Jump to content
Sign in to follow this  
Morpheus ©

L'Allianz Stadium

Recommended Posts

Morpheus ©    10,373
Amministratore - CDA Founder
Joined: 13-Oct-2005
212,604 posts

Lo Juventus Stadium, di proprietà della Juventus Football Club, è sede degli incontri interni della sua prima squadra dalla stagione 2011-2012. Ottavo stadio italiano per capienza con 41 000 spettatori, nonché il primo del Piemonte, esso sorge sulla stessa area del preesistente, e demolito, Delle Alpi di cui riutilizza parte delle strutture. Sito tra il quartiere delle Vallette, la Continassa e la Borgata Lanzo-Rigola, nella circoscrizione Vnell'area nord-occidentale della città.

Prima struttura calcistica italiana priva di barriere architettoniche nonché primo impianto ecocompatibile al mondo, è uno dei tre stadi italiani (assieme al concittadino Olimpico, e all'altroOlimpico di Roma) a rientrare nella categoria 4 UEFA quella con maggior livello tecnico , in ragione della quale è stato destinato a ospitare la finale dell'Europa League 2013-2014, oltre che l'unico catino di proprietà del proprio club, assieme al Friuli di Udine, in cui vengono svolti regolarmente gli incontri di campionato di Serie A.

 

juventus-stadium-derby-torino1.jpg

Ritenuto tra gl'impianti più avanzati a livello mondiale, oltre che uno dei simboli architettonici della Torino contemporanea, lo Juventus Stadium è stato premiato con lo Stadium Innovation Trophy al Global Sports Forum 2012 quale scenario sportivo più innovativo d'Europa; la sua cerimonia d'inaugurazione, avvenuta l'8 settembre 2011, ha vinto il premio come miglior evento celebrativo in Italia ai Best Event Awards Italia.

Progetto e realizzazione

È del 18 marzo 2008 la delibera del consiglio di amministrazione della Juventus Football Club S.p.A. con cui è stata approvata la costruzione del nuovo stadio al posto del vecchio Delle Alpi; l'investimento complessivo per la realizzazione del nuovo impianto, inizialmente stimato in 105 milioni di euro, è stato di 120 milioni. Il progetto è stato affidato agli studi GAU e Shesa sotto il coordinamento degli architetti Hernando Suarez e Gino Zavanella e dell'ingegnere Massimo Majowiecki. I lavori di demolizione del Delle Alpi sono iniziati nel novembre 2008 e si sono conclusi a fine marzo 2009, e hanno consentito il recupero di tutta la parte interrata del vecchio stadio, compresa la zona del campo di gioco.

 

stadio_juventus_arena_torino_05.jpg

Lo Juventus Stadium, che può ospitare 41 000 spettatori, è stato progettato seguendo i massimi standard di sicurezza. L'accesso, privo di barriere architettoniche, avviene da quattro ingressi posti sugli angoli, con ampie rampe che seguono il profilo delle collinette verdi sulle quali sorge l'impianto e portano ad un anello che circoscrive lo stadio. L'anello è un luogo sicuro, dove possono essere controllati i titoli di ingresso e dove possono sostare i mezzi di servizio e di soccorso. Le panchine sono po­sizionate in prima fila all'interno della tri­buna, come è solito negli stadi inglesi. Alle gradinate e alle tribune che sono poste a 7,5 metri di distanza dal campo di gioco si accede da 16 passerelle distribuite nei diversi settori dell'impianto. In caso di emergenza, l'evacuazione dell'impianto può essere conclusa in meno di quattro minuti.
Al di sotto delle gradinate sono state realizzate le aree di servizio allo stadio e alla squadra. Nella parte superiore, con un profilo di grande leggerezza ed essenzialità sorge lo stadio, con le gradinate e i palchi: il tutto è inserito in un unico profilo a semicerchio e senza elementi che si distaccano dalla linea di continuità.

 

esterno-nuovo-stadio-juventus.jpg

Inoltre lo stadio ingloba una vasta area, costituita da 4 000 posti auto, otto ristoranti e 20 bar. All'interno ci sono anche tre spogliatoi, un museo dedicato alla storia della Juventus, 34 000 m² di aree commerciali e 30 000 m² di aree verdi e piazze. La struttura esterna dello stadio è composta da 7 000 pannelli compositi in alluminiocolorati in varie sfumature di grigio e bianco, oscillanti e riflettenti, i quali, secondo il designer Fabrizio Giugiaro che ha curato il design degli esterni, danno l'effetto di una «bandiera in movimento». Un lungo fregio tricolore cinge l'intera struttura, intervallato in vari punti da tre stelle gialle, che richiamano quelle presenti all'interno dello stadio nelle curve.

