Jump to content

zizouzidane

Tifoso Juventus
  • Content Count

    15,987
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

zizouzidane last won the day on August 25 2023

zizouzidane had the most liked content!

Community Reputation

2,035 Excellent

About zizouzidane

  • Rank
    9 anni di dominio totale

Profile Information

  • Gender
    Male

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Sarri pare volesse tornare in Italia per ragioni famigliari, altrimenti sarebbe rimasto al Chelsea. Prenderei le sue parole di questi giorni verso la scelta di allenare la Juve con beneficio d'inventario, è chiaro che ha il dente avvelenato dopo quanto successo. Lui fino alla pausa per covid, parolacce e sigaro a parte, se la stava cavando benino e certo era convinto del suo lavoro. Sarri non era da prendere nel momento in cui non piaceva al Presidente. Il fatto è che la generazione dei quarantenni, ha prima esonerato un allenatore a stagione finita senza avere tra le mani un sostituto, ha perso un mese per trovare un allenatore che non metteva d'accordo tutti, lo ha esonerato in malo modo usciti dalla CL per poi puntare su un allenatore alla prima esperienza assoluta. Non c'era progettualità, altri allenatori meno integralisti e problematici di lui avrebbero ugualmente fallito. Poi certo umanamente Sarri ha i suoi limiti e questo ha influito oltre al fatto che Chiellini fosse infortunato e non avesse potuto integrarsi negli schemi.
  2. La vera domanda sarebbe, in vantaggio di un gol, premo sul pulsante per cercare il gol della sicurezza e comunque tengo gli avversari lontani dalla mia area o premo sul pulsante per mettere due pullman davanti alla porta? Se non metti il fattore rischio la scelta non ha senso, chiunque preferisce vincere con più gol a cose fatte a parte qualche esteta delle porte inviolate, la scelta è quando la partita è ancora in corso e non sai come finirà. Comunque capisco il punto che sostieni, lui si sarebbe espresso in quel modo perché voleva difendere il nostro operato in CL, il nostro modo di raggiungere la meta. Non mi convince che fosse solo retorica ad hoc ma è possibile. Su Sarri è stato parecchio diretto invece, dicendo che non potevamo difenderci in quel modo (quando nella prima parte della stagione lo avevamo fatto con profitto) ma assolutamente dovevamo coprirci. Dici che in realtà potrebbe avere idee totalmente diverse da quelle che (mi) appaiono a prima vista? Vedremo, credo che nell'era Motta avrà occasione di esprimersi su una Juve diversa e magari ci (mi) sorprenderà. Vedi credo che il problema credo nasca dall'incubo di questi 3 anni, l'idea di avere un altro cortomuso fan in società può rendere uno pò nervosi, immagino che se non venissimo dallo scempio appena vissuto nessuno si sarebbe preoccupato di cosa pensava Chiellini, se non a titolo di curiosità.
  3. Guarda alla fine non è neppure colpa loro, i senatori vanno tenuti a bada dalla società, mentre in questo caso hanno abbandonato l'allenatore mal digerito da AA. Un allenatore nuovo, senza quasi palmares che voleva cambiare modo di giocare e le cose hanno iniziato ad andare male, anche perchè si giocava ogni 3 giorni . Se lo sono divorati vivo, era inevitabile.
  4. Potrei dirti, anche il contrario. Molto di più il contrario, Manifestazione di simpatia, se lo vuoi in cima in base al fatto che ha preso una laurea ed è stato un grande giocatore nella Juve dei 9 scudetti. Ci può stare ma è chiaramante simpatia a pelle , riconoscenza e poco più. Quelle parole sono irritanti proprio per quel motivo, non mi pare abbia detto la Juve del 2016, ha parlato di motivazioni storiche. Per quanto mi consta la stessa Juve di Lippi non rinunciava a giocare dopo esser passata in vantaggio per paura di subire un gol.
  5. Non generalizziamo però. Nel mio caso semplicemente non voglio che abbia un ruolo prominente in grado di incidere sull'allenatore e personalmente mi piacerebbe che facesse un pò di gavetta con ruoli dirigenziali minori, anche un paio d'anni. In futuro potrebbe avere un ruolo alla Bettega. Se dici che Pavel ha preso una scorciatoia sostenendo che si è sbagliato, allora per coerenza dovresti chiedere che Giorgio faccia un suo percorso di crescita, prima di ruoli di primo piano. Può iniziare come ambasciatore, come dirigente di qualche settore secondario, potrebbe un giorno entrare nel cda.
  6. Non nei social ma gliela hanno rinfacciata, giustamente. Gli piaceva il suono della sua voce e fare battute, ovvio qualcosa gli si sia ritorto contro .
