Jump to content

beastwars

Tifoso Juventus
  • Content Count

    930
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

558 Excellent

About beastwars

  • Rank
    Juventino El Cabezon
  • Birthday 12/29/1991

Contact Methods

  • Website URL
    https://www.last.fm/it/user/Mr_Luca

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Torino
  • Interests
    Juve, sport in generale, musica

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Fa ridere vedere una maglia della nazionale italiana 2006 stilizzata con la linea adidas della maglia della Francia dell'epoca con logo Juve senza senso
  2. In questi mesi, in attesa della CGUE, non bisogna abbandonarsi al wishful thinking, non cedere a provocazioni, ma monitorare gli ambienti giudiziari e prepararsi alla guerra. La UEFA e la FIFA sono da sempre tra gli ambienti in cui mascherano peggio la corruzione intrinseca ai loro organi, anzi fanno tutto alla luce del sole da anni come se fosse del tutto normale e legale avere conflitti di interesse (storicamente funzionano da riciclatori a livello mondiale). Personalmente sono pessimista sull'esito della vicenda, non a livello giudiziario quanto a livello di appoggio politico esterno al calcio. Ci sono questioni geopolitiche enormi dietro i cui contorni non sono perfettamente inquadrabili al momento
  3. Domanda tecnica: ma quest'anno non era cambiato il regolamento del fuorigioco per cui tra i giocatori ci dev'essere luce? Detto questo, commentare una partita del genere è pressochè superfluo, visto che comunque si sono viste cose che già sapevamo: 1) Bella la sensazione di giocare in casa anche fuori, il pubblico ci è mancato tantissimo 2) Dybala in giornata è un (quasi) fenomeno, che rinnovasse in modo da chiudere sta telenovela infinita e sfibrante 3) Szczesny is still szczesning, che sia l'erede di Van Der Sar (quello juventino e no nquello di Manchester) lo sappiamo da almeno 2 anni 4) Fare mercato raschiando il centesimino invece di investire in modo da avere un ritorno economico successivo è la strada migliore per non crescere, anzi, regredire. Oggi con Donnarumma in porta finiva 3-0 fischiettando. Mi spiegassero dalla proprietà il senso di fare un aumento di capitale a babbo morto e non quando serve, visto che comunque il bilancio apre il 1 Luglio 5) Scelte tecniche un po' cervellotiche nella formazione iniziale (Macse è pur sempre Macse), ma credo più che altro dettate dalla condizione fisica dei singoli, per cui non me la prenderei più di tanto con Allegri per stavolta 6) L'atteggiamento tattico rispetto allo scorso anno non mi pare che sia particolarmente cambiato, a parte un po' di verticalità (ma senza esagerare) in più nei passaggi e qualche corsa nemmeno troppo convinta nello spazio delle mezzale. Per il resto si imposta sempre a 3 dietro e si difende sempre con due linee da 4. Forse Pirlo, pur essendo un principiante, non aveva dei principi così sbagliati 7) Si torna a soffrire in tutte le partite con i risultati tirati fino all'ultimo anche quando si finisce il primo tempo avanti di due gol, una cosa di Allegri che mi era mancata proprio poco 8) Siamo ad Agosto e va bene, ma più che correre come sempre deambuliamo
  4. il rimpianto più grande della gestione tossica degli ultimi anni. Quelli che tendono sempre a minimizzare tutto e cercare alibi sono lì a fare le pulci per i problemi fisici già ampiamente superati. Ha lottato per arrivare a Torino, è stato scaricato come un pacco postale, insieme a tutta la nidiata di italiani ceduti sull'altare delle plusvalenze che poteva far tranquillamente parte della rosa senza pretese di titolarità. L'illuminatissimo AA era arrivato addirittura a dire che le plusvalenze erano da configurare come entrate strutturali del bilancio societario, roba da mani nei capelli e indice della follia di questi ultimi anni. Speriamo che il restyling dirigenziale sia efficace, anche se visto i nomi ho i miei forti dubbi
  5. La Restaurazione, sul piano strettamente storico-politico, è il processo di ristabilimento del potere dei sovrani assoluti in Europa e il tentativo anacronistico, in seguito alle sconfitte militari di Napoleone, di ritornare all'Ancien Régime ("antico regime") precedente la Rivoluzione francese.
  6. Zidane Flick . . (il resto del globo) . . .Malesani Allegri
  7. E anche stavolta i "capitani coraggiosi" Bonucci, Buffon e Chiellini, i "leader" indiscussi dello spogliatoio, non si sono esposti. Ci ha pensato Danilo, d'altronde già si vede in campo chi ha veramente le palle e chi invece vive di luce riflessa
  8. L'amore è il tempo che si dedica a qualcosa scegliendo di esserci, di fare ciò che è meglio fare perchè le cose vadano per il verso giusto. Non mi voglio addentrare nella lotta per le patenti di juventinità (ho già dato abbastanza all'epoca della cacciata di Allegri), ma ognuno vive la passione a modo suo, perchè è irrazionale e non può essere un processo decisionale definito. Lo stesso concetto di definizione di una via logica cozza con la passione e l'imprevisto, quindi dover codificare il manuale dell'amore ben vissuto mi sembra un esercizio di stile futile e inconcludente. L'amore non è per sempre, non lo è praticamente mai, c'è sempre una distrazione, un terzo elemento, un momento di stanca che porta ad una separazione o ad una voglia diversa, al netto delle narrazioni alla "andrà tutto bene" che ci ostiniamo a raccontarci per edulcorare, mitigare il dolore del lutto e del non fare/essere mai abbastanza per far sì che le cose durino quanto vogliamo. L'amore non si merita: lo si vive, lo si da e lo si riceve, al netto di quello che siamo e che abbiamo, non bisogna per forza essere coraggiosi od orgogliosi per viverlo appassionatamente. Un po' come le piante, dargli troppa acqua equivale a darne troppo poca, il risultato sarà sempre negativo in ogni caso. Non c'è equilibrio, non c'è buon senso, c'è solo una fiamma che brucia finchè c'è ossigeno. E l'ossigeno sta finendo.
  9. Zaza all'età di Scamacca sembrava più forte e ho detto tutto
  10. Buffon Dragusin DeLigt Demiral Frabotta Ramsey Fagioli Rabiot Kulusewski Morata Bernardeschi Nel secondo tempo se tutto va bene dentro Danilo per De Ligt, Wesley per Kulusewski e Felix Correia per Morata
  11. Mezza rosa da buttare, ma già lo sapevamo. Se non si corre e non si mette qualità non si vince. Paratici si assumesse le sue responsabilità e passasse il testimone a chi è veramente competente.
×
×
  • Create New...