Jump to content

Alex Michel Omar

Tifoso Juventus
  • Content Count

    5,097
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

288 Excellent

About Alex Michel Omar

  • Rank
    Juventino Le Roi

Profile Information

  • Gender
    Male

Recent Profile Visitors

2,343 profile views
  1. Grande Uomo, Grande Torinese, Grande Juventino R.I.P.
  2. All' inizio del filmato si riconoscono Nino Sforza, tra i fondatori del Juventus Club Primo Amore e Messina , detto Haller per la somiglianza con il tedesco. Non esattamente Sabaudi D.O.C. ma grandi tifosi bianconeri che si sono anche presi parecchie botte , soprattutto in certe trasferte ( Milano, Genova, Firenze ).
  3. Era il 20 febbraio del 1974 , preistoria. Nel secondo tempo rimontarono un gol di Pietruzzo Anastasi e finì 1-1 e questo risultato ci costò l' eliminazione dalla Coppa Italia a loro favore. Ricordo benissimo il coro che tu citi, accompagnato da "Catania, Catania" e "Serie C, Serie C" per farli incavolare ancora di più... Ricordo anche che c'erano alcuni palermitani in Filadelfia che discutevano, molto bonariamente, con quelli della Fossa presenti. E tra l' altro quelli della Fossa li perculavano dicendo che li conoscevano perchè la domenica venivano sempre a tifare Juve e che erano addirittura abbonati... vabbè altri tempi. Ricordo che in quel palermo giocava uno scarpone di nome vullo che, guarda caso, venne acquistato tempo dopo dai cagata... chi si assomiglia si piglia , dice il proverbio.
  4. Ma nessun mentecatto ha ancora detto che il video è stato diffuso dalla mafiat per destabilizzare l' ambiente ?
  5. Malgrado il lavaggio del cervello praticato dai mentecatti , in un ambiente dove ti insegnano a odiare la Juve , alla fine se la prendono sempre nel Kulo. Ovviamente penso ad Ogbonna ( che era addirittura un "ragazzo del rudere" ) ma anche ai loro tristi sodali violadimeerda ( Bernardeschi, Chiesa, Vlahovic ) e magari ai napuli ( Higuain ). Quando capitano questi trasferimenti godo sempre il triplo perchè i loro sforzi di fargli dire la fatidica frase "MAI ALLA JUVE" non sono serviti a niente. Poveracci !
  6. Giuliano Taccola morì il 16 marzo 1969 all'età di 25 anni. Il corpo di Taccola, dichiarato deceduto per insufficienza acuta cardio-respiratoria[3], fu sottoposto ad autopsia presso l'Istituto di Medicina Legale di Cagliari[3] e la relativa cartella clinica fu posta sotto sequestro dalla Procura della stessa città, competente per territorio[4]; sorsero quasi subito interrogativi sui media per risalire alle responsabilità della morte del giocatore, anche se tra le cause ipotizzate all'epoca figurava al più la noncuranza: a parte la fatalità e l'imprevedibilità di un malore cardiaco[3] si pensò infatti a una reazione allergica a una somministrazione di penicillina[3] o, nella meno benevola delle ipotesi, la colpevole forzatura dei tempi di recupero dai vari infortuni, con logorìo del fisico di Taccola[3]; gli stessi giocatori della Roma denunciarono la fretta messa da Herrera al giocatore affinché potesse tornare in campo quanto prima[5]. L'autopsia non determinò mai in maniera definitiva le cause che avevano portato alla crisi cardiaco-respiratoria, ciononostante la vedova di Taccola, Marzia Nannipieri, a più riprese tentò di tenere viva l'attenzione sul fatto, accusando di incuria le autorità sportive e denunciando sia l'Associazione Sportiva Roma che la Federazione Italiana Giuoco Calcio per responsabilità dirette od omessi controlli sanitari[6] nonché presentando petizioni a due presidenti della Repubblica per non fare dimenticare la vicenda di suo marito[7][8]. All'alba del nuovo millennio, con il ritorno alla ribalta di alcune morti dalla causa non chiarita relative a ex giocatori ancora giovani, a partire da Bruno Beatrice, deceduto nel 1987 a 39 anni. Fece scalpore un'intervista rilasciata all'Espresso da Ferruccio Mazzola (a sua volta scomparso nel 2013), fratello minore del più famoso Sandro, in cui egli ritenne verosimile che Taccola, allenato a Roma da Helenio Herrera, potesse essere rimasto vittima degli esperimenti farmacologici che l'allenatore sudamericano usava praticare all'Inter su diversi giocatori, fratelli Mazzola compresi[9] al fine di aumentarne la resistenza fisica e la velocità in campo[9]; per tali accuse l'ex giocatore fu denunciato per diffamazione dall'Inter nella persona dell'allora direttore generale Giacinto Facchetti (anch'egli, nel frattempo, a sua volta deceduto), ma fu assolto[10]. E poi questi infami hanno pure il coraggio di parlare di Agricola...
  7. Si, luisito suarez molti anni dopo raccontò che l' arbitro tra il primo e il secondo tempo gli avrebbe detto che "non vi darò mai un rigore perchè non voglio passare come quello che vi regala lo scudetto". Evidentemente il caffè di herrera provoca danni permanenti al cervello...
  8. Tra l' altro helenio dopo i ladroni nerazzurri andò ad allenare la roma... mi ricorda qualcuno
  9. E per questo motivo Omar se ne andò
  10. zanetti deve ancora avere bevuto gli ultimi residui del caffè di herrera ...
  11. mi sa che ho l'età del tuo babbo...di cui confermo tutto ciò che ti ha raccontato
×
×
  • Create New...