  7. La chiudo qui chiarendo almeno il mio punto di vista: niente in contrario che faccia il dirigente con noi, e penso che sia una persona capace e con le spalle abbastanza larghe per quel tipo di impegno, cosa che non si può dire di tutti gli ex calciatori, anzi. Solo mi auguro non abbia parola sull'allenatore perché certe dichiarazioni, non quelle riportate qui ma quelle relative al periodo sarriano che avevo memorizzato, completate da queste lette nel topic, mi fanno pensare che abbia una determinata visione del calcio e di come deve giocare la Juventus che non collima minimamente con la mia. Questo non gli impedisce di saper parlare davanti a un microfono, di aver la personalità per farsi sentire dalla squadra, di esser una persione seria e quadrata.
  8. 'Azzo me l'ero persa o l'avevo rimossa Comunque ecco se di Moggi conoscessi solo quelle frasi lui fosse ancora un giovane ferroviere toscano in cerca di una nuova occupazione, forse quelle affermazioni non sarebbero il miglior biglietto da visita.
  9. Quindi se tu fossi presidente e proprietario della Juve (NB non ho detto se tu fossi ricciolino biondo, dammene merito ) quale ruolo penseresti per Chiellini? Dirigente accompagnatore? Io non lo vedrei male: come ambasciatore, come consigliere/ talent scout, come dirigente dedito a qualche settore particolare tipo giovanili, o anche come dirigente accompagnatore con licenza di trasferire cazzimma alla squadra (ma non ora, dopo aver fatto un pò di gavetta).
  10. Io a Giorgione gli metterei anche due stelle nello stadium, grandissimo in campo. Il futuro da dirigente è alquanto scollegato, per nulla garantito da quello che ha fatto prima. Pavel, purtroppo, insegna.
  11. Intanto mi risulta che nonostante fosse stato fermo al palo per infortunio, sia stato uno dei 'congiurati' contro Sarri e la sua difesa alta: quindi le parole decontestualizzate forse hanno un peso che va oltre un intervista alla stampa. E poi ti chiedo, onestamente ti sembra credibile che uno che dice quelle cose gradisca un cambio di mentalità rispetto ai pullman di Allegri? Certamente Allegri l'avrebbe cacciato anche lui, ma uno che ragiona così magari sarebbe andato su un Pioli. Su Conte stesso. Sono ipotesi certo, ma nel dubbio... lasciami gradire che non metta bocca sull'allenatore attuale quelli futuri, almeno prima di altre interviste contetualizzate in cui mostri più ampietà di vedute. ps non ho capito il riferimento a Moggi. Se Moggi avesse dichiarato pubblicamente che gli piacevano giocatori solo muscolari e che non guardava la tecnica, o che voleva giocatori solo italiani, o ancora, tornando a bomba, allenatori come Edy Reia, avrei avuto una certa avversione per idee smili. Chiellini non parlava di come giocava lui, ma di come secondo lui deve giocare la Juve... il collegamento sulla scelta dell'allenatore mi pare scontato.
  12. Grandissimo Musetti. Col suo tennis diverso, il taglio di rovescio, tecnica contro muscoli. Non mi aspettavo avesse questo rendimento sul verde perché credevo che la velocità del gioco rispetto al rosso ne limitasse in qualche modo l'estro. Semifinale al Queen's risultato di assoluto prestigio.
  13. Oh mamma. Quindi il Chiellini pensiero riportato sarebbe questo. "La stessa storia dice che il Real Madrid può vincere 6-2, il Milan di Ronaldinho poteva farlo 5-2, noi 1-0 o 2-0: la storia della società è questa perché è sempre bene tenere la retta via. Se lo subiamo noi, viene anche un pò di paura e rischiamo di rovinare una partita: siamo una squadra che se è in vantaggio non deve prendere gol". Che dire mentalità da cortomuso infusa nel dna. Come se una certa visione legata al passato non si potesse cambiare, se non ci si potesse adeguare al calcio post catenaccio. Spero che il Chiello faccia il suo percorso di ambasciatore felicemente o anche qualche lavoro come dirigente, come talent scout per es., ma mai e poi mai incida sulla scelta dell'allenatore nè sul fatto che un allenatore debba o meno essere esonerato perché non gioca secondo le sue convinzioni allegriane.
  14. Assolutamente la differenza tecnica era iper accentuata da condizione e mentalità. Il lumicino di speranza che vedo, l'unica possibilità, è che qualificandoci con la Croazia, poi ci sia abbastanza tempo per trovare una condizione fisica di sorta. Perché così come ci siamo presentati ieri come condizione e piglio agonistico non andiamo da nessuna parte. Eventualmente risolto quell'aspetto poi devo ancora capire chi ha il compito di segnare, se per vincere con l'Albania serve un eurogol di Barella, di quelli che fa una volta ogni 5 anni, non siamo messi bene.
×
×
  • Create New...