse stata la prima giornata di Serie B, adesso non ricordo?all?inizio campionato.

PM : E Lei nel corso di tutti i mesi successivi, che tipo di incontri, in quale sede ha arbitrato ?

Nucini : Tutta Serie B."

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Aug-2006
1,081 posts

Deposizione di Danilo Nucini 26/05/09

File MP516035 1h25'35'' - 1h47'54''

"Cio?, in pratica, se sbagliavi a favore della Juve, andavi in Serie A; se sbagliavi contro la Juve, andavi in Serie B."

PM : Senta, partecipando Lei in quella stagione, ovviamente, ai raduni che si svolgevano in prevalenza a Coverciano, rammenta se vi furono illustrazioni di filmati e valutazioni relative a rigori concessi in favore della Juve ? Nel corso di quella stagione.

Nucini : Ma io ricordo che ci fu un episodio che a quel punto ho detto adesso basta. Ci fu Juventus-Chievo, diretta da Bolognino. Io ero a casa mi stavo guardando le immagini televisive, ad un certo punto vedo che un difensore del Chievo respinge con il petto la palla. E l?arbitro assegna il rigore. Vado a Coverciano e Pairetto gli dice che ha fatto bene. A quel punto ho detto basta. A quel punto, mi sono annotato tutti gli episodi di quella stagione : tutti, tutti, tutti. Ed ? emersa una cosa semplicissima : che se sbagliavi a favore andavi in Serie A, se sbagliavi contro andavi in Serie B.

PM : A favore di chi e contro di chi ?

Nucini : Cio?, in pratica, se sbagliavi a favore della Juve, andavi in Serie A; se sbagliavi contro la Juve, andavi in Serie B.

PM : E Lei quelle annotazioni?Lei dice di aver cominciato ad annotare varie cose?

Nucini : Si, ho visto delle cose sorprendenti, cio?? io credo che all?intelligenza?cio? passatemi il termine?alla presa per i fondelli ci deve essere un limite. Non si pu? davanti a 36 persone adulte, con a casa moglie e figli, fargli vedere un episodio che non ? calcio di rigore e dire che ? calcio di rigore. Non si pu? prendere per i fondelli una persona che tutta la settimana si fa un mazzo per meritarsi la Serie A e le viene negata solo perch? non capisce certe logiche. Non ? possibile. Ma non ? possibile. Ma io vi avrei voluto vedervi l?. Rosso che diventava nero, giallo che diventava bianco?io vedo qua in aula alcuni arbitri, un arbitro?ma io mi domando con che dignit? ascoltava questi individui. Ma con che dignit?.

PM : Mi scusi, e facendo soltanto ora una sintesi, poi magari avremo modo di ritornarci, quando lei ha detto inizi? a farlo, siamo nella stagione 2001/2002, giusto ? Inizia a tenere un diario, mi sembra di capire. O note, appunti.

Nucini : Si, io tengo degli appunti perch??cos??per fesso non mi andava di passare.

PM : Le chiedo prima, Le chiedo questo : la sintesi, quando termina quella stagione?mi dice, per cortesia, dal suo punto di vista e poi mi dir?, mi racconter? un attimo qualcosa?quali suoi colleghi sono entrati in questo elenco che lei redigeva, domenicalmente ?

Nucini : I nomi ?

PM : Si.

Nucini : Bah?De Santis, Gabriele, Pellegrino, Racalbuto, Bolognino?poi altri, adesso? mi ricordo quelli pi??diciamo che quando vedevo il filmato e vedevo il commento, il commento era?mi vien da vomitare.

PM : Mi scusi, Nucini, le chiedo soltanto, ovviamente, un criterio, un criterio.

Nucini : Eh beh, ? la mia opinione, avvocato.

Prioreschi : Opinioni qui, grazie?

Presidente : Ma non ? una opinione, vabb? va?

Prioreschi : se vuole la mia, ognuno ha le proprie?

Presidente : E? una sensazione, certo che il vomito ? una sensazione come un?altra?

Nucini : Sono stato sempre bene di salute?

Prioreschi : Possiamo consentire al teste?

Presidente : Andiamo?

PM : Mi scusi, Nucini, dovendomi?se mi riesce ad indicare?questo volevo sapere?al di l? e prima di specifici episodi?in base a quale tipo di criteri Lei utilizzava per inserire, ovvero per tener conto?al di l? di una determinata partita

Nucini : Mah, molto semplice?io guardavo l?episodio, certo l?interpretazione personale la escludevo, ovviamente, no ? L?interpretazione personale la escludevo?

Presidente : Non ho capito?

Nucini : ?per? quando la cosa era talmente evidente la segnalavo, me la scrivevo e poi annotavo le designazioni successive. E non ho mai?allora, io ho fatto 1+1 : io mi sono detto : ma se io che ho dato un calcio di rigore contro la Juventus, e comunque quel campionato, a livello di voti, l?avevo terminato in una posizione ottimale, l?anno dopo riparto dalla Serie B e faccio tutto un campionato di Serie B, ma questi, che continuano a fare questi errori grossolani e continuano ad andare in Serie A, ma?ma che succede ? Ma com?? possibile, s?? stravolto tutto ? Ecco perch? io ho cominciato ad annotare tutto.

PM : Senta, e insieme, come dire, ad episodi di gioco, Lei ha mai fatto, diciamo, una operazione materiale di inserimento in questo elenco che Lei o diario che Lei redigeva?ha mai fatto, utilizzato un riferimento a provvedimenti di ammonizione nel corso della partita in relazione a calciatori diffidati ?

Nucini : Beh, guardi quelli non ci guardavo neanche?era talmente una cosa naturale.

PM : Pu? farci capire meglio questo concetto ?

Nucini : Ma sono state molte combinazioni, giocatori che?pu? darsi che poi l?arbitro in campo avesse ragione perch? la partita non la vedevo integralmente nei 90 minuti, non ero su tutti i campi di calcio, io vedevo degli episodi. Per?, poi andavo a vedere il mercoled? e vedevo che era stato squalificato per diffida Tizio, Caio, Sempronio. E, a volte, per combinazione, sempre per combinazione, sempre per casualit?, ma sar? un caso poi incontravano sempre la Juventus.

PM : Io, Presidente, vorrei mostrare al testimone Nucini , ?,ovviamente, agli atti del procedimento, la copia, di un?di questo appunto elenco che il Nucini stesso ha redatto e prodotto?quindi parliamo di una nota redatta a suo tempo, formalmente in data 12 Ottobre 2006, allorch? rendeva delle dichiarazioni innanzi all?Ufficio Indagini della Federcalcio e vorrei chiedere, a Nucini innanzitutto, se riconosce come suo questa nota, questo elenco. Posso Presidente ?

Presidente : Allora, che c?? scritto in questo?allora, sentiamo che c?? scritto?allora?

PM : Si tratta dell?elenco approntato da Lei, quindi ? E? quello. Mi scusi, tutti gli episodi che Lei cita, innanzitutto vorrei capire questo, si riferiscono allo svolgimento di quella stagione o riguardano anche momenti successivi ?

Nucini : Questa si riferisce alla stagione 2001/2002

PM : Pu? dirmi, per cortesia, si tratta di appunti che ha redatto Lei, a questo punto con pi? precisione, se vuole, quali sono i suoi colleghi dell?epoca, ovviamente, da Lei presi in esame, il cui nome comunque Lei ha utilizzato per redigere questo elenco.

Trofino : Non pu? rispondere a questa domanda. Se riconosce la firma ? suo, poi lo restituisce. Ma non ? che lo pu? consultare e dare le risposte.

Presidente : La riconosciuto, ? suo. Allora dica chi sono?

Nucini : Vabb?, allora, si, il contenuto in questo foglio l?ho redatto io, l?ho firmato io, ? roba mia.

PM : Ok, questo l?aveva gi? detto, l?avevamo capito.

Presidente : Il contenuto, vediamo cosa?

PM : Volevo sapere, volevo sapere, se possibile con un po? pi? di precisione a questo punto qual?erano i nomi dei colleghi, dei suoi colleghi, ovviamente?sono l? nell?elenco.

Nucini : Si, si, cio? come le dicevo, c?? De Santis, Pellegrino, Racalbuto, Gabriele?poi magari anche altri non particolarmente?non particolarmente al centro dell?attenzione di questi episodi, ma che poi di volta in volta si sono resi? non lo se?sicuramente involontariamente protagonisti che per? poi questo loro protagonismo involontario ha prodotto dei benefici cio? che andava in Serie A ad arbitrare?allora io dico sempre : ma perch? se uno da un calcio di rigore contro che non c??, la Serie B e chi involontariamente sbaglia a favore va in Serie A ? Pu? darsi che sono stati involontari, sicuramente, per??

PM : In quell?elenco compare anche il nome dell?arbitro Paolo Bertini ?

Nucini : ?se me lo dice Lei, si.

Avvocato di Bertini : Su questa c?? opposizione perch? ? un test diretto, ? una domanda che tende a suggerire una risposta.

Nucini : Beh, la memoria?guardi che sono passati nove anni.

PM : Mi scusi, Presidente?

Presidente : L?abbiamo cominciato a vedere se c?? Bertini in quest?elenco?.

Avvocato di Bertini : Si ma c?? opposizione a questa?

Presidente : E? un suo appunto dell?epoca?

Trofino : Non pu? essere usato per la contestazione, ? un appunto, non gli si pu? dare nelle mani e fargli leggere i nomi?altrimenti la genuinit? del teste non ? pi? controllata?questa ? una regola elementare del codice.

Presidente : Va bene, va bene.

PM : Posso, Presidente, solo un secondo, richiamare la regola di cui all?art.499 comma V che asserisce che il testimone pu? essere autorizzato dal Presidente a consultare in aiuto della memoria documenti da lui redatti.

Trofino : Pu? essere autorizzato?

Presidente : Si, si, lo abbiamo autorizzato.

Trofino : Gli abbiamo chiesto se era la firma, Presidente, poi ha cominciato a leggere e poi non ? stato autorizzato perch? il Tribunale pu? autorizzare?

Presidente : No, no lo abbiamo autorizzato se c?? Bertini in quest?elenco. Non mi pare?

Trofino : Mi scusi, Presidente, il Tribunale pu? autorizzare, certamente, quando un teste fa una dichiarazione e cerca negli appunti suoi personali.

Presidente : ?ha detto non mi ricordo se c?? Bertini?

Trofino : ?ma qui stiamo?

Presidente : ?ha elencato una serie di nomi e ha detto di Bertini non si ricordava e allora ? stato autorizzato a vedere se c?? anche Bertini.

Trofino : Presidente, la difesa fa rilevare, fa rilevare, che un documento che non poteva servire n? per la contestazione n? per allertare un ricordo che non aveva il teste, gli ? stato dato nelle mani?se il Tribunale avesse autorizzato a leggere, ma non ha autorizzato, ha detto questa ? la firma e basta.

Presidente : No, l?abbiamo autorizzato?

