Jump to content
Tiger Jack

Nuovo Stadio Roma: Investimento da un Mijardo de euri. Più nartro mezzo e quarche piotta, poi se vede

Recommended Posts

Joined: 02-Apr-2008
3,921 posts

Un riommers scrive:

"Canone di locazione??????????????????????????????????????? Ma sarà di STRAPROPRIETA' signori non inventiamoci sciocchezze che già ne girano troppe..."

Lo stadio di straproprietà .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Apr-2008
3,921 posts

ps: dal sito dello stadio

Quando inizierà la costruzione dello stadio?

L’inizio dei lavori di costruzione è programmato per il terzo trimestre del 2014.

In teoria siamo già nel terzo trimestre del 2014, e non c'è ancora nulla... sono già in ritardo? :261:

sulla questione proprietà:

Originally Posted by videxx viewpost.gif
Ho letto due articoli autorevoli che spiegano che la Roma non sarà proprietaria dello stadio, ma solo gestore degli eventi calcio.
Ovviamente non spenderà soldi per la costruzione che saranno coperti da investitori che avranno la proprietà.
Voi che siete sul pezzo avete conferma?
Se interessa posto l'articolo.

E' più complessa di così.
Gli autorevoli articoli sono basati, giustamente, sul prospetto informativo depositato presso la Consob.
Prospetto informativo che deve illustrare in modo neutro una situazione.

Dall'inizio della procedura sapevamo che sarebbe stata costituita una newco tra tutti i partecipanti al progetto (Roma, Nike, Parnasi, varie ed eventuali).

E' questo il soggetto terzo a cui imputare tutto l'ambaradam?
Non lo possiamo sapere.

Il soggetto terzo è la controllante della As Roma?
Non lo possiamo sapere.

I rapporti tra le parti in causa verranno regolati in modo diverso alla fine?
Non lo possiamo sapere.

La sola cosa che possiamo sapere è che è naturale che sia un soggetto terzo a sobbarcarsi il tutto adesso; ciò che dovrà essere costruito attorno allo stadio, tra store e torri varie non è e non sarà imputabile alla Roma.
E la Roma non tira ovviamente fuori una lira per ciò.
Non è un progetto stadio, è un progetto in cui entrano in gioco molti soggetti per molte strutture.

La conclusione, per me, è che quei titoli da scoop dell'anno dicono una cosa inesatta, basandosi su un documento che dice quello che deve dire in questo momento, quando il soggetto giuridico per il progetto non è ancora stato costituito e quando ancora non sono stati messi nero su bianco i rapporti tra le parti.

In conferenza stampa, a precisa domanda è stato risposto che sarà di proprietà della As Roma.
E ciò non è ancora smentibile.

Vedremo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Feb-2008
8,759 posts

Ma quindi è come se Elkann costruisse uno stadio di proprietà exor e lo affittasse alla juventus?

E i ricavi dello stadio vanno nel bilancio exor e non in quello della Juventus SPA?

Lo stadio in questo caso non è di proprietà ma resta di proprietà della proprietà della Roma, scusate il gioco di parole, quindi non è tanto ridicola come cosa. I ricavi li fa la proprietà che poi li reinvestirà nella Roma, magari indirettamente, o sbaglio?

Diciamo che la fregatura è che non sappiamo quanto questi americani vogliano andare avanti con la Roma, ma di certo dopo tutti questi investimenti non credo si stancheranno di punto in bianco, credo che sotto questo punto di vista la società sia in una botte di ferro.

oooh cambia invece, e nell'epoca del Fair Play finanziario pure di tanto...

Uno stadio di proprietà significa avere la possibilità di iscrivere una attività patrimoniale, che poi sarà oggetto di ammortamento (cioè un costo non monetario). Inoltre significa averne la piena disponibilità e la possibilità di fare incasso non solo con le partite ma con tutta una serie di altri eventi. Inoltre aumenta il valore della società e, soprattutto se la società è anche quotata, la rende più appetibile agli investitori di borsa. Inoltre la società è considerata più affidabile sotto il profilo creditizio.

Uno stadio in affitto significa dover pagare un affitto (cioè un costo monetario). Significa non averne la disponibilità totale. Soprattutto significa che lo stadio è una cosa separata. Praticamente Pallotta e soci usano la Roma per fare la loro bella speculazione immobiliare romana.