La copertura sospesa degli spalti, realizzata in PVC, è sorretta da un sistema di stralli e da due grandi tiranti di 86 metri d'altezza, che richiamano la vecchia struttura del Delle Alpi. Studiata nella galleria del vento, la copertura è stata realizzata ispirandosi al profilo delle ali degli aerei: una struttura di grande leggerezza, realizzata in una membrana in parte trasparente ed in parte bianca, per permettere una visione ottimale del campo, sia diurna sia notturna, ed in grado di garantire il passaggio della luce tramite i lucernari, in maniera tale che sia sufficiente per la crescita dell'erba del campo.

 

IMG_1402-1024x764.jpg

Il risultato architettonico finale è quello di un cosiddetto stadio all'inglese, ovvero un impianto comodo, moderno ed economico. Il pubblico è molto vicino al campo, e la visuale della partita risulta ottimale da ogni punto delle tribune, creando un'atmosfera di forte impatto tra i tifosi.

Il nuovo stadio della Juventus è il primo impianto calcistico italiano privo di barriere architettoniche, il primo in cui le panchine sono inserite nelle tribune, il primo per estensione complessiva nel Paese. L'impianto è anche il primo stadio eco-compatibile del mondo, dove tutto il materiale frutto della demolizione del vecchio impianto è stato separato per tipologia, riciclato totalmente e riutilizzato, in parte, nel nuovo cantiere con un risparmio globale di circa 2,3 milioni di euro. Lo stadio sarà inoltre il primo in Italia ad ospitare, nel 2014, una finale con gara unica di UEFA Europa League.

Inaugurazione

Lo Juventus Stadium è stato inaugurato l'8 settembre 2011 in concomitanza con i festeggiamenti per il 150º anniversario dell'Unità d'Italia, con una cerimonia curata dalla K-events di Marco Balich, che ha visto il culmine in un'amichevole contro il Notts County, il club professionistico più antico al mondo, da cui la Juventus nel 1903 "ereditò" l'attuale divisa bianconera. L'evento, seguito da Juventus Channel, Sky Sport e Cielo, è stato diffuso anche in streaming sul sito web e sul canale YouTube della Juventus.

La cerimonia di inaugurazione, presentata da Linus e con Cristina Chiabotto come madrina, ha ripercorso l'intera storia della Juventus, e ha visto protagonisti alcuni dei più famosi calciatori legati alla squadra. Lo stadio è stato poi ufficialmente inaugurato dal presidente della squadra, Andrea Agnelli, e dal sindaco di Torino, Piero Fassino. Giampiero Boniperti ed Alessandro Del Piero, uniti al centro del campo, hanno suggellato l'evento, al fianco della storica panchina sulla quale, nel 1897, alcuni studenti liceali fondarono il club bianconero. C'è stato anche un ricordo per i due fratelli Agnelli, Gianni e Umberto, per Gaetano Scirea e per le vittime della strage dell'Heysel.

È seguita poi una partita amichevole contro il Notts County, terminata 1-1, con Luca Toni che ha siglato il primo gol nel nuovo impianto. La prima partita ufficiale nel nuovo stadio si è svolta l'11 settembre 2011 contro il Parma, in occasione della seconda giornata della Serie A 2011-2012.

Compatibilità ambientale

Lo Juventus Stadium in costruzione, 25 giugno 2010. Sono visibili i basamenti in calcestruzzo armato deitiranti del vecchio Delle Alpi, tra i materiali riutilizzati per l'edificazione del nuovo stadio.
Il progetto è particolarmente rispettoso dell'ambiente grazie all'applicazione di sistemi a ridotto impatto ambientale ed all'utilizzo di tecnologie avanzate ed ecosostenibili.

Si è mirato alla riduzione del consumo energetico proveniente da energie non rinnovabili tramite l'adozione di tecnologie d'avanguardia che eliminano gli sprechi ottimizzando lo sfruttamento dell'energia. Tra le finalità previste vi saranno di produrre energia elettrica per tutto lo stadio sfruttando l'energia solare attraverso pannelli fotovoltaici, produrre acqua calda e riscaldare ambienti e campo da calcio per mezzo di una rete di teleriscaldamento, scaldare acqua sanitaria per gli spogliatoi e le cucine dei ristoranti avvalendosi di impianti solari termici. Tutto questo, mediante strategie e fonti alternative di energiae pienamente ecologiche, rispetterà i criteri di ecocompatibilità dettati dal protocollo di Kyōto generando molteplici risultati:

  • riduzioni delle emissioni di gas serra;
  • nessun inquinamento atmosferico;
  • zero rischi di incendio;
  • integrazione con il teleriscaldamento;
  • arginamento degli sprechi;
  • sfruttamento intensivo dell'energia solare grazie ai dispositivi di inseguimento solare;
  • nessuna produzione di emissioni chimiche, termiche e acustiche;
  • riutilizzo delle acque piovane;
  • riduzione di almeno il 50% del consumo idrico necessario per l'irrigazione del campo.
  • Inoltre per la costruzione dell'impianto, si è tentato di recuperare il più possibile il materiale proveniente dal vecchio Delle Alpi. Il calcestruzzo opportunamente triturato e l'alluminio, l'acciaio e il rame fusi di nuovo, sono stati riutilizzati per la nuova costruzione, diminuendo gli sprechi ed ottenendo un risparmio di circa 2,3 milioni di euro.

La scelta del nome

Il futuro nome "commerciale" dello Juventus Stadium sarà legato a uno sponsor, così come avviene per molti altri impianti calcistici europei. La società Sportfive si è aggiudicata, per 75 milioni di euro e per i 12 anni successivi all'inaugurazione dello stadio (ovvero fino al 30 giugno 2023), il diritto esclusivo di trovare le aziende che legheranno il loro nome alla struttura. Per contratto, lo sponsor che abbinerà il proprio marchio allo stadio non potrà essere né un concorrente del fornitore tecnico della Juventus (Nike), né una casa automobilistica (per via del legame tra il club e la FIAT).

Aree

Juventus Museum

All'interno della zona est dell'impianto sorge lo Juventus Museum (o J Museum), il primo museo calcistico ufficiale della squadra bianconera. Realizzato dall'architetto Benedetto Camerana, il museo dispone di diverse sale in cui sono esposti, tra gli altri, tutti i trofei vinti dal club e le maglie dei giocatori più importanti della storia della società torinese, aree interattive e ricche di foto storiche. Tra le tante sale, uno spazio del museo è dedicato alla memoria delle vittime della strage dell'Heysel, com'era stato promesso il 29 maggio 2010 dal presidente della Juventus Andrea Agnelli in occasione del 25º anniversario della tragedia. Il J Museum è stato inaugurato il 16 maggio 2012, ed è presieduto dal giornalista Paolo Garimberti.

Cammino delle stelle

Nel perimetro immediatamente adiacente l'esterno del secondo anello dello stadio, posto ad un'altezza di circa 18 metri rispetto al campo da gioco, è stato realizzato il cosiddetto Cammino delle stelle, ovvero una sorta di Walk of Fame bianconera in cui sono onorati i più grandi giocatori della storia della Juventus: in questa zona dell'impianto, la pavimentazione è stata suddivisa in 50 settori al cui interno trovano posto altrettante grandi stelle dorate celebrative, ognuna delle quali reca al suo interno il nome di un calciatore che ha fatto la storia del club.

Il Cammino include anche trentanove stelle d'argento, le quali recano incisi i nomi delle vittime della strage dell'Heysel di Bruxelles del 1985. Esse sono ubicate accanto la stella d'oro dedicata a Gaetano Scirea capitano della squadra bianconera in quell'anno , in prossimità alla Tribuna Est dell'impianto.

L'iniziativa Accendi una stella ha poi permesso a vari tifosi bianconeri di "acquistare" delle piccole porzioni di pavimentazione circostanti la stella del proprio beniamino, inscrivendo al loro interno i propri nomi; il progetto è stato promosso, tra gli altri, da una particolare spot pubblicitario interpretato dall'attore e tifoso bianconero Pietro Sermonti, nei panni di un insolito Giulio Cesare juventino.

Quelli elencati di seguito sono i giocatori che hanno militato nella Juventus o che vi militano tuttora eletti nel 2010 dai membri dei fan club riconosciuti dalla società bianconera e del programma Juventus Membership sulla base statistica (presenze e reti segnate) e del palmarès durante il periodo di militanza nella società torinese (sia a livello di club che delle nazionali).

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
DAARGENTO    0
Tifoso Juventus
Joined: 27-Jul-2007
14 posts

Ragazzi ho la pelle d'oca,non vedo l'ora di entrarci dentro e vedermi una partita della Juventus,so 5 anni che aspetto questo giorno

Share this post


Link to post
Share on other sites
no man's land    1
Tifoso Juventus
Joined: 07-Oct-2007
548 posts

infatti...nel 2011 noe era possibile trovee una soluzione diversa??' e poi all'esterno

Share this post


Link to post
Share on other sites
Valerio1897    1
Tifoso Juventus
Joined: 25-Feb-2010
190 posts
La Juventus realizza un autentico luogo di visita e di culto calcistico per tutti i propri sostenitori: alle imprese di oggi, che i giocatori compiono sul campo, si affianca la leggenda bianconera, un secolo di storia e di successi che riecheggia allʼinterno del nuovo museo della Juventus che sorger

Share this post


Link to post
Share on other sites
Enzo86    0
Tifoso Juventus
Joined: 08-Dec-2007
410 posts

Ragazzi sono mesi che me lo chiedo: sapete quando sar

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea10    101
Tifoso Juventus
Joined: 01-Jul-2005
1,377 posts

prima che lo stadio venisse inaugurato c'erala possibilità di vedere l'interno dello stadio con una telecamera per vedere come fosse la visuale all'interno del settore prescelto, qualcuno sa qualche link per poterlo visualizzare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
barone    0
Tifoso Juventus
Joined: 20-May-2006
442 posts

Vorrei chiedere ai frequentatori abituali dello stadio se la sezione dove sono esposte le stelle è visitabile in qualunque momento o se bisogna prenotare un apposito tour

Share this post


Link to post
Share on other sites
weser    0
New Member
Joined: 05-Jun-2012
1 post

impressionante

kv.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
s.barbante    0
New Member
Joined: 22-Aug-2006
1 post

Emozionante, funzionale, confortevole, le sale interne per banchetti e ricevimenti sono eleganti e suggestive. Ho avuto la fortuna di partecipare ad una serata di gala di Convegno di medicina nella Sala Boniperti, ed è stata una esperienza unica anche da parte di colleghi non Juventini.

Share this post


Link to post
Share on other sites
killersounds    8
Tifoso Juventus
Joined: 23-Mar-2011
636 posts

ed oggi dopo piu di un anno all'inaugurazione dico...CHE BELLO IL NOSTRO STADIO @@ @@

Share this post


Link to post
Share on other sites
gobbo 1949    56
Tifoso Juventus
Joined: 03-Apr-2009
1,276 posts

raga dal l'aeroporto allo Juventus stadium quanti kilometri ci stanno ?

15 minuti di auto. Non più di 12-15 km

Share this post


Link to post
Share on other sites
lucalava    0
New Member
Joined: 21-Oct-2014
2 posts

In italia gli altri se lo scordano uno stadio così!

Share this post


Link to post
Share on other sites
cgh    352
Tifoso Juventus
Joined: 07-Jan-2014
5,747 posts

Ieri ero nel settore 213, quindi secondo anello tribuna est fila 13 posti 25-26 o giù di li, ha iniziato a piovere credo verso metà primo tempo ma da noi nessun problema, poi però nel secondo tempo ho sentito grossi goccioloni cadermi addosso e mi sono stranito, sarà capitato 4-5 volte. Poi a fine partita quando il settore siè svuotato ho notato che le gocce erano cadute in corrispondenza lungo tutto il lucernario, ho fatto anche un paio di foto che posterò appena potrò. Qualcun altro ha mai notato questa cosa? Non mi sembra normale magari può capitare vista la grossa mole d'acqua venuta giù e per il vento.. Il fatto strano però è che le gocce venivano giù proprio dal lucernario..

Share this post


Link to post
Share on other sites
LeRoi    1,165
Amministratore
Joined: 01-Jun-2005
10,771 posts

Mi sebra fosse già successo, probabilmente solo a causa del vento forte

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pier93    559
Vincitore Games
Joined: 28-May-2014
5,742 posts

.

Edited by Pier93

Share this post


Link to post
Share on other sites
alberto1979    0
New Member
Joined: 11-May-2009
1 post

buongiorno,

ho prenotato il p8 per juventus-atalanta

mi sembra però che ci siano pochi posti auto ( si parcheggia sotto alle abitazioni/negozi)?

per trovare posto a quanto tempo prima devo arrivare?

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
brera    365
Tifoso Juventus
Joined: 16-Mar-2017
1,340 posts

Oggi in Commissione Antimafia il presidente Agnelli ha ammesso che lo Stadium è troppo piccolo e ciò ha alimentato il fenomeno del bagarinaggio.

Che sia in arrivo un progetto di ampliamento?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Socrates    3,905
Amministratore
Joined: 04-Apr-2006
114,697 posts
08.09.2011 Inaugurazione dello JuventusStadium ora
diventato AllianzStadium. L'inizio della LEGGENDA!
 
Buon 7º compleanno STADIUM!
 
Immagine correlata

Share this post


Link to post
Share on other sites
Socrates    3,905
Amministratore
Joined: 04-Apr-2006
114,697 posts

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×