Trofino : Comunque ? tutto incartato?

Presidente : Comunque c?? Bertini Paolo, anzi ha dichiarato?

Nucini : Si, c??, c?? anche Bertini Paolo.

Presidente : Questo scritto ? uno scritto che lui ha redatto all?epoca. Andiamo avanti. Pubblico Ministero.

Avvocato Bertini : Si, scusi, a questo punto la difesa di Bertini, se si pu? inserire in merito a quale episodio ha inserito Bertini in quell?elenco.

Nucini : Allora?Parma-Juventus

Avvocato Bertini : Parma-Juventus, di che anno ?

Presidente : Vabb?, per? avvocato, potevate aspettare dopo il controesame?

Nucini : ?sempre 2001/2002. Se vuole le descrivo anche l?episodio?

Presidente : Va bene, continuiamo con il Pubblico Ministero; Lei, avvocato, ? prenotato nel controesame.

Avvocato Bertini : Va bene, grazie.

PM : Mi scusi, Nucini, restando a questo elenco, volevo sapere questo : nell?elenco figurano solo?parto dalla premessa , dalla sua affermazione di qualche minuto fa, quella circa arbitraggi in favore o contro la Juventus?volevo sapere per? questo : se nell?elenco compaiono soltanto incontri disputati da questa squadra ovvero se compaiono anche incontri disputati tra squadre diverse, e se si cosa c?entra questo con la Juventus che non disputa quella particolare partita. Non so se la domanda ?grazie.

Nucini : Si, ? stato chiarissimo. Si, compaiono anche partite con squadre, cio? partite con squadre che non siano la Juventus e la mia impressione ? che talvolta penalizzando, commettendo un errore con quella determinata squadra, comunque si aveva dei vantaggi. Viceversa, se quella determinata squadra riceveva dei vantaggi, non era cos? accettato dalla commissione.

PM : Volevo capire, mi scusi?

Nucini : Cio?, mi spiego meglio forse non mi sono spiegato bene.

PM : Grazie.

Nucini : Se in questo elenco?come poi?dopo quest?elenco non ne ho pi? fatti perch? non era pi? necessario farli, perch? era sufficiente questo?se una determinata squadra che era in lotta o era antagonista della Juventus riceveva un favore, sempre involontario, questo favore non era visto bene, non era accettato. Se invece riceveva un torto, questo torto veniva accettato. Cio?, il torto era un premio?successivamente c?era un premio. Il favore?successivamente, non c?era.

PM : Senta, e nessuna di queste persone?parlo dei suoi colleghi dell?epoca, quelli che Lei ha inserito in quest?elenco in relazione a svariati fatti, a svariati episodi?nessuna di loro ? andata incontro a provvedimenti sanzionatori pi? o meno analoghi, magari a quelli che Lei avuto in precedenza?

Nucini : No, guardi, nessuno ha subito in quest?elenco?l?elenco che ho fatto io, a parte gli episodi importanti, deriva da una conseguenza di come sono stati trattati poi gli arbitri : non sono mai stati sospesi, ma anzi sono stati premiati con partite di Serie A.

PM : Ci aiuta a comprendere un?altra cosa : vi sono state, nel corso di quella stagione, modifiche dei regolamenti e delle norme che disciplinavano la vostra carriera e la vostra retribuzione ?

Nucini : Si, quella stagione cambi? la retribuzione perch? noi l?anno precedente ricevevamo un mensile che era molto corposo, rispetto a poi al gettone di presenza di una partite di Serie A e di Serie B. Quindi, penalizzandoti notevolmente a livello mensile ma premiandoti?a livello economico parlo sempre?premiandoti dirigendo una gara di Serie A, ? indubbio che il tuo guadagno era subordinato al numero di gare di Serie A che facevi, rispetto all?anno precedente dove, dove il mensile ti garantiva comunque un emolumento importante. E la differenza tra la Serie A e B, a livello economico, nel totale di una ventina di gare dirette dall?arbitro incideva ben poco. Chiaramente, raddoppiando la Serie A, raddoppiando la Serie B ma riducendo drasticamente il mensile?arbitrare 17/18 partite di Serie A significava guadagnare molto di pi? rispetto che arbitrare 17 partite in Serie B, ? ovvio.

PM : Senta, Lei ha detto che al termine fino alla fine di quella stagione non ebbe mai modo di arbitrare una partita di Serie A. Quando termina quella stagione, questa 2001/2002, Lei ha avuto modo di affrontare con i due designatori, ovvero uno dei due designatori, magari, la questione relativa alla sua carriera, agli sviluppi della sua carriera in quel momento ?

Nucini : Ma uno pu? affrontare una questione con una persona che ha orecchie per sentire, ma se non ha orecchie per sentire, che cosa affronti ? Se una verit? la vedono solo in un?unica direzione, ? inutile affrontare il problema. Se un uomo, di fronte all?evidenza, che ti confondono la realt?, come ripeto, se ti fanno vedere il bianco te lo fanno diventare nero, il giallo te lo fanno diventare rosso, ma Lei ci discute con una persona cos? ? E, fondamentalmente, ? una persona che a livello intellettuale non ? una persona onesta, ? ovvio.

PM : E pi? in particolare, mi scusi, andando nello specifico, Lei non ha pronunciato nomi : mi sembra di capire?

Nucini : Parlo dei due designatori.

PM : ?si, certo, ma, in particolare con Paolo Bergamo ha discusso a fine stagione?

Nucini : All?inizio di quest?anno vedendo gli episodi, vedendo come anche lui trattava gli argomenti e come trattava gli episodi, e come valutava con Pairetto queste situazioni, io ho ritenuto opportuno che non era pi? il caso neanche di affrontare il problema con lui.

PM : Mi scusi, Presidente, a contestazione?

Nucini : O forse non lo so...ah, si, si, si, si, adesso ricordo, adesso ricordo, ricordo, ricordo, ricordo.

PM : Prego, non dico nulla.

Nucini : Si, si. Allora, alla fine della stagione non mi mandarono via, anzi mi prese Bergamo e mi disse : che decidevano di non mandarmi a casa perch? come arbitro ero bravo ed ero riconosciuto come un uomo onesto, per? non ero malleabile, non ero intelligente. E mi conferm? che se in Juventus-Bologna, il calcio di rigore di Cruz fosse entrato, io avrei finito la mia carriera. Era questo, no ?

PM : Si, direi di si.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Aug-2006
1,081 posts

Deposizione di Danilo Nucini 26/05/09

File MP516035 1h47'54'' - 2h14'23''

Dall'incontro con Facchetti all'incontro con Moggi

PM : Ci sono ulteriori sviluppi di questa situazione, altri fatti, altri accadimenti ?

Nucini : Si, io avevo un rapporto di inizialmente di conoscenza?Bergamo, una piccola citt?, quindi capita spesso di fare la via del corso in centro e trovare persone che magari in una piccola citt? si conoscono e questa ?, questa persona ? Giacinto Facchetti. Io non ne ho mai parlato fin?adesso perch? non era opportuno parlarne con nessuno, ma ? chiaro che in questa situazione ? importante, per rispetto ovviamente della sua memoria. E inizialmente ? stata come quelle conoscenze come va, come non va, etc. etc. Si beve un caff?, si chiacchiera di calcio, come due amici al bar. Dopo Inter-Udinese, quando lui entr? negli spogliatoi e vide che io contestavo il commissario, rimase male perch? comunque non cap? come al termine della partita, diretta bene, senza contestazioni, senza episodi etc. etc. ci fu quella situazione di tensione. Che?lo incontrai, lo contattai, mi telefon??adesso non ricordo?si, mi telefon?, mi telefon? e mi chiese lumi su quello che? accaduto nello spogliatoio. Io gli raccontai, in maniera molto sincera, il colloquio con l?osservatore e tutto si ferm? l?. Poi, ovviamente, fin? il campionato ci trovammo ancora, sporadicamente capitava di incontrarci ancora sempre in occasioni pubbliche fino a quando, al termine di quella stagione sportiva 2001/2002, mi disse : ascolta, Nucini, io ti devo parlare, parlare perch? la situazione qui non va bene. E cos? andai da lui e gli raccontai tutti gli episodi che io annotai durante i raduni di Coverciano. Gli raccontai che praticamente non c?era meritocrazia, gli raccontai che praticamente che chi riusciva?chi voleva impegnarsi, chi aveva desiderio di impegnarsi non si impegnava, chi invece ascoltava le sirene o accettava di avere qualcuno sopra di lui che lo aiutasse ad arrivare in alto, arrivava in alto. A me non m?ha comandato nessuno, s?? fatto credere che qualcuno mi comandasse ? perch? doveva farmi capire cosa succedeva.

PM : E Facchetti ? A questo punto, dico, ascoltando questo suo racconto?

Nucini : A questo punto, ascoltando questo mio racconto, era incredulo, era incredulo. Non poteva, non credeva, non pensava che succedessero queste cose. E io?lui, un uomo leale, un vero uomo?mi sono sforzato per fargli capire?guarda, Giacinto, io non ti sto raccontando questo, non mi far fare, non mi interessa, voglio dire?si, mi interessa, mi dispiace, ma cambia poco, tanto questi non me la faranno fare mai. Ma se va avanti cos?, se va avanti cos?, questi prendono per il C**O tutto il campionato italiano. Questi stanno prendendo in giro tutti i tifosi italiani, qui c?? gente che spende soldi e va allo stadio e questa gente qui?e, insomma, alla fine la mia insistenza l?ha convinto. E quindi, abbiamo cercato di avere, per il possibile, pi? informazioni possibili come si gestiva o come gestivano questa situazione. Lui mi consigli? di farmi vedere amico, se non puoi sconfiggere un nemico, mi diceva sempre Trentalange, fatti amico. Io l?ho ascoltato, ho cercato di diventare amico di persone. Evidentemente, la mia situazione arbitrale li ha favoriti pensando che io potessi accettare le loro sirene. Avran pensato : questo ? morto, cerca aiuto.

PM : E in particolare, in direzione di chi Lei ha cercato di sviluppare questo rapporto di amicizia ?

Nucini : Inizialmente, inizialmente con De Santis.

PM : E poi ?

Nucini : Con De Santis perch? De Santis aveva sicuramente un rapporto di privilegio con la commissione. Era riuscito a passare indenne a situazioni, ad episodi che?forse se si fosse trovato di fronte ad uno tsunami passava indenne anche di fronte lo tsunami. Mi riferisco ad uno Juventus-Parma, che ha fatto delle dichiarazioni che non poteva fare ed ? stato solo sospeso nel periodo estivo dalla Procura Arbitrale. E? passato indenne, indenne davanti a tutto e davanti a tutti ed era evidente che lui era un personaggio che all?interno del gruppo era molto influente.

PM : Mi scusi, siccome Lei parla, se pu? spiegarcelo, di rapporto privilegiato tra De Santis e la commissione. Allora ci dovrebbe chiarire chi faceva parte di quella che Lei chiama commissione, chi erano le persone fisiche.

Nucini : Beh, della commissione faceva parte Bergamo, Pairetto e Mazzei. Poi c?era la Maria Grazia Fazi, che era la segretaria, e poi c?era il segretario Martino Manfredi.

PM : Senta, mi scusi, e quando Lei parla di un rapporto privilegiato, ha fatto riferimento anche ad un episodio specifico, mi pu? fare, per cortesia, riferimento, magari a, come dire, episodi, a fatti, a circostanze che Lei ritiene dimostrative ? Utili per capire cos?era un rapporto privilegiato.

Nucini : In generale, in generale io posso dire che gli arbitri quando erano in difficolt? andavano tutti da lui. I giovani specialmente, andavano tutti da lui a cercare la possibilit? di uscire dal periodo di difficolt?, oppure di cercare di entrare nelle grazie dei designatori. Nel mio specifico, mi disse, mi disse che praticamente la commissione vedeva che stavo cambiando, che stavo diventando pi? malleabile, sorridevo di pi?. Perch? secondo loro, un giudice deve sorridere, hai capito, deve rendersi simpatico, il giudice cio? il giudice va davanti ad uno che deve giudicare e deve avere la faccia da scemo, deve ridere. Il loro rimprovero, mi dicevano, non ridi mai, non ridi mai. E io dicevo : ma io sono un giudice, io non posso ridere, io vado in campo a giudicare gli episodi e i 22 amministrati. E invece sorridendo, per loro, evidentemente, hanno ritenuto che io potessi diventare pi? malleabile. Mi era stato detto che non ero intelligente, perch? avevo dato un rigore contro la Juventus ? Evidentemente, il fatto che ridevo, il fatto che accettavo velati ragionamenti, accettavo di stare nel loro gruppo, accettavo di ascoltare i loro discorsi, annuire sui loro discorsi? evidentemente, voleva dire esser diventato intelligente. E il ritorno in Serie A me lo annunci? De Santis.

PM : Il ritorno in Serie A, mi scusi ?

Nucini : Il ritorno in Serie A me lo annunci? De Santis, mi disse : parlo io con i designatori per farti tornare in Serie A.

PM : Con ambedue i designatori ?

Nucini : Certo.

PM : E quando avviene questo annuncio e poi l?effettivo ritorno, mi scusi ?

Nucini : Il ritorno in Serie A avviene nella seconda met? del campionato dopo Natale, credo nel girone di ritorno. E l?annuncio avviene, forse una settimana, dieci giorni dopo?

PM : Ma siamo all?anno, scusi, giusto per ripetere?

Nucini : Allora, 2001/2002, e parliamo del 2002/2003.

PM : Ok. Lei diceva, testualmente, ha detto prima, che ha sviluppato, cercato di sviluppare questo rapporto, inizialmente con De Santis, d?accordo. Ha cercato di svilupparlo in altre direzioni, con altre persone del suo ambiente ?

Nucini : No, all?interno del gruppo solo con De Santis. Poi, man mano che si andava avanti, cio? man mano che mi confrontavo con Giacinto emergevano sempre pi? particolari, sempre pi? curiosit?. E quindi, ricordo che ad una cena di Natale Facchetti a questa cena mi dice : informati chi ? Fabiani. Ed io gli ho detto : perch? lo vuoi sapere ? E poi ti spiego. Io, a tavola con alcuni colleghi, dissi : mi sapete indicare chi ? Fabiani ? Ricordo la reazione?allora, le facce stralunate di qualcuno, ma la reazione rabbiosa che ebbe Racalbuto fu impressionante. Manco avessi nominato?bum?chiss? chi ? Allora, De Santis volle appurare il perch? del mio interessamento di Fabiani. La mattina dopo dall?albergo siamo andati al centro sportivo di Linate per far l?allenamento e De Santis mi ha chiesto di accompagnarlo. E nel tragitto, mi ha chiesto perch? volevo sapere di Fabiani. E io gli ho detto : guarda, scusami eh, se fa il direttore sportivo, gli ho detto, e vado al campo magari lo scambio per il magazziniere, magari lo scambio per il segretario; invece, ? il direttore sportivo, devo sapere chi ?, non lo conosco devo sapere chi ?. De Santis, niente, in quell?occasione nel tragitto non mi domand? ulteriori cose su questa mia domanda, ma cominci? lui a descrivermi chi era Fabiani. Che era un suo amico, che aveva lavorato con lui nel carcere minorile, che era in ottimi rapporti e che, praticamente, se si voleva fare la Serie A bisognava passare attraverso lui e Moggi. E mi ribadisce il concetto che io avevo sbagliato in Juventus-Bologna a dare il calcio di rigore contro la Juve. E io gli ho detto : Massimo, ma ?sto ritornello non finisce mai, oh! ?Sto ritornello non finisce mai. Eh si, dice, l? hai commesso un errore, e questa fu la chiacchierata.

PM : Lei aveva?possedeva, insieme a quelle che raccolse dal De Santis, altro tipo di informazioni per altra strada, circa la figura di Fabiani, circa il suo rapporto con Moggi ?

Nucini : No, dopo io?dopodich?, chiaramente, mi rapportai ancora con Giacinto e gli raccontai quello che De Santis mi aveva detto. Ed ? evidente che a quel punto curiosit?, mia?io ne avevo abbastanza perch? a me?io volevo solo capire perch? uno che sbagliava contro la Juve non arbitrava?per me era sufficiente, lo avevo capito. Per?, a lui invece interessava?chiaramente lui era dirigente di una societ? che investe, che ha milioni di tifosi e ovviamente gli interessava sapere se questi potevano o no influenzare fino a che punto gli arbitri. E allora, in una partita, andai a fare Cosenza-Triestina, e Fabiani all?aeroporto si present?, si fece conoscere, e mi diede dei numeri di telefono, tre numeri di telefono o due, non mi ricordo pi? : uno, m?ha detto, questo non usarlo perch? ? quello di mia moglie, insomma?ma fu una chiacchierata, secondo me lui voleva conoscermi pi? a fondo, voleva capire che tipo era.

PM : Scusi, solo perch? non l?ha detto, Nucini. Lei ha detto sono andato ad arbitrare una partita di Serie B; Cosenza-Triestina, e questo incontro all?aeroporto avviene, mi scusi, prima o alla fine?

Nucini : Dopo la partita.

PM : Dopo la partita. Fabiani in quel periodo aveva qualcosa a che fare con una di queste due societ? ?

Nucini : Era direttore sportivo della Triestina.

PM : Si. E quando avviene questo incontro, per Lei inaspettato, presso l?aeroporto, mi scusi, esattamente Fabiani cosa dice ?

Nucini : Ma sa, quando ci si incontra negli aeroporti si incontra direttori sportivi, dirigenti, si parla della partita, di questo, di quell?altro, etc. etc. Quindi io, pur sapendo chi era, che non era un direttore sportivo normale, questo l?avevo appena saputo, io l?ho affrontato come se fosse un direttore sportivo normale. E? lui che invece si ? mostrato amico, cio? voleva essermi amico. Mi parl? anche, se non ricordo male, che ci pensava lui al commissario di farmi dare 8,60 per quella partita. E se non mi dava 8,60 ci pensava lui a sistemare il commissario, una roba del genere, insomma. Il commissario di quella partita era Mitro.

PM : Quindi la persona che avrebbe espresso il voto, la valutazione su di Lei.

Nucini : Sulla mia partita, si.

PM : Ma, mi scusi, per curiosit? quella partita la Triestina che sorte aveva avuto.

Nucini : Perse, perse.

PM : Ah, ho capito.

Nucini : 1-0.

PM : E aggiunse altro in quella circostanza Fabiani, oltre a questo riferimento a Mitro ?

Nucini : No, no. Ha parlato di Mitro, ha parlato di questi telefoni, di questi numeri di telefono, che non erano schede, eh, voglio precisare. In quell?occasione non erano schede telefoniche, ma erano numeri di telefono che lui mi ha fatto credere, o mi ha fatto pensare, o era vero, erano personali. Tanto ? vero che uno mi ha detto : questo non usarlo ch? ? di mia moglie. Ma io poi alla fine non diedi molta importanza a questo episodio, in quel momento, perch? non era quello che mi interessava.

PM : Senta, e nell?ambito di quel colloquio presso l?aeroporto, Fabiani pronunci? mai il nome di Moggi ?

Nucini : In quell?occasione, no, non mi ricordo. Non credo, ma se mi ricordo bene, no.

PM : Le diede quindi, diceva, mi scusi, le diede dei numeri telefonici e dopodich? ?

Nucini : Niente, ognuno per la propria strada. Lui ha preso il volo, non mi ricordo dove andasse, forse a Roma, non mi ricordo; io ho preso il mio volo per tornare a casa. L?episodio ? rimasto, in quell?occasione, circoscritto l?.

PM : Rammenta quando ? avvenuto questo incontro, o meglio, questa partita Cosenza-Triestina, mi scusi ? Se vuole, a contestazione, ai soli fini del ricordo, ??in data 16 Marzo 2003 quando arbitrai l?incontro Cosenza-Triestina?

Nucini : Ok, quello era.

Presidente : ?sono dati ufficiali?

PM : Senta, e dopo quella?dopo questa data, Lei ha mai, per caso, fatto Lei, ovvero ricevuto telefonate da Fabiani ? Nei mesi?settimane o mesi successivi ?

Nucini : Si, io ho ricevuto una telefonata da parte di Fabiani che voleva?m?ha detto che era in zona e mi avrebbe voluto incontrare a Bergamo. E?io acconsentii. Chiaramente, prima di farlo, avvertii Giacinto Facchetti?che sarei andato all?incontro con Fabiani. E in quell?occasione, abbiam bevuto qualcosa, non mi ricordo l? c?? un bar all?Hotel Cristallo?abbiam bevuto qualcosa, poi siamo saliti sulla sua macchina e l? ha cominciato a dirmi che se?che ci avrebbe pensato lui a farmi fare la Serie A tramite il suo uomo. Io son rimasto un po??cio??si,allora?ormai, non tanto, per? dico ma che sfrontatezza, dio mio. Cio??un arbitro?25 anni di carriera?su tutti i campi della provincia?Sicilia, Calabria?ha rischiato di prender le botte?m? arriva uno qualsiasi e ti dice ci penso io a farti fare la Serie A! Ma, vi rendete conto ? Ma vi rendete conto ? Cio?, io ho rischiato la pelle su tutti i campi peggiori della Campania, della Calabria, della Sicilia, arrivo in Serie A, pensando di meritarmela e arriva uno che mi dice ci penso io a farti fare la Serie A ? Non arriva l designatore, Presidente della FIGC, arriva un dirigente di una squadra. E? chiaro che?

PM : E chi era quell?uomo ?

Nucini : Allora, quella frase che mi ha detto ci penso io a farti fare la Serie A, era Fabiani tramite il mio uomo. E io ho fatto l?espressione esterreffatta, appunto, sulla base di quello che in pochi secondi mi ? venuto in mente tutti i miei anni di arbitraggio. Allora, io sono rimasto un po? incredulo, un po? esterreffatto, mi dice : adesso chiamo il mio uomo. E il suo uomo era Moggi. Me l?ha passato per telefono, me l?ha passato per telefono, m?ha salutato, mi dice : ascolta Fabiani, fai quello che ti dice lui. Loro, forse probabilmente per impressionarmi, forse probabilmente per farmi vedere quanto sono forti, hanno cominciato a prendere il calendario delle partite e han detto : allora, qua ci mandiamo questo, qua ci mandiamo questo, qua ci mandiamo quest?altro ad arbitrare. E mi domanda : l?hai mai fatta la Juve ? Io credo che lui lo sapesse se avevo fatto la Juve o meno. Io non gli ho mai risposto, gli ho detto di si. In che occasione ? Mah, non mi ricordo. E io credo che lui lo sapesse che avevo fatto la Juve. E cos? in quell?occasione l?, ? morta l? cos?. Poi, ognuno per la propria strada.

PM : Mi scusi, Lei, in quella?ha detto che in quell?occasione?

Nucini : Mi sono dimenticato qualcosa ?

PM : No, no, no.

Nucini : ?mi aiuti.

PM : Certo. No era solo per capire un attimo io. Fabiani pass? a Lei il suo cellulare su cui era gi? in corso la conversazione con Moggi?

Nucini : Ah, si, si, si. Posso?un cellulare di Fabiani, un suo cellulare.

PM : Si, si?un cellulare di Fabiani.

Nucini : Ne aveva parecchi, ne aveva parecchi.

PM : Ho capito.

Nucini : E?me lo pass?, io risposi al telefono, risposi al telefono e dall?altro capo del telefono c?era Moggi?che mi dice stai tranquillo, di ascoltare quello che diceva Angelo?Fabiani ?e ci pensavano loro. Chiaro che era un modo, penso e ritengo, che fosse un modo per cominciare a farmi comprendere di essere amico loro?potevo avere vantaggi.

PM : Lei dice che poi?siete soltanto, ovviamente, Lei?siete soli?Lei con Fabiani?

Nucini : Siamo solo io e lui, si.

PM : Lei ha detto che, ad un certo punto, Fabiani ha tirato fuori qualcosa?un foglio, alcuni fogli. Si?

Nucini : No, c?aveva il calendario delle partite, stava guardando dove poteva mandare?stava cercando?inizialmente ha cercato di individuare, ricordo benissimo adesso, stava cercando di individuare una partita per farmi andare in Serie A, per farmi andare in Serie A. E poi stava facendo delle sue ipotesi qua ci va questo, qua ci va questo, qua ci mandiamo questo?ma, secondo me, ? chiaro che era tutto per impressionarmi, no ? Tutto per evidenziare quanto potessero incidere.

PM : E come si chiude poi questo incontro, tra voi due ?

Nucini : Ma, amichevolmente, cio?, senza nessun appuntamento successivo, senza, senza, senza?mi fa i complimenti, si, credo che mi faccia i complimenti per alcune partite che ha visto, mi parla come arbitro, sa che sono bravo come arbitro?ma poi niente di pi?, in quell?occasione niente di pi?. Se non ricordo male.

PM : Ci furono riferimenti da parte di Fabiani, in quella circostanza, alla societ? di calcio del Messina ?

Nucini : Si, si, si. Si, mi diceva che lui l?anno prossimo sarebbe andato a fare il direttore sportivo al Messina.

PM : Cosa accade dopo questo incontro a Bergamo, abbiamo detto.

Nucini : Per quanto mi riguarda ?

PM : Si, se ci sono?

Nucini : Si, ho fatto una partita in Serie A, mi sembra Piacenza-Como, mi sembra, se non erro?ma una partita insignificante, non c?era pi? niente?per?, evidentemente, era un segnale?innanzitutto, che avendo fatto due, tre partite in Serie A, i designatori si tutelavano nel non mandarmi a casa; e poi, era evidentemente un segnale per dimostrarmi, vedi, vedi che abbiamo detto che possiamo mandarti a far la Serie A?e cos? ? stato.

PM : E? tornato ad arbitrare partite di Serie A nella stagione successiva ?

Nucini : E, allora?la stagione successiva?sarei dovuto?io mi aspettavo sempre la Serie A, come tutti, ovviamente, no ? E? per? non sono partito dalla Serie A, sono partito da Piacenza?no, mi scusi?da Cagliari?da Palermo-Cagliari?da Palermo-Cagliari e?io credo di aver diretto un?ottima partita. Per? sono stato contestato dal commissario, Ingargiola, credo anche lui abbastanza noto, su alcuni falli non fischiati da parte della?su alcuni falli che non avrei fischiato ai danni di Toni, a favore di Toni. C?? stato un attrito molto forte negli spogliatoi, e con successiva telefonata molto animata con Bergamo e Pairetto al telefono?appunto sul fatto che io avevo contestato un osservatore. Dopo questo episodio, mi telefona Fabiani, mi dice, mentre stavo andando al raduno a Coverciano, mi dice di non far casino, quando vado a Coverciano di non far casino, che avevano sistemato tutto loro. E quindi?di andar gi? tranquillo e sereno. Io cos? andai e infatti trovai un ambiente, diciamo, tutto sommato?almeno, io non feci casino, per? loro non mi diedero la Serie A per una sorta di punizione, se non ricordo male, anche per dimostrare agli altri che comunque il fatto di contestare un osservatore non poteva passare impunito. Anche se poi qualcuno lo poteva fare, perch? gli osservatori, comunque erano anche loro in mano?e agivano in certe situazioni in maniera molto soggettiva. Dopo questo episodio mi chiama Fabiani e mi chiede se io voglio incontrare il suo uomo. E gli dico : si, lo voglio incontrare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Aug-2006
1,081 posts

Deposizione di Danilo Nucini 26/05/09

File MP516035 2h14'23'' - 2h38'00''

[ Nucini... ] : ...Dopo questo episodio mi chiama Fabiani e mi chiede se io voglio incontrare il suo uomo. E gli dico : si, lo voglio incontrare. ...

L'incontro con Moggi.

Nucini : ... E?mi d?, ci diamo appuntamento a Greggio, sull?autostrada Milano-Torino?mi fa salire sulla sua macchina?mi porta l? in un paesino dopo Greggio, che non ricordo nemmeno quale sia?si ferma a un bancomat?credo che prelevi dei soldi, perch? io rimango in macchina?mi fa scendere per fare una ricarica al telefonino, in un tabaccaio?per comprare una tessera ricaricabile, quelle che si grattano per il credito?il tabaccaio mi dice : no, le facciamo solo online?allora, rientro, glielo dico, lui non mi da il numero entra lui e fa la ricarica. Dopodich?, ritorniamo all?uscita di Greggio dove io avevo lasciato la mia macchina, io risalgo sulla mia, lui risale sulla sua e ci dirigiamo verso Torino. Ci dirigiamo verso Torino?e?e mi porta di fronte all?Hotel Concord, in Via Lagrange. Entriamo in una camera, dove non c?? nessuno. Aspettiamo qualche minuto ed entra Moggi. Soliti convenevoli, etc. etc. Ad un certo punto, prende in mano un telefono, telefona ai due designatori e cerca di?cerca?non, cerca?accentua la mia posizione, fa capire ai due designatori che io dovevo esser trattato bene e devo essere valorizzato e devo essere mandato in Serie A. Con Pairetto?perch? ? riuscito anche di fronte a Moggi a dire che non ero capace ad arbitrare, Pairetto?per? poi Moggi l?ha fatto zittire. E invece Bergamo dice : no, va bene, ok. Capisco dal colloquio che avviene che sono consapevoli di accettare quello che Moggi dice. Dopodich?, prende un foglio, dove ci sono le partite e i nomi degli arbitri, e comincia a parlare delle partite con abbinato l?arbitro. Ricordo un particolare che mi rimase impresso : mi disse, Moggi disse?non so se a Bergamo o a Pairetto, forse a Pairetto, non ne sono certo, per?? gli disse : non mandarmi Dondarini, mandalo da un?altra parte a far casino. Dondarini, la domenica successiva, ? andato a fare Udinese-Inter. Chiedete ai tifosi, ai dirigenti dell?Inter, guardate le rassegne stampa, guardate gli episodi, guardate i filmati, guardate che casino ha combinato Dondarini.

PM : Giusto perch? non lo ricordano tutti, cosa?

Nucini : Mah, successero delle cose inimmaginabili, episodi che se li avessi fatti io, dovevo consegnare la tessera, ecco. E? la mia opinione, sempre personale, eh. Quando parlo di episodi?

PM : A beneficio o a danno dell?Inter ?

Nucini : A danno dell?Inter.

PM : Mentre per quanto riguarda quelle altre, Lei ha detto, ad un certo punto?

Nucini : Si, dopo io quelle non le ho pi? osservate perch? mi rimase impressa, quella designazione mi rimase impressa, perch? poi Udinese-Inter suscit? grosse polemiche, grossa chiacchiera, insomma. E?insomma, poi parl? di queste cose, mi salut?, ha detto : hai visto, dopo c?ho pensato io, qualsiasi cosa tu hai bisogno, parlane con Fabiani. Chiama Fabiani e parla con lui. Moggi se ne va e Fabiani mi consegna una scheda telefonica della TIM e mi dice : con questa scheda in qualsiasi occasione chiamiami, se hai bisogno, ci vediamo sempre qua, non usarla assolutamente per fare telefonate diverse da quelle che devono essere tra me e te. Le cellule, mi spiegava le cellule, le cellule qua, le cellule si dividono, le cellule?

( si sente mormorio di sottofondo )

Presidente : ?le cellule?vuole dire le cellule?

Nucini : ?le cellule, mi raccomando questo telefono deve essere solo usato per telefonarci tra me e te. Io sono uscito, ho ripreso la mia macchina, in autostrada ho chiamato Giacinto, gli ho detto : senti, adesso basta, perch? qua questi qua adesso?secondo me ? a sufficienza, adesso te lo racconto, poi sono fatti vostri. Ci son stati degli impegni che ci hanno momentaneamente distaccati, tra Coppa Italia mia, tra Coverciano, tra suoi impegni, finch? un giorno, una sera ci siamo trovati a Cassano d?Adda a casa sua. E gli ho detto : questo ? il problema, ora ? un problema tuo, non ? pi? un mio problema.

PM : Quella scheda che aveva ricevuto che fine ha fatto ?

Nucini : Io non?eliminata.

PM : Eliminata. Quindi, non ? mai stata usata?

Nucini : No.

PM : ?neanche in una occasione.

Nucini : O, forse, prima di buttarla via, Fabiani mi deve aver chiamato un paio di volte su quella scheda, se non ricordo bene.

PM : Cio?, secondo il suo ricordo, Lei ha ricevuto da Fabiani?

Nucini : Allora, io sono andato a fare?ah, adesso ricordo bene?sono andato a fare una partita di Coppa Italia dove? immediatamente dopo questo incontro, questo piacevole incontro che ho avuto a Torino, sono stato a fare una partita di Coppa Italia. Cosa mai accaduta, ho fischiato due minuti prima la fine del primo tempo, ma ero talmente confuso, ero talmente fuori da?cio??forse era meglio che mi prendevo un periodo di riposo perch? effettivamente ho fischiato la fine due minuti prima. E, naturalmente?io credo che anche loro fossero al corrente di quanto era accaduto tra me, Fabiani e Moggi?Bergamo e Pairetto. Per?, evidentemente hanno ritenuto che non sono una persona tranquilla, non sono una persona che riesce ad accettare di convivere con queste situazioni. Quindi, quell?episodio me l?hanno fatto pesare particolarmente e lui mi telefona e mi dice che?insomma, io con Bergamo e Pairetto ho avuto uno scontro molto forte al telefono dopo questa partita di Coppa Italia, e lui mi ribadisce ancora di andare gi? a Coverciano, di non far casino che hanno sistemato tutto loro. Io, a quel punto, ? chiaro che a questo gioco non riuscivo pi? a prestarmi e nel momento in cui poi?perch? da una parte mi trovavo delle persone che mi dicevano fai questo per potere avere questo, dall?altra parte mi trovavo delle persone che comunque non, cio??e quindi ritengo?quando mi sono visto con Giacinto gli ho detto : questo ? il problema, questa ? la situazione che ? venuta a galla, allora, decidi tu cosa vuoi fare.

PM : Ed ha fatto un racconto a Facchetti anche di questa parte di?in particolare del racconto che abbiamo sentito adesso riguardante l?incontro presso la stanza dell?albergo

Nucini : Si, si, certo. Tanto ? vero, mi ricordo un episodio che io?mi ricordavo il nome dell?Hotel e lui mi chiedeva : ma in che via ?, in che via ?. Guarda, gli faccio, non lo so non me lo ricordo. E allora mi dice : ascolta, non ti preoccupare, la prima volta che mi capita di andare a Torino mi ricordo la strada?anche perch? io a Torino c?ho vissuto l?infazia perch? avevo i nonni e quindi Torino la conosco abbastanza bene?mi ricordo la strada, vado a vedere la via. E infatti sono andato a veder la via e gli telefonai : guarda la via ? questa.

PM : Mi ricorda, per cortesia, quando ? avvenuto questo incontro torinese.

Nucini : Credo che sia settembre, me la conferma Lei la data, per favore ?

PM : Settembre ?

Nucini : ?del 2003.

L'incontro con la Boccassini.

PM : Dopo aver raccontato gli episodi, questi ulteriori episodi e fatti a Facchetti che tipo di accordi sono stati presi tra voi due ?

Nucini : Ma?

PM : E poi Lei che tipo di condotta ha avuto ?

Nucini : Beh, ? chiaro che io a quel punto, mi sono messo l? a Coverciano da spettatore, no ? E? ovvio. Tant?? vero che in un?occasione anche a Pairetto e Bergamo?siccome la Grazia Fazi mi accus? di una cosa incredibile ed ingiusta davanti a tutti? e Bergamo, chiaramente, doveva sostenere davanti a tutti e mi ha umiliato, io apertemente gli dissi : un giorno la pagherete, sicuramente un giorno la pagherete. Io tenni un atteggiamento distaccato, non mi interessava pi? niente, ormai a quel punto?io che cosa determinava le carriere l?avevo visto, l?avevo visto quindi che cosa mi interessava, ormai il problema era loro, non era mio. Il problema era di chi avevo visto, non era pi? mio, ormai era loro. Io quindi a Coverciano ho distaccato praticamente i ponti con De Santis, con tutti. Mi sono rimesso a comportarmi come mi ero sempre comportato, cio? mi faccio gli affari miei. E con Giacinto, invece, si cercava di capire, di trovare quale fosse la strada migliore per venire, per tirare fuori questo problema. Naturalmente, prove non ce n?erano, c?era solo la mia testimonianza, in un momento dove, secondo me, sarei stato sicuramente?era difficile farlo da solo, e quindi io gli ho detto : ascolta, se insieme affrontiamo il problema io ti vengo dietro, non mi tiro indietro. Per?, purtroppo lui aveva paura che fosse coinvolta la societ?, perch? lui era innamoratissimo della societ??e, quindi, non lui ma qualcuno vicino alla societ? ha consigliato che io andassi davanti al Pubblico Ministero, la Dottoressa Boccassini, a dire quello che era accaduto. E in un primo momento quello che era accaduto...sembrava come gliel?hanno fatta passare a Giacinto, il quale poi me l?ha descritta la situazione?la Procura di Milano avrebbe dovuto aprire un?inchiesta su delle indiscrezioni che erano emerse sui giornali, su Repubblica, e anche le dichiarazioni che Casarin aveva fatto a Telelombardia?che praticamente aveva detto che un arbitro di grossa fama, in confidenza, gli aveva detto che?i designatori gli avevano consigliato di non ammonire alcuni giocatori perch? nella partita successiva si incontravano la Juventus o di ammonire, adesso non ricordo pi?. Le dichiarazioni, comunque, Casarin le ha fatte, le ha fatte a Telelombardia. Al che io accetto?

PM : Scusi, ma Casarin a chi alludeva ?

Nucini : Casarin, l?arbitro, non lo so a chi alludeva perch? non l?ha mai detto, per? alludeva ai due designatori, Bergamo e Pairetto.

PM : Ok.

Nucini : Al che io, dopo un po? di tempo mi arriva una telefonata, una telefonata da parte del Maresciallo Capo della Procura della Dottoressa Boccassini di presentarmi alla Procura di Milano. Io mi presento, convinto che, praticamente, il tutto era partito da, appunto, queste dichiarazioni che erano emerse sui giornali. Invece, la Dottoressa Boccassini, giustamente, mi ha fatto delle domande specifiche che erano le confidenze che nell?anno e mezzo che?o nell?anno? adesso che io e Facchetti siamo venuti a conoscenza di queste cose io gli avevo raccontato. A quel punto le strade erano due : raccontare tutto e quindi tradire la fiducia di Facchetti, l?amicizia, oppure sobbarcarmi da solo l?onere, l?onere di?far crollare, crollare questo ambiente. E?da solo non ce l?ho fatta. E quindi, ho trovato nella Dottoressa Boccassini, una delle donne pi? intelligenti che ho trovato sulla mia strada, che probabilmente aveva capito tutto?per? non ha insistito ed io sono uscito dalla Procura e la cosa ? finita l?.

PM : Quindi, in quella fase?Lei?sono gi? terminati o non hanno ulteriori sviluppi i rapporti con Facchetti.

Nucini : No?e, allora?l? lui ritiene che io sia andato in Procura ed abbia fatto quello che volevano loro. Infatti, i rapporti con Facchetti si interrompono. Io ritengo per prudenza qualcuno l?ha consigliato, per prudenza.

PM : Mentre con riferimento, mi scusi, ai rapporti possibili con Fabiani e con Moggi, dopo?

Nucini : Interrotti, interrotti completamente. Interrotti completamente, ma cos? come anche all?interno del gruppo. Io credo che loro, a mio avviso, si siano resi conto di aver fatto un errore, a suo tempo, si erano resi conto di aver fatto un errore, di avermi portato a conoscenza di certe situazioni, secondo me hanno pensato di fare un errore. Quindi?dopo niente?poi lui?io con Facchetti mi sono rivisto e sentito e lui voleva sapere che cosa io avevo detto?e io gli ho detto : no, non te lo dico perch? son cose che non?in un rapporto con un Pubblico Ministero non posso divulgare con nessuno di quanto ci siam detti e tanto meno a te. E niente?e poi?quella strada l? non so pi? che fine ha fatto, so che Facchetti poi ? venuto a conoscenza che io?o probabilmente si sono resi conto che io non avevo detto niente o per lo meno non ho detto nulla di quanto io e Facchetti ci eravamo raccontati?perch? qualcosa io gli ho detto, sicuramente?

PM : Ho capito.

Nucini : e?niente, poi vabb??ci siam sentiti, ci siam rivisti, etc. etc. Lui mi ha sempre esortava a fare qualcosa?ricordo anche di quando era in ospedale che stava per, putroppo, per lasciarci?mi mand? un messaggio con scritto : ? il momento buono per rilasciare un?intervista per dimostrare l?uomo che sei. Per?, per poterlo fare avrei dovuto anche raccontare di lui ed io sapevo che lui era ammalato e non l?ho fatto. Cos? come non ho parlato con nessun giornale di lui, ma ne parlo nella sede opportuna.

Le telefonate di Fabiani

PM : Senta, mi scusi ancora, Lei ha detto di rammentare che in un paio di occasioni ricevette su quella scheda telefonica telefonate di Fabiani. In quelle circostanze, il telefono che chiamava sulla scheda sua era un telefono?

Nucini : No, allora?quello che?allora, io quelle volte che Fabiani mi ha chiamato ho sempre visto ?anonimo?, sempre visto ?anonimo?. A parte forse in un?occasione, si, comparve un numero, ma mi ? sembrato il numero di una citt? dove lui so che non?non si sapeva?perch? credo che lui abiti a Roma, no ? A volte compariva un altro numero, non so, forse era in giro per i suoi affari e?e quindi a volte ?anonimo? e a volte?e quando mi telefonava sull? ?anonimo?, in quelle due occasioni mi diceva : accendi l?altro, mi diceva sempre accendi l?altro. Ed io, in quelle due occasione, accendevo l?altro.

PM : Dunque, mi scusi, le giungeva una telefonata sulla sua normale utenza?

Nucini : Sulla mia utenza, sulla mia utenza e mi diceva accendi l?altro.

Maria Grazia Fazi

PM : Senta, Lei ha detto prima?ha fatto dei?quando le ho chiesto della commissione, diciamo tecnica, Lei ha citato fra gli altri, insomma, insieme a quella dei designatori della?e di Mazzei, anche il nome di Maria Grazia Fazi.

Nucini : Si.

PM : Pu? dirmi, per cortesia, che ruolo, che mansioni svolgeva questa persona all?interno della Federazione e che tipo di rapporti esistevano tra la Fazi e i due designatori arbitrali.

Nucini : Mah, ? un rapporto talmente stretto che andava al di l?, diciamo, del capo di un?azienda, di, di, di un responsabile tecnico e la sua segretaria. Erano talmente stretti che lei poteva incidere sulla carriera o non di un arbitro. Eran talmente stretti ed era talmente, secondo me, influente che riusciva addirittura a far cambiare opinione di una persona nei confronti?agli occhi dei designatori. Era veramente influente.

PM : Riesce a ricordare un episodio che ci faccia capire quello che Lei sta dicendo ?

Nucini : Gli episodi, in quell?epoca l? ce n?eran tant?quando si andava a Coverciano era?sembrava di vedere un film, ?Io speriamo che me la cavi? no ?, perch? quando entravi l?, sapevi come entravi e non sapevi come uscivi. Uscivi talmente rintronato che avevi bisogno di tre giorni per riacquistare la tua identit?. Ma tanti?cio?, ad esser specifico, vorrei ricordarmene uno? perch? ? una donna che?che se non potevo sopportare che un uomo qualsiasi mi poteva mandare in Serie A, figuriamoci se potevo sopportarlo da una donna che mi mandasse in Serie A. Quindi, vorrei trovare un episodio importante per??per?, certamente era?poi era anche furba, parlava e legava molto e si confidava molto solo ed esclusivamente con gli arbitri vicini alla commissione. Non si confidava mai con uno che non era vicino alla commissione.

PM : E chi erano questi arbitri vicini alla commissione ?

Nucini : Beh, dovrei ripetermi?De Santis, Racalbuto, Gabriele, Pellegrino, Trefoloni, Palanca?erano questi, insomma.

PM : Lei rammenta fatti e circostanze, se l?ha vissuta, la vicenda che riguarda il trasferimento Federazione-Can della signora Maria Grazia Fazi ?

Nucini : Si, io ero l??una mattina, un primo raduno che sono arrivato a Coverciano o al raduno di Sportilia, non ho visto la Maria Grazia Fazi ed ho chiesto immediatamente perch? non c?era. E mi ? stato detto che non ? stata confermata, tutto il resto non mi interessava, ero contento che non l?avessero confermata. Ritenevo che avessero tolto un problema, poi dopo ho saputo che ci son stati problemi tra di loro e quindi?ma al momento l?interesse era vaere la conferma che non fosse confermata. Poi, come le ripeto, io credo che se non ci fosse stata questa, diciamo, amicizia, intenzione con Giacinto?molte cose, molti arbitri non le sanno, perch? non gliele fanno vivere, perch? li escludono, solo quelli vicino, vicino, vicino, sono a conoscenza delle cose.

PM : Senta, rammenta mai di aver potuto constatare la presenza di dirigenti di societ? calcistiche in occasione dei vostri raduni ?

Nucini : Si, si, si. Inizialmente?si?allora, alla fine?allora?all?inizio, credo, all?inizio del sorteggio che arrivavano alcuni?quelli pi? vicino, se vogliamo, quelli dislocati pi? vicino a Coverciano. Poi comunque noi, quando c?? stata la polemica?ci son state delle illazioni sul fatto che il sorteggio non fosse sorteggio?a noi ci hanno escluso dall?assistere al sorteggio. E quindi non? non sappiamo pi? chi era presente?se c?eran solo presenti i giornalisti o presenti anche dirigenti di squadra.

PM : Lei nel corso del campionato 2004/2005 che tipo di attivit? ha svolto ?

Nucini : Ma credo di aver fatto?m?han fatto fare tante volte il quarto uomo?la Serie A me l?han fatta vedere come quarto uomo?cio?, la Serie A?ti accontentiamo?la Serie A te la facciamo vedere come quarto uomo?forse devo aver fatto due, tre partite?ma ormai a quel punto, era tutto inutile, cio??ormai, quello che facevo o non facevo, non c?era pi? problema. Per me, io mi sono messo l? come sulla sponda del fiume, ad aspettare, che la corrente li portasse gi?.

PM : Ho terminato, al momento."

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Oct-2006
309 posts

Spero che l'incontro con Moggi non sia vero.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Aug-2006
1,081 posts

Deposizione di Danilo Nucini 26/05/09

File MP516035 2h38'00'' - 2h55'00''

Controesame dell'avvocato Messeri, difesa Paolo Bertini.

Presidente : Allora, iniziamo, l?avvocato Messeri, controesame.

Messeri : Mi sposto dietro perch? non ho la posizione microfonica, Presidente.

Presidente : Eh, perch? dice che funzionano tutti, hanno assicurato. Tecnico, non funziona ?

Messeri : Posso, Presidente ?

Presidente : Si.

Messeri : Buongiorno.

Messeri : Buongiorno, sono l?avvocato Messeri, difendo Paolo Bertini.

Nucini : Si.

Messeri : Le vorrei chiedere : tornando al primo episodio, quello del 2001 relativo alla partita Juventus-Bologna, di quel calcio di rigore concesso contro la Juventus, ricorda, e su questo mi allineo alla domanda che aveva fatto in precedenza il Presidente, come ebbe la stampa a trattare l?episodio ?

Nucini : Ma?Lei si riferisce al mio episodio ? In maniera molto?

Messeri : Si, al calcio di rigore. Mi sembra di aver capito : quando giustificava il fatto che era stata fatta sparire, se ho capito bene, l?intervista di Iuliano, ha detto prima, poi era venuto fuori, c?era stata una gran confusione nei giornali, grandi polemiche?

Nucini : Si, si, la stampa, tutta schierata, hanno ritenuto quell?episodio e il mio modo di arbitrare scandaloso. Dal Processo del Luned? a tutta la stampa sportiva, ma d?altronde, scusi se aggiungo una cosa, mi sembra che Biscardi al Processo del Luned? mi sembra che si inventasse qualcosina in particolare, no ?

Messeri : Ma io le ho fatto una domanda ?

Presidente : ?la domanda?

Messeri : ?su come tratt? la stampa l?episodio, e per stampa intendo giornali, radio, televisione ma soprattutto?

Nucini : Si, hanno trattato l?episodio come se io?come se?da Marte fosse sceso un marziano ad arbitrare la partita.

Messeri : Le volevo chiedere un?altra cosa. Lei, su questo vorrei che fosse preciso perch? io mi ero posto la domanda, a questo punto la domanda ? stata ammessa, e quindi quello che Lei ha detto ha trovato ingresso nel procedimento, se, cortesemente, per motivi di completezza, potesse leggere tutto il contenuto del documento, di quel documento che ha sottomano. Cio? che riguarda gli episodi che all?epoca, nel 2001, Lei si annot? come sospetti, mi sia consentito.

Nucini : Qual'?, quello del suo assistito, di Paolo ?

Messeri : No, no, tutti, tutti. Mi interessano tutti, dopodich? le far? domande sugli episodi del mio assistito.

Nucini : Allora, Juventus-Chievo, Bolognino, rigore inesistente concesso alla Juve : giudizio positivo. Juventus-Perugia, Gabriele, dopo 20 minuti espulso giocatore del Perugia per somma di ammonizioni : giudizio positivo. Venezia-Juventus, Gabriele, non concesso rigore a favore del Venezia : giudizio positivo.

Messeri : Mi scusi, quando dice giudizio positivo ? il giudizio della?

Nucini : ?commissione.

Messeri : ...e la commissione giudic? positivamente.

Nucini : Esatto. Chievo-Juventus, De Santis, rigore inesistente concesso alla Juventus : non giudicato un errore. Roma-Juventus, Cesari, giusta espulsione di Iuliano per somma di ammonizioni nel primo tempo, irruzione di Moggi e Giraudo negli spogliatoi : Cesari non ha arbitrato pi? la Juventus. Torino-Juventus, Paparesta, doveva essere espulso Zambrotta un fallo volontario da tergo?

Messeri : Zambrotta, della Juventus ?

Nucini : Esatto. Ma non ? stato espulso. Pairetto dice all?arbitro : hai fatto bene. Milan-Juventus, Paparesta.

Presidente : Un po? pi? alta la voce, per favore, un po? pi? alto il tono.

Nucini : Allora, Milan-Juventus, Paparesta, rigore inesistente concesso alla Juventus, giudizio positivo. Juventus-Bologna, Braschi, ammonito Ferrara e diffidato salta la gara successiva Inter-Juventus.

Messeri : All?epoca Ferrara giocava con?

Nucini : ?nella Juve. Moggi contesta il provvedimento a fine gara : Braschi non ha pi? arbitrato la Juventus. Parma-Inter, De Santis, gol irregolare convalidato al Parma : giudizio positivo. Venezia-Inter, Rodomonti, rigore inesistente concesso al Venezia : giudizio positivo, criticata la sincerit? di Maniero, giocatore del Venezia. Udinese-Inter, Trentalange, rigore inesistente concesso all?Udinese : giudizio positivo. Parma-Juventus, Bertini, rigore non concesso al Parma e mancata espulsione di Buffon : non giudicato un errore, premiato con immediata designazione Empoli-Modena e Bologna-Piacenza.

Messeri : Ecco su questo, poi le chiedo di continuare l?elenco, mi inserisco per non fare una domanda che successivamente appesantirebbe il controesame. A proposito di Parma-Juventus, Bertini a me risulta che fu criticato per una mancata espulsione di Almeyda che all?epoca giocava nel Parma. L?ha notato questo episodio ?

Nucini : Guardi, io annotavo gli episodi che mi interessavano nel senso, nel senso?un attimo, un attimo?gli episodi che mi interessavano per capire se avvantaggiando o svantaggiando la Juventus potevi avere? che cosa ti tornava in cambio, capisce ?

Messeri : Mi puoi dire?

Nucini : Il fatto che avvantaggia?il fatto che un errore potesse avvantaggiare il Parma era ininfluente per la mia ricerca.

Messeri : Ho capito, questo ? gi? importante per, per?la domanda che le ho fatto.

Nucini : Per me era ininfluente, cio? se avvantaggiano il Brescia, scusi, ma che cosa gli viene in tasca ?

Presidente : L?avvocato chiedeva : Lei se lo ricorda questo particolare ?

Nucini : No, non me lo ricordo. Come sto rispondendo all?avvocato, stava notando gli episodi che mi interessavano per capire di fronte a un errore con la Juventus che carriera determinava per l?arbitro.

Messeri : Si, per? dico, ha esaminato in questo caso soltanto gli errori pro-Juventus ma non esclude che nella stessa partita ci siano stati degli errori contro la Juventus ( non si sente bene causa una ?massa? al microfono, ma il senso dovrebbe essere questo )

Nucini : Pu? darsi di si, non lo so, cio? il problema ? che?io le faccio notare, avvocato, che Venezia-Inter, Rodomonti?

Messeri : Poi non ? una contestazione, cio? ? soltanto per chiarire?

Nucini : No, no, per farle capire?Venezia-Inter non c?? la Juventus, no ? Ok ? Allora, Venezia-Inter, Rodomonti, rigore inesistente concesso al Venezia : giudizio positivo. E? il ragionamento che facevo prima.

Messeri : Si, si, no, era per capire. Ci troviamo di fronte ad un suo elenco?

Nucini : Non c?? la Juventus, c?? Venezia-Inter, vuole altre due squadre che non c?? la Juventus ? Gliele do!

Messeri : Tornando a Parma-Juventus, l?episodio della mancata espulsione di Almeyda Lei non lo ha segnato, si ricorda com?? finita Parma-Juventus ?

Nucini : Io non faccio il giornalista.

Messeri : Glielo ricordo io : ha vinto il Parma 1-0

Nucini : Non ha importanza.

(mormorio di fondo)

Presidente : Va bene, ma lui ha spiegato il suo criterio, il suo metodo di indagine.

Nucini : Io non faccio il giornalista.

Messeri : D?accordo, le ho interrotto nell?elenco?se pu? continuare : eravamo rimasti a Parma-Juventus.

Nucini : Allora?Perugia-Juventus, Gabriele, dopo 3 minuti di gioco allontanato dalla panchina Cosmi, l?allenatore del Perugia : giudizio positivo. Bologna-Piacenza, Bertini, vince il Piacenza con tre giocatori ammoniti in diffida, squalificati per la gara successiva, Piacenza-Juventus. Va bene ?

Messeri : E? finito l?elenco ? No io l?ha sto ascoltando. Dico, ? finito l?elenco ?

Nucini : No, ce l?ho ancora. Se vuole?per? visto che?

Messeri : Prego, io ho chiesto per completezza poi chieder? di acquisirlo da parte del collegio.

Presidente : Si, si. Allora, leggiamo tutto, sta per finire, comunque.

Nucini : Allora, poi?Chievo-Inter, De Santis, rigore non concesso all?Inter : non giudicato un errore; gol annullato a Ronaldo per fuorigioco : episodio non commentato; l?assistente arbitrale, Stevanato, successivamente ? stato impegnato in Udinese-Juventus e nel finale di Coppa Italia, Parma-Juventus. Verona-Inter, Farina, non concesso rigore al Verona : giudizio negativo. Vede, non ? stato concesso un rigore a favore del Verona che in questo caso avrebbe, pu? darsi, portato risultato a favore del Verona, ? stato giudicato un errore negativo. Farina non ha pi? arbitrato la Juventus o partite di vertice. Roma-Venezia, Bolognino, espulsione di Aldair per presunta chiara occasione da gol, situazione verificatasi a 40 metri dalla porta : giudizio positivo. Inter-Brescia, Rosetti, rigore inesistente concesso al Brescia : giudizio positivo.

Messeri : Rosetti ? quello che poi ? andato ad arbitrare i Mondiali per l?Italia, l?arbitro che ci ha rappresentato ai Mondiali.

Nucini : Gli facciamo i complimenti.

Messeri : No ? una domanda, scusi.

Nucini : Gli facciamo i complimenti.

Presidente : Ma ? positiva la risposta?

(mormorio in aula)

Presidente : ?si va bene?ma, avvo?non pu? fare questi commenti?si ma lo sappiamo?

Nucini : Gli facciamo i complimenti. ?e lo sappiamo?

(Credo sia Beatrice) : Si, Presidente, questa non era una domanda, era un commento dell?avvocato?

Messeri : La domanda ? se Rosetti ha arbitrato i Mondiali e gli Europei, designato dall?Italia e dall?UEFA

Presidente : Vabb?, ma non ? competenza sua parlare in questa?

Nucini : Non ? mia competenza?io gli faccio i complimenti, gli faccio i complimenti, cosa devo fare, scusi ?

Presidente : Ma lei non deve fare commenti, teste?

Messeri : Lei deve rispondere, se sono ammesse le domande.

Nucini : E gli faccio i complimenti, gli faccio i complimenti, che devo dire ?

Messeri : Glieli faccio anch?io se vedo Rosetti ( non si capisce bene, per? ), guardi.

Presidente : Vabb??si da atto che Rosetti ? colui che ha arbitrato i Mondiali. Andiamo avanti, andiamo avanti. Prego, continui, andiamo.

Nucini : Allora?Bologna-Lazio, Treossi, mancata espulsione di Pancaro per fallo da tergo ai danni di Simeone il quale sarebbe stato squalificato nell?ultima gara decisiva per lo scudetto Lazio-Inter : l?episodio non ? stato preso in considerazione e l?arbitro ? stato impegnato la domenica successiva in Torino-Roma. Lecce-Udinese, Saccani, rigore inesistente concesso all?Udinese al 90? : episodio non preso in considerazione. L?Udinese affronta la Juventus nella gara decisiva per l?assegnazione dello scudetto con la matematica salvezza acquisita grazie al rigore concesso.

Messeri : Sta ancora arbitrando Saccani ?

Nucini : Si.

Messeri : E? una domanda.

Presidente : ?a domanda?le risulta che Saccani sta?ha risposto si.

Nucini : Si, ma io?

Messeri : ?e io ho chiesto?

Presidente : Andiamo avanti.

Nucini : Lecce-Juventus, De Santis, non viene applicata la prova televisiva ai danni di Trezeguet che doveva essere squalificato per la gara successiva, Juventus-Roma. Lazio-Juventus, assistente arbitro Contente, non viene applicata la prova televisiva ai danni di Trezeguet : l?assistente arbitro smentendo Collina dichiara di aver valutato l?episodio e di non averlo ritenuto da sanzionare. L?assistente arbitro Contente nelle successive tre giornate di campionato viene premiato con Milan-Chievo, Milan-Juventus e Inter-Chievo.

Messeri : Altra domanda. Le chiedo poi di?chiedo al collegio di acquisire il documento che ha letto.

Presidente : Si, dopo l?acquisiamo, va bene.

Messeri : Altra domanda. Quante volte?mi dovrebbe fare l?elenco di quante volte e in relazione a quali dati e, se possibile, con quali risultati, altrimenti ci aiuteremo con fonti ufficiali, ha arbitrato la Juventus e il Messina.

Nucini : Io ?

Messeri : Si, Lei.

Nucini : Allora, io ho arbitrato la Juventus in Juventus-Verona?

Messeri : In che anno ?

Nucini : 2001/2002, si.

Messeri : Si ricorda i risultati anche ?

Nucini : No, no?mi ricordo?Juventus-Verona non me lo ricordo?penso che abbia vinto la Juventus, se non ricordo male. E? Juventus-Bologna, ha vinto la Juventus, la gara in questione.

Messeri : L?anno?scusi se?l?anno. Mi interessa?l?anno di riferimento?

Nucini : Eh ?

Presidente : ?l?anno ?

Nucini : Ah, quell?anno ? Era 20?

Presidente : 2001 ?

Nucini : L?anno precedente a questo. Dopodich?, Juventus-Reggina?

Messeri : ?Juventus-Reggina?

Nucini : ?sempre quell?anno, Juventus-Reggina. Poi in precedenza una gara di Coppa Italia, credo Juventus-Ravenna. E queste sono fasce da ricordare perch? la Juventus l?ho arbitrata veramente poco. E poi qualche volta a fare il quarto uomo, a Torino.

Messeri : Non l?ha pi? riarbitrata ?

Nucini : Dopo Juventus-Reggina, no.

Messeri : Dopo il 2001, non ha pi? riarbitrato la Juventus.

Nucini : ?non ho pi? arbitrato la Juventus.

Messeri : E invece il Messina ?

Nucini : Il Messina ? gi? pi? difficile da ricordare?vabb?, allora?Fiorentina-Messina, l?ultima stagione?

Messeri : Per uno che ha fatto un?indagine, del tipo di quelle che ha fatto Lei, considerando che il Messina faccia riferimento?

Presidente : Ha detto Fiorentina-Messina.

Messeri : ?alla gestione Fabiani del Messina, non dovrebbe essere difficile.

Presidente : Ma infatti stava dicendo, avvocato, Lei lo ha interrotto. Allora, Messina ?

Nucini : Allora?prima posso riprender?allora, io quest?indagine non ??questa non ? un?indagine?quest?

Messeri : ?io non le ho fatto?la domanda era questa?

Presidente : Va bene, va bene?la domanda?

Nucini : No, no, no?

Messeri : Bisogna rispondere alle domande?non?la sua versione non interessa?le domande?

Presidente : Eh.

Nucini : Io quando ho fatto questo, il Sig. Fabiani non sapevo nemmeno chi era.

Messeri : Io le sto chiedendo se il Messina?quante volte ha arbitrato il Messina?

Nucini : Fiorentina-Messina, poi anche in Serie B Ternana-Messina?

Messeri : Ecco, ricorda come and??

Presidente : ?l?anno ?

Nucini : L?anno?2004/2005.

Messeri : 2004/2005. Fiorentina-Messina ?

Nucini : Ternana-Messina?

Messeri : Fiorentina-Messina, ha detto.

Nucini : Fiorentina-Messina, 2004/2005.

Presidente : ?l?ha gi? detto?

Messeri : E ricorda come fin? quella partita ?

Nucini : 1-1

Messeri : ?1-1. Ci furono contestazioni?come?

Nucini : Ci furono contestazioni per i minuti di recupero.

Messeri : Da parte di chi ?

Nucini : Da parte della Fiorentina.

Messeri : ?da parte della Fiorentina. Poi, diceva, ha arbitrato Fiorentina-Messina, poi?scusi?l?altra partita ?

Nucini : Ma poi in Serie B : Ternana-Messina?Avellino-Messina?

Messeri : Ecco tutte dopo il 2004?dopo il 2003.

Nucini : A cavallo?allora, 2001/2002?a cavallo, 2002/2003.

Messeri : Ed era gestione Fabiani ?

Nucini : Quando c?era anche Fabiani, si.

Messeri : ?quando c?era Fabiani.

Nucini : Allora, Fabiani era alla Triestina, poi ? andato al Messina, si. Una volta quando Fabiani era al Messina, credo, e due volte, o una volta, la Triestina?due volte, forse.

Messeri : A me interessava soprattutto nell?ultima parte della sua carriera.

Nucini : Nell?ultima parte della mia carriera, 2004/2005, credo solo Fiorentina-Messina.

Messeri : E, a proposito dell?ultima parte della sua carriera, come ? terminata ?

Nucini : Mah, ? terminata?io avrei potuto per una norma dell?AIA, essendo nato nel secondo semestre, avrei potuto fare ancora un anno, non l?ho fatto, i designatori mi hanno chiamato, mi hanno detto che per limiti di et? andavo a casa. Io ho accettato tranquillamente la decisione.

Messeri : Quindi, non si ? interrotta per sue dimissioni ?

Nucini : Assolutamente no, io mi sono dimesso dall?AIA una volta che ho smesso di arbitrare perch? piuttosto che rimanere nell?ambiente ho preferito togliermi ed essere un uomo libero, se volevo andare in televisione a fare l?opinionista potevo farlo, etc. etc. Mi sono solo dimesso dall?AIA, io dalla CAN sono uscito perch? mi hanno fatto uscire i designatori.

Messeri : La ringrazio.

Nucini : Prego.

Messeri : Mi riservo, all?esito, ovviamente dell?istruttoria, di chiedere il riesame, senza del 507, di tutte le persone che sono state elencate in quell?elenco, faccio riferimento agli arbitri, a quelli ovviamente, non sottoposti a questo procedimento. Grazie.

Presidente : Va bene. Allora si dichiara acquisito, nell?accordo di tutte le parti, al verbale di udienza il documento oggi prodotto dal Pubblico Ministero e mostrato al teste.

Prioreschi : Possiamo sospendere 10 minuti solo noi due ?

Nucini : Io ho l?aereo, avvocato, per cortesia.

Presidente : Non possiamo finire questo controesame, poi con l?altro teste iniziamo. Eh ? E? lungo.

Prioreschi : Almeno 5 minuti per?

Presidente : Facciamo questo controesame, poi facciamo una sospensione un po? pi??corposa, un quarto d?ora, venti minuti.

(Si sente Trofino in sottofondo protestare)

Presidente : Facciamo questo controesame e poi vediamo. Facciamo questo controesame, avanti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-May-2009
72 posts

File MP515256

Paparesta ? Controesame della difesa (ammesso che finora abbia parlato l?attacco)

Casoria: riaperta l?udienza diamo inizio al controesame. Chi vuol parlare?

De Nigris: Signor Paparesta, lei ha detto che Moggi era ossessionato dal potere del Milan e dell?Inter. A che cosa si riferisce speficamente e se Moggi nel dire questo si riferiva a delle persone specifiche?

R.P.: guardi io ho detto che viveva questi incubi che le squadre milanesi e quelle romane avessero un potere superiore al suo e che quindi lui voleva cercare di trovare tutte le maniere per dimostrare questo e quanto meno per difendersi da questo.

De Nigris: Grazie.

Casoria: allora chi deve fare altre domande? Non ci sono domande? Possiamo licenziare il teste.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-May-2009
72 posts

Io non sottovaluterei la testimonianza di Romeo Paparesta, fra quelle che finora ho ascoltato questa mi sembra la pi? lucida, chiarisce pubblicamente ed ufficialmente le peripezie ed il ruolo di Gianluca Paparesta e d? un attendibile panorama della situazione dal suo punto di vista, non cerca di aggraziarsi i PM, come ho letto, ma cerca di essere il pi? "sincero" possibile per chiarire la sua versione dei fatti.

Per noi non c'? niente di nuovo ma questa ? la prima volta che "una persona estranea alla Juventus a conoscenza dei (alcuni) fatti lo dichiara pubblicamente".

Secondo me sembra, in pratica, la conferma della frase che spesso Moggi ha ripetuto quando scoppi? lo scandalo "Mi dovevo difendere dal sistema" allora sembr? (anche a me ad essere sincero) una sterile difesa, quasi a giustificare le "malefatte", che comunque tacitamente sembrava confermasse. Romeo Paparesta non confuta quello che si ? sempre sostenuto in queste pagine, ed in altri siti come questo, e che Moggi stesso ha spesso ripetuto, e cio? che le attivit? effettuate non sono mai state indirizzate verso l'illecito sportivo che gli ? stato imputato, ma verso una legittima autodifesa indirizzata ad avere tutto il materiale necessario per contrastare sia in via mediatica che ufficiale quello che le milanesi e le romane secondo lui effettuavano: un illecito sportivo, reale o ipotetico (fate vobis).

Certo che a giudicare l'andazzo di questi ultimi anni il dubbio che i suoi timori, le sue "ossessioni", fossero reali ? stato confermato, provate a guardare da quanti anni una squadra non terminava un campionato con zsero rigori contro e guarda caso si tratta di una milanese.

Edited by penalty

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Sep-2006
4,582 posts

Scusate,

per caso sapete se oggi o ieri ci sono stati altri interrogatori?

Ho perso il link per radio Radicale,

per favore potete darmelo?

Funziona ancora?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-May-2007
231 posts
File MP515256

Paparesta ? Controesame della difesa (ammesso che finora abbia parlato l?attacco)

cos'? un processo fra reparti ?

Accusa ...non attacco.

Scusate l'ot

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-May-2009
72 posts
cos'? un processo fra reparti ?

Accusa ...non attacco.

Scusate l'ot

OPS! Scusa l'ignoranza,, prendila come una battuta via.

Anche se a dire il vero + che di accuse per ora parlerei di sterili tentativi d'attacco e + che di processo parlerei di Brogesso,, vista la rassegna di opinionisti sforgiata finora dai PM.

Ti ho rimesso in topic ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Feb-2006
199 posts
Scusate,

per caso sapete se oggi o ieri ci sono stati altri interrogatori?

Ho perso il link per radio Radicale,

per favore potete darmelo?

Funziona ancora?

Grazie

Questo ? quello del 26 Maggio :

http://www.radioradicale.it/scheda/279997

e questo quello del 19 Maggio :

http://www.radioradicale.it/scheda/279443

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-May-2009
72 posts

La prox udienza sar? il 16 giugno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Aug-2006
6,546 posts
La prox udienza sar? il 16 giugno.

si, oggi ? saltata per via delle elezioni. .bah

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Aug-2008
662 posts

pi? andiamo avanti e pi? mi vergogno.......chiacchiere da bar sport elevate al rango di processo...e che processo...associazione a delinquere....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-May-2009
72 posts
pi? andiamo avanti e pi? mi vergogno.......chiacchiere da bar sport elevate al rango di processo...e che processo...associazione a delinquere....

.quoto.quoto.quoto.quoto

A me sta sembrando come una commedia americana, alla Jerry Lewis per intenderci, una di quelle in cui personaggi "normali" vengono coinvolti in situazioni paradossali da buffoni e psicopatici.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Jun-2006
227 posts

Nucini : Ho gi? capito tutto. Per? a me non sembra di aver detto qualcosa di diverso?

Prioreschi : Eh, a Lei le sembra sempre?

Presidente : Eh, va b?, avvocato non faccia commenti.

Prioreschi : Per? il teste non pu? prendere in giro l?avvocato che lo sta esaminando.

Presidente : Lui pu? dare le spiegazioni che vuole, poi sar? il Tribunale a valutare.

Nucini : Lei mi faccia spiegare poi valuta se io la prendo in giro o meno. Lei mi faccia spiegare.

Prioreschi : Ha tutto il tempo che vuole, guardi.

Presidente : Ma poi non ? all?avvocato che prende in giro, ? il collegio che deve decidere. Andiamo avanti

provo ad interpretare la parte evidenziata credendo che il presidente casoria voglia dire che se nucini prende in giro qualcuno non ? soltanto il difensore ma anche il tribunale e la giustizia in generale.

comunque dalla lettura globale, questa al momento ? l'unica voce contro un sistema descritto per? in maniera superficiale e per luoghi comuni (chiacchiere da bar). nucini ? in palese difficolt? e cade pi? volte in contraddizioni e le sue "considerazioni" in un'aula di tribunale sono aria fritta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-May-2009
72 posts

Piccola considerazione mi pare non rilevata dalla difesa e che potrebbe essere importantissima:

PREMESSA. Correggetemi se sbaglio: Prima di poter utilizzare tutti i servizi di una scheda TIM si deve effettuare almeno una chiamata a pagamento, quindi fino ad allora non si possono ad esempio ricevere ed inviare SMS, ricevere telefonate.

TIM ufficialmente comunica: Se la SIM ? stata intestata correttamente per abilitarla si deve effettuare una chiamata di almeno 20 secondi, la prima chiamata serve ad abilitarla a tutti gli effetti, finch? non la farai potrai soltanto chiamare ma non inviare sms, ricevere telefonate ecc.

Vediamo le dichiarazioni di Nucini:

Nucini sostiene che la scheda TIM consegnata era ancora imballata e che dopo poco tempo ? stato contattato da Fabiani che gli dice di attaccare la scheda riservata perch? lo chiamer? su quella, cio? lui ? sempre stato contattato da Fabiani mai l'opposto.

Allora se ? vera la premessa ? FALSO quello che dice!

Come poteva Fabiani contattarlo se non ha attivato la scheda telefonando? .penso

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 17-May-2008
218 posts
Vediamo le dichiarazioni di Nucini:

Nucini sostiene che la scheda TIM consegnata era ancora imballata e che dopo poco tempo ? stato contattato da Fabiani che gli dice di attaccare la scheda riservata perch? lo chiamer? su quella, cio? lui ? sempre stato contattato da Fabiani mai l'opposto.

io ho riletto le trascrizioni della deposizione di nucini fatta dai nostri ragazzi del forum.. e a dire la verit? nucini non parla di una scheda ancora imballata... dice che gli viene consegnata una scheda TIM.. non parla di nuova o usata... correggimi tu se sbaglio.. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-May-2009
72 posts
Prioreschi : Allora, Fabiani mi consegn? una scheda telefonica del gestore TIM, scheda ancora imballata per l?uso della quale avrei dovuto acquistare un telefonino dedicato solo a tale sim, invitandomi a comunicare con lui solo tramite questa scheda telefonica. Quindi, celle, cellule?no, perch? sa siccome di celle, di cellule, si ? parlato poi sui giornali, le schede, ha capito?quindi non vorrei che poi Lei confonde i ricordi?

Juventino74,, sbagli tu,, lo dice eccome :p

Guarda sono quasi certo della mia tesi,, ho riletto e riascoltato + volte le varie deposizioni e Nucini sostiene che ? sempre stato contattato da Fabiani su questa scheda e che lui non ha mai telefonato.

Sono anche certo che TIM non ti fa fare niente finch? non fai la prima telefonata a pagamento,, ? esplicitamente scritto sulla confezione delle SIM nuove.

Edited by penalty

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Oct-2006
309 posts
Sono anche certo che TIM non ti fa fare niente finch? non fai la prima telefonata a pagamento,, ? esplicitamente scritto sulla confezione delle SIM nuove.

Bene, allora, chiedo a qualche Avvocato o chi lavora in quell'ambito, non sarebbe possibile far arrivare in qualche modo tale contributo ai difensori, in modo che possano verificare l'effettiva impossibilit? a chiamare senza aver prima attivato la sim? Poi magari ci hanno gi? pensato ma non si sa mai.. anche se a me pare che si possa cmq ricevere ;)

Edited by mariorenz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-May-2009
72 posts

Chi non ci crede vada domani stesso ad acquistare una nuova ricaricabile TIM, turandosi il naso ovviamente, e provi a chiamarla da un altro cell:: ti risponder? il 119 dicendoti che il numero non ? esatto o se ? gi? stata registrata (24/48 ore dopo l'acquisto) che l'utente non ? abilitato a ricevere chiamate.

Per chi non vuole spendere i 10 euro guardi qui [Attivazione nuova scheda SIM] non ho trovato niente di meglio ma ? la conferma che forse ho ragione.

La mia ? stata solo un'intuizione, che poteva venire a chiunque,, ho fatto quello che potevo fare,, ho comunicato la cosa al team ju29ro che dovrebbe avere il contatto di Prioreschi.

Purtroppo credo che ormai non possa avere + effetti,, una contestazione immediata probabilmente avrebbe fatto sciogliere immediatamente l'udienza a causa dell'odore di m.... del Nucini che si sarebbe cagato addosso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...