Anche il fatto che la proprietà reinvestirà i ricavi nella roma non è più facilmente praticabile, perchè il fair play finanziario non te lo consente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jun-2006
9,555 posts

b6uduh.jpg

.oddio

Che gran sindaco Marino.........

E intanto Roma è semisommersa dai rifiuti.........

Ma non erano falliti? Il Riommanista non aveva chiuso? Pallotta gli ha allungato un centone?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Apr-2007
7,351 posts

Ma non erano falliti? Il Riommanista non aveva chiuso? Pallotta gli ha allungato un centone?

.asd

Anche recentissimamente sono rimasti fuori dalle edicole per un paio di settimane causa stipendi non pagati e problematiche connesse. Credo si tratti di una delle esperienze editoriali più fallimentari di tutti i tempi. Poi, in un modo o nell'altro c'è sempre qualcuno/qualcosa che riesce a tenerli in vita artificialmente in una sorta di accanimento terapeutico.

Ci vorrebbe qualcuno in grado di capire che la cosa più sensata da fare sarebbe, non solo dal punto di vista economico, quella di chiudere una volta per tutte quel covo di esaltati/dispensatori di odio calcistico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Apr-2007
7,351 posts

Stadio della Roma, Unicredit si trasferisce a Tor di Valle

E’ in corso la dismissione da parte di Unicredit della storica sede dell’Eur operazione da realizzare entro i prossimi due anni. La domanda sorge spontanea: cosa c’entra la Roma? E’ la seconda parte della notizia che chiama in causa la Roma. Unicredit intende trasferire la sua sede principale in una delle due torri che sorgeranno accanto al nuovo stadio della Roma. Questo vuol dire che Unicredit è abbastanza sicura che in un ragionevole lasso di tempo lo stadio della Roma sarà costruito a Tor di Valle e con la struttura sportiva anche tutto il resto del piano urbanistico verrà realizzato.

Sotto questo profilo arrivano conferme da parte del Comune che entro il 28 agosto, termine ultimo, darà il suo primo ok, il primo via libera alla costruzione dell’impianto avveniristico progettato da Dan Meis e presentato in Campidoglio lo scorso marzo. «In realtà – ha precisato l’assessore Caudo – contiamo di riunire la conferenza dei servizi preliminare entro la fine di luglio ». Ci vorranno poi altri 150 giorni e la variante al piano regolatore per l’ok definitivo. Se i tempi saranno rispettati, la prima pietra potrà essere posata nella primavera del 2015 e, considerando i tempi di realizzazione che si aggirano intorno ai due anni, la Roma potrebbe giocare nel nuovo stadio dall’inizio della stagione 2017-18.

(corsport, 06.07.2014 )

Fioccano conferme.

Ogni giorno ce n'è una.

Ormai è fatta.

ps1: male che vada Unicredit si accamperà sulle rive del Tevere in attesa di tempi migliori

ps2: buffoni....ma come si fa a scrivere certe s********e?

Edited by Marmas

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Apr-2007
7,351 posts

In conferenza stampa, a precisa domanda è stato risposto che sarà di proprietà della As Roma.

:haha: :haha: :haha: :haha:

E ti credo. Sai le risate se Pallotta in conferenza stampa avesse confermato che ASRoma dovrà pagare l'affitto per giocare nel nuovo stadio?

Edited by Marmas

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 25-Feb-2011
65,791 posts

Un riommers scrive:

"Canone di locazione??????????????????????????????????????? Ma sarà di STRAPROPRIETA' signori non inventiamoci sciocchezze che già ne girano troppe..."

Lo stadio di straproprietà .asd

e anche se non lo sarà, la straproprietà sarà morale :261:.asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Apr-2008
44,077 posts

Praticamente "Lo Stadio daa Riomma" è lo specchietto per le allodole per una mega speculazione edilizia in un'aerea (Tor di Valle) dove non si potrebbe costruire nemmeno una palafitta .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 12-Jul-2011
6,661 posts

Dovevano costruire solo lo stadio, è finita che fanno tre grattacieli, alberghi centri commerciali, etcc.. E tutta sta roba non sarà mai proprietà della asriomma, ma di un americano e di un costruttore. Il sindaco e tutta la giunta chiaramente hanno dato carta bianca, nessuna voce fuori dal coro che osi mettere in dubbio l'onestà di questa megaspeculazione edilizia. I riommers so tutti contenti che la magica giocherà tra due anni nel nuovo stadio di straproprietà della roma

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Apr-2008
44,077 posts

Dovevano costruire solo lo stadio, è finita che fanno tre grattacieli, alberghi centri commerciali, etcc.. E tutta sta roba non sarà mai proprietà della asriomma, ma di un americano e di un costruttore. Il sindaco e tutta la giunta chiaramente hanno dato carta bianca, nessuna voce fuori dal coro che osi mettere in dubbio l'onestà di questa megaspeculazione edilizia. I riommers so tutti contenti che la magica giocherà tra due anni nel nuovo stadio di straproprietà della roma

Già..chi è che a Roma (stampa, istituzioni, enti, ecc..) ha il coraggio di andare contro aa Riomma?

Però quando, 7-8 anni fa, presentò un progetto analogo Lotito (cioè con annessa speculazione edilizia) per fare lo stadio daa Lazzie a momenti lo linciavano sefz

Edited by Tiger Jack

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 12-Aug-2006
34,423 posts

Praticamente "Lo Stadio daa Riomma" è lo specchietto per le allodole per una mega speculazione edilizia in un'aerea (Tor di Valle) dove non si potrebbe costruire nemmeno una palafitta .asd

Credo che Speculazione edilizia-Stadio Riommers non fosse nemmeno quotata nel peggior bar di Singapore .asd Tanto fosse scontata .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-May-2011
22,320 posts

E il mijardo di euri? :(

Se lo sono già diviso. .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-May-2008
2,347 posts

Dovevano costruire solo lo stadio, è finita che fanno tre grattacieli, alberghi centri commerciali, etcc.. E tutta sta roba non sarà mai proprietà della asriomma, ma di un americano e di un costruttore. Il sindaco e tutta la giunta chiaramente hanno dato carta bianca, nessuna voce fuori dal coro che osi mettere in dubbio l'onestà di questa megaspeculazione edilizia. I riommers so tutti contenti che la magica giocherà tra due anni nel nuovo stadio di straproprietà della roma

e con le infrastrutture per raggiungere il complesso a spese del pubblico. :sisi:

tutto molto bello se non fosse che il Comune ha già acclarati oltre 800 mln di debiti

per i quali continua a batter cassa al Governo ogni 2x3 (minuti)

una banca tiene in piedi la baracca calcistica giallozozza da anni e pare prevedere

la nuova sede con una speculazione edilizia altrove inimmaginabile e pure aspettando la

legge sugli stadi per grattare un po' di formaggio (tralaltro dove ormai c'è rimasta la crosta...forse...)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Apr-2008
44,077 posts

STADIO ROMA Bellinazzo (Il Sole 24 Ore): “Non è un asset immobiliare della Roma ma di Pallotta”

Il nuovo stadio

Marco Bellinazzo, giornalista de “Il Sole 24 ore“, ha parlato della situazione del nuovo Stadio della Roma e dei possibili sviluppi futuri. Ecco di seguito le sue dichiarazioni:

“Se nella Roma entrasse un nuovo socio di proprietà dovrebbe acquistare lo Stadio da Pallotta, non se lo ritroverebbe automaticamente. Sembra un formalismo man non lo è se consideriamo i possibili scenari che nel mondo del calcio. Non è un asset immobiliare della Roma. Il Bayern Monaco ha uno stadio di proprietà gestito da una società esterna ma controllata dal Club. Qui a Roma, invece, giuridicamente è diverso dal Club tedesco. Finchè Pallotta sarà presidente cambia poco, se dovessero modificarsi le quote di maggioranza giuridicamente diventerebbe una novità”.

"Ahò..a Bellinazzo ma nun ce stà a rompe er c....o stadio più mejo der monno è da Riomma e basta!"

t6f66d.png

Edited by Tiger Jack

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jun-2006
9,555 posts

e con le infrastrutture per raggiungere il complesso a spese del pubblico. :sisi:

tutto molto bello se non fosse che il Comune ha già acclarati oltre 800 mln di debiti

per i quali continua a batter cassa al Governo ogni 2x3 (minuti)

una banca tiene in piedi la baracca calcistica giallozozza da anni e pare prevedere

la nuova sede con una speculazione edilizia altrove inimmaginabile e pure aspettando la

legge sugli stadi per grattare un po' di formaggio (tralaltro dove ormai c'è rimasta la crosta...forse...)

UniCredit ha un problema, deve rientrare delle predite legate all'acquisto degli asset della famiglia Sensi. Ha provato a vendere la Roma ma il prezzo era troppo elevato per una squadra che ha l'appeal del Sunderland o del Wolsburg e nessuno c'è cascato.

Ghizzoni e Fiorentino son rimasti con il cerino in mano.

Per disfarsi della squadra a prezzo di realizzo hanno tentato la carta della rivalutazione, dirigenti strasopravvalutati ,giovani emergenti, allenatori inesperti gran propaganda ma soprattutto costi ridottissimi.

Risultato la roma per due anni è stata poco più di una barzelletta tenuta a galla dai buoni uffici della grancassa mediatica e dagli agganci delle loro Amica Banca. Ma in sostanza anche la seconda fase è andata a puttane.

A questo punto, signori, si cambia ancora ma almeno stavolta la fortuna li assiste.

Invece di Allegri, Mazzarri o Diosolosacchì ecco lo sconosciuto Gracia che con un pugno di scarti e parametri zero dati per bolliti mette insieme qulcosa di molto vicino ad una squadra di calcio.

Fanno quasi novanta punti, peccato che qualcuno ne fa un po' di più.

Sono i novanta punti che al momento sono la rovina della Roma e che ha affrettato l'operazione stadio.

Pur non avendo vinto una ceppa Pijanic, Gervinho Benatia e Co, si sentono in diritto di battere cassa, Pallota da contratto non caccia un soldo, UniCredit trsccheggia, ma il rischio è quello di perdere pezzi pregiati e quindi di sfasciare la squadra che diventerebbe meno appetibile ed ecco allora arrivare una serie di ex giocatori come Keita ed Ashley Cole che manco la NASL...non se sa mai.

Nel frattempo grazie ai potenti mezzi dell'alta finanza viene espropriato un poveraccio del proprio terreno grazie ai debiti che quest'ultimo aveva con la Banca che lo fa acquistare a tal Parnasi ed ecco pronto il terreno dove sorgerà il megastadio con annessa speculaziuone edilizia ben mascherata, il tutto con la benedizione di un sindaco, Marino, sul quale sorvolo ed un assessore Caudo, ben contento di tutta la pubblicità ricevuta, peccato che Roma prima dello stadio avrebbe bisogno di ben altre infrastrutture.

Morale? Se, e ribadisco se, lo stadio verrà mai costruito, resterà uno stadio di proprietà della società alla quale appartiene e che non è la AS Roma ma un qualcosa che fa capo a Pallotta e forse ad UniCredit e quindi fino al momento in cui la banca trovasse un acquirente per la AS Roma la strana coppia Banca-Pallotta godrebbe degli emolumenti prodotti dall' impianto con annessi e connessi fra i quali l'affitto che la S Roma dovrà pagare.

Al momento della vendita chi fosse interessato anche allo stadio oltre che alla squadra dovrà cacciare bei soldi con gaudo magno della coppietta Raptor-UniCredit se invece le cessione riguardasse solo AS Roma la "coppietta" rimarrebbe proprietaria dell'impianto con tutto ciò che ne deriva.

Insomma se arriva lo stadio per Fiorentino e Pallotta il futuro è comunque roseo.

Intanto i cesaroni sognano Quadrato, Etoò e Iturbe, la Sciampiom Lig e o scudetto.

Sogni d'oro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Jan-2011
15,420 posts

oooh cambia invece, e nell'epoca del Fair Play finanziario pure di tanto...

Uno stadio di proprietà significa avere la possibilità di iscrivere una attività patrimoniale, che poi sarà oggetto di ammortamento (cioè un costo non monetario). Inoltre significa averne la piena disponibilità e la possibilità di fare incasso non solo con le partite ma con tutta una serie di altri eventi. Inoltre aumenta il valore della società e, soprattutto se la società è anche quotata, la rende più appetibile agli investitori di borsa. Inoltre la società è considerata più affidabile sotto il profilo creditizio.

Uno stadio in affitto significa dover pagare un affitto (cioè un costo monetario). Significa non averne la disponibilità totale. Soprattutto significa che lo stadio è una cosa separata. Praticamente Pallotta e soci usano la Roma per fare la loro bella speculazione immobiliare romana.

Anche il fatto che la proprietà reinvestirà i ricavi nella roma non è più facilmente praticabile, perchè il fair play finanziario non te lo consente.

dopodichè la società sportiva potrebbe tranquillamente fallire per questi signori.

si tirano su dei bei palazzoni, si vendono appartamenti e fanno ricavi in sfregio al territorio, si porta qualche attività commerciale finchè dura ... e poi si scappa col bottino, lasciando solo cemento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Apr-2008
44,077 posts

UniCredit ha un problema, deve rientrare delle predite legate all'acquisto degli asset della famiglia Sensi. Ha provato a vendere la Roma ma il prezzo era troppo elevato per una squadra che ha l'appeal del Sunderland o del Wolsburg e nessuno c'è cascato.

Ghizzoni e Fiorentino son rimasti con il cerino in mano.

Per disfarsi della squadra a prezzo di realizzo hanno tentato la carta della rivalutazione, dirigenti strasopravvalutati ,giovani emergenti, allenatori inesperti gran propaganda ma soprattutto costi ridottissimi.

Risultato la roma per due anni è stata poco più di una barzelletta tenuta a galla dai buoni uffici della grancassa mediatica e dagli agganci delle loro Amica Banca. Ma in sostanza anche la seconda fase è andata a puttane.

A questo punto, signori, si cambia ancora ma almeno stavolta la fortuna li assiste.

Invece di Allegri, Mazzarri o Diosolosacchì ecco lo sconosciuto Gracia che con un pugno di scarti e parametri zero dati per bolliti mette insieme qulcosa di molto vicino ad una squadra di calcio.

Fanno quasi novanta punti, peccato che qualcuno ne fa un po' di più.

Sono i novanta punti che al momento sono la rovina della Roma e che ha affrettato l'operazione stadio.

Pur non avendo vinto una ceppa Pijanic, Gervinho Benatia e Co, si sentono in diritto di battere cassa, Pallota da contratto non caccia un soldo, UniCredit trsccheggia, ma il rischio è quello di perdere pezzi pregiati e quindi di sfasciare la squadra che diventerebbe meno appetibile ed ecco allora arrivare una serie di ex giocatori come Keita ed Ashley Cole che manco la NASL...non se sa mai.

Nel frattempo grazie ai potenti mezzi dell'alta finanza viene espropriato un poveraccio del proprio terreno grazie ai debiti che quest'ultimo aveva con la Banca che lo fa acquistare a tal Parnasi ed ecco pronto il terreno dove sorgerà il megastadio con annessa speculaziuone edilizia ben mascherata, il tutto con la benedizione di un sindaco, Marino, sul quale sorvolo ed un assessore Caudo, ben contento di tutta la pubblicità ricevuta, peccato che Roma prima dello stadio avrebbe bisogno di ben altre infrastrutture.

Morale? Se, e ribadisco se, lo stadio verrà mai costruito, resterà uno stadio di proprietà della società alla quale appartiene e che non è la AS Roma ma un qualcosa che fa capo a Pallotta e forse ad UniCredit e quindi fino al momento in cui la banca trovasse un acquirente per la AS Roma la strana coppia Banca-Pallotta godrebbe degli emolumenti prodotti dall' impianto con annessi e connessi fra i quali l'affitto che la S Roma dovrà pagare.

Al momento della vendita chi fosse interessato anche allo stadio oltre che alla squadra dovrà cacciare bei soldi con gaudo magno della coppietta Raptor-UniCredit se invece le cessione riguardasse solo AS Roma la "coppietta" rimarrebbe proprietaria dell'impianto con tutto ciò che ne deriva.

Insomma se arriva lo stadio per Fiorentino e Pallotta il futuro è comunque roseo.

Intanto i cesaroni sognano Quadrato, Etoò e Iturbe, la Sciampiom Lig e o scudetto.

Sogni d'oro.

Complimenti!

Hai fatto un quadro esatto della situazione, basato su fatti reali ed oggettivi.

Tutto il resto è solo fuffa....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Apr-2007
7,351 posts
Stadio della Roma, trappola di cemento. Ira ambientalista: “Progetto trasformato” (COMUNICATO LEGAMBIENTE)

Ma quale Stadio, è una operazione immobiliare e finanziaria. Legambiente non usa mezze parole per denunciare quello che agli ambientalisti appare come una rivoluzione della dimensione del progetto dove accanto alla nuova casa della Roma e alle sue attrezzature, sono spuntati nuovi edifici per uffici per 920mila metri cubi e hotel per 48mila.

Ci troviamo di fronte a 960mila metri cubi di nuove previsioni che nulla hanno a che fare con lo stadio e che rappresentano una operazione immobiliare colossale per una città come Roma – ha dichiarato Edoardo Zanchini, vicepresidente Nazionale dell’associazione ambientalista che anticipa in una nota “le osservazioni che presenterà al progetto dello stadio dopo aver preso visione e analizzato nel merito i materiali depositati presso la Casa della Città“.

Tra le promesse fatte alla presentazione del plastico del nuovo Stadio della Roma il 26 Marzo e il vero progetto consegnato il 13 Maggio molte cose sono cambiate intorno a una operazione immobiliare e finanziaria dai contorni non ancora del tutto noti – continua Zanchini – l’unica certezza rimasta è proprio lo stadio, mentre intorno sono cambiate due condizioni assai rilevanti. Per dare una idea della dimensione della trasformazione prevista, è come se 9 Hotel Hilton, il grande albergo in cima a Monte Mario, fossero realizzati a Tor di Valle, accanto allo Stadio della Roma e agli interventi commerciali.”

Sotto accusa anche il piano di trasporto pubblico: secondo Legambiente i tifosi della Roma saranno costretti a prendere l’auto e pagheranno a caro prezzo il parcheggio. Sono infatti spariti i progetti del prolungamento della Linea B della metro alla stazione Muratella, con l’interscambio con la linea FM3, e la fermata Tor di Valle della linea Roma-Lido sarà l’unica via d’accesso. Le migliaia di tifosi che prenderanno la macchina dovranno pagare 10 euro per parcheggiare.

Infine dito puntato sugli aspetti idrogeologici di un intervento realizzato accanto al fiume Tevere e a pochi passi dal Rio Vallerano, uno dei maggiori torrenti del reticolo del reticolo fluviale. “Al Comune di Roma chiediamo di garantire l’interesse pubblico rispetto a una operazione di questo tipo, che vi potrà essere solo con modifiche al progetto e con il ripristino del prolungamento della Metro B, e attraverso una variante al Piano regolatore che stralci previsioni di pari dimensione per evitare una ulteriore cementificazione del territorio di Roma”, ha concluso Zanchini.

(affaritaliani.it, 10.07.2014)

E' fatta. ormai siamo ai dettagli...........

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Apr-2007
7,351 posts

Comunicato Legambiente Lazio:

Nuovo Stadio della Roma

Cancellato il prolungamento della Metro B, i tifosi pagheranno 10 euro per il parcheggio auto

Oltre un milione di metri cubi di nuove cubature, di cui 920mila per uffici e alberghi che nulla hanno a che fare con lo stadio.

Legambiente “Senza il prolungamento della Metro B, annunciato e ora cancellato, dov’è l’interesse pubblico per un intervento che è la più grande variante al PRG mai realizzata a Roma?”

Legambiente anticipa le osservazioni che presenterà al progetto dello stadio dopo aver preso visione e analizzato nel merito i materiali depositati presso la Casa della Città. “Tra le promesse fatte alla presentazione del plastico del nuovo Stadio della Roma il 26 Marzo e il vero progetto consegnato il 13 Maggio molte cose sono cambiate intorno a una operazione immobiliare e finanziaria dai contorni non ancora del tutto noti” - ha commentato Edoardo Zanchini vicepresidente nazionale di Legambiente –“ L’associazione ambientalista sottolinea come l’unica certezza rimasta sia proprio lo stadio, mentre intorno sono cambiate due condizioni assai rilevanti. La prima riguarda la dimensione urbanistica del progetto, dove accanto allo stadio e alle sue attrezzature, sono “spuntate” previsioni edificatorie a destinazione uffici per 920mila metri cubi e turistico/alberghiere per 48mila. Da questi conti Legambiente ha volutamente scelto di tenere fuori le previsioni commerciali, per ristoranti e bar, pari a 62mila metri cubi perché sono quelle proprie dello stadio. “Ci troviamo di fronte a 960mila metri cubi di nuove previsioni che nulla hanno a che fare con lo stadio e che rappresentano una operazione immobiliare colossale per una città come Roma” ha dichiarato Edoardo Zanchini. Per dare una idea della dimensione della trasformazione prevista, è come se 9 Hotel Hilton (il grande albergo in cima a Monte Mario) fossero realizzati a Tor di Valle, accanto allo Stadio della Roma e agli interventi commerciali. “Vorremmo capire, soprattutto, come una previsione di questo tipo si possa giustificare in assenza di un potenziamento del trasporto pubblico come quello annunciato alla presentazione del progetto da parte sia dell’amministrazione comunale che del proponente. I tifosi della Roma saranno infatti costretti a prendere l’auto e pagheranno a caro prezzo il parcheggio”. Legambiente mette in evidenza come dalle carte dell’operazione è infatti sparito il prolungamento della Linea B della metro alla stazione Muratella, con l’interscambio con la linea FM3, di cui avevano parlato sia l’assessore Caudo che l’imprenditore Parnasi. L’accessibilità pubblica prevista sarà solo quella possibile con la Linea Roma-Lido alla fermata Tor di Valle, tant’è che si stima che il 75% dell’accessibilità sarà con mezzi privati. I romanisti dovranno pagare, amara sorpresa, 10 euro per parcheggiare l’auto. Oltretutto, lo stesso 25% di trasporto pubblico attraverso la Roma-Lido è assol
utamente sovradimensionato visto che si considera un passaggio di 8 treni l’ora, quando attualmente sono in media 4 e la domenica 2. “Il progetto del nuovo stadio della Roma si è trasformato in una operazione immobiliare colossale, con evidenti vantaggi per i costruttori, molto meno chiari per la città e gli stessi tifosi. Al Comune di Roma chiediamo di garantire l’interesse pubblico rispetto a una operazione di questo tipo, che vi potrà essere solo con modifiche al progetto e con il ripristino del prolungamento della Metro B, e attraverso una variante al Piano regolatore che stralci previsioni di pari dimensione per evitare una ulteriore cementificazione del territorio di Roma” ha concluso Zanchini.

Legambiente sta elaborando le osservazioni al progetto dello Stadio che presenterà al Comune entro il mese di Luglio e che approfondiranno anche gli aspetti idrogeologici, tema delicatissimo per un intervento realizzato accanto al Fiume Tevere “In un momento storico in cui le bombe d’acqua dovute ai cambiamenti climatici sono all’ordine del giorno, costruire a pochi passi da fiumi e torrenti è quanto mai pericoloso – dichiara Roberto Scacchi direttore di Legambiente Lazio -, e a Roma si sta progettando la costruzione di quasi un milione di nuovi metri cubi di cemento, oltre che dello stadio, a pochi passi dal Tevere e in questo caso anche del Rio Vallerano, uno dei maggiori torrenti del reticolo del reticolo fluviale secondario della capitale, che, già oggi, implica intorno al suo corso 481,3 ettari di territorio a rischio idrogeologico con ben 11.700 abitanti lì residenti (dati ABTevere).”
Tutte questioni che in ogni caso, anche se l’iter seguito è quello della Legge sugli stadi che permette di velocizzare i tempi di approvazione del progetto, dovranno essere affrontati nella Conferenza di Servizi nella quale saranno coinvolti Regione Lazio e Autorità di Bacino.

(http://us7.campaign-archive2.com/?u=f5667aa6a656ce93ef6b10ea0&id=cfaad4a035)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Apr-2007
315 posts

un mione de metri cubbi con un miardo d'euri. Checcevò?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
Joined: 28-Oct-2020
0 posts

è pronto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Jan-2011
11,150 posts

LA GENTE VOJONO 'O STADIO

LAGAMBIE' NU ROMPE ER c****

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jun-2006
9,555 posts

Complimenti!

Hai fatto un quadro esatto della situazione, basato su fatti reali ed oggettivi.

Tutto il resto è solo fuffa....

Ti ringrazio, ma non ho fatto altro che sintetizzare la situazione. Ma vallo a far capire agli attenti fruitori de Il Romanista. Se tiri fuori st'argomento con un peperone ti dice che è tutta invidia e che le voci contrarie sono di quelli che vogliono impedire alla Roma di diventare uno squadrone.

Come Gianni Minà che afferma che in Brasile è tutto tranquillo e che le voci dissenzienti o le notizie degli scontri sono solo propaganda messa in giro da chi ha paura che il Brasile diventi una superpotenza.

A Minà...fat spinzar